Sei sulla pagina 1di 5

TENUTA TOMBOLO

La Tenuta di Tombolo occupa la parte pi


meridionale del Parco, racchiude le coste diMarina
di Pisa,TirreniaeCalambrone.
Il nome della Tenuta deriva dal latino tumulus, che
significa rilievo del terreno, ed indica chiaramente
come il territorio abbia origine dai cordoni di dune
costiere prodotte dal costante apporto dei
sedimenti fluviali.
Il territorio che corrisponde alla Tenuta di Tombolo
ha subito nel corso dei secoli notevoli modificazioni.
In epoca romana esisteva il Sinus Pisanus dove si
trovava il Portus Pisanus.
L'Arno sfociava in mare nei pressi del centro abitato
di San Piero a Grado, che costituiva uno scalo
fluviale. Nel corso dei secoli il continuo apporto di
sedimenti fluviali costrinse lo spostamento del
porto fino al suo abbandono.

BASILICA DI SAN PIERO A


GRADO

La Basilica di San Piero a Grado sorse in prossimit di uno


scomparso scalo fluviale, chiamato Grado, dove secondo la
tradizione sarebbe approdato l'apostolo Pietro.
Gli scavi archeologici hanno riportato alla luce le fondazioni di
un edificio paleocristiano costruito su resti civili romani, poi
sostituito da una chiesa pi ampia durante l'alto Medioevo
(VIII-IX secolo).
La costruzione attuale, iniziata nel X secolo e modificata tra la
fine dell'XI e gli inizi del XII secolo, presenta una struttura
basilicale a tre navate con l'insolita presenza di due corpi
L'esterno
absidati. scandito da
lesene ed archetti pensili
sopra i quali sono inseriti
preziosi bacini ceramici.
Dell'imponente campanile
del XII secolo, distrutto
nel
1944,

stato
ricostruito
solo
il
basamento.

L'interno, con copertura a


capriate,

diviso
da
colonne di spoglio con
capitelli classici e nella
parte
occidentale
un
ciborio gotico, degli inizi
del XIV secolo, segna il
luogo in cui San Pietro
avrebbe predicato per la
prima volta.
Sulle pareti della navata
centrale si svolge un vasto
ciclo
di
affreschi,
recentemente restaurato,
eseguito
dal
lucchese
Deodato
Orlandi:
nella
parte inferiore i Ritratti dei
Pontefici,
nella
zona
intermedia le Storie della
vita di San Pietro e nella
parte superiore le Mura

TENUTA DI
COLTANO
La frazione diColtano un piccolo borgo
agricolo, antico possedimento mediceo.
Allinterno della tenuta, immersa e nascosta nel
verde, troviamo laVilla Medicea, al centro di
una vasta piana circondata da alberi ad alto
fusto.
780: prima testimonianza sulla propriet dei
terreni della Tenuta
1562: passaggio della propriet dai monaci
all'Ordine Militare dei Cavalieri di Santo
Stefano.
1586:
realizzazione
villa
da
Bernardo
Buontalenti.
Il palazzo, di forma rettangolare con torri
angolari ad angoli acuti, presenta una facciata
composta da due piani con portone centrale ad
arco a tutto sesto. Le finestre, come il portone,
sono tutte di pietra serena e sono messe a

CENTRO RADIO DI COLTANO


Nel 1911 Guglielmo Marconi install poco
lontano dal Palazzo Mediceo la celeberrima
Stazione Radiotelegrafica. Il Centro, che
fino al 1940 veniva regolarmente impiegato
per comunicazioni con tutto il mondo, ebbe
distrutte completamente le antenne durante la
seconda guerra mondiale, mentre la Palazzina
Marconi
sub solonon
minimi danni.
Le
antenne
vennero
pi
ricostruite
e
le
strutture
non
vennero
pi
riutilizzate.
Attualmente
la
Palazzina
Marconi
versa in stato di
grave degrado.