Sei sulla pagina 1di 26

IL RISCALDAMENTO ED

I SUOI EFFETTI

Di Alessandra Tiloca

ESISTONO DIVERSE TEORIE SUL


RISCALDAMENTO.
NELLA PRATICA TROVIAMO
DIVERSE ABITUDINI

QUAL' E' LO SCOPO?

QUELLO DI INNALZARE LA
TEMPERATURA DEL CORPO PER
MIGLIORARE LA PRESTAZIONE

IN QUESTO LAVORO VERRANNO


ESPOSTI I RISULTATI DI 6 STUDI
SPERIMENTALI SUL TEMA:
EFFETTO DELLA TEMPERATURA
EFFETTO SULLA PRESTAZIONE

1 ESPERIMENTO
durata temporale eleveta e carico di
scarsa intensit

18 SOGGETTI 10 MASCHI 8 FEMMINE


ETA': 20/30
CICLOERGOMETRO: 130 WATT
FREQUENZA PEDALATA: 70/80 giri/min
DURATA: 45'
TEMPERATURA DI PARTENZA: 36,1 m 36,9 f
TEMPERATURA FINALE: 37,7 m 38 f

COSA VUOL DIRE?


CHE NEL CASO DI UN CARICO DI
RISCALDAMENTO AL CICLOERGOMETRO,
DI SCARSA INTENSITA', UNIFORME, MA
PROLUNGATO, CON ACCENTO SUL
VOLUME, NON SI RILEVA UN AUMENTO
DELLA TEMPERATURA INTERNA FINO AL
VALORE DI RIFERIMENTO (39,0). MA
CHE LE FEMMINE HANNO DEI VALORI
PIU' ELEVATI CHE I MASCHI.

2 ESPERIMENTO
CARICO MASSIMALE DI BREVE
DURATA

14 SOGGETTI: 7 MASCHI E 7 FEMMINE

CICLOERGOMETRO: 4,5 WATT/Kg di peso corporeo


fino ad interruzione del carico (0,41' m ; 0,28' f)

FREQUENZA PEDALATA: 130 giri/min

TEMPERATURA PRIMA DEL TEST: 36,1 m 36,6 f

TEMPERATURA A FINE TEST: +1,3 m +0,9 f

TEMPERATURA MEDIA: 37,4 m 37,5 f

COSA VUOL DIRE?

INTENSITA' MASSIMALI DI BREVE DURATA


PORTANO AD UN AUMENTO SIGNIFICATIVO
DELLA TEMPERATURA CORPOREA INTERNA.
LA MAGGIORE DURATA DEL CARICO NEI
SOGGETTI DI SESSO MASCHILE (0,41')
PRODUCEVA UN INNALZAMENTO DELLA
TEMPERATURA PIU' ELEVATO DEL CARICO DI
MINORE DURATA DEI SOGGETTI DI SESSO
FEMMINILE (0,28')

3 ESPERIMENTO
DURATA TEMPORALE MEDIA E CARICO
PROGRESSIVO-MASSIMALE

SOGGETTO: 1
ETA': 25
ALTEZZA: 1,85
PESO: 74 Kg
CICLOEGOMETRO: 20'/2OOWATT
FERQUENZA PEDALATA: 80 giri/min per i primi 10 minuti e
100 giri/min dai 10' ai 20'
I PRIMI 10 MIN frequenza polso 188 e temperatura 39,1
I SECONDI 10 MIN: frequenza cardiaca 152 e temperatura 38,2

COSA VUOL DIRE?

IN UN CARICO PROGRESSIVOMASSIMALE (CIOE' FINO A


RAGGIUNGERE UN CARICO
MASSIMALE DI BREVE DURATA) E DI
DURATA MEDIA (CIRCA 20 MIN) LA
TEMPERATURA INTERNA DEL CORPO
S'INNALZA FINO AI 39 RICHIESTI

PER RAGGIUNGERE LA TEMPERATURA DEL


CORPO OTTIMALE, E CIOE 39C,
L'INTENSITA' SVOLGE UN RUOLO
MAGGIORE CHE LA DURATA DEL CARICO.
LA DURATA DEL CARICO INFLUISCE SULL'
AUMENTO DELLA TEMPERATURA INTERNA
DEL CORPO, SOLO SE E' LEGATO CON UNA
INTENSITA' CHE COME MINIMO DEVE
ESSERE SUB-MASSIMALE.
SI DEDUCE CHE CON UN PROGRAMMA DI
20-25 MIN AD INTENSITA' SUB MASSIMALE E
PORTATO FINO AD UN CARICO MASSIMALE
DI BREVE DURATA E' QUELLO CON IL
MIGLIOR RISULTATO

L'EFFETTO DEL
RISCALDAMENTO SULLA
PRESTAZIONE

1 ESPERIMENTO
MASSIMA FREQUENZA DI PEDALATA
SOGGETTI: 10 (5 maschi e 5 femmine)
Resistenza

U/min

U/min

Aumento della
Ef fetto del
Prestazione Riscaldamento
(con riscaldamento)(senza riscaldamento)

Maschi
50 watt
150 watt
250 watt
350 watt

215
207
199
188

200
194
186
175

107,5
106,5
106,98
107,42

7,50%
6,70%
7,00%
7,40%

Femmine
50 watt
150 watt

177
166

177
166

102,77
106,62

6,80%
6,60%

COSA VUOL DIRE?

SI PUO' DIRE CHE PER QUANTO


RIGUARDA LA PRESTAZIONE
RAPPRESENTATA DAL RAGGIUNGERE
LA MASSIMA FREQUENZA DI PEDALATA
ALL'ERGOMETRO, L'EFFETTO DI UN
RISCALDAMENTO INTENSIVO
AMMONTA A CIRCA IL7% E CIO'
CORRISPONDE A QUELL'INCREMENTO
DI PRESTAZIONE OTTIMALE AL QUALE
SI TENDE

2 ESPERIMENTO
LANCIO DEL PESO DA FERMO CON E SENZA
RISCALDAMENTO, INCREMENTO DELLA
TEMPERATURA INTERNA DEL CORPO E DELLA
PRESTAZIONE

CRITERIO

Con il riscaldamento Senza riscaldamento


(maschi e femmine) (maschi/femmine)

Incremento della prestazione


(maschi/femmine)

Lancio del peso


Risultato massimo minimo
Temper del corpo T
Massimo aumento della T
Soggetti : 12 maschi, 12 femmine

8,88/7,85m
8,63m/7,50
10,20m-7,24m/9,30m-6,06
10,28m-7,10/9,28m-6,25m
36,4/3/37,4C
36,0/37,=C
+ 1,8/ +2,1C

0,25/0,35/2,9/4,7%

Il riscaldamento prevedeva una durata


di 20' comprendenti: corsa, esercizi di
salto, esercizi di allungamento e di
forza, effettuato con una intensit
media, dopodich venivano effettuati
i lanci.
Dieci soggetti femmine
ebbero il loro migliore risultato dopo
il riscaldamento, mentre dai maschi
solo sei lo ottennero.

Quindi l'influenza del riscaldamento


sulle prestazioni di lancio del peso
scarsa, sia nei maschi che nelle
femmine. Anche l'incremento della
temperatura interna del corpo ottenuta
con un riscaldamento di questo tipo
era di entit media

3 ESPERIMENTO
ACCELLERAZIONE MASSIMALE
velocit del movimento di spinta degli arti superiori su un
carrello con opposizioni diverse dal movimento
SOGGETTI: 10 MASCHI 10 FEMMINE
RISCALDAMENTO: 20'
ARM-PRESS: 35 di inclinazione
TEMPERATURA: 37-37,2 m; Costante nelle femmine
Entit del peso in % della
Forza massima individuale
100% senza riscaldamento
100% con riscaldamento
70% senza riscaldamento
70% con riscaldamento
30% senza riscaldamento
30% con riscaldamento
10% senza riscaldamento

Maschi
Femmine
Massima velocit media (in m/s)
Maschi
Femmine
0,76
0,62
0,88 (+ 0,12)
0,63 (+0,01)
1,86
1,59
1,81
0,05
1,65 ( + 0,06)
6,2
5,03
6,33 (+ 0,13)
5,14 (+0,11)
12,68
9,44

Possiamo quindi concludere che un


riscaldamento di 20' eseguito senza
carichi di intensit adeguata produce un
aumento minimo della temperatura
interna del corpo, ma non
statisticamente significativo, anche se
migliora la componente rapida.

I sei studi sperimentali mostrano che,


l'aumento della temperatura del corpo pu
essere ottenuta solo se nel quadro di un carico
di media durata (20-25 min) vengono
realizzate intensit di carico elevate (effetto
sulla temperatura) e che, dall'altro, l'effetto
sulla prestazione, nel caso pi favorevole (39)
ammonta a circa il 7% e sar minore tanto
quanto minore sar l'aumento della
temperatura.

In pratica cosa vuol dire!

Un riscaldamento dell'intensit
richiesta e l'incremento della
temperatura interna del corpo a 39C,
sono necessari solo quando si
vogliono raggiungere i livelli di
massimi di prestazione.

Al contrario per chi pratica


sport nel tempo libero o per
hobby, raggiungere incrementi
di prestazione di circa il 7%
non importante