Sei sulla pagina 1di 39

Dott.

Francesco Terrasi SPES Trento

Formazione e conduzione
dellimpulso nel cuore

Differenze elettrofisiologiche
delle cellule cardiache
Cellule Atr. e Ventr.
Comuni

Cellule nodo S-A , A-V,


His

Eccitabilit

Automatismo

Capacit di

Eccitabilit

propagare limpulso

Capacit di propagare

limpulso

Potenziale dazione delle cellule con


automatismo

Potenziale dazione delle cellule senza


automatismo

Lelettrocardiogramma
Il corpo umano un conduttore 3-D non

omogeneo della corrente elettrica, all


interno del quale le cellule miocardiche
si comportano come generatori elettrici.
Le correnti elettriche prodotte a livello
cardiaco si diffondono alla superficie e
generano potenziali elettrici con
differenze di voltaggio fra le diverse
parti della superficie corporea.
Lelettrocardiogramma registra lattivit
elettrica cardiaca sulla superficie del
corpo umano misurando le differenze di
voltaggio prodotte da tale attivit.

Basi elettrofisiologiche dellECG


Depolarizzazione e ripolarizzzione

Nelluomo la depolarizzazione inizia dal subendocardio e si


dirige verso lepicardio,
per cui il dipolo della depolarizzazione ha il polo positivo
diretto verso lelettrodo
esplorante sul torace, che registra
una deflessione positiva.
La ripolarizzazione inizia dalepicardio e si dirige verso
lendocardio, ha quindi una direzione opposta alla
depolarizzazione.
Il dipolo della ripolarizzazione ha quindi il polo positivo diretto

Principi pratici di base dellECG

About MD Consult | Contact Us | Terms and Conditions | Privacy Policy | Registered User Agreement
www.mdconsult.com

Principi pratici di base dellECG

Lampiezza della deflessione registrata


dallelettrodo esplorante
direttamente
correlata alla massa del muscolo attivato

Lampiezza della deflessione registrata


dallelettrodo esplorante inversamente
correlata alla distanza fra lelettrodo ed il muscolo

Componenti principali di un sistema di


registrazione ECG

1) Elettrodi
2) Derivazione ECG
3) Terminali dingresso
4) Voltmetro+Amplificatore
5) Registratore

6 der. periferiche

6 der. precordiali

Goldberger: Clinical Electrocardiography: A Simplified Approach, 6th ed., Copyright 1999 Mosby, Inc.

Posizioni degli elettrodi delle derivazioni periferiche

Posizioni degli elettrodi delle derivazioni toraciche

Derivazioni periferiche bipolari


(I,II,III)
e derivazioni toraciche unipolari
(V1-V6)

ECG normale e relazione col potenziale


dazione

Onda P: depolarizzazione
atriale
Intervallo P-Q: Tempo di
conduzione A-V
Complesso QRS:
Depolarizzazione ventr. ( Fase
0 del potenziale dazione)
Segmento ST: Ripolarizzazione
ventr.
(Fase 2 di ripol.
lenta )
Onda T: Ripolarizzazione ventr.
(Fase 3 di ripol.
rapida)
Onda U: Origine incerta

Valori normali di durata dellonda P, del


QRS e degli intervalli P-Q e Q-T
nelladulto
Onda P
Intervallo P-Q
Complesso QRS
Intervallo Q-T

0,08-0,11 sec
0,12-0,20 sec.
0,08-0,10 sec.
< 0,44 sec

Direzione della depolarizzazione


atriale
e morfologia dellonda P
sinusale

ECG normale

Tachicardia sinusale > 100 senza sforzo o stress

Bradicardia sinusale <60

Aritmia sinusale o respiratoria o respiro-fasica

Fibrillazione atriale

Flutter atriale

BAV II MoBitz 1

BAV di III grado o totale

Ischemia ed Infarto
Miocardico
Dal punto di vista ecgrafico lischemia

miocardica acuta determina modificazioni


transitorie della ripolarizzazione ventricolare
interessanti il tratto ST e londa T, mentre
linfarto miocardico determina lo sviluppo di
onde Q espressione della necrosi del
miocardio che diventa incapace di generare
potenziali elettrici.

Alterazioni ECG nellischemia miocardica acuta

Criteri ecg diagnostici


di ischemia miocardica acuta
Ischemia transmurale: Sopraslivellamento del tratto ST

1 mm in 1 o pi derivazioni eccetto aVR


Ischemia subendocardica: Sottoslivellamento del tratto

ST ad andamento rettilineo o discendente 1 mm in 1 o


pi derivazioni oppure sotto-slivellamento del tratto ST
ad andamento ascendente 1 mm misurato 80 msec
dopo il punto J

Infarto anteriore esteso in fase iperacu

Infarto inferiore in fase acuta

Diagnosi differenziale del sopraslivellamento


di ST

Sopra-ST acuto
IMA
Angina variante di Prinzmetal
Pericardite acuta
Miocardite acuta
Embolia polmonare auta
Iperpotassiemia
Sopra- ST stabile cronico
Early repolarization
Sindrome diBrugada
- Aneurisma VS
- Cardiomiopatia ipertrofica
- Iatrogeno (antiaritmici classe I A)

Extrasistoli atriali