Sei sulla pagina 1di 23

Struttura del corso: logica e combinatoria

+ algebra astratta. Gli studenti dei corsi


precedenti possono optare tra vecchio e
nuovo programma.
fino a met novembre logica e
combinatoria full immersion, dopo
prevalentemente algebra + esercizi e
complementi di logica
Orari: marted 12-14 aula 2 PA, gioved
11-14 aula 2 PA, venerd 11-14 aula 8
matematica
Esami: due scritti + orale. Esoneri: il
primo subito prima di Natale, il secondo a

www.dm.uniba.it/Members/borzacchini

Tutorials e Presentazioni pptx


F.A.Q.
Risoluzione dei problemi degli scritti
Esiti degli scritti

Introduzione al pensiero formale, alla


manipolazione dei segni, allidea
rigorosa di dimostrazione e al
ragionamento algoritmico,
sia per preparare allo studio della
matematica, sia perch il computer
una macchina sintattica, sia perch la
logica alla base della computer
science
pre-nozioni zero
dimostrazioni zero
Esame da fare subito! Se no diventa un
incubo!

Introduzione
alla
LOGICA MATEMATICA
Corso di Matematica
Discreta.
Corso di laurea in Informatica.
Prof. Luigi Borzacchini
I. I segni, gli algoritmi, i linguaggi, la
rappresentazione, sintassi e semantica.

Che vuol dire matematica discreta?


Matematica e computer science
- Matematica col computer
La realt (quasi sempre) continua:
modelli matematici, matematica del
continuo, calcolo numerico, calcolo delle
probabilit, ricerca operativa

- Matematica del computer


Il computer, il linguaggio e il cervello sono
discreti: logica matematica, combinatoria,
algebra, teoria degli algoritmi e linguaggi
formali: il mondo dei segni

La logica, gli algoritmi,


largomentazione

La logica tratta delle argomentazion


razionali, in tutti i campi, dalla filoso
alla matematica, dal diritto alla tecn

C una qualche somiglianza tra i cal


(le operazioni, gli algoritmi) e i
ragionamenti, ad esempio filosofici?
Per Leibniz (XVII secolo) si!

mputer nasce dallidea che ogni argomentazione log


i dimostrazione, un algoritmo, e che ogni calcolo, o
oritmo una dimostrazione, una argomentazione log

I SEGNI
Qualcosa che sta per qualcosaltro (il
significato):
Leffetto per la causa (il fumo per il
fuoco, gli occhi lucidi per la febbre,
etc.)
Per convenzione (il fischio dellarbitro
per il fallo, le lettere per i suoni
alfabetici, etc.)
Per analogia o similitudine (silhouette
uomini
e poie c
lasui
x,bagni,
il segno
di
donne
segnali
stradali:
,
, etc.)

I segni matematici e logici


La x lincognita, quello che non si sa
e quindi non significa niente, non
sappiamo neanche se sia un numero,
un cliente, uno studente
I
segni algebrici non hanno un loro
significato.
x+2=5 mi dice che x=3. Anche se
supponiamo
di
sapere
che
cosa
Il significato che i segni matematici
significano
2, =, 5, da
dove
hanno
perso, +,
in realt
stato
ricaviamo
che
x
significa
o
denota
il
trasferito agli algoritmi che trattano
3?
segni,
e gli algoritmi manipolano solo

Sintassi e Semantica
La distinzione tra sintassi e semantica
caratterizza la logica matematica attuale
rispetto allantica logica aristotelica
La sintassi tratta della struttura formale
delle espressioni, a prescindere dal
significato. A un B una struttura
formale che descrive il tipo pi comune di
giudizi. Ma non sappiamo se sia vera o
falsa, dovremmo conoscere il significato
di A e B.
Il significato si associa a espressioni. In

La deduzione e la verit
Le deduzioni hanno aspetti tanto
semantici (contenutistici) che sintattici
(formali).
Ad esempio da Michele brindisino e
Tutti i brindisini sono pugliesi si deduce
Michele pugliese, ed il significato
Ma se dico: Michele un sarchiapone e
chiaro ed evidente.
Tutti i sarchiaponi sono sesquipedali,
posso dedurre formalmente Michele
sesquipedale, ma il significato oscuro: la
deduzione in questo caso un fatto solo
sintattico, relativo ad una forma del tipo a
un B, tutti i B sono C, e dunque a

Le primitive e i segni
interpretabili

Se in algebra numerica scrivo a+b=b+a


(la propriet commutativa), i segni usati
sono a, b, +, =. Ma hanno un ruolo
diverso i primi due dai secondi due.
Trattando di numeri, a e b sono segni
interpretabili, posso assegnare loro il
significato che desidero: a pu essere
interpretato come 3 o 7 o 3418, . E cos
anche b.
+ e = hanno invece un significato
immutabile, sono delle primitive

Il computer manipola segni

Che significa un segno quando lavori


col computer? Solo luso che di quel
segno faranno il sistema operativo o il
compilatore, che sono gli algoritmi che
manipolano i segni sul computer.
Alcuni segni sono interpretabili, indici,
parametri, indirizzi di memoria, etc.,
assegnabili a piacere, altri sono delle
primitive, il cui significato built in,
fissato nel compilatore dal modo con cui
n esistono algoritmi senza segni da manipolar
esso li manipola.
n esistono segni senza algoritmi che li manipo

Gli algoritmi e le macchine.


Lalgoritmo una macchina sintattica.
Il computer una macchina sintattica.
Input:
dati

algoritmo

Output:
soluzione

Sintattica perch consiste nel manipolare segni


secondo regole fisse indipendenti dal
significato dei segni.
Tuttavia, creare algoritmi non una procedura
meccanica. Pu essere facile o difficile, magari
talora banale.

Alfabeti e linguaggi formali

Un alfabeto un insieme di segni, ad


esempio: {a, b, c, d, , u, v, z}
lalfabeto italiano
Una sequenza finita di segni di un
alfabeto unespressione (o parola)
dellalfabeto- Indicheremo con
linsieme di tutte le parole.
Una parte L di detta un linguaggio.
Ad esempio {abaco, abate, abbinare,
uaggi naturali hanno unorigine storica e non sono
,
zucca,
zuzzurellone}

il
lessico
del
ati tramite regole precise. I linguaggi formali sono st
linguaggio italiano.
uiti artificialmente
e sono formati tramite regole pre

I linguaggi formali
Il linguaggio formale dato da una
grammatica generativa che produce
tutte e sole le espressioni del
linguaggio (formule ben formate).
Esempio: le espressioni aritmetiche

lfabeto: {+, -, , :, (, ), 0, 1, 2, 3, 4, ..}


rammatica: i) sono espressioni tutti i numeri
Se E una espressione, -E una espressione
) Se E1 e E2 sono espressioni, (E1 + E2), (E1 - E
E1 : E2), (E1 E2) sono espressioni.
i) nientaltro una espressione.

Un linguaggio pu essere usato come alfabeto


per un linguaggio pi complesso:
Alfabeto italiano Lessico italiano (parole)
Lessico Italiano Linguaggio italiano (frasi)
Frasi in italiano Libri in italiano
Cifre Numeri interi
Numeri interi, {+, -, , :, (, )} Espressioni
Espressioni Sequenza di espressioni
(eserciziario)
Cifre, simboli e lettere (tastiera) Istruzioni in
C++
Istruzioni in C++ Programmi in C++

La rappresentazione (semantica)
La rappresentazione
iconica

La rappresentazione
sintattica

CASA

Nessuna somiglianza, non


basa sulla somiglianza,
analitica (la lettera C di CASA
analitica (il camino nella
non corrisponde a nessuna
mmagine della casa la
parte di una casa), ha natura
mmagine di un camino),
linguistica, dipende da un
niversale, ma ha difficolt
particolare linguaggio, ma pu
i termini astratti, la verit,
rappresentare anche termini
negazione, lessere, etc.
astratti.
Talora si usano insieme i due tipi di
rappresentazione

Il triangolo semiotico

Sino dagli antichi Greci


la
rappresentazione
sintattica si
strutturata come un
triangolo i cui tre
parole (rosso) hanno una vertici sono
ensione (la rossit) ed unala realt, la mente e il
ensione (linsieme degli
linguaggio.
getti rossi). Il termine
Le relazioni interne al
ari ha come intensione la linguaggio
finizione (divisibile per 2) e caratterizzano la
me estensione {2,4,6,8,10,}
sintassi, mentre le

I linguaggi di
rappresentazione

a rappresentazione
ntattica un
nguaggio per
sprimere fatti e
eduzioni da essi
amite segni. Ogni
nguaggio di
appresentazione deve
quindi fornire sia una rappresentazione
sintattica di ogni
possibile fatto (una proposizione), sia un
calcolo
per dedurre
I pi importanti
linguaggi di rappresentazione
daisono
fatti (una inferenza)le loro possibili

Esempio: le espressioni algebriche

Alfabeto: {+, -, , :, (, ), 0, 1, 2, 3, 4, ..,


x, y, z, .}
Grammatica: i) sono espressioni tutti i
numeri e tutte le variabili
ii) Se E una espressione, -E una
espressione
iii) Se E1 e E2 sono espressioni, (E1 + E2),
(E1 - E2),
(E1 : E2), (E1 E2) sono espressioni.
iiii) nientaltro una espressione.
Esempio: (((x+3) (y-x)) : ((x y) + 3)).

Espressione scritta come un


albero

E
:

E1

E2

E11

E12

E21

E22

E111

+
E112 E121

E122 E211

E212

Senza parentesi

x
y

3
3

LINK UTILI.
Un corso teorico del prof. G.Lolli: http://
homepage.sns.it/lolli/dispense07.htm

Tutorials con esercizi:


http://logic.philosophy.ox.ac.uk/main.htm
http://courses.umass.edu/logic/homework/
http://www.cs.odu.edu/~toida/nerzic/content/logic/intr_to_logi
c.html