Sei sulla pagina 1di 21

Per determinare il costo di una lavorazione, la conoscenza del tempo di

lavorazione assolutamente indispensabile.


Un ciclo di lavorazione composto da un certo numero di operazioni,
intendendosi per operazione il ciclo lavorativo, comprendente una o pi lavorazioni
che vengono eseguite sul pezzo, senza cambiarne il piazzamento.
Ogni operazione, quindi, pu essere formata da un numero pi o meno grande di
lavorazioni, cio pu essere decomposta in un certo numero di fasi, intendendosi
per fase ogni singola lavorazione.

Il tempo di operazione quello impiegato per lesecuzione


delloperazione considerata, computato tra listante in cui il pezzo da
lavorare viene prelevato e quello in cui, terminata loperazione e deposto il
pezzo lavorato, loperatore si accinge a prelevarne un altro.

Il tempo di operazione si compone di tre parti:


a)

il tempo impiegato per lazione manuale di prelevamento e piazzamento


del pezzo;

b)

il tempo impiegato per lesecuzione delloperazione vera e propria;

c)

il tempo impiegato per togliere dal suo piazzamento il pezzo lavorato e


depositarlo.

Solo quando la macchina lavora automaticamente compiendo operazioni che si svolgono


secondo leggi cinematiche ben precise (p. es. tornitura cilindrica, conica, foratura, ecc.) il
tempo b) pu essere calcolato con operazioni matematiche, applicando le leggi
cinematiche accennate.
Per molte altre lavorazioni (centratura su tornio, esecuzione di smussi e gole, ecc.) che la
macchina non compie automaticamente e per gli interventi manuali, quali il montaggio
di un pezzo (che si presenta in tutte le operazioni), le misurazioni, i collaudi, ecc. non
esiste una legge avente validit generale per la valutazione del tempo occorrente, anche
perch molti sono i fattori che influiscono sul tempo necessario; tra questi numerosi
fattori, si possono citare a titolo di esempio la forma, le dimensioni.

In questi casi, in cui non si pu compiere un calcolo matematico del tempo di


lavorazione, si deve compiere la preventivazione dei tempi, basandosi su rilevamenti
diretti o su ipotesi confermate dallesperienza.

La preventivazione dei tempi pu essere eseguita in tre modi:


a) mediante rilevamento diretto, con laiuto di un cronometro (cronotecnica);
b) mediante preventivazione dei macromovimenti (cio di tutti i movimenti che
loperatore compie);
c) mediante preventivazione dei micromovimenti (o elementi base) M. T. M.
Methods time measurement (misurazione dei tempi dei metodi).
Gli elementi base, o tempi normalizzati, o tempi standard sono rilevati direttamente
dagli uffici specializzati in tali rilevamenti e sono poi riportati in tabelle.
Lunit di misura del tempo, usata per lo studio dei movimenti elementari il
T. M. U. (time measurement unity), cos definita:
1 TMU

= 0,00001 ore = 0,0006 minuti = 0,036 secondi

La determinazione dei tempi standard ed il rilievo dei tempi (cronotecnica) vengono


eseguiti generalmente per mezzo di cronometri a minuto decimale, per cui lunit di
misura del tempo il centesimo di minuto

METODO DEL RILEVAMENTO CRONOMETRICO


Si definisce efficienza (Er) o velocit di lavoro normale quella di un operaio che esegue
una azione con abilit ed impegno medi.

Interpretazione dei rilevamenti e calcolo del tempo normale


II tempo normale quello impiegato da un operatore che esegue l'azione assegnata con
efficienza (velocit di esecuzione dell'azione) media.
Indicando con Tr la media dei tempi rilevati, con Er, l'efficienza assegnata e con Tn il tempo
normale vale la relazione:

Tr x Er = Tn x 100
In relazione all'azione di prelievo e montaggio pezzo
sull'attrezzatura, in figura sono stati riportati i valori dei
tempi rilevati e le rispettive efficienze assegnate.
Come si pu notare il tempo T = 80 cmin quello
rilevato il maggior numero di volte e che l'efficienza E =
110 quella pi frequente. In questo caso si pu
applicare il metodo del valore dominante ed assumere
come valori medi Tr = 80, Er = 110.

Tn = 80 x 110 / 100 = 88 [cmin]

In figura sono riportati i tempi e le efficienze per l'azione di staffaggio di un pezzo sulla tavola
della fresatrice. Si nota che non possibile individuare un valore dominante.
In questo caso, per ricercare il tempo normale, opportuno adottare il sistema della media.
Indicando con "n" il numero di rilevazioni per detto metodo si ricorre alla relazione;

Maggiorazione dei tempi normali n tempo normale deve essere aumentato per tener conto
dell'inevitabile stanchezza che impedisce all'operatore di mantenere lo stesso ritmo per tutta la
giornata lavorativa.

II fattore che tiene conto della stanchezza


(fattore di riposo) non e in genere di facile
valutazione poich quest'ultima influenzata
da molteplici elementi tra i quali si ricordano:

lo sforzo fisico e le eventuali posizioni di


lavoro disagevoli;
la tensione nervosa (ad esempio indotta da
situazioni di pericolo);
l'inquinamento acustico e ambientale;
la ripetitivit delle azioni.

Indicando con "T" il tempo maggiorato e con c" il fattore di riposo si pu scrivere:

T = Tn x c

Ricordando che tempo di operazione si compone di tre parti:


a)

il tempo impiegato per lazione manuale di prelevamento e piazzamento


del pezzo;

b)

il tempo impiegato per lesecuzione delloperazione vera e propria;

c)

il tempo impiegato per togliere dal suo piazzamento il pezzo lavorato e


depositarlo.

Tempo di macchina

Tempo (Tmm)
macchina
manuale

Tempo
accessorio

Tempo (Tma)
macchina
automatico

Tempo (Tmf)
macchina ferma

Tempo perduto

Tempo di macchina

Tempo accessorio

Con avanzamento
automatico tm

La macchina lavora automaticamente


senza intervento manuale. Ad es. tornitura
cilindrica.

Con avanzamento
manuale tmm

Su macchine non automatiche, smussare,


intestare, eseguire fori con trapano
sensitivo, eseguire fori da centro, tagliare,
eseguire gole di scarico, ecc.

Con avanzamento
manuale durante
lavanzamento
automatico tml

Su
macchine
automatiche
o
semiautomatiche in moto, combinando
lavanzamento
manuale
con
quello
automatico per lesecuzione di lavorazioni
particolari (smussare, arrotondare, ecc.),
oppure rotazioni della torretta portautensile, avvicinamento, o allontanamento
di un utensile, ecc

Interventi manuali
macchina ferma od
movimento ta

Prendere un pezzo, montarlo o smontarlo


nellattrezzatura, bloccarlo o sbloccarlo;
avviare la macchina o fermarla, avvicinare
od allontanare con utensile, cambiare
velocit ed avanzamento, innestare o
disinnestare lavanzamento automatico,
ruotare un porta-utensile, deporre un
pezzo lavorato, ecc.

il tempo che viene


impiegato in azioni
non direttamente
produttive e non
prevedibili con
precisione tpd

Tempo perduto

Arresto delle lavorazioni per cambio di un


utensile, cambio di un pezzo avariato,
regolazione della refrigerazione dei pezzi
in lavorazione, richiesta di delucidazioni,
assenza temporanea delloperatore, ecc.

Semplificando quanto detto sopra, fondamentalmente questo risulta essere la somma di due tempi
globali:

To = Tmf + Tm
dove:
Tmf - Tempo manuale a macchina ferma
Tm - Tempo macchina inteso come:

Tm = Tmm + Tma

Dove: Tmm - Tempo di lavoro ad avanzamento manuale


Tma - Tempo di lavoro ad avanzamento automatico
Pertanto il tempo operazione diventa:

To = Tmf + Tmm + Tma


Il tempo assegnato Tas alloperazione pari a To maggiorato di un 4% per tener
conto del tempo perduto:

Tas = To / 0,96

Diagramma di Gantt di carico addetto / macchina