Sei sulla pagina 1di 17

TELERISCALDAMENTO

NOVARA SUD :
quali vantaggi ?
Quattordici Domande al Comune
Di Novara
( I.T.S. per Geometri P.L. Nervi- Novara- 16.04.10)
( Ing. Fabio Tomei- Responsabile Settore Ambiente Unione Tutela Consumatori onlus)

PREMESSA
Il progetto Teleriscaldamento Novara Sud composto da:

una centrale con motori a combustione interna per la produzione di


energia elettrica di potenza 10 MW + n. 5 caldaie per la produzione
di acqua calda di potenza 75 MW ( il tutto alimentato a metano)

una rete cittadina sotterranea di doppia tubazione ( andata e ritorno)


di lunghezza 25 km per la distribuzione di acqua calda nella zona
sud di Novara per il riscaldamento degli uffici del Comune di Novara
e delle abitazioni e per usi igienici

sottostazioni di scambio termico presso ogni condominio, che intenda


allacciarsi alla rete di acqua calda

DOMANDA N. 1
Quali vantaggi questo progetto dovrebbe portare ai cittadini novaresi in termini di risparmio energetico, cio di riduzione di costo del riscaldamento domestico ?

DOMANDA n. 2

E quali sono i vantaggi in termini di diminuzione dell'inquinamento dell'aria ?

DOMANDA n. 3

Come nato questo progetto ? Qual'


l'accordo tra il Comune di Novara e la
ditta proponente ?

DOMANDA n. 4
Molti giudicano favorevolmente i concetti di
cogenerazione( produzione di energia elettrica +
produzione di calore) e di teleriscaldamento

Come si applicano questi concetti al


caso specifico del progetto
Teleriscaldamento Novara Sud ?

DOMANDA n. 5
In tempi di crisi energetica, dovuta allesaurimento del petrolio nei prossimi decenni, ha
senso investire in grossi impianti termici,
che dovrebbero utilizzare per i prossimi 40
anni combustibili fossili come il metano ?
Che cosa ha a che fare questo progetto con il
risparmio energetico e con l'utilizzo delle
energie alternative( solare, eolica, geotermica) ?

DOMANDA n. 6
Il sito del Parco della Battaglia per la
centrale termica adatto dal punto di
vista ambientale?
Sono previsti ampliamenti futuri di questo progetto ad altre zone di Novara?
Quali rischi futuri questo progetto pu
rappresentare per l'ambiente e la salute
dei cittadini ?

DOMANDA n. 7
Come conseguenza dell'installazione
della centrale da 100 MW nel Parco
della Battaglia, possibile un deprezzamento degli stabili della zona sud di
Novara, in particolare di quelli situati
nel rione del Torrion Quartara ?

DOMANDA n. 8
Esistono soluzioni alternative al Teleriscaldamento Novara Sud per risparmiare energia nel riscaldamento domestico ?

DOMANDA n. 9

La parte dell'impianto per la produzione


di energia elettrica da 10 MW come si
inserisce nella programmazione energetica comunale?

DOMANDA n. 10
Quali provvedimenti intende adottare il
Comune per rendere meno disagevoli i
lavori di scavo delle vie cittadine necessari per la posa in opera dei 25 km
di tubazioni sotterranee ?

DOMANDA n. 11
Intende il Comune inserire nell'accordo
con la ditta proponente la clausola
dell'impegno della ditta stessa a rimborsare eventuali deprezzamenti degli
immobili situati nel raggio di un km
dalla centrale ?

DOMANDA n. 12

Con quali tempi il Comune intende


procedere agli espropri dei terreni posti
sulla direttrice Novara-Casalino in corrispondenza della tubazione di alimentazione del gas metano necessario alla
centrale ?

DOMANDA n. 13
Intende il Comune inserire nell'accordo
con la ditta proponente l'impegno della
stessa ad evitare di utilizzare, in sostituzione o in aggiunta al metano, altri
combustibili pi economici, del tipo rifiuti solidi urbani,rifiuti
industriali,ecc. ?

DOMANDA n. 14
Quando la Giunta Comunale prevede
che l'intero progetto Teleriscaldamento Novara Sud verr presentato all esame del Consiglio Comunale di Novara ?

GRAZIE PER LA VOSTRA


ATTENZIONE !