Sei sulla pagina 1di 10

CASO CLINICO

“Approccio clinico e terapeutico al dolore


neoplastico”

5-6 Dicembre 2009


L.M. (52aa)
 Aprile 2003: Emicolectomia sx con anastomosi colon-
rettale T-T (EI: AdenoCa, G2, infiltrante il tessuto
adiposo, con localizzazione nodulare mesocolica
infiltrante la parete muscolare propria e la sierosa
peritoneale), raccolta fluida a livello del Douglas
(CTM pos);
EGFR:pos, K-ras mutato, pT4, pN0, M1.

 Maggio-Novembre 2003: De Gramont (12 cicli)


 Giugno 2006: Riscontro di recidiva in sede di
anastomosi (colonscopia)
 Luglio 2006: Laparotomia esplorativa: MTS
omentali, recidiva in sede di pregressa
anastomosi, infiltrazione parete pelvi 
compatibile con primitività colica
 confezionata colostomia sul discendente
 Agosto-Settembre 2006: XELIRI (4 cicli)
 TC (10/2006): oncologicamente negativa
 Ottobre2006-Gennaio2007: FOLFIRI +
Bevacizumab (6 cicli)
 Aprile 2007: Ricovero in Chirurgia I per riscontro di
recidiva
Intervento di resezione anteriore di retto con
ileostomia di protezione (EI: AdenoCa a livello del
retto medio inf + interessamento della parete a
tutto spessore; linf. asportati indenni da neoplasia)

 Giugno 2007: Ricovero in Chirurgia I per stenosi


anastomosi colo-rettale: sottoposto a dilatazione
endoscopica stenosi retto-sigmoidea e posizionata
endoprotesi metallica autoespansibile

 Agosto 2007: Ricovero in Chirurgia I per intervento


di ricanalizzazione dell’ileostomia
 Settembre-Dicembre 2007: XELOX (6 cicli)
 Febbraio-Marzo 2008: Comparsa di stato sub-
occlusivo, colonscopia (pos)  dilatazione
stenosi retto-sigmoidea
TC (5/3): riscontro di massa infiltrante a livello
dell’uretere dx con pelvi e cavità calico-pieliche
dilatate
 14/3: posizionato stent ureterale dx
 Aprile 2008: Ricovero per occlusione intestinale
+ idronefrosi dx
 laparotomia + confezionamento di ileostomia
laterale escludente
 Aprile-Giugno 2008: RT pelvica (46.8 Gy)
Anamnesi del dolore
 Luglio-Agosto 2008: Comparsa di algie intense al
rachide sacrale, arto inf dx, zona perineale
TC torace/addome: riscontro di MTS ossee
sacrali (S1-S3)
Tp: Fentanil cerotto transdermico 25 mcg/72h
(Durogesic)
 Settembre 2008: sostituzione stent ureterale dx
Visita anestesista  Tp: Durogesic 75
mcg/h/72h, oxicodone 20 mg bid (Oxycontin),
ketoprofene (Orudis) AB, Soldesam 32 gg bid
 Settembre-Dicembre 2008:
Irinotecan/Cetuximab + Zometa
Tp: Durogesic 75 mcg/h/72h, Oramorph 10
mg AB (max 4 die)/actic, ketoprofene
(Orudis) AB, Soldesam 32 gg bid
Permane nausea intensa non correlata con
CT  controllo antalgico per 48 ore.
Modifica terapia antalgica per la
nausea/emesi  Stop Durogesic introduce
oxicodone + paracetamolo 5 mg bid
(Depalgos)
 Dicembre 2008: Ricovero per peritonite stercoracea
da perforazione del colon sx
 confezionamento colostomia a doppio lume
 Gennaio 2009: RMN: idronefrosi bilaterale (>dx), PD
in sede presacrale, infiltrazione vescicale, completa
obliterazione del tessuto adiposo pericolico
 Marzo 2009: revisione tp antalgica Oxycontin 40 mg
bid, paracetamolo 1gr x 3/die, Oramorph 1-3/die,
Soldesam gtt
 Aprile-Maggio 2009: Ricovero in Med III per IRA post
renale, posizionamento nefrostomia bilaterale
 Giugno 2009: Tp: Oxycontin 60 + 80mg,
pregabalyn 300mg/die (Lyrica)

 Luglio 2009: NRS: 5


Modifica Tp: Oxycontin 80+100mg bid,
Lyrica 450mg/die, paracetamolo 1gr x 3

 Agosto 2009: 3 infiltrazioni antalgiche


lombari (lidocaina + cortisonico)
24/8: Oxycontin 130mg bid, Lyrica
450mg/die, Orudis 200mg bid
31/8: Oxycontin 140mg bid, Lyrica
450mg/die, Orudis 200mg bid
Riassunto:
 Recidiva pelvica con infiltrazione sacrale, M
epatiche
 Ileostomia dx, colostomia sx, nefrostomia
bilaterale, stomia su fistola enterocutanea

 Dolore NRS 7
 Dosaggio per SNPs MORFINA:
ABCB1 C3435T (omozigosi)
COMT A158G (omozigosi)
OPRM1 A118G (eterozigosi)
UGT2B7 G211T (assente)