Sei sulla pagina 1di 7

Locke e i Pensieri

sulleducazione
Empirismo e tolleranza anche alla
base del processo educativo
Posizione anti-innatismo e quindi
interazione fra mondo esterno e
sviluppo della mente
Libert ed autonomia dei bambini
Contro autoritarismo e le punizioni
corporali

Le classi che hanno accesso alla politica sono le


classi alte
Nuova classe sociale dellalta borghesia
Definisce leducazione del gentlemen: modello
ideale per la nuova classe dirigente
La nobilt a cui Locke si rivolge ha caratteristiche
diverse da quelle della nobilt francese, italiana
ecc. Euna nobilt attiva economicamente
Caratteristiche
del
gentlemen:
possiede
conoscenze e virt, segue la ragione, prova
sentimenti di umanit, il suo comportamento
cortese, ha buone maniere e si relaziona col
prossimo non sottostimandolo

Principi fondamentali del processo educativo del


gentlemen:
Mens sana in corpore sano ( educazione del corpo per
irrobustirlo; vale anche per le fanciulle- vita allaria aperta;
vitto semplice); leducazione deve diventare autoeducazione
Ragionare coi fanciulli; non impartire comandi e regole ma
far ragionare, far esercitare
Priorit
della
formazione
pratico-morale
su
quella
intellettuale
Criterio dellutilit delle discipline da insegnare
Centralit dellesperienza che stimola la curiosit e gli
interessi, anche con il gioco e il lavoro
Le quattro finalit delleducazione
Virt
Saggezza
Civilt
cultura

1) virt: si intende lesercizio della benevolenza verso il


prossimo e il rispetto per lessere supremo; si apprende
anche con lesempio; forza danimo, coraggio,
compassione
2) Saggezza: svolgere e realizzare i propri affari senza
imbroglio, rispettando gli altri
3) Civilt: capacit di giudicare adeguatamente gli altri
senza sopravvalutarli n sottovalutarli; capacit di non
esaltare se stessi e di non incentivarsi
4) Cultura: non consiste in un insieme di conoscenze ma
nella capacit di ragionare logicamente, mantenendo un
sereno equilibrio di fronte ad opinioni diverse. La
cultura consiste nella libert e nellautonomia di
giudizio. La libert di giudizio surclassa ogni
principio di autorit. Il fine della cultura e della
moralit (in senso ampio e non pi solo religioso)
consiste nella costruzione di un mondo migliore .

Come si possono realizzare questi


quattro obiettivi?
Mediante lesperienza, che mette alla prova le nostre
capacit
Lesperienza investe sia leducazione fisica (non
evitare le fatiche, il caldo , il freddo ecc,) che morale
( controllo dei desideri, saperli differire ecc ) e civica.
Due momenti del processo educativo: 1) quello
delleteroeducazione ( il bambino rispetto alladulto
come il suddito rispetto al re); 2) quello
dellautoeducazione ( che realizza la nostra libert )
il sentimento che si deve attivare per realizzare
lautoeducazione lonore ( senso del dovere e del
piacere provato nel compierlo; il ponte fra
ledonismo e la moralit)

Il nuovo curriculum
Partire dalla lettura e dalla scrittura( con libri semplici e
piacevoli, libri di favole)
disegno
Stenografia
Studio lingue moderne ( ad esempio il francese) e
classiche come il latino che va studiato come la lingua
materna, parlandolo e conversando
Aritmetica, geometria, storia ( divertente e insegna a
vivere)
Da ultimo la filosofia naturale ( teorie scientifiche)
ballo, equitazione , scherma
Un mestiere manuale (ad esempio, giardinaggio,
falegnameria ecc), che utile alla salute di chi studia
Viaggi

Il precettore
Deve essere
colto
serio
Deve avere una buona educazione
Deve conoscere il mondo
Deve guidare il fanciullo attraverso
lesempio
Locke non si occupato delleducazione del
popolo