Sei sulla pagina 1di 12

Introduzione

Negli ultimi decenni del periodo repubblicano si


afferma in alcuni ambienti letterari romani un nuovo
gusto estetico di origine greca, quello dei poeti
neteroi, destinato a rinnovare profondamente la
poesia latina.

Un componimento in versi
Obbedisce a regole metriche e
di ritmo collegate alla musica e
al canto.
Privilegia contenuti soggettivi,
soprattutto lamore
Importante la presenza del
paesaggio e della natura, poich
la natura spesso si trasfigura
nello stato danimo del poeta.
La poesia lirica un testo ricco
di elementi eruditi e mitologici.
Elemento sfruttato anche da
poeti moderni come Montale ed
Eliot.

La lirica latina fu un
genere derivato dalla
poesia ellenistica
A Roma ebbe profonda
rielaborazione perch
divenne lirica soggettiva
e non pi di occasione.
Catullo ha il merito di
trasformare la lirica
romana nel canto
dellio

LIRICA A
ROMA

LIRICA
ELLENISTICA

LIRICA
ARCAICA

DIMENSIONE
SOGGETTIVA
CATULLO

POESIA DOCCASIONE
E DI CORTE
CALLIMACO

SIMPOSIO
ORALITA

LIRICA MONODICA in
cui il canto era
intonato da un solo
individuo
ALCEO
SAFFO
ANACREONTE

LIRICA CORALE
Canto eseguito da un
coro e guidato da un
corifeo
ALCMANE
STESICORO
SIMONIDE
BACCHILIDE
PINDARO

LELEGIA canto per la guerra


POESIA GIAMBICA canto
accompagnato da un arpa di
tono aggressivo e polemico
INNI canti in onore delle
varie divinit dellolimpo
PEANA per Apollo
DITIRAMBO per Bacco
PARTENIO canto per Atena
EPINICI canti per il vincitore
di gare olimpiche
ENCOMI canto di elogio
EPICEDI canto funebre
EPITALAMI canti nuziali

Tutta la letteratura
antica ha un carattere
collettivo
I testi venivano
eseguiti allinterno del
Simposio con
accompagnamento
musicale
Dimensione orale della
lirica arcaica

Disposizione a strofe
Linearit della sintassi
Predilezione per la
metafora per
imprimersi meglio
nella memoria.
GRECIA
ARCAICA
ORALITA

SIMPOSIO

I grammatici alessandrini
compongono per iscritto
Il loro pubblico un elite
culturale
Perdita dellaccompagnamento
musicale
Abbandono delle forme
poetiche lunghe come il poema
Ricercatezza formale e presenza
di erudizioni labor limae
ELEGIA
EPIGRAMMA
IDILLIO
EPILLIO

GRECIA ELLENISTICA

SCRITTURA

ELITE CULTURALE

ELEGIA
EPIGRAMMA

DISITICI
ELEGIACI

ESAMETRI

IDILLIO
EPILLIO

Visse presso la corte


dei Tolomei-Egitto
Raffinatezza di
contenuti e stile
Brevitas
Autonomia della
poesia da scopi morali
e didascalici
Elite di lettori
Opere : gli AITIA
La chioma di Berenice

Callimaco: la Vita

Callimaco (in greco ;


Cirene, 305 a.C. Alessandria
d'Egitto, 240 a.C.) stato un poeta e
filologo greco d'eta ellenistica.
Non diversamente da Omero, Callimaco va
giudicato come uno dei pi grandi artisti
della grecit, l'archetipo di un nuova
concezione della poesia, quasi
precorritrice di quella moderna. Fu maestro
di Eratostene di Cirene, e fu inoltre tra i
primi ad utilizzare il genere del simposio
per le questioni non filosofiche, ma
storiche e letterarie, come faranno in
seguito Didimo, Plutarco e Ateneo.

Neoteroi il nome dispregiativo


dato da Cicerone nell Orator 161
per indicare la loro dipendenza
dalla cultura e poesia greca e
sottolineare il pericolo per la
tradizione romana di fare poesia
disimpegnata verso mos maiorum
e la res publica.

Tranne Catullo degli altri


poeti sappiamo ben poco
un circolo poetico
Provengono quasi tutti dalla
Gallia Cisalpina
Poesia rivoluzionaria
Punto di riferimento per i
futuri poeti di Roma a patire
da Virgilio
Caratteristiche fondamentali
sono
ars e doctrina
Il piacere e il dramma dell
Esperienza amorosa
Le vicende dellio individuale

Lirica neoterica

Rispetto alla
letteratura latina
tradizionale

Ars e doctrina
Esperienza amorosa
Attenzione dellio

Rispetto alla lirica


greca

Importanza
dellesperienza
amorosa
Attenzione allio

..Esponenti dei Poetae Novi.. A


ROMA
Il maggior esponente del gruppo dei poetae novi Catullo, che
lunico di cui stata tramandata una ricca documentazione letteraria.

Mentre degli altri come:


Valerio Catone
Elvio Cinna
Varrone Atacino
Furio Bibaculo
Licinio Calvo
Cornelio Gallo