Sei sulla pagina 1di 55

Azienda, professionista e paziente

a confronto

Insoddisfazione
OMS 2003: per ogni malattia cronica la semplice
compliance avrebbe effetti migliori di qualsiasi
recente progresso terapeutico
1 rigetto su 4 causato da no compliance
no compliance in 1 paziente su 2 per recidiva IM,
ipertensione, diabete, ipercolesterolemia

Grimaldi A, Lyon-Caen O: Le dbat, 167:18;2011
Azienda, professionista, paziente
Fattori esterni
Fattori interni
Epoche
Pre-moderna (etica medica)
Moderna (bioetica)
Post-moderna (etica
dellorganizzazione)
Rossi G, 2002
Spinsanti S, 1998
Campi
La buona medicina
Lideale medico
Il buon paziente
Il buon rapporto
Rossi G, 2002
Spinsanti S, 1998
La buona medicina
Pre: quale trattamento porta pi
beneficio al paziente?
Mod: quale trattamento rispetta il
malato nei suoi valori e nella autonomia
delle sue scelte?
Post: quale trattamento ottimizza luso
delle risorse e produce un
paziente/cliente soddisfatto?
Lideale medico
Pre: paternalismo benevolo (scienza e
coscienza)
Mod: autorit democraticamente
condivisa
Post: leadership morale, scientifica,
organizzativa
Il buon paziente
Pre: obbediente (compliance)
Mod: partecipante (consenso informato)
Post: Cliente giustamente soddisfatto e
consolidato
Il buon rapporto
Pre: alleanza terapeutica (il dottore con
il suo paziente)
Mod: partnership (professionista-
utente)
Post: stewardship (fornitore di servizi-
cliente) contratto di assistenza
(azienda-popolazione)
Azienda
Una organizzazione di persone,
strumenti e capitali finalizzata ad
uno scopo
Strumento di un soggetto
(titolare)
Azienda
Titolare: gestore proprietario
Stato - popolo
Scopo: tutela della salute
Correggere lo scopo
E il rapporto operatore sanitario-
paziente che ha lo scopo di lavorare per
la salute
Lazienda deve favorirlo e assoggettarlo
ai principi di economicit, non sostituirlo
Altrimenti: centralismo, dirigismo,
problemi per lobiezione di coscienza
Azienda
Una organizzazione di persone,
strumenti e capitali finalizzata ad
uno scopo: servire il rapporto
OOSS-paziente come lavoro per la
salute
Un cambiamento culturale
Educazione
Correggere lo scopo
In questo contesto la
industrializzazione della medicina pu
essere una opportunit (divisione dei
compiti, distinzione tra ci che
essenziale e accessorio nel nostro
lavoro)
Azienda, professionista, paziente
Fattori esterni
Fattori interni
La pratica sanitaria dellera moderna si trova
ad affrontare sfide senza precedenti, come la
tentazione degli operatori sanitari di
rinunciare al loro tradizionale impegno verso
il benessere e linteresse dei pazienti.
in pericolo la natura stessa della
professionalit
The Lancet 2002, 359:520-22
Ann Int Med 2002, 136:243-246
Molti operatori sanitari finiscono per desiderare di
non fare nulla pi che il minimo richiesto.
Questa deriva culturale rischia di distruggere alcuni
aspetti essenziali delle professioni sanitarie che
contribuiscono alla alta qualit della prestazione:
orgoglio professionale, senso del dovere, altruismo,
collegialit.
Laltruismo verso i pazienti, i familiari, i tirocinanti
e i colleghi, non solo un elemento tradizionale
della assistenza, ma determina una prestazione pi
efficace.
NEJM 2009, 360:101-3
lattenzione allaltro CORRISPONDE ed
condizione per ladeguatezza tecnica ma non
spontanea e non si sostiene spontaneamente

Come contrastare la deriva ?

Comprenderne le radici:
autoreferenzialit
Autoreferenzialit
Ritenere che il complesso di
conoscenze e abilit generato dalla
scienza medica stabilisca una
autosufficienza del settore
Negare la esistenza e la necessit di
un contesto di riferimento oggettivo
e impegnativo nel quale si esercita
la professione
(Del Puente A et al, J Med Pers 8:130-4;2010
Principale radice della autoreferenzialit:
La limitazione della ragione
La cultura scientifica ha avocato a
s luso esclusivo del principio di
ragionevolezza.
E razionale solo ci che pu essere
provato con un esperimento. E
ragionevole solo ci che risponde ai
criteri della valutazione scientifica.
La limitazione della ragione
Unica modalit di conoscenza oggettiva
e universale quella che deriva
dallapproccio scientifico-matematico.
Ricaccia nel soggettivo evidenze come il
valore assoluto della persona e il
rispetto della vita. Ragionevoli anche se
non dimostrabili con esperimento.
Conseguenze della autoreferenzialit
Riduzione meccanicistica.

Si allarga il fossato tra terapia e assistenza

La persona ridotta a un meccanismo guasto, un
prodotto della nostra azione (operatore sanitario
ingegnere)
Conseguenze della autoreferenzialit
Riduzione meccanicistica.
Tecnica indifferente.
Una tecnica che non risponde ad altro che
alla sua dinamica interna, deve solo essere
applicata (operatore sanitario - impiegato)
Medicina del desiderio/Burocratizzazione
Medicina difensiva
Linee guida
Consenso informato
Unicit del rapporto medico paziente
Autoreferenzialit
Riduzione meccanicistica.
Tecnica indifferente.
Lopposto di quanto auspicato
teoricamente.
Molti operatori sanitari finiscono per desiderare di
non fare nulla pi che il minimo richiesto.
Questa deriva culturale rischia di distruggere alcuni
aspetti essenziali delle professioni sanitarie che
contribuiscono alla alta qualit della prestazione:
orgoglio professionale, senso del dovere, altruismo,
collegialit.
Laltruismo verso i pazienti, i familiari, i tirocinanti
e i colleghi, non solo un elemento tradizionale
della assistenza, ma determina una prestazione pi
efficace.
NEJM 2009, 360:101-3
lattenzione allaltro CORRISPONDE ed
condizione per ladeguatezza tecnica ma non
spontanea e non si sostiene spontaneamente
Come contrastare la deriva ?


Soldi ?
Organizzazione?
Valori professionali ?
Contrastare la radice autoreferenziale
Apertura alle risorse della realt,
no blindatura soffocante
Lantropologia (concezione della
persona) rilevante per la
professionalit, determina la
tecnica, non va ricacciata nel
soggettivo
Aprire il campo alle risorse della
realt intera in uno spirito di vera
laicit
Apertura alle risorse della realt
Laicit : riconoscimento del diritto
di cittadinanza a posizioni
esplicitamente motivate. Non limita
la libert di nessuno, ma rende
disponibili risorse
Non indifferenza

Aprire spazi alle risorse della vita.
Il contributo della esperienza cristiana alla
professionalit medica non unidea, n una
acquisizione culturale, ma un fatto
un legame educativo
che rende ragionevole (un giudizio) e
tendenzialmente permanente uno sguardo
professionale e fraterno allaltro, condizione
assoluta per lefficienza tecnica
Incontro con esperienze professionali
senza tacere le motivazioni (non
irrilevanti sul gesto tecnico).
Documentare come una posizione
umanamente motivata sia determinante
per efficacia e efficienza
Dinamica positiva, legame educativo, non
richiamo astratto
Sostiene la speranza, non celebra s

Aprire spazi
negli ambiti formativi istituzionali

Corso di Attivit didattica elettiva: Il
contributo della esperienza cristiana alle
professionalit sanitarie
(Medicina e Chirurgia, Infermieristica)
Corso ECM aziendale
(AOU Federico II)
Aprire spazi negli ambiti associativi

Incontri Scientifici Moscatiani
Associazioni professionali (ambito di giudizio
e di proposta)
Associazioni di pazienti (la salute in un
orizzonte pi ampio)
Aprire spazi negli ambiti lavorativi
Laboratorio Il contributo

per imparare: giudicare laspetto tecnico
per esprimere: incontro e spiraglio aperto.
Azienda, professionista, paziente
Fattori esterni
Fattori interni
Apertura

per la ripresa di una piena professionalit
(servizio e significato)

Organizzazione / legami educativi
BACK SLIDES
Dove trovare le energie per lattenzione allaltro
come persona (da tutti auspicato perch
condizione per ladeguatezza tecnica)?
Superando lautoreferenzialit
Contrastare la radice autoreferenziale
Apertura alle risorse della realt, no
blindatura
Aprire spazi alle risorse della
realt nei rapporti lavorativi
Affermare una esigenza di
ragionevolezza (no autosufficienza)
laicit (diritto di cittadinanza)
Il lavoro dipende dalla antropologia fin nel
dettaglio tecnico
Educazione
(elemento prioritario,
responsabilit di tutti)
Organizzazione
(es. sussidiariet)
Dove fare leva? Duplice prospettiva
Legame educativo, dinamica positiva
non richiamo astratto (la realt ci
sollecita)
Utilizzare gli spazi istituzionali (corsi,
laboratori)
Una sfida, una occasione
paradigmatica

Dove fare leva?
Organizzazione / Educazione
Utilizzare gli spazi istituzionali
previsti per la formazione
Rete di collaborazione
Triste autoreferenzialit /
vera professionalit
Uno sguardo professionale e fraterno allaltro,
condizione assoluta per lefficienza tecnica
Non esisteva (cultura classica)
Non si sostiene su valori generici (come abbiamo
documentato)
senza un avvenimento (storico e personale)
Riconoscere la comune paternit sul volto di un
uomo sofferente che rompe la definitivit della
morte perch in Lui presente la definitivit della
vita
Ragionevole e tendenzialmente permanente
Autoreferenzialit
Non si pu ricacciare nel soggettivo
evidenze come il valore assoluto della
persona e il rispetto della vita.
Ragionevoli anche se non dimostrabili
con esperimento.
Problema tecnico
Uno sguardo professionale e fraterno allaltro
condizione assoluta per lefficienza tecnica
Diversamente:
Riduzione meccanicistica.
Tecnica indifferente.
No autoreferenzialit non
significa allontanarsi dallo
sperimentale, ma lealmente
allargare la ragione
No ingegnere (macchina guasta)
No impiegato (fuggire la
responsabilit del rapporto)
Valori professionali classici ?

il medico che sottrae risorse alla polis per curare
chi destinato alla morte, infrange un suo preciso
dovere professionale(Platone, Convito, 186 b-c)
il medico abbandoni chi affetto da malattia
inguaribile(Aristotele, Ethica a Nicomaco,1165 b
23-25)
rispetta la necessit della natura, la physiophilia
precede la philantropia(Ethica Ippocratica)

La professionalit impegna ad anteporre ai propri gli
interessi dei pazienti.

Si deve promuovere la salute pubblica e il bene della
comunit senza curarsi dei propri interessi personali.

E in pericolo la natura stessa della professionalit
The Lancet 2002, 359:520-22
Ann Int Med 2002, 136:243-246
Da dove ripartire?



Allargare la ragione
Antropologia (concezione di uomo) rilevante per
la professionalit, non va ricacciata nel soggettivo
Aprire alle risorse della realt tutta intera
Azienda, professionista, paziente
Umanizzazione
Blindatura alla realt:
autoreferenzialit
Aprire spazi nel rapporto con il paziente
(e con le associazioni) inserendolo in un
orizzonte pi vasto.
Associazioni professionali
Rendere metodico il lavoro su questi temi
incentivando laboratori dove i legami
educativi siano sostenuti e tali questioni
vengano sistematicamente messe a tema
per maturare un giudizio sul proprio
lavoro
Umanizzazione
Insoddisfazione

Valori comuni ? Obiettivi condivisi ? Bont?

Ovviamente necessari (come soldi e organizzazione)

Ma attenzione ad riferimento ad essi in un contesto
autoreferenziale, blindato alla realt.
Sono un contenitore ambiguo

Necessaria unapertura a priori, no blindatura