Sei sulla pagina 1di 41

Alvar Aalto (1898-1976)

1898 Nasce a Kuortane. Figlio di un ingegnere agrimensore, inizia la sua


attivit nello studio del padre. Passa linfanzia tra Jyvaskyla e Alajarvi.
1916-21 Studia e si laurea in architettura ad Helsinki.
1923-1927 Ritorna a Jyvaskyla e vi apre uno studio. Molte opere iniziali
sono realizzate in stile dorico mescolato con il linguaggio locale del legno.
1924 Primo viaggio in Italia con la moglie Aino Marsio, sua collaboratrice.
1926 Visita Svezia e Danimarca dove conosce Asplund e Markelius.

1927 Lascia Jyvaskyla e si trasferisce a Turku. Edificio per il giornale Turun
Sanomat.
Diffidenza verso le formule metodologiche, i
manifesti e le dispute dellavanguardia
Il linguaggio (B. Zevi):
- modestia comunicativa
- tecnologia della fruizione
- solerzia nei particolari duso
- aderenza ai processi industriali
- libert dalla sintassi cubista
- nuova coscienza degli spazi interni
Esordi neoclassici
1926-29 Chiesa di Murrame
1923 Casa per Tehro Manner
1927-29 sede per il quotidiano
Turun Sanomat, Turku
Concepito nella
terminologia di
della nuova
architettura.
Enfasi plastica
strutturale
Variazione
spaziale.
1927-35 Biblioteca civica di Viipuri (Russia)
Lotto situato su una strada. Tre
progetti:
1927 stile neoclassico. Analogie con
la biblioteca civica di Stoccolma di
Asplund (conosciuto durante il
viaggio in Svezia e Danimarca)
1928 Elimina gli elementi neoclassici
1929 La biblioteca doveva collegarsi
al centro culturale dallaltra parte
della strada.
1933 Consiglio comunale sceglie il
parco di Torkkeli come nuova sede.
Aalto fa un nuovo progetto.
Piano terra: sala conferenze,
sala lettura, biblioteca per ragazzi.
Piano principale: sala lettura, controllo,
prestito libri, amministrazione
Piano sotterraneo: archivio e accesso alla
biblioteca ragazzi.
Aalto rifiuta gli ordini classici ma conserva schemi astratti
della tradizione classica: (Curtis)
- frequente uso di un piano nobile
- carattere processionale nella circolazione
- proporzione nel posizionare vuoti e pieni
- simmetrie leggermente traslate.
La pianta echeggia la disposizione di una cella classica.
la sua disciplina non aveva niente in comune con larido calcolo, ma era strettamente connessa a
una reazione poetica ai bisogni umani, allinclinazione dellilluminazione e al fluire del suono. Curtis
Auditorium
57 lucernari
rotondi di 1,8 m di
diametro
1936 Vaso Savoy
1932 Linea Bolgeblick di Aino Aalto, realizzati
da Karhula Hittala
1929-33 Sanatorio di Paimio
a
b
c
d
e
f
a. Camere degenti e terrazze
b. Locali di uso collettivo
c. Servizi (cucine, caldaia)
d. Garage
e. Abitazioni dei medici
f. Abitazioni operatori
N
Sedia Paimio
1929-32 si avvicina alle posizioni
assunte dai congressisti del CIAM di
Francoforte sul tema
dellExistenzminimum

1933 Partecipa al CIAM sul
transatlantico SS. Patris al largo di Atene

1935 Costruzione della propria casa e
avvio della progettazione e realizzazione
di mobili in legno. Fonda ARTEK con la
moglie Aino
poltrona Tank 1936
Padiglione EXPO Parigi 37
1938-39 Padiglione finlandese
Concorso per la fiera Mondiale di New York

paese
popolazione
lavoro
prodotti
1938-41 Villa Mairea (a Normakku)
Committenti: Maire e Harry Gullichsen
1.Ingresso
2. vestibolo
3. sala
4. libreria
5. veranda
6. pranzo
7. ufficio
8. cucina
9. camere
personale
10. sauna
11. atelier
12-13. camere
14. terrazzo

1
2
4
5
3
10
6
7
8
11
14
12-13
Sala della musica
Larchitettura non si
pu staccare dai
fatti naturali e
umani, al contrario,
essa non deve mai
farlola sua
funzione piuttosto
quella di portare la
natura sempre pi
vicina a noi.