Sei sulla pagina 1di 1004

Diagrammi

temporali
Diagrammi temporali
Composizione di un diagramma
temporale
Analisi sequenziale di un diagramma
temporale per le principali tipologie di
sequenza
Parallelismo tra diagramma
temporale e K-space
Diagrammi temporali
Composizione di un diagramma
temporale
Analisi sequenziale di un diagramma
temporale per le principali tipologie di
sequenza
Parallelismo tra diagramma
temporale e K-space
Diagramma temporale
di sequenza
Rappresentazione grafica
dellattivazione temporale di impulsi
di radiofrequenza e di gradienti per
la codifica spaziale del segnale
Diagramma temporale
di sequenza
1. RF: impulso di radiofrequenza
2. G (z y x): gradienti di selezione
di strato, fase, frequenza.
3. Signal: campionamento del
segnale
Diagramma temporale
di sequenza
1. RF: impulso di radiofrequenza
2. G (z y x): gradienti di selezione
di strato, fase, frequenza.
3. Signal: campionamento del
segnale
Diagramma temporale
di sequenza
1. RF: impulso di radiofrequenza
2. G (z y x): gradienti di selezione
di strato, fase, frequenza.
3. Signal: campionamento del
segnale
Diagramma temporale
di sequenza
1. RF: impulso di radiofrequenza
2. G (z y x): gradienti di selezione
di strato, fase, frequenza.
3. Signal: lettura del segnale
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
RF: impulso di radiofrequenza
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Gz: gradiente di codifica di
strato
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Gy: gradiente di codifica di fase
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Gx: gradiente di codifica di
frequenza
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Signal: lettura del segnale
Diagramma temporale
Tipologie di...
Radiofrequenze
Gradienti
Segnali
Tipologie di
radiofrequenza
Non-selective RF-pulse (hard
pulse)
Selective RF-pulse (soft pulse)
Tipologie di
radiofrequenza
Non selective RF pulse
Sono impulsi di forma rettangolare,
inefficienti a definire uno strato.
Sono usati senza il gradiente di
strato in acquisizioni 3D e
tecniche di preparazione della
magnetizzazione
z
G
z
y
x
G
z
= off

A A

n
0
t
t
0
FT
Non - selective RF pulse
Square-shaped RF-pulse
Tipologie di
radiofrequenza
Selective RF pulse
Sono impulsi di forma non
rettangolare, in grado di
definire uno strato con
lapplicazione di un gradiente
z
G
z

y
x
G
z
= on
Impulsi di
radiofrequenza
Impulsi di base
Impulsi avanzati
Impulsi di
radiofrequenza
Selective RF-pulse (soft
pulse)
Impulsi di base
Impulsi RF con forma di
Gaussiana
Impulsi RF con forma di Sinc
A A

t
n
0
n
0
t

FT
Selective RF pulse
Impulsi RF con forma Gaussiana
A A

t
n
0
t
0
t

Selective RF pulse
Sinc-shaped RF-pulse
FT
A A

t
t

Selective RF pulse
FWHM = spessore effettivo di
fetta
FT
FWHM
t
0
Impulsi di
radiofrequenza
Tailored RF-pulse (self refocusing RF
pulse)
Tailored RF-pulse (spectral excitation
pulse)
Geens Self refocusing 90 pulse
Adiabatic RF-pulse
Inverse RF-pulse
Impulsi avanzati
Impulsi di
radiofrequenza
Impulsi avanzati
Inverse RF-pulse
Impulsi di
radiofrequenza
Impulsi avanzati
Geens Self refocusing 90 pulse
Impulsi di
radiofrequenza
Impulsi avanzati
Adiabatic RF pulse
Caratteristiche ideali di un
impulso di radiofrequenza
Impulso RF uniforme (B
1
omogeneo)

Spettro delle frequenze rettangolare
Breve durata dellimpulso
Gradiente di selezione dello strato lineare
Corrispondenza diretta tra la variazione
indotta dal gradiente e la frequenza degli
spin
Bassa energia trasferita ai tessuti
Caratteristiche reali di un
impulso di radiofrequenza
Impulso RF non uniforme (B
1
non
omogeneo)

Spettro delle frequenze non rettangolare
E impossibile ottenere un impulso di
breve durata
Gradiente di selezione dello strato non
lineare
Non c corrispondenza diretta tra la
variazione indotta dal gradiente e la
frequenza degli spin
Alta energia trasferita ai tessuti
Localizzazione spaziale (G
x
,
G
y
, G
z
)
Rifasamento (rewinder)
Defasamento (spoiler)
Diffusione (diffusion)
Contrasto di fase (phase
contrast)
Tipologie dutilizzo
dei Gradienti
Caratteristiche dei
gradienti

Tempo di salita (rise time)
Tempo di discesa (fall time)
Durata (duration)
Intensit (strength)
Slew-rate
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Tempo di salita - Rise time

Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Tempo di discesa - Fall
time

Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Durata - Duration
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Intensit - Strength
Intensit del gradiente
e tempo di salita standard
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Uguale intensit
diversi tempi di salita e discesa
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
maggiore intensit
Maggiore tempo di salita e
discesa
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Uguale intensit
minore tempo di salita e discesa
Senza eddy current

Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Con eddy current

Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Slew rate =
Intensit G

Rise time

Caratteristiche dei
gradienti

G
t
Slew rate =
Intensit G

Rise time

Caratteristiche dei
gradienti

G
t
G
ma
x
t
m
G
max
= valore massimo di G
t
m
= tempo medio di
applicazione
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
G
ma
x
t
m
G
max
= valore massimo di G
t
m
= tempo medio di
applicazione
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
G
ma
x
t
m
G
max
= valore massimo di G
t
m
= tempo medio di
applicazione
Caratteristiche dei
gradienti

G
t
G
ma
x
t
m
Area G = Intensit G
max
Durata
t
m
.
Caratteristiche dei
gradienti

Area G = G
max
. t
m
k = . G . t
Caratteristiche dei
gradienti

k
max
= . Area
G
Tipologie di segnale
RM
Segnali RM di base

Segnali RM durante
eccitazioni ripetitive di
radiofrequenze
1. FID (Free Induction Decay)
2. GRE (Gradient Recalled
Echo)
3. SE (Spin Echo)
4. STE (Stimulated Echo)
Segnali RM di base
90
FID signal
90
GRE signal
90
180
SE signal
90 90 90
STE signal
Segnali RM durante
eccitazioni ripetitive di
radiofrequenze
(Steady State Free Procession Echo)
1.SSFP- FID

2. SSFP- Echo
(Steady State Free Procession
FID)
<90 <90 <90
SSFP-FID signal
<90 <90 <90
SSFP-Echo signal
Diagrammi temporali
Composizione di un diagramma
temporale
Analisi sequenziale di un diagramma
temporale per le principali tipologie di
sequenza
Parallelismo tra diagramma
temporale e K-space
Livelli di classificazione
delle sequenza dimpulso
Tecnica di rifocalizzazione della MT e
generazione del segnale di echo
Impulsi di base / impulsi ripetitivi
N di segnali di echo per TR
Velocit di riempimento del K-space
Livelli di classificazione
delle sequenza dimpulso
Tipologia di imaging (spoiler, rewinder,
)
Pesatura della sequenza (T1W, T2W,
PDW,)
Preparazione della magnetizzazione
(IR, SR, DE)
Radiofrequency Refocused
Echo
Hybrid
Echo
Sequenze dimpulso
Gradient Racalled
Echo
Radiofrequency Refocused
Echo
Hybrid
Echo
Sequenze dimpulso
Gradient Racalled
Echo
RRE
Sequenze dimpulso
Spin
Echo
STimulated
Echo
Hybrid
Echo
Gradient Racalled
Echo
RRE
Sequenze dimpulso
Spin
Echo
STimulated
Echo
Hybrid
Echo
Gradient Racalled
Echo
RRE
Sequenze dimpulso
Spin
Echo
STimulated
Echo
Hybrid
Echo
Gradient Racalled
Echo
RRE
Sequenze dimpulso
Spin
Echo
STimulated
Echo
Hybrid
Echo
Gradient Racalled
Echo
RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
E il tempo tra lapplicazione di un impulso
di Radiofrequenza RF (di 90 o < di 90) che
deflette la MML dallasse longitudinale Z+ al
piano trasverso X-Y (o di un angolo minore
rispetto al piano trasverso) ed il
successivo.
Nelle sequenze con la preparazione della
magnetizzazione MP, il tempo tra
limpulso di preparazione ed il successivo.
Tempo di Ripetizione
TR
E il tempo tra lapplicazione di un impulso
di Radiofrequenza RF (di 90 o < di 90) che
deflette la MML dallasse longitudinale Z+ al
piano trasverso X-Y (o di un angolo minore
rispetto al piano trasverso) ed il punto di
massima rifocalizzazione della MMT
corrispondente alla massima ampiezza del
segnale di echo.
Tempo di Echo TE
E il tempo tra lapplicazione di un impulso
di Radiofrequenza RF (di 90 o < di 90) che
deflette la MML dallasse longitudinale Z+
al piano trasverso X-Y (o di un angolo
minore rispetto al piano trasverso) ed il
punto di massima rifocalizzazione della
MMT corrispondente alla massima
ampiezza del segnale di echo centrale
relativa allaccensione del gradiente di fase
Gy =0.
Tempo di Echo TE
eff
E il tempo tra lapplicazione di un impulso
di Radiofrequenza RF di Preparazione della
Magnetizzazione Inversion Recovery e
lapplicazione dellimpulso di
Radiofrequenza RF (di 90 o < di 90) che
deflette la MML preparata sul piano
trasverso X-Y (o di un angolo minore
rispetto al piano trasverso)
Tempo di Inversione
TI
Radiofrequenc
y
Refocused
Echo
SE pulse

RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
La sequenza Spin Echo - echo pulse caratterizzata
da un primo impulso di RF a 90 che deflette la MML
sul piano traverso X-Y, un secondo impulso di RF a
180 che fa ruotare la MMT, inverte la fase e con
laiuto del gradiente di frequenza Gx rifocalizza la
MMT e legge un segnale di echo.

Per lanalisi di una sequenza Spin Echo - echo pulse
possiamo dividere il diagramma temporale in 4 step:
RRE - SE pulse
Signa
l
RRE - SE pulse
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Step 1:
- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz

- Impulso di RF a 90 che deflette la MML dallasse
longitudinale Z al piano traverso X-Y (MMT).
RRE - SE pulse
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Step 2:

- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.

- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
RRE - SE pulse
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Step 3:
- Applicazione del gradiente di strato Gz.

- Impulso di RF che inverte la fase della MMT di
180 rifocalizzandola.
RRE - SE pulse
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Step 4:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx per la
lettura del segnale. Nella prima met della sua
applicazione, la MMT viene rifasata, nella seconda
met la MMT viene nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT
RRE - SE pulse
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
K
y
K
x
1
TR
Sequential top
K
y
K
x

1
TR
Sequential top
K
y
K
x









9
TR
Sequential top
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

z
B
0
y
1
x
1
B
1
RF 90

z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
MM Trasversa
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
B
1
RF 180
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
z
x
1
y
1
Recupero della MML
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
MML

MM Longitudinale
SE echo train

RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
La sequenza Spin Echo - echo train caratterizzata
da un primo impulso di RF a 90 che deflette la MML
sul piano traverso X-Y, un treno di # impulsi di RF a
180 che fanno ruotare la MMT, invertono la fase e
con laiuto del gradiente di frequenza Gx
rifocalizzano la MMT per leggere # segnali di echo
tutti allinterno dello stesso Tempo di Ripetizione TR.

Per lanalisi di una sequenza Spin Echo - echo train
possiamo dividere il diagramma temporale in 6 step:
RRE - SE echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
RRE - SE echo train
180 90
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
Step 1:
- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz

- Impulso di RF a 90 che deflette la MML dallasse
longitudinale Z al piano traverso X-Y (MMT).
RRE - SE echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
Step 2:

- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.
RRE - SE echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
Step 3:
- Applicazione del gradiente di strato Gz laggiunta
dei lobi di di crusher.

- Impulso di RF che inverte la fase della MMT di 180
rifocalizzandola.
RRE - SE echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
Step 4:
- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza negativa; indica la direzione nel K-space
e crea un defasamento della MMT.
RRE - SE echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
Step 5:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx per la
lettura del segnale. Nella prima met della sua
applicazione, la MMT viene rifasata, nella seconda
met la MMT viene nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
RRE - SE echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
Step 6:
- Applicazione del gradiente di fase Gy con
ampiezza uguale ma di segno contrario a quello
utilizzato nello step 4; lo scopo di compensare il
defasamento delle MMT generato dall applicazione
dello stesso Gy.

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza e segno uguale a quello utilizzato nello
step 4; entrambi hanno lo scopo di compensare il
defasamento creato da Gx durante la lettura del
segnale.
RRE - SE echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
Step box echo train:

- Gli impulsi di RF ed i gradienti contenuti
allinterno del box verranno ripetuti n volte uguale
al # di segnali di echo che necessario misurare
allinterno di un Tempo di Ripetizione TR.
Al passare del tempo la MMT decade a causa delle
interazioni spin-spin, disomogeneit di B
0
e per
lapplicazione dei gradienti che la defasano. E
necessario ridurre al minimo le interazioni dei
gradienti; infatti allinterno del box echo train i
gradienti vengono applicati per codificare il
segnale, quindi vengono nuovamente applicati con
uguale ampiezza ma con segno opposto tale che la
somma sia = 0
RRE - SE echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
K
y
K
x



1
TR
Sequential multi shot
K
y
K
x



1
TR
Sequential multi shot
K
y
K
x



1
TR
Interleaved multi shot
K
y
K
x









1
TR
Sequential single shot
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

z
B
0
y
1
x
1
B
1
RF 90

z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
MM Trasversa
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
B
1
RF 180
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
B
1
RF 180
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
B
1
RF 180
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
z
x
1
y
1
Recupero della MML
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
MML

MM Longitudinale
STE pulse

RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
La sequenza Stimulated Echo - echo pulse
caratterizzata da primo impulso di RF a 90 che
deflette la MML sul piano traverso X-Y, un secondo
impulso di RF a 90 che deflette parte della MMT
presente sul piano trasverso sullasse Z (Z+ e Z-),
dove rimane come in uno stato di quiescienza.
Il terzo impulso di RF a 90 deflette nuovamente la
MML dallasse Z (Z+ e Z-) al piano trasverso X-Y
(MMT);
lapplicazione del gradiente di frequenza Gx
rifocalizza la MMT e legge un segnale di echo
definito stimolato.

Per lanalisi di una sequenza Stimulated Echo - echo
pulse possiamo dividere il diagramma temporale in 7
step:
RRE - STE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
RRE - STE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
Step 1:

- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz

- Impulso di RF a 90 che deflette la MML dallasse
longitudinale Z al piano traverso X-Y (MMT).
RRE - STE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
Step 2:

- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.

- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
RRE - SE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90

1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90

1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90


1 2 3 4 5 6 7
Step 3:

- Applicazione del gradiente Gz con funzione di
selezione dello strato

- Impulso di RF a 90 che deflette la MMT residua,
dal piano trasverso X-Y allasse longitudinale Z (Z+
e Z-).
RRE - STE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
Step 4:

- Applicazione del gradiente Gz con ampiezza
negativa per compensare il defasamento creato
dallapplicazione di Gz al terzo step con funzione di
selezione dello strato.

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva; rifasa e
defasa la MMT che rimasta sul piano trasverso
dopo lapplicazione del secondo impulso RF a 90.
RRE - STE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90

1 2 3 4 5 6 7
Step 3:

- Applicazione del gradiente Gz con funzione di
selezione dello strato

- Impulso di RF a 90 che deflette la MML residua,
dallasse longitudinale Z (Z+ e Z-) nuovamente al
piano trasverso X-Y.
RRE - STE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
Step 6:

- Applicazione del gradiente Gz con ampiezza
negativa per compensare il defasamento creato
dallapplicazione di Gz al quinto step con funzione di
selezione dello strato.

RRE - STE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
Step 7:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx per la
lettura del segnale. Nella prima met della sua
applicazione, la MMT viene rifasata, nella seconda
met la MMT viene nuovamente defasata.

- Segnale di echo stimolato con ampiezza
massima in corrispondenza del massimo
rifasamento creato dal gradiente di frequenza Gx
sulle MMT
RRE - STE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
K
y
K
x
1
TR
Sequential top
K
y
K
x

1
TR
Sequential top
K
y
K
x









9
TR
Sequential top
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

z
B
0
y
1
x
1
B
1
RF 90

z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
MM Trasversa
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
RF 90
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
RF 90
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Rifasamento della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo coerenza di fase
z
x
1
y
1
Defasamento della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
SVS - Single Voxel
Spectroscopy
90 90 90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90 90
1 2 3 4 5 6 7
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 90
1 2 3 4 5 6 7
90
STE echo train

RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
RF
Signa
l
G Z
G X
G Y
180

<90 90 90
TE/2
TE/2
RRE - STE echo train
RF
Signa
l
G Z
G X
G Y
180

<90 90 90
TE/2
TE/2
1 2 3 4 5 6 7 8
RF
Signa
l
G Z
G X
G Y
180

<90 90 90
TE/2
TE/2
1 2 3 4 Echo train
Gradient
Recalled Echo
GRE pulse

RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train

E caratterizzata da un impulso di RF < 90 che
deflette la MML verso il piano traverso X-Y, un
gradiente di frequenza Gx che, invertito durante la
sua applicazione defasa e rifasa la MMT (senza
ribaltare la fase) leggendo un segnale di echo;

Per lanalisi di una sequenza Gradient Recalled Echo
- echo pulse possiamo dividere il diagramma
temporale in 3 step:
GRE pulse
Signa
l
<90
GRE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Step 1:

- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz

- Impulso di RF < 90 che deflette la MML dallasse
longitudinale Z verso il piano traverso X-Y (MMT).
GRE pulse
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Step 2:
- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.

- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza negativa; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
GRE pulse
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Step 3:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva per la
lettura del segnale. Nella prima met della sua
applicazione, la MMT viene rifasata, nella seconda
met la MMT viene nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT
GRE pulse
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
K
y
K
x
1
TR
Sequential top
K
y
K
x

1
TR
Sequential top
K
y
K
x









9
TR
Sequential top
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

z
B
0
y
1
x
1
B
1
RF < 90

z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
x
1
y
1
Proiezione MM sul piano
trasverso
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
z
x
1
y
1
Recupero della MML
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

GRE echo train

RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train

E caratterizzata da un impulso di RF < 90 che
deflette la MML verso il piano traverso X-Y,
lapplicazione di # gradienti di frequenza Gx che,
invertiti da negativi a positivi e viceversa, defasano
e rifasano la MMT (senza ribaltare la fase) leggendo
# segnale di echo.

Per lanalisi di una sequenza Gradient Recalled Echo
- echo train possiamo dividere il diagramma
temporale in 6 step:
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Step 1:

- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz

- Impulso di RF < 90 che deflette la MML dallasse
longitudinale Z verso il piano traverso X-Y (MMT).
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Step 2:
- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.

- Applicazione del gradiente di fase Gy sempre con
la solita ampiezza negativa; indica la direzione nel
K-space e crea un defasamento della MMT.

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza negativa; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Step 3:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza positiva per la lettura del segnale
(direzione Sn - Dx nel K-space). Nella prima
met della sua applicazione, la MMT viene rifasata,
nella seconda met la MMT viene nuovamente
defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima positiva
in corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Step 4:
- Applicazione del gradiente di fase Gy con
ampiezza tale che indichi il salto di livello di
codifica di fase che deve essere fatto allinterno
della matrice rispetto alla lettura precedente.
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Step 5:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza negativa per la lettura del segnale
(direzione Dx - Sn nel K-space). Nella prima
met della sua applicazione, la MMT viene rifasata,
nella seconda met la MMT viene
nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima negativa
in corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Step 6:
- Applicazione del gradiente di fase Gy con
ampiezza tale che indichi il salto di livello di
codifica di fase che deve essere fatto allinterno
della matrice rispetto alla lettura precedente.
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4 5
6
Step box echo train:

- I gradienti contenuti allinterno del box verranno
ripetuti n volte uguale al # di segnali di echo che
necessario misurare allinterno di un Tempo di
Ripetizione TR.
Al passare del tempo la MMT decade a causa delle
interazioni spin-spin, disomogeneit di B
0
e per
lapplicazione dei gradienti che la defasano. E
necessario ridurre al minimo le interazioni dei
gradienti; infatti allinterno del box echo train il
gradiente Gx viene applicato per codificare il
segnale, quindi viene nuovamente applicato con
uguale ampiezza ma con segno opposto tale che la
somma sia = 0
GRE echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 Echo train
K
y
K
x
1 TR
EPI segmented
K
y
K
x
EPI segmented



1 TR
K
y
K
x
EPI segmented
1 TR
K
y
K
x



EPI segmented
1 TR
K
y
K
x
1
shot
EPI Blipped single shot
K
y
K
x









EPI Blipped single shot
1
shot
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

z
B
0
y
1
x
1
B
1
RF < 90

z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
x
1
y
1
Proiezione MM sul piano
trasverso
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

Hybrid Echo
GRE-SE pulse

RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
La sequenze Hybrid Echo - echo pulse
caratterizzata da un impulso di RF a 90 che deflette
la MML sul piano trasverso, un impulso di RF a 180
che inverte la fase e rifocalizza la MMT creando un
segnale che verr letto come echo di spin e due
gradienti di frequenza che rifocalizzando le MMT
prima e dopo la massima rifocalizzazione indotta
dalla RF a 180 creano due segnali ad echo di
gradiente che verranno letti prima e dopo la lettura
dellecho di spin.

Per lanalisi di una sequenza GRE - SE pulse
possiamo dividere il diagramma temporale in 8 step:
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
Step 1:

- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz

- Impulso di RF a 90 che deflette la MML dallasse
longitudinale Z al piano traverso X-Y (MMT).
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
Step 2:
- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.

- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space occupate dal primo echo di gradiente

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
Step 3:
- Applicazione del gradiente di strato Gz.

- Impulso di RF che inverte la fase della MMT di
180 rifocalizzandola.
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
Step 4:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza positiva per la lettura del segnale. Nella
prima met della sua applicazione la MMT viene
rifasata, nella seconda met la MMT viene
nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
Il rifasamento massimo creato dallapplicazione di
questo gradiente non corrisponde al massimo
rifasamento delle MMT indotto dallimpulso di RF a
180, quindi il segnale che si former sar un echo
di gradiente.
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
Step 5:
- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space occupate dallecho di spin.
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
Step 6:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza negativa , per la lettura del segnale. Nella
prima met della sua applicazione, la MMT viene
rifasata, nella seconda met la MMT viene
nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima negativa
in corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
Il rifasamento massimo creato dallapplicazione di
questo gradiente corrisponde al massimo
rifasamento delle MMT indotto dallimpulso di RF a
180, quindi il segnale che si former sar un echo
di spin.
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
Step 7:
- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space occupate dal secondo echo di gradiente
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
Step 8:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza positiva per la lettura del segnale. Nella
prima met della sua applicazione la MMT viene
rifasata, nella seconda met la MMT viene
nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
Il rifasamento massimo creato dallapplicazione di
questo gradiente non corrisponde al massimo
rifasamento delle MMT indotto dallimpulso di RF a
180, quindi il segnale che si former sar un echo
di gradiente.
GRE - SE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

z
B
0
y
1
x
1
B
1
RF 90

z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
MM Trasversa
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
B
1
RF 180
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
Gradiente di lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Coerenza di fase
z
x
1
y
1
1 echo di gradiente
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Echo di spin
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Coerenza di fase
z
x
1
y
1
2 echo di gradiente
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
z
x
1
y
1
Recupero della MML
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
MML

MM Longitudinale
K
y
K
x
echo di gradiente
echo di gradiente
echo di
radiofrequenza
Interleaved multi echo
K
y
K
x
GE
1a
GE
1b
SE 1
Interleaved multi echo
K
y
K
x



GE
1a
GE
1b
SE 1
Interleaved multi echo
K
y
K
x






GE
2a
SE 2
GE
2b
GE
1a
GE
1b
SE 1
Interleaved multi echo
K
y
K
x






GE 3a
SE 3
GE
2b
GE
1a
GE
3b
SE 1



GE
1b
GE
2a
SE 2
Interleaved multi echo
GRE-SE echo
train

RRE
Sequenze dimpulso
S
E
ST
E
H
E
GR
E
SE
pulse
SE echo
train
STE pulse
STE echo train
GRE pulse
GRE echo train
GRE - SE pulse
GRE - SE echo
train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

GRE - SE train
La sequenza GRE - SE train caratterizzata da un
primo impulso di RF a 90 che deflette la MML sul
piano traverso
X-Y, dopodich si differenziano dalle GRE - SE pulse
perch gli impulsi di RF ed i gradienti di frequenza
Gx contenuti allinterno del box vengono ripetuti pi
volte allinterno di un TR per misurare # segnali di
echo di spin ed echo di gradiente (tante quanto
indicato dallecho train lenght e dall EPI factor) per
accelerare il riempimento del
K-space riducendo cos i tempi di acquisizione.

Per lanalisi di una sequenza GRE - SE train
possiamo dividere il diagramma temporale in 9 step:
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step 1:

- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz

- Impulso di RF a 90 che deflette la MML dallasse
longitudinale Z al piano traverso X-Y (MMT).
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step 2:
- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.

- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space occupate dal primo echo di gradiente.

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step 3:
- Applicazione del gradiente di strato Gz.

- Impulso di RF che inverte la fase della MMT di
180 rifocalizzandola.
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step 4:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza positiva per la lettura del segnale. Nella
prima met della sua applicazione la MMT viene
rifasata, nella seconda met la MMT viene
nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
Il rifasamento massimo creato dallapplicazione di
questo gradiente non corrisponde al massimo
rifasamento delle MMT indotto dallimpulso di RF a
180, quindi il segnale che si former sar un echo
di gradiente.
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step 5:
- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space occupate dallecho di spin.
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8 9
Step 6:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza negativa , per la lettura del segnale. Nella
prima met della sua applicazione, la MMT viene
rifasata, nella seconda met la MMT viene
nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima negativa in
corrispondenza del massimo rifasamento creato dal
gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
Il rifasamento massimo creato dallapplicazione di
questo gradiente corrisponde al massimo
rifasamento delle MMT indotto dallimpulso di RF a
180, quindi il segnale che si former sar un echo
di spin.
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step 7:
- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space occupate dal secondo echo di gradiente
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step 8:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx con
ampiezza positiva per la lettura del segnale. Nella
prima met della sua applicazione la MMT viene
rifasata, nella seconda met la MMT viene
nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT.
Il rifasamento massimo creato dallapplicazione di
questo gradiente non corrisponde al massimo
rifasamento delle MMT indotto dallimpulso di RF a
180, quindi il segnale che si former sar un echo
di gradiente.
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step 9:
-Applicazione del gradiente di fase Gy tale da
compensare lo sfasamento provocato
dallapplicazione dello stesso gradiente negli step
precedenti, prima dellapplicazione del successivo
impulso di RF a 180 e dei gradienti del nuovo box
echo train.
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
90
180

1 2 3 4 5 6 7 8
9
Step box echo train:

- Gli impulsi di RF ed i gradienti contenuti
allinterno del box verranno ripetuti n volte uguale
al # di segnali di echo che necessario misurare
allinterno di un Tempo di Ripetizione TR.
Al passare del tempo la MMT decade a causa delle
interazioni spin-spin, disomogeneit di B
0
e per
lapplicazione dei gradienti che la defasano. E
necessario ridurre al minimo le interazioni dei
gradienti; infatti allinterno del box echo train i
gradienti vengono applicati per codificare il
segnale, quindi vengono nuovamente applicati con
uguale ampiezza ma con segno opposto tale che la
somma sia = 0
GRE - SE train
RF
GZ
G
Y
GX
S
180

GRE - SE train
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

z
B
0
y
1
x
1
B
1
RF 90

z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
MM Trasversa
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
B
1
RF 180
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
Gradiente di lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Coerenza di fase
z
x
1
y
1
1 echo di gradiente
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Echo di spin
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Coerenza di fase
z
x
1
y
1
2 echo di gradiente
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
B
1
RF 180
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
Gradiente di lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Coerenza di fase
z
x
1
y
1
1 echo di gradiente
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Echo di spin
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Coerenza di fase
z
x
1
y
1
2 echo di gradiente
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
B
1
RF 180
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
B
1
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
Gradiente di lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Coerenza di fase
z
x
1
y
1
1 echo di gradiente
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Echo di spin
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Rifasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Coerenza di fase
z
x
1
y
1
2 echo di gradiente
z
x
1
y
1
Defasamento
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
z
x
1
y
1
Recupero della MML
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
MML

MM Longitudinale
3D
I diagrammi temporali analizzati fino a questo momento sono
relativi a sequenze di acquisizione bidimensionali (2D);
lequazione del segnale di echo contiene al suo interno i due
parametri (codifica di fase Gy e codifica di frequenza Gx)
necessari per riposizionare la MMT sul piano selezionato.
I diagrammi temporali di sequenze di acquisizione
tridimensionali (3D) si differenziano dai 2D perch utilizzano
il gradiente di strato Gz come seconda codifica di fase nella
direzione del volume; lequazione del segnale di echo
contiene al suo interno i tre parametri (codifica di fase Gy,
codifica di frequenza Gx e seconda codifica di fase Gz nella
direzione dello strato) necessari per riposizionare la MMT nel
volume e nella partizione.
Esistono due tipologie di acquisizioni 3D che differiscono tra
loro per la tecnica di selezione delle MML del volume in
esame:
3D
Selective slab
3D
Non-selective slab
Nelle sequenze di acquisizione 3D slab-selective
viene utilizzato un impulso di RF selettivo insieme al
gradiente di strato Gz per selezionare una porzione
di volume chiamata slab. Il passaggio successivo
consiste nel dividere lo slab in fette chiamate
partizioni, che verranno codificate nella terza
dimensione dal gradiente di codifica di fase Gz
applicato nella direzione dello strato.

Per lanalisi di una sequenza
GRE echo pulse 3D Slab-Selective
possiamo dividere il diagramma temporale in 3 step:
3D Slab-Selective
Signa
l
90
3D Slab-Selective
RF
G Slab
G
Y
GX
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Step 1:

- Applicazione del gradiente di strato Gz per
selezionare lo slab nella direzione del volume.

- Impulso di RF < 90 che deflette le MML dello slab
dallasse longitudinale Z verso il piano traverso X-Y
(MMT).
3D Slab-Selective
Signa
l
90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Step 2:
- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.

- Applicazione del gradiente di strato Gz, come
seconda codifica di fase, con la j-esima ampiezza
delle n ampiezze necessarie per codificare la j-
esima partizione delle n partizioni dello slab del
volume del K-space 3D.

3D Slab-Selective
Step 2:
-Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza negativa; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
3D Slab-Selective
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Step 3:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva per la
lettura del segnale. Nella prima met della sua
applicazione, la MMT viene rifasata, nella seconda
met la MMT viene nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT
3D Slab-Selective
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Nelle sequenze di acquisizione non-selective 3D
limpulso di RF selettivo sostituito da un impulso
non selettivo dello strato che eccita lintero volume
accessibile dalla bobina di radiofrequenza. La
discriminazione spaziale lungo la terza dimensione
ottenuta tramite un secondo gradiente di codifica di
fase Gz applicato nella direzione dello strato.

Per lanalisi di una sequenza
GRE echo pulse 3D non-Selective
possiamo dividere il diagramma temporale in 3 step:
3D non-Selective
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
3D non-Selective
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Step 1:

- Impulso di RF a banda larga (non selettivo) < 90
che deflette le MML dellintero volume coperto dalla
bobina RF di trasmissione, dallasse longitudinale
Z verso il piano traverso X-Y (MMT).
3D non-Selective
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Step 2:
- Applicazione del gradiente di strato Gz, come
seconda codifica di fase, con la j-esima ampiezza
delle n ampiezze necessarie per codificare la j-
esima partizione delle n partizioni del volume del K-
space

- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza negativa; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
3D non-Selective
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3

Step 3:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva per la
lettura del segnale. Nella prima met della sua
applicazione, la MMT viene rifasata, nella seconda
met la MMT viene nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT
3D non-Selective
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Magnetization
prepared
Invece di eccitare le MML partendo da
una situazione di equilibrio, possibile
preparare le MML allimpulso RF di
eccitazione con un impulso RF di
preparazione.
Questo ci permette di contrastare o
sopprimere i tessuti prima
dellapplicazione dellimpulso RF di
eccitazione caratteristico
di una sequenza.
Magnetization
Prepared
1. Inversion Recovery
2. Saturation Recovery
3. Spin Locking T1
r
pre pulse
4. T2 Weighted Magnetization
Preparation
5. Spectral selective pre-pulse
6. Magnetization transfer pulse
Magnetization
Prepared Pre pulse
7. Black blood preparation
8. Labelling
9. Saturation pulse
10. Tagging
Magnetization
Prepared Pre pulse
1. Driven Equilibrium
2. Spoiler
3. Rewinder
Magnetization
Prepared Reset pulse
Inversion Recovery
E caratterizzata da un impulso di RF a 180 che
inverte la MML dall asse Z+ all asse Z-. La MML
recupera lungo lasse Z in base al T1 caratteristico di
ciascun tessuto.
Quando dopo un tempo TI (Tempo di Inversione)
viene applicato limpulso di RF a 90 caratteristico
della sequenza, le MML saranno discriminate tra loro
in base al loro T1.
Con questa tecnica oltre a discriminare possibile
annullare il segnale di alcuni tessuti.
Si posso ricostruire immagini modulo o magnitudo
o immagini reali in base al contrasto che vogliamo
ottenere.
Magnetization
Prepared
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180
RRE - SE pulse
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
Magnetization Prepared IR -
SE
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
Step 1:

- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz.

- Impulso di RF a 180 di preparazione della
magnetizzazione che deflette la MML dallasse
longitudinale Z+ positivo allasse longitudinale Z-
negativo.
Magnetization Prepared IR -
SE
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
Step 2:

- Applicazione del gradiente di selezione di strato
Gz

- Impulso di RF a 90 che deflette la MML, durante il
suo recupero sullasse longitudinale Z, sul piano
traverso X-Y (MMT).
Magnetization Prepared IR -
SE
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
Step 3:
- Applicazione del gradiente di strato Gz con
ampiezza negativa per compensare il defasamento
creato dallapplicazione di Gz al primo step.

- Applicazione del gradiente di fase Gy con la j-
esima ampiezza delle n ampiezze necessarie per
codificare la j-esima riga delle n righe del K-
space

- Applicazione del gradiente di frequenza Gx
sempre con la solita ampiezza positiva; indica la
direzione nel K-space e crea un defasamento della
MMT.
Magnetization Prepared IR -
SE
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
Step 4:
- Applicazione del gradiente di strato Gz.

- Impulso di RF che inverte la fase della MMT di
180 rifocalizzandola.
Magnetization Prepared IR -
SE
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
Step 5:
- Applicazione del gradiente di frequenza Gx per la
lettura del segnale. Nella prima met della sua
applicazione, la MMT viene rifasata, nella seconda
met la MMT viene nuovamente defasata.

- Segnale di echo con ampiezza massima in
corrispondenza del massimo rifasamento creato
dal gradiente di frequenza Gx sulle MMT
Magnetization Prepared IR -
SE
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
RF
Signa
l
GZ
GX
G
Y
90 180 180
1 2 3 4 5
Saturation Recovery
E caratterizzato dallapplicazione di un impulso di RF a
90 selettivo dello strato da acquisire, seguito da un
gradiente di defasamento della MMT.
Il recupero delle MML sar in base al T1 dei tessuti;
lapplicazione dellimpulso RF caratteristico della
sequenza che stiamo usando, defletter sul piano
trasverso tutte le MML dello strato in esame discriminate
in base al loro T1.
Magnetization
Prepared
Spin Locking T1
r
pre pulse

Un primo impulso RF 90
y
deflette la MML sul piano
trasverso.
Than an RF field excites a B
1
Field along the same axis.
Quando gli spin defasano a causa del T2*, iniziano un
moto di precessione intorno al campo B
1
e non defasano
ulteriormente (sono bloccati). Questo effetto chiamato
spin locking. Dopo un certo tempo limpulso locking
termina e la MM ritorna verso lasse longitudinale con un
impulso RF 90
-

y
. Durante il periodo di bloccaggio
attivo un particolare rilassamento T1 (T1
r
relaxation) che
ne determina la preparazione.
Magnetization
Prepared
T2 Weighted Magnetization
preparation
E caratterizzata dallapplicazione di un impulso di RF a
90 che deflette le MML sul piano trasverso (MMT); a
questo punto inizia il defasamento delle MMT a causa
del rilassamento T2 dei tessuti.
Lapplicazione di un secondo impulso di RF a 180
ribalta la fase delle MMT iniziando il loro rifasamento;
limmediata applicazione di un terzo impulso di RF a 90
riporta le MMT sullasse Z+ ottenendo una preparazione
delle MML in base al T2 dei tessuti.
Magnetization
Prepared
Spectral selective pre pulse
E caratterizzato dallapplicazione di un impulso RF
spettrale (selezionando grasso; acqua;...) non selettivo
dello strato che deflette sul piano trasverso le MML del
tessuto con la stessa frequenza della RF, seguito da un
gradiente di defasamento.
Subito dopo viene applicato limpulso RF caratteristico
della sequenza che stiamo usando, il quale defletter sul
piano trasverso tutte le MML dello strato o volume
eccetto quelle del tessuto saturato in precedenza.
Esistono anche tecniche di saturazione spettrale che
usano impulsi di RF < 180 abbinati alla tecnica IR.
Magnetization
Prepared
Magnetization transfer - 1

Sono impulsi di preparazione che selezionano, deflettendole
sul piano trasverso, le MML o solo dellacqua legata oppure
dellacqua legata ed una piccola porzione di acqua libera:
Tecnica off resonance utilizza impulsi binomiali +90
+90;
consiste nell applicare due impulsi di RF di preparazionea
90,
molto ravvicinati tra loro, ciascuno con un range di frequenze
spostato
a dx e sn rispetto alla frequenza di Larmor. Verranno deflesse
sul piano
trasverso solo le MML dell acqua legata che defaser
velocemente a
causa del suo T2 breve, saturandosi. La successiva
applicazione dellimpulso di RF caratteristico di una
sequenza defletter sul piano trasverso le MML dellacqua
libera e della componente di
acqua legata la cui frequenza nel range dell acqua libera.
Magnetization
Prepared
Magnetization transfer - 2

Tecnica on resonance utilizza impulsi binomiali +90 -90
ed impulsi
trinomiali +90 - 180 +90, tali che la risultante dellangolo
sia 0.
La tecnica con impulsi di RF di preparazione binomiali,
consiste nell
applicare un impulso di praparazione a +90 con un range di
frequenza
tale da deflettere sul piano trasverso le MML dellacqua libera
e
dellacqua legata che defaser velocemente a causa del suo
breve T2.
Lapplicazione del secondo impulso di praparazione a -90
riporter le
MM dellacqua libera dal piano trasverso X-Y allasse
longitudinale Z+, dove verranno sottoposte allimpulso di
RF caratteristico di una sequenza che defletter sul piano
trasverso solo le MMT dellacqua libera senzaalcuna
componente di acqua legata.
Magnetization
Prepared
Magnetization transfer - 3

La tecnica con impulsi di RF di preparazione trinomiali,
consiste nell
applicare un impulso di +90 con un range di frequenza tale
da
deflettere sul piano trasverso le MML dellacqua libera e
dellacqua
legata che defaser velocemente a causa del suo breve T2.
Lapplicazione del secondo impulso di praparazione a -180
invertir la
fase delle MMT determinandone un inizio di recupero.
Lapplicazione del terzo impulso di praparazione a +90
riporter le
MM dellacqua libera dal piano trasverso X-Y allasse
longitudinale Z+,
dove verranno sottoposte allimpulso di RF caratteristico di
una
sequenza che defletter sul piano trasverso solo le MMT
dellacqua
libera senza alcuna componente di acqua legata.
Magnetization
Prepared
Black blood preparation

Sono impulsi di preparazione per annullare il segnale del
sangue in
movimento. La preparazione consiste di due impulsi; il
primo non
selettivo dello strato deflette di 180 tutte le MML del
volume
sul quale agisce (da Z+ a Z-), mentre il secondo
selettivo dello
strato deflette nuovamente tutte le MML dello strato
nuovamente di 180 (da Z- a Z+).
Quando dopo un tempo TI viene applicato limpulso di
RF a 90
caratteristico della sequenza, le MML del sangue
attraversano lo
strato, ma sono a 0; il segnale del sangue viene cos
annullato.
Magnetization
Prepared
Labelling

E una preparazione divisa in due fasi:
il labelling, durante il quale vengono applicati due impulsi
di RF a
90 selettivi dello strato, che invertono le MML dei tessuti in
movimento;
La saturation, durante la quale vengono applicati tre
impulsi a
90 non-selettivi dello strato seguiti da gradienti di
defasamento
su ogni asse per eliminare ogni tipo di magnetizzazione
residua.
Si tratta di una serie di impulsi che saturano le MML dei
tessuti
stazionari e del sangue il quale risulter come marcato.
Lacquisizione della parte anatomica in esame verr fatta
prima
con gli impulsi di preparazione poi senza; la differenza di
segnale
una misura quantitativa della perfusione.
Magnetization
Prepared
Saturation pulse
E caratterizzato dallapplicazione di un impulso di RF a
90 che agisce deflettendo le MML di uno strato interno o
esterno allo strato o volume da acquisire, seguito da un
gradiente di defasamento.
Subito dopo viene applicato limpulso RF caratteristico
della sequenza che stiamo usando, il quale defletter sul
piano trasverso tutte le MML dello strato o volume
eccetto quelle saturate in precedenza.
Magnetization
Prepared
Tagging

Sono impulsi di preparazione che vengono utilizzati
come preparazione di sequenze per lo studio del
movimento delle pareti cardiache.
Consistono nelleccitare sottili strisce di tessuto con
una serie di impulsi RF equidistanti tra loro creando
come una griglia sullimmagine finale.
Magnetization
Prepared
Spoiler
Sono impulsi di RF o applicazioni di gradienti allo
scopo di defasare la MMT residua al termine di una
sequenza Rapid Acquisition GRE (TR << T2), in modo
che limpulso di RF successivo agisca solo sulla
MML.
Magnetization
Prepared
Rewinder
Sono applicazioni di gradienti allo scopo di rifasare
la MMT residua al termine di una sequenza Rapid
Acquisition GRE (TR << T2), in modo che limpulso
di RF successivo agisca contemporaneamente
sulla MML e sulla MMT rifasata.

Magnetization
Prepared
Driven Equilibrium
Sono impulsi di RF applicati allo scopo di resettare la
MMT residua (accelerandone il recupero a MML) al
termine di una sequenza dimpulsi Rapid acquisition SE.
E caratterizzato dallapplicazione di un impulso di RF
+180 +90 oppure -90 dopo la misura del segnale di
echo,
con lo scopo di rifasare e riportare la MMT residua sul
piano longitudinale pi velocemente, invece di aspettare
il suo recupero naturale, avendo cos la possibilit di
ridurre il TR di una sequenza.

Magnetization
Prepared
Signa
l
<90
GRE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
Signa
l
<90
GRE pulse + spoiler
RF
GZ
G
Y
GX
Inversion Recovery
IR Prep - RF 180 T1- Weighted
Saturation Recovery
SR Prep - RF 90 T1- Weighted
T2W Magnetization
Preparation T2 prep - RF 90 180
90 T2- Weighted
Magnetization
Prepared
Inversion Recovery
IR Prep - RF 180 T1- Weighted
Saturation Recovery
SR Prep - RF 90 T1- Weighted
T2W Magnetization
Preparation T2 prep - RF 90 180
90 T2- Weighted
Magnetization
Prepared
RF
Tessuto 2
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1
RF
Tessuto 2
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1
RF
Tessuto 2
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1
RF
Tessuto 2
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1
RF
Tessuto 2
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1
RF
Tessuto 2
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1
RF
Tessuto 2
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1
RF
Tessuto 2
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1
RF
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
t
RF 180 Inversion
recovery
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
Inversion Recovery
IR Prep - RF 180 T1- Weighted
Saturation Recovery
SR Prep - RF 90 T1- Weighted
T2W Magnetization
Preparation T2 prep - RF 90 180
90 T2- Weighted
Magnetization
Prepared
RF
Tessuto 2
t
RF
90
RF 90
Tessuto 1
RF
Tessuto 2
t
RF 90
Tessuto 1
RF
90
RF
Tessuto 2
t
RF 90
Tessuto 1
RF
90
RF
Tessuto 2
t
RF 90
Tessuto 1
RF
90
RF
Tessuto 2
t
RF 90
Tessuto 1
RF
90
RF
t
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
90
RF
t
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
90
RF
t
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
90
RF
t
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
90
RF
t
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
90
RF
t
RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
90
Inversion Recovery
IR Prep - RF 180 T1- Weighted
Saturation Recovery
SR Prep - RF 90 T1- Weighted
T2W Magnetization
Preparation T2 prep - RF 90 180
90 T2- Weighted
Magnetization
Prepared
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF 90
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
RF
t
RF 180
RF 90 RF 90 RF 90
Tessuto 1 Tessuto 2
Diagrammi temporali
Composizione di un diagramma
temporale
Analisi sequenziale di un diagramma
temporale per le principali tipologie di
sequenza
Parallelismo tra diagramma
temporale e K-space
Diagramma
temporale

GRE pulse
vs
RRE - SE pulse
Signa
l
<90
GRE pulse
RF
GZ
G
Y
GX
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Formazione del
segnale

GRE pulse
vs
RRE - SE pulse
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

z
B
0
y
1
x
1
B
1
RF < 90

z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
B
0
y
1
x
1
B
1
z
x
1
y
1
Proiezione MM sul piano
trasverso
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Inversione del gradiente di
lettura
z
x
1
y
1
Recupero MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massima coerenza di fase
z
x
1
y
1
Perdita della MMT
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
Massimo defasamento
z
x
1
y
1
Recupero della MML
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
z
x
1
y
1
MM Longitudinale
MML

Dinamica MMT

GRE pulse
vs
RRE - SE pulse
G
x
G
y
0

0

0

G
x
G
y
0

+ 1

- 1

0

0

RF
S
GZ
GX
G
Y
RRE - SE echo train
180 90
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 3 4 5
6
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
Diagramma
temporale

3D GRE pulse - ss
vs
3D GRE pulse - ns
Signa
l
90
3D Slab-Selective
RF
G Slab
G
Y
GX
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Parallelismo
Diagramma
Temporale RRE - 2D
SE pulse
vs
K-space 2D
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= + 128
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= + 127
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= 0
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= - 127
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Signa
l
180 90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3 4
Parallelismo
Diagramma
Temporale 2D GRE
pulse
vs
K-space 2D
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= - 127
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= - 126
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= 0
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= + 128
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Parallelismo
Diagramma
Temporale 3D GRE
pulse - ss
vs
K-space 3D
Signa
l
90
3D Slab-Selective
RF
G Slab
G
Y
GX
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
90
RF
G Slab
G
Y
GX
1 2 3
Parallelismo
Diagramma
Temporale 3D GRE
pulse - ns
vs
K-space 3D
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
3D non-Selective
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
3D non-Selective
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
Signa
l
RF
Gphas
e1
Gphase
2
GX
Broad-Band RF pulse
90
1 2 3
y
x
z
z
z
z
y
x
y
x
z
z
z
y
x
Larmor

z
y
x
z
z
Larmor

y
x
z
y
x
codifica di fase

z
codifica di fase

y
x
z
z
codifica di fase

y
x
z
z
codifica di fase

y
x
z
z
codifica di fase

y
x
z
z
codifica di fase

y
x
z
z
codifica di fase

y
x
z
z
z
y
x
x
= B

y
x
Gradiente di volume G
x
=
off
G
x
z
y
x
x
= B

Dw

x
= . B Larmor

y
x
G
x
z
y
x
x
= B

x
Larmor

y
x
G
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
z
y
x
x
= B

G
x
G
x
x codifica di fase

y
x
Parallelismo
Diagramma
Temporale GRE
pulse
vs
K-space non-
cartesiano
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= 0
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= - 22.5
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= - 90
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= 135

Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
Gradiente di fase G
y
= + 180
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Signa
l
<90
RF
GZ
G
Y
GX
1 2 3
Parallelismo
Diagramma
Temporale RRE - SE
echo train
vs
K-space non-
cartesiano
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train
RF
S
GZ
GX
G
Y
180 90
1 2 Echo train