Sei sulla pagina 1di 7

Copyright by: Bigol News - Testata Registr. Trib.

Napoli 20/2008 del 28/02/2008


FATTO di CRONACA

Per tutto il mese di Giugno, Napoli ringiovanisce!

Grazie ad un progetto, nato dalla volont dellAssessorato ai Giovani e dellAssessorato alla Cultura e al Turismo, per
promuovere il protagonismo giovanile nelle politiche di sviluppo culturale e turistico della citt, il Giugno dei Giovani
questanno alla sua seconda edizione.
Una pratica ad appuntamento annuale che prevede un programma di appuntamenti fatti dai giovani per i giovani.
Questanno i vincitori del concorso I Giovani, il Presente, hanno dato vita al Clan degli Artisti, le migliori 22 idee
progettuali finanziate direttamente dallAssessorato ai Giovani con 276.000 euro.


I ragazzi di Ponticelli, ad esempio, parteciperanno a laboratori di poesia che si terranno nei vagoni della Circumvesuviana,
mentre i ragazzi di Bagnoli impareranno ad esprimere la propria creativit attraverso i graffiti, sul muro di Coroglio.


Lappuntamento finale, A gonfie vele, si terr a Scampia : si tratta di una iniziativa promossa nellambito della seconda
edizione del Giugno Giovani, unoccasione di socialit giovanile e non solo. Allindomani della prima serata organizzata
presso il Parco Virgiliano, e dedicata ai giovani, stato lanciato questo appuntamento. Cos lunico maxischermo della
citt di Napoli sar dunque ospitato dalla Villa Comunale di Scampia.
Cos Alessandra Clemente, assessore ai Giovani del Comune di Napoli, annuncia gli eventi del 20 e 24 Giugno che
prevedono la visione delle partite disputate dalla nazionale italiana per i mondiali 2014.

Per liniziativa, allinterno del parco verranno allestiti unarea ristoro, stand espositivi, uno schermo ledwall 6x4 e un
live&dj set.


Dunque musica, cibo, calcio e tanta allegria per una Scampia che non vuole pi essere considerata il cancro del
meridione.














SABRINA AUTIERO

IL GIUGNO GIOVANI
La Camera di Commercio di Napoli sogna una rimodernata Piazza del Plebiscito.
La proposta stata presentata presso la Prefettura: sfruttare il porticato della Basilica di San
Francesco di Paola, da tempo abbandonato a se stesso, come vetrina sullartigianato Partenopeo.

Galeotto fu il Nutella Day. Il party per il 50 anniversario della Nutella il 18 maggio ha attirato in
Piazza del Plebiscito una miriade di persone, un successo che ha superato le aspettative, a
dimostrazione delle potenzialit di un tale scenario.
Vari progetti sono nati infatti sulla scia del 18 maggio.
La proposta della Camera di Commercio andr in porto? La Prefettura ancora non d risposte
certe.

Piazza del Plebiscito pronta ad accogliere la sua gente e quanti vorranno godere della vista di
quel colonnato a semicerchio, che cinge la piazza quasi a stringerla in un abbraccio.
Si sa, noi napoletani amiamo gli abbracci.

STEFANIA PAONE
UNA NUOVA PIAZZA DEL PLEBISCITO?
La Commissione Europea ha da poco dato il via allinvestimento di 115,6 milioni di euro che
verranno stanziati per incrementare la sicurezza e la qualit ambientale del porto di Napoli.
Grazie a questo investimento si avvier il restauro del porto nonch del completamento dellintera
rete fognaria, pulendo cosi lintera area .
Si aumenteranno i collegamenti stradali e ferroviari per intensificare il trasposto di merci; ma la vera
innovazione, tuttavia, sar puntare sullenergia solare. Il porto di Napoli verr infatti dotato di
pannelli solari per ridurre linquinamento atmosferico.
Johannes Hahn, Commissario per la politica regionale e urbana, spiega cosi linvestimento:
Questo progetto un ottimo esempio di come i fondi regionali dell'Ue possono contribuire a
sviluppare l'economia del Sud Italia. Il porto di Napoli uno dei porti strategici del Mediterraneo:
con infrastrutture sostenibili e di qualit e migliori condizioni di trasporto, la regione Campania
attirer ancora di pi gli spedizionieri e gli operatori del settore.
La conclusione del progetto prevista per il 2015, subito dopo ne inizier un altro per la
costruzione di un nuovo terminal adibito per i container.




LAURA BENEDETTO

UE : FONDI IN ARRIVO PER IL PORTO DI NAPOLI
Arriva dal Bambin Ges di Roma,la buona notizia
per i bambini malati che necessitano di un
trapianto del midollo osseo.
Di fatti i ricercatori dello stesso ospedale hanno
messo a punto una nuova tecnica di
manipolazione cellulare,grazie alla quale i loro
genitori diventano compatibili,scoperta che
potrebbe salvare migliaia di bambini che
altrimenti avrebbero come unica speranza la lista
dattesa.
La tecnica consiste nel ripulire le cellule del
donatore,eliminando solo quelle cattive,causa di
complicazioni in questo tipo
dinterventi.Contemporaneamente per,restano
inalterate il numero di cellule immunitarie
buone,permettendo difese ottimali nel processo di
guarigione del bambino.

I risultati della ricerca sono stati presentati il 17
Giugno 2014 presso la struttura e pubblicati sulla
prestigiosa rivista scientifica Blood.

Una scoperta importante se consideriamo le
percentuali del 30-40% di pazienti che non
trovano un donatore idoneo o che hanno urgenza
di averne uno,questa procedura invece stata
sperimentata su 23 pazienti pediatrici affetti da
patologie rare ed i risultati sono stati eccellenti in
quanto la probabilit di cura definitiva per questi
bambini stata del 90%.
Grazie a questa nuova frontiera altri 40 bambini
allanno avranno la possibilit di sopravvivere
senza alcuna dipendenza cronica da trasfusioni.




GIOVANNA FIORENTINO
LE STAMINALI SALVAVITA
La bellissima passeggiata in mezzo al mare sul Pontile di
Bagnoli stata chiusa come altra conseguenza del
fallimento di Bagnoli Futura, ma per fortuna riaprir a
breve forse anche in settimana. Il Comune ha comunicato
alla Municipalit lintenzione di riaprire la stupenda
passeggiata di quasi un chilometro tra le bellezze del
mare flegreo.

Tra alterne vicende il pontile aveva riaperto a Pasqua, il
20 aprile 2014, dopo una lunga chiusura, e la riapertura
faceva ben sperare: con varie manifestazioni e
volantinaggi il quartiere aveva smosso il Comune che ne
aveva disposto la riapertura. Tutta Bagnoli si era
mobilitata per la riapertura di un bene che ha un enorme
ritorno sul territorio: basti pensare che solo nellanno
2013 si erano registrate ben 110.000 presenze sul
bellissimo e lungo pontile di Bagnoli panoramico che
veniva quotidianamente utilizzato per fare sport o anche
solo per una passeggiata letteralmente in mezzo al mare
(con un indubbio ritorno per tutto il quartiere e per lintera
citt). Oggi ci dicono che sono esauriti i fondi per pagare
guardiania, pulizia e energia elettrica per gli ascensori.
Purtroppo nella tragica vicenda dellex Italsider
dobbiamo ascoltare anche questo. Lattuale passeggiata
era un vecchio molo realizzato dalla grande fabbrica con
gli scarti della lavorazione dellacciaio, la cosiddetta
loppa dellacciaieria.
La stessa loppa fu utilizzata per creare a met degli
anni 50 il nuovo lungomare di Pozzuoli, dove si dice ancor
oggi ngopp a loppa per identificare lattuale passeggiata.
Si tratta di un materiale pietroso che tutte le acciaierie del
mondo vendono ed utilizzato come sottostrato per
strade, autostrade, argini e riempimenti vari.

Speriamo che qualcosa si smuova al pi presto e che
Bagnoli, e tutta la citt di Napoli, rientri in possesso della
sua bellissima passeggiata in mezzo al mare tra le
incantevoli bellezze di Nisida e del lungomare flegreo.




IDA DE STASIO














SABRINA AUTIERO

LA RINASCITA DEL PONTILE
Direttore: Cristiana Barone
Editore: Antonella Castaldo
Capo Redattore: Luigi Liguori
Coordinatore di Redazione: Ferruccio Montesarchio
Editing Grafica e Webmaster: Domenico Fredella
Coordinatore Pagina di Facebook: Karina O. Palomba
FDC e FDS by Bigol News - Testata Registr. Trib. Napoli 20/2008
del 28/02/2008
Info line: fattodicronaca@gmail.com
Seguici anche su Facebook :FATTO DI SPORT
FATTO CRONACA
SPYNEWS24

I NOSTRI SETTIMANALI ON LINE DEI CORSI DI GIORNALISMO
INVESTIGATIBO E SPORTIVO DELLATENEO PARTHENOPE DI NAPOLI

Potrebbero piacerti anche