Sei sulla pagina 1di 18

Max Weber, il Capitalismo Moderno e il Socialismo

Perch i Sociologi Classici?


1. Ancora oggi lapparato concettuale fondato dai sociologi classici informa la sociologia attuale. 2. Le questioni affrontate dai classici sociologi sono ancora aperte oggi. 3. Capire levoluzione della scienza sociale aiuta a capire diverse tendenze nella sociologia stessa, 4. Per capire il capitalismo moderno e il socialismo.

Chi era Max Weber?


Un sociologo tedesco (1864-1920), considerato uno dei fondatori della sociologia (con Durkheim, Simmel, Marx). Ha scritto Letica protestante e lo spirito del capitalismo (1904-06), Economia e Societ (1922).

Economia neo-classica, storicismo, e sociologia economica


ASTRATTO EMPIRICO

Economia neoclassica
Leggi generali Teorico-analitico

Storicismo
Contesto storico Empirico

Sociologia positivista
-Leggi generali della societ

Sociologia economica
-Studio delle istituzioni sociali -Analisi concettuale della storia

Il capitalismo moderno I
Orientamento economico tradizionalistico: 1. Profitto non giustificato ma tollerato; 2. Acquisitivit si trova esclusivamente nel commercio.

Il capitalismo moderno II
1. La ricerca del profitto sollecitata sul piano etico; 2. Capitalismo gira intorno alla organizzazione razionale della produzione: combinare in modi pi efficienti fattori produttivi.

Il capitalismo moderno III


Definizione: ...una forma di organizzazione economica che consente il soddisfacimento dei bisogni attraverso imprese private che producono beni per il mercato sulla base di un calcolo di redditivit del capitale da investire (cio delle aspettative di profitto), e che impiegano forza lavoro salariata formalmente libera.

Il capitalismo moderno IV
3 elementi distintivi: 1. Soddisfacimento dei bisogni tramite il mercato; 2. Razionalizzazione del calcolo del capitale; 3. Organizzazione del lavoro salariato formalmente libero.

Il capitalismo moderno V
Capitalismo politico
- Opportunit politiche per ottenere profitto;

Capitalismo economico
- Razionalizzazione della produzione; - Mercato per credito; - Forza lavoro salariata.

Il capitalismo moderno VI
Tab.5.1. Captalismo politico ed economico (p. 197) Sfera della circolazione Sfera della produzione Risorse politiche Capitalismo di guerra e di Capitalismo industriale avventura. Pirateria. con lavoro servile. Capitalismo coloniale e di appalto fiscale. Usura. Risorse economiche Capitalismo commerciale, Capitalismo industriale creditizio, di borsa con lavoro formalmente libero.

Il capitalismo moderno VII


1. Lappropriazione dei mezzi di produzione; 2. La libert di mercato; 3. La forza di lavoro libera; 4. Luso della tecnica razionale; 5. La commercializzazione delleconomia; 6. Diritto razionale.

Il capitalismo moderno VIII


Condizioni specificamente occidentali del capitalismo moderno Carattere Condizioni Impatto A. Culturale - Etica economica Diretto B. Istituzionale - La citt occidentale - Lo stato razionale - La scienza razionale Indiretto

Il Futuro del capitalismo


Il capitalismo organizzato e regolato: 1. La burocratizzazione: lorganizzazione sempre pi complessa ed estesa nelle imprese; coinvolgimento della burocrazia statale.

Il Futuro del capitalismo


2. La separazione della propriet dellimpresa e la gestione dellattivit produttiva.

Il Futuro del capitalismo II


Burocratizzazione crea due tipi di rischi: 1. Il capitalismo politico; 2. Il socialismo di stato.

Il capitalismo politico
Un controllo eccessivo della burocrazia statale, che rende il capitalismo fragile perch manca limprenditorialit, linnovazione, la creativit per rendere il capitalismo dinamico e in grado di rispondere a crisi ricorrenti.

Il socialismo di stato
La burocrazia statale controlla sia la distribuzione sia la produzione dei beni una eccessiva burocratizzazione che porta a: 1. stasi economica; 2. una radicale limitazione della libert individuale; 3. una razionalit ristretta, non-dinamica.

Il socialismo di stato
3 obiezioni al socialismo da parte di Weber: 1. Burocratizzazione eccessiva inevitabile; 2. Potere burocratico riduce autonomia individuale; 3. Razionalit strumentale limitata.