Sei sulla pagina 1di 24

LA VERIFICA DELLE MURATURE CON IL CALCOLATORE

Il calcolo strutturale con il computer Il calcolo strutturale per sua natura convenzionale, ma lutilizzo del calcolatore rischia di far perdere coscienza al progettista di quali ipotesi sta considerando nella modellazione.

Il rischio tanto pi alto quanto ci si allontana dalle condizioni in cui agevole verificare almeno sommariamente i risultati ottenuti, come nel calcolo non lineare delle murature. Necessit di capire come funziona il software che si utilizza, e di indirizzare le scelte di modellazione, di cui necessario essere consapevoli.

Gruppo di studio presso lOrdine degli Ingegneri di Lucca Lo studio 1) Analisi lineare a mano di un semplice edificio in muratura, con minime ipotesi di calcolo da formulare; 2) analisi lineare dello stesso edificio con i principali software di calcolo in commercio; 3) ricognizione ed eventuale correzione delle incongruenze tra i risultati ottenuti; 4) analisi non lineare con i vari software e confronto dei risultati.

Finalit
-Testare i principali programmi di calcolo in commercio ed individuarne eventuali limiti e peculiarit; - definire un esempio di calcolo con cui confrontare i risultati ottenuti col calcolatore, utile anche per progettisti esterni al gruppo di studio.
2

Input: geometria

- Le quote delle altezze si riferiscono a met altezza del solaio in laterocemento, 16+4. - Sono presenti cordoli 25x20 che collegano le pareti ad ogni piano.

Input: caratteristiche dei materiali

Input: analisi dei carichi

Input: analisi dei carichi

Osservazione: la stima di T1 vale per analisi statica lineare

Calcolo a mano Modellazione della struttura

- La struttura analizzata con un modello a telaio. - per effetto del cordolo le fasce murarie risultano dotate di rigidezza e resistenza significative. Si ritenuto quindi di poter utilizzare, per studiare leffetto delle azioni orizzontali, il metodo POR; - per la determinazione degli sforzi normali nei maschi si utilizzato il metodo dellarea dinfluenza;

Calcolo a mano Modellazione della struttura

Caratteristiche del metodo POR:

- modello semplificato, di facile implementazione ed utilizzo manuale; - solai infinitamente rigidi;


- non sono previsti meccanismi di danneggiamento della fasce; - rigidezza strutturale sovrastimata;

- duttilit strutturale sottostimata.


8

Calcolo a mano Ipotesi di calcolo

- Il peso del muretto sulla copertura viene considerato con gli stessi coefficienti parziali delle azioni permanenti (come da nota in Tab. 2.6.I); - al lato corto si attribuisce una striscia di solaio larga 60cm. Il restante carico viene ripartito sul lato lungo, dove effettivamente agisce (quindi non ridistribuendolo su tutta la lunghezza).

Calcolo a mano Verifica a pressoflessione per carichi laterali Maschio 2, sez. a quota 1.5m Combinazione fondamentale P+1.5V - Ipotesi di articolazione completa delle estremit della parete; - metodo semplificato di cui al 4.5.6.2;

- non si tiene conto della distribuzione non uniforme in senso longitudinale delle compressioni (paragrafo C4.5.6.2).

10

Calcolo a mano Verifica a pressoflessione per carichi laterali Maschio 2, sez. a quota 1.5m Combinazione fondamentale P+1.5V

11

Calcolo a mano Verifica a pressoflessione per carichi laterali Maschio 2, sez. a quota 1.5m Combinazione fondamentale P+1.5V

12

Calcolo a mano Verifica a pressoflessione nel piano Azione sismica, analisi statica lineare

13

Calcolo a mano Verifica a pressoflessione nel piano Maschio 2, sez. di base Combinazione sismica E+P+PNS+0.3A

- Rigidezza k del maschio 2: 722kN/cm; - rigidezza k dei maschi 1 e 3: 119kN/cm (l=91.5cm).

14

Calcolo a mano Verifica a taglio scorrimento Maschio 2, sez. di base Combinazione sismica E+P+PNS+0.3A

15

Calcolo con Sismicad Modellazione

-Modello a telai;
- modellazione dei sottofinestra; - muretto in copertura modellato come carico lineare (altrimenti non considera la nota di Tab. 2.6.I); - il vento non agisce sulle aree delle aperture.

16

Calcolo a mano - calcolo con Sismicad: confronto Carichi verticali

Osservazioni:

- N con Sismicad quello della combinazione P; - Sismicad non epura il peso della muratura in corrispondenza dei cordoli; - il carico in ciascuna campata asimmetrico, quindi N non esattamente quello determinato con larea dinfluenza; - le e di Sismicad sono relative alla combinazione P+1.5V; - le ultime due colonne di Sismicad sono ottenute da N ed e descritti. 17

Calcolo a mano - calcolo con Sismicad: confronto Azione sismica analisi statica lineare

Osservazione:
La riga Sismicad si riferisce ai valori ottenuti dalla combinazione SLV P+PNS+0.3A+Ex+Ecc.Y per Sisma X, ovvero, per lesigenza di avere un confronto omogeneo, non si considera leffetto del sisma nellaltra direzione, come prevederebbe la norma.
18

Calcolo a mano - calcolo con Sismicad: confronto Azione sismica analisi dinamica lineare

Osservazione:
La riga Sismicad si riferisce ai valori ottenuti dalla combinazione SLV P+PNS+0.3A+Ex+Ecc.Y per Sisma X, ovvero, per lesigenza di avere un confronto omogeneo, non si considera leffetto del sisma nellaltra direzione, come prevederebbe la norma.
19

Calcolo con Sismicad: analisi non lineare statica (pushover)

Procedura in Sismicad:

- Modellazione tridimensionale e ad inelasticit diffusa delledificio;


- vengono valutate le forme delle distribuzioni delle forze da applicare con valori monotonamente crescenti; - viene fissato il punto di cui monitorare gli spostamenti; - per ciascuna combinazione di carico sismica e per ciascuna distribuzione di forze, ledificio viene portato al collasso per labilit (curva di capacit).

20

Calcolo con Sismicad: analisi non lineare statica (pushover) Combinazione 1, gruppo 1
Forza

Spostamento 21

Calcolo con Sismicad: analisi non lineare statica (pushover) Combinazione 1, gruppo 2
Forza

Spostamento 22

Calcolo con Sismicad: analisi non lineare statica (pushover) Combinazione 2, gruppo 1
Forza

Spostamento 23

Calcolo con Sismicad: analisi non lineare statica (pushover) Combinazione 2, gruppo 2
Forza

Spostamento 24