Sei sulla pagina 1di 16

I CANARINI

Giacomo Granata Classe I C Anno scolastico 2013-2014

INTRODUZIONE
Il CANARINO (nome scientifico latino Serinus canarius) un uccello domestico, allevato per il suo bellaspetto e per il suo canto, peculiarit solo dei maschi, mentre le femmine cinguettano soltanto. Ordine: Passeriformi Famiglia: Fringillidi Genere: Serinujs Specie: Canarius
Link per sentire il canto di canarini: http://www.rione.it/canarini/lancashire/canto_it_en.htm
Link per vedere e sentire un canarino da canto: http://www.youtube.com/watch?v=1CjycFUtdec (video)

LA MORFOLOGIA
I canarini sono dei vertebrati. Come tutti gli uccelli hanno forma aerodinamica e leggera, con scheletro robusto. Il corpo coperto da penne e piume. Le zampe hanno quattro dita con artigli, utili per aggrapparsi nei momenti di sosta. Sono animali omeotermi a sangue caldo. La circolazione doppia e completa. La respirazione avviene coi polmoni e i sacchi aerei. Hanno un primo e secondo stomaco trituratore, come gli altri uccelli. In natura non superano i 16 cm di lunghezza, per alcune razze di canarini domestici, grazie alle continue selezioni degli allevatori, possono oggi raggiungere anche 20-22 cm.

Morfologia degli uccelli Link per morfologia del canarino http://ornitologia.difossombrone.it/caratteristiche/index.htm

LORIGINE E LA DIFFUSIONE TRA REALTA E LEGGENDA


Il canarino originario delle Isole Canarie. Il nome delle isole forse deriva dal latino insulae cannariae ("isole dei cani"); fu attribuito dai Romani per la grande presenza di cani. Gli spagnoli, a partire dal 400-500, catturarono molti canarini nelle isole Canarie e li portarono nei territori spagnoli. Presto cominciarono ad allevarli e a venderli a peso doro, soprattutto i maschi, pregiati per il loro canto. Secondo una leggenda, una nave spagnola, prima di naufragare davanti alle coste dell'isola d'Elba, liber dei canarini. Ci permise a questi uccelli di diffondersi sul territorio europeo. L'allevamento dei canarini in un primo tempo venne intrapreso dagli aristocratici e dai ricchi, poi si allarg a tutta la popolazione, per passione e per sport, portando alla fondazione delle prime Societ ornitologiche e alle prime mostre.

I CANARINI SELVATICI E I CANARINI DOMESTICI


Si trova allo stato selvatico nelle isole Canarie di dove originario, ma il suo allevamento ormai diffuso ovunque

Il canarino selvatico pi piccolo di quello domestico: verde variegato di grigio in alcune parti del corpo Il canarino domestico frutto di selezioni; di solito giallo o arancio, con varie gradazioni.

LE RAZZE
Le razze di canarino fino ad ora riconosciute sono una trentina, parecchie create da allevatori italiani. Si distinguono "canarini di colore", "canarini da canto" e "canarini di forma e posizione". Le razze di canarini di forma e posizione sono stati divisi in tre categorie: inglesi, arricciati e altri. I canarini di colore sono solo di razza sassone
Link per le razze di canarini anche con immagini: http://www.allevamentolapartenope.it/pagina%20Razze%20Canarini. htm

LALIMENTAZIONE
I canarini vanno nutriti con una miscela di semi, regolarmente integrata con sostanze vegetali, come la verdura (insalate, pomodoro maturo, cetriolo) e la frutta (mela, fico), con minerali e con un alimento di particolare valore proteico (ad es. rosso duovo). E' bene somministrare ai canarini anche dei pezzetti di aglio e di cipolla, che hanno propriet anti fermentative. Le verdure vanno somministrate ben lavate e accuratamente asciugate, perche' i vegetali intrinsi d'acqua possono causare disturbi intestinali. E utile integrare lalimentazione anche con calcio (ad es. osso di seppia o grit solubile, costituito da un insieme di piccoli corpi duri insolubili che gli uccelli ingoiano per facilitare la triturazione del cibo).

LE MALATTIE DEI CANARINI

Le patologie possono essere respiratorie ed enteriche. I sintomi respiratori si manifestano con respiro difficoltoso e fischiante, con rantoli e colo nasale. L'uccello generalmente accompagna il respiro con movimenti ritmici della coda. I sintomi enterici riguardano l'apparato digerente e possono indicare malattie infettive in corso, o disturbi dovuti ad una errata alimentazione. necessario isolare il soggetto malato e attuare una disinfezione dei locali, delle gabbie e degli uccelli. L'indisposizione fisica di solito accompagnata da mancanza di vivacit e dal rigonfiamento del piumaggio, dove il canarino tende a nascondere il capo assumendo la tipica postura da riposo notturno.

Link per le varie malattie dei canarini: http://ornitologia.difossombrone.it/malattie/index.htm http://www.youtube.com/watch?v=Cwa2wfIkRdk (video) Link sui parassiti dei canarini: http://ornitologia.difossombrone.it/articoli/main22parassiti.htm

LA RIPRODUZIONE

I canarini si riproducono tra aprile e giugno. Nella gabbia devono essere inseriti filamenti di stracci e muschio che serviranno a rivestire il nido, che va applicato e schermato con un panno verde Il numero delle uova depositate varia di regola da 3 a 5. L'incubazione dura di solito tredici giorni. Durante la cova deve essere consentito alla canarina di effettuare il bagno per mantenere nel nido il grado di umidit necessario per la schiusa. I piccoli appena nati devono essere alimentati con un pastoncino all'uovo da parte dei genitori. Verso il diciottesimo giorno di vita sono completamente formati. Anche dopo essere usciti dal nido i piccoli continuano ad essere bisognosi dell'imbeccata dei genitori, di regola fino ai venticinque giorni di et. Quasi sempre possono venir separati dai genitori verso il ventiseiesimo - ventottesimo giorno di vita.

LA GABBIA
La gabbia per canarini deve essere grande abbastanza per permettere ai canarini di fare qualche breve volo; costruita con materiale robusto e facilmente pulibile giornalmente; avere i contenitori per il cibo e lacqua disposti in modo che non vengano sporcati con le feci e possano essere messi e tolti dallesterno; avere anche una vaschetta per il bagnetto giornaliero e un osso di seppia sul quale il canarino pu pulirsi il becco.

Voliera

CURIOSITA: UN ANIMALETTO LONGEVO E SOCIALE


La vita di un canarino pu aggirarsi mediamente intorno ai dieci anni, anche se non mancano casi di canarini, allevati in condizioni ottimali, vissuti fino a venti anni. Il canarino soffre molto la solitudine; sempre consigliabile tenere gli esemplari in coppia.

CURIOSITA: I CANARINI POSSONO ESSERE ADDESTRATI


Il canarino pu essere addestrato se gi in tenera et sottoposto ad addestramento continuo da parte di un allevatore. Pu imparare, ad esempio, piccole operazioni mnemoniche per esempio legate alla ricerca di cibo.

CURIOSITA: I CANARINI DA MINIERA


Fino a qualche decennio fa, i canarini erano usati nelle miniere di carbone, come primitivo sistema di allarme. In caso della presenza di gas tossici, infatti, i canarini tendono a cantare per parecchio tempo, fornendo un segnale davvertimento.

CURIOSIT: I CANARINI DA RICERCA


Poich i canarini sono in grado di memorizzare e ripetere melodie, o di crearne di nuove, la ricerca li ha spesso utilizzato per lo studio della neurogenesi (nascita di nuovi neuroni nel cervello dell'adulto). I canarini sono anche utilizzati come modelli per lo studio dei processi di apprendimento del cervello dei vertebrati.

CURIOSIT: TITTI, UN CANARINO CONOSCIUTO DA TUTTI


Titti un personaggio dei cartoni animati. E un canarino maschio. E pacifico e vive felice nella sua gabbietta o su un trespolo. Per, se attaccato o provocato da Gatto Silvestro o da un altro avversario, che vuole cibarsi di lui, pu diventare vendicativo e dispettoso.

PRINCIPALI SITI CONSULTATI


http://www.hobbyuccelli.it/ornicoltura/articoli/uccelli-domestici/1/canarino.html

http://it.ask.com/wiki/Canarino_domestico?lang=it&o=2802&ad=doubleDownan=apnap=ask.com

http://www.agraria.org/canarini/origine-caratteristiche.htm

http://animalnip.forumcommunity.net/?t=11060804

http://animalnip.forumcommunity.net/?t=11060804

http://www.canarypedia.org/index.php?option=com_content&view=article&catid=10&id=3

http://4zampeclub.iper.it/scheda-uccellini/22-il-canarino-domestico.htm
http://digilander.libero.it/norwichcanary/frutta%20nella%20alimentazione%20del%20canarino%2 0Norwich.html

http://www.treccani.it/enciclopedia/canarino_(Enciclopedia-Italiana)/