Sei sulla pagina 1di 24

TOSCANA

INTRODUZIONE

La Toscana una delle maggiori e pi importanti regioni italiane, celebrata per storia, arte, economia, cultura, paesaggi e bellezza. Grazie alla sua storia e alla sua forte unit culturale e linguistica, anche una delle regioni italiane con la pi antica e definita identit. Il nome antichissimo e deriva dall'etnonimo usato da Greci e Latini per definire la terra abitata dagli Etruschi: "Etruria", evolutasi poi in "Tuscia" e quindi in "Toscana". La festa regionale, istituita nel 2001, ricorre il 30 novembre, nel ricordo del suddetto giorno del 1786 in cui fu abolita la pena di morte nel Granducato di Toscana

STORIA
La storia della Toscana abbraccia un lunghissimo periodo di tempo, che spazia dalla preistoria ai giorni nostri, risultando fondamentale dal Medioevo in poi per la nascita della lingua italiana. Dopo la caduta dell'Impero Romano la regione pass attraverso le dominazioni ostrogota e bizantina, prima di divenire oggetto di conquista da parte dei Longobardi (569), che la eressero a ducato con sede a Lucca (Ducato di Tuscia). Con la caduta dei Longobardi per opera di Carlo Magno, il ducato divenne contea e successivamente marchesato di Lucca (Marca di Tuscia). Nell'XI secolo il Marchesato pass agli Attoni, grandi feudatari Canossiani, che possedevano anche Modena, Reggio Emilia e Mantova. A quella famiglia apparteneva la famosa Contessa Matilde di Canossa, nel cui castello avvenne l'incontro fra il papa Gregorio VII e l'imperatore di Germania, Enrico IV.

Attorno al XII secolo inizia il periodo dei liberi Comuni, e Lucca diventa il primo comune in Italia. Nascono le prime forme di democrazia partecipativa e le associazioni di arti e mestieri, che fecero della Toscana un irripetibile esempio di autonomia culturale, sociale ed economica. Fra le citt della regione si impone ben presto, per motivi culturali ed economici ma anche militari, il Comune di Firenze.

L'ultimo Granduca della Toscana fu il figlio di Ferdinando, Leopoldo II, che regn fino all'ingresso del territorio toscano nel nascente stato unitario italiano. Il periodo lorenense fu per la Toscana un periodo illuminato, a partire dal governo di Pietro Leopoldo (che riform l'ordinamento giudiziario), fino all'ultimo granduca che ottenne risultati molto positivi, con la costruzione delle prime ferrovie, la creazione del catasto e la bonifica della Maremma. Dopo le rivoluzioni del 1848-1849, il ritorno di Leopoldo venne tuttavia supportato da una guarnigione austriaca che gli alien le simpatie popolari. Nel 1859, quando la Toscana stava per entrare nel regno dell'Italia del Nord, non si oppose in maniera tenace alla sua destituzione, ma part da Firenze lasciandola pacificamente nelle mani dei rivoluzionari. Nei giorni 11-12 marzo 1860 fu celebrato un plebiscito, che conferm l'unione della Toscana alla monarchia costituzionale di Vittorio Emanuele II. I risultati del voto furono proclamati a Firenze il 15 marzo 1860 da Enrico Poggi, uno dei ministri del Governo Provvisorio Toscano. La Toscana fu cos annessa al Regno di Sardegna e quindi al nascente Regno d'Italia.

In attesa del trasferimento della capitale a Roma, cosa che avvenne dopo la conquista savoiarda della citt nel 1870, Firenze ospit il governo della nazione per cinque anni.

GEOGRAFIA

Il territorio toscano per la maggior parte collinare (66,5%); comprende alcune pianure (circa l'8,4% del territorio) e importanti massicci montuosi (il 25,1% della regione). Monti principali: Monte Prado , Monte Giovo, Monte Rondinaio, Monte Pisanino, Alpe Tre Potenze. Vulcani: Monte Amiata , Monte Castello (Isola di Capraia). Deserti: Deserto di Accona... Fiumi principali: Arno 241 km, Ombrone, Serchio, Cecina, Magra.

Laghi principali: Lago di Bilancino, Lago di Chiusi. Sia a nord che a est la Toscana circondata dagli Appennini ma il territorio prevalentemente collinare.

In Toscana si trovano aree pianeggianti sia lungo la fascia costiera che nell'entroterra. Il litorale comprende le pianure della Versilia, l'ultimo tratto del Valdarno Inferiore e la Maremma. La Toscana, bagnata dal Mar Ligure nella parte centrosettentrionale e dal Mar Tirreno in quella meridionale, si caratterizza per un litorale continentale molto diversificato nelle sue caratteristiche. L'isola principale l'Isola d'Elba.

Lisola dElba

Il clima

Le temperature medie annue, che registrano i valori pi elevati attorno ai 16 C lungo la costa maremmana, tendono a diminuire man mano che si procede verso l'interno e verso nord; nelle pianure e nelle vallate interne (medio Valdarno e Val di Chiana) si raggiungono i valori massimi estivi, che spesso si avvicinano e toccano i 40 C e si contrappongono a minime invernali piuttosto rigide, talvolta anche di alcuni gradi sotto zero.

GASTRONOMIA

L'idea di "Mangiare e bere" rievoca i profumi e i sapori della Toscana, le antiche tradizioni culinarie toscane e le tipiche produzioni enogastronomiche locali.
Pane Toscano (viene prodotto
principalmente in provincia di Lucca)

Prosciutto Crudo Toscano

Olio Extra Vergine di Oliva

Il Pecorino Toscano si ottiene da latte ovino intero con laggiunta di fermenti e caglio di vitello.

Brigidini di Lamporecchio
Buccellato di Lucca Panforte di Siena

I Toscani illustri

La Toscana una terra ricca di colori, sapori e odori. Tante le cose da vedere, da fare e da assaggiare. Ma soprattutto tanti uomini illustri che hanno reso la Toscana famosa in tutto il mondo. Navigatori, scrittori, scienziati, artisti di ogni genere che hanno reso grande questa regione: Dante Alighieri, Michelangelo, Leonardo da Vinci, Simone Martini solo per citare alcuni dei tanti artisti. Ma anche Galileo Galilei, Antonio Meucci, Giacomo Puccini, Carlo Collodi, Giovanni da Verrazzano. Una lista interminabile di toscani famosi da scoprire.

Giotto stato uno dei pi importanti artisti della storia dell'arte. Allievo di Cimabue ha introdotto uno stile nuovo figurativo, modello per gli artisti rinascimentali. Molte i capolavori conservati a Firenze come La Madonna di Ognissanti alla Galleria degli Uffizi.

ARNOLFO DI CAMBIO stato tra i pi importanti innovatori dell'architettura e della scultura italiana. Con il suo genio ha gettato le basi per il nuovo linguaggio artistico del Rinascimento. Tra le sue opere pi importanti la facciata del Duomo di Firenze. CIMABUE - famoso pittore del Duecento, Cimabue lavora al fianco dei principali artisti toscani. Molte delle sue opere sono conservate nelle citt principali della Toscana,come Firenze, Pisa e Arezzo. FAMIGLIA DEI LORENA - I Lorena furono un'importante famiglia della Toscana, che govern questa terra dopo la morte dell'ultimo Medici fino all'Unit d'Italia. Tante le opere e i personaggi che testimoniano la grandezza dei Lorena in Toscana.

LE CITT CAPOLUOGHI DI PROVINCIA


Il capoluogo regionale Firenze, la citt pi popolosa (370.580 abitanti), nonch principale fulcro storico, artistico ed economico-amministrativo; le altre citt capoluogo di provincia sono: Arezzo, Grosseto, Livorno, Lucca, Massa, Pisa, Pistoia, Prato e Siena.

FIRENZE

Firenze ( Fiorenza, nell'italiano poetico)

un comune italiano di 370.580 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia e della regioneToscana.

l'ottavo comune italiano per popolazione e il pi abitato della regione, nonch fulcro storico, artistico, fieristico ed economico. Nel Medioevo stato un importante centro culturale, commerciale, economico e finanziario, ricoprendo nell'et moderna il ruolo di capitale del Granducato di Toscana sotto il dominio delle famiglie dei Medici e dei Lorena. Fu capitale d'Italiadal 1865 al 1871, dopo l'unificazione del Paese (1861). Rinomata come una delle pi belle citt del mondo, grazie ai suoi numerosi monumenti e musei - tra cui il Duomo, Santa Croce, gli Uffizi, Ponte Vecchio, Piazza della Signoria e Palazzo Pitti.

MONUMENTI

Porta San Pietro a Lucca

Monumenti di Piazza dei Miracoli a Pisa

La Fattoria granducale di Alberese

Facciata con pulpito di Donatello e Campanile della Cattedrale di Santo Stefano a Prato

Statua di Dante, Galleria degli Uffizi a Firenze

Palazzo Vecchio a Firenze

Il Palazzo Comunale di Siena

Il Duomo di Lucca

LA FINE