Sei sulla pagina 1di 56

Kant

Una filosofia critica

Il sistema kantiano

C:\Documenti\filosofia moderna\sistema kantiano.doc

Critica della ragion pura: significato


Critica:

ad ogni forma di ragione che vuole fare a meno dellesperienza Come possibile la scienza e se possibile la metafisica

Le idee cartesiane
Lidea platonica era forma (eidos) della realt non della mente. Cos la sostanza di Aristotele: unione di forma e materia. Idea in Cartesio invece forma della mente (res cogitans) Ma corrisponde alle forme della realt (res extensa) grazie allidea di Dio che sia forma che sostanza reale.

Scienza e metafisica prima di Kant: il problema dei razionalisti


In Cartesio e filosofia 600 primato quindi della metafisica come scienza,v. albero del sapere: le radici della scienza sono metafisiche. Scienza basata su un sistema di idee pure a priori e di deduzioni da queste idee.

Il problema dellempirismo

Il problema di Hume: esistono solo sensazioni, la Realt non esiste

Il problema Hume

Conosciamo solo singole impressioni


Le idee astratte: es. casa, amore ecc. oppure spazio, tempo, causa vengono ricavate per associazione di impressioni singole

conseguenze: 1. 2. 3.

Essere (sostanza) delle cose: solo insieme di idee semplici Causa-effetto idem Quindi credere nella Realt e nella Causa questione di credenza (belief) che diviene abitudine

Idee dei razionalisti sono vuote

Kant critica la metafisica dei razionalisti (metafora della colomba)

Contro Hume la fiducia kantiana nella scienza, idee degli empiristi sono cieche perche la scienza non si riduce ad esperienza

Come possibile la scienza e se possibile la metafisica

C.R.Pura: La rivoluzione copernicana in metafisica


Cosa insegna la scienza moderna? Nel metodo sperimentale non la mente ad adeguarsi alla Natura, ma la realt (fenomenica) prende forma grazie alla attivit della mente (le sue forme a priori) Come Copernico aveva spostato il centro delluniverso cos K. sposta il centro della metafisica dalla Natura al Soggetto

Rivoluzione copernicana: da una metafisica delloggetto alla metafisica dellesperienza (o logica trascendentale)

Definizione di logica trascendentale: esame delle condizioni a priori del pensiero umano (che trascendono quindi lesperienza) Trascendentale diverso da metafisica trascendente classica che pretendeva di conoscere con la pura ragione la Verit del mondo (v. gli intellegibili di Platone).

Logica trascendentale divisa in: 1. Estetica trascendentale. risposta alla le forme a priori della domanda: come sia Sensibilit: spazio e possibile la tempo matematica pura
1.

Analitica trascendentale: le forme a priori dellIntelletto : categorie o concetti (causa, sostanza ecc.)
Dialettica trascendentale: le forme a priori della Ragione (la facolt che tende allAssoluto): idee (Anima, Mondo, Dio)

risposta alla domanda: come sia possibile la fisica pura


risposta alla domanda: come sia possibile la metafisica
come disposizione naturale

2.

Su cosa si basa la scienza? su giudizi sintetici a priori

1.

2.
3.

Giudizi analitici (razionalismo): sono necessari e a priori ma vuoti cio privi di contenuto empirico Giudizi sintetici (empirismo): sono a posteriori ricchi di contenuto ma incerti (ciechi). Sia la matematica che la fisica si basano invece per Kant su giudizi sia sintetici (che ampliano la conoscenza)che a priori(certi, cio universali e necessari)

Estetica trascendentale: le forme a priori della sensibilit

1.

Qual lelemento razionale a priori della scienza?


La matematica (contro i razionalisti)non analitica ma costruzione (sintetica): 7+5= 12
non si basa su propriet del 5 e del 7

2. 3. 4.

Ma (contro gli empiristi) non a posteriori cio basata sullesperienza Si basa sulle forme a priori della mente: spazio (geometria) e tempo (aritmetica) Metafora delle lenti azzurrate

Analitica trascendentale
I dati sensibili non sono ancora leggi naturali Forme a priori dellintelletto: le categorie (es. causa-effetto) Metafora del software Che rapporto c tra intuizioni sensibili e concetti? Senza intuizioni i concetti sono vuoti, ma senza concetti le intuizioni sono cieche

Idealismo di kant?
Ma se ci che noi chiamiamo mondo costruito grazie alle forme a priori della sensibilit (spazio,tempo) e poi dellintelletto (le categorie o concetti) esiste una Realt indipendente dalla nostra mente?

UN KANTIANO RADICALE: IL MONDO COME RAPPRESENTAZIONE Il mondo la mia rappresentazione: () egli [luomo] non conosce n il sole n la terra ma sempre e solo un occhio che vede il sole e una mano che sente una terra; il mondo che lo circonda esiste solo come rappresentazione, cio sempre solo in rapporto ad un altro, al portatore della rappresentazione che egli stesso A. Schopenhauer

Idealismo: il pensiero lunica realt

Realismo: Le idee sono prodotte dalla realt

Idealismo radicale (o fenomenismo): Esistono solo


le idee della mente: esse est percipi (Berkeley), le impressioni di Hume, Nietzsche non fatti solo interpretazioni.

Tutto natura, anche il pensiero prodotto dalla realt

Idealismo storicista 800: Hegel :la realt Spirito


sviluppato nella storia

Positivismo 800: reali sono i dati di fatto

Oltre idealismo/realismo: fenomeno e noumeno


La mente condiziona, grazie alle sue forme a priori, il manifestarsi della realt ma dipende sempre da contenuti sensibili che provengono da una X sconosciuta Noi conosciamo il manifestarsi (il fenomeno) della Realt, non la Realt stessa come in s (lAssoluto) Possiamo solo pensarla, porla come problema del nostro pensiero: il noumeno (nous= pensiero)

Kant e Galilei; Kant e Aristotele


Galilei: il libro della Natura scritto da Dio in caratteri matematici. Kant: geometria euclidea vera perch strutture a priori della mente sono euclidee

Che differenza c tra le categorie aristoteliche e quelle kantiane? Per il primo entis leges et mentis (leggi della realt e della mente)per il secondo solo entis mentis (realt della mente)

Scienza e metafisica
Accezione

negativa del Noumeno:concetto-limite Metafora scienza=isola sicura metafisica =mare tempestoso

Dialettica trascendentale

Gli errori della metafisica: pretendere di conoscere la realt senza i dati dellesperienza

(avventurarsi nel mare burrascoso)

Idee della Ragione (facolt che tende allAssoluto): Anima:idea della totalit assoluta dei fenomeni interni Mondo: idea della totalit assoluta dei fenomeni esterni Dio: totalit assoluta di tutto e

Anima: psicologia razionale


Paralogisma: errore di ragionamento che trasforma lIo formale in Io sostanziale Non possiamo conoscere lIo noumenico solo quello fenomenico

Mondo: cosmologia razionale


Antinomie della ragion pura: Metafisici cadono in coppie di affermazioni opposte (antinomie) su cui impossibile decidere

Dio: teologia razionale


Dio: modello personificato di ogni perfezione Confutazione delle tre prove: Ontologica Cosmologica Fisico-teologica

Critica della Ragion Pratica: la morale kantiana


Qui la libert (solo idea regolativa nella C.R.Pura) acquista una realt Io non solo fenomenico ma anche noumenico Kant considera un dato di fatto lesistenza di una volont morale buona: A. Formazione pietista B. Rousseau: uguaglianza morale

Rousseau e Kant: la dignit delluomo

Come aveva fatto nei confronti di David Hume per la conoscenza cos Kant riconosce il suo debito nei riguardi di Rousseau: " Io sono uno studioso e sento tutta la sete di conoscere che pu sentire un uomo. Vi fu un tempo nel quale io credetti che questo costituisse tutto il valore dell'umanit; allora io sprezzavo il popolo che ignorante. Rousseau che mi ha disingannato. Quella superiorit illusoria svanita, ho imparato che la scienza inutile, se non serve a mettere in valore l'umanit. Rousseau insegna a Kant lidea della dignit delluomo, l uguaglianza universale.

Pietismo:corrente spiritualista protestante


Era necessario sviluppare un sacerdozio universale con laici accanto ai pastori, La conoscenza del Cristianesimo doveva essere accompagnata dalle virt cristiane della Carit e del Perdono Lattitudine verso i non credenti doveva basarsi non sulla polemica virulenta, ma sul dialogo. Andava sviluppato negli studenti di teologia non solo lo zelo per lo studio , ma anche verso una vita devota La retorica nella predicazione doveva essere abbandonata per favorire una vita cristiana pratica , piena di fede ma anche severa.

Critica della Ragion pratica: la legge morale dentro di me


Quindi il problema non se esiste la legge morale (che un fatto della ragione pratica ma come sia possibile) Distinzione massima/legge Il problema Hume nellambito della morale: sono possibili enunciati morali universali?

La rivoluzione nella morale


Rivoluzione copernicana nella morale Kant distingue: Imperativi categorici e ipotetici

Le tre formulazioni della legge morale

Agisci soltanto secondo quella massima che, al tempo


stesso, puoi volere che divenga una legge universale (criterio delluniversalit)

Agisci in modo da trattare lumanit sempre come fine mai come mezzo (il fine dellazione) Agisci in modo da poter volere che la tua azione in virt della sua massima possa considerare se stessa istituente una legislazione universale (lautonomia della ragion pratica)

Caratteri della morale kantiana

Togliendo tutte le determinazioni empiriche della volont rimane che il fondamento della moralit :

formale (non legato a contenuti) e a priori risiede nellintenzione non nelleffetto finale. Si basa sull Auto-nomia della volont che obbedisce (dovere) alla Ragione (versus etero-nomia legata allesperienza).

Dovere come libert: Devi, quindi puoi


Come sono possibili gli imperativi categorici? Grazie alla Libert: propriet della volont di darsi da sola la propria legge Libert come idea della Ragioneimpossibile in metafisica ma sua realt nella sfera pratica Libert e appartenenza al regno dei fini (v. 3imperativo)

Moralit e felicit:il sommo bene


Bene diverso da felicit Cosa pu conciliare virt e felicit? I felici non sono giusti (vs epicurei) N i giusti sono felici (vs. stoici) Lidea del sommo bene concilia virt e felicit, ma solo su un piano noumenico

I tre postulati della ragion pratica


Immortalit dellanima: sommo bene solo come perfezionamento infinito dellanima Libert: condizione dellintera vita morale Dio: causa prima morale garanzia dellaccordo tra felicit e virt ( moralmente necessario ammettere lesistenza di Dio)

Etica applicata (I Simpson e la filosofia)

Il primato della ragione pura pratica


Un

agente morale cosiinteso sembrerebbe non dover fronteggiare mai dilemmi, non fare mai i conti con valori o principi in conflitto: limperativo morale eassoluto, non ammette eccezioni, non concede sconti, non prevede in nessun caso un calcolo costi-benefici. Kant separa il s morale e il s empirico e subordina il secondo al primo.

Una metafisica dei costumi


Lautonomia: uomo cittadino di un mondo intelligibile (il regno dei fini) I postulati della ragion pratica: libert, immortalit dellanima, esistenza di Dio.

Imperativi categorici: le tre formule

Una metafisica dei costumi

Morale e religione:il primato della ragion pratica


Autonomia

della morale: La morale basta a se stessa

Religione rafforza la morale

Il male: dipende dalla libert

Vita delluomo tra ideale morale e inclinazione al male


Chiesa visibile non deve allontanarsi dalla ragione morale

Comunit etica:chiesa invisibile

Storia,Societ,Diritto
La storia tra ottimismo illuministico: storia sviluppo della ragione e pessimismo cristiano e rousseauiano: uscendo dalla natura con la libert luomo scopre lesperienza del male 2. La societ: attraverso linsocievole socievolezza delluomo la Natura attua il progresso (ottimismo liberale) che per richiede un contratto 3. Idea pura del diritto:la limitazione della libert di ciascuno alla condizione dellaccordo con la libert di ogni altro
1.

Il Diritto e lo Stato: i principi di Giustizia

1. 2. 3.

Vedi Etica deontologica vs. teleologica: nessun principio di giustizia da elementi empirici (utilitarismo) o intuitivi (sentimentalismo, edonismo) Principi a priori dello Stato civile: Idea pura del diritto: il diritto la limitazione della libert di ciascuno alla condizione del suo accordo con la libert di ogni altro Libert come uomo (il rispetto) Uguaglianza (come suddito) davanti la legge Indipendenza come cittadino

Gli imperativi sotto il profilo etico e politico 2 principio di


giustizia

La Agisci secondo una


legge universale (criterio di universalit)

Universalit oggettiva

Uguaglianza (liberale) davanti la legge v. Egalit

Agisci in modo da

trattare lumanit sempre come fine mai come mezzo (il fine dellazione)

Universalit soggettiva

1 principio di giustizia

Libert come Uomo (pietismo/Rousseau) v. Fraternit

Agisci in modo da poter


volere che la tua azione istituente una legislazione universale (lautonomia)

Universalit soggettiva e oggettiva

3 principio di giustizia

Lindipendenza come cittadino (Rousseau)


omia)

v. Libert (come auto-

Lo Stato di Diritto
Guardando ai Principi di giustizia propri dello Stato di diritto: Esistono solo due forme di governo: repubblicana (basata sulla divisione dei poteri e il principio rappresentativo) vs. dispotica Forma di governo diverso dalla forma del dominio (monarchiaaristocrazia-democrazia) che indicava il chi governa: qui importa come

La pace perpetua : i principi di giustizia alla base del diritto internazionale


1. 2.

La pace deve essere istituita non naturale " La costituzione civile di ogni stato deve essere repubblicana". (Diritto interno); "Il diritto internazionale deve essere fondato su un federalismo di singoli stati".
(Diritto internazionale)

3.

"Il diritto cosmopolitico deve essere limitato alle condizioni delluniversale ospitalit (Il
diritto cosmopolitico)

La teoria dellarte

Glossario: Speranza Giudizio riflettente Sentimento Immaginazione Bellezza (breve storia del Bello) Sublime

1. 2.

3.
4. 5. 6.

Speranza
Cosa posso conoscere? Intelletto Cosa devo fare? Ragione

Cosa posso sperare? Sentimento

Giudizio riflettente

Non si basa su categorie che determinano (v. intelletto) la forma delle cose, ma riflette sulla natura proiettando lidea di finalit-armoniasenso (tipica delluomo morale)

Quindi g. r. vago, impreciso, indeterminato Un sentimento.

Sentimento
Schiller, Poesia ingenua e poesia sentimentale: Poesia classica vive un rapporto armonico ingenuo con la natura: oggettiva p. moderna la scissione con la natura e lanelito sentimentale a ristabilire laccordo perduto: soggettiva

Tutto si perfezionato da Omero in poi, ma non la poesia. Giacomo Leopardi, Zibaldone,


1817/32

Il mito (anche politico) della Grecia

Immaginazione
Una finalit senza scopo: Immaginazione gioca con lintelletto che lascia fare e cos le cose sono pervase da armonia- senso-unit non sono viste in quanto utili, o buone ma solo in quanto belle

Bellezza

Platone: Bellezza la pi sensibile delle


Idee

John Keats "Beauty is truth, truth beauty Dostoevskij La Bellezza salver il mondo (in LIdiota). Stendhal: La Bellezza una promessa di felicit

Una storia del Bello


Barocco: meraviglia sensualit (v.


Marinismo)

Illuminismo: vero come oggetto, utile

come scopo, piacevole-interessante come mezzo (Manzoni). V. anche estetica del naturalismo-verismo e del marxismo 800 Romanticismo: autonomia dellopera darte, ma non come arte per larte (decadentismo) ..bens come conoscenza metafisica, sentimento dellunit del Tutto ..nel realismo (romanzo storico) o nel soggettivismo romantico (poesia)

Sublime
Se nel Bello limmaginazione gioca con lintelletto e la forma dell'oggetto, la quale consiste nella limitazione di fronte alla magnificenza in-forme della natura prova un senso di smarrimento e di frustrazione: Sublime dinamico : potenza della Natura (uragani , cascate ecc.) Sublime matematico : spazi infiniti (mare, deserto ecc.)

Sublime dinamico

William Turner, Bufera di neve: Annibale e il suo esercito attraversano le Alpi

Sublime dinamico

Il mare di ghiaccio, 1824. Amburgo, Kunsthalle

Sublime matematico

Viandante sul mare di nebbia, 1818, Amburgo, Kunsthalle

Dallangoscia allesaltazione del genio


Lo smarrimento di fronte allinfinit della natura riscattato dalla coscienza che linfinito (noumeno) dentro luomo e alla sua grandezza morale. Questa vocazione allAssoluto quindi non nella Natura ma nelluomo che pensa (o meglio : sente) la Natura come infinito

Larte impegnata
Se nel bello quindi limmaginazione gioca Nel sublime limmaginazione si lega alla grandezza morale ed impegnata nel compito altissimo di realizzare lessenza noumenica dellIo