Sei sulla pagina 1di 13

Levoluzione del concetto di morale in funzione del progresso scientifico

ETICA DELLA RESPONSABILIT O DEL DOVERE?

IMMANUEL KANT (1724-1804)


Nasce a Konisberg, allora capitale della prussia orientale, nel 1724 e viene educato nel Collegium Fridericianum, secondo i principi del pietismo. Studier poi filosofia, teologia e matematica allUniversit di Konisberg, dove qualche anno dopo ottenne la cattedra di metafisica e logica, grazie alla Dissertazione. Vivr fino alla morte nella sua citt natale, conducendo una vita ascetica e rigorosa.

HANS JONAS (1903-1993)


Filosofo tedesco di origine ebraica, costretto, come molti intellettuali del suo tempo, a lasciare la Germania a causa della seconda guerra mondiale. Milita nellesercito inglese come volontario, contribuendo anche alla liberazione dellItalia. Si trasferisce poi in Palestina, dove partecipa alla guerra dindipendenza israeliana del 48 e inizia la carriera da docente alla Hebrew University.

KANT

VS

JONAS
Etica della responsabilit e delle conseguenze Etica che tiene conto del mondo extraumano Etica della sopravvivenza Etica dellemergenza, che rifiuta lutopismo tecnologico e politico

Etica dellintenzione e del dovere Etica antropocentrica Etica della perfezione

TU DEVI

AGISCI IN MODO CHE

ETICA DELINTENZIONE E DEL DOVERE


Se un essere razionale deve pensare le sue massime come leggi pratiche universali, pu pensarle solo come principi che contengono il motivo determinante della volont, non secondo la materia, ma esclusivamente secondo la forma. -KantMORALE ANTIUTILITARISTICA ( JONAS) formalismo etico: dottrina secondo cui il motivo determinante dellazione morale non il contenuto, bens la forma.

ETICA DELLA RESPONSABILIT E DELLE CONSEGUENZE


Nel segno della tecnologia, per, letica ha a che vedere con azioni (sia pure non pi del soggetto singolo) che hanno una portata causale senza eguali, accompagnate da una conoscenza del futuro che, per quanto incompleta, va egualmente al di l di ogni sapere precedente. A ci si aggiunge la scala delle conseguenze a lungo termine e spesso anche la loro irreversibilit. Tutto ci pone la responsabilit al centro delletica, con orizzonti temporali e spaziali corrispondenti appunto a quelli delle azioni. - Jonas
Cfr. legge di Hume

LEGGE DI HUME

Una motivazione etica dei propri giudizi morali non pu mai essere puramente razionale, ma segue sentimenti e passioni.

ETICA ANTROPOCENTRICA
La concezione fondamentale delletica kantiana equivale a unaltra rivoluzione copernicana Kant infatti fa delluomo il legislatore della moralit, proprio come ne fa il legislatore della natura. E in tal modo gli restituisce il suo posto centrale, tanto nella morale, quanto nelluniverso. Kant rese alluomo la morale, come gli aveva reso la scienza - Popper

ETICA CHE TIENE CONTO DEL MONDO EXTRAUMANO


Sia il sapere che il potere erano troppo limitati per includere il futuro pi lontano nelle previsioni e addirittura il globo terrestre nella coscienza della propria causalit. - Jonas

ETICA DELLA PERFEZIONE

Rigorismo kantiano dovere per il dovere: lunico sentimento che pu muovere la morale lAMORE per il dovere.

ETICA DELLA SOPRAVVIVENZA


Responsabilit Il primo dovere la SOPRAVVIVENZA EURISTICA DELLA PAURA ETICA DEL COMPROMESSO

ETICA DELLEMERGENZA
Lutopismo un tempo innocuo diventato la tentazione pi pericolosa per lumanit odierna. Allimmodestia dei suoi obbiettivi [] il principio responsabilit contrappone il compito pi modesto, dettato dalla paura e dal rispetto, di preservare alluomo, nella residua ambiguit della sua libert, che nessun mutamento delle circostanze pu mai sopprimere, lintegrit del suo mondo e del suo essere contro gli abusi del suo potere. - Jonas -

Agisci in modo che le conseguenze della tua azione siano compatibili con la permanenza di unautentica vita umana sulla Terra.