Sei sulla pagina 1di 12

Dal Latino al Database

ICT , humanities e
costruzione della
conoscenza
Milano 8.30
(GMT+1), Liceo
Berchet

Chicago, 8.30 (CST),


S. Patrick High School.
“L’ accrescimento ininterrotto delle conoscenze edifica
una gigantesca torre di Babele,
rumoreggiante di linguaggi discordanti.
La torre ci domina perché noi non possiamo dominare i nostri saperi”
Edgar Morin
Modelli di trasferimento delle
conoscenze: frontale/trasmissivo

• illustrazione dei contenuti


• comunicazione asimmetrica
• docente primo attore / studenti passivi spettatori
• Comunicazione prevalentemente verbale
• Procedimento di accumulazione

• Veloce… ma ancora efficace?


Modelli didattici e motivazione
• Il modello trasmissivo presuppone la motivazione degli studenti
all’apprendimento. Non si pone il problema di come crearla ,
perché la dà per scontata.Ma nella scuoladi tutti non è più così…

Condizione cognitivamente
poca motivazione
subordinata

mancata assunzione di atteggiamento


attivo e responsabile nel proprio apprendimento

• La motivazione è un’attitudine, che non può essere creata, né


trasmessa. Va maieuticamente stimolata: dall’incompetenza
inconscia alla incompetenza conscia.
Didattica del latino
e peer review

HIGH SKILLS

Potenziamento delle competenze

consapevolezza delle strategie

acquisizione di un “algoritmo personale”

sviluppo dell’autostima

Sviluppo di metacompetenze
Peer task: missione
podcasting
Il Database come learning tool
– Un intervento didattico contenutistico e nel contempo
metodologico, in cui la conoscenza si trasforma in autentica
esperienza di apprendimento.

• COME USARLO NELLE DISCIPLINE UMANISTICHE?

• il mestiere dello storico: manipolare materiali “grezzi” (fonti


testuali, storiografiche, archeologiche, cartografiche) per ricostruire
un evento
• database come prodotto finale di un webquest, in cui le
categorie di ogni campo sono create dagli studenti: db di dati,
immagini, filmati o Url (che lo trasformano in una sitografia
ragionata)
• studio di una lingua: con opportune query, guidate dal docente,
si possono identificare interessanti regolarità (pattern) ed effettuare
classificazioni di strutture o lessico
• apprendimento di information literacy skills .
La videopoesia:quando la
tecnologia incontra la poesia
• Attività:
addestramento all’utilizzo del software-Lettura attenta e
della la poesia -interpretazione mediante ricerca nel web
di immagini e di un file musicale adeguato al ritmo della
poesia-Montaggio di un video che rechi in
sovrimpressione il testo stesso, in sincronia con le
immagini.

• Obiettivo:avvicinare lo studente di oggi alla poesia in


modo personale, attraverso un metodo ludico-produttivo.

• La tecnologia: enzima di motivazione


Integrare modelli educativi e TIC