Sei sulla pagina 1di 21

Correre sulle Orme di San Paolo

23 aprile / 27 maggio 2009

o zza
B
di
m a
a m
r o gr
p
“Lo sport palestra di vera preparazione alla vita”

“Sappiate sempre unire lo sport,


l'amicizia e la vita spirituale”

“Lo sport ci possa riunire in uno spirito di amicizia


tra i popoli e le culture. Gli sport, in effetti, sono un segno
che la pace è possibile”

S.S. Benedetto XVI


L’apostolo S. Paolo

Paolo mostra in un modo del tutto particolare che


cosa sia l'uomo e quanta la nobiltà della nostra natura, di
quanta forza sia capace questo essere pensante. Ogni
giorno saliva più in alto, ogni giorno sorgeva più ardente
e combatteva con sempre maggior coraggio contro le
difficoltà che incontrava.
Alludendo a questo diceva: Dimentico il passato e
sono proteso verso il futuro (cfr. Fil 3, 13)
(Dalle «Omelie» di san Giovanni Crisostomo, Om. 2,
Panegirico di san Paolo, apostolo)
L’evento
• Rappresenta un momento importante per manifestare i valori
educativi propri dello sport, viverli in una dimensione cristiana
attraverso l’incontro e l’esperienza con giovani di nazioni e culture
diverse ma legati dalla stessa scelta di fede.

• Valorizza le regole e le virtù, quali il rispetto del proprio corpo, la


fatica e il sacrificio, la disciplina, il fair-play, la lealtà, la capacità di
saper vincere e saper perdere che sono propri dell’attività sportiva.

• È un’occasione privilegiata di incontro e interscambio culturale tra i


dirigenti, i tecnici, sacerdoti e gli atleti di varie delegazioni
internazionali.

• Offre ai giovani la possibilità di confrontarsi con campioni dello sport,


testimoni dei valori cristiani.

• E’ l’occasione per il mondo dello sport di vivere l’incontro con il Santo


Padre ed ascoltare il suo messaggio sullo sport.
Le motivazioni

• Per celebrare l’Anno Paolino, un anno di grazia e di sport,


un’opportunità per promuovere i valori e le virtù dello sport e per dare
senso e valore alla vita dei ragazzi. Le lettere e la vita di San Paolo
danno testimonianza di una vita cristiana vissuta: “Ho combattuto la
buona battaglia, ho terminato la mia corsa, ho conservato la fede”.
• Per commemorare il 25º anniversario del 1ª Giubileo degli Sportivi di
Giovanni Paolo II, (Aprile 1984, Stadio Olimpico) e il grande
patrimonio lasciato al mondo dello sport da Giovanni Paolo II.
• Per dare una risposta alla richiesta del Card. Tarcisio Bertone ad una
convocazione di “un congresso internazionale” sul valore e l’etica nello
sport.
• Per dare una nuova risposta alla “emergenza educativa”, tramite uno
sport “originale”, liberato dai cattivi maestri e caricato di senso e di
valore.
• Per radunare da ogni parte dal mondo i responsabili nazionali delle
sezioni “Chiesa e Sport” e delle associazione sportive cattoliche
affinché sensibilizzino e promuovano lo sport all’interno della Pastorale
Giovanile.
I promotori
I soggetti promotori sono:

• la Sezione Chiesa e Sport del Pontificio Consiglio per i Laici

• l’Ufficio nazionale della CEI per la Pastorale del Tempo libero, Turismo
e Sport

• il Centro Sportivo Italiano, al quale viene affidata la responsabilità


dell’organizzazione tecnico - sportiva.

• la Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport, alla quale viene affidata


la responsabilità logistica e finanziaria.
I valori educativi dello sport

Rispetto del proprio corpo

Saper perdere

Saper vincere
I valori educativi dello sport

Disciplina

Allenamento

Fatica e sacrificio
Rispetto del proprio corpo
“Non sapete che i vostri
corpi sono membra di
Cristo? O non sapete
che il vostro corpo è
tempio dello Spirito
Santo che è in voi e
che avete da Dio, e
che non appartenete
a voi stessi? Infatti
siete stati comprati a
caro prezzo.
Glorificate dunque
Dio nel vostro corpo!”
(1Cor 6, 15; 19-20)
Saper perdere
“Però noi abbiamo questo
tesoro in vasi di creta,
perché appaia che questa
potenza straordinaria viene
da Dio e non da noi.

Siamo infatti tribolati da ogni


parte, ma non schiacciati;
siamo sconvolti, ma non
disperati; perseguitati, ma
non abbandonati; colpiti,
ma non uccisi, portando
sempre e dovunque nel
nostro corpo la morte di
Gesù, perché anche la vita
di Gesù si manifesti nel
nostro corpo” (2 Cor 4:7-10)
Saper vincere
“Non sapete che nelle corse allo stadio tutti
corrono, ma uno solo conquista il premio?
Correte anche voi in modo da conquistarlo!
Però ogni atleta è temperante in tutto; essi
lo fanno per ottenere una corona corruttibile,
noi invece una incorruttibile (1Cor 9: 24-25)
Disciplina
“Ogni atleta è temperante
in tutto; essi lo fanno per
ottenere una corona
corruttibile, noi invece
una incorruttibile. Io
dunque corro, ma non
come chi è senza mèta;
faccio il pugilato, ma non
come chi batte l'aria, anzi
tratto duramente il mio
corpo e lo trascino in
schiavitù perché non
succeda che dopo avere
predicato agli altri, venga
io stesso squalificato”.
(1Cor 9:24-27)
Concentrazione
“Non però che io abbia già conquistato il premio o
sia ormai arrivato alla perfezione; solo mi sforzo
di correre per conquistarlo, perché anch'io sono
stato conquistato da Gesù Cristo. Fratelli, io
non ritengo ancora di esservi giunto, questo
soltanto so: dimentico del passato e proteso
verso il futuro, corro verso la mèta per arrivare
al premio che Dio ci chiama a ricevere lassù, in
Cristo Gesù” (Fil 3:12-14)
Resistenza

“Ho combattuto la
buona battaglia, ho
terminato la mia
corsa, ho
conservato la fede.
Ora mi resta solo
la corona di
giustizia che il
Signore, giusto
giudice, mi
consegnerà in quel
giorno; e non solo
a me, ma anche a
tutti coloro che
attendono con
amore la sua
manifestazione” (2
Tim 4:7)
Il percorso
Le tappe
Terra Santa
Betlemme- Gerusalemme 23 aprile 2009
Malta
Rabat (St. Paul’s Grotto) – S. Paul Bay 25 aprile 2009
Grecia
Kavala – Filippi 26 aprile 2009
Anfipoli 27 aprile 2009
Apollonia 28 aprile 2009
Salonicco 29 aprile 2009
Corinto 30 aprile 2009
Atene 1 maggio 2009
Italia
Siracusa 5/6 maggio 2009
Catania 7/8 maggio 2009
Reggio Calabria 9/10 maggio 2009
Pizzo Calabro (VV) 11 maggio 2009
Lamezia Terme (CZ) 12/13 maggio 2009
Paola (CS) 14 maggio 2009
Scalea (CS) 15 maggio 2009
Lagonegro (PZ) 16 maggio 2009
Battipaglia (SA) 17 maggio 2009
Salerno 18/19 maggio 2009
Napoli 20/21 maggio 2009
Itri (LT) 22/23 maggio 2009
Albano Laziale (RM) 24/25 maggio 2009
Roma 26/27 maggio 2009
Il format di ogni tappa

• Arrivo della fiaccola


• Apertura del villaggio dello Sport in piazza
• Tornei sportivi
• Convegno “I valori dello sport”
• Veglia – recital su San Paolo
Il villaggio dello Sport in piazza

• Attività sportiva libera (calcio balilla, tennis tavolo, calcio 3 vs


3)
• Tornei organizzati (basket, pallavolo, calcio a 5, calcio balilla
umano)
• Animazione (musica, balli di gruppo, …)
La veglia – recital su San Paolo

• Serata di preghiera e meditazione sui testi di San Paolo,


animata dai giovani delle diocesi ospitanti;
• Recital sulla vita e sulle opere di San Paolo
Il convegno “I valori dello Sport”

Destinatari
Studenti, ragazzi e giovani delle parrocchie e società sportive
Relatori
• Rappresentante della diocesi (vescovo, responsabile della
Pastorale giovanile…)
• Rappresentante autorità civili (sindaco, assessore allo sport…)
• Testimonial sportivo
• Moderatore
Programma
• Proiezione di video clip sullo sport
• Interventi
• Testimonianza dello sportivo
• Dibattito con i ragazzi
Informazioni
Centro Sportivo Italiano
Fondazione Giovanni Paolo II per lo sport
Via della Conciliazione, 1
001963 Roma
Tel. 06 68404535
Fax 06 68802940
E-mail presidenza@csi-net.it