Sei sulla pagina 1di 13

Sociologia della comunicazione

Terza parte Michele Sorice


msorice@luiss.it

Teorie del dialogo

Il dialogo
Inteso come dia-logos
La parola che sta in mezzo Disponibile per tutti, non appartiene a nessuno
Emmanuel Lvinas: lumanit non solo ha origine nellaltro ma non pu che misurarsi con lui, quasi affidarsi a lui

Le teorie del dialogo


Lespressione designa scuole e autori diversi che condividono alcuni aspetti fondamentali: Il concetto di CONTESTO Il concetto di DECODIFICA Lattenzione al ruolo del pubblico
almeno in parte attivo perch composto da persone

Il contesto
Quattro idee di contesto (Francesco Casetti)

Orizzonte di riferimento di un testo Ambiente culturale in cui si colloca un testo Circuito della comunicazione Insieme di enunciati

Unaltra sociologia
Lattenzione al contesto sociale gi in parte presente in autori e scuole precedenti e contemporanee al funzionalismo statunitense Questi autori rappresentano la cornice storica di quelle che chiamiamo teorie del dialogo

Autori e Scuole
Georg Simmel
La societ come rete di scambi comunicativi

Scuola di Chicago
Studio dei fenomeni sociali nel loro set naturale

Marshall McLuhan Le teorie dellinterazione sociale


Scuola di Palo Alto, Goffman

La teoria della strutturazione sociale


Giddens: rifiuto del meccanicismo deterministico

La decodifica
canale Fonte emittente Messaggio emesso come significante che veicola un certo significato Messaggio ricevuto come significante Destinatari o Messaggio ricevuto come significato

codice

codice

sottocodici

sottocodici

Modello Eco-Fabbri

Cultural Studies

Concetti di base
Soggettivit
La cultura studiata in relazione alle vite individuali

Cultura
La cultura non intesa come high culture e non ritenuta immutabile nel tempo e nello spazio. La cultura stile di vita

Cornice sociale
Allidea di realt oggettiva si sostituisce quella della realt come costruzione sociale

Cultura popolare
Accanto al termine cultura di massa gli studiosi di Birmingham usano quello di cultura popolare
intesa come cultura che popolare, cio gradita alla grande maggioranza della popolazione

Un prodotto culturale diventa popolare quando soddisfa i desideri dei consumatori


gli interessi del pubblico e quelli dei produttori si incontrano

Il testo mediale un prodotto culturale popolare


Portare i jeans, giocare con i videogames, ascoltare dischi di musica rock sono esempi di consumo di cultura popolare Oggi potremmo aggiungere molti altri esempi

Alcuni momenti importanti


1964: Stuart Hall e Paddy Whannel pubblicano The Popular Arts mentre allUniversit di Birmingham, Richard Hoggart fonda il Centre for Contemporary Culture Studies per lo studio delle pratiche culturali e i loro rapporti con il mutamento sociale
Raymond Williams

Richard Hoggart

1972: Stuart Hall lancia la rivista Working Papers in Cultural Studies e lanno seguente pubblica un articolo sul modello encoding/decoding. Proprio nella verifica empirica di questo modello si sviluppano le prime ricerche sulaudience di David Morley
Stuart Hall David Morley

Il modello Encoding/Decoding
Stuart Hall individua tre diverse modalit (letture) di decodifica: 1.La lettura preferita

2.La lettura negoziata


3.La lettura oppositiva