Sei sulla pagina 1di 6

La media education come forma culturale della pastorale organica delle comunicazioni sociali

Il primo passo di questa conversione pastorale consiste nel definire un piano pastorale per le comunicazioni sociali. Non un ulteriore segmento della pastorale o un settore dedicato ai media, ma lo sfondo per una pastorale interamente e integralmente ripensata a partire da ci che la cultura mediale e determina nelle coscienze e nella societ.
(CEI, Comunicazione e missione. Direttorio sulle comunicazioni sociali nella missione della Chiesa, n. 99)

Questo significa due cose importanti: 1. la Chiesa invita a considerare i media non come semplici strumenti ma come "ambienti culturali" nei quali viviamo; 2. la pastorale delle comunicazioni sociali interessa tutti i fedeli, e non solo gli esperti o i professionisti della TV.

la pastorale organica delle CS


Non un nuovo settore di impegno da aggiungere agli altri

ma lo sfondo, fatto di cultura, linguaggi e strumenti, per una pastorale interamente ripensata sulle esigenze del mondo contemporaneo.

i media sono contenuto dellimpegno culturale della Chiesa, perch attraverso di essi passano pressoch tutti gli stili di vita e di pensiero

Chiesa comunicazione impegno culturale

i media sono rete di tale impegno culturale, perch offrono occasioni originali e nuove di diffondere il messaggio cristiano