Sei sulla pagina 1di 11

POPOLAZIONE RESIDENTE Al 01.01.2012 gli abitanti di RIMINI sono 144.

545
Popolazione residente
146.000 144.000 142.000 140.000 138.000 136.000 134.000 132.000 130.000 128.000 126.000 124.000 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012

La popolazione del Comune di Rimini caratterizzata da una costante crescita; negli ultimi dieci anni aumentata di circa 12.000 unit.

SERVIZI 0-2 ANNI Il sistema integrato: tipologie di servizi


Una visione dinsieme rispetto al sistema dei servizi 0-2 anni nel nostro territorio (08/02/2013)

26 Nidi+ Micronidi 4 Sezioni cerniera/primavera 1 Spazio Bambini 3 Piccoli Gruppi Educativi (PGE)

per un totale di 34 servizi

Servizi 0-2 anni n. posti per tipologie di gestione


GESTORI PUBBLICI GESTORI PRIVATI N. 621 POSTI (58%) N. 452 POSTI (42%)

Gestori pubblici

58%

gestori privati

42%

0%

10%

20%

30%

40%

50%

60%

1065 3925

Ricettivit massima Residenti nati dal 01/01/2010 al 31/12/2012 . 27,13% Tasso di accoglienza (raffronto posti autorizzati/ residenti) indicatore di Lisbona target 33%

Indicatore Lisbona dal 2008 ad oggi


30,00% 25,99% 25,00% 22,98% 20,16% 20,00% 15,00% 10,00% 5,00% 0,00% 31/12/2008 31/12/2009 31/12/2010 31/12/2011 31/12/2012 22/04/2013 20,44% 22,65% 27,13%

VALORE INDICATORE

ANNI

LOFFERTA DEI POSTI PER TIPOLOGIA DI GESTIONE DAL 2008 AD OGGI


L'OFFERTA DI POSTI PER TIPOLOGIA DI GESTIONE DAL 2008 AD OGGI

1200

1000

800

POSTI BAMBINO

GESTIONE DIRETTA
600

400

ALTRI GESTORI PUBBLICI

200

IN CONCESSIONE/APP ALTO GESTORI PRIVATI

0 dic-08

dic-09

dic-10 ANNI

dic-11

dic-12

IL NUMERO DI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA PER TIPOLOGIA DI GESTORE DAL 2008 AD OGGI 40 35 GESTORI PRIVATI 30
NUMERO SERVIZI

25 20 15 10 5 0 31/12/2008 31/12/2009 31/12/2010 31/12/2011 31/12/2012 22/04/2013 ANNI TOTALE GESTIONE DIRETTA IN CONCESSIONE/AP PALTO ALTRI GESTORI PUBBLICI

I nidi dinfanzia, i servizi integrativi e sperimentali costituiscono, nel loro insieme, il sistema educativo dei servizi per linfanzia che ha lobiettivo di garantire una pluralit di offerte, promuovere il confronto tra genitori e lelaborazione della cultura dellinfanzia, anche attraverso il coinvolgimento delle famiglie e della comunit locale

L'OFFERTA DI POSTI BAMBINO NEI SERVIZI EDUCATIVI PER LA PRIMA INFANZIA PER TIPOLOGIA DI GESTORE DAL 2008 AD OGGI 1200
GESTORI PRIVATI

1000

800
POSTI BAMBINO

IN CONCESSIONE/APPALT O ALTRI GESTORI PUBBLICI GESTIONE DIRETTA

600
TOTALE

400

200

0 31/12/2008 31/12/2009 31/12/2010 31/12/2011 31/12/2012 22/04/2013


ANNI

Servizi 0-2 anni: n. posti per tipologie di gestione


Servizi gestione diretta (comunali)

522 posti (49%) Altri gestori pubblici (Ausl Ceccarini 99 posti (9,2%) interaziendali) Servizi privati 298 posti (28%) Servizi in concessione/appaltati 154 posti (14,4%)
14.4%

49% 28%

9.2%

Gestione diretta

Altri gestori pubblici

Gestori privati

In concessione/appalto

raffronto posti disponibili e residenti dal 2008 ad oggi (08/02/2013)


30,00% 25,99% 25,00% 20,16% 20,00% 15,00% 10,00% 5,00% 0,00% 2008 2009 2010 2011 2012 2013
3938 4027 4034 3956 3925 3925

Servizi educativi 0-2 anni:

27,13%

22,98% 20,44%

22,65%

Linee programmatiche di mandato per gli anni 2011 2016 (Allegato A Deliberazione di Consiglio Comunale n 87 del 04.08.2011).

Lasse portante del ragionamento che il Sistema Emiliano Romagnolo sta conducendo quello di passare da Welfare Comunale al Welfare di Comunit fondato su un sistema integrato regolato dagli accreditamenti pubblici. (...)

Reciprocit, cooperazione, sussidiariet, mutualit nei servizi alle persone non sono, non possono essere tab, ma principi che si traducono in servizi che solo il pubblico non pu pi dare. (...)
Sul fronte dei bisogni sociali, la nostra regione la nostra terra, Rimini, per rinnovare il valore della coesione e qualit sociale come cardine che alimenta sviluppo lavoro economia, la nostra comunit chiamata a sperimentare modalit e pratiche nuove.

Dalla RELAZIONE PREVISIONALE E PROGRAMMATICA 2012/2014 (Deliberazione di Consiglio Comunale n 35 del 21.06.2012).
Dallanno in corso necessario avviare una operazione di revisione del sistema integrato pubblico-privato dei servizi 0-6. (...) Per il sistema regionale si tratta quindi di cercare nuove soluzioni che rendano possibile un maggiore sviluppo e diffusione dei servizi domiciliari o per piccoli gruppi prevedendo intorno al nido tradizionale una costellazione pi ampia di servizi integrativi e piccoli gruppi educativi, tenuti insieme da un rafforzato coordinamento pedagogico e da iniziative di formazione e di scambio tra diversi soggetti territoriali, pubblici e privati.

Gia al presente sono tuttavia individuabili alcune azioni da mettere in campo per irrobustire il sistema integrato di servizi 0-6: Definizione di un programma di azioni volto a sostenere la frequenza dei bambini nei nidi privati mediante contributi alle famiglie; (...) Sperimentazione, in concorso con il privato sociale, di forme di flessibilita nella gestione dei servizi 0-3 anni;