Sei sulla pagina 1di 9

IL VANTAGGIO COMPETITIVO E LE FUNZIONI AZIENDALI

Adamescu, Belardinelli, Biagetti, Compagnucci, Morazzini, Pieretti, Zacchilli

IL VANTAGGIO COMPETITIVO SOSTENIBILE


Il vantaggio competitivo chiama in causa, in primo luogo, lidea di competizione o comparazione tra differenti entit; indica, cio, che unimpresa ha una posizione di superiorit rispetto ad altre imprese. Questo possibile grazie a: Innovazione continua Rinnovamento (il processo ed i prodotti) Capacit di generare profitti, maggiori dei costi sostenuti Coordinamento tra funzioni primarie e quelle di supporto

SI MANIFESTA ATTRAVERSO
- La leadership di costo Un impresa che cerca di attuare una l.d.c. mira a raggiungere un v.c. attraverso la riduzione dei costi di gestione rispetto a quelli dei suoi concorrenti. Limpresa non abbandona le altre strategie Es.: nel settore turistico, le compagnie aeree low cost, nel mercato dellauto la Hyundai. - Le strategie di differenziazione Differenziare il proprio prodotto da quello dei concorrenti significa renderlo diverso! Rilevanza Comunicare la diversit Internet - pubblicit Personalizzazione su richiesta

LE BASI DELLA DIFFERENZIAZIONE POSSONO ESSERE MOLTE:

Qualit eccezionale (macchine utensili tedesche). Prezzo pi basso. Completezza della gamma. Design innovativo (orologi Swatch). Marca (Armani, Versace etc.). Tecnologia avanzata (motociclette BMW). Servizio post-vendita (elettrodomestici Miele), etc.

LE FUNZIONI AZIENDALI

Si suddividono in: FUNZIONI PRIMARIE (F.P.) FUNZIONI DI SUPPORTO (F.D.S.)

Esse devo essere coordinate tra loro per il raggiungimento del VANTAGGIO COMPETITIVO.

F.P.LOGISTICA F.D.S. APPROVVIGIONAMENTI


Amministra materialmente le scorte di materie prime, semilavorati e prodotti finiti. Si suddivide in: logistica in entrata attivit che riguardano il ricevimento, lo stoccaggio e il passaggio alla produzione delle materie e de semilavorati logistica in uscita attivit che riguardano il magazzinaggio dei prodotti e la loro distribuzione ai clienti

Riguarda il reperimento di tutti i beni necessari alla produzione:

materie prime e semilavorati gli ordini ai fornitori devono essere selezionati e inoltrati su segnalazione dei responsabili beni strumentali (impianti, macchinari).

F.P. PRODUZIONE F.D.S. PERSONALE


Si occupa del regolare svolgimento del processo produttivo (attivit di trasformazione delle materie in prodotti). Comprende le attivit che interessano i rapporti con i lavoratori dipendenti e altri collaboratori di ogni tipo (assunzione-dimissioni, licenziamentopensionamento).

F.P. MARKETING F.D.S. RICERCA E SVILUPPO


Si concretizza in strategie per favorire la commercializzazione di prodotti. Il suo compito : - individuare i gusti dei consumatori e il segmento di mercato in cui lanciare il/i nuovo/i prodotto/i. - definire le modalit di penetrazione sul mercato - scegliere i messaggi promozionali

E finalizzata al miglioramento della qualit dei prodotti e/o alla differenziazione. Inoltre si occupa della diversificazione e del miglioramento dei processi produttivi minimizzando i costi di produzione.

F.P VENDITE F.D.S. FUNZIONI INFRASTRUTTURALI


Sono funzioni di estrema importanza. Esse devono assicurare le condizioni per lo svolgimento di una redditizia attivit produttiva (amministrazione, gestione finanziaria e contabile ).

Si occupa di: problemi sulla scelta dei canali di distribuzione organizzazione della rete di vendita distribuzione dei prodotti nel rispetto degli impegni assunti

Potrebbero piacerti anche