Sei sulla pagina 1di 28

Master di Primo Livello Comunicare il Turismo Sostenibile

Citt, cinema e turismo


Anna Casaglia
8 febbraio 2013

anna.casaglia@unimib.it

La citt nel cinema

Anna Casaglia

Master CTS

Metropolis 2 Fritz Lang

Che relazione?
La citt si realizzata nel cinema e attraverso il cinema, in quanto contesto, tema e motore della produzione cinematografica stessa. Il rapporto che si instaura tra citt e cinema consente di utilizzare questultimo come testo per comprendere meglio la sfera urbana e le relazioni che si formano in essa nelle diverse epoche.
Anna Casaglia Master CTS 3

Limmagine urbana
La nostra immagine della citt costruita sulla base di una serie di archetipi che determinano dei veri e propri miti urbani (Short, 1991), per cui siamo abituati a parlare di metropoli, citt o paesi dando un significato ben preciso a ognuno di questi termini: a seconda della definizione che diamo di un agglomerato urbano cambia il mito di riferimento.
Anna Casaglia Master CTS 4

Lidea di citt si riferisce a un luogo mentale rispetto al quale contesti geografici e culturali diversi determinano una serie di immaginari costanti.

Non serve conoscere la citt reale per averne unimmagine. La citt occupa un posto particolare nel sistema dei simboli elaborati dalla storia della cultura, tant che si parla di elementi positivi o negativi della citt anche senza riferirsi a un luogo concreto, ma mettendo in discussione la citt tout court con i suoi valori, i suoi comportamenti, le sue immagini.
Anna Casaglia Master CTS 5

Miti urbani

Pro-urban Laria della citt rende liberi

Anna Casaglia

Master CTS

Miti urbani
Anti-urban
Citt come luogo della perdita dellinnocenza

Anna Casaglia

Master CTS

Miti urbani e cinema


Storicamente la citt attraversa diverse forme di rappresentazione cinematografica che rispecchiano gli immaginari collettivi delle diverse epoche, sia nel caso di rappresentazioni positiviste che esaltano la dimensione urbana, prourban, sia nel caso in cui le citt vengano descritte come luoghi della perdita dellinnocenza e del crollo dei valori comunitari, allinterno di una visione antiurban. Anna Casaglia Master CTS 8

Miti urbani e cinema


Queste diverse rappresentazioni si modificano di pari passo con le trasformazioni urbane, instaurando con esse un rapporto di reciproca influenza: non solo la citt, con i cambiamenti che la investono, a determinare gli schemi rappresentativi, ma questi stessi schemi agiscono sul reale costruendo discorso e provocando a loro volta mutamento.
Anna Casaglia Master CTS 9

La conoscenza visuale del mondo


conoscenza sguardo

modelli interpretativi

Produzione costante di modi di vedere socialmente condivisi


Anna Casaglia Master CTS 10

Visibile
Il visibile quel che appare fotografabile e presentabile sugli schermi in un'epoca data, ci che di una realt viene captato e riportato, ci che si decide di far vedere e che gli spettatori accettano senza stupore
(P. Sorlin, 1977)
Anna Casaglia Master CTS 11

La definizione della realt


Codici del visibile

cinema
Anna Casaglia Master CTS

ri/definizione della realt


12

La citt nel cinema


Critica degli effetti modernizzazione della

La produzione cinematografica dei primi del Novecento rappresenta la modernit come degenerazione della vita sociale e della metropoli come luogo della contraddizione e del conflitto (mito anti-urban).
Nascita di una Nazione ( Griffith, 1915) Intolleranza (Griffith, 1916) Rapacit (von Stroheim,1924)
Anna Casaglia Master CTS 13

Esaltazione dello sviluppo metropolitano


Berlino, sinfonia di una grande citt (Ruttman, 1927) Luomo con la macchina da presa (Vertov, 1929) Stramilano (DErrico, 1929)

Anna Casaglia

Master CTS

14

Americanismo
Metropolis (Lang, 1926) La folla (Vidor, 1928) King Kong (Cooper e Schoedsack, 1933)

In questi film si esalta la monumentalit del grattacielo con la messa in scena di uno spazio simbolico in netto contrasto con il passato. Metropolis, in particolare, contribuisce forse pi di ogni altra pellicola a fissare i termini immaginativi della percezione della vita metropolitana.
Anna Casaglia Master CTS 15

Gangster movies
Accanto ai simboli visivi della modernit vengono rappresentate anche le trasformazioni dei modelli di comportamento: la criminalit fa il suo ingresso nella cinematografia con i gangster movies che gi dagli anni Trenta e fino ai giorni nostri costituiscono un genere di ambientazione urbana di forte impatto, che mette in rilievo la degenerazione dei rapporti sociali nelle grandi citt industriali, e costituiscono una forma rappresentativa critica nei confronti del progresso.

Anna Casaglia

Master CTS

16

Industrializzazione e inurbazione
Sviluppo urbano
Chinatown (Polanski, 1974)

Citt fabbrica

Anna Casaglia

Tempi moderni (Chaplin, 1936)


Master CTS 17

Alienazione urbana
La citt diventa luogo dellalienazione, una sorta di incubo costante fatto di vuoto comunicativo e incapacit relazionale.
Blade Runner (Scott, 1982) Brazil (Gilliam, 1985)

Velluto blu (Lynch, 1986) American Beauty (Mendes, 1999)


Anna Casaglia Master CTS 18

Postmodernit e controllo sociale


Molti film recenti affrontano la tematica dellinterrelazione tra le nuove tecnologie e la vita quotidiana, sottolineando il carattere impositivo della tecnologia e i rischi ad essa connessi.

Se mi lasci ti cancello (Gondry, 2004) Minority Report (Spielberg, 2002) The Truman show (Weir, 1998)
Anna Casaglia Master CTS 19

La citt minacciata
Rischi globali, allarmi ecologici, guerra al terrore entrano a far parte degli immaginari legati alla citt
The day after tomorrow 11 settembre 2001 La citt verr distrutta allalba World Trade Center

Anna Casaglia

Master CTS

20

Cinema e turismo, le opportunit


Cos il cineturismo? Film-induced tourism
Film commission Enti del turismo Destination Management Organisation (DMO)

Itinerari turistici cinematografici


Marche Roma Friuli
Anna Casaglia Master CTS 21

Film commission
Organizzazione riprese audiovisive Assistenza alla produzione
Location scouting Pratiche burocratiche Personale tecnico specializzato locale

Caso del turismo indiano in Svizzera


Anna Casaglia Master CTS 22

Laboratorio Itinerari cinematografici per il turismo


Finalizzato a mettere in luce le potenzialit del cinema come veicolo di promozione turistica. Creazione di possibili itinerari turistici sulle tracce della rappresentazione cinematografica, mettendo in luce come gli immaginari relativi al territorio sono in stretta relazione con limmagine che il cinema ha dato di essi. Preparazione di un prodotto multimediale, imparando a utilizzare tutti gli strumenti necessari alla sua realizzazione.
Anna Casaglia Master CTS 23

Itinerario 1
I CLASSICI DEL CINEMA indirizzato a turisti stranieri
Miracolo a Milano (de Sica, 1951) La notte (Antonioni, 1960) Rocco e i suoi fratelli (Visconti, 1960) Teorema (Pasolini, 1968)
Master CTS 24

Anna Casaglia

Itinerario 2
MILANO VIOLENTA indirizzato ai milanesi
Milano calibro 9 (Di Leo, 1972) Sbatti il mostro in prima pagina (Bellocchio, 1972) Milano odia, la polizia non pu sparare (Lenzi, 1974) San Babila ore 20: un delitto inutile (Lizzani, 1976)
Anna Casaglia Master CTS 25

Itinerario 3
COMICI A MILANO indirizzato ai giovani
Ratataplan (Nichetti, 1979) Kamikazen (Salvatores, 1987) Tu la conosci Claudia (Aldo, Giovanni e Giacomo, 2004) Mi fido di te (Venier, 2006)
Anna Casaglia Master CTS 26

Anna Casaglia

Master CTS

27

Bibliografia
M.L. Fagiani, Citt, cinema, societ. Immaginari urbani negli Usa e in Italia, 2008, Franco Angeli. E.Mastropietro, Film Commission e Cineturismo: un'ipotesi sulle azioni di marketing territoriale in Lombardia attraverso i mass media in (a cura di Ghilla Roditi) Sostenibilit e innovazione nello sviluppo turistico : Milano e la Lombardia, 2011, Franco Angeli. www.cineturismo.it (B.I.C.T.)
Anna Casaglia Master CTS 28