Sei sulla pagina 1di 9

MASCHERATAMENTE

Cera una volta in una galassia lontana lontana un pianeta dove tutto e tutti vivevano in un perfetto equilibrio di pace e serenit. Armonia era il suo nome. La natura e le persone vivevano in semplicit dove luna si prendeva cura dellaltra e nello scorrere lieto delleternit, ognuno svolgeva il suo compito senza problemi. Questo era possibile grazie ad Amore, che viveva in un giardino al centro del pianeta ed era protetto da bellissime rose che nulla toglievano alla sua infinita grazia. Questo giardino era custodito dalle quattro gemme che erano la guida dei quattro regni che popolavano il pianeta. Il loro nome era: Donato del regno della gratuit Grato del regno della gratitudine Generosa del regno della generosit Grazioso del regno della grazia.

La cosa pi bella per loro era sentire come tutto fosse cos meraviglioso e la loro gioia pi grande era stare vicino al giardino con il compito di custodire Amore. Lui stesso aveva fatto loro un grandissimo regalo: quello di scegliere liberamente come vivere su questo bellissimo luogo e loro avevano scelto proprio quello di restargli accanto. Un giorno per cal unombra sempre pi oscura sul pianeta Armonia. Era lombra di una grossa minaccia per tutti i regni, lombra del tiranno del pianeta Paura, Terro-rex, che pur avendo conquistato quasi tutto luniverso, non poteva considerarsi soddisfatto se prima non avesse tenuto fra le sue mani anche Amore del pianeta Armonia. Cos egli, per non farsi riconoscere e arrivare indisturbato, indoss unaffascinante maschera che copriva il suo vero e terribile aspetto e per non destare ulteriori sospetti si diede anche un nuovo nome: Ombretta.

Terro-rex, mascherato ad arte, si present a tutti con spavalda allegria e gli abitanti lo accolsero con molta gentilezza. Anche le quattro gemme, incuriosite da questo strano personaggio, lo invitarono di fronte al giardino eternamente fiorito. Ombretta, beffardamente felice, pot mettere in atto il suo piano. Propose a Donato, Grato, Grazioso e Generosa di fare un gioco: il nascondino dirondello. Spieg loro come si giocava e quali erano le regole del gioco, ma le quattro gemme non sembravano convinte poich, per nascondersi, avrebbero dovuto abbandonare il giardino e lasciarlo cos incustodito. Ombretta elabor allora la sua trama. Con un colpo di genio, rassicur le gemme che ci avrebbe pensato lui a proteggere Amore quando sarebbero andate a nascondersi. Cos, vennero ingannate e in poco tempo ognuna trov il proprio nascondiglio.

Ombretta ebbe cos la possibilit di entrare nel giardino di Amore e di cercarlo. Amore non tent nemmeno di nascondersi, anzi, and incontro ad Ombretta accogliendola, pur sapendo chi fosse in realt e, rendendosi vulnerabile, fu subito ferito agli occhi dal suo incantesimo. Esponendo se stesso, nella sua naturale propensione ad accogliere laltro, lAmore divenne cieco. Subito il pianeta Armonia, privato di Amore, venne invaso dalla confusione; il potere appena conquistato fece smascherare Ombretta dal suo travestimento e finalmente si rivel nel suo vero aspetto e col suo vero nome, Terro-rex. Nel medesimo istante sulle quattro gemme, ingannate dallastuzia di Terro-rex, scesero, senza che se ne rendessero conto, altrettante maschere. Le gemme, colpite da questo sortilegio, dimenticarono il loro nome e nessuno riusc pi a riconoscerle.

Ben presto tutti, nel pianeta Armonia, ormai in preda al caos, si scordarono di quanto fosse successo. Cos le quattro gemme ormai mascherate, vennero battezzate con altri nomi: maschera Invidioso, che ben presto fece diventare il suo territorio il regno dellinvidia. maschera Ego nel regno dellegoismo maschera Vanitosa nel regno della vanit maschera Mio nel regno del possesso. Terro-rex riusc nel suo intento e gli abitanti diventarono, senza saperlo, schiavi del suo impero della Paura e quello che nessuno avrebbe dovuto scordare fu dimenticato per molto tempo. Passarono gli anni, il pianeta era ormai diventato invivibile e spesso i quattro regni entravano in guerra creando inutili sofferenze. Il giardino era diventato un intrigo di erbacce e acquitrini, Amore vagava cieco e solo e tutti avevano perso la capacit di riconoscerlo. Ma come tutti gli incantesimi, anche quello inflitto ad Amore poteva essere sciolto. Questo per non dipendeva da quello che poteva fare lui stesso: solo le quattro maschere potevano spezzare lincantesimo.
5

Ma come? Vanitosa, Mio, Ego e Invidioso dovevano, senza essere forzate, rendersi conto di quello che era successo tanto tempo prima e risvegliare nuovamente le quattro gemme che erano nascoste dalle loro stesse maschere. Per fare questo ci doveva essere qualcosa o qualcuno che ricordasse ad ognuna di loro la sua vera natura, cio qualcosa o qualcuno che le aiutasse a diventare consapevoli di quanto fosse successo dopo linganno di Terro-rex. Ma sembrava che qualsiasi speranza fosse svanita e che la paura potesse regnare incontrastata per sempre. In realt, nel momento stesso in cui Amore era stato ferito, nellistante in cui aveva manifestato la sua vulnerabilit, inizi a nascere la goccia che avrebbe permesso alle quattro gemme di essere consapevoli delle maschere che stavano portando e di riportare cos lArmonia in tutto il pianeta. Quella che poteva sembrare la debolezza di Amore era in realt la sua forza. Nessuno per lo sapeva e tantomeno Terro-rex. Come sempre le cose belle si nascondono nelle piccole cose che ancora pochi riescono a vedere. Infatti, dal giorno in cui Amore fu reso cieco, dai petali delle rose del giardino cominciarono a scendere delle piccole gocce simili a gocce di rugiada: erano lacrime.
6

Quel pianto non si ferm pi e lentamente le lacrime formarono negli anni dei rigoli dacqua, i rigoli divennero sempre pi grandi e col passare del tempo si trasformarono in torrenti. I torrenti scorrevano potenti per le valli e, gettandosi dalle montagne, formarono una grande cascata e gi, un po distante dal suo fragore, prese forma un piccolo e grazioso lago circondato da fittissimi alberi che lo proteggevano come una corona. Era un giorno come tanti altri, quando ad un tratto un raggio di sole si riflett sullacqua della cascata e form qualcosa di inatteso. Un arcobaleno si dipinse nel cielo. Nasceva dalla cascata e finiva proprio tra le fitte fronde dove dimorava il magico lago. Fu questo nastro colorato nel firmamento che attir lo sguardo delle quattro gemme mascherate e ognuna di esse part dal suo regno per vedere questo strano evento colorato. Anche Terro-rex si accorse dellaccaduto e raggiunse prima di loro larcobaleno. Quando arriv rabbrivid a causa della sua stessa paura e fu colto da unimprovvisa agitazione. Il tiranno, infatti scopr il lago e intu che se Vanitosa, Mio, Invidioso ed Ego si fossero specchiate in esso, sarebbero diventate consapevoli di portare delle maschere, avrebbero saputo risvegliarsi e spezzare cos lincantesimo che imprigionava Amore.

Le quattro gemme mascherate arrivarono subito dopo di lui e sulla riva del lago, Terro-rex diede inizio ad una dura lotta a suon di dialoghi intrisi di furbizia e seduzione contro le maschere da lui stesso prodotte. Accadde per una cosa sconvolgente che Terro-rex non avrebbe potuto immaginarsi. Il tiranno della paura non riusc a fare i conti con le caratteristiche che le stesse maschere portavano dentro s e a lungo andare, quella che era diventata la sua pi potente arma per conquistare il pianeta, divent anche la sua condanna. Infatti Invidioso voleva quello splendido lago, Vanitosa pensava che avrebbe dovuto specchiarsi per ammirarsi, Mia odesiderava quello specchio dacqua solo per lei ed Ego faceva in modo che le altre facessero quello che lei desiderava, cio specchiarsi prima delle altre. Ma non sapevano quello che le aspettava. Quando tutte e quattro riuscirono a guardare allinterno del lago, si resero conto di avere una maschera e inginocchiatesi scoppiarono in un grande pianto ricordando tutto quello che era successo. Poi si tolsero la maschera.

Amore guar e torn ad essere il centro della vita di ognuno. Piano piano, tutto ritorn in armonia ed equilibrio nella gioia senza fine di tutti gli abitanti del pianeta. E Tiranno-rex? La sua ombra non era pi tenebrosa come prima, grazie alla consapevolezza che ormai tutti avevano raggiunto di cosa fosse la paura e del suo potere distruttivo. Donato, Grato, Grazioso e Generosa accompagnarono Terro-rex, ormai privato dei suoi poteri, allinterno del giardino al cospetto di Amore. Visse l, ridimensionato, il resto dei suoi giorni, ma la sua presenza, la sua ombra serv a comprendere che la paura esiste e in certe circostanze pu far emergere il meglio, il bene che ognuno ha dentro s. Cos da questo incontro, dalle spine delle rose del giardino nacque una nuova gemma, colei che ricorder a tutti di saper distinguere in ogni occasione cosa inganno da ci che vero, Sentinella e il suo regno della prudenza.