Sei sulla pagina 1di 68

N.B.

PER VEDERE A SCHERMO INTERO LA PRESENTAZIONE PREMERE IL TASTO F5


USARE LE FRECCE DIREZIONALI DX O SX PER PASSARE ALLA SLIDE SUCCESSIVA O PRECEDENTE

MODULO 6

STRUMENTI DI PRESENTAZIONE

Una nuova presentazione pu essere creata: A partire dal nulla.

Sfruttando un modello grafico e di struttura gi esistente.


Lasciandosi guidare da una creazione guidata.

Creare una nuova presentazione Per creare una nuova presentazione, la sequenza operativa tipica la seguente: 1. Fare clic su File, nella Barra dei menu.

2. Fare clic su Nuovo.

Il programma visualizza la finestra di dialogo Nuova presentazione, nella quale effettuare la scelta tra una presentazione vuota, un modello oppure una creazione guidata.

In Microsoft Power Point, la finestra di dialogo ha tre linguette in alto, con i nomi:
Generale Modelli Presentazioni

Nella pagina Generale ci sono solo due voci, la prima delle quali presentazione vuota e la seconda Creazione guidata.

Se si seleziona la prima delle due e poi si fa clic su OK, il programma visualizza la finestra di lavoro con la struttura a sinistra e una diapositiva vuota che campeggia al centro della viedata.
Sovrapposta allarea di lavoro, viene visualizzata unaltra finestra di dialogo, Nuova diapositiva. La finestra di dialogo Nuova diapositiva viene visualizzata dal programma ogni volta che si inserisce una nuova diapositiva in una presentazione.

Nel riquadro di sinistra sono elencati schematicamente tutti i tipi di layout disponibili. Nel riquadro di destra viene visualuizzata la descrizione del tipo di layout selezionato. Dopo aver scelto un layout automatico per la diapositiva corrente (con diapositiva corrente, o diapositiva attiva, si intende quella aperta al momento), occorre fare clic sul pulsante OK per cominciare a inserire scritte, disegni o altro.

Laltra voce presente nella pagina Generale Creazione guidata. Se la si seleziona e si conferma tramite il pulsante OK, PowerPoint visualizza la prima finestra di dialogo per la creazione guidata di una presentazione.

Seguendo le indicazioni del programma, si potr passare da una finestra alla successiva facendo clic sul pulsante Avanti, fino a giungere allultima. Confermando sul pulsante Fine, verr visualizzata la nuova presentazione, che potr essere completata solo con notizie specifiche relative allargomento da presentare.

Nella pagina Modelli struttura Microsoft PowerPoint elenca una serie di modelli grafici tra i quali scegliere quello pi adatto alla propria presentazione. In un riquadro a destra nella finestra di dialogo, viene visualizzata lanteprima di una diapositiva tipo, che rende possibile valutare quale combinazione di sfondo e di colori sia maggiormente adatta alla propria presentazione.

Nella pagina Presentazioni, infine, vengono elencate le presentazioni gi impostate che il programma mette a disposizione.

Si pu scegliere sulla base dei nomi, che indicano chiaramente gli argomenti proposti, e guardando nella finestra di anteprima quale sia il modello grafico delle singole presentazioni.

Se non se ne gradisce laspetto, si pu cambiare il modello grafico della presentazione una volta creata.

Facendo clic sul pulsante OK, il programma apre la nuova presentazione completa, sulla quale si potr lavorare anche solo aggiungendo scritte legate allargomento di ogni diapositiva.

Ogni diapositiva aggiunta in una presentazione ha il proprio layout. La disposizione tipica prevede un titolo in alto e uno o due elementi disposti nella parte sottostante. Il titolo di una diapositiva un elemento essenziale per la corretta esposizione dellargomento.

E' importante che il titolo sia breve e su una sola riga; titoli pi lunghi distraggono gli spettatori e rendono meno comprensibile la diapositiva.
Gli elementi che si possono mettere nel corpo della diapositiva sono diversi.

Scegliendo un layout automatico, Microsoft PowerPoint permette di inserire sotto il titolo: Testo in elenco ClipArt Tabelle

Oggetti multimediali
Grafici Organigramma

Le combinazioni possono essere le pi varie e tutte visibili durante la scelta del layout automatico, effettuata quando si crea una nuova diapositiva. Per inserire una nuova diapositiva nella presentazione su cui si sta lavorando, la sequenza operativa in Microsoft PowerPoint : 1. Fare clic sulla diapositiva dopo la quale si intende crearne una nuova. 2. Fare clic su Inserisci, nella Barra dei menu. 3. Fare clic su Nuova diapositiva.

In questo modo appare la finestra di dialogo Nuova diapositiva: in un ampio riquadro sulla sinistra, il programma elenca schematicamente tutti i tipi di layout disponibili. Nel riquadro di destra della finestra di dialogo viene visualizzata la descrizione del tipo di layout selezionato.

Per esempio, in uno dei riquadri che raffigurano le diapositive compare un rettangolo in alto e due in basso affiancati: se in quello sulla sinistra ci sono una serie di puntini sovrapposti con alcune linee accanto, rappresenta un testo in forma di elenco puntato; se in quello di destra compare limmagine del primo piano di un omino disegnato, esso rappresenta linserimento di una ClipArt.

Aggiungere testo

Per aggiungere scritte, occorre tenere presente che ogni elemento un oggetto indipendente dagli altri e che, quando viene selezionato, viene individuato con un rettangolo di selezione tratteggiato.
Nel caso del testo, questa zona rettangolare si chiama casella di testo.

Per inserire testo in una diapositiva occorre allora inserire una casella di testo, un rettangolo nel quale appare un cursore lampeggiante, al cui interno si possono scrivere caratteri digitandolo da tastiera.

Una volta completata la scritta o la serie di scritte, per uscire dalla modalit inserimento sufficiente fare clic in un punto all'esterno del rettangolo.
Per inserire una casella di testo, la sequenza operativa la seguente: 1. Fare clic su Inserisci, nella Barra dei menu. 2. Fare clic su Casella di testo. 3. Portare il puntatore (che ha assunto la forma di una sorta di T rovesciata) nella zona della diapositiva nella quale si desidera scrivere.

4. Fare clic e apparir il rettangolo di selezione con all'interno il cursore lampeggiante.

L'icona Casella di testo appare sempre in basso nella finestra di lavoro, insieme con le altre nella Barra degli strumenti Disegno.

Per inserire testo con l'icona, dunque, si pu fare direttamente clic su di essa, fare clic sulla diapositiva e scrivere quanto desiderato.

Aggiungere un'immagine scelta in una raccolta

Le diapositive sono pi gradevoli quando contengono immagini.


Quello che si riesce a trasmettere con una figura, difficilmente lo si comunica con altrettanta efficacia tramite scritte o spiegazioni verbali. D'altra parte, un'immagine necessariamente accompagnata da parole nel corso di una presentazione.

Le societ che producono software di grafica di presentazione cercano di facilitare il lavoro di creazione mettendo a disposizione ricche raccolte di disegni organizzate per argomento. In Microsoft PowerPoint, prendono il nome di ClipArt. queste immagini

Per inserire un'immagine in una diapositiva, in Microsoft PowerPoint la sequenza operativa :

1. Fare clic su Inserisci, nella Barra dei menu.


2. Selezionare Immagine.

Apparir un sottomenu nel quale sono elencate le voci: ClipArt Da file Forme

Organigramma
WordArt Da scanner o fotocamera digitale Tabella Microsoft Word

Come gi detto, le ClipArt sono raccolte di disegni, immagini e altri oggetti grafici come linee e pulsanti (in realt, ci sono anche elementi multimediali), organizzate per argomento, che Microsoft fornisce con i propri programmi.

Se si sceglie per esempio "Animali", si vedranno ClipArt con figure di leoni, asinelli, pappagalli e altri in varie pose e atteggiamenti. Se ne pu visualizzare un'anteprima o cercare oggetti analoghi per argomento, stile artistico o colore e forma.

Facendo clic sull'apposito pulsante, la ClipArt verr inserita nella diapositiva.

Scegliendo la voce Da file, si aprir la finestra di dialogo per navigare nel file system e si potr scegliere un'immagine da una qualsiasi cartella di un drive.
Per esempio, possibile leggere un file grafico memorizzato in un CD-ROM e, facendo clic sul pulsante Inserisci, inserire l'immagine nella diapositiva.

Le Forme sono raccolte di figure di vario genere, a loro volta raggruppate per tipologia.

Ci sono linee, connettori, cuori, frecce, elementi di diagrammi di flusso, stelle e decorazioni, fumetti e altre immagini recuperabili nuovamente dalle ClipArt.

Ogni forma pu essere posizionata liberamente sulla diapositiva.

La si seleziona e poi si definisce l'area che dovr coprire, tramite la tecnica del drag and drop eseguita con il mouse.

Inserire un organigramma significa aprire in esecuzione un programma aggiuntivo fornito da Microsoft, Organization Chart. Questo permette di creare rapidamente l'organigramma di un'azienda o di una qualsiasi struttura gerarchica, che verr inserito nella diapositiva alla chiusura dell'applicazione, esattamente come un qualsiasi altro oggetto grafico.

Il termine WordArt indica una funzionalit offerta dai programmi Microsoft per inserire scritte artistiche nei documenti: facendo clic sulla voce, si apre una finestra di dialogo nella quale si pu scegliere la forma che assumer una scritta digitata.
Ci sono forme curve, piatte o tridimensionali, che possono essere ingrandite o rimpicciolite. Tutte sono coloratissime.

Inserire una scritta WordArt in una diapositiva la abbellisce e la rende molto pi accattivante; occorre fare attenzione solo a non esagerare con gli effetti grafici e con l'accostamento dei colori, che potrebbero influire negativamente sulla scritta.
La voce Da scanner o fotocamera digitale permette di inserire un'immagine nella diapositiva direttamente da uno di questi dispositivi di acquisizione. Una Tabella Microsoft Word, infine, un oggetto creato al momento, con le funzionalit offerte dal programma di gestione testi Microsoft.

Copiare, spostare, cancellare testo

Per eseguire una qualsiasi modifica, sar sufficiente fare doppio clic su uno dei caratteri nel riquadro del testo per vedere lampeggiare il cursore.

A quel punto si potr utilizzare la tastiera per spostarsi con frecce di direzione per scrivere, per andare a capo e per cancellare caratteri con il tasto di cancellazione. Si hanno a disposizione le stesse funzionalit di un semplice programma di scrittura, che agisce in una piccola pagina delimitata dai lati del rettangolo di selezione.

Per essere pi veloci con il mouse, si pu fare clic prima sull'icona Copia, poi su quella Incolla.

Utilizzare le funzioni Copia e Incolla per duplicare una diapositiva all'interno della presentazione o tra presentazioni aperte

Le diapositive verranno mostrate tutte insieme una dopo l'altra, sotto forma di miniature.

Per duplicare di una di esse la sequenza operativa da eseguire : 1. Fare clic sulla diapositiva da duplicare.

2. Eseguire il comando Copia.

4. Fare clic nel punto dove si intende creare la copia.


5. Eseguire il comando Incolla.

Se si desidera trasferire la diapositiva in un'altra presentazione, necessario che sia aperta e che sia anch'essa in una delle modalit nelle quali visibile l'intero gruppo.

Cambiare l'ordine presentazione

delle

diapositive

della

Si porta il puntatore sulla numero quattordici e si preme il tasto sinistro del mouse; tenendolo premuto la si trascina, fino a quando il cursore che sta accanto alle diapositive non lampeggia alla destra della numero dieci.

A quel punto si pu lasciare il tasto del mouse e la diapositiva quattordici diventer la nuova numero undici. Cambiando l'ordine delle diapositive intermedie, quelle comprese nell'intervallo dello spostamento subiscono uno slittamento: in altre parole, la precedente diapositiva undici sar diventata la nuova numero dodici, la vecchia dodici sar diventata la nuova numero tredici e cos via.

Eliminare una diapositiva dalla presentazione

Una volta visibili le diapositive, una cancellazione pu essere effettuata immediatamente eseguendo queste due operazioni: 1. Selezionare la diapositiva. 2. Premere il testo Canc.

Dopo la selezione, un'alternativa fare clic su Modifica, nella Barra dei menu, quindi sulla voce Cancella.

Utilizzare differenti stili di linee

Nei programmi di grafica di presentazione, con il nome linea si intende, in realt, sempre un segmento. Per inserire una linea in una diapositiva, necessario visualizzarla in modalit modifica.

La sequenza operativa da seguire :

1. Fare clic sullicona Linea.

2. Spostare il mouse per portare il puntatore sulla diapositiva (deve assumere la forma in un crocetta) nel punto da dove partir il tratto di linea.

3. Fare clic e tenere premuto il tasto sinistro.


4. Portare il puntatore allestremo opposto della linea. 5. Lasciare il tasto sinistro.

La linea verr visualizzata con le propriet predefinite e selezionata: possibile capire quando essa evidenziata dal fatto che allestremit compaiano due manigliette, sotto forma di quadratini bianchi.

Una linea nasce con un colore, uno stile, un tratteggio e uno spessore predefiniti: tipica quella continua di colore nero e spessore sottile. Queste caratteristiche possono essere completamente modificate. In Microsoft PowerPoint, si pu intervenire su ogni singolo elemento grazie a una serie di icone presenti nella Barra degli strumenti Disegno.

Perci che riguarda laspetto Stile, esse sono: Stile linea Stile tratteggio Stile freccia

Ruotare o traslare un oggetto in una diapositiva

Effetti speciali

I programmi di grafica di presentazione permettono di inserire effetti specilai nelle diapositive. I tipi di effetti speciali utilizzati normalmente nelle presentazioni sono tre:

Effetti di animazione
Suoni Effetti di transizione

Un'animazione "movimenta" l'entrata di un oggetto grafico inserito in una diapositiva. Un suono l'effetto del rumore prodotto da un oggetto o da una musica. Un effetto di transizione quello eseguito nel passaggio da una diapositiva all'altra, come per esempio la dissolvenza.

Un'animazione pu essere assegnata sia a un'immagine sia a una scritta 1. Selezionare l'oggetto facendo clic su di esso. 2. Fare clic su presentazione, nella Barra de menu. 3. Selezionare la voce Animazione preimpostata. 4. Nel sottomenu che si apre, fare clic sull'animazione desiderata.

I loro nomi individuano facilmente l'effetto che si ottiene: Auto Volo Lampeggiamento A comparsa da sinistra Entrata dall'alto Caduta

Esiste anche la voce Disattiva, che permette di eliminare quello che era stato precedentemente impostato.

Una volta scelta l'animazione non succede nulla, ma questo normale poich l'effetto visibile solo nella fase di riproduzione della presentazione. Per verificare quello che accadr bisogna fare clic sul pulsante Presentazione, in basso a sinistra nella finestra di lavoro, accanto alla Barra di scorrimento orizzontale. Il clic provoca l'avvio della presentazione a partire dalla diapositiva corrente, con la possibilit quindi di visualizzare anche le animazioni associate agli oggetti all'interno.

Suoni

I filmati e i suoni fanno parte dei cosiddetti oggetti multimediali di una presentazione.
Per suono si intende quello di una musica riprodotta come sottofondo durante la visualizzazione o quello che accompagna lentrata di un oggetto nella diapositiva.

Nella diapositiva un oggetto di tipo suono ha l'aspetto di un altoparlante. Se il suono una musica (per esempio nel caso di un file .MIDI), licona mostra una coppia di note. Una volta inserito nella diapositiva, un suono pu essere ascoltato semplicemente facendo clic su di esso con il tasto destro del mouse e poi su Riproduci suono nel menu contestuale che appare.

Utilizzare effetti sonori Gli effetti sonori sono di due tipi, quelli associati alle animazioni e i suoni propriamente detti. In Microsoft PowerPoint, la sequenza operativa :

1. Fare clic su Inserisci.


2. Selezionare Filmati e suoni. 3. Fare clic su Suoni da raccolta oppure Suoni da file.

La prima voce (Suoni da raccolta) si riferisce alla raccolta delle ClipArt multimediali, che contengono anche filmati e suoni legati a un certo argomento: un clic su di essa quindi apre la finestra di dialogo ClipArt e permette la scelta di uno tra i suoni presenti. Il clic sulla seconda voce (Suoni Da file) provoca invece l'apertura della finestra di dialogo Inserisci suono, del tutto simile alla finestra Apri, da cui possibile navigare nel file system, selezionare una cartella e scegliere un file contenente suoni tra quelli visualizzati.

Confermando la scelta con il clic sul pulsante OK, il file viene inserito nella diapositiva e il programma visualizza un'icona che lo rappresenta, che rimane selezionata per poter essere spostata o ridimensionata. Facendovi un clic con il tasto destro, nel menu contestuale vengono mostrate due voci che riguardano strettamente i suoni:

Riproduci suono
Modifica Oggetto audio

Un clic sulla prima voce permette di ascoltare il suono contenuto nell'oggetto; un clic sulla seconda voce permette di stabilire se eseguire il ciclo della riproduzione fino a che non viene interrotto oppure una sola volta.

Aggiungere effetti di transizione

Per inserire un effetto di transizione tra due diapositive, in Microsoft PowerPoint la sequenza operativa : 1. Portarsi nella prima diapositiva. 2. Fare clic su Presentazione, nella Barra dei menu.

3. Fare clic su Transizione diapositiva.

Verr visualizzata l'omonima finestra di dialogo, tramite la quale gestire tutte le caratteristiche grafiche della transizione.

Per prima cosa, necessario scegliere il tipo di effetto: per selezionarlo si fa clic sul pulsante con la freccia in basso posto sotto la scritta Effetto; nella casella di riepilogo che si apre appaiono i nomi di tutti gli effetti disponibili. Per verificare il tipo di effetto, nella parte superiore c' un piccolo riquadro di anteprima.

Nel riquadro Avsnzamento si pu impostare un avanzamento guidato dal mouse oppure automatico e, nel secondo caso, occorre come sempre impostare l'intervallo. Nel riquadro Suono si pu associare un suono alla transizione e stabilire se la riproduzione dovr essere continua oppure no. Una volta effettuate tutte le scelte, ci sono due pulsanti di conferma: il primo (Applica a tutte) abbina l'effetto a tutte le transizioni; il secondo (Applica) solo a quella tra la diapositiva corrente e la successiva.