Sei sulla pagina 1di 29

Neuropatie dellarto superiore

Neuropatie dellarto superiore

Sono delle neuropatie da compessione acuta, cronica od intermittente di un nervo periferico. Si presentano con maggiore frequenza a livello di canali osteofibrosi o in zone particolarmente ristrette ed a pareti inestensibili. Le neuropatie di pi frequente riscontro sono quelle a carco dei nervi mediano, ulnare e radiale dellarto superiore.

Neuropatia da compressione del nervo mediano


Il nervo mediano decorre nel canale del carpo insieme ai tendini flessori delle dita della mano ed ad alcuni vasi venosi. Qualsiasi situazione in grado di modificare il contenuto del canale in grado di determinare la compressione del nervo e quindi la successiva sintomatologia della Sindrome del Tunnel Carpale (STC).

Caratteristice della Sindrome del Tunnel Carpale


EPIDEMIOLOGIA PATOGENESI Stenosi de canale carpale:

lato dominante 70% bilaterale 30% sesso femminile/maschile: 4,6/1 40-60 anni

Ossea, secondaria a frattura; Cicatriziale, per esito cicatriziale;

Aumento del contenuto del canale carpale:


Tenosinoviti infiammatorie: nel 10-30% associata ad AR; Edemi locali, come nella gravidanza, ipotiroidismo e diabete; Idiopatico (70%).

Sintomatologia nella fase iniziale della STC


Parestesie e disestesie associate o meno a dolore nel territorio di distribuzione del nervo mediano, di intensit ingravescente, particolarmente notturni tanto da svegliare il paziente.

Sintomatologia nella fase avanzata della STC


La parestesia e la disestesia:
assumono carattere retrogrado risalendo larto, divengono costanti e persistono anche di giorno;

Perdita della gnosi tattile e della forza di presa, con perdita di oggetti dalla mano; Atrofia delleminenza tenare.

Esame obiettivo per la diagnosi


Test Tinel La pressione digitale o con un martelletto del nervo mediano al carpo, al lato volare, evoca un dolore tipo scossa elettrica di breve durata nel territorio sensitivo.

Test Phalen La flessione forzata del polso per un minuto provoca la comparsa delle parestesie. Ipotrofia delleminenza tenare Nelle sindromi di non recente instaurazione prevalgono i segni di deficit motorio dei muscoli del tenar sui sintomi ti tipo sensitivo

Terapia della STC


CONSERVATIVA Antiossidanti: ALA, Vitamina E, Selenio; Trofici di memebrana: GLA; Tutore (splint); Infiltrazione locale di cortisone; Steroidi, FANS; Vitamina B6. CHIRURGICA Decompressione del nervo mediano: a cielo aperto, per via endoscopica.

Trattamento della STC

Trattamento della STC

Trattamento della STC

Neuropatia da compressione del nervo ulnare


La compressione di questo nervo pu avvenire a due livelli nel suo decorso. 1. Sindrome del solco ulnare al gomito. 2. Sindrome del canale di Guyon al carpo.

Sindrome del solco ulnare al gomito


La compressione del nervo ulnare a questo livello estremamente frequente perch questo tronco ha un decorso superficiale. Le cause pi frequenti sono legate a: precedenti traumi, la presenza di cisti sinoviali, Inserzioni muscolari anomale (tricipite brachiale).

Sintomatologia della Sindrome del solco ulnare al gomito


Parestesia o ipoestesia nella zona di distribuzione delle fibre sensitive, distalmente alla sede della compressione (regione ulnare della mano e del IV dito e V dito); Dolore un sintomo pi raro e solitamente riferito al gomito; Compromessa la funzione motoria dei flessori lunghi del v e del IV dito, del muscolo adduttore e flessore breve del pollice; Deficit trofico delleminenza ipotenar con atteggiamento della mano ad artiglio ulnare Segno di Froment positivo. Incapacit del paziente a trattenere un foglio di carta fra il I ed il II dito senza flettere la seconda falange del pollice.

Sintomatologia della Sindrome del canale di Guyon


Parestesie lungo il lato ulnare dalla mano;

Deficit motorio interessante i muscoli delleminenza ipotenare ed i muscoli interossei.

Terapia della compressione del nervo ulnare


AL GOMITO Nelle forme di modesta gravit con sintomatologia intermittente sufficiente il riposo per ottenere la remissione del quadro clinico. Nelle forme pi gravi necessaria la decompressione del nervo e la sua trasposizione per la risoluzione della sintomatologia. AL CANALE DI GUYON Nelle forme avanzate necessaria la decompressione chirurgica.

Neuropatia da compressione del nervo radiale


conseguente alla compressione nella zona immediatamente distale alsetto intramuscolare tra i muscoli estensori e flessori del braccio.
Le cause pi frequenti sono:
tumori, ematomi, esiti di fratture della testa del radio.

Sintomatologia della compressione del nervo radiale


Paralisi dei muscoli estensori del carpo;
Diminuzione della sensibilit lungo il lato estensorio della mano; Deficit motorio brachioradiale; La pressione esercitata a livello dello hiatus tra i muscoli estensori e flessori del braccio evoca vivo dolore.

ALAnerv - Attivit
composizione

antiossidante neurotrofico trofico di membrana

Capsula da 820 mg

ALA Acido Lipoico

300 mg

ALAnerv composizione

GLA Acido Linolenico 180 mg Selenio Vit. E Tocoferolo Vit. B6 Piridossina 25 g 7,50 mg 75% RDA 1,50 mg 75% RDA 1,05 mg 75% RDA 1,20 mg 75% RDA 4,50 mg 75% RDA

antiossidante neurotrofico azione sul metabolismo

Vit. B1 Tiamina Vit. B2 Riboflavina Vit. B5 Ac.Pantotenico

antiossidante neurotrofico

ALAnerv - Meccanismo dAzione


danno meccanico compressione nervo
danno ischemico compressione vasa nervorum
stasi microvascolare

GLA

GLA

danno membrane assone

stress ossidativo

ATP blocco metaboliti e neurotrasmettitori potere neurotrasmettitori antiossidante

ALA

ALA

radicali ossigeno idroperossidi lipidici capacit antiossidante

lipoperossidazione lipidica

tempi di conduzione nervosa

Acido -Linolenico

Jamal, 1990

Acido -Linolenico

Jamal, 1990

Strategia terapeutica nelle Sindromi Canalicolari


diagnosi di STC infiltrazione cortisone
(unica somministrazione)

ALAnerv 2 cps/die + Splint per 4 settimane

no ok

ok

accertamenti diagnostici

indicazione alla chirurgia in attesa dellintervento ALAnerv 2 cps/die

ALAnerv 1 cps/die Per 8 settimane

no ok
ALAnerv 1 cps/die terapia fisica

ok

intervento chirurgico

per recupero funzionale e normoestesia

successo terapeutico

Conclusioni