Goditi questo podcast e tanto altro ancora

I podcast sono disponibili senza abbonamento, gratis al 100%. Offriamo anche ebook, audiolibri e tanto altro ancora a soli $11.99/mese.

Ep. 05 | Christine de Pizan: di Gianluca Briguglia

Christine de Pizan nasce a Venezia nel 1365, da una famiglia bolognese. E quando lei ha solo quattro anni si trasferiscono tutti in Francia. E non in un posto qualunque, bensì alla corte del re, a Parigi. Il papà le faceva...

Ep. 05 | Christine de Pizan

DaBestiario politico


Ep. 05 | Christine de Pizan

DaBestiario politico

valutazioni:
Lunghezza:
26 minuti
Pubblicato:
27 dic 2019
Formato:
Episodio podcast

Descrizione

di Gianluca BrigugliaChristine de Pizan nasce a Venezia nel 1365, da una famiglia bolognese. E quando lei ha solo quattro anni si trasferiscono tutti in Francia. E non in un posto qualunque, bensì alla corte del re, a Parigi. Il papà le faceva leggere tanti libri (la mamma non era d’accordissimo, per dir la verità) e a Parigi il re aveva una delle più belle e importanti biblioteche d’Europa, a cui loro avevano accesso. Christine era stata istruita, sapeva leggere ed era anzi incoraggiata a leggere e a studiare. Forse lo sognava già, da bambina, ma non poteva ancora sapere che da grande avrebbe fatto proprio quel mestiere, leggere e scrivere libri. Nel quinto episodio di Bestiario Politico scopriamo la storia di Cristine de Pizan, una donna scrittrice, una donna medievale, una donna controcorrente.
Pubblicato:
27 dic 2019
Formato:
Episodio podcast

Titoli di questa serie (18)

di Gianluca BrigugliaI territori della politica sono spesso oscuri e misteriosi, messi alla prova da pulsioni antisociali ambigue e ambivalenti: paura, ambizione, violenza. Ma quei territori sono gli stessi in cui si radicano e crescono anche il desiderio di libertà, l'aiuto reciproco, la messa in comune delle esperienze, la ricerca di un bene comune.In questa serie si parlerà di politica, ma in modo diverso dal solito: verranno raccontati idee e pensieri di un passato remoto, Medioevo e Rinascimento, che ha dato corpo a paure e speranze, alternando il racconto delle idee di personaggi realmente esistiti, che con il loro pensiero e la loro azione hanno cambiato il modo di vedere la politica, a quello di figure immaginarie, nate per rappresentare incertezze ma anche soluzioni rispetto ai problemi dell'epoca.Le idee e i "mostri" di questo "bestiario politico" appartengono certamente a un mondo lontano, ma sono ancora in grado di sussurrarci dubbi e inquietudini, aperture inaspettate e intuizioni geniali rispetto al mondo in cui viviamo oggi.