Sei sulla pagina 1di 2

Aggiornamenti sugli F-35

Italia dei Valori da sempre impegnata nella difesa degli interessi della collettivit, vigilando in maniera rigorosa in merito a sprechi ed utilizzi scellerati di denaro pubblico. A marzo abbiamo partecipato, insieme a SEL, PD ed associazioni, ad un convegno nella nostra citt. Riteniamo fermamente che questo caccia, questo progetto, come emerso ampiamente durante il convegno, non abbia alcun aspetto positivo. Ci rende felici, ed orgogliosi, la notizia della riduzione delle unit di F-35 che il nostro Paese intende acquistare. Infatti, stato ufficializzato che lItalia acquister 90 caccia, contro i 131 originariamente previsti, generando un risparmio per le casse pubbliche di circa 15 miliardi. Numerosi articoli, anche di prestigiose testate estere, come lamericano Foreign Policy, confermano ci che gi sapevamo in merito al caccia F-35, ovvero che un programma enormemente dispendioso, per un velivolo estremamente scadente dal punto di vista tecnico. Se da una parte non possiamo che considerarci soddisfatti di questo passo del Governo, non dobbiamo tuttavia dimenticare il ruolo di vigilanza che, con onore, abbiamo voluto assumerci nei confronti dei cittadini. Italia dei Valori, difatti, rimarca la propria posizione di assoluta contrariet allacquisto anche di uno solo di questi aerei, e rinnoviamo il nostro invito a investire questo denaro per il bene della collettivit, per altre priorit, indubbiamente pi utili, potenziando il welfare, la scuola, la sanit, combattendo la disoccupazione e aumentando le pensioni.

La Regione cancella il referendum sulla caccia


Il 3 maggio, con un vergognoso colpo di spugna, il Consiglio Regionale del Piemonte ha approvato lemendamento proposto dellassessore regionale allAgricoltura, Claudio Sacchetto (Lega Nord), che abroga la Legge Regionale sulla caccia, cancellando, di fatto, il referendum previsto per il 3 giugno. Italia dei Valori denuncia questennesima sospensione della democrazia, questo ennesimo schiaffo ai cittadini, privandoli del loro diritto ad esprimere unopinione. In questo atto noi vediamo la codardia della maggioranza PDL e Lega Nord che, consci della loro sicura debacle, fanno di tutto pur di non sottoporsi a qualsiasi tipo di consultazione popolare. Una Regione in mano ai falsari! Il 22 maggio la Corte dAppello di Torino ha confermato le condanne penali per Michele Giovine e suo padre Carlo, accusati di aver falsificato 17 delle 19 firme della lista Pensionati per Cota che, coi suoi 27,000 voti, risult determinante per la vittoria. E superfluo rimarcare quanto sia grottesco essere governati da chi, per vincere le elezioni, si avvalso e si avvale tuttora di chi ha infranto la legge ed ha truffato gli elettori. Riteniamo imperativo che il Consigliere regionale Giovine ed il Presidente Cota prendano atto delle sentenze e della attuale irrilevanza politica di Lega e PDL, quindi, con un atto di correttezza rassegnino le dimissioni. Auspichiamo, inoltre, che venga restituita al pi presto la parola ai cittadini, per una nuova Giunta legittimata da un voto non viziato.

Italia dei Valori Novara Corso Milano 44/B www.idvnovara.net ItaliaDeiValoriNovara Stampato in Proprio

Italia dei Valori Novara Corso Milano 44/B www.idvnovara.net ItaliaDeiValoriNovara Stampato in Proprio

Raccolta Firme: un successo!


Ogni anno lo Stato elargisce centinaia di milioni di euro ai partiti politici, sotto forma di rimborsi elettorali. Solo nel 2011 i partiti sono costati allo Stato circa 220 milioni, 180 sotto forma di rimborsi elettorali, costo che sfiora i 300 milioni di euro in occasione delle elezioni. Sono dati allarmanti, e assurdi, soprattutto se li paragoniamo ad altri Paesi. La Francia, per esempio, in occasione delle presidenziali del 2007, ha sostenuto una spesa di circa 160 milioni, la Spagna 131 milioni nel 2011, gli Stati Uniti, per le presidenziali 2008, hanno speso 135 milioni di dollari, cio, circa 100 milioni di euro, in Germania, invece, il finanziamento pubblico non pu superare, in nessun caso, i 133 milioni complessivi. Italia dei Valori si pertanto mossa per ridare la parola ai cittadini, presi in giro dalla Casta dopo il referendum del 1993, per proporre una legge di iniziativa popolare che abolisca ogni forma di finanziamento pubblico ai partiti politici. Il gruppo di Italia dei Valori della Provincia di Novara si da subito impegnato in questa battaglia, presenziando con gazebo a Novara, Galliate, Trecate e Borgomanero, raccogliendo 368 firme che, aggiungendosi a quelle del resto di Italia, portano al totale di 200,000 firme, ovvero, 200,000 cittadini che dicono NO! al finanziamento pubblico ai partiti. Cogliamo loccasione per ringraziare tutti i cittadini che, ancora una volta, ci hanno onorato della loro fiducia, Italia dei Valori lavora per voi. Italia dei Valori Novara Corso Milano 44/B www.idvnovara.net ItaliaDeiValoriNovara Stampato in Proprio

ITALIA DEI VALORI NOVARA


La Questione Case Popolari
Alcune settimane addietro la sezione di Italia dei Valori di Novara stata contattata da un gruppo di inquilini delle case ATC che lamentavano aumenti consistenti dei canoni di locazione. Coerentemente col nostro approccio pragmatico alla politica ci siamo immediatamente mossi presso i nostri Consiglieri Regionali, essendo gli aumenti conseguenza della Legge Regionale 3/2010 e del relativo Regolamento. In seguito allinterrogazione presentata dal Consigliere Dott. Luigi Cursio, nella quale si domandava quali iniziative si intendessero adottare in merito agli aumenti, lassessore regionale Ugo Cavallera (PDL) ha risposto a fine giugno che ritiene valido limpianto normativo, mostrandosi restio ad ascoltare proposte di modifica della legge e proposte di natura calmierante degli aumenti stessi. Noi non ci riteniamo soddisfatti della risposta, in quanto reputiamo non equi gli aumenti e crediamo che sia necessario contenere limpatto che hanno sulle famiglie. Pertanto, volendo IDV continuare il lavoro intrapreso, il nostro Consigliere Provinciale, Ing. Aldo Bevilacqua, ha presentato un Ordine del Giorno, che sar discusso il 19 di luglio, che impegni la Giunta Provinciale ad intraprendere un percorso nei confronti della Regione, per ottenere ladozione di provvedimenti che possano calmierare gli aumenti. Italia dei Valori Novara Corso Milano 44/B www.idvnovara.net ItaliaDeiValoriNovara Stampato in Proprio