Sei sulla pagina 1di 9

Patologia generale Allinterno delle cellule di un organismo viene mantenuto un equilibrio detto omeostasi,se lequilibrio viene perturbato o ci si adatta

oppure le cellule muoiono. Le cellule si adattano a cambiamenti dellambiente modificando le loro funzioni metaboliche.Cambiamenti biochimici in assenza di cambiamenti strutturali.Es:Digiuno,gli acidi grassi sono utilizzati dal tessuto adiposo per produrre energia. Cambiamenti biochimici in presenza di cambiamenti strutturali:aumento dellattivita cellulare,riduzione di attivita cellulare,alterazione della morfologia cellulare.Ladattamento avviene per meccanismi molecolari:Stimolazione diretta delle cellule,Stimolazione indiretta da parte di altre cellule,Attivazione di recettori sulla superficie cellulare,Induzione di sintesi di nuove proteine qualitativa e quantitativa.Es ipertrofia aumentano le dimensioni delle cellule es nel tessuto muscolare,iperplasia aumenta il numero delle cellule es nellutero.Liperplasia pu essere Fisiologica quindi a causa:ormonale(utero in gravidanza),compensatoria (rigenerazione dopo asportazione parziale);oppure Patologica: da stimolazione ormonale eccessiva (iperplasia endometriale,iperplasia prostatica),da stimolazione eccessiva da fattori di crescita.Fenomeno opposto: riduzione del numero di cellule in un tessuto=involuzione.I meccanismi di iperplasia sono: Aumento della produzione locale di ormoni o fattori di crescita e Aumento dei recettori sulla superficie cellulare,Stimolazione di vie di trasduzione del segnale mitogenico,Induzione della proliferazione cellulare (cellule staminali).Lipertrofia comporta lAumento del volume delle cellule in un tessuto:Tipica di cellule che non si dividono.Pu essere Fisiologica:aumentata richiesta funzionale(aumentato carico di lavoro in cuore e muscoli),da stimolazione ormonale (utero in gravidanza);o pu essere Patologica:da aumentata richiesta funzionale o da stimolazione ormonale eccessiva.I meccanismi di ipertrofia sono:Stimoli meccanici e Stimoli trofici, Stimolazione di vie di trasduzione del segnale,Modulazione dellespressione genica,Aumento della sintesi di alcune proteine,Modificazione della sintesi proteica (verso forme fetali).Latrofia la Diminuzione delle dimensioni delle cellule in un tessuto,pu essere Fisiologica:durante lembriogenesi e da mancata stimolazione ormonale (utero post-gravidanza),o Patologica:da ridotto carico di lavoro (atrofia da disuso),da perdita dellinnervazione,da riduzione dellapporto ematico,iponutrizione,ridotta stimolazione ormonale,invecchiamento,cause meccaniche (compressione).I meccanismi di atrofia sono: Ridotta sintesi proteica,Aumentata degradazione per via lisosomiale o/e via proteasoma. Agenesia= Completa mancanza di formazione delle cellule embrionali che si differenzieranno in un organo,Aplasia= sviluppo non corretto delle cellule embrionali che si differenzieranno in un organo,Ipoplasia= sviluppo corretto ma con insufficiente numero delle cellule embrionali che si differenzieranno in un organo.La metaplasia la Modificazione reversibile in cui un tipo cellulare differenziato viene sostitutito da un altro tipo cellulare differenziato.Rappresenta la risposta ad uno stimolo irritativo con sostituzione di un epitelio con un altro in grado di sopportare meglio lo stress.Es:Metaplasia epitelio cilindrico-squamoso (polmone, dotti biliari)o Metaplasia epitelio cilindrico-squamoso (esofago di Barret),queste sono Condizioni predisponenti al cancro.Il meccanismo della metaplasia : Segnali esterni (citochine, fattori di crescita,componenti della matrice extracellulare); Induzione di geni tessuto specifici e del differenziamento; Riprogrammazione delle cellule staminali verso fenotipi piu adatti.Il danno cellulare l Effetto di stimoli ai quali la cellula non e piu in grado di adattarsi,pu essere Reversibile:riduzione della fosforilazione ossidativa,riduzione di ATP,rigonfiamento cellulare;o Irreversibile:corpi densi mitocondriali,alterazioni di permeabilita della membrana.Porta a Morte cellulare per necrosi o apoptosi.Le malattie iniziano sempre come danno a livello cellulare. Le cause di danno cellulare sono quindi sovrapponibili alle cause di malattia.Le Cause esogene sono:agenti fisici,agenti chimici,agenti biologici;le Cause endogene sono:alterazioni genetiche,reazioni immunologiche,deficit nutrizionali,alterazioni endocrine,ipossia.I processi che portano a necrosi sono reversibili,quelli allapoptosi non si sa.Quando avviene un danno cellulare si blocca la produzione di atp,i mitocondri si fermano e muoiono rilasciando calcio,esso si unisce allossigeno formando carbonato di ph acido danneggiando ulteriormente la cellula,i lisosomi scoppiano e gli enzimi digestivi fuoriescono.La deplezione di atp Dovuta a danno ipossico o chimico.ATP prodotto per:via glicolitica e fosforilazione ossidativa.Effetti della deplezione di ATP:riduzione della pompa di membrana del sodio ATP-dipendente con rigonfiamento cellulare,glicolisi anaerobia,Ingresso di Ca++,riduzione della sintesi proteica,unfold protein response.Con la riduzione dellatp la pompa sodio-potassio non funziona,c il decadimento dei ribosomi,la sintesi proteica si abbassa e anche la deposizione dei lipidi ectLa perdita dellomeostasi del calcio Dovuto a danno ischemico, tossine, danni alla membrana etc:Aumento del calcio intracitoplasmatico,attivazione di enzimi (ATP asi, fosfolipasi, proteasi, endonucleasi),alterazioni della permeabilita mitocondriale,apoptosi.Nei tessuti umani la percentuale di ossigeno del 3%,le nostre cellule esposte allaria con una percentuale di ossigeno del 20% muoiono a causa dellossigeno che diventa tossico perch produce radicali liberi. Produzione di radicali liberi:assorbimento di energia radiante,metabolismo enzimatico da sostanze chimiche esogene,reazioni redox che si verificano nei normali processi metabolici,metalli di transizione,conversione del monossido di azoto NO in radicale libero (ONOO-, NO2, NO3).Effetti:perossidazione lipidica delle membrane,alterazioni ossidative delle proteine,Danno al DNA.Sistemi di difesa per i radicali liberi: Antiossidanti ( vitamine liposolubili, glutatione),Proteine di legame degli ioni (transferrina, ferritina),Enzimi:catalasi dei perossisomi (2 H2O2=O2+2H2O),superossido dismutasi mitocondriale e citosolica (2O2-+2H= H2O2 + O2 ) ,Glutatione perossidasi (H2O2 + 2 GSH= GSSG+ 2H2O.I meccanismi di danno della membrana: Alterazioni mitocondriali,Perdita dei fosfolipidi,Alterazioni del citoscheletro,Aumento dei radicali liberi,Prodotti di degradazione lipidica.Il danno cellulare per effetto biochimico dopo pochi minuti leffetto cellulare microscopico,dopo alcuni giorni macroscopico.Il danno cellulare reversibile si presenza con Rigonfiamento cellulare: perdita dellomeostasi dei liquidi e dei Sali oppure Degenerazione dei grassi: danno ipossico o da agenti tossici. Morte cellulare per degradazione enzimatica della cellula (enzimi cellulari e lisosomiali) la necrosi.C Presenza di reazione infiammatoria,Denaturazione delle proteine cellulari,Rilascio in circolo di proteine che derivano dalla cellula morta (enzimi cardiaci nellinfarto del miocardio).Il danno da ischemia-riperfusione Dovuto al ripristino del flusso ematico post-ischemia,Rilascio di radicali liberi dellossigeno,Transizione di permeabilita mitocondriale,Infiammazione: ruolo dei neutrofili. Risposta cellulare al danno Natura ed intensita del danno Alterato stimolo fisiologico Aumento richiesta, maggiore stimolo Risposta cellulare Adattamenti cellulari Ipertrofia, iperplasia

Riduzione di nutrienti o stimoli Irritazione cronica Ridotto apporto di ossigeno, danno chimico, infezione Acuto e limitato Progressivo e intenso

Atrofia Metaplasia Danno cellulare Danno acuto Danno irreversibile:necrosi e apoptosi

Cronico lieve Alterazioni metaboliche genetiche o acquisite

alterazioni subcellulari Accumuli intracellulari:calcificazione

Sopravvivenza prolungata con danno subletale Patologia=studio(logos)delle malattie(pathos).

Invecchiamento

Patologia generale:meccanismi elementari delle malattie.Eziologia:studia causeche provocano i fenomeni.Patogenesi:studia i processi che portano alla comparsa della mnalattia.Le cause di malattia sono:esogene e endogene.Quelle esogene sono esterne al nostro organismo come le cause chimiche,fisiche e biologiche.Le cause endogene sono interne es cause genetiche.Le malattie genetiche sono causate dallalterazione del patrimonio genetico (dei gameti e delle cellule somatiche)non sono sempre familiari e congenite.Le malattie ereditarie (familiari)sono trasmesse dai genitori alla prole.Le malattie congenite sono presenti alla nascita (non sono sempre genetiche e familiari).Le malattie congenite hanno come causa quelle fisiche come le radiazioni,chimiche come tolidomite,metaboliche come diabete e carenza di iodio,infettive come la rosolia,endogene cio quelle genetiche.Le malattie genetiche non si presentano necessariamente alla nascita.Le malattie mendeliane sono dovute alla sovrapposizione di malattie poligeniche e ambiente.La maggior parte delle malattie ha una componente genetica.Le malattie genetiche sono causate da mutazioni,la mutazione una modificazione irreversibile qualitative e quantitative del dna.Le mutazioni si dividono in:germinali con malattie ereditarie,germinali (gametogenesi)de novo (ereditarie e non)lindividuo nasce con una mutazione che pu diventare ereditaria,somatiche (embrionale)la mutazione si presenta nella formazione dellembrione (non ereditaria),somatiche (adulto):singole cellule adulte mutano(non ereditario es tumori).Lemutazioni cromosomiche in genere non sono ereditarie,de novo (embrione)mosaicismo e adulto (somatiche).Le mutazioni geniche attaccano singoli geni e sono dette puntiformi e sono anche ereditarie.Le anomalie cromosomiche sono alterazioni del cariotipo.Le anomalie di numero riguardano un numero alterato di cromosomi come trisomia 21.Lanomalia di forma dei cromosomi consiste in:traslocazione cio c uno scambio di frammenti tra i cromosomi,delezione il cromosoma perde un suo frammento,inserzione cromosomica tipiche nei tumori.Es di anomalie di numero cromosomico:trisomia 21,x0 sindrome di Turner,xxy sindrome di Klinfelter.Le anomalie di numero dei cromosomi sono dovute a mancata disgregazione della meiosi oppure nelle successive mitosi dellembrione.La ibridazione fluorescente in situ, in inglese Fluorescent in situ hybridization (FISH) una tecnica citogenetica che pu essere utilizzata per rilevare e localizzare la presenza o l'assenza di specifiche sequenze di DNA nei cromosomi. Essa utilizza delle sonde a fluorescenza che si legano in modo estremamente selettivo ad alcune specifiche regioni del cromosoma.La sindrome di down consiste in un sopranumero di cromosomi,il cromosama 21 si trova in 3 copie.La sindrome di down pi frequente quando le madri sono pi vecchie perch gli ovuli col tempo sono pi soggetti a alterazioni genetiche a causa della non disgiunzione delle uova.Questa sindrome porta a ritardo mentale e a malformazioni cardiache e dellintestino.Lallele la versione alternativa di un gene.Lespressivit ci dice quanto grave una malattia.La penetranza ci dice quanto il rischio e la frequenza.Leredit di una mutazione non sempre porta alla comparsa della malattia.Le mutazioni geniche possono intaccare o parte codificante del gene (viene prodotta una proteina non fatta bene)oppure colpisce la parte regolatrice del gene(la proteina non viene prodotta).Il Dna formato da purine (A e G) e pirimidine (C,T e U).La sostituzione di basi porta mutazioni es la transizione (purina-purina;pirimidina-pirimidina)e la trasversione(purina-pirimidina;pirimidina-purina).Ogni tripletta di purine e pirimidine portano alla produzione di un amminoacido per costruire una proteina.UUA,UAG e UGA sono i codoni stop quando ci sono queste combinazioni la proteina smette di essere costruita.Il codice genetico detto degenerato perch la terza porzione del codone non ha tanto significato e importanza.Alcune triplette non codificano per nessuno amminoacido es codone stop.Le mutazioni missenso consistono nella sostituzione di un amminoacido con la formazione di una proteina con un amminoacido diverso,le mutazioni non senso invece avvengono quando con un codone stop la sintesi della proteina si ferma ed essa incompleta.Un altro tipo di mutazioni consiste nel cambio del numero di basi.Con la delezione vi perdita di amminoacidi,con il frame-shit vi uno slittamento della cornice di lettura.Con le inserzioni vi aggiunta di amminoacidi e frame-shit slittamento della cornice di lettura.

Adattamento Le cellule si adattano a cambiamenti dellambiente modificando le loro funzioni metaboliche. Cambiamenti biochimici in assenza di cambiamenti strutturali. Es:Digiuno gli acidi grassi sono utilizzati dal tessuto adiposo per produrre energia; Carenza di calcio mobilizzazione del calcio dalla matrice ossea.Cambiamenti biochimici in presenza di cambiamenti strutturali:aumento dellattivita cellulare,riduzione di attivita cellulare,alterazione della morfologia cellulare. Meccanismi molecolari:Stimolazione diretta delle cellule,Stimolazione indiretta da parte di altre cellule,Attivazione di recettori sulla superficie cellulare,Induzione di sintesi di nuove proteine qualitativa e quantitativa.Iperplasia Aumento del numero di cellule in un tessuto:Fisiologica,ormonale (utero in gravidanza),compensatoria (rigenerazione dopo asportazione parziale),Patologica :da stimolazione ormonale eccessiva (iperplasia endometriale, iperplasia prostatica),da stimolazione eccessiva da fattori di crescita.Fenomeno opposto: riduzione del numero di cellule in un tessuto= involuzione.Meccanismi di iperplasia: Aumento della produzione locale di ormoni o fattori di crescita,Aumento dei recettori sulla superficie cellulare, Stimolazione di vie di trasduzione del segnale mitogenico,Induzione della proliferazione cellulare,Cellule staminali.Ipertrofia Aumento del volume delle cellule in un tessuto:Tipica di cellule che non si dividono:Fisiologica aumentata richiesta funzionale (aumentato carico di lavoro in cuore e muscoli),da stimolazione ormonale (utero in gravidanza).Patologica da aumentata richiesta funzionale,da stimolazione ormonale eccessiva.Meccanismi di ipertrofia: Stimoli meccanici,Stimoli trofici,Stimolazione di vie di trasduzione del segnale,Modulazione dellespressione genica, Aumento della sintesi di alcune proteine,Modificazione della sintesi proteica (verso forme fetali).Atrofia Diminuzione delle dimensioni delle cellule in un tessuto:Fisiologica durante lembriogenesi,da mancata stimolazione ormonale (utero post-gravidanza),Patologica da ridotto carico di lavoro (atrofia da disuso),da perdita dellinnervazione,da riduzione dellapporto ematico,iponutrizione,ridotta stimolazione ormonale,invecchiamento,cause meccaniche (compressione).Meccanismi di atrofia: Ridotta sintesi proteica,Aumentata degradazione,via lisosomiale,via proteasoma.Riduzione di dimensioni cellulari per riduzione dei componenti cellulari(mitocondri, REL, RER). Agenesia= Completa mancanza di formazione delle cellule embrionali che si differenzieranno in un organo.Aplasia= sviluppo non corretto delle cellule embrionali che si differenzieranno in un organo.Ipoplasia= sviluppo corretto ma con insufficiente numero delle cellule embrionali che si differenzieranno in un organo.Metaplasia Modificazione reversibile in cui un tipo cellulare differenziato viene sostitutito da un altro tipo cellulare differenziato.Rappresenta la risposta ad uno stimolo irritativo con sostituzione di un epitelio con un altro in grado di sopportare meglio lo stress.Es:Metaplasia epitelio cilindrico-squamoso (polmone, dotti biliari),Metaplasia epitelio cilindrico-squamoso (esofago di Barret).Condizioni predisponenti al cancro!!!Meccanismo della metaplasia: Segnali esterni (citochine, fattori di crescita,componenti della matrice extracellulare),Induzione di geni tessuto specifici e del differenziamento, Riprogrammazione delle cellule staminali verso fenotipi piu adatti.Danno cellulare: Effetto di stimoli ai quali la cellula non e piu in grado di adattarsiA) Reversibile riduzione della fosforilazione ossidativa, deplezione di ATP,rigonfiamento cellulare.B) Irreversibile corpi densi mitocondriali,alterazioni di permeabilita della membrana.Morte cellulare,necrosi,apoptosi.Cause di danno cellulare: Le malattie iniziano sempre come danno a livello cellulare. Le cause di danno cellulare sono quindi sovrapponibili alle cause di malattia.Cause esogene:agenti fisici,agenti chimici,agenti biologici.Cause endogene:alterazioni genetiche,reazioni immunologiche,deficit

nutrizionali,alterazioni endocrine,ipossia( condizione patologica determinata da una carenza di ossigeno nell'intero organismo). Deplezione di ATP: Dovuta a danno ipossico o chimico.ATP prodotto da:via gli colitica,fosforilazione ossidativa.Effetti della deplezione di ATP:riduzione della pompa di membrana del sodio ATP-dipendente con rigonfiamento cellulare,glicolisi anaerobia, Ingresso di Ca++, riduzione della sintesi proteica,unfold protein response.Danno mitocondriale: Dovuto a danno ipossico, chimico, stress ossidativo,tossine, etc .Formazione di pori di transizione della permeabilita mitocondriale,perdita del potenziale di membrana mitocondriale,fuoriuscita di citocromo C nel citosol,blocco della fosforilazione ossidativa.Perdita dellomeostasi del calcio: Dovuto a danno ischemico, tossine, danni alla membrana etc Aumento del calcio intracitoplasmatico,attivazione di enzimi (ATP asi, fosfolipasi, proteasi, endonucleasi),alterazioni della permeabilita mitocondriale,apoptosi.Stress ossidativo e danno cellulare: Produzione di radicali liberi:assorbimento di energia radiante,metabolismo enzimatico da sostanze chimiche esogene,reazioni redox che si verificano nei normali processi metabolici,metalli di transizione,conversione del monossido di azoto NO in radicale libero (ONOO-, NO2, NO3-). Effetti:perossidazione lipidica delle membrane,alterazioni ossidative delle proteine,Danno al DNA. Sistemi di difesa dai radicali liberi: Antiossidanti ( vitamine liposolubili, glutatione),Proteine di legame degli ioni (transferrina, ferritina),Enzimi:catalasi dei perossisomi (2 H2O2=O2+2H2O),superossido dismutasi mitocondriale e citosolica (2O2-+2H= H2O2 + O2 ) ,Glutatione perossidasi (H2O2 + 2 GSH= GSSG+ 2H2O. Meccanismi del danno di membrana: Alterazioni mitocondriali,Perdita dei fosfolipidi,Alterazioni del citoscheletro ,Aumento dei radicali liberi,Prodotti di degradazione lipidica.Il danno cellulare pu portare a effetti molecolari o biochimici.Pu portare ad effetto cellulare quindi microscopico in pochi minuti o ore oppure un effetto tissutale macroscopico in alcuni giorni.Danno cellulare reversibile: Rigonfiamento cellulare: perdita dellomeostasi dei liquidi e dei Sali,Degenerazione dei grassi: danno ipossico o da agenti tossici. Danno irreversibile: necrosi Morte cellulare per degradazione enzimatica della cellula (enzimi cellulari e lisosomiali),Presenza di reazione infiammatoria ,Denaturazione delle proteine cellulari ,Rilascio in circolo di proteine che derivano dalla cellula morta (enzimi cardiaci nellinfarto del miocardio).Il danno da ischemia-riperfusione Dovuto al ripristino del flusso ematico postischemia,Rilascio di radicali liberi dellossigeno,Transizione di permeabilita mitocondriale,Infiammazione: ruolo dei neutrofili. Sangue Il sangue costituisce circa l8% del peso corporeo (circa 5 litri).E costituito da una parte corpuscolata (cellule) (45%) e da un mezzo fluido (plasma) (55%).E costituito da una parte corpuscolata (cellule) (45%) e da un mezzo fluido (plasma) (55%).Il plasma e costituito da: Acqua= 91% e Proteine= 7%.Il 99% delle cellule ematiche sono costituite dagli eritrociti o globuli rossi,trasportano ossigeno legato alemoglobina,Hanno forma di disco biconcavo,Non possiedono nucleo e organelli citoplasmatici,L1% ha un aspetto reticolare (reticolociti) per residui di ribosomi, mitocondri e altri organuli,Ogni eritrocita contiene circa 300 milioni di molecole di emoglobina,Sopravvivono circa 120 giorni.Leucociti (Globuli Bianchi) Proteggono dalle infezioni (infiammazione ed immunita)si dividono in:Granulari (Granulociti): Polimorfonucleati e Neutrofili, basofili, eosinofili;Agranulari:Linfociti e Monociti. Le piastrine Sono gli elementi corpuscolati piu piccoli,Sono coinvolte nel processo di coagulazione mediando vasocostrizione e formazione del trombo,Sopravvivono 5-9 giorni.Lemopoiesi il Mantenimento del numero di cellule adeguato alle funzioni del sangue: trasporto di O2 per gli eritrociti, risposta immune ed infiammatoria per i leucociti, protezione anti-emorragica per le piastrine.Le Cellule sono in costante rinnovamento:Eritrociti: 120 giorni,Leucociti: pochi giorni (ad eccez. dei linfociti

della memoria),Piastrine: pochi giorni.Controllo della immissione in circolo di sole cellule mature. Lemocromo lesame del sangue pi comune. Esso contempla il conteggio del numero deiglobuli rossi (eritrociti),
dei globuli bianchi (leucociti) e delle piastrine (trombociti).Le cellule del sangue sono prodotte nel midolleo osseo.Composizione del midollo:54%= serie granulo poietica,26%= serie eritropoietina,17,5= serie linfopoietica,0,1%= serie trombopoietica . Schema della emopoiesi

Fattori richiesti per leritropoiesi Ferro: costituente dellemoglobina Vitamina B12: mantiene lomeostasi di folati Acido folico: donatore di gruppi CH3 serve per la produzione di purine e pirimidine noche di aminoacidi Acido ascorbico (Vitamina C): agente riducente che facilita lassorbimento di ferro Vitamina B6: coenzima nella sintesi delleme Riboflavina Vitamina E: coenzima per il metabolismo della membrana eritrocitaria

Aminoacidi: sintesi emoglobina e proteine non emoglobiniche. A. Lorganismo contiene circa 4-6 g di ferro sotto forma di composti eminici (emoglobina, mioglobina, citocromi, ect) e non eminici (transferrina, ferritina e emosiderina).Trasporto: il ferro e trasportato in forma di Fe3+ dalla transferrina ai depositi nel midollo osseo e nel fegato dove viene immagazzinato dalla ferritina (4.300 molecole). La ferritina puo aggregarsi in molecole di emosiderina. Esistono diversi tipi di emoglobina tutte formate da un tetramero di 2 catene e due catene . Ad ogni catena si lega una molecola di eme costituita da una protoporfirina e da un Fe++.LHb si puo trovare in forma deossiHb o ossiHb .La curva di ossigenazione dellHb e sigmoide: legame cooperativo (allosterismo positivo).Effetto Bohr: un abbassamento del pH dovuto alla alta tensione di CO2 (aumento acido carbonico) diminuisce laffinita dellHb per O2.Inoltre la formazione di carbaminoemoglobina riduce ulteriormente laffinita per O2.Es di globuli rossi: Normale Micro/Ipo Macro Bersaglio Sferocito

B. C. D. E.

F. G. H. I. J.

C. Heinz Schistocito Emazia Nucleata Policromat. A Lacrima

Anemia: Riduzione della massa circolante di cellule della linea rossa che comporta diminuzione del trasporto dellossigeno e ipossia tissutale. E in genere diagnosticata come diminuzione di ematocrito ed Hb. Diversi criteri di classificazione: 1) 2) 3) Meccanismo di anemizzazione: perdita, aumento di distruzione, diminuzione di produzione Morfologia Colore (quantita di emoglobina)

Anemie da aumentata distruzione (emolitiche) : Distruzione prematura o diminuzione dellemivita dei RBC (vita media e 120) I RBC sono cellule fragili perche non possono sintetizzare nuove proteine enon possono attivare meccanismi compensatori E generalmente caratterizzata da un aumento dei livelli di EPO e da un accumulo dei prodotti di degradazione dellHb. Se il midollo reagisce sufficientemente puo anche non manifestarsi anemia ma solo altri sintomi La distruzione fisiologica dei RBC avviene nella milza, nel fegato e nel midollo ma nelle anemie emoltiche puo avvenire anche nei vasi

Anemie emolitiche : EMOLISI EXTRAVASALE: gli RBC diventano meno deformabili e non passano i sinusoidi splenici dove vengono sequesrati e fagocitati dai macrofagi. La splenectomia migliora la condizione del paziente Il paziente presenta: ANEMIA, SPLENOMEGALIA e ITTERO. Nelle forme piu gravi abbiamo sovraccarico di Fe. EMOLISI INTRAVASALE: gli RBC si lisano allinterno dei vasi per problemi meccanici (valvole cardiache), fissazione del complemento ab-mediata, parassiti intracellulari (P. falciparum), agenti tossici (sepsi da clostridi). In paziente presenta: ANEMIA, EMOGLOBINEMIA, EMOGLOBINURIA (per saturazione dellaptoglobina: urine scure), e ITTERO. Spesso si accompagna a carenza di Fe. Sferocitosi ereditaria: Tratto autosomico dominante (raramente recessivo) Colpisce un individuo su 5000 nel Nord Europa Piu gravi le forme di compound heterozygosity . E dovuta ad alterazione delle proteine del citoscheletro dei RBC che ne inducono lacquisizione di una sorma sferoide non deformabile e piu sequestrabile dai macrofagi splenici . Deficit di glucosio-6-fosfato deidrogenasi (G6PD): Gli RBC sono molto sensibili allo stress ossidativo sia esogeno che endogeno . Normalmente utilizzano lo shunt degli esosi monofosfati ed il glutatione per proteggersi dallo stress ossidativo . E una malattia genetica X-linked (il sesso maschile e piu colpito).Il gene della G6PD e altamente polimorfico ma solo due varianti patogene: G6PD- (diffusa soprattutto tra gli afroamericani) (V68M) e G6PD mediterranea (diffusa soprattutto in Medioriente) (S188F). Entrambe proteggono dalle infezioni del P. falciparum .Patogenesi: I gruppi sulfidrilici dellemoglobina vengono ossidati e formano ponti S-S che fanno precipitare le globine inducendo la formazione di corpi di Heinz.I corpi di Heinz determinano danno alla membrana causando emolisi intravasale e al livello della milza vengono fagocitati dai macrofagi generando cellule morse e sferociti per perdita di membrana.Anemia falciforme: Malattia autosomica recessiva molto diffusa in Africa (vantaggio delleterozigote) dovuta alla mutazione del codone 6 della catena dellemoglobina E6V.Il vantaggio sta nella resistenza contro la malaria.I globuli a forma di falce per possono creare ostruzioni delle vene.La mutazione dovuta alla sostituzione dellacido glutammico con la valina.I globuli a forma di falce possono provocare danni ai tessuti come nella milza. Diffusa nelle popolazioni dellAfrica tropicale .Gene (Hb S) frequenza ~ 40% in talune popolazioni (protezione verso Plasmodium Falc.).Negli eterozigoti (tratto) ~1% delle emazie falciformi (generalmente, asintomatici perche lHbA impedisce la polimerizzazione dellHbS).

Anemia mediterranea: Le sindromi talassemiche sono un gruppo etreogeneo di patologie ereditarie (autosomiche recessive) dovute alla diminuzione o mancanza di sintesi dellHb A ( 22). Il difetto di sintesi puo essere a carico della catena o della catena :-talassemie o -talassemie. La -talassemia e causata da una assenza o forte diminuzione della sintesi della catena dellHb A.Le mutazioni cadono in 2 categorie: 0 caratterizzata dalla completa assenza di sintesi della catena e + caratterizzata dalla completa assenza di sintesi della catena . Anemie da diminuita produzione di RBC : Deficit di maturazione: Anemia megaloblastica da carenza di vitamina B12 o acido folico ,Anemia sideropenica ,Anemia da infiammazione cronica .Deficit di proliferazione: Anemia aplastica . Anemia megaloblastica da carenza di vitamina B12 o acido folico: Difetto metabolismo DNA.Effetto piu evidente nei tessuti in attiva proliferazione.Produzione di eritrociti di forma anomala (megaloblasti) Blocco maturativo dei precursori degli eritrociti: cromatina meno condensata. La sintesi proteica non e colpita. Lanemia produce una straordinaria spinta eritrocitaria (midollo ipertrofico) ma leritroiesi e inefficace. Aumento dellemolisi Deficit neurologici.Anemia sideropenia: Causa piu frequente di anemia. Microcitica ed ipocromica Motivazioni differenti a secondo delleta Periodo neonatale Regime latteo prolungato Nascita prima del termine Emorragie neonatali Carenze di ferro nella madre Adolescenza Maggiore richiesta in coincidenza dellaumentata velocita di crescita Adulto Sanguinamento cronico (10 ml di sangue contengono 5 mg di Ferro) Ciclo mestruale (40% delle donne in eta fertile ha un bilancio negativo di ferro e molte sviluppano anemia) Carenza di apporto