Sei sulla pagina 1di 106

N. 1 4 90~/06 R G. uone!

e di reato
N. 2198S106 R.G. GlI'

TRIBUNALE DI ROMA
SEZIONE DEL GIUDICE PER LE INDAGINI PRELJl\.IL"iARI
UF FIC IO 26

ORDINANZA DI APPLICAZIONE
...
DI MISURE CAUTELARI PERSONALI
- artt. 272 e segg., 276, 2&5, 292 C.P .P. -

Il Giudice per le indagi ni preliminari, dott o Guglielmo M ONTONl,


letta la richiesta di applicazione della misura cautelare della eustodia in carcere, avanzata dal
Pubbli co Mi nistero nell'ambito del procedimento n. 1490~/06 R G. N.R nei confronti di
- . _--- .._- - -.. " ' - _. - , .. '- -. - - _._. .. . _ '",~ - , . _- ~ ..- -- _ .- - --~ < • •+ "

L FISClTELU Fabrì zto, nato il Roma il 2 lug lio l 966,_ . _ _ '!I&IMIIi

2. ALVITI Yurl, nat o a Ro ma i124 ottobre 1 9~2, residente a

8. WLTAN Sz1ivas, nato in Ungheria 1'8 aprile 1959, residenle in Trieste _ _


~
9. ERRlCO Bruno, nato a Na, oli il5 giugn o 1942 e residente
.' . -II·.

INDAGATI

PISqTF.L LI. ARCIVIERI. ALVITl. T OFFOLO, ClliNAGLIA, DT COSJMO.


BELLANTO:'l'IO e ZOLTA N:

A) de! delitto di cui agli arti. 56, 81 cpv, 110, 629 comm a 2 c_po, perc hé, in concorso tra loro,
con più azio ni esecutive del medes imo disegno criminoso ed in t empi diversi, -PIS CITELLl,
ARCIVIERI, ALVIT I e TOFfOLO, in q ualità di a ppartenenti al dirett ivo degli
"IRRIDUCIBrr. r ', gruppo magg ioritario della tifo ser ia organizzata a supporto della SS
LAZ IO, e CHINAGLL>\, DI COSIMO, BEL LANTONIO e ZQLTAN, in qualità di
;.-- ,- rappresen tant i i pri mi -e dir~lo interessato l'ultimo (per conto di DIA.:'-'A Giu s~pp~)-
, ", .; 1
: ", .. ,
all'acquisto dell e quote della 55 LAZIO ' .p.a .• controllata da L OTIT O Claudio, con min acce
cd intimidazioni co nsistile tra l'altro, nel:
• far pervenire a Lat ilo Claudio due lett ere, una firmata con la sigla "i solili amid', l'altra
con la sigla "amjç; di tli" moglia", -dall' evidenle COntenuto ingiurioso e minatorio nei
confronti sia del medesimo LOlilo ch~ della mog lie Mezzaro ma CristiDa, in quant o
ripllft anli affermazioni quali. "Sta; attentQ alla tua bella mogltcmna " (] "mm sarai tu
l 'oggetto delle nostre alteJlzioni ma quellafiw di tua mDglie.. hai presente il Circeo' .';
a nel registrare sulla ut enza telefonica i ~ uso allo stud io di Scibetta Sergio (vice presidente
del w nsiglio di sorveglianza della 55 LAZIO), un m~s'aggio in cui Lotìta Claudio e la
moglie Mezzaroma Cristina venivano minacciati di morte. con affermazioni quali, " Deve
anrkrsene l'io ... vedete dirglielo, se non volele Irovarlo morlo con la gola lagliala, quel
bastardo porco schifoso lui e MEZZAROMA , Che c 'avew rotto il =:0, quei makdelti,
para handiti. Lo faremo a p em se non vawa Bastardi w;
• nel porre in es sere un a crescente camp ag na diffamatoria, di contestazione e d i
intimidazione nei confronti di Lotito Claud io, nell a sua qualità di Pr esidente della SS
LAZIO, tale da operare una pressione psicologica costante sul medesi mo, realizzata:
a. sia tramite !' ~mittente radìofonica "La Voce della Nord", gestita dal grup po ultras
laziale uIRRIDUCmIT.r';
b. sia tramite r esposizio ne nella Curva No rd dell o stadio Olimp ico - in occasione degli
incontri di calcio della squadra della LAZIO - di srriscioni contenti affer mazioni
quali " "Lotilo nemico della Nord " "Lo/ilo WlItene" "Hai rinnegaJo.-!al>Ol'd,"·hai- --
sjw'faJo su Clilni1g1ia, 'LOtito boia ol grido di battaglia", no nché nel medesimo luogo
tramite )'intonazione di contra Lcitit o;
c. sia tramite un ' op era di denigrazione d el Latito, consistita, tra l'altro, nel far affiggere
presso diversi quartieri della citti manifesti riportanti un articolo di giornale del
\ 4,}1.92 in cui si dav~ la notizia dell 'arresto del Lotito, e nell'esporre le
Ufermazioni del medesimo contenuto in alcuni striscicni esposti allo stadio;
• nel compiere nei confronti di persone appartenent i all'entourage del presidente Lotito o
riteoute iD. linea con la sua gestione della società atti intiruidatori, tra i quali:
a. l'intervento in forze ad una riunione indetta da Ianreccone Teresa, President e del
Coordinamento LAZIO Club Onlus, sostenitore della Presid enza del 1.otito, in cui
intimavano a tutti i presenti di sostenere il gruppo rapp resentato da Chinaglia;
b. le reiterate minacce telefoniche nei confronti di Cortani Elisabetta, preside nte della
Lazio femminile, dirette a farle di vulgare la notizia relativa al contenzioso
rkonducibile ad una fideiussione prestata dalLotito e non and ata a buon fine;
l' espo sizione durame il ritiro della squadra a Norcia di st riscicnì contro il cal ciatore
della Lazio Ballotta - ritenuto spia di Lotito - e l'allenator e Rossi - ritenuto servo
di Lotito-;
• nell 'aggredire, il TOFFOLO, direttamente e pubblicamente Lotito, la cui uno venure
segu iva con il propria ciclomotore all'uscita dallo stadio, con le espressioni: "A pezzo di
merda, Lotitc rotto in culo. Ti se i venduto le partite . Scendi se bai cor aggio";
• nel pubblicizzare, infine, il sicuro acquisto di quote d ella SS L azio s.p,a. da parte del
gruppo rappreserrtetc dII Chinaglia, che sostenevano.
compivano atti d iretti in modo non equivoco a C<lSfringere Lcdto Cl3!ldio, nella qualità
suindicata, a cedere a te14i - allo ua tc rappresentat i d a CHINAGUA, DI COSWO,
BELLANTOI''-1O e ZOLl A." - fe quote dal medesimo detenute delle azioni della SSLAZIO,
pari al 300/. circa, al fine di conseguire l' illecit o profitto di acquisire il controllo della società e
di tutte le attività economiche ad essa collegate, con danno per il Lotito consistente
nel l'aderire ad una operazione commerciale da lui non voluta, no n riuscendo nell' intento per
.
.. essersi quest'ultimo rivolto alle autori tà compet enti
~.... In Roma, dal settembre 2005 a t un'Oggl
.

!!j1 •
TUTII:

B) del delitto di cui agl i arti . 81 cpv, e 110 cod. pe n, art. 135 D.lvo 58/98 perché , in più
occa sio ni ed !il esecuzione del medesimo disegno cnmin(}so, il CHINAGLIA r."dendo
numerose d ichiarazioni ~gl i org~ni di informazione circa l' interessamemo da parte di un
g ruppo euro peo ad acquisire il controll n della SS LAZIO S p A. - indicando a CO~SOB tal e
gru p po prim a in GEDEON RlCHTER RT poi in R"J'.<!{ l)NE STMENT lld ed infine in
lNVEST.KREDlT BM 'K AG Budapest soggetti che, richiesti di chi arimenti da parte di
CON SOB , nanllo smentito, anche pubblicamente, di essere illteressate ad acquisizio ni dirett e
o indirette di partecipazioni in soci età italiane e d i aver conferito incarichi di sorta al
CHINAGLIA -
gli altri qua li suoi concorren ti, in parti colare:
i l BE LLANTONlO agend o in più occasioni quale portavoce LJt1ìciale di CHlNAGLl A;
lo ZOLTAN in qualit à di supposto mandatario del gruppo fsrruaccutlco GEDEON RlCIITER
RT _ che ha sment ito di aver conferito mandato ad alcuno ed in particolare allo ZOLT AN - e
quale conferente incarico professionale allo stud io IZZO-GR AZIA." fO-GIORGI di in.sll\l.JTllfe
trattative con il LOTITO al fine di acquisire partecipazioni della LAZIO S.PA;
il DI COSIMO avente un ruolo primario nel tenere i contatti tra tutti gli indagati, facendo in
particolare da tramite - assi eme al Chinaglia - con il direttivo degli IRRIDucrn rU , e
nell 'organizzare e pianificare l'atti vit à concret a relativa alla presentazione delle false
COIl>.1a1cazioni attinenti 111 trattativaal fine di acquisire la parteciJ'azio.neA~1l{l,kAZm.sXA~~,_<.
l' ERRICO pre(Jisponendo tecnicamente le operazioni bancarie ne u ssar ie per la riusc ita
dell' operazlone Iie anzìaria;
il TOiFOLO, l' ARCIVIERI, il PISCITEUI e l'ALVIT I supportando, anch e pubblicame 1tle,
le iniziative del CHINA GLIA, o rgani=ndo manifestazioni di pi = ed interventi in
tra.<mlis!iÌoni radiofoniche, nelle quali tra l'altro scredit avano il LOTITO al fine di addivenire
ad un a contrattazione per la cessio ne dei titoli azionari;
diffondevano notizie false concretamente idonee a provocare una sensibile alterazione del
prezzo dd titolo 5S LAZIO come in effetti av veniva nel lleriodO 8-15 febbr aio 20Cl6 (quando
il tito lo si a pprezzava del 34% con indice MIB che variava del + 0,7"10) e nel periodo 14_20
marzo 2006 (quando il titol o si nppr=ava. del 27% con indice l-.-1IB ch e variava del + 0,5 5%)
ed inoltre ripetuta mente comunicavano a CONSOB ed ai mezzi d i informazione che i fondi
necessari per l'acqLJiirto delle azioni LAZIO s.p.a. !!Ilrebbero st ati disponibili presso il oonto
co rr erne bancario inte stato a CHINAGUA Giorgio Dr 62193 pres so San P aolo IMI succo di
Roma, producendo all 'organo di vigilanu tre modelli d i dispo sizione di bonifico
rispettivamente nr. 213 719, 21372 0 e 213 721 per Un importo complessivo pari a € 24 milion i,
falsi, perché sul conto aperto da DI COSfM:O Guido Carlo - ord inante dei suddetti bonifici -
presso Volksbank di Budapest non vi era la necessaria provvista di denaro
In Roma accertato fino al 16 giugno 2006

',BRICO. DJ COSIMO, BELLANTO~l:O,CHINAGLi-\. t Z OLTAN;

C) d el r eato di cui agli arti . 56, 110, 64& bis c.p., perché, in C= l>O tra loro e senza aVer
co ntri buito alla realizzazione o alla commissione del reato presupposto, comp ivano atti idone i
dire t ti in modo diretti non equivoco ad effettuare operazioni rmanziarie tese ad ostacolare
l'Identificazion e della provenie nza delittuo sa di d enaro riferibile a DIANA Giuseppe,
quantificabile nella misura di Euro 24.000 .000, destinandolo all'acquisto-del capitale sociale
di LAZIO SP A
In particolare:
CHINAGLIA e BELLANTONIO - questo anche nella qualità di portavoce del pnmo-,
nell'ambito de na condott a descritta al capo b), riferendo alla CONSOB ed in numerose

3
dichianzioni pubbli che che le ri ,o rse finanzi arie per l'acquisto delta 55 LAZIO. erano
°
riconducibili ad un gruppo chi mico farmac eutico ungMrese, comu nque a gruppi indu5triali
d ei quali il Chinaglia si faceva rappresentante;
DI COSThiO operando mediante opero.zioni ba ncarie fina lizzate a ren dere matcrialm."te
dispon i,i le al CHJNAGLlA la prowista per l'Dperazione economica;
ZOLTAN con l'app arire qual e mandatario del predetto grup po farmaCOltico interessato
all'acquisto, ave~te la materiale disponibilità - in Ungheria - del la .'<Omrna necessaria ~r la
definizio ne della trattativa del!' acquisto della SS LAZ IO;
ERRI CO, quale commercialista d i DIAN A Giuseppe (d0711llmS del de narCl di provenienza
delittuOSll) e avente co interessenze ecooomiche con il medesimo , conferendo li DI COSI1-tO
l' incarico di effettuare l'operaz ione fina nziaria e di tenere i co nt att i con gli altri compartecipi;
non riuscen do nell' intento per ClIuSe indipend enti ali! loro volontà, poiché non si giungeva ad
una concreta contrattazione con i tit olari delle quote scdetari e dell a SS LAZIO S,P ,A., ed
anche per la conoscenza acquisita sull'esi steJlZ3. del procedimento penale n. 49946103
pendente presso III DDA della Procura di Napoli , nell'ambito del quale era >lata dispo sta la
perquisiz ione domiciliare, tra gli altri , nei confronti del DI ANA, di DI COSIMO e del
CHINAGLlA
In Roma. fino al 5 maggio 2006

C on la recidi va reiterata inf rllquinqucooale per' PISCITELLI e ALVTIT;


Con lJl ",cidiva relterata infraquinqucno alesped fica per TOFFOLO; . , < o • .

·COD Lli recidi va reiterata-·per ARCIVìERf e DI COSIMO; , ..


Con la recidia r eite rata spe cifica per BELIANTONIO.

l\1 0 TIVAZIONE

01. PREM:ESSA

n preseurc procedimerrto penale trae origine da llrticolate indagini svolt e dalla D1.GO S. de lla
Questura di Roma che banno portato, grazie mcbc ai ri scontri forniti dall'esito delle indag ini
svolte dalla Direzione Distrettuale An timafia di Napoli a carico di DIANA, DI COSIMO ,
CHINAGUA ed altri, ad accertare che le ripetute e metodiche violenze organizzate dal
gru ppo wltra.~ denom inato "IRRIDUCIBILI" nei confronti del111 S.S. Lazio e del suo
presid ente Claudio LOTITO avevano come fine da un lato quello di costringere il LOTIT O a
cedere il proprio paccbettc azionario Ili soggetti rappresentati da Giorgio CHINAGUA, e
d'altro late quello di consentire al DIANA di acquistare la società con denaro di incerta
provemenza..

Le azioni viol ente e le intimidazi oni compiute in un allarmante crescendo a carico de l


LO TITO e della societ à che hanno portat o gli inquirenti ad indagllre approfonditamente SQ[lO
quelle richiamate nei seguenti atti
querela presentata in data 14.9.2 005 da Claudio Lotito e Cristina M ezzarcma a seguito del
ricevime nto di due biglietti minatori, allegati alla querela, fatti ri nve nire ne lla buca delle
lett ere dell' abitaz ione e presso lo zerbino po sto davanti all' ingresso del!' abiUzione;
querela pre sentata da Claudio Lotito in data 5.11.2005 in relazione alla affissione di
manifesti d iffamatori per le vie d i Roma, quartieri Eur, Salario, Appio ed altri, riportanti
un articolo del quotidiano Il Messaggero del 14.11,1992 sull'arresto del Lotito, con Ili
frase "DA QUALE Pill.PITO VIENE LA PREDI CA" , articolo riprodotto sul sito
ufficia le del gruppo della ti foseria laziale denominato "IRRIDUCIBILI"
(www.irriducib ili.it)

4
querela prese ntare in data 7.11.2005 da Claudio Lotito il qu ale ba rife rito di avere ricevuto
raracrose telefonate ingiuriose. minatorie, intimidalori e e comunque tali da arrecare grave
disturb o sulla utenza 335 7584835 e sul1 a u tenza 334 356 7833 a lui in us o. telefo na!e una
delle quali provelll ent e dalla u teuza 333 2079 885 (con la fras e "Bast ardo, iniàme"
pron~nciata contro il LOnTG, Ulenza risult ata intestata ed in uso a NlANZO PATRIZIA),
nonc hé in relazione alla esposizio nc di 3triscioni contro di lui "L DTrro BASTARDO
VATiE1\' F ed al rinvenimento di un big lietto con la fuse "QUA.m O LAVORI AL
GIOR...'iO???DAl, FA CCE RIDE" lasciato sul parabrezza della su a autovettura
querela present ata in data 22. 11.2005 da Claudio Lotito in relazione a au merose telefonate
mute, ogni 5·10 minuti per oltre du e or e, alla utenza 339 766962
querela presentata in data 26.11.1005 da Claudia Lotitc evidenz ia nte come le azio ni già
d enunciate apparivano mirate a C!)stringere il LOTU O a cedere la quo ta di riferiment o e
la prelidenza della SS LAZIO, come si evin Cè anche dal fatto cll~ in quei giorni erano
trape late notizie false della cessione di tali quote da pane del LOnTO, era giunta una
offerta di acquista da parte dello sllIdia Florio in cui si parlava fulsamente di intercorsi
colloqui t elefonici per la cessione del pacchetto azionario, con rurbativa del mercato di
borsa in cui il titolo il quotato e grave danno al patrimonio azionario del qu erelante;
denuncia presentata in data 30.11.2005 da Sergio SCIBETTA il quale ha riferito di avere
rinv enuto, registrato sulla segreteria telefonica, un pesant e messagg io minataria rivolt o al
L01:rTO affinché lasciasse la società;
dicbiara.zioni rese da Cl audio Lotito al pubblico ministero in data 6. tQ 20,0;i,.IDi<k!l,l;iAtìJ,i,.,...
l'esiStWj-.a di Iina"èamp-igIia diffam iil-oria c 'd{ intimidazioni nei suo i confronti da parte d i
tifosi O sedicenti ta li della S.S Lazio finalizzata a ottenere le sue dimissioni ovvero la
cessione d elle quote della società, nonostante i buoni risu ltati sportivi ed il rileva nte
rìsanamcnto econ omico dell a società, passata da una perdita di oltre 86 milioni di curo
<lell' ~sercizio 2004 ad un attivo di 21 milioni di euro nell'esercizio 2005 ;
dichiarazioni rese da Cristina Mezzaroma ch~ ha riferito di aVere ricevuto numerose
telefcrate minatorie tra la fine di agosto e l 'inizio di settemb re 2005, facenti seguito ad
una serie di telefonate ananime rice\lllle nel maggio precedente SI.I- propria utenza;
informativa 19.11.1 005 della Compagnia C ,C. Eur con la quale si riferiva che ignoti
avevano scaricata letame il 5.92005 all'ingresso d~lla sede delia società SS LAZIO e
dell 'ufficio del LOT ITO in Via di Porta Ardeatina n. I; che vari sog getti avevano
manifestata davanti a tale ingresso 1'8.9.2005 depositando una lavatrice davant i
all'ingresso carrabile, in u le occasione è steso ripreso il 'I OFFOLO carne uno dei
protagonisti dell'azione (informativa 13. 1.2006 DIGOS); che 1'8 ed il 13 settembre erano
stati recapitati due biglietti minatori ai coniugi LOTUO MEZZAROMA co me da querel a
so pra richiamata; che il 5.11 .2005 ignoti hanno affisso manifesti nei quartieri Eur, Salario
e Appio riportanti un articolo pubblica to ne! 1992 sul quotid iano Il M essaggero relativo
all'arresto del LOm O, affissione ripetuta sette giorni dopo: che il 7.11 ,2005 il LOTITO
aveva presentato denuncia per ingiu rie, minacce e molestie con l' usa del telefono sulle
utenre in uso Il lui ed alla moglie; che ulteriori episodi d i molestie telefartiche si erano
verifi cato il 14,11.2005; che Teresa IANNACCO"h'E, presidente del coordinamento Lazc
Club Onlus, aveva presentato denuncia per ingiurie, minacce e danneggiamento ;ubiti pe r
non aver volut o aderire ,.jla COlTe<tte della tifoseria laziale contraria al presidente Lotito;
clIe in data 18.11.2005 presso la Lazio Eve nts ",t e pres30 lo studio del ecu Sergio
Scibena, vicepresidente del comitato di sorveglianza della SS LAZIO, perveniva via fax
una proposta per l' acquisto d el pacchetto azionario della SS LAZI O da parte dello studio
legale Flcdo per conto di soggetto rimasto ignoto ; che il 26.11. 2005 veniv a recapitata un
busta piena di letame pre sso l 'abitazione di Marco Meschini, membro de l comitato di
g estio ne della SS LAZIO; che il 28. 11.2005 presso lo studio del dotto Scibetta sano
pervenuti vari fax ingiuriosi che intimavano al LOIITO di lasciare la società,

5
noti della DIGOS evid enziantl' come in occasione dell'incontro di calcio
LAlIOIFIORENIINA il gruPJlO di t ifosi denominato "IRRl DUCrBlL r' avesse esposto
allo stadio striscioni comro il L OTITO per non aver, tra l' altro, acc ettato le pro poste di
Chirraglia;
informat iva 13 gennaio 2006 della DIGOS di Roma ha evidenziato le caratterist iche del
gruppo della tifoscria laziale denominato "IRRIDUCIBILf ', gmppo che ha Una propria
sed e in Via Bartolomeo B ossi n. 6, un direttivo formato da FABRIZIO PISCITELLI,
YUR I ALVITI e FABRlZ10 r OFFO LO, un marchio commercial e "Originai Fans" con il
quale è stata sviluppata una rilevante attività economica di distribuzione di abbigliamento
e gedgets con i colori della squad ra grazi e anche allo spazio di mercato loro lasciato
ali' epoca della gestione Cragnotti, un format radiofonico "La voce della Nord" che va
quotidianamente in onda dal 200l e vede l' impegno del direttivo snindicato, unafantine
tito bta anch' essa "La Voce della Nord" ; premesso ciò la DIGOS sottolinea com e tale
organizzazione si sia caratterizzata per avere ispirato azioni violente, spesso in stretto
legame COlI il gruppo di estrema destra Forz a Nuov~. n sito internet di tale organizzazione
http ;//www.irriducibili coml risultaregistrato da ANDRmI STEFANO, già militante dei
gruppi di estrema destra "Movimento Politico Occidentale" e ~ Alternativa Nazionale
Popolare" . In panicolare l' organizzazione in questione riusciva a organ iZl:are numerose
manifestazioni di piazza ed allo stadio, spesso coa gravi incidenti, approfittando del
livello organizzativ o e del mezzo della trasmissione radio fonica, con il ruolo attivo e
decisivo del direttivo PISCITEILI, ALVITI, TOFfOLO. Ac.C!JlIt().a,t.a!e.~I~~_QJlt[aV~_ . .
un altro gruppo 'Strettamente collegato e 'Politicamente ancora più m:rrcato denominato
"Banda de Noarrtri", facente capo a DI MAULA GIORGIO c sciolto il 28.8.2005 per
confluire almcao io parte nell'organizzazione ~Irri ducibili~ . Questa associazione svolge
da alcuni mesi una pesante campagna co ntro il president e della SS LAZIO Lotlto, sia
attraverso la trasmissione radiofonica sopra citala, sia mediante l'esposizione di st::riscioni
in occasione degli incontri di calcio, campagn a culminata nei fatti denunciati dal Lotito;
gli Irriducib ili hanno anche organizzato un corteo il 4.12.2005 per "sollecitore l'attuale
Presìdeme della S.s. Lazio ad avere un incontro non Wl gruppo finallziario intenzionato a
rilevare la suddetta società", Come fatto capire anche dal LOTITO l'azione degli
Irriducib ili a lui contraria era solo forma lmente motivata da scelte tecniche e gestionali
della presid enza - critiche obiettivamente poco giustificate avuto riguard o ai risultati
sportivi ed economici della società rispetto all~ fallimentare situazione precedente _
mentre in realtà appariva mo tivata dalla volontà del sodalizio di mantenere i lucrosi
privilegi di cui ba goduto nelle gestioni precedenti e che vanno adesso sempre più
ridimensionandosi per le scelte, funzionali rispetto agli interessi della società sportiva, dci
presidente Lctito; ne consegue una campagna cd una serie di azioni dirette ad intimorir e a
danneggiare patrimonialmentc il LOTITO per costringerlo a cedere la società Il. soggetti
più " disponìbiti'' verso il sodalizio;
informativa 20 .2.2006 della DIGOS con la quale si riferisce che nel giorni 8 e 9 febbraio ,
dopo che lo studIo IZZO-GRAZIANO-GlORGI aveva chiesto via fIU: a Lotito un incontro
finalizzate alla possibile cessione del paccbctrc azionario della società, l' ex calciato re
Jaziale Giorgio CHINAGLIA si è presentato ad una COnferenza stampa accompagnato da
r OFFOLO Fabrizio e ARCIVIERI Paolo, noti esponenti del sodalizio "Irriducibili",
anrrunciamìc si essere portavoce di una multinazionale estera interessata all'acquisto della
.ocietà, annuncio ribadito nel corse della traarnlssione Goal di Notte andata ili onda il 9
febbraio sulla emittente locale 19, con. la pilrtecipazione del TOFFOLO.

Tali fatti allarmanti nel loro crescend o esponenziale e nella forte intimidazione suscitata dalle
azioni compiute oei confronti della autovettura e dell' abitazion e della vittima - evidenzianti la
~Ì'>
,l ki~ 6
? ,
capaciTà degli lutori di colpire perscnaj merrte il LaTITO ed i suoi r. miii.l.ri " hanno po rteìc
dal me.e di mano I dispom: la imertettatione dde u{e=e mtereu ,u e e le CGIlvenaziolli
c.apta;e il'l:l iemc alle indagini conseguenti han no ~ntito di ...:qW li le un p«O!<I quW<J
pmbalOOo w; fatti oggetUl dd J:re=Re procedimcdO_

•• • • • ••

"._-- ..- .......

7
02. GLI " IRRIDUcmll,I"

Per una migliore co mprem ionc dei fatti appare opportunD, in prirn<J luogo , e'porre quanto
emerge dagli atti proccssuatl sul gruppo di "tifol '" denominato IRRIDUCIBILI e sul direttivo \
di tale gruppo. Infatti, le indagini sono partite proprio dalle ezioni di questo "direttivo" che gli
altri indagat i - il gruppo rappresentato dal CHINAGLIA - hanno scelto come alleato per
esercitare u na forte pressione sul LOTIIO al fine di costringerlo a cedere loro la società,
sapendo di poter contare lUna collaudata vocaz ione ad azioni ~iolente del quartetto che
compone il direttivo e deg li ullras da costoro diretti, su lla conseguente capacità intimidatcria e
sulla capacità di trascinare la maggiDranza della tifoseria, Operll7..ione condotta, come si avrà ~
modo di dimostrare, per conto di un personaggio come il DIANA, verosimilmente nel
conlesto di U[11! grande operazione di ricic!aggio, pur dovendosi rilevar. sin d' ora che la
sussistenza del delitto di cui al!'art. 648 bis c.p appare allo stato non dimostrala
Gli IRRIDUCIBIli sono, <W 19n, il gruppo ultras di riferim ento dei tifosi laziali, collocal o
nella CUr>'a Nord dello stad io Olimpico e guidato storica mente da un ristretto gruppo di
persone, riunite in quello che ancli. pubblicamente viene definito il direttivo, composto da
P1SCITELLI Faoriz io, ALVITI Vuri, ARCIVIERI Paolo c T OFFOLO Fabrizio ,
attraverso i quali passa ogni decisione presa dal sodalizi o.
N egli ultimi anni l'attività di monitoraggio svolta dalla DIGOS ha consentito di verificare cbe
gli IRRIDUCIBIllhanno travalicato i conflni rappresentati dallo stadio in quanto luogo av e si
svolgo no le partite, per alsumere, nel tempo , le caratteristiche di vere.e p(Of!r:iQ.,~m!imento}T-_'~ '
paladino di una sorta di mei1ta/iiQ ulias,' COn spiccate cap acità aggregative e possibilità di
indirinare gli umori della piazza, anche per iniziative di carattere violento. Caratteristica
principale della mental ità ultras l! dala dal fatto che lo Stad io diviene Utem lOrio" del grupp o,
dal medesimo controllato con la forza, in evidente c violenta opposizione con le Forze
de ll' Ordine, che sono divenute il "nemicon da combattere (in alcune oc casioni anche
allineandosi su questo co n gli ultrtJS della tlfcseria storicame nte rivale della ~uadra della
ROMA) .
TI primo passo di t ale evoluzione, è stata la registrazione del marchio co mmerciale ''Original
FllDS~, attraverso il quale il munivo degli IRR1DfJC!BIll è riuscito a sviluppare un'avviala
attività economica di dhtribuzione di abbigliamento e gadgets co n i colori della 'quadra
Jaziale, andandosi ad inserire in uno spazio di mercato lasciato vuoto dai vertici della società
calcistica capitolina, allora guidata dalla famigli a CRAGNO TU probab ilmente per errate
scelte commerciali della stessa e, comunque, con il suo consenso espresso con canali tutt'altro
che ufficial i.
La presenza di 15 punti vendita sul terri torio, la maggior parte dei quali luoghi di riferimento
per i' organizzazione delle trasferte e la distribuzione dei biglietti per le partite, ha palesemente
aumentato la visibilità del gruppo IRRIDUCIBHJ, facendo scaturire una definitiva
affermazione dei soggetti appartenenti al dire ttivo del sodalizio attraverso la creaz ione, da
pan e 10m, delformat radicfonico "I.a Voce della Nord".
Il prognmma in questione, che vede impegnati in prima personaPISCI1'EU.I Fabrizio,
ALVITI Yuri e TOFFOLO Fabrizio, in onda dal 200 1, lUtti i gio rni, sull'etere locale romana,
è divenuto uno degli strumenti con cui gli esponenti di spicco degli IRRIDUCIBlLI ri escono a
diffo ndere, per mezzo del carisma da loro assunto tra gli ul/T11S laziali, ìlloro pensiero anche
su argomenti di natura diversa da quella prettamcnìe calcistic a.
In ta l senso, si inserisce un altro fondamentale strumento divulgativo degli IRRIDUCIBIIJ,
rappr esentato dallafanzine titolata anch'essa " La Voee della Nord" , distribuita allo stadio
Olimpico in occasione delle gare disputate dalla compagine biancoceleste. All' interno della
stessa, vengono sempre più frequentemente pubblicati articoli ch e esulano dall'argomento
prettamcne sportivo, per spa:z:arc da tcmatiche di carattere sociale .I. quelle di impronta
. politica

e
Sotto qucst'ultimo aspetto '; divenuTo di tutta cvidelIDl. Come il gruppo si sia ideologi camente
attestato Su posino n; assunte dall'area della destra più radicale, cunse ntendo cosi tlna
convergenzJl tra uìtras e estremi Imi polit ici Basti in proposito ricordare i segucr.ti episodi:
FMPOlJlLAnO de/ 2?novembre 2005
e uel settore che ospita i tifosi lali ali, un tifoso, allo st ato ignoto, si rende autore
dell' esposizione di una bandiera riportante il simbolo della.!'vaslica;
LlVORNOiLAZIO dell' Il dicembre 2005
• nclla porzione di stadio dest inata ai sostenitori biaocoeelesti, oltre allo svemo tìo di bandiere
con fa croce cellica e di una COn il simbo lo della svastica, per tutta la gara gli ultras laziaf
intonano i cori "Lìvom cse ebreo", "Duce, duce", nonché altri canti del ventennio, tutti
a~ompagnali dal salulo romano;
LAZIO/lUVE"ITUS del 17 dicembre 2OD5
• nella Curva Noro dello stadio Olimpico vien e esposte lo stris.cione riportante la dicitur a
"Diecimila braccia tese aspettano l 'infame livomese " c viene svent olata una bandiera con
effigiata la ~Toce celtica;
LAZIO/ASCOLI eeu'a gennaio 2006
• ne lla Curva Nord dello stadio Olimp ico vcngcec esposti gli strìscìoni "Giù nelle
, Foibe...Curzi, Varrìale e qualche altro maiale ", "Curzì a testa in giù come a Pie
Lorewl", "Il rwstro saluto nessuno ci toccher à...Boia chi molla è il grido di battaglia,'''.
UJte,-iore riprova della posiz ione ideologica assu nta dal gruppo è data dalla confluenza al suo
interno di appartenenti al gruppo della BANDA DENOANTRl, gruppo sciolt&i""epoca'fecenlC" ~" -'
, ed almeno in parte 'rìfluitc nel gruppo degli "IRRIDUCIBILi, che si caratterizzava proprio
per l' interesse del medesimo I imporre una prospettiva politica al tifo calcistico.

E mblematico '" il prooedimenlo n , 28273/02 RGN.R attu alment e pendente inoaroi al G.LP.
del Tribu nale diRoma con richiesta di rinvio a giudizio (acquisita in copia agli atti).
Detto proc edime nto si caratterizza proprio perché tutti i maggiori esponenti del gruppo -
ALVITI, PISCIT ELU, TOFFOLO, MARlNELLl ed ARClVIERl - sono imputati del delitto
di associazione per delinquere volto alla eseCllzione dei reati di diffamazione commessa
, mediant e l'esposizione di str iscioni e I mezzo stampa tramite la citata tr asmissione
radiofonicl!, di violenza privata, violenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, lesioni,
sequestro di persona, estorsione, porte di armi improprie, lancio di oggetti pericolosi. Tutte
condotte indirizzate in primo luogo centro giornalisti e appartenenti alle forze del!' ordine ~he
hanno avuto il 0010 torto di screditare l'operato del grupp o innanzi all' opinione pubblica o,
comunque, hanno avuto l' ardire di ceaeotare le sue mire. Bersaglio privil egiato del gruppo è
stata, però, l a dirigenza della S.S. LAZIO s-p.e- allora facente capo alla famiglia
CRAGNOTTI, muovendo migliaia di tifosi della Curva Nord nello stadio anche in
manifestazioni di piazza, e con ciò dimostrando la propria forza, formalmente al solo fine di
contestare i ri sultati calcistici deUa squadra, ma in realtà a scopo intimidatorio e con la mira di
acquisire poter e nelle decisioni gestionali della società e ritegliarsi lino spazio economico nel
settore, scopo questo, come già deno, raggiunto con la società ORIGINAL FANS, nonché di
otten ere la gestione della sicurezza all' interno dello Stadio Olimpico e, infine, addirittura
l'affidamento dell' intera organizzazione dclìe trasferte della squadra all'estero, fungendo da
T our opereicr , scopi questi ultimi non raggiunti.

Come rappresent ato dalla DIGOS nell' informativa del 13 gennaio 2006, in definitiva, le
caratteristiche peculiari che cc ntraddistirguono gli lRRlDUaBIll, ne fanno un grupjXl:
I . gerarchicamente organizzato e con a capo un direttivo;
2. in possesso di comprovate capacità aggregative e di indirizzo degli umori della piazza, in
grado di riunire anche migliaia di persone, più o meno legate al conteste uitras;

9
3. con una notevole capacltà delinqu~nzi ale C di istigazione alla violenza sportiva di massa,
rillolta, in primo luogo nei confronti delle Fo= dell'Ordine c, di volta, in volta, nei
co nfronti di rune quelle realtà - giornalisti, dirigenti sportivi, autorità politich~ - des ignate
come occ,,-,ion,l e avversario.

ln qucsto q uadro si inseri., ee la vicenda nella qu ale t direttam ent e coinvolto il nuovo
pnsidente deUa SS LAZIO, Claudi o LOTITO, {Oli il q uale fin dal suo ingress o nella
società gli IRR1D UCIBl1J hanno instaurato un crescente rapp ortn di ostilità, ch e ha
t rovato il SUG apice nel corso della sta.gione calcist ica 20 05-2006.
Gli elementi di sp icoo del so dalizio ultras hanno, pubblica mente, spiegato le ragìoni della
protesta facendola ris alire allo scarso impegno che il LOTlTO avrebbe profuso nella causa
sportiva della squadra luiale, ritenendolo esc lusivament e interessato a voler propone la
costruzione di un nuovo stadio, per proprio tornaconto economico.
Tal e argomentazione, datt'estatc 20115, è divenuta asse: portante della trasmissione radiofoni ca
"La. Voce della Nord", con gli interventi dci menzio nati PISCITE W Fabrizio, ALVITI Yuri
e T OFFOW Fabrizio, cnn un invit o sempre più e~licito al LOTIT O a lasciare la presidenza
della IOcietà.
TI LO TITO, invece , nel COr SO della formalizzazione delle sue denunce, ha sempre fatto
riferimento all'opinione secondo la quale la contestazione nei suoi confro nti, finali=ata a
farl o recedere dalla proprietà della co mpagine biancccelest e, sarebbe stata so lo
apparentemente legata a motivi gestionali riwnd udbili, ad esemp i~, ~ ~~t~iv5:2ella . ~ .
squadra, ritenerrdo; invec e, che la stessa potesse essere frutto della dIversa po1,UQ, scevra-.ra-
ogni sorta di privilegio o ·coilressione, .vi\uppata anche rispetto ai npporti con la tifoseria e
differe nte da quell a de lle pr eced enti gC8tiooi societaric.
Ciò in considerazio ne del &110 che la politica da lui adottala nel prendere le redini della
soci età, in considerazione delle precarie condizioni economi che gestionali in cui l' aveva
ri leva ta (anche per il pesante credito vantato dal fisco), era stata molto restnttiva. LOTlTO,
infatti, al di li! dell e restr izioni adottate nel fornir e biglietti di favore, aveva assolutamente
tagliat o ogni ponte con gli IRRJDUCIBIU i quali, con la gestione CRAGNOTn avevan o
acc esso agli impianti di Formello (cfr nola con la quale LOT IT O impediva l'ingresso ai non
addetti alla società), seguivano la squadra nei ritiri estivi e nelle trasfert e, cnene vano il
pagamento di materiale per le coreo grafie nello stadio ed avevano campo libero per lo
sviluppo commerciale della ORIGINAI. FANS, no nostante l'evidente contrasto con gli
interessi della società nel commercio di indumem i e gacgeu rela tivi alla squadra di calcio di
cui al società detiene il marchio.
Ccnurqc e, accanto alla diffus ione mediatica del messaggio di contestazione da parte degli
IRRIDUCIBll.l, sempre dall'estate 2005, in ogni gar a disput ata dalla LAZ IO, sono stati fatti
comparire allo stadio striscioni ostili al LOI ITO, nei quali il med esimo viene ~disconosciuto"
della su a qualità di Presidente, in diversi modi infamato e continuame nte "invitare" a lasciare
la presidenz a della Lazio; crescente ti stata la presenza di striscioni cile inneggiano a Cbinaglia
come pres idente voluto dal grup po, correlativamente insultando il Lotito perché non si gerle a
trattare con il mede simo per la cess ione delle sue quote, così rendendosi sempre più e~idente
il vero fine della "cont estazione".
Gli episodi detti, nonché le denunce presentate precedentemcmc e successivamente dal
W TlTO, dalla mo glie Cristi na MEZZAROMA , nonché da person e a lui vicine, perché
collaboratori profess ionali o comu nque in quanto ne condividono le motivazioni e le scelte,
banno indotto gli in quirenti ad attivare servizi di intercettaziooe t elefonica sia sulle utenze
della per sona offesa, la quale aveva denunciato, tra le altre cose, episodi di mole stie, minacce
ed ingiurie telefc réche, che su quelle degli esponenti del direttivo degli IRlUDUCmIll e,
Sllccessivamente, sulle utenzc di terze persone a pieno titolo co involte nell'azione rivolta
contro LOTI TO anche se con motivazioni e scopi di natura diver:.a
,
\
Attività tecnica, quella di intcrcetta<jone d elle conversa
come sopr a accennato e come successivamente si evie'
vi cend a.
\:
Quando, Dello scorso mese di marzo, ha avuto iniz;
che si aveva dinanzi era que llo che vedeva da un \m~ "
oggetto di una veemente contestazione ad opera degli ire.
d'informazio ne c he davano a mpio risalto all'esistenza di l1n li'.
ben definito, rappresentato dall'ex calciatore Giorgio CHlNAGLlh,
ad intavol are una trattat iva per l'acquisizione del pacchetto di magg., ,,
calcistica capitolina.
Dall'altra parte, e nena stessa ottica, proprio per il risalto dato dalla stampa a'Ia n,
po sto Giorgio CHINA GU A, con il suo entourage, rappre,en\ame d i questo non 11>.
recisat o gruppo rco nomico interessato all' açquilito della S,S. LAZIO .
ulla si sapeva di eventuali diretti legami di CHINAGUA e del su(! entourage con i capi degli
IRRlDrxIB1Ll che, obidtiV1UlJente, stavano già mett endo in atto pr essioni esplicite finalizzate
a far cedere la società al presidente Claudio LOTITO, se non l'obie uiva circostanza che,
p ro prio per la loro opposizione a La TITO, gli IRRiDUCiBILI appoggia vano il CHINAGUA,
ex giocatore biancoceleete, sperando di poter otte nere un tornaconto p. filOnale dal
cambitment o della gestione della società. In tale ortica si poteva leggere la presenza del
d irettivo alle iniziative pubbliche di CHINAGU A
L e conversazioni inìert ettate e _le in d agin i ((l n~ eguul ti. hanllJ .~P~~~if:lS_gzUJJL".>_M
l'esistellZA di un legame stretti!lsimo e fu ùzìe nale tra il direttivo d egli IRRID UCIBILI ed
il GnIppO CHINAGLIA , ~odalizi che agivano in conCOCSQ per i medesimi fini c ri minali; i
primi portando a t ennine una cre sce nte e pilotata. az ione iutimidato ria cont ro il
LOTITO e contro chiun q ue si schieI'll.\se a fianco del p residente della socìetà sportiva al
fin e di costri n gere il WTITO a cede re b società al CHINAGLIA o me glio ai soggetti da
cod ui rapp reoentati; i secondi impegnati oel far figurar<: un acquirente meno
impresentabil e del DIANA, vero acquir ente, ginngen d ~ li. creare do cumentmione fals a
ed a indicare acquirenti del tuttu ignari, ma anche impegnati ad ;,tdica~ all' altro
sodalizio i seggettl da intimorire pe rt:hé ostacolavano il buon esito di questi progetti di
acquisiziolle.

Va sotto lineato che il gruppo degli lRRIDUCIBILI non ha de lle fInalità esclusivamente
riccnducihili al sostegno sportivo della squadra; infatti TOF FOLO Fabrizio, PISClTELLI
Fabrizio, ALVITI Yuri ed ARCIVIERI P aolo, quali rappresent anti d el direJtillO degli
IRRIDUCIBILI, hanno cointeress enze economiche al prodotto Lazio, esplicitale attraverso le
attiv ità commerciali suindicate della società "ORIGrnAL FANS".
I medesimi, dunqu e, sostam:i l lmente, sfruttano economicamente la sana passione de lla
maggior parte dci tifosi attraverso la società che gestiscono per sod disfare fini perso nali e
se mpre per il p roprio tornaconto personale, fidando nel manteni mento delle promeose lo ro
f atte dal CEINAGLV\, so stengono l'acquisizione della società da parte del Gruppo
rappresentato d all'ex calciatore. A eo.wro non Interessa t anto il po sit ivo risultaw agonistico
della squ adra, quanto il risc ontro finanziario delle attività commerciali raccolt e dietro il
marchio " ORIGm_,l,l. FANS".
TI direttivo. du nque, è accomunat o ai componenti del c.d. Gruppo Chinaglia dJ!jla volontà di
ottenere u n profitto di natura economica dall'allontanamento di Claudio L OTITO dalla S.S.
LAZ IO, la cui politica societaria è stata caratterizzata da ll'assenza di ouaìstvcglia rap porto
persooale con il gruppo degli IRRIDUCIBll.I e la conseguente privazione di qual siasi
p rivilegio. Privilegi che appaio no invece promes si da CHINAGLlA insie me a riconosc imenti
c he potre bbero ponare rilevanti entrate ai var i TOFfOLO, PISCITELLI, ALVITI ed
~ARCIVIER1

A"k' 11
La pieu conferma di tale "motivazione" del direll;vo degli IRRIDUCIBIl i, è emersa
dallattìvità di ascolto operata negli ultimi mesi, ave TOffOLO Fabrizio, PISCITElll
Fabrizio, ALVfIl Yuri ed ARClVIERJ Paolo in più conversazioni lasciano
ineqllivocabilrnente tr apelare le motivazioni per le qual i i medesimi hanno scelto la
contesi azione nei confronti di Claudio LOTITO c, a questo flne, affiancat o con un ruo lo
primario DI COSMO Guido Carlo, BELLA?\''l'ONIO Giuseppe e CHJ}.;AGLlA Giorgio
nell ' opera finalizzata a " ... far metrere seduto " il presidenle biancocele;te al tavolo della
trattativa con il Gruppo Chinaglia.
D i seguito li propongono le telefonate più significative in ordine a tale tematica:
II 9 marzo 2006, alle ore 21.09.02, Fabrizio PI SCITELLI chiama TOPFOLO Fabnzio
sul! 'utenza 392/0733034 (RlT l l l S):
• Fabrizio PI SCITELLI chiama r OFFOL O Fabrizio ed entrambi commentano in modo
ironico le iniziative del presijente LOTITO legate alla contestazione prevista la domenica
successiva, PISCITELU afferma, riferendosi sempre a WTITO - ' ... ma oggi l'ha detto
•.• vcgllcno t occa r mi il patr imonio .,. si, te devi mette le mani in !D.• ca, t e devl mette •••
te devi mette le mani in tasca ~ •.' .
Il 14 mano 2006, alle or e 20.18.17, sun'utecza 335/317972 (RlT 1I16), PISCITELLI
Fabrizio riceve la telefonata di t~le Sergio, con il quale co mmenta le vicende della società
lilZiale_
• Sergio chiama PISOTFLLI e spera che 'questo' (ndr LOTITO) se m: va,n Si complimenta
per il/lII'Oro degli 'IRRIDUClBIll'. PlSCIT'ELL1, • qffenna .... qui lo,JobbiNrw·portà-ad--·.."
unnasse amettf!u"du1o al tiniolina Pu fOrza .... '. Sergio si dice d'accordo
Il 21 marzo 2006, sue o re 11.19.03, TOFFOLO Fabrizio, sulJ'utenza 334/1437317 (RIT
1660), viene raggiunto telefonicamente da Fabrizio, che gli chiede le novità riferite alle
vi ce nde della societ à laziale. TOFfQLO gliel e fornisce e dialoga con Fabrizio ili propostto,
• Fabrizio dice che, nei prossimi giorni. ci saranno delle novità e di aver visto, comunque,
Giorgio mouo tranquillo. Ribadisce che gli acquirenti non usctranno allo scopertofinché
non riusciranno <l sedersi a tClvDlino. TOFFOLO. in proposuo, ribatte '... I! allora noi
dobbiamo f are di tutto P" spincalo u mcueni a tavolino .., de' tutto e de' più .•. ~ A
parere di Fabrizia ciò acc!Idrà mu:he in relazione ad un possibile nuovo invito a troltare.
TOFFOLO attende le notizie per decidere il dofarsi.

Il 26 marzo 2()o%, alle ore 19,26.47, sull'uteaza 334/1437317 (RlT 16GO), TOFfOLO Fabrizia
colloquia con DI COSIMO Guido Carlo in merito alle vicende accadute iFel giorno allo
stadio ed allo sviluppo della situazione che li riguarda
• TOFFOW gli chieck quando dovrebbe rispondere (!!dr LOnTO) e Guido afferma '...
guarda che martedì sera arrivano, an-i\lfUlO sia da Ginevra, da Londra, da Budapest

I degli a/ti dirigenti del gruppo per reJere se questo si met/e seduto ti I4volirw '.
TOFfVf:O sottolinea '... ormai lui non e'ha più scampo ...' e Gu;da nspo1lde '... no. no .
platW, piallO lo stiamo m@·saaaru1D anche su questo .... capilO ... •

Il l'aprile 2006, alle ore 20.4 5, daIl' ut= 335/317972 (RH I l 16), PISCllEILI Fabrizio
chiama PANSA Ermanno, titolare della "Fans Edìrì on", marchio COn iJ quale vengono
distribuiti ilforma! radiofonico e lafanzine "La Voce della Nord", e gli chiede
• s e la notizia di queI giorno, relativa al ja/,'o bDnifico di CHINAGllA, sia vera.
PISClTEW sl chiede se '... questi ... ' hanno '". mesS() in mezzo ,.. ' [JUl'e Giorgio
CHINAGllA ed il suo inter/ocutore, a SUQ parere. ghe10 contenna. PISCITEUl dice
ad Ermanno che ii fi;iuro si prospetta ancora con L011TO ed in propos ito afferma '...
de dico solo che ,,. l 'altro giorno è venuto Tiro/i (nàT Il tito/are del negoziO Origirud
PUM di n vofi) ... dice, no, se rinume Giorgio CIIINA GIJA 01;. Se rinume LOTITO
a settembre eh lado '" " Ermanno affenna '... ce menerem o a fa ' un 'altrfl cosa ... '.

12
PfSCIIEL1J concorda, dicen ciu '.0. Yuri ritorna sul !lrri .... '. PJSCl TELU si dice
incredulo sulla situaz"m eo Commer>tano l'operato dei giorna listi. PJSClTEU I
ribadisce '..• io so' solo che ;oe nmwre que.,to .... so cov.i per culo ve'n ... '. Erman no
concorda. PJSClTELLf s] dke preoccupalC). Ermanno drce o PJSCl TEU I che, in quel
momento, sta al ri.1orante e PlSCITELU gli c!riede se fosse da solo ed Ermanna
glielo coof erma, dicendo che ciò è usuale Il New York: PISClTEIilio interromp e e
gli dice '..., ah ma nOn l'ho dm o l'ultima aho .., da Miamì .<0' lornati 00. l'hanno
caCciati via dall'America ... '. Ermanno chiede a PISClTELLl '... o loro? ... '.
PlSCI1EILI p rosegue ' eh EJmanno chiede a Fa hrizio '.., che honno f arto? .,.'.
o .. ' .

PlSClTF.LU risponde ' perch é loro con il visto da turista hanno aper to Un ristorante
._e quindi sti giorni sto a cerca' de capi ' se questi ... (parola incomp rensibile) ", In
sola proprio ...'. Ermanno dice a PlSCITELli '... va be' l'abri', io te l'ho detto in
tempi non sospetti ... non te ce melle in mezzo a qu esti ." '. Ennaw>o dice a
PI SClTFLLl che. ewnrualmenie, andranno loro o veder e, sottolineanda che in
America sono malia rigorosi, aifermando, inoltre, ',.. p ensa un po', avevi buttato 260
mi la euro ...'. PlSClTELll si trova d'accordo e pensa a quali sarebbero state le
possìo ìli corn;egup-nze. Passano a parlare di Gianluca lTR ONE. Prima di = dudEre
j anno cenno a BELLANI 0 N10 ed Ermanno sostiene '... qu ello sta a pezzi ...', dicendo
che non ct\Irebbe po/utaj are neanche il ragiOJliere.

11 5 april e 2006, ~lle ore 19.55.57, prSCITELLI Fabrizio chiama Jaje__ ),!.~U- lenza....._,
. :'35/:' 17972- (RIT l I16) e con lui còmmenta la situazione econo mica degli "ORIGINAL
FANS";
• PISCfTEIJJ chiama Roberto e la p rima parte dElla COl1\lersazione verte su; problemi di
salute di Roberto. Successivamente, i due passano a parlare della situazione della LAZiO
ed in p rop osito, 001'0 alcuni commenti a carattere generale, PISCJTEUJ qffenna c,. se
p ensi a com e stavamo prima ... t . m (mii come stavrVlw? '. .RnberlO afferma di
ricordarsi e PlS CI1EW prosegue c., però se ritornano questi no, and e perché qui
c'è: una situa;:iJ:me •.• cioè, i negozi .., ce stanno alcun i negozi com e quello de
RECECCONI, qu ello de Tivoli che ha detto ,•• io, se riman e LOTITO, Il settembr e
chiudo ••. '. Roberto concorda 00/1 ìl f ano che loro (ndr i negozi Origirut Fans) nonfarmo
delle buone -..-endite. PISCl TELJJ, in proposito, afferma ' te dico solo oggi ...Yuri m e
viene ... poi qu~H'altro va a prende gli assegni ai neg(J;i vado a vede' ... 4M eJ/JO a
fin e giugno ... diwa Yu ' mn. so ' matW ... cioè, me so ' incidi/o O ••• che c 'è: seritw qua?
... eh, veraisei sei •.. embe' porco .,. 4(10 ~uro tre mesi Y/l '7 ... '
Roberia si moslTa w rpreso. PlSaTELU specifica '.•• no .Rnbe' ... noi se questo rimane
dobbianw Ielle ' in cont ìderatione de chiude pure noi l 'anno prossimo ..• perché,
c'avemo lO, 11 euro dei mese de spese .•• qui te entrano 4(10 euro Il tre mesi •.. Il Robe'
lindo' CflUO ~ai? ando' cezzo l'lli? ... '. Roberio dice che è una hruna situazione .
PlSCITELll50snene ch e non senno piil ch e inventarsi.

Sempre il 5 aprile 20 06, alle DJ'r; 22 .00, Il , d81l'Uterrzll 3351317972 (RIT 1116), PI SCITELLI
Fabrizio invia un = $ ad E rtnano PANSA :
• SMS: Dobbiamo vederci per pensare i[Uaicosa .... fili t un pianto, iI telef rma siJuillo. <(Jlo
per chiedere di spo,<tare gli assegni e iu ri oggi m e ne ÌUl portato IlllO tfj q/lailrocarw
dntato fine giugno...s e questo bastardo non va via siamo rovi nati am::he perc~ da
quest'anno abbianw comincialo Il WCC OU l 'altro conto che fìs.ora IWn era mai staJo
tocouo ... COli le spese maggiori dei guadagni non possiamo far altro ch e arrlvrue al
fo1linU'.nt(J ...

13
•,

TI 6 aprile 2006, alle ore 2 1 44.3 0, tale Gianfran co chiama PISCl TELU Fa brizio sull'urcnza
33 5/3 l 7972 (RH 11 16) ed il PISClTELLI conversa cOn il sue imerloc ul0r~ in merit o alla cri.i
finanzial'iadell'attività commerciale degli "ORl GL"JAL FANS" ,
• Gianjrrlnco chiama PfSClfEllJ e questi gli racconta la J ij;7cile\-;tuazione dei negozi,
compresa la necessità di IroWU f un nuovo magaz:irw perché, quello artua/menle
wiliz:ato, l'anno dopo avrebbe subito "" aumento dR.! canone d'affilio. G ianfranco ch iede
a P/SQ TELLl se ha calcolato la pm sihilità di comp rarne uno, ma PfSCITELll affe1711a
'. ... m a ìo ,.. ClJmpril ... Giu/lfra' arusso come adesso, cioè in, calcola che se per
o • • o • • o ••

dirti rimane LOTIIO o" iWvenlO rivede' 'UI po' bitto per~hi probabilmente chiuderemo
tutto perché, c'ho i negozi proprio che Iw n comprano più, c'ho j uegozi CM stann o tul
o • •

aspetta' se ne va L OTlTO .<e no a settembre chiudono ... l'euforia mancoc; se rimane


1-0T11'O noi tWwmw continua' ClJmun'lue afa' lo guerra a SIa bastarda ... quindi ...
l'anno prossimo ..• l 'anno scorso hai perso 10. 000 abbonati~. quindi 10.000 persone
che CO/WI."que dentro i negozi "on ci vengono perché 1W" vanno allo stadio ...
quest'Wl/W, se rima ne, noi dovemo sfondar/o sugli abbonamenti ••• e quIndi do/JbÌQmo
lnvi/a' la genie .. ~ eh ••. è veramellte un cosino, è veNmen/e un eosina .••. '. romano a
pculan! tkl magazzino e PJSCI TE LU nbadìsce la situazione di' difficoltà economica e
](IVorativa. PISClTEILl pensa, per lui, 'anche ad avviare un'altra attività economica.
Cambìeoo discorso.

li 14 aprile 2(1()6, alle ore 21.07.45, TOFFO~O


Fa.brizio chiama.PISC;rr:m,LI.Fabriziq. •.
- dàl1'ufenza~3 921073 303 4 e, dopo aver- dedicato la prim a parte della telefonata ad una sequela
di insulti nri confronti di LOTITO ClllIldio, i due passallO a parlare della loro sitlla7jone
econo mica. In particolare, PISClTELU fa cenno ad Una conversazione t elefonica avuta con
uno dei cap i dellatifcseria milanlsta, impegnato, in quel periodo, ad organizzare la tifcseria in
vista di alcune prestigicse partite della compagine rossonera. AI riguardo, PISCITELIl non
può esimersi dal sottolineare come quelle circostanze siano una fonte di sicuro guadagno.
• Tomano a parlare della si tuazione laziale e PlSGI'ELLL facendo cenno ad Ima
telefonata C!Jn 'il Barone' (ndr capo della tifoseria milanista), sottolinea i guadagni che
hanno fatlo quelle tifoserie in relazione alle panìte di caneìto disputate ed qfferma '...
oggi ho sen tito il Barone perché servivano du biglietti ••• pensa che m 'h a det/o ... eh ••.
poi oggi c'era il derby. m 'cra pure dim"nticmo ... no ... dice, bOllO Fdri' ... sta
scoppiando ... p erché ... p erché è diI stamattina alle !J che sto qui allo stiJdia... c'è il
derby ... dico, anvedi •.• tlavero ... c'è il derby ... dico, -va be' ... dìce però non ce la
facciamo più ... <kvero ... dico, guarda p ure noi non ce la fal1W più, però per alm
moti}~ .•• è i nutile che me dici a me ... perché io valevo il n onfa tua ... il "anfarce/a più
tu" ... ce vorremmo sia noi eonu. 1'01 .•• allora... t:npito.. vai davero 9101e.•• stare impicciati
... noi, proprio, invece ... p roprio non ce la fal1W p iù. però flan ce la fama p ià de
combatte co LOTJTO ... l'Oi non ce lafate p iù pe tutti sti imp egni, ste portile .~. a COnia'
i sordi ... ah" .
.<te partite •.. daje ... Milan Inler, Milan Barcellona ... man-inUI mia .•. '.
lVFFOWafftrma '..• 90 flati con lo camicia ... '. PlSCJIEIll prosegue '•.• nati COn la
CtJJnicia ... 50 anni ... noi, Invece, 1 anno COli lo camicia e l'anno dopo in canottiera a
belli ... però mo' se lo rimetlemlJ ... /l'Ill ndo vai Il bastardo ... mD- che le penti '.
TOFFO!.O dice '... ma ndo lU .. . è una parenlesi ... Se lo porta via il vento ... '. PISClTELLl
prosegue '... /Ila "do vai ... I>UJ C'hai ioccaro i/ pane ... a belio ... c'hai tacea1O ... ahò .
c 'ha toccato il pane ... '. TOFFOLO tiene a precisare •.• si, il pane deikJ squadra .
questi davessero capi' ehissàcke ... '. PISCl1EW souoìmea '~. no, ,,0._il.pone nostro
dei "egoti •. dei cqs;. .•~ EntrwnM tengono a precisare questa concetto e PISClTELLldice
'... ha levato il pane che non ce f a lavora ' questo... se rimane lui... noi voìemo lavoro' ...'.
Il 26 aprile 2006, alle ore 15 39.53, PISCITEIJ~r Fabr izio colloquia telefonicamente con
PA'< SA Ermanno dall'ulenza 3]51317972 (RIT 1116) '
• li; telefonala Ira la moglie e PISCITELIJ termina C subentra """ conversazione con
Earonno PANSA legata all'''ltività commerciaìe.
In tale conteSTO, PANSA chiede IJ PlSClTElJ1 notizie di CHINAGllA.
PISCllELJJ risponda ~ .. chene .<o ,.. quando viene? ...'.
PAliSA offerma '._. eh .., ho capito .... tutto IiI dipende eh ... '.
PISCfTEJJJ replica ·_.eh .. Imi capito? ,., '.
P.4NSA prosegue ' no, anche perchése non se dove.,se rondude __ basta . o

PlsorrUi dice ' certo __ . in/allidopo de~i vede' q'lello CM de~i/i;1 ' ...'.
PA1,-SA replica '... certa '.
PlSOrEW conlimia ' certa chefai? ... devi pensa' alla LAZIO e basta ... fa guerra a
luj cosi ... no ... i cori, le cose ... però ... de certo poi ... eh ... lo so ... a parte le come la
vedi?... io penso che sc queslo cambia tutta sta squadra. per l'anno prossimo sarà un bel
punto interrogativo ..,'.
PANSA dice ',.. eh ... certo ... però noi dOvetllO e.'.,e .empre pO$iti~i ... eh ... questo è
sJnt(J IIn anno perso ,~ eh Fabbri " .~ <J 110' ',
PISOTFll.J.rlsponde ' per.w ... no pen;o '.
PANSA dice ~., perso qu,",'o c'hai nel portafogli te? .., io IW.~ c'ho rJel'ife ... le? .., ·,
PIS('JTELL!sovrappone la WC<? ed afferma '.., ah ,., quanta ho perso /ne dici ? ... ',
PANSA risponde ',_, eh ...',
. PISCITEU:1 continua '.., no ...piìì d'rn>e' ,.. qUanro amo pcrso " . qù/tflOi L-'·'.--'
PANSA dice '... ed allora de che stamo a parla? ... '.
PISaTEU./ replica ',.. però lIOn penso mica sia dm'Ulo a questa si/7mTione qua ... Cl solo
il questa ...'. PANSA risponde .... molto si però ... eh ,.. '.

Sempre il 26 aprile 2006, alle ore 17.18.56, tale Roberto chiama PISCITElLl Fabrizio
sull'u tenza 335/317972 (RTf 11 16) ed entrambi commentano le vicende de lla società laziale :
• Roberto chiama PISCITELll e, dopo aver parlato delte condizioni di salute di Roberto,
passano a parlare della situazionedellaLAZIO.
RoberlO domanda Cl PISCITELll se lo LAZIO vemÌ' comprata e PISCITEIfl risponde che
non lo sa.
Raberto afferma :.. se rimane ques/oè un drammaper Mli Fabbri ...'.
PISCllEILI risponde 'o.. 1JUJ se ril1Mlle questo a dicembre chindemo pUri! 1IO~ che caua
stam o afa .... ridimensionati proprio allagrande, de brutto ~, '.

• I14 maggio 2006, alle ore 14.04,06, dall'utenxa 392/0733034 (RIT l JI 5),TOFfOL O
Fabrizio chiama tale Alessandro, collaboratore del programma radiofonico "La Vere della
Nord" . Dalla conversazione, si evince che Alessandro ha lasciato l'incarico che aveva in
seno alla redazione del programma, a caus a del fatto che non gli veniva riconosciuto un
compemo adeguato. TOFFOL O, pur comprendendo le ragioni di Alessandro, sottolinea
co me, in relaz:ion e al comportament<> del medesimo, non potrà considerare l' eventualità di
una sua nuova collaborazione quando, con l'avvento del nuovo grup po socictario alla
guida della S.S LAZIO, anche le loro prospettive saranno decisament ~ migliori: Fabrizio
TOFFOLO chiama Alessandro ~, facendogli rìfertmemo ad un messaggio Me gii aveva
mandilto il giorno prima, gli specificadi non avere niente contro di lui e di comprendere
che, per il llNOro che Alessandro e Ricci:mm avevano joItO, mertsavano di essere
retribuiti. TOFFOLO, in proposito, affenna •... però visto che, pu rtroppo, noi, da due
anni a ql4es1a porte; con questo presi/ente abbiamo delle problematiche~, ~, in vista di
u n f lltllro con CHINAGL14, ;0 al posto tuo sarei sta/Q lì .., poi è chiaro che .. tu di ... w
non posso sta qlli, perché Se sto qui 11011 produc<J, . e non pr{)duc{) ho i ",iei problemi, è

15
ckiaro però Ricca
o •• io però t normale .•" ,,, .!lllazion" • an dota co<i, /" me dici ...
o• •

spero che domani pOS50 lavaTa' con ClllNA GL TA ... eh Ricca ', io te dico, .,e demo
o ••

laVora ' con CllINAGLIA io posso pure ondamme li sceglie un o/fro o • • pachi
cc"" u nI/u e Il me m e co..tale 10 0 e 1111) so' 2()O euro il puntata ... •Incerrmunle io vado da
Un altro e me costa de mello o" allora te ripeto, al pono tuo, SeporitVi farlo, questo lo sai
tu, Se potevifarlo, io al posto luo l'arei rimllllo in vista di unfuturo ... qurslo nlm è stato
po5~ibile, però. ch iaro che 'Um me po.,,,o !'ed,,', legge Un messaggio diJw ... le lo .'10
dkmdo in tutta rranquillità, speriamo domani de lavora' con CHLVA(;LIA ... • troppo
foeile p erò così, perch i /Wl coltlllJlque in questo momento abbiamo i prabienu, nOn solo
economici ma anche quelli lavaralivi COn i mai servizi che manclUlo ..• pab oon puoi
,-eni nel momento fn cui poi c'è CHINA GLIA •.. capito quello che le voglio Jj ' ... '.
Alessandro spiega a TOFFOLO quale ,'ia la SIla situazione. anche di necessità
economiche relative a Riccardo.
TOFFOLO lo invita ancora a tinumere o. /avorau in radio. in modo da puntate oJ
futuro.
TOfFOLO dice '.•. però Ricca', mette/e nei panni nomi ... tu comunque p er i tuoi
problemi,giuMamente, sei dovuto amw' via ..,. però Si! domani me entra GiINAGLIA,
Rieca' tu sei dO"llto IUtda' viaper i tuoipro1Jlem~ ImI io per i miei problemipllFe non ho
potuto usuftui' de uno che oggi me poteva ltn'Ora' e te dieo posso amIa' u prende un
altro per un tfj,O;Corso •.. se IllJ è troppo facile per tutti ... '.
Alessandro ribadisce le sue ragioni. _
TOFFOLO dice '.-.. a Rìcca'iparìamose chiaro. 200 euro a punlfilii . :. 'A'lésm's~u.;a.~ -­
Ales.<a' 200 euro a p~nlala per noi so tante in questo momento ... per un d iSl:(Hso fu turo,
200 euro a puntata li posso anche dare però, con lulto il rtspesto, le vado a dare ad 1m
prcfessomsta ... opp ure le dìco Ricca', A!e.=·, o le o Riccardo ... copuo queilo che le
.~, voglio di' ". non pol~mo permettese de paga' due perWl1e non li prende neanche il
o • •

,'~~ conduttore ,.. Gianluca. purtroppo, da settembre ad oggi. in radio, che ci va lutti i giorni,
J,;;' compresa lo televisione, ha preso 1600 euro:.. e 1000 eurOgli~li abbiamo dali adess~ che
, se semO n,es " le mani m tasw, no< propn o, senza prenderll da altrI co ... proprio de
, portafoglio nostro e favemo dato ... questa p",troppo è fa nostra situazione PC' oggi '.'
poi, chi Ce sopporta oggi. cioè sopporta in questa silllazione, puntando alfutlIT"o, bene ....
chi invece, per i suot problemi e nessuno je po' di ' niente, se tira fu ori, nni fu capiamo
hm isliÌmo, perché è chiaro che servono dei soldi ... però, poi, su UII discorso futuro io
mica pOS.IO richiama ' chi in questo momento è doruto andare via ... hai capito che le
vog""di
o '1. ... '. '
Alessandro ribadisce le SUe ragioni.
TOFFOLO riprende il di'scorso e dice '••• allora io te dico Ricca' ••• se crediin unfu/uN!

f domani di CHINAGLIA, le dico te do' proprio un consiglio .•. slringi j ,unti perché
H

aggi $C piagn~ domani u sarà da ritk per tutti ... però se III sei costretto per i tuoi
problemi e noi lo capiamo benissimn a tirarti fuori, nessuno te dice nienk, ami tutti
comunqu e ti saranno riconoscenti a te che nonostante l':i1J comunque hai ltrmrato gratis
••• o quello c1u l 'averno potuto da' t'abhimtuJ r1akJ .•.• io questo nan lo so perchi cepensa
Ermanno (ndr Ermanno PANSA) ... però se questa ... purtroppo è jl tuo probiema ti ha
parlata Il tirarri fuori da If'I-csta situazù;ne, per U n discorso futuro RiCCII' ... cioè, che ne
so ... dolIbill1fUI vede' Ul! I1.ttimino ... '.
TOFFOLO ribadisce ad Alessandro le difficoiià economiehe che non consentono di
corrispondere uno stipendio ad Alessandro e lo invita a rimanere a lavorare in aeesa
degli lfI!iluppijutun.

Come già. accennato, DI CO SIMO, BELLANTONTO, CHINAGLIA ed, in certa misura, DI


MARZIANfONIO eLEONARDl, nell' ambito di discorsi riconducibili all'avve nta del Du DVO

16
soggetto societano, hanno lasciato intravedere agli uirras un filluro nel quale il ruolo di
TOFFOLO, ARCIVIERI, ALVITI e PISCITELLl, sarebbe state di primo piano e ques to,
certament e, avrebbe comportato grosse entrale economiche, incarichi di prestigio, c.
c ertament e, un consegu.nte miglioramento delle rispetli~e attività commerciali che come si è
detto prima versano in un momento dì grave difficoltà, che gli 1RR/DUC/BlU collegano alla
ge,tione del pr.sident. LOTlTO

Q lIant o so pra cspo' lo evidm zia la necessità per 11 direttivo degli IRRIDI.TJlIlLI di
sca.lzare il LO TJTO e far giungere, con ogni mezzo e quali che sianll i ri sulta ti spllI1ivi
della squ adra, CHINAGLL\. o t hi per lui alla presidenza della società, essendo
altrimenti immine nte U fallimento d elle attività econom iche - sia la ORJGNAL FAN S
ch e i pr ogrammi radio-lelevisivi , del quartetto .
Tutto ciò ha coSililUÌlo per gli IRRlDUCJRlJJ, O meglio per il direttivo composto dai quattro
ind agarì che sfruttano il loro carisma nell' ambito della tifbseria, un ulteriore stimolo a
proseguir. la battag lia contro il pr~sidenÌ" Claudio LOTrrO, contando il direttivo sul potere
detenuto dagli ultra$.
In propos it o, è emblematica la telefonata che intercorre tra rOFFOLO Fabrizio ed un
interlocutcre maschile, il 9 aprile 2006, alle ore 17.+6,13, daJl'utetl2l\ 392/0733034 (RIT
1115 ). Nella conversazione, TOrrOLO, pensando al futuro sccietaric bìancoceleste, si ve de
seduto nella Tribuna Autorità dello stad io Olimpi co, arrivando a paragonarsi all'.x dirigente
juventino Roberto nETTEGA _,. "_ "'........ , ,._. ,"
... , · L'inter1oCutarr m IL'chik ' èhiede a roFFolO se CHJNAGUA prende la LAZIO e
lOFFOlO gli risponde '.., CHINAGUA la pija .,. mo qucmdo torna da ... mo fa ... il 12
torna, il 13 credo chefa la conferenza, dice il nome della casamadu che non è manco più
quella ungherese ... la casa madre che sta' in Svizzera Lu ' ... capito ...'. L 'iniu}ocutore
maschile chiede a lDFFOLO se s; tratta di BERTARFJ-Ll e TVFFOLO risponde che non
lo sa, L'interkxetore TrUlschile sche rza sulle reali potenzialità degli acquirenti e
,TOFFOL O dice :.• c 'ho la l.AZIO nella numi mia ... io e quell 'aftri •.. st'altr'anno me
' ~rdrai in tri bumt. aut~là '", cllf'ito ... in ~ibunu au torit.ii ,?C vedrai .•• cap ito •.: tipo alTa
' ~E1TEGA, cOn ti mìcrof onìno collega to 111 CU",II •.• strisClO1W numero J •.• vas, a/zlIte •• ,
ecco sta entrMdo ili tribu na (ll/e.•.•o ... via; uhate fo striscione contro di questo ... fona
. .. '. Entramhi ridono.

• Allo stesso modo, il 23 aprile pr.cedente, alle ore 17.13.23, nel corso di una telefonata
ricevuta da TOFFOLO Fabrizio ,nill'utenza 392/0733034 (RIT 1115). PlS CITELLI Fabrizio
cOTlVfis a con lui criticando coloro che hanno creato difficoltà a Giorgio CHlNAGLlA nel
reperire i biglietti di Tribuna Autorità necessari all'ex calciatore laziale per assistere, allo
stadio Olimpico , all' inco ntr o di calcio LAZlO/SAMPDORlA Analoghe critiche vengono
"ri volte all'emittente "Radio Radio" e P ISCI1ELLI Fabrizio immagina addirittu ra un suo
primo incarico in seno alla nuova società biancoceleste.
• PISClTELU dice '.•• il primo mese voglio lavorà p er /11, LAZIO Il, !ila ' ai ClltlCeTIi de
For m ello e dello t mdìo .." I" sai ... ma che f ai, t'haflno messo {l strappll' i biglidti? .••.
no, no ... c 'hanna mena a vede' j pew de merda ... bu ongiorno SO!f-O Tere~a
UVNA CCONE .... ecco, vial .... '. TOFFOL O interviene ed entrambi insultano TercMl
IAN!'I:4CCONE.

La fort issima infl uema del d irettivo e dcl TOFFOLO in parti colare emerge con chiarezza
dalle conversazioni t elefoniche, in una delle qual i, ad esempio, DE GORI Alessio, uno dei
conduttori della trasmissione radofonica "La Voce della Nord", chiede a TOFFOLO il
perme sse affinché i calciatori laziali, nella successiva gara disputata all'Olimpico, potessero
svolgere la fase di riscaldamento sotto lo Curva Nord:
• 1210912006 22.08.39, A]es, io chiama Toffolo C gli chiede se i giocatori domenica si
pJ, sono riscaldare sotto la curv•. To!fo]o gli dice che va bene. La conversazione
prosegue sugli interventi radiofonici e sulla mancata coreografia di domenica per le
mancate autorizzazioni ere dall'a]tra parte hanno.
• 14109/200611. 04 ,09: Alessio dice a Tcffolo ehe ha ser.tito il calciatore Racchi per
po rtare la squadra sott o la curva durante il risca ldamento. i due parlano dello screzio
tra i calciatori .Mauri e Di Canio.
• 07/03120-06 - 17.18.28: Stdano chiama r OFFOLO per un appuntament o fissato il
venerdì succes,ivo alle 1Loo. Stefano chiede a TOFFOLO se ]a domeni ca successiva,
allo stadio, possono mettere degli ,triscioni di contestu ionc nonostante la Curva Nord
l i~ vuota e TOFFOLO gli dice che gli srrìscioni di contestazion e saranno affissi. In
partic olarc, Stefano afferma di voler esporre lo strìscione co n ]a dicitura 'Lotito sei
rimasto solo , vattene' e TO:F}<'Ol,O gli consi glia di 'o•. md t ere in men a ll.nche
MEZZAR Ol\iA .0.', ad esem pia coo la fr ase 'Lot itn e M e-zza rom a via da lla Lazio'.
Stefano si dice d'accordo. T DFF OL D alTe rm a che 'o • • le parla SERRA o .. ' 5ignifica
che sta ono dand o vera mente fastidio. Dopo la man ifestazione del 13 marzo
definiran oo le alt re inìziat Ì\'e di tollt~, tazi.-m~.
• 12/0312006 14 ,52.03: r OFFOLO chiama Fabrizio chiedendogli di mett erlo in contatto
con il giornalista Michele Plastino in quanto Giorgio gli vuole parlare. Fabrizio lo farà
tmmite il giornalista Andrea DM1lA."'U. Lo st esso, inoltre, riferisce a TOFFOLO di
aver- sapoto che LC~TITO è pr"nta atraneree TOFfDLD gli dice c~nd(Ylui;1e--"-" '"
prospettive sono molto più rosee di quello che cisi aspettava. 'Fah rizio dice cbe Se la
(cssi~he ' dovesse andare in pom sarebbe un f!tIO epocale, in quanto i tifOI!
avrebbero favorit o la eessìone di una wc ietà di calcio,
• 14103/2006 10.12 .49 : TOFFOW chiama Elisabettn e gli dice che non vanno
aIJ'jnaugurazione per la presenta di Teresa lANNACCONE, ma lei lo rassicura del
falla che lei ha parlato con Atlilio LOMBARDO e tht ha avuto assicurazioni da
quest'ultimo sul fat/o che la lANNACCONE ed i suoi gruppi /1011 sartbbero stali
p!esenli. rOFFQLO chiede della tOllwrsazione con Audio LOMBARDI ed Elisabetta
gli dice di avergli spiegato tut/a. TOFFOLO vuole sapere se non sono stati chiamali
perchJ non meritevoli o sahamo perché la situazione sarebbe stata difficile. Elisabena
gli F.lcconta di aver .<apUlo da W MBARDIdel loro intervento alla riunione alla quale
non erano slati invi/ati. Aggiunge di aver criticata la posizione delia IANNACCONE
che non ha accettata aleuTUI apertura verso 'i ragazzi' (ruir gli Irriducibili).
TOFPOLO non concorda con qUalito gli riferisce Elisabetta e specifica di essere
oifeso del fatto che la IANNA CCONE gli ha dato degli analfabeti., TOFFOLO gli
domanda ;1 Trlimero di M efano di LOMBARDI (3472 6044 16). TOFFOLO chiede
ulteriori notizie e si mostra rìsemito nei corifTonti di LOMBARDI. Elìsaòena invita
TOFFOLO a stare tranquillo perché ritiene di aver risolto la vicenda dell'invllo ed
esprime il suo dispiacere se loro non vengono, Consiglia TOFFOLO a non chiudersi,
ma WFFOLO le risponde •... io la chiusura verso gli altri ce l'ho perché gli altri me
fanno schifo ... non me serve nessuna percki io so' una potenza e non è pe peccò. de
presunzione, ma è un duto defatto .0. '. Ehsaòena lo invita ancora a mantenere calmi
i toniverso tu tti- C=ordano di risentirsi.
• 15103/2006 Il 13.13 , Fabio (pugile di 34 armi) chiama AJY J17 e gli chiede se può
dare;l suO numero ad una terza persona, tale }•ìarco, appartenerne ad un Lasio Club.
Fabio gli riferisce che Marw è stato convoeaso dalla DIGOS per una teslinwnianza
rìferiìa a delle minacce subite da alcuni li/osi. il tBtinw ne vorrebbe de11e intlUaz/oni
da ALVI TI su cosa dire in merito. ALVII1 lo autorizza a dargli il suo numero di
ce!lullJn .

18
Lo stesso TOl'FOLO i: pi~namente consapevole di q<.laleform deci:;imurle sia in possesso e lo
dimostra nel commentare il fatto che, se lui av~ssc voluto, avrebbe potuto botcouore la parttta
amichevole LAZI O/ ANDERLECHT del 3 setl~mhre, facendo affluire poca gente allo stadio,
cosi da creare un danno al presidci1te Claudi" LOIITO

• 05/0912006 17 36,20: Marcnetti cilimla Toffolo per sapere qualche novità, Parlano di
Lotito e dei soli 7000 abbonament i. Poi Marcheni chiede , e è VerOche Piscìtelli se ne
vuole an dare da Originai Fans e Toffolo conferma dicen do che era da tempo che lo
diceva. Parlano dd!a partita dell'altra sera della Lazio con l'Andcrlccb.t e I offo \o dice
che Lotito deve ringraziare cne lui non gliel'ha voluta boicottare la partita altrimenti
allo stad io c'era solo il suo entollfage, Marchetti, molto os sequio so. chiede a Toffolo di
vedersi uno dei pross imi giorni. ìoffolo chiede a Mar cheui se può dire a Plastino di
organizzare una trasmissione con tutti i comunicarori del mon do Lazio per fare una
trasmissione dove ognuno dice la sua.

Anche ARcrVIERI Paolo riconosce a TOFFOLO Fabrizio il merit o di aver fatto in modo
che la compagine biancouleste riusci, se a vendere un numero esigu o di abbonamenti

• 1210912006 li 28.55: Paolo parla conToffclo. Quest'ultimo dice che cocm gli ha
deuc che la società vorrebbe un riawicìnamento. Anche a Paolo risulta questo, un
mediltore della Mediakom con dietro Antonelli e Sabarini potrebbern ,organi=eun ·-
incontro tra il dirertivò e Lctitc l'une all'insaputa dell'altre. Paolo dice che a giorni
scoppierà il caso della Mediakom che reclama del denaro da Lotito . Paolo in mattinata
ha ascoltato ddle radio che stanno parlando deU 'esiguo numero di abbonamenti e si
complimenta con lui per esserne stato l 'arte:fi~e. TofTolo gli dice di chiamare il Lontra
per inform arlo.

L'attività di intercettazione ha consentito di evidenziare ch e i vantagg i che vengo no


prospettali da CHINAGLIA ed il suo gruppo Il di rdltvo, spaziano dalle utiliti a favore dello
sviluppo nel mondo della. comunicazione delfornult del programma "La Voccdclla Nord",
alla espansione deìla Origina i Fan s, a generici discorsi sul futuro, che, come si e già visto dalle
telefonat e appena proposte, inducono gli uliras a ritenere di poter avere , in seno alla nuova
società, prerogative non certo comuni ai normali tifosi. Questo spinge i quattro indagati a
sopportar e le diffico ltà economiche del momento ed ! spingere co loro che lavorano per loro a
resistere ancora qualche mese, pro mettendo compen si per i ~fedeli~ ed esclusioni per chi si
volesse tirare indietro

• 1117 marzo 2006 , alle ore 14.35.55, dall'utenza 392/0733034 (RIT 111 5), TQFfOLO
Fabrizio chiama Giorgio eHINAGLlA, con il quale avev a interrotto una telefonata
precedente r elativa allo sviluppo della trattativa per l'acquisto della S.S. LAZIO, a parere
di entrambi arrivata agli sgoccioli. CHINAGLIA sottolinea il ruolo fondamentale del
programma "La Voce della Nord". IOFFOLO richiama CHINAGllA_ Q~esl 'ulrJmo gli
.1} du e ' ['importante è che [a radio e lu televiwne vostra deve illUUtre Xlt udeJ.·xa ...
toapito poi ci pensiamo nai con UII pa' tli .•~ se le cose V(lnJ!O iII porto po ~ ti vorrei
raggrupprue un po ' di cose ,..• oapilo .... veden 'li' po' ,.. '. TOFFOLO si mostra
fid~ciaso. Si rivedranno la seraper fa cena.

Il 18 marzo 2006, alle ore 12.57 ,07, dall' utenz.a 3331l!251626 (RIT 1121), ARClVIERl Paolo
chiama DI CO SThfO Guido Carlo, con il quale commenta la situazione venutasl a creare con
la CONSOe in merito all'oper:rto del ('rruppo ChinagIia. Entramb~ inoltre, criticano
l'atteggiamento assuete dall'emittente redicfonica "Radio Radio" . Il medesimo argomento

19
viene trattato da ARCIVIERI e da Giorgio CHINAGLlA che, in compagn ia di DI COSIMO, è
,ubentraro nella convcl'l.8.Zionc:
• . . CHII'ìA&'LlA affermo. '... .<e ,'a il! porto bisognii toglierei le nosrre soddisfazioni dapo
... '. ARCJJIlER f sottolinea "h" FOr'm eflo nO/! facciamo entrare artII. stampa , certe
rodio ... non ti p reoccupare ... oppure, come f aceva ClUGlv'OTTI UnII VlJita, ìef occiamo
paga'e
, .

Il 5 aprile 2006, alle ore 19.58.12, TOFFOLO fabrizio chiama DI COSIMO Guido CaTlo
datl'urcnza 3921073 3D34 (iUT 11 15), con cui conversa in relazione alI' ''peraro dei giornali sti
ed, in generalo, di colo ro che hanno G5taco lato il loro progetto:
.... DJ COSIAfO sottolinea '... ci stiamo muovendo b/'I"!, anche perché il mandato che
Giorgio porterà sarà sper/(U;olan .. '. TOFFOL O si m ostra contento e dice che si
ricorderan no in futuro di I{welli che si sono tirati indietro. DI COSIMO in proposito
afferma '... fac ciamo la una ... qudll/ come ... II/ lista ... nera ... '. TOF FOLO risponde
'' h per} (}rt.lJ ... C "
<: n.
~ ~ tanta ... ,. .

Il 20 aprile 2006, alle ore 15.09.11, LEO'lARDI ì-' imo chiama ALVIII Yuri snll'urenza
392/ 0732497 (FJT 1117) e con lui colloquia in merito allo vicen de socieìaric laziali. In tale
cont esto, LEGNARD! chiede ad AL\rTTI di poterlo incontrare in compagnia di TOFFOLO :
. , Concordano di vedersi ne; prol's imi giorni e LEONARIJl l'o r/olinea '... e ch'lima pure
f'.ab1ftio, rosi ci cO/lllsci~o. .. gliel/}.dic~ gltania mi ha deJIOPietco,cÀ<:.gl.ij4l'ia.:ere-tIe_~, ..
:sia ifl5ieme: io, le e lui... '. ALVlTl conf erma che glielo dirà e LEONARIJI aggiunge '...
capito, così cìmeno poi voìcvo PUTe pula' di' alcune cose de prmpettiva ... '.

Occorre poi sotlolineare eoure [a re lazione degli IRRIDuconu con il grup po


C h inaglia, anco r prima della effettiva reali~zazione del pr ogetto condiviso, abbia già
p ortllto dci va ntaggi di natura «anomiea al "Di rettiva" ed in particolare si fa
riferiDl ~n to :
- alla dezione di denaro, ad opera di DI COSIMO e DI MARZ lANTO}.,'!O, per l'acquisto di
st riscioni finalizzati alla violenta contestazione conordata;
- alla possibilità di avere a disposizione uno studia legale, a titolo gratuito, a cui rivolgersi in
caso di nec<: ssità;
- alla. disponibilità in esdusiva delle dichia raz ion i di Giorl: ia C HINAGLIA, in radio, alla
trasmissione -La voce della Nord",

Con riferimento all' acquisto degl i stdsdon; l'attività di ascolto delle telefonate, ha permesso
di appurare che l' aoquisto degli striscioni con le insegne del SODAliZIO, esposti in Tribuna
Tevere, è stato finanziato da DJ COSIMO Guido Carlo e D I MARZIANTONIQ Fabio,
costituendo, tra l 'altro, motivo di discussione tra i due nel rapporto con gli ullTas, nel
momento in cui le circostanze riferite all'Intera vicenda sono state negativamente influenzate
dai fatti rioon:lucibili all' indagine della Procura di Napoli.
N ell'ortica di isolare i gruppi della tìfoseria facenti capo alla lA."\INACCONE, presidente del
coordinamento Lazio Club Onlus che, come si dirà, è vicina e fedele a Lctito. t uni dislooati
nella Tribuna. Tevere dello stadio Olimpico, il direrti">'/) & gli lRlUDUClBJll si era fatto
promotore dd la nasc ita del SODAU n o , una nuova entità di riferimento per i gruppi di tifosi
del citat o settore dell'impianto sportivo, e ne! contesto dell'intesa il Gruppo CIITNAGLIA,
attraverso il DI COSIMO, ba finanziato i nuovi striscioui che per sostituire con una ennesima
prevaricaz ione violenta qudli della tifbseria legara alla IANNACCONE cosi cercando di
isolare sempre di più il LOTITO.
}.Tale finanziamento si evince dali. telefonale che si riportano.
a.
!~'.
,~ 20
Il 10 marzo 2006, alle ore 1251.56, dall'utenza 39210733034 (RlT . 1115), TOFFOLO
Fabrizio chiama DI COSII'v10 Guido Carlo, commentando COn lui le dichiarazioni rila sciate da
Claudio LOTlTO in merito a Giorgio CHlNAGLIA. In tale cont esto, dopo aver ca mbiato
discorso, DI COSIMO parla a rOFFOLO degli striscio ni:
o IVrFOLO chiama Guida e quest'ultimo gli dice che CHJNAGUAfara de lle dichiarazion i
e reagi rà legalmente aIle parole usate nei suoi confr onti da L0 7TTO. Guido, inoltre,
chiede a lDFFOLO di richiamario ed afferma '... ~ ti do'l'ok p er gli striscioni ... perché,
com~ ho detto, SOno trecento ellro un O e centoci nqua nla un altro e <eltantllci"que gli
altri .... '. Si sa/Ula"o.
Il giorno su ccessivo, allc ore 16.29.2S, tal ~ Antonio chiama TOFFOLO Fabrizio sull'utc rza
392.10733034 (RIT. l t 15) e conversa con 1m in rc!azi''''e all'importo deg li strtscioni ordinati:
o Antonio r:hiama TOFFOLO. Quest'u.ltimo gli chie de l'Impona pa l 'ordina;jone dei 20
.tlùcjon ~ llri.ciani da 10 fil. e da 5 m., così come già rife rito a GuiJ.o, che Illi
' UaceH;vamenle richiamerà. An tonio gli comunica che è sua in/anziane di parlare Con
una persona J" lla polispvrtiva a cui vorrà proporre un nuOVO progetto.
n 12 marro 2006, alle ore 23.11.55, dall\>te nza 392/0133034 {RH 11 15}, TOnOLO
f abr i7jo telefona a DI COSL\10 Guido CarlQ cbiedenoogji un giudizio sul suo intervento ad
U rul trasmissione televisiva. Concordando di vedersi li g iorno dopo, DI COSIMO cita la
que stione degli striscicni .
o TOFFOLO chiama Guido e gli chiede un giudizio sul <uo }nterwnio alla Imsmission e 'Goa l
di Nolle '. Concordano di vedersi la maltina JUCç~s.<7va e Guidi! lo.rassitJuro'Sllf-·'''- ·' '
'discÒri(J'dei;li s trìsd on i ... .- -
Il 26 marzo 2006. alle ore 14.46.29, PISCITELLI Fab rizio colloquia con T OFFOLO Fabrizio
sull'utenz a 392/07 33034 (RIT. 1115) ed il dialogo verte su qua nto sta accadendo, in quel
momento allo stad io OlimpÌçO, dove è io. programma la partitaIAZIOI&4MPDORIA
• ... PISCITElLI dice a TOFFOLO di aver rice vuto fa telefonata di liJ1e Aldo che gli
aVlNa.faft(} cenno agli .•lrisdoni dei gml'pi presenti nella Tribuna Tevere dello stndio ed
in proposito fo al'el'a rllSsku.rtJ1o eh... si fr atta."" di u.n 'injziauwr legata a loro. ...
Al le ore 16.26 dello stesso giorno, sempre sull'utenza 392/0733034 (RIT. 1115), TOFFOLO
Fabrizi o ricev e la telefonata di un giornalista che è allo stadio Olimpico ad assistere alla gara
della com pagine l aziale:
o Un interlocu fore maschile, un giornalista presen te allo stadio, riferisce a lOJ<FOW del
clima che s i sta vivendo sugli !ip alti e delle iniziative di WlJTO per non far entrare
CH1NAGLIA. TOFFOLO, in relazione ad una dom anda dell'interlocufore, gli dice '... fi,
è una naova IlSfociozione .... '. L 'ìmerìocutore gli fa l 'elenco degli stmcirmide1 gruppi
che ved;e (Ildr in Trì buna TeI'eI"e) ~ diu '... p raticamente /Wn c'è più l'ONLUS (ndr i
c1l11J riferiti a Teresa l4NNA CCONE), qllella roba lì '. TOFFOWafferma "'M la
sCI1J1SiatrW noi, la scunsiumo ... lei perché è riconosciuta dal buffone .... '. Aggiu.ng e.
inoltre, che bisogna dare spazio a queslo nuova associazione e per questo lo metter à in
contano con Antonio. Si risentiranno.
Il 27 marzo 2006, alle ore 20.20.56, CUOMO Francesco, ultra.~ laziale appartenente al
disciolto gruppo Banda de Noanm, chiama TOFfOLO Fabrizio sull'utenza 392'0733034
(RlT 1115) e co n lui conversa in merito al rientro allo stadio di numerosi lifol i biancccelcati
già sottoposti alla misura del divieto d'accesso allo stadio. In tale cont esto, riferisce a
TOFFOLO le novità, legate ai gruppi, che aveva notato sugli ~p~lti in occasione della gara
disputatasi il giorno prima'
• . CUOMO gli fa riferimento, ìnoltre, ai UUQvi club raew lt i sotto la sigla 'Sodalizio' ed
auspica ch e si facciano da pane gli altri TOFFQW, in proposito, afferma '.,. credo
di si, intanto, vojio di' M' quella putta na della L\.l"rnACCO'iE è stata smasch erata M"
Vlll be', poi do po t e spiego .•.' ..

2J
n 1S aprile 2006, alle ore 17.20AI, sull'u!cnza 334/14373 17 (RH 1660), DJ
MARZI ANT ONI O Fabio chiama DI COSLM:O Guido Carlo e COn lui commenta quanto è
accaduto allo st adio Olimpico quel giorno, dura nte la partita LAZIO ILIVORNO:
• .DI J1ARZIANTONIO riferisce a DI COSIMO '... oggi ci stavano altri .•tri.doni nostri
eh
. 0 0 . 0 'DI COSIMO ride e rico~dll a DI JfARZlA.lYTONlO che gli aveva detto chI':
'.

.<a'ebbero aumentati. DI MARZIAN1'ONIO afferma '.•. allora BUCa ONI me f u ... chI':
belli qu egli strisciolli .0. gli Iw fatto ... Ii ha pagati io COli DI COSIMO ... '..
Il 7 magg io 2006, alle ore 18,54.53, dall'utenza 39210733034 (RlT 1115), TOFFOLO
Fabrizio chiama ta le Marco a cui riferisce Come è andata la !rasfe"a di Ascoli. la tale cont esto
gli spiega l'.si ,t.TILa degli striscioni COn la dicituraSODALJnO:
• TOFFOLO chiama Marco e con lui parla della trasferta ad Ascoli.
fOFfOLO chiede a Marco se ,<i sono J""titi i cori cnntro LOTJTO. Marco risponde
negativamente
TOFFOLO Spiegll a Mllrco che lo. sigla 'SODALIZIO' che eompan sugli striscioni è quella
dei Lm io Club numi (/lfir quelli ",i ncalali dal/a IAM""ACCO:VE).
TOFFOLO racconta a Marco •... ad uno me so' sbagliato striscione, gliel'ho lel'fl1O ... dice,
ma perché me lo stai fl leva' ... perché te al/o seiapero'stavi dentro .. ma mica <7'0 io, era il
0

club ... cfub o non club ..• embe ', ma non è questa il club ... dice, no quetio è sempre quer
no1tU' dei paese però non ~ il c/'Ib qll<'!10 là va b ~ ' scusa .,. '. Ridono. Proseguono", parlare
d'

della tra.Verta.
n 13 lIlaggio 200 6, alle o re 13.17.23, daìl'utenza 3)4/1437317. Di COSIMD•.Buido.Carlo.• " .
telefo'na 'à(1' ARcIVIEiU Paolo, criticando con lui l' atteggiamento n, sunto, in quel periodo, da
DI MARZIANTONIO Fabio:
• . .DI COSIMO prosegue '... anehe pac!lé tra pll1"entesi, quando ha d!!tlo che Iw dato i lO
mila euro por f atto degli striscion; e questo qui .,. ;0 mi Si) gu artloW i conti qua ...
t'assegno che ha f otto lui è di 6 mila euro, pen hi era metJ.pa uno perehé so costati
o"

,.. i ~triscinni n on "" c(!Stati 6 mila euro ... Tui forse dimentiea DI MARZIA NTO,\70,
nOli S0 1UJ i .m.cioni ... qUandb ahbialtW f atto ili tipograf w. ... '. ARClTIERI lo
interrompe e dice 'o.. ma ' nfutti io de questa cosa qua ncafU'ht, cioè, ncanch~ sa .••'. DI
COS1lJ10 proscgue dicendo •..• no, che abbiam o. fatio LAZIO/JUVENIVS ... che
abbialtW rklto una mano ,., "
Lo stesso gicrto, alle ore 13A5.Il, DI COSIMO Guido Carlo, daìl'utenza 334/ 1437317,
chisma L EONARDI Pietro cd anche a lui riferisce le crit iche concernenti il comportamento di
DI MARZrA..òfIONIO Fabio:
• Pietro LEONA RD! chiama DI COSIMO e questi gli parla della vicenda deljirWJtiamento
per il fratello.
DJ COSL!WO gli dice '... poi oggi... ti volevo avvisare... hoparlato a lungo con Giorgio ..
che essendo che qui gil avvOcati si 80110 divisi, nel senso ogtrUlIO deve guardare ... fin o a
mercoìedi curare certi interessi ... no ... per-quello che è IrJccesso •.. Jw detto di pariare in
radio. di dire che lui rh questo momento è come se non non può parlare di nulla ...
quando torna a Roma farà anche il nome della società chiuso il discorso ho delta a
Giorgio ... aM:he perché, questa mattina, e'è stata una cosa non tanto carina da parle di
DJ M4RZJANTONI0 ... in questi giorni DI MARZIANTONIO sembra dw voleva parlare
con gli avvocati di Giorgio. . e loro rWn .'<i1nno rroìla ... (parula incomprensibile) di muto,
di mdla ... pensava che non cìfosse nuita in lutto questo discorso ,•• ed hflini:;iataamette
IIn po' ili d=ia parlando con Paolo ARCIV1ER/, turi, con TOFFOLO 0 0'no ,•.
perlando di tante alire case, anche l soldi che lui ha dofq "u na mano agli ultras per
meuere gli striscioni .,. 110, ma miro è fin ita ... tifinisco scusa ... COSe nrIrlnoli, una da
una IrUJ.no lo pui) darlu. no ... e poi dicemw che lui ha doro di più che qualche cresta
fone l'h ofanaìo ... no ... ·. .
La circostanza legata al fatto che al direttivo degl,IRRIDUCIBIll era stata dala la possjbilità
di u<ufruire gratuita mente de lle prestazioni degli avvocati P ER UGlNI Diego e
BliTTAGUESE soaìa. nasce dall' ascolto di al~une conversazioni di DI COSillO Gu,do
Carlo, riferite al momento nel quale il oosiddwo Gruppo Chinagba entra in contra.'<lo con i
citati avvocati, in ragione di una vicenda i cui particolar i saranno illustrati in seguito.
TI 5 aprile 2006, alle ore 00.51.59, dall'utenza 33 4/1437317 (RIT 1660), DI COSTh.-IO Guido
Carlo, che aveva da poco termina10 una cena alla quale era prese~te TOFFOLO Fabrizio e gl i
altri ultras, chiama LEONARDI Pietro a cui racc onta dei probl emi sorti con gli avvocati
PERUGJNI e BATTAGLIESE:
• DI COSlMO chiama Pietro IEONARDJ a cui riferisce ho finito la cena con
l OFFOLO, gil ultras ... fiO . . , Paolo e tutto quanto ,., dove abbiamo fatto una strategia di
essere tra/l({llilli e di andare avanti senza prohlemi ... nu. , p oi, ti ricordi quegli 11VViJCati
che ne pnl[No .. no? ... quellafamara Sonia .. nO .. quc ìfomoso studio fegaie che volevo
derwnciare perché è lo .<tudio tk .,. non le ne ho parlato? ... '. LEONARDJ risponde
negativamente. DJ COSlMO prosegue '. .. è lu ~1udio che ho presentato /fIi ultra~ per
di[cnderfi ..,', LEONA1?J)1 rihadi.<ee che "n n ne era a ronoscenoa. DJ COSJhfO prosegue
'... quesw qui si era messo d'a ccorda , questo è d'acc<Jfdo con r OTlTO di m~lIerci l'uno
coniro l'alrro ... ', JE ONARDJ chiede magòriorl <Rifagli. DI COSIMO pr osegue '... è uno
srndia che si chiama .,. questo è uno studio che lo ho cO/1OSl;iuw perché il fidnnoaw di
questo avvocato donna, è medico della Berretti (m:ir squadra giovanile) della LAZIO _ no
.,. che io gli IlO presentato gli ultro.. per .... perqulJ1unque co~a, grjlris ,,0 .•. ora, !Jel
jriIttempo hO portato qualche cliente in questo 'periodo ... po;: co,,-]j1:iUhTQ],io.-- - '
Giuseppe, abbiamo scoperto che questi gestivtll10 i clienti 1m po' sirani ... facevano un po'
di truffe, capUo? ... qumuio io gli ho delta chiara e tondo a loro, hanno cercato un
pochetlino di meUenni ... chiamando, lino per uno, persone che gli avevo presentato,
parlando male uno COn l'altro ... sembra che gli uìtms l'hanno capito ed abbiano fatto
unica barriera ... no n . poi ho chiamato anche a Fabio .', Fabio, anche a le ti harmo
chiamato? ... si, si ... perché questi l'ha contai/alo LOl ITO ... cosi, così ... '. DJ COSIMO
dice, a LEONARDI di aver rimprCJl'erato Fabio (ndr DI MARZ1ANTONIO) per non
averglielo fauo sapere subito. DI COSIMO aggiunge in riferimento alla telefonaia con
Fabio •.... questo studio legale ~ Jlato presentalO per difenàere gli ullraS. que5ri H

mandano ti mandano a fancuio perché sono d'accordo con me ... basta n,,? ... poi, se
conlatlano l! te o agli amici llmm per metterci uno ClJntro l'aitro bisognI! fagliargli la
tC$/tJ 'H'. ,

n 13 aprile 2006, alle ore 12.45 .27, sull'utenza 33 411437317 (RIT 1660), DI COSIMO Guido
Carlo riceve una telefonata da t ale Marco che, dalla conver-sazione, si capi sce è legato
sentimentalmente all'avvocato Soma BATTAGLlESE. DI COSIMO gli racconta i motivi
delle divergenze con Sonia e con l'avvocato PERUGINl, sottolineando i contatti professionali
che, attraveno di lui, i lega li avevano intrapreso:
• ., '... Ii spiego ... perché con Sonia ... le ha presentato a Sonia lilla persono. .,. no ... pe r
problema ... questa è venuta e l'ha pagata ... 1500 euro ... no ..• un amico mio che era
nelle ftname ... no ... e gli ho portato clienti no .., poi mi Ul!rl'U chic:lilo all'epoca i
rap[Wro con gli uftras e giieli ho portati .,. poi PERUGlA7 mi disse ... mQ, sai, questi
bi"ogna pagarli '.• gli ho detto, IlO " . guarrla PERUGlNI, Diego ... con Soltia sono
rimasto d'=ordo ehe gli dai una 1IUl1W atksw, poi u loro hanllO problemi diversi .
ah. ma io questo 11071 lo sapevo ... be',prima di dirmelo mettiti d'accor.w ... e Jt)' due ... ' .
Nel rapporto con il cosiddetto Gruppo Chinaglia, infine, gli 1RR1DUCilllll chiedono e
riescono ad ottenere, attraverso DI COSIMO Guid o Carlo e BELLANTONIO Giu~ppe,

23
\

l
l'esclusiva delle dichiarazioni dell'ex cald at ore latial. pcr il pro gra mma r... dioFonico "La
VOCI' della No rd", strumento comuni cat ivo essenziale per l'e siste nza stessa del gruppo "/17as.
11 vmta ggiO di un' esclu siva del genere, c hi3l1lmente, va rapportato al periodo iemporale in
esame, ìaddcv e le parole i ii anteprima di CHfNAGLlA avrebbero costituilo il cosiddello
scoop giornalistico di prestigio per qualsiasi emittente radio-televisiva, in un contesto nel
quale ogni tifoso la.z.i ale era in spasmodica attesa di conoscere le novità sul iùturo della società
biancoceleste dalla viva voce del protagonista della possibile trattativa COn LOTlTO.
Il 15 aprile 2006, alle ore 1840.43, sllll' utenza 334/1437317 (RH 1660), Giorgio
CHIN AGUA c hiama DI COS ]),.10 Gu ido Carlo , al quale domanda !e novità di quel giorno. In
tale contesto, DI COSIMO raccomanda J CHINAGLlA di concedere l'esclus iva degli
int ervent i mdiofonici alla trasmissione dei tifo, i
CJllNAGUA (h iede a DI COSiUO u le p ersone 5OlIO rim,me cOlllt'nle dci slIoi im' rvenn
radtofonici e DI C0 5!'vfO glid(J confe nna AI riguardo, Di COSIH O affenna '... poi "II"
cosa impon"tlre ._, c'era TOFFOLO ... ecco, poi intanto l finit o q.. e,6 ài,~orsì qua ... ogni
volta che uno Wl in radio ... ilO .. • prima illlen'eniamv s'jlla radio foro ... che c'hQlIno
l'esc!u.,iva e poi _,ugli altri CHi.vAG11~ .,ottolinea ,he tlIli .,ituQ<.ùJni ."no gestire d"
BELlA,\70 .'dO

Il 18 aprile 2006, aJle ore 12, 5 ~ , G 1 , TOFfOLO fabrizio chia:na BELL A'{lONIO Giu,epp"
sull'utenza 348i4Gll2 526 fRIT 1661) e gli ra presente la "'J contrarietà in ord ine al [atlCl che
gli interventi radioforici dì Ginrgio CHINAGLIA non pn vdeg ino _1a U'l,Swissione degli- _
lRRlDUClBIll. BELLANrONIO si giustifica con . TOFFOLO c gli fornisce delle
rassicorazionì in la! senso'
• Fabrizio JOPFOLO chiama BELLANTON10 e gli dice '.... ti volevo dire due cose
Giuseppe ... dunque, U lm se polm awisare Giorgio ... ti spiego io ... 'Iuand·era7 ...
venerdì, Cerc aVO di contntlnn Giorgio per un intervento in raàio solameJ1/e che 1':1,{!
inrervenulo fa innltina prima da CARLEITI, il pomeriggio addirittura stava in dirdla
COn CAPODAGUO ch~, trtl i'altro, stava con ORSINI iÙJ1 Messaggero ed io oon l'ho
potJlwfare intervenire ed oJ!ajine /'ho farto intervenire il giorno dopo parlando di cose
CM lui aveva parìaio il giorno pritml in rdtre radio ... è chiaro che sono radio che si
sono comportate bene in questa .'drui!Zione, però, sinceramente, arrivare dopo 1111
CARLEITlo dopo un CAPOD.AGUO .... me SUJCCÙIIl1, po' aiaanw ... maguri Giorgio
non. lo su ...•'. BElLANTONID si giustifica dicendo che, 5010 pe r moti"i organizzativi.
loro non sano <tati i primi (ld oJpitare Iìrnervento di Giorgio. JOFFOLO prosegue
dicendo ~ .. si, però se a Giorgio si avvisa ... perchi comunque a Giorgio poi lo
chiamano ... 10 chiama CAR1EITT, lo chiama Franco C4P0DAGUO, milTantWto le
amicizit, ripelo, sono radio che 'comunque si IWno compon ate bene w /dro .•• però,
ItUlgari Giorgio•.• awisate .•. Giorgio guanla che se ti chiamn qualcM TiUliomagari se
tu devi intenoenire per dire rkIle cose innovath>e, nuove diciamo, falle prima COn la
radio nostra diciamo •.. ' _.
Lo stesso g a mo, alle ore 13.27_39, daìl'utenza 34814002526 (RIT 1661), BEILANTOmO
Giuseppe, che è in compagnia di DI COSIMO Guido Carlo, si mette subit o in contatto con
Giorgio CHINAGUA, a cu i raccomanda di privilegiare gli ir.terventi radlofonìci nel
programma riconducibile agli uaras:
CHINAGLIA chiama BELLANTONIO il gli chiede se lo avesse chiamalo in precedenza.
BELlANTONlO risponde affermativamente e dice a CHLVAGUA (testuale) '•.• mi dicl!l'Q
TOFFDLO di fare appello alla tua sensibilità perché qualch~ cosa in più clu dici la dici
alfa rruJW loro ... con Gianluca, piultosw du non con gri altri .•• '. CHINAGllA si giustifica
dicendo che non può e.~wre scortese e BELlANTONlO aggiunge •... la cosa più grossa
Giorgio ~ che tu devi cercare sempre ... vorrei tanto dirlo questo //Ome, spero di p<!l1Jrvelo
dire, ma chissà se polTò dirvelo ... '. CHINAGUA conjenna di essersi comportato in tal senso.

24
BEL IANTONIO aggiunge '... perché se no stanno all'aeroporto casi ... tllrli che ci aspettano
con il bighellO de carla e lo penna pcr scrive sto nome .. '. Clf1NAGUA ribadi,ce che ha
mantenuto una linea assolutamente tranquilla.
Cinque minuti dopo la telefonata con CHINAGLi<\, alle Or~ 13.3256, dall'u tenza
348/4002526 (RlT 1661), BELLAi'l TOl'."IO Giuseppe seme la necessiti di awertire
immediatamente TOfFOLO Fabrizio in merito &lla questione degli interventi radlofonici
del!' ex calciatore laziale:
.nELIA"ITONIO chiama TOFFOLO e In avvisa di aver detto u CHI NAGLlA che le
dichiarazioni vanno n'lasciate (te.<tua/e) '.... primo. a voi epoi agli allri ... "

.....•
••

25
03. n. GRUPI'O CHfNAGLlA

Come ampiamente ant icipato aCcanlO ed in concorso OOn il direttivo degli IRRIDUCIBill
o pera un g ruppo cbe ruor a intorn o al personaggio - simbolo. utiliz zate per una graOlde quanto
dubbia operazi one di investimento di denaro messo Il disposizione dal DlA.." lA attraverso
canali tutt'altro che lr asparenti, Giorgio CHINAGLlA., vecchio campione della Lazio.
Di questo gru ppo fanno ç.ertamen!e parte, alla luce delle co nversaz io ni intercettate e della
documentazione acqui,;ita, i seguenti soggetti:

l) DI COSIM'O Guido Calio


è l~ pe r~w na che ha organizz, to e. ~e<l i t o , >,<'1 conto e ' Il :n, ,,,,o'1 J ' D IA'\'.-\ Gn;;e? pe. lutii ~) I
al pelli lega( i a~ ","(eSto ,"o r>0rn i co- ~'nar.na,i ,} ~ e i lJ "Kc"cl,,- ~ naIiLL.'lI; ad oncncre i' :ngi Il slG
proE It<> e<.o nGm c o in d, nn~ d, Claud Lo tOTlT O I contani Ln pa rol,. ira gli altri. h, nno
rigu a:r dalO CHINAGLlA Giorgio , rlELL Ac"lTO:-10 Giuseppe e ZOLT AN Szilvas
Attra vers o la ,ua f,gw 3 sono passati tutTi i contatti che hanno consotìd ato l'c s" lenza l!, un
gruppo di persone il cui , copo era quello di pon are Claudio tOn TO ad abbanri"n,re la
propriel';' dell" scci era iazra'e. In particola re, 5; fa riferimento ai legami con TOFFOL O
ra1:> rizio, ARC I\1fRf Paolo, q;]a1i rappr esentati del direll;vo degli !niducibili, attraverso cui
si dipanavano i successivi co ntatti con AL Vl'I'I Yuri e PISCITELLI F abrizio
Co n l'aioto di 13ELl.ANfOM O Giu,eppe e (J-U};'A GLI A Giorgin, ha agevOlalO il ra;,pon o
con gli iJ!:ras fornen do , ~i n:ede, imi, utilità immedi ate e prumcn endo . agli $ssi fìnuri.,...
vama ggi d,II 'avvent o dell' ipotizzal<l nuova prop rielà, cosi da creare unO ,ti molo maggiore
cellazione fin,lizzata ad allontanare il presidente LOTIT O dal vertice SOCielmO.
Dr COSIMO Guido Carlo, BELLANTO~10 Giuseppe , Giorgio CHINAGLIA od, in cena
mi:;ura, DI :MARZIAc"ITONlO Fabio e LEONARD I Pietro, non si sono limitati a fornire al
direttivo degli Irriducibili utilità immediate, tutto sommato piuttosto mode-te, ma, nell'amb ito
di discorsi il più ampio respiro, riconducibili all'avvento del nuovo soggetto scceterìo, hanno
lasciato intraved~e agli uìtras un futuro n~l quale il ruolo di TOFfOL O Fabrizio,
ARCIVJER1 Paolo, ALVI11 Yuri e prSCITE LU Fabrizio, sarebbe stato di primo piano e
questo, certamenre, avrebbe comportalo grosse entrate economiche, incarichi di prestigio, e,
certamente, un consegu~nte ntiglioram~nto delle rispettive attività commerciali che come si è
dello prima versano in un momento di grave difficoltà, che gli lrrtducibtli co llega n.o alla
gestione del presidente LO nTO.
Tutto ciò ha costituito per gli Irriduciidli un ulteriore stimo lo a proseguire la battaglia contro
il presidente Cl aud io LOTITO, r afforzando nel direttillCJ!lI consapevolezza sulpotere detenuto
dagli ultras.
le due ent ità, costituite da un lato da DI COSfMO Guido Carlo, BElLANIO},'IO Giuseppe e
Giorgio CHINAGLI/\, conii supporto di DI MARZIANTO-mO Fabio e LEONAROI Pietro e
dall'altro da TOFFOLO Fabrizio, ARCIVIERI Paolo , PfS CITELLI Fabrizio ed ALVlTI Yuri,
entrambe partecipi al progetto comune finalizzato a costringere il presidente laziale Claudio
LOTITO ad intavolare la trattativa con il soggetto imprenditoriale rappresentato da Giorgio
CHINAGUA, hanno fatto uso del potere di intimidazione degli ultras per tentare di
Tllggiungere lo sc opo prefissato. si è prodigato per stimolare l' azione intlmidatorìa delegata
agl i IRRIDUCIBILI, che della fo rza intimithtoria ha fatto un veicolo ut ile a conquistare quel
ruolo di predominanza in ogni contesto dell'ambi ente laziale, pubblic-amente riconosciutogli;
azione innescata dai quotidiani rapporti dei tre con una pane del direttivo degli Irriducibili -
segnatemente con TOFfOLO Fabrizio ed ARCIVIERl Paolo. In questo contesto, come
meg lio si dirà in seguito, si vedrà che a generici inviti alla critica ed alla contestazione, si
aggiunge, la preventiva pianifiCllZione di azioni di vario gen~e, comprese vere e proprie
intimidazioni ed azioni dai connot ati violenti
2) l:IELLA NTONlO Gi us ep p ~
è la persona che ha mancato DI COSIMO Guido Carlo nel comple sse delle atttvrta
flnadzzate ad ottenere l' ingiusto profitto economico in danno di Claudio LOTJTO, in primo
luo go, prod iga~dnsi nel rcperire la società fiduciaria (TJr./JONE FIDUCIAP.IA ITAUANA di
Milano. reperita tramite ZUIANI Pierinc che si era rivolto ad AROSIO Federico, che lo ha
messo io contatlo con tale GlUSSO , responsabile dell'area pianificazio ne fiscale della
fiduci aria) da utilLuare nello sviluppo del progetto econo mico-finanziario; celato dietro il suo
ruolo di po rtavoce di Giurgio CIITNAGLlA, ha reruto i contatti con il mondo
dell'inrormazlo ne; con l'ai uto di DI COSIMO Guido Carlo e ClrDlAGLIA Giorgio, ha
agevolato il rapporto con g li urlW5 [Ofll COOO, ai mcdcs:mi, u:;li:à im m ed iat e e pfo m~tte ndo ,
"gli stessi. futuri \ ~ r.: ,~ g g' ., ,,:l 'a \·venlO J d l' ip(}llLZJla ,, :; (.,.C~ ;" Toprc 'j" cosi da ," CJ ' ~ li no
\t "r,~ I " ","" g.")'C "~ll ',z,o "" tì naliLZl la ad .Iil("'tan,,r<> J ~r~ , , ~~ m ~ LOT rr o dal vertice

Im L ~m e a DI COSl....10 ~ CHb"\G llA li io pro dipfo pcr stimolare l azione lnnmidaron a


d e l~gata agli lIWDUClBi U. c("ne SDpra delineata
3 ) CHL",,' AG Ll\ G; org io
op era in srreno comatto <con DI COSIMO Guido Carlo per q~ilJlto conc~ ,ne t uni gli a spet ti
legati JI c[\nt~sto eccnomico-frnanziario della "iceooa, finaliuat i ad lJlten~re l' inglt15to
pl'Ofitlo economico m dme.o di C1~ (}dio LOTlTO, in panlcclare. prestandosi a lasciare a DI
CO Sf:>.fO S1~"o ddl~ d OGcrn~r,lazionc firmata iII Nunw
Favorito dal suo passale prestig ioso J; giocato,e deila I "zio ~ dal .' ~o ral'p orto pn,:~cgi~lq_.
COn gli I m duci blli, con l'aiuto di DI COSIMO Guido Carlo e BEil.A.'ITO}.10, ha agevol"to
il ra ppotto cun gli uilTas fome ado , ai medesim~ utilità imm ediat e e pmmettendo futu ri
vantaggi dall'avvento ddl' ipotizz ata nuova propn~ta, così da crear e urio stimolo maggiore
nell ' azione finalizz ata ad allontanare il presidente LOTITO dal vertice socìetari o.
sieme a DI COSIMO e BELLANTONIO ha procurato immediate utilità e pmme=
importanti vlUTtaggi qualo ra l' operazione fosse andata in porto agli esponenti del direttivo
degli IRRIDUCIBIIl sopra indicati, chiedendo in cambio interventi co ntro i soggetti ritenuti
I\vver~ari. Pur a conoscenza de l ruolo del DIANA qu ale finanzi atore della operazione ha
sempre indicato altri soggett i per occultare la verità

4) ZOLTAN SZLIVA S
è la persona che il 12 novembre 2005, sempre per coolo del DIANA ed in combutta con gli
altri esponenti del gruppo. oonforisce agli avvocati Rina IZZO, Franc esco Maria GRAZIANO
e Va lerio GIORGI un incarico profes sionale d, consulenza ed essistersa legale, firmato dalle
parti, cc n lo scopo di as~istere il committente oell'instaurazione di una trattativa finalizzata
a ll'acquisizi one dell'intere pacchetto azionario, in possesso di Roberto MEZZAROl>1A. della
s.s. LAZIO s.p.a
Tramite detto studia legale ha inviato una lettera/ fax alla Lazio Events s.r.l. con la richiesta di
un incontro con il legale rappre sentate
Il 21 mano 2006 ha sottoscritto con DI COSIMO Guido Carlo una scrittura privata, in lingua
ung herese ed italiana, in cui si afferma che DI COSIM:O Guido Carlo ha concesso a Szlivas
Z OLTAN un prestito di 6 milioni di curo, per uo periodo minimo di 20 amlÌ, con llna
maratona di \I) anni; che [] prestito preved~ che Szlivas ZOLTA:~, con il consenso di DI
COS'IMO Guido Carlo, investa la wmma in varie società che svolgono la loro attività nel
ramo alimentar e e nel caldo
- rn occasione di un incontro al Circ olo Canottieri Lario a cui ha partecipato, insieme a D !
COSIMO Guido Carlo, Di :l>1ARZIANfONIO Fabio, Danie la FINI, ha illustrato quale fosse il

U gruppo farmaceutico inter essato all'acquisto della S.S, LAZro, fornendo, altresì, indicazioni
sulla sua persona

27
E' il soggetto che s i pre~enta e viene pr",entato come colui che avrebbe contattato
CHINAGLIA prima della conferenza stam pa di ottobre 2005 per conto della Banca
Investment di Budapest
Lo lOLTAN in realt à op ero. da anni per conto del DiANA, la cui co nosce nza è condivisa COn
lutti gli appa rtenenti al "gruppo" in esame, da annllc,gati al DlAl'lA.

.'\ h li sogg eai sono co llegati Bruoo [ RRJCO ed il DL-\."<A veri acquirenti, d a co, l<'ro va
199 'Ur.t o un e,teso gTUppo di persone èhe haono .1 ~ e, l , CO,: prosr a", ma iieI Cr"i 'f'C" ( 'h"''',d hl
: " n Il p""pm,, 'a di \' ,m"~g: ~L('O()m!c ' [' l !c '~ L: ,1:, I F O'.:.-\RDl 1""11 0 ., D I
\1.\1\.1 L-\.'\TO '>'10 F ,l):.i"

·" Ha ,ndn';j unic:lc di tutti c."c>li \O&~F' si C pcrv cmm ali-" ilO deile ' Ild~.g ;m che dopo
aver e . cceTlato se eff"t:i "-lm e nl ~ \'t~iS\ e condona e da chi • come piu volle ò e~~nC la1Cl dal
presiden te della S S LAZ!O Clauj io LOnl0 . " n' arti...i ta illega le nei sUl'i confront i.
c", aa eri7.lat ,,-~i per, w memll, eswlSlvi e finalizzata a cond izio nare la cession e d<-11a soçi eta,
si s allO rivolte ~Ila i,Je r,t iti caz;oc.e degli appanenen\i al gruPt'0 che !ale azione stava
conducendo con l'appogg io del capi degf TRPJDCClBTU
La necessità di ta le sviluppo delle mdagmi sorgeva dalla circoS:JJlL.a che ia reale esistenza e
coflSlSte:ua del gruppo inte ressato ad ac.1l.Jistare quo te della 5 5, LAZIO >.p.Lnonvenisse
mai palesata pubblicament e ed ufficialmente dal portavoc~ CHINAGLI,\; pii! esattamente
C<Bt ui aveva indicato il nominativo delle società m'- eres.<:ate a detto acql1isto, lc quali, al
co nt rario, avevano smentito quall ,asi loro interesse all'affare.
Nd corso del] ' attivit~ di intercettuione telefonica io cos i pres to emer so il molo di primo piano
svolto nell'intera vicenda da DI COSlMO Gu ido Carlo e da BELLM'TOl\'lO Giuseppe,
soggetti che da anni risultano inseriti appieno nell'ambi ente del calcio anche se con
riferimento a squadre miuor i.
In un secondo momento, a seguito della perquisizione domiciliare e segllita dalla Guardia di
Fìn allZl di M ondr agone su decreto della DDA della Pro Cllfa della Repubblica di Napoli nei
co nfronti di DI COSIMO, S OI\O stati acquisiti documenti comprovanti l'esistenza di soggettl
collegati al CHINAGLIA e int eressati all'acquisto delle azio ni della Lazio , ma assolutamente
non corrispo ndenti a que lli dal lo stesso dichiarati ufficialm ente e p.lbblicamentc .
Circostanz a questa che, collegata con l'oggettiva constat azione dell'anomala oscillazione del
valore dei titoli della Lazio s. p.a., società quotata in borsa, induceva la CONSOB ad effettuare
un 'attività informativa. In tale contesto venivano sentiti, tra gli altri, anche CHINAGLlA,
LOTITO e gli avvocati dello studio legale rzz o - GRAZIANO - GIORGI che si erano
interessati della question e legale volta all'acquisto delle quote azionarie e venivano attivati
co ntatti con l'Auto rità di vigilanza ungherese, P aese o ve aveva sede la società. interessata
all'acqui sto, a detta di CHINAGLIA
Sempre dalla medesima. attività investigativa emergevano elerncati ulteriori che, oltre a
corroborare la sussistenza dci reati già accertati IId con o della presente indagine,
consent ivano di inquadrare 1'artivilà volta alla conclusione del!' operazione finanziaria t esa ad
acquisire il pacchetto azionario di maggioranza della Lazio s.p.a. come attività illegale. il
capitale da investire nell 'o perazione risultava effet tivame nte esistente in Ungheri a e nella
disponibilità di I.m cittadino ungherese, ZOLTAN Slivas, che aveva dato incarico allo studio
legale sopra citato di concludere l' affare.
In realtà, però, come em erso dagli atti inviati dalla Procura della Repubblica di Napoli, lo.
somma, di importo considerevole, circa 24 milioni di euro, era da ricondurre a DIANA
Giuseppe il qual e si avvaleva, come in passa!o, dell'attivit à svolt a da DI COSIMO e

28
BEU,ANTO NlO cile da lungo tempo si muovevano nell'ambiente sportivo, interessandos i
delle so rti societari e di diverse società calmtiche,
L' int eresse del DIANA all' impiego di denaro con la società bian coceleste era attestato
direttamente anc he da LOT1TO, che in pas.,alO aveva ticevurn dallo stesso l'offerta di
sponsorirl.1lrc la squad ra con Una somma , due milioni di euro. che il DIANA avrebbe ve rsato
in coraantl.

In tal e contesto e ne l co rso di tun a l' indagine nt COSI!\-IO Guido Cado è tisuhato essere il
vero pun:o di rifenm ento di tUTI e le persone co involte nella vlC~nJ d, ,i a ~i Ten am e m e
attrav erso i cun1J:ti con DrU .·\:\ TO"IO, CHT:\.\G LI -\ . ZO LT,'\,'-< DL, X :" ERR ICO.
To r r OL O "d ,->, RCl \ 'IEltl , he rndircut mcntc c,-'rr ~ per ~I SC IT E ! LI c'd .\ L\ TT L Ic ~ J ll "
TOF f O I.O d .-\ f{Cl \ 'IERI e d,l ] '1UJll r " e \ e ·.-' n ~ i. nc' l ill~
Da a!cun. COIlHr>Hiolli l~l ,rnn lc h • . i fi f~lli. t mcr g' com , gli indagali "0" overa" u o
isolal a m' !1 le ma co me ~ruppo e CO"" nrl !:ruppo .-. n isser" coo"ogliat. le ~rop rìe
energ,e.

• Il 5 epn!e ~ C{J" . alle ore o-J 2S I~ ",lI' Ule!1n 3 3 ~il U73 i i (1{lT 1660) rn U'Cl a DJ
COSr.-1 0 Guido Carlo, cosmi viene comanato da F abio DI MARZIAN TONJO e
l' argùJneoto della lelefo nala " riferilG Jl falto cbe due avvocati, ai quali il gruppo di
perSQ r.e dì çu i si parla si era ","oito in preced enza, slal'ano l emand o di scre ditare la figu ra
del DJ COS~fO agli occhi di DI \ lARZIA."fT O:-'lO e degli stessi ~1(r.P"JP)'FOl,O_ <&...~
AJtC IVLEJtl DJ A1ARZiANTO!l70 rifer;oce a DI COS:'!o.·f() che LOnTO lo h" fa //l)
avI'icinare SICl da COLli nA che dagli a\Vocall ed In proposito Dl .HARZIA1'-.70 .'iIO dICe
'... io Guido degli a vvocati nOn l'ho dello niente p etehi non c'ho mai creduto ad una cosa
del genere . . '. DI COSIMO n<ronde '.•. .•i, hm ragione ... però bisogna par/arne Ira di
noi, perché anch e Fabriuo e gli altri adesso li prendono a sganllSsoni questi legali
perché hanno penwJJIJ cl", sono tll-tti coglioni .•. capi.ci v n.o? ... e se mm sanno duve
attaccarsi, nUora cercano di, di, (parola j"compremibile) da noi e siamo tutti quanti
contro ."..1 ... e, un gruppo nostro, ,orte ... .
•. , $;'
U1II.. 001

Il medesimo argom ento viene riprop o!l1o dal DI COSIMO, ne l cor so di una telefonata con
LBONARDI Pietro, il 5 apr ile 2006, alle ore 0 .51.59, avvenuta sempre sull'utcnza
334/1-437317 (RIT 1660)'
• DJ COSIMO chiama Pietro LEDNAlWI a cu; riferisce '... ho fini /v fa cena con
TOFFOLO, gli uùras ... no ... Paolo e tutto quanto .,. dove abbiamofattn una strategia di
essere tranquilli e di andare avanti senza problemi .., no ... poi. ti ricordi quegli l1WOCati
che ne parlavo... no? ... quellafamosa Sonia .__ no ... quelfamoMl Slndio legale che volevo
denunaare perché è lo sludio de ... non le ne ho parlaio ? ...'. LEONARDI risponde
"egati--.umenre. DI COSIMO prosegue '... è lo studio che ho presemao gli ultros per
dife",Jerli .•. '. LEONARDI ribadisce che nOn ne era a conoseellZa. DI COSIMO
prosegJl.e '... questo qui si era messo d'accordo .... quesW è d'aecordo con LOTITO di
metterei l'uno contro l'altro ._ '. LEONARD/ chiede maggiori dettagli. DI COSIMO
prosegue .... è uno studio che si clliama ,.. questo è uno studio che io ho cona,lciuto
perché il fidanzato di questo avvocato donna, è medico dello Berretti (ndr squadra
gi=r:mile) della LAZIO .__ no ... che io gli ho presentato gli uìaas per .... per lfllOiunque
cosa, gratis no ... ora, nel frattempo ho portato qualche cliente in questo periodo ... poi.
con BELLANTONlO, Giuseppe. abbiamo scoperto che questi gesttllaTlO i cliel'lli un po'
strr:mi ... face:vano un po' di fnlJle, capito? .., quando io gli ho detto chiaro e t<Jiu!n Il/oro,
hantw eercakJ un pochettino di ml?Jtermi ~ . chiamando, uno per uno, persone che gli
avevo presentato, parlatJ,u, maie U"IJ con l'altro ... sembra che gli uhrus t'hanno eap ito
ed abbianofaito unica barrii'Ta ... /W .•• poi ho chio.m11lo anche a Fabio ... Fabio, anche
a le ti fll1n tw chianu' lo? ... s;, si ..• p r!rché questi l'ha contattalOL OTlTO ... così, cosi ..• '.
DJ COSIMO <lice Cl LEONARDJ di a.er rimp rw erulo Fa bio (ndr DI
MARZIA NTONIO) per nOn a""rglielo farto wpen s"bila. DJ COSI1IIO aggiunge in
riferimenlo alla Ie/eflmalll con Fabia '.... qlte'IO ,'Iudio legale è slalo presentl1lo per
dif endere gli ultros .•. questi man dano ti mandano a fan culo perc hé sana d'accordo COn
me ... ha.'la tw' ... poi, s. eanlnttano (1 le o agli amici nostri per metterei uno contro
J'altro biWJgna Ul-gliargli la testa ... '.

!l ~ aprile :rX)5 , "'l. ere ~ ,n 'd DI COS:\IO G lli ~ Q C "T ~0 n'ne ,- ('''t on'' D \,,11 ut.nn
D-t 1 ~ 1 - 3 n rR. !T I(,';CI .la T": ~ < I c:-a ~() ed Jn ,h~ In '_]u" q ,} Cl-'L\ nd cn"" della
; <"0';"1' H ' une ',i . ne ,,, ,, fiT~ .'.'.' l' ,' " \1 " "7 ' ~ I "n s'" r pO dL ~cr \0 "0 C~e '" o r " a"oo con '.1IW
;c·C'p.:> ;()mu ~'

• Sic/i-mo ,-hl.:m" r:'f ',·!lSJ.-\ iO " ,)u,'m , IrU 1'.:1;rro, ~.'i JiN '" .1" " " - ieri , c', lU I/a una
, [ralegia ti'" H )fFOl.O e gli altri", p" i ne parUo",,, a " Il CC ... "

li 5 ap rile :006. a :le o-c l 02 35, , ull lJ, "n,<~ 3341\43731 : (RH 1661) )_ DJ COSIMO conv er sa
nuo,"am e ~te con F.b'o DI l\L~.RZIA"TO"ilO in merita allaucggiam cnto Js>umù d ~gli
avvoce u.
• v r COSMO dice .... cercano Un animin o di mettere ~humja ira di noi l'hllnno
mes,-a :i::::<l llill nn che Irll TOFFOrO e gli ulfri ... ~ Q ... ma d~o no.srl1re Ilnenti pi'u hé
TOFFOLO li pre/ld<11 ,' ganl1HOlli a l'llIi e Ire, a 11m; < due ... ca" iIO... • ,

Il 6 aprile 2006, alle ore n22 12, TOFFOlO Fahnz;o chiama DI COSI)., (O Guido Carlo
sullutcnza 3341 143 7)17 (RlT 1660) c, tra l'altro, lo avvisa che si sta recando
al!' appuntamento con l'avvocato che aveva chie,to di incentrarlo :
• Prima di concludere, TOFFOLO rif erisce a DJ COSIMO che sia andando
aJl'appunlamenlo '... con quella ...' (ndr Soma l'awocalo) e DJ COSIMO gli dice '... si,
ma tivoglio avvisare che 14 .'1nmpa i rutto .., /lido tranquillo ... ti voglio avvi.au che: è
tutta a posto che si staporlando j programmi WIfW- ti avevo detto ... e poi per
l 'appuntamen/() con qudla, fagli eapin che ... che siamo uuti uniti e ch e. nOn tmdmse
oltn pochLpuò aRde lei fJven dei problemi di M/lll/1.litJ ... '. TOFFOLO risponde a DJ
COSIMO '... ma cerio, cerio ...'. DJCOSIMO prosegue ' faglielo capire unavolta per
sempre ....'. TOFFOlfl sovrappone la SIla voce dicendo ' ma ce creda ... e grasso che
cola che sa' venuto ..: '. DI COSiMO la-interrompe '... no, perché .... ti spiego Fabbri ...
noi siamo noi ... l1UI i nmtri collaboratori poi inil',inno aJ avere... (} creare dei problemi
,
D IO aprile 2006, alle ore 16.49.29, il giornalista Fabrizio MARCHETTl chiama DI COSIMO
Guido Carlo sull'utenza 33411 437317 (RH 166ll) e quest'ult imo, nel corso della
conversazione gli riassume le attività svolte quel giomo:
• ... DI COSIMO lo informa che CHINAGUA e in America e gli riferisce, in generale. dette
aftivilà svolte quel giomo Insieme a LEONARDI, BEILAN1'ONIO e gli avvocati. dicendo
'... si sta k1-VOTfUlM un po'tutti, ecco in OIm; settore ... capito?... '. MARCHEm chiede
a DI COSIMO ~ .. la cosa l'a avanti '. DJ COSIMO risponde ~ .. sì, si ... Dgrumo e 'ila
Un SIIO settore ... oggi gli avvocati u mbra che ~ tuUiatCJ a pur ìare con Un altl"o avvocato
importante ... BE.LLAl\'TONIO sia facendo Un altro tipo di case ..• ci siamo un pa '
· , I· comput
d MSO ,,' ..• capua
"?. ... '.

Il 13 aprile 2006, alle ore 10.56.52, scll'utenza 348/4002526 (RIT 1661) in uso a
BELLANTONIO Giuseppe; Fabio DI MARZIANTON10 chiama. il BELLANTONIO stesso e
gli anticipa che dovrà riferirgli delle notizie concernenti Claudio LOTITO:

30
o Fabio DI MAR2IA/"fl'ONIO chiama BELIANTONIO e gli d'ce '... ti dl<l 'o parlMc di una
eO.' a imporlante ch ~ deve rilWlnere tra noi cinque, quattro, quanti saremo ... LOn IV ne
ha combinata un'altTa defle sue ... poi li spiego !urto ,.. '

TI 26 aprile 2006, a lle o re 18. 52.36, sull 'ute= 34814002526 (RH 1661), vieo e regIStrata una
conver.az;on~ tra Bf L LANTONIO Giu seppe e DI COSTh-fO Guido Carlo, relativa alla
ve ntilata p<>s~ibilità che tale av vocato CHTh-lE?-IT1 si f0<se messo in cantatt o ~oa lo 3\ud ,o
legale IZZO , GR.".ZL""-"iO, GIORGI, le~alO al G", ppo (hi ~aglia, pe, a,"/ i". una sc.rta dJ
tntl alin per ((1 -,W ~el presidente corno
• i)i COSI.'. tU '"tfum, ! '.., l'o; mi han"" {' }, i"mi1fo Xli Q" \',>cati, dic"n do che Cf/1.\/ ES T! ha
chia","''' " I"m diando d, ~ l.tJT!TO è di.'p"'ro /<'"e a ,eder ," ,.J ,-,fa' lilla IrOIl<l';"O, l'"
prdiminare "

L '8 m2gg io èOO6, a lle OTe ()J Q~ :;0. DI ( 0 5 1:\10 G-lJ1~ O Carlo chiaIn2 Cno,;.;'" CHN.-\G I.IA
dall'u w lZa [<6;514309(,] nu r 193;), ne giorm dopo che il DI COSL'\10 stesso aveva subito
l a pe,q~j s; '.ione .jella G",dia di Fir.ar.za nei! 'arnhll Qdell' mcia!!; ne com dir.2ta d. ll. rr~ c'-'fa rl,
S'poli e la si= ion . ciel (j.."pP<J Chmaglia sembrava comprome, O-1
• DJ COSIMO chi" ",a CHi'vACU A e wmm enla posil'wmen le il mO inler"emo relevi5!"O
CllIl"'A. GL1.~ dice ". speriamo eh" qU25~i /0 comprano /a l.A7JO Guido __ che /; dew) dire ?
..
D r COSI,\fO nrpond, ..... -,periamo che u" ,he L On TO si mena ,edwlO ,.. ch e dici ? ... ".
CIlL\'AGU A diCI' ~... no, qwdlo ., ; mert~ -,eduro __ . ",
DII-:-OS' 'O q/fàmo "" r Ul1pormnte ade,,,"o ~-h <, se la C'ump'(J/lO ,

U 12 "",aggi o 2006, , Ile ore 16,36.1 4, sull'utenza 334/1437317 (RIT 1660), si registra una
telefonata tr! TOFFOLO Fabrizio e DI COSIMO Guido Carlo, Del corso della quale anche
ultras, p r =pato per l'evolversi negativo dell'intera vicend2, sottolinea li'! necessità di un
;mpegno collegiale del gruppo per affrontare la situazione:
.. WFFOLO aJfenna '..• dovemo lavora' '" team, perché "e no qui se/a un mtU:dJo Gu i ' ... '.

L' Il maggio 2ooli, alle ore 21.28.20, vien~ regì stnrta $ull'ut enza 33411 4373 17 (RIT 161i0)
una conversa:r.ione t ra TOFFOLO Fabrizio c DI MARZIANTONIO Fabio, rifo:rita alla
necessità di far intervenire un perso naggio politico per salvllgUarda r~ l' operaIa de! Gruppo
Chìnagfia, in un moment o nel qual e il sodalizio stava vivendo UIUi fase n~gatìva scaturita
dall 'attività della Pro cura di N2poli.
o DI AMRZIANTQNIO qfftnntJ '... il discarso è statO questo .... che qui c'è s/alo ZOLTA N ..
ti riassumo qwes/a cosa ... che ha fauo quello che daveva fare ... una rìchiesta Il LOITTO .
quando nan si J. MeSSO in incantro, d'accordo ... c'è stato un discorso di p ressione ... finito il
discorso di pressione detì'op ìnìone pubblica, di piazza, di quello ... ckgli In ... delfa CUTva
Nord dello stadio, di quelfo che tu vuoi mettere ... dove:va inir,Jiue lu fas e del cercareli/ ario
mettere seduto COI1 un 'altra maniera, cioè con il discorso dei politici, con il discorro eh ...
poi è venuta Sia cosa de Giorgio che ha bloccato tutto ... questi Seso' ... comunque, 1l<J!'I ce sta
un c= dietro, questo è il pW110 ... cioè, a me ri sulta, onualmeme, che non ce sia Wl cazzo ...
adesso io IWn me {a vogtìo prende con I1eS.5liJ10, p erò chese IU me dici ... non so ... il nome de
questi continua a non vole' usci' ... ades,\'O dicono, fin dlé non s'è risolta lUtto la questione de
Gtorgìo ... gli a vvoca ti, che te dicono' ... che seconoo te loro c'hanno 1m mandato de una
società, de Wl uomo, de quaICllnO? .. loro non c'hanno un cazzo .. loro c'hanno il mandata di!
GiorgW CHlNAGUA .. punto e basta "

Nell'ambito dell, vicenda, come sopra evidenziato, di primo piano è la posiriO Il<: di
BELLANTO NIO Giusepp-e e DJ cosm o Guido Ca rjo, motori di tutta l'operazione

]l
econmnico-finallZÌ.na portata avanti dal cosiddetto Gruppo Chinaglia, che, proprio all' ex
calciatore laziale, sono accomunati dalla scarsissima disponibilità di denaro a loro
disposizione.
La motivazione che pertanto spinge i medesimi ad operare affinché si concluda la trattativa
c he deve portare Claudio LOTITO a cedere il pacchetto di maggiorllIlZa della S.S. LAZIO,",
fornita dal fatto che il buon esito della vicenda ccstirubebbe un proficuo ritorno economico
per BELLANT ONIO, DI COSTI, IO e CHINAGLlA
n panonl1n~ che lt interr rUnioni hanno romil0, in lal '~n. o, è qudlo di p~ r"", . t h ~ , i
sono arTanKi"r~ finanziHi~m~ntr aUt>w,-.;o il Ct~dr ln hanc ario, in .11 ~ .. ch ~ le
ci rr osla na ricondLl{ib ili al futllr o d.ll. 'mi~ là calcislica I~ zia l~ pnl ~" rro ~ H" " " ~S i I O
posilho. s~"za fa .. lI"i r ~ .110 'COp ~rl" il DI.-\.'\ . \ , ino a qU'lI do qlle.lo non ro,.. §lalD
1I «: ~.s~rio 1,r Jl '" , be si PQ lS~ es cl " d n~ che, ~ntht Qn eli ;nd~g" li ros~ 'r"{I riusciii a
t<,,'ringrr. il LOTlTO alla r~"ion~ d ~lIa ,~cie,à , nOI! ,"rrbb ~ro ' Ial i neal i nllo\'i
,("h~ml; jQci ~,. ri per na\conM re il ruolo d ~l DH.-"_.\ )
Int al seusc ,' ~ulJnca: ive ' ppiQ no I contenuti deik telefonate che si riportano di ;egJ.mo

Il :7 apri!e XJ()Ù, alle ere 18 S~J é , lutcnza 343,JOO: 5: 6 (RH 166 1), l') uso a
BELL-,~"'--[ O:\lO Giu. eppe, reglsl'a '. m. COn\'~fSa.zln n e tra q u ~sl"u 'ti rno e Giorgio
CJJ] N'AGLlA.. relativa alle ~rwccupazion i di entrambi rispetto a11~ loro con éiaionc
eCCrlOII'.ica ed aU'opcn lO di DI COSIM O Guido Carlo
a Bl.ì J A.V TQ.WD qffer1flfl '... io mi ""guro ch~ Guido .<i51~mi tul r" k CIJU ,. ue oggi ... Cllmt
wc,.,..a li , ' CHiNAGUA duce '.. eh ., sì: ,periumo che dumnni ci ol ia i/ bo nifico ., domani

BEJ.L.Vn Q.\7D aggiunge '... matluM mia .,. '. OfJ}iAGLlA prosegue '.., adesso "on si p ~ù
più andare Ilvllnti Cb" Giuseppe ...•. BFJLANTON/D replica ._. no, io veramente ho perso
un po' di serenitrì in questi giorni perché d contavo puchi mla fìgl ìa IpOS4 i/ prinw ll1lora
ho afJrol1UlJo delle spese CO" Una certll ottico. ... capito ...'.
CHINAGllA chiede •... ma lui quando dice.•• oggi ormai è troppo tardi ,•. W le 5 Giu."'l'pe
... '. BC
~ " "~'"O"
'" <.-'" , ee d·Ice '... Oranue
S!IflS~TlX ·'" ... OrnuIl"1""
· 'fi ",.,. I
e""",, .. unepar.a
domani mattina ,., ~o che è andaio, il tomao, è andato, ,è tornaio e _dato diverse volte .
però ... ~ CJlJ!.,'A. GllA chiede '_. dove? ..• in banr:a? .••'. BELLANTONID prosegue '... eh .
pero non ti so dire cosaabbia poi concluso oggi .., spl!rQIJo ...'. CHINAGUA dice ~ ., ma deve
arrivare sto /mnifl-CO se nO dove ondiamo Giuseppe? ...•. BELLANTONIO rispOtlde •... ~h
...deve arrivare si ... iJli mi accenn4va che era su un conto entro gia .,. all'ufficio estero era
liTrivaJo ... andava ar:aeditato IlnUJra ,.. '. CHJNAGUA lo interrompe e dice '••. è wrivato
aU'ujJicjo esteri ha ddW? •., '. BELLANTONlD risponde '... lui ~osJ m'1uJ. ietto .., adeuo
tieniulo adesso così per te ..• poi verif.ell ... lui cosi m'ha detto ... giuro m'è anivll1o, è
all'ufficio estero è stato ... anche puchi se dovesse essere mandato bosta un'ora, bltJta ... '.
CHINAGLIA dice '... ma meno ••• 15 minuti ,.• fu so' W/M: funzion4 ... se sta aU'u/fiCÙ!
esteri basta 15 minuti puchi aml'o ... alWra ce l'hanno IÙJmani._ ~
li 2 !l aprile 2006, alle ore 16.31.25, BElLAl\'TONIO Giuseppe e Giorgio CHINAGLI A
hanno una conversazione dello stesso ten ore sulla medesima utcnza 348/4002526 (RIT 1661):
a CHINAGLIAchiede a BEllANTDNlD •... non ci sono novità? ,.' nemmeno i" banca ci
SOn O "ovirii? •.. " BELLAli70N/D risponde '..: quello non io so ... le a.'pettavo pure io però
dice ne par/iamn di persona ... espeeo .., '. CHINAGliA risponde '... hm .., •. BELLANTO.'-ilO
prosegue dicendo •... emhe·•. ma nonp osso/W l'.<:lr. esserci ... S~ /lO io faccio ;'Iack atu poi...
eh ,., mi spengo come, come iecandde ... tutro ha un limite..•~
CHlNA-GUA concorda pienamente.

112 maggio 2006. alle ore 10,05.14, dall'utenza 348/4002526 (RH 1661). BELLANIONIO
Giuseppe chiama DI CO SIM:O Guido Carlo a cui fa presente la sua precaria situ azio ne

32
finanziaria, in merito alla quale, si dice disposto a rinunciare al suo ruolo nel Gruppo
Chinoglio qualora oon dovesse risolversi, proprio nell' ottica di non danneggiare il gruppo
stesso. DI CO SIMO gli risponde che, quel giorno, alle 11.00, ha l,m appuntamento (ndr in
banca):
• Giuseppe BELLANTOJ.70 chiama DI COSLI10 e questi gli dice che è imporlante vedersi
per f are il progrcrmma. BELLAJ.'lONIO gli dice '... eh lo <o Guido ... io al'pu"t() oggi ' .. •e
."PCI'O di aveN: no tizie da te S~ non c 'ho 'lOride deI,o giro in qua ld.c Illtro modo ... tin'o ,
Iln~h e p ~rch i n()n "'~ l'a d~ <111 ._'. DJ ( 'OSLHO a{t;',-ma ' . ' o ,·'ho "/~'''m,,,,', n1[! J /it ! I
BicJL~.\7Q\ 70 aiàmCl . -" anch~ !,,,rrhi n" n ''' l' l'a d,I' <In noti;ja n ca fuori e quin di
d('l'I! da ~e le mie .. tl~ 'ofarc: wn cnmu nica{(J, quakhe co<a, che /Io n .l'(Ino p iii ii ponav(lce di
(,ior/;'I" -" . pU'cJr~ .<e e.<ce qualc h e ,w ri:ia bruna n(ln t~ rù·",bern .
DI COSi.\JU """ (a!'IS(i' e BFI L -1;\ 7D.YI(l spnnl( ., '... rlCl'o(are in "'ildl! ,'h, le l'N l' u n~.
/1." d"e n'M c·h" noti:ù ""c mi ca",bi un o la silU a:ùm~ art" alc d,.,·o date I.. dimi.<., j" n' dii
portal'OCe di Giorgio c qui ndi dirò ,.h e ,-j è CSIlJl rilO il m ia incarico ... q..a!rh e CMa CapilO
,.. p ereh; 5e.i sa <t~ nOli:j afuori poi al1<ucallo ... hai "i<1O pure quellv , tan to burlllo '
DJ cosr:'l'J ,'cn a di d" .ruaan e h'FJ L ~ .\IO\'iO In \"il ',~ rkl/'()niCl r;,o del mW 'J'tge"e

L e telefonate tra BELL,-\.:'iTO:---10 e DI COSTh lO, incentral e ,ulla necessna di


BELl.ANTONIO di coprlrc dell e pencie rllc bancarie SI 3Us,cguono una d '~po l'altra.
• 02ù5 ,'10C6 , ore j l 4231 (~ltn.w 1 ~ g ,4 00: 5 : 6 (RIT 1661)
BELlA."TO"\70 chiama D I COSHfO e "Ii di ce deI/a tdeflJ()Cl/(] wn ".f{Wmair'la Guido DE
AXGEUS. S" cce5sivamel1le cam bia discorso e dice a D1 COSLHO '... io dvmani alle lO t'
tneUO deloo <tare in ban c a ... Wp ' lO ... ho pllrlaw Clm il diren o", per Ielefono ... dict' "i,n,
nll" 10 t' mez;.JJ dice pui> domlln! en./To le due dD'e c>"sae si-remaIo ,.. dice, 5" /IO non
p lJ550 f ard /Iiente c apitI! ...'.
• 03/0512005, ore 10.58.44 (urenza 348/4 002526 (RII 1661)
Giuseppe BELLANTONlO chiama DI COSIMO e gli dice '... filW al/e 3, quandn riaprono,
devofar" l 'operaziolU!- ••. '.
DI COSIMO si augura di riuscire a fare fulto quella mal fina. BELLANTONIO gli chiede di
f arg li sapere qualcosa: DJ COSIMO gli rispond, tiffermativamente e gli dice che bisogna
anche organiuare il viaggio a Milano della settimana SIlccessiva BELLANTONlO gli
risponde '.... adesso lo dliamo G u ido <i ... se non c'ho •. se non <o ' SeretlO e !TanIiuilla de
testa 1UJn posso fa ' mente .•. Guido hCli ragione pure tu io intanto organiuo .•', DJ
COSllJO rlifK'nde '•.. Giuse' ... ascolta G;'l$q>p~ ... sc:usa io sto flUendo. _ io devo far~
pagumenti entro ogg~ e1llro ieri ... i miei .,. se io ad un eerto punto mollo tutto, chUu10 il
telefono, pa rliamo io e te di queste cose .•. lo sappiamo che il problema ~ 1tUJ/1o serio IW •.• io
che sto fluen do? .. so' suuo alla San Paolo, so' andato, /w portilto i documenti, tlSpeiiiomo
urgentem.en1e questi e p oi so ' due minuti io devo prende 1 0 0 milo euro .•. pretuk 1) mila
euro, 15,non io quello il problema dopo capito ..• se "Oia blocco il te!efolllJ, Giorgio va a
cagare ... lui mi dice va a cagare ••• eh/rido •••'.
• 03/0512006, ore 14,35.49 (utc nza 348/4002526 (RIT 1661)
DI COSiMO chiama BELLANTONIO e gli chiede " eome stai tu con la banCil? chI!
tempo abbianw ? .. N BELLA..V ]UWO risponde " non ce ne h a più lempo io ". DJ
COSMO nUl1 capisce. e BFLU.]lilV1r70 ribadisce non ce {'ha più il tempo ". Di
COSIMO si inserisce nel discorso ed afferma "... si, ho capilO .... il1 che modo devofare? ...
perché riusciamo a fare tutto quanto ... nel ... fra ... m i pomengg;o e domani mattina . '
BEILANTONfO dice ".,. si pagherà domani.. io devo ... o/{gi riparo in qualche nwdo ... nM
c'ho pouibilità, non c'ha aùem aiive ... N , D J COSIMO lo interrompe e dice "... ii spiego
perché •., peuhé i documenti sano arrivati ... Giuseppe no . . io. m'ha aperlo anche II
conIo ... e non posso adesso io ch iede re oggi nul1a ... no se no se chiedo 7 mi/a euro, 10
mila euro, 12 mila euro, J5 mUa euro . . mi sembm s/raM no _.. se da domani posso avere

J3
quello che o m e mi aspetto di diritto .., poi li spiego penhé sono arri vati m,che i documenti "
t utto quanto " 0 apposta, li sto dicendo, che tempo abbiamo? .., cOme possiamo muoverei? .,,"
B FLLA1HONIO ri;.p<md e ".... io ""n ce n~ ho lempo Guido .... perchi è amvalllia carlo di
credito, /'assegno giù sta là, quindi io slo, sto tecnicllmente nei guai ... poi vengo segnalaro,
turie ..• re solite trafile o •• ",DI COSIMO chiede CI BFL LAlvTONIO "" 0 no" c'è modo di
tappar~ que<to qui e domalii p()l /i p aghiamo in conlanri 9 ... " . BliLLC\70NJO risponde "
giù glielt> avevo tieNo ogg," al ,JjrerwN. oggi ... ieri gli al'''''O dnlo l'altro ieri '" ", .'.'/
(.'OSJJtO In imcr"''''p~ J""'nJn •.. l'-i~ ,,·· lo ,l'flppiam() n ll'u r ,,'n I" h" M Q.
BE LL.J,.' \ TO-"'I O i< i;c cn',a dl no" "";,, ,,,, "' m ~m ar " ;'C, :<:ièf,' no e s<:. ~t",b"l dl ",;ere ln
difetto ""'" U:\;; ,tn~ j , pco o nc c -j\ "!l.Ji'.7"" r.; VI C 0 5L\ IO . fT~nn ~ d, t andl< l" i li 1""'3
.n dimr nl l;, ~ rh ~ H~ r er""do di lrQ' H t " 'u ,oh" jon ~o

116 cnaggw : fJJ6, a'le 01' <) ;~ : 1, DI COSlMO ~ CH1:" AGL L\ tLlrnano a ,enù" ,u jl ' u l~ma
D61<1~3 (06) (R. J T 193 l I. mcemrando la 1m" con'u , a:<lone sulla " ,,"mia g,udl ,-, ar,a cet'a
?mcu,a di :\ ~?ol i cne ii ,,~d e cr.\m",b; [Q;nvoitl AI "i'"clarda, CHP-'AG Ll.-\ ~m':C manca Cl
sortolineare la loro d,ff,c,le ~i",U.'O "C ccema mi, a. '!l""11~ DJ ( 0 5(\·10 ,o"c::nea ",, "'e d1J
buon e, ilo delle circo stanze n feri:e "li" 5.S LAZIO 3\Tebbero PO!Ll\C cucn cre ur.a so n a d;
supc ndio :
• CHINACUA dice () DI COSIJ.fO "... l'iml'''MIlIUe gurvda r;llido ... per noi è la cO.' a
fi na ,,;jnria ... percn.e quel/II '" ". DI COSIllO Nplica ".. C m ' f illalT-"larw nOi, nOI n
p ossv .ii ' .. non J quel/LI " p roblema , . ,I problema e che ,,,,k,,nenie <-vie!;;O io senio Arturo,
senio gli an'ocari . nO . . e poi ti chiamo io Ciurgio. perche e uno s' ''',lo. ". Cl-IINAGLLA
ajiemw "" I" ' o -" . l'ai; iJ'u /' noi obbiaMO biso/illo all ch e di s"ldi .-. <opito . . ". DJ CO.\I\10
dice .... . si, l'achi Ifoi pcm'ammo con questa cosa uno prende lo Ilipendio no .... ".

Strettame nte collegate alle posizioni di DI COSJMO e di BELLA.."'ITONIO Giuseppe, sono


quelle di ZOLTA."l Szlivali ed ERRICO Bruna.

Per quant o attiene a ZOLTAI'o' il ruolo dal medesimo svolto si evidenzia dapprima
rell'embito dell' attività svolta dalla CONSOB, a seguito dell' anomala oscillazione del t itolo
azionario della LAZIO SPA, avvenuta con alle dichiarazioni pubbliche res e da Giorgio
CHINAGUA in merit o all'int eresse di un gruppo industriale straniero interes,ata all'acquisto
dell.e dette quote. Nell 'ambito della sua attività di vigilallZ.1, infutl~ la CONSOB chiedeva
cl1iarimenti al Chinaglia che indicava in ZOLTAN il ~oggetto che _ per oonto del gruppo •
avrebbe mucneìmerse fomito la provvista necessaria per l' acquisto (vd noia informati va
CON SOS ee as marzo 2006).
Successivamente conferma del ruolo da luI svolto veniva sia dal1e dichiarazioni rese dallo
studio legale degli avv ocati IZZO - GIORGI e GRAZIANO, incaricati dallo ZQLTAN ad
intavolare trattative con Lotito, sia dalla missiva sequestrat a dalla G. di F. di Napoli presso
l'abitazione del DI COSIMO, con cuì lo studio legale suindicato rendeva conto dell'esito della
riuni on e tennasi al fine di avviare una possibile trattati va per l' acq uist o delle quote detenute
dalla S.r.l T eam Service (vd documenta tnlSffiCS50 in co pia dall'Autorità Giudiziaria di
Napoli),
Infine il ma l" ~volto dall o ZOLTA~ emerge da i numerosi cont arti Ila! ;r.6esi mn tenuti, ui
parti colrre con il DI COSIlvIO,
Si riporta a scopo esemplificativo il contenuto di alcunO:' telefonat e.
• 04/04/2006 Il .59.26 ut enza 33411437317 (RTI' 166<l)
Guido DI COSIMO chiama ZOLTA.": un tmerloouore stran iero e concorda con lui di
risentirsi piiI lardi. ZOLTAN gli chiede notizie Slll1 'arlicolo usci lO su di lui e DI COSIMO gii
rife risce che le »ostzie sono sIate smentile. Gli gamniisce che neSSUnO parlerà pii< con ;
gio rnali.
.04/04/2006 ]6.30.38 utenzl334./1437311 (RH ] 660)
Il giornalis/a Pietro CABRAS deI 'Corriere dello Sporl' chiama DI COSL'vfO e gli chiede le
novità.. Secondo DI COSIA10 non è W l1lD a comandare fa lAna , ma sta na,co1!ikndD
q~alcosa, jur,'e legaw al pas,<ato ed è per questo che ha chiesto tre anni per riportare le CO,"e
a posto. L'uscita del nome di SLJYE\' ha messo in difficolta lo stesso SLJVES, che DJ
C0511>10 drfimsce essere, tra l'altro, il re'ponsabih della 'GA./l/Z FORT che ; una socieJà
che ,,'.<rosee i l f"" !" d i fJ~m ." ,'I,.,,' 'l ' i",m, ji",~,.". dm ~ , sN<,,,d(, {il n ) STI /r} ('l~'rJ"()
1r., fIl a c>V ,1; ' ,' .' U;'" ""h.li"'. 1.;1 '- 'r iS/.\ 1(j ",,1;" 'fIl cl ..h,' " S '.1 i 'I S (,i, ,'W .\ !, ' I,' ., rfi :'I" J , ~,. 'w, '
lÌ l'm" di T'l," "" 'c iu, "","s ' ,' d"'-'iI' , !J ,- n ':SIi1k' ( '" le-,e , ma;'", m ' lilO per il ,I"", ,,,, .it'l
h:loll< 'I. I,:, -'/(' \.\,1 ..,,',' C ,1CwdJi Jil CJ .11.l rv ,/" Q UC I.' " , ",·c,.,,,,/;, fil ( ·USi,',I!). " b \','n!<1'"
mCnlO o ,iIjJ rs ,~ggiunK", in"flrr, cII" in m ai/O all'am \'{) del dena/o. quej'lo non Cra
nea ,-,on o. in ",,,nea,,:,, ,ii una rratl wil'<'. r",' lon ,J, r"'T i,i::" m/'> r" ." : li c~m!,i, .1" ,.~,;'i, ,' Dl
COSHfO a/fc,-ma .,he Gi org Io (1,'1 ,,,,,, J! mmui.JJo o 1.o,~dr,], f()/s e .in/L> srcsso ca.,,",
[armoccen ca. a c'ulk!I~IO'I~ che la ("OY SOB [;..1 il mO!!'.<rram no" /0 .1wll!gll",o. Li/ C051\10
w stlene che" arr""GJn I,' mOm f"W J> !'P.H1 f;J re :1.'dllarcm om , a/meno finu CI "~o,,,:i<, Giorgia
" " n ,nmuo a !< CJI7ICi e d,ra ('('me "onno ie CO \~, .~ I " é".,W. rdO. 111 CO.5[',(O mmC/J'a <À CAl!R..i.5
cne il d,Tener<> commcrcIO!e dei/a .0110\\1 m , u ui s.;mi AnJ.·w ;·:·!L1...\71.\'1. Il pTCSIG'enre ,Id
C"edilo Spo rtivo. .In taic c ull/r'J'1o "perera, iIIOÙU, come dir e !Jor~ gelJ~/a}e, l'ierro
ILOX 4RIH D1 COSIMO spiega" CABRAS che. "l mo"",ntu, 5O no '... priKionieri ... ' del
n{)m~ del/" wÒeltÌ. DI COS1VO rom" a parbre dd r ,ncon ,,-.. "'1110 .la CHfY~ C114
a{{'aeroporto ed " I quaie lui ha u<." .,,,to, dicendo JlU'"do 'i"eslo 5lp ",re ch,' .,i è
presentalO all'''eloparto. .<1 chiama .\fOLE' Amo'lio che è 'posa lO <'On una JÌglIG di
PIPER\D, amico imimo di LO ITTo. , la ,,,,,,r_I'U"a (;h~ Giorf'io Cl!IXAGLIA m"ndlÌ 'Illd
f.-'lJ't10SO e.mai! dicelldo io sana prnnlù, d','f'OrJibile, 5 m;/wnJ di euro, a dare una m"'l0 '" e lui
aIra eroporto fu detto io Iranute Cbudio. cosi, CliSI: cosi ... io g li !w derto guardi Antomo,
come lei si chiama ... Giorgio gli ha detlO, Guido è il mio migliore amico parli con ... io ho
parlalo con lui ... ho detto, si ... le chiacchiere sono a zero ... noi possiamo anche dare una
mano a lei che ave/e un'/JZienda di portare acqua minerale negli Stati Uniti e tutto quanto ....
però facciamo almenl) in modo che nasce 1m colloquio ,.. se L OT1TO 11011 vuole sedersi ". gli
avvocati ... almeno anche Giorgio puiJ tifficlalmente dare il nome della societtÌ ... e così
svanl.sce wtto ..,'. CABRAS chiede a DI COSIAfO se MOLE' è riu,f{;iIO a eOrfllincere Lama.
DI COSIMO afferma che non c't riuscito pe rch é LOTIIO ce l'avrebbe con lui, in quanto,
aO'epoca, parlò male di CHINAGUA e lui lo mandò a quel paese. A parere di DJ COSIMO.
Lomo saprebbe che se si sede.t>:e " tavolino con SI/VE.':; perderebbe. DI COSIMO, ,
oommernando ìl fatto cheMQLE gli avr-ebbe riferito che LOma cc l'aveva con lui, dichiara
di avergli detto '... guarda, io dovrei IIV"rlo con W l1TO ,__ perché, CarO Antamo, tu non la
sai ... ma il sottoscrtuo; dn maggio, ha dato lmQ mano al settaregiovanile ... a quel coglione
di!1 generale COLEITA ... gli ho jatto avere io, quasi l IO mila euro di sponsor .... si, evero?
... cerIo che è vero ,.. c'ho i documenti firmati qui .... e questi sponsor, se vogliono,
denvncìano alla LAZIO per truffa ... perche è un piccolo esempiO ... il riSlOranle 'I L>
Momagnota' ... ha dato 10 mlla ellro a dicembre. lo ["hn lulti gli originali . '". CABRAS
chiede '... non hanno mai f atturato? ...'. DI COSllv10 prosegue '", no. non hannofa tto mai la
stri,\r;ione ad un Impianto sportivo ... qu.esta non li una truff,,?, io ho tum questi dcc umenn
che, purtroppo, non posso parlame in giro, se /lil se",bra che uno cerca. '. DI COSIMO
ribadisce l'tmportanza della prossima conjererua srampa di ('JfL"'AGIJA, anche in relazione
ai ruoh del direttore generaTe e detdirettare commercia le. In proposito, DJ COSIMO affenna
che il prossimo direttore generale (ndr LEONARDI) avrebbe già raggiUnto un accorda per
prendere lo ucato Flaminio attraversa delle spomor;zzazloni importanti DJ COSiMO
sottolinea che non avr à un mola nella società. Risponde posittvamente alla domanda di
CABRAS se neila vicenda entrerà l'm'VOCalo COl'P!. CABRAS gli riassume il COn/m uto
dell'articolo che fw èJ.

.. .
• 21104/2006 11 l 8 .12 uteaza 334/1437317 (RIT l 6(0)
ZOJ.TA.'v' chiama DJ COSIMO e questi gli d,a Chf BEI WVTONJO è a Milano per le
p rocure. D i COSllJO dia a ZOJ.TAN che lo rù;hiamerà più lardi e gH illustrerà il
programma.
• 2110412006 12 2&.2 ] ute= 34&14002526 (lUI 166 1)
DJ COSn.1D chiama RfJL4.,"'TOlv70 e o/,e ,ti gll ' OCWJl1il dE!!a nrJ/df In qud .'M m,'",c'
d'l/u v .L ;,'l,) ",.1L ' t ""WI' m ",,';1_:) ",1.0 ':" "I),J" ,,, /.'., , '( iR !I S l J.... .'-l' ·( ·, ·i ,),',"l ,k.'l.,
I A ZIr ) iL\ l HiYIL': " d.' ii" ~d,'/",\.\ " _t;,> /'r,' ' 1.:> [,' .!il I.' ) n / 1 )
/i f .L l JV iOYir) l'II .1.. ..,' ," "' h'i /:Jli i" mo'I" ,-.' ,·,'.il,m' " IIJ cl"", 'PO!ll). ,'i , ,'.1"107'" j"!,'1
D I n / w'.ru _\' 1; , Il :c.i<' ,!"~ll. ;') " /~". \ ., 'U', ,/ .\1<" " rn ', ' '- " H" md c !!FII ~ .\"Ti).\'IO gli .1,...- ,h,
UTrIl" r .; " ,'II!Orn,-n,g;,)
.111 (-OS."<.f(! gli .1"'<' "n,> "i'r c.'1.:1 P"C.'.Il ,<'.il"" \ ,',] in /""1'')<] '" a{f,' .' m" - l 'OS.I{" F~rh "Lmo
:h I" ,,,, J "'nhé IO lnl,,'110 mi J.0.10 "''''SO mi so ' mÙ.<J u " hù g i ù ";" Ù"".lIO BAf{)CCHf
q Ui!.<lD. mcrtm" ùlla hùn ::•• . h" " h' ''''''Ll' '' l Ol ns m'iJ", ch iam a lO IUl <1""nufJI:n-Ja
I~!lo ... (.l",~ù l., m" o m;'." ""J / ~, i" J ,i;J un mu,-,;,mro ,,:: ..11"'0 . m m qut!>111 .
Fi!:LL·1YIU\70 .-Ia",a",*, ili P""S! ln swm m,, > D I COSI!dO nsp'Auk cb ,m
m O"'<"llio ,dI'a lno da lin "'omenlo a/i"ailr,; ",'"cm,,-, d ,ram" w wm 'I"cnr; q.";,, "',lIIi1!"
BEIL 4XTO\ 'lO .I(ifwlme" me ",," ['m.w ùJW ' '"
Africa . '. S', n5tnllran.~0

Per (;Uilllto an; .~e gli SC-o~ l ec(>oomj"i p Wlfd~ r.ati da DLL.... A Giu srppt t da r RR1CO
Bru no. occorr e lnna m i:uno e,ide'l7.;are come il toro rtlr>1<) nella vicenda 3.'SlJm' rilievo
nellarnbito dell iné a gin ~ solo dal S maggio 2006, dota nella ~ ua le D I COSLV!O Guido Carlo
e sl!lto oggetto della perquisizione ddla Guardia d; Finanza di Mondragone.
Infatti le indag ini della P rOCUnl della Repubblica di Napoli hanno evide nzialO ccme il DJANA
fosse interessato all' acquisto del pacchett o di maggioranza azionaria della S.S. LAZIO già da
lungo tempo, operando proprio tramite D I COSrMO Guido Carlo .
Si è inoltre accertato che il DIANA nella materiale conduzione dell'affare, anche in
considerazione del fatto che la medesima veniva svolta a Roma, si è. sempre avvalso della
collaborazione del suo commercialista, ERRICQ Bruno. Questi, oltre a fornire un'ertivit è
tecnico professionale, è semp re stato esattamente al corrent e dell 'intera vicenda.
Al riguard o, si ritiene ut ile proporre in ordine cronologico le circostanze nelle quali, nel corso
delle inter cettazioni sono comparse le figure del DIfu'<A e dell'ERRlCO, circostanze, come si
è detto, che hanno assunto valore rilevante e sono state rilette alla luce dell' attività svolta dalla
procura della Repubblica di N apoli (per una specifica indicazione delle t elefonate cfr da pago
I&S a 197 informativa DIGOS 28 luglio 2006)'

•n 3 I.prile 20 06, DI COSIMO Guido Carlo ha incontrato" l'amico di DIANA "


all'esterno dell'agenzia della Banca San Paolo, in via Mant egna a Roma.
• n 13 aprile 20 06:
a) ERRICO Bruno (n.d.r. commercialista del DIAN A) chiede a DI CO SLVfO Guido Carlo se ci
sono deile novità. DI COSIMO rsoome-
l ) le noviti. SOD O po sitive:
2) " .. qu~lla carta è arrivala . . " e, fra il martedi ed il mercoledi successivi, la va a titirare in
Tribunale " ... da loro . . .. (ndr si ritiene si riferisca ell'Ungheria); si tratta dell'autorizzazione
che la società fornisce a DI COSNO per fare certe operazioni.
h) ERRICO Bruno ha ri~llto una chiamata dalla Banca San Paolo per tegolarizzare la
su a firma e ritiene che l'occasione po ssa essere utile per fare tut/a una H .. . rom . H.

36
o n ]8 aprile 2006, DI COSIMO Ouido Carlo comunica ad ERRlCO Uruno ck quel giorno
o qu ello success ivo, l, banca riceve il fax dall'altra banca, do podiché po ssono fare i loro
programmì.
o TI 19 aprile 2006 DI COSIMO lJt)ido Carlo chilma ElUUCO Bruno Cgli co munica che è io
atte ,a della documentazi one
o l I 11 ~pri lt 2006 DJ COSl:\f(j (J"~ ' d " Car:o cbu oa FRRlCO lb.c, n e ~i , ,j ,, (, ~ , c ~i j':1af :'
l ~ ""'~t3 ~ _r ::!eilc ne" "" : ", ;, ç:1 < ~ "
o I l ~ " ~ p"'; l . ~IHI(" ERRj(Cl 3r~rc ,: ~ , d e a DI ,03L\IO G",J () Car i" ,~ < l"'\ ~ I (" 'Jwi
'<Ix F RRlCO ',," 'c:'1:,c ,,,,'c'mrohi ",~ DJ (OSI.\IO Li l<lf\fnO dopo ili COSl \ lO nsp" ndr
d-.~ , a,a fuorL R(>m , . "'.z m n e H , ,1

0 1l l 6 ;l pr ilt .'.M 6
J )! ', \"'o'o o. ,,, Anuo CH TA RI>,,;l cb"",, ili CUSL\ IO Gcrdo Cario C ~li j ,c c j , ~ "Cre ,:atu
'J;l"r;>~ll~!G ca BAIOl: C1U Roberto in mc-no ad un CG~lO. "pe n o ?,-~'W la 'u~ ag_UZl 3.. a
nom_ Ci DL\.."'.'\ Giu"'rr_, che ,ar_hàe 'tal0 d ''' l« ' Se non co r en o t C'n cidc en;,,,,,
bi CEC C.'>'RJ!"1 nOn ne sape..-a niem~ .
", DI CO SI?\10 alT.,rma à~ e ,t Wl lui • d lr~ a BAIOrDi i che. ~ er qld co-no ci, DlA~."- Cl
~""c~ " b ," " l'_n", ;" DI COS1\fO stesso e CEC CA R1l\1,
cl) DI COSI?\10" tn alte,. diu~a chiamala di BAIOCCHI Roberto petl'a niv o di un CiX
per " aMi . ".
c)DI (05[\010 ch;ama BAIOCCHI QJ ~<I \r.I! i mo gli dice che evev pensato cc quel
ra;;p,mJ ,.cm" queJ " fJ1 ,ot l ,. (ndr \I riferi" e ! DJA'iA Giu5~ppe ed E RRJ CO Bruno)
fosse leg ato ad Arturo CECCARThl. DI COSTh-l0 gli dice che quelle persone hanno chiamato
IuEe so~ " rimaSte d'ac"", dc> di 'ndar~ da BAIOCCHJ tuni inS E e m~ , BAl0e Cl [] scuonree che
nOn hanno versa-c nelle e sono rimaste ". (O sto COlliO cos; , "
f) E RRIC O Bruno chiama DJ COSIMO Guido Carlo e gli dice che si risentiranno più tardi per
un inco ntro. DI COSlJy{O comunica ad ERRlCO che "". la San Paolo ..." gli ha detto di
recarsi li con l'ammìaistratore;
g) ERRlCO Bruno, che è in compagnia di DIANA Giuseppe. fissa un appLlntamento
con DI COSIMO Guido Carlo per le ore 11.00, in via Ravi;
h) E RRl CO Bruno, DIANA Giuseppe c DI COSIMO Guido Carlo si ine<mtrano. Nella
circostanza, DJ COSlJy{O chiama BAlOCCHI Roberto;
i) DI COSlMO Gu ido Carlo comunica aBElLANTONlO Giuseppe di essere in compagnia di
DIANA e per ta le ragione noni: SiC1lfO di pot m o incontrare.
o Il 27 a prile 2006
a)ERRICO Bruno chiama DI COSIMO Guido Carlo e fissa. con lui un appurrtameVlo per il
martedì successivo alla filiale della San Paolo. DI COSIMO avviserà il direttore;
h) DI COSrMO Guido Carlo chiama il direttore del Credito Cooperativo e con lui
ricorda delle probl em atiche dì carattere giudiziario che l o avevano riguardato in passato,
fac endo ce nno ad una vicenda accaduta a Montalto di Castro (VI ), rdativa alla squadra del
CIVITA\'ECGilA e nella qLlale DI COSIMO ave va cambiato un assegno intes tato a DIANA
Giusepp e,

• Il ! maggio 200G:
a) E RJUCO Bruno aVVIsa Dr COSIMO Guido Carlo che arriveranno il Remi!, iui e
DIANA G iuseppe, con un poco di r.urdo, in quanto DI AN A deve correre a coprire degli
assegni :
b) DI COSIMO Sostiene di avere un impegno a Viterbo, ma non è vero ;
cl ERRICO chiede aDI COSl]ylO se devono tornare, lui e DIANA, il giorno dopo e DI
C0511.1:O rispo nde che sarebbe meg lio che tornassero quando Ci sarà anch e Giorgio (ndr
Giorgio CHINAGLIA);

37
d) ERRJCO Bruno c.onoorda con la soluz ione prospett ata da DI COSIMO Guido Carlo
affermando " _. così facciamo tutto ins ieme _
e) DIANA Giuseppe chiama direttam ente DI COSfMO Gu ido Carlo;
f) DL'u'JA (3i us eppe chiede a DI COSIMO Guido Car io se, qua ndo si vcd:aoTl<l,
far ann o ". _ qua/chi' cosa .. " o faranno soltanto " p reparazione di documenti
g) Dl COS1\ fO Guide' Cal lo "IT..,-ma d1 ~ f aranM 'i".c/(h .: .11[/"", " M .1
cl \' en Jnnc1 "l"''''.: ::~, ,_o roH e ,." , ;:" , n g ~c'i l>,e :t~" ,
'J D J (.'O SI \IO G1Jl d" ( " lo lll f(l;m~ DL\-': ,\ GlUH'p!-,C , h<'. cl gh'rn,' r,'~"~""C'~ a
it(';n, . '-'3 crescere fR.A:\C1IFTTl :JL~" .-\ "\ , ~h ~e 21.'-'1" , : ~, ere cl l ;.;,1etal b
JJ DIA"' .~ Cì:u_'e ppe C:! 1C" , D j (OS [\10 (",:d,o Cadu che :~ Jl ~l~ !rAz.",J" ".. ,,, ,t i.'
'T"lm
k) Dl.->c""'" G I '~ seT r~ domanda a DI (O~I\jO GU' d~ C ~rl o se :-', ~ 'c,-,~ ,; , :-,, ~ ,~> I.~[ C'"
m ,e::irnma. DI COSL'\ 10 r"po nd~ , be ;,10 or.~ nd ~n d o una per>" na da fuori
11 DJ C051\10 Guido Carlo prcncera flsse,,j J DI..\ :"." Giu seppe un app~n!a"'e"") ;,on
IJAlO CCm Robert o,
"'.J DJ r051\·10 &" id" (",le., e 01..-\."''' G""" pe" vedono il g io rno dr,po
n) DL"'.": '" Giusep pe chiama DJ COSD.lO Gelido C:lIb dice ndogli che k ! ." "", l
momento, SIa " ancOra appara",Jo I P''''
• Il 3 m a~i o 2 006, ERRlC O Bruno [issa un iippu "ta m ~m o'wn DJ CO Se,lO GJido C'-li:! per
i) g:omo dopo
.11 ~ mag}!io 2(H16, DI (051\10 Gu;d ~ Car io ,~ ~ontra UlA_>';A GlU '~PP' <:d ERKlCO Bruno
p resso l'ag~nzi. della Ba nca San Paolo, ovc son o con BAIOCClU ){ob~no
• n 5 m aggio 2006, ERRICO Bru no ch. iam3 IH C05[\10 Gui d o Cario t ~li tb i ~d ~ ' r
a ll cb~ lu i ba su bito. la p n q ui;'illone • Se ~ ,talO inter rogato. ERRI CO domaI,da a DI
COSIM O , ~ pO" ODO v ed rTl i a Ro m.. la dom cniu. Su c[ [ s<i a, in modo da avr rr "...
un 'u ni!:G linea .•, ".
• TI 7 maggio 2006:
. a) ERRICO BroDO, che è in compagnia di DIANA Giuseppe, c:biama DI Co.SIMO
Guido Carlo, gli riferisce che loro sono a Roma ed insi ste per vederlc . DI COSIMO tenta di
accampare d~l!e scuse per evitare l'incontro, che poi avviene davanti l' ospo:l ale ero;
b) DI COSlMO, mentre è con DIANA ed ERRICO, con una scusa si allontana da loro
ed avvisa l'avvocato Arturo CECCARINI di quell' incontro;
c) DIANA Giuseppe ha chiamato CHINAG LlA Giorgie , vol~Ddo avere da lui
chiari menti l ui com porta mento di DI COSIMO G uido Carlo, Gli ha r ifuito di aver
pagato i viaggi fatti dalle d~$$O CHINAGLl~:
• 07f05/06 - 22.34.23 uteaza 334fl 4373] 7 (RIT 1660)
Giorgio CHfllAGLlA chiama DI COSIMO e gli die.! "... m'ha chiamaro quello di NajXJli
m'ha chiamalo ._, ".
DI COSIMO 1U>n capisce e CHINAGUA sottolinea "... DL4NA .... ".
DI COSIlvfO afferma a te? .... e per quale motivo? .. w.
CHINA.GLIA risponde w ah non lo so ... ",
DJ COSIMO dice "... e che ha detto.1 . w
O J1N.l GLJA risponde w••• dice ,.. 50 era mollo vago ... hu detto aho ma ... wIi, in ho
pagato ì viaW /ler te ... hai pagalo i viaggi per me? __ .do ve aho? /Joi dia. che ..fa
wm binando
l ll-UTUUJ l aJnU;O
' ,u o '. ... diCfJ, ma c h ' m" tu ... 1tUl Ch
(',"!II'G ' . uu;"n
estUl ," ~ ~- ....
"" , ([UII l Il '
.ocidJJ l'llO'e comprar" u na societ à ([uo/alo in borsa ho iktto io ... mQ che !òlr;i a riota '?
.. questo poi ho affaccnIQ .•. ".
DI COSIMO dice a CHINA GUA di GVeJ"fuUo bene ad attaccare.
CHINAGUA dice •... ce l'aveva con te ... dico, ma che cazzo sia a di questo ...".
DI COSJJ.fO chiede a CHJNAGUA come mtIi avesse (ndr DJAJ.lAj il S1l0 mlmem e
CHiNAGLIA no n ne ha ideo.

38
CHINAGUA dice a DI COSIMO che DiANA gli ha chies to se, il :;"iomo dopo. OIarebbç
~mulO in Italia e CHiNAGUA gli ha risposto nega/iwr.mClW , ùf!é"umdo che. fors e
sarebbe ar rìvato la settimana S1iccellivo.
CHlNAGlI ;, sm 10lm ea "he t m"VO{;JIt, Rma gil hn C(;rtl l?/Imo di mn p :lrlé e CDn .] UCSrf
persone e DI C0 511,,10 {ili ribadisce che ciò è imoo" cmte
S, " ~·'.'I;l r,,, ,''''

Ri,uha , qu indi. ch. il 01.\ ",- ,.\ ' OSll ene le ' pe,e dr! C II I.' .\(; 1 L\ r Che i r~p p o n i con il
"G r uppo C h ;n a~li." concern ono l' acqui' l ll di una " ,\ l'ciew 9" ofa'a in b",·,a·· r hr .
IO l:i c ~ mmH . p" ò ~ 'H H , 010 I" ",{ i~ l~ 'po ni"3 LAZIO S.p..·\ . .' egli u ltimi mes i inf31li
C ll lS .-\t; LL-\ ,i . r a inl ere" ' 10 , p., modic3menlO a ll" ~ lb r~ e. r~, i de nl e n.g li Sta li l' '' il i
d 'Am~rica, si rea d" ' " lo rH . .. nllm rro. e " oll e in ltalia . <I in r " gh<cia P" cond"d . ..
r o p ~r azioll ~ finanziJl ~ia. lJ l\ ~' ,~ • CHI "'- .-\ G LL-\ cOllcord. \'O no, d unq u ~, l' a,q ui<l o ddb
L'oZJ O ronu ndo Snll r d il pon ;bilit~ 'in . nzia r;e <Id Il IA.'\ \ ( h ~ d", n l no ~\I . r' i n, ~ I t i l e
1I ~lla op.. "-Zion~.

L '; ;npcm r.7.a dei r~ o l ! 5\'OItI cai predet ti ZOL T,\:' . DI .·\:"\." ed FRRICO r,~~ : ' ~" rrp:., '>3
" "" nda e·conom!cQ [mannafl ' ,onnst,me al l' acqUI ~jZlOn . d ~ll a L.-\Zi O ,,,,,"Ita di t";l d
evidenza c arresta la dlevan za éelìintcrcsse di natura economica ,;Ce,Cal Oda, r reoc sur»
Il com en~to d eli ~ c on·.·~rsa2'''n; , m ~rcm a\ e e !a dOCllIT, e~t2.Zl 0 ". " 'lU"jI2 d'rn," t, ano et.c
costoro erario i1teressa~ i ,o!cn.J:a cc-nduzic nc d, questo Ipeç;flCO a ffar ~
Second e la Il.D.A di 'ùpoli il 1lI.-\:'\.-\, w rn ~ ~mc rg~ dal dccrelo di prt'l " hi ~' on .
JI( quisilO . ~ un imprendilOre c." n 2no imp egnat o nr l mer colO del gal , m. è anch e
organir o al d a" dei casalesi ~ l'm gcntissima som m a di denaro a ., na du posiz.ione,

I
qU3 Dli'iubile in circa f 24 rnilioni, aJlm Don s ar~b b e che il frutte di attività del it1 um ~
CQmp ìule dal coDsorzill criminll.le. Tali som me, attualm ~nte t ruf~rite in Ungh eria
seccnéo la Procura di Napoli, necessìtcrebbero di essere reimplll'tate per tornare nella
disponibilità del gruppo crim inale, mediante invcstimcnlo!ricic1o in attivilà lecite. E,
sicuramente il mondo del calcio e le ~ocietà che lo r Jl ppres entaull, vist.le enQrmi somme
elle vi vcngono impiegate, appare uD ottimo setto re in cui introdu rre denaro di ~ni Don
deve rivelarsi la provenienza.

Quale ebe sia l'origine dei capitali messi a disposizione dal DlAl....A certo è che cost ui è
l' acquirente occulto cbe muov e il " Grup po CbiuJlgliJl~ e tale cir(o~t:llnza era
p erfettamente nota JI tutto il Gru ppo Chinaglia.

Gli analizzati rapporti tra il DI COSIMO ed E RRI CO Bruno, legato da stretti rapporti al
DIANA, dai quali risulta che i due concordavano le azioni dirette all'acquisto delle azioni
LAZIO contrariamente a qullI!to affermato dal DI COSIMO nella sua memoria difensiva,
Chiaro è il contenuto della convenazione tra DI C0 8 Th10 ed ERRICO , nella quale il
riferim ento alla CON SOB evidenzia chiarame nte che i due stavano parlando proprio
dell' acquisto delle azioni LAZIO c ncn di altri affari comunque coi nvolgenti il DIANA,
• 13/04/20061O.4 S.24 utenz.a3341l437j17 (RH 1650)
DI COSiMO chiama Bruno. Cm lu stava C'ercandn e che gli chiede Je cifosserosiate delle
novità. D1 COSIMO risponde '". le novu à SOnu p ositive .- . '. Bnm o chiede a DJ COSIl,fO
è amvata qu.ella carla? ...'. DJ COSIMO risponde '... si, quella carta è amvata e fra
martedi e mercoledì vado io a ritirare gli origilUJU in Tribuna ... dal Tribunale, da loro ... '.
Bruno afferma '... no. 00, io parlavo deifat to della ... doveva arriva' dalla ht1l1ca .., do.lla
banca di fu ori ,.. l'oetorìzsoxìone .. .'. DI C0S1lv10 dic~ io di quello s/O ' parlando ... /O
ili quello sto ' parfando ... '. Br!/l1o lo interrompe dicendo ' e che Sia in Triburwle? ... '. DI
COSIMO pun.-tualizza dicendo .... 11W ... no, perché •.• è irwtile che parlo al teief ono ... è
j·(J.«loriuazione della .,. di una .,ocielà ... che mi hanno llUtOriuatO B fare certe
opcra;::wni .. '. Bruno chiede a D! COSIMO dr progrOJnmare .'n appan tamenlO con lui ed
in proposilO "Il dice rmche perché mi ha chiamalo il Banco di .va;x", mi ha
chiamala San PlliAo .. pu " 'golart uar< la fir/TU1 ... quindi. il) fa rei _' . j i1rrm"W ruM
una cosa. capito . . ', DI COSH10 yli nbad,5(t: ,:he Ira ,1 mandi p.i :1 ·>te'C'niedl
\~'dfys,. .-n IJ ' ,] in g"':cJ', .i l .!:crg fl ,,-,/,,",' ,"•.-,I.-, ,·~I. \".'I/.·,i"'''.\1".I" . 10,' lu m,mina
prCCCd"",,,. .cr" "lla Sa~ l'a,,l,, c"n Rape"., pu "(''!erl!' I d" "I"''''n'; c chr K/i Ilril:i~ali li
fJ.luhhr riri""i pcr5"nalm"nu (I" rudit) '". l'N la' ,'; "'f'/II'; C'/I,i drJ r,m",li rl'i allo
CO\SOB ed alJlI .\fIJ ~i'lra ru ro ,'; · )(,·nld,1."'"',' l .' m~",,' d) <'d il me,,·., ,],-.li ." " Ù ,'.' W ,·'-'

EMIC O BnmD ' . ' n fa~'. li "'·'IT.n1c,,,» I.- ,t 'l d ~1 DI\'<.>:· cr " """ ,. . tI " ",, lo vevs o DI
COSI\IU nc l:a <m "l<m""3 J ; f~n "'"
-';oP. ;c k, da , l',,,f::-, lraco~il j. ll ~ P'.-l"", Tub utaria Te:a! "" al DI..\.."A ~ a ll'l:RRj('O. "
"..inre w me gl; 51"" abbiano cOIr.let;se"ze d, narJra KOnClrCC a JI !in~n!J la ge'I>.:,". d.1 go,
"ei ;emIGri" del ca." n ano
Inr.-..lti, e em...,s" . tr a l' altro. che r".RR1CO ~ all"a!m . "ue hC,,, j ,,t l~ t' o cus ;)1-"..'\ :\ Ga,. C<'f;
pm,,",'?azi0f\~ ;.o·:i.:cana ias:a eme ~: DIA'.'A ) ~eI' l ",~Je$"!" . (,.,me d ~ '~ì()'ma:, \'·. oella
Polizi~ V~luWI1a GelI: luglio :0.:,,,
Pertanto, emer!,e come t'f RJUCO ,la ,t,to cdui che ~'ateria:mer;! ~ ha a9'.0 r ee "",..10 dd
DL'\..'\A ~e: p,a"jfj,arc e o,gid uar~ l·c'I'<'l :l.Zi"r.• cca nom.ca 'e sa a ;nmrr,,' di déb ,a
pro"erunza !ùIT.i1 e dal DL\..'\"-
Il ruolo de:r ERRlCO di r:Jcço,do operativo tra Dl.\.'\.\ e u t CO Sf\IO »ell'cpcrazione
fin anziaria di cu i s; discute, f ai!!.'>' C011 0~01 SlO dal! ~ ulterio ,i telefonate lrucrvcm.te '.ra il DI
COSI\10 ~d l' E RRICO, ave rli il ~,"d", :mo tenore dI queila ,apca r.poITala

• 18/0412006 18.41.21 menz.a3341l437317 (RIT 1660)


Bruno FRRfCO chiama DI COSIMO e queSii gli dice Bruno. abbiamo fal/() i{
programma ,.. eh fra oggi e oomani la banca riceve q~e/ famOSb fax ... basta il f= a
loro ... 0011 gli basta ... l'originale 0011 c'è nessun problema perdté glielo manda
un'altra banca ... e dDpo questofax che riGrNOno possiamo già fare i nostri programmi .
lo ti chiamo tkrmani e le lo faccio sapere ... sta procedendo. sinceramente. più del. del
...con molta velocità ... '. Bruno ERRlCO chiede a DJ COSIMO '... ma 11< non diceSiI che
tenf!l'i ì'orìgìnale che avevi portato alla CONSOE? .__ ', DI COSIMO risponde .... 110 •••
quello (parola incomprensibile) ho detto che loro lo = 0 prepartJJuin e poi devo
andarlo a prendere io ...•. Bruno ERRICOdice di aver cnplta male. DI COSIMO proscgl<e
dice",*, '... cl stanno pensando loro ... mandano i/fax e poi io mandano COlI u11DHL a
loro bastano l! far, neanche l'originale ... hai capilo .... Bruno ERRICO risponde ' e
cerio ... quello ormai il far. ha valore di raccomwuiata ... . Si risentiranno nei giorni
Sllccessrvi,

• 19/ 04/2 006 15 .24.34 titeI12ll 33 4/1437317 (RIT 1660)


Guido DI COSlliO chiama Bruno ERR1CO e gli dice '". "lama In altesa __ sto aspetllHldo
questa documentazione ...•. Er~Jl o EP.RlCO gli risponde che auerdcrà una Sila ldefoTWto
e gli chiede .... ma pensi che arrivi auesta sera e che dob biamo ci do bbiamo vedere .
tamo per orgarll=nni '. DI COSIMO risponde '" !1OI'i- Io:>o.. io dopo che W7rva ti
avviso immedjatamente •. Bruno ERRICO domanda '... tu che pemi. fioo IX che ora devo
aspatore? ...'. DJ COSJ},fO risponde •... ma, nulla ... ti chiamo lo ... io Sia aspettando UJJ
attimo che arriva questa documentazione e poi ti chiamo ..:. Bruno ERRlCO è doccordo
e DJ COSIMO dice •... perché dico O1iesso. adesso ... che ti dico? ... nulla no ... sono in
attesa arrche lo ... •. . Bruno ERRICO chiede va b~·. ma prati=menle dm'e deve
a m vare ! in Ixmca ? ..' . DI COSlAfO rispVl.lf
in hllllCt> ... an,nrQ non . . ' Si rlW n!iran no .

Infinf. BFLI.A:"TO!\IO t 20LTA~ h ~ n no •.ntrambi opn alO p ' .sso "lil lll; banc3ri
,·i. pelli "'l m. n l. n . i m.,i d i 3pril. 10 06 .d a p r ii. 1005 . r n nd w do d~i c onI i {'on,ol i •
dic"hi~r'n d,-, n~ ll' "n~,i,)~ . d i d"" ,11 " lilll-l~' ~ per "ptral;,," i <i i ac q u il1n rid i, 31;01\1
d.lla Lu iD
Jr; par';c.,' [;,'e t Ol. T A' ha "rer~ln "e! pO'0 ,k "'''' e3U~~' ~ l i!. pr:;T, ~ "? ", '-l 'C~ ' T e;~ ·. b
CH I;":-\G1 1.-\. ,c; \ =,h , c -,'::'-'~rt :~~{'\ II d ''l''' mendo !. nl"Ccs=ia .j ;;: '~~nenla.ti on ' ':>a ncar'a
·b aIùgacn eme " due . DI COSL\ \O ha ecccso "n ,cnti) X>lT cme ,n t' nFhena ,"" zo a,ere !a
d jspo n,h:l i:a ,t, denaro I;;; ' r. ~'or"', ;j l ,,· a P"iiL'a Valuta ria l~ 7 ~ (j O f. 1

.....
...

41
ù-t, B . RL ·H O DJ F:SI O RS lO ~L

Agi> ",.daga:, PI SCITELLI, .-\RCT\lERI, .'\L \-lT I. TOfH,lLO CHf\' AGLL\ . DI


COSt'l,O . n n .L '"'>'1'0." 10 t lOL T,\ ,"'- " ,(,m"l ' al ca;,,, ,\ ) ,: J"hn j, ~ O r.': O l S(' m ~ na
""~ Ji e>tm,:cr.l, ten1 ,,:e :il r; ~e dl co '1n n~ ~'. C!a~d , o t OTlT O , "d ee . " ' ,.-", v<te',. .;
cb ~ 'i " ~ ~ g ~l1 ;[; j~ c': ' c -0:1"',;"'-" ;;:' J ,. '."o.F" (c.,""3,zb :; ",,,,r:.l " , '--~el:', J , il,:,-""
l'r a: ; ,,', • 'u ::' c ' r ~: ' :'~. ii ,,,n:, ,11l,.) j~!i" S S La:,),) < r J t j, t" " e I·, ' :" ',:;" e,C'n" fiM 'oe
" ~ c;;s~ ~,-' ];(-ga :e . W" Ja~ " 0 r cr J LNaD '{'~.""1. c le nd d" ", . J ~,,<- c-;c:Jl",n,
[ ~n'me,;;, "l e da hoc ne'" \ ,' "H. L "r~n-':: ,"". no" ", ~ r .a~i;'J.lla l'c, ~ " e r" il LO TnO n\0110
" ik :' dC'''I'' corr'l'ete ntl

cr.a da cuaoro <:5P,,<'[ o ne> ,,"'a~r~i ì prr-c cde mi ct-x-r gc l;; \~,~i""'L<a~ ' ~ 'c\ e cert e Cl"à ,a
,U'" ,,",r= dci r ",, ~ , in comcstanoee ~ la rr'F"'rr"b , ~ i," j,,~li L d ~ g al i
R;; ul:a paciftcam~~!~ accertato che ,I . j " ,·n]·.o" degl , IJUUDlCIB lLl 11 0 r i'OLO.
,'15(JTELU, ,-\RCI" lERI, .-\lVrrr. c", C'rg, r.,z.;:a'O e ~ir"tw :a ':r~'ceme "dm?"",," ~"".:rcl ,I
LOTTTO giunge ndo ad episodi ni v\O !e ,,;,~ è F..'na,~c anct.e uucricrr r.spcno ~ qud ,
~'ne%arr.tnlo ~o:l'es: a, i " spingendo .,:" a ~ e' en " o: !"uPl'0 ~il'" , , d na IO!;l " ,' li o~ , ed
-mer ve- m \'io:et.1e "" ~acc' o~' . ,n moc o da creare una suoanone se-np-e l'iL' ,n,,., ' teni!Ji!e pet
d LOTlTO e per le persone a lui vicine o che ~no~,~ so!o osassero ~ o" ; " ~ lfa,',a; 10 W:r,e
, i òi es~ o ~ ,,] grupp~tto cal"'~wal0 d"] TOfFOL O
[)id~afl la e " fficta:e e i ~ provenienza dag" "'l ",ducibiii" di questa "carnpsgna' come fine
di . s,a che • • sp l i ci : am~m e qU.lld di c-o,tnr.g", ~ : 1 Lo:;ro a cede" LI cnotmlk, <l ena SO C ;ft~ al
l'
soggeni fapp,."mati dal Ch:r.agl ia
Va ", r.o!i n.ato come daUt Lnler( etl = ~ru telefo nJ cht . merg. che i V"n ulu ", che Sl
nccncsconc nel gr~ppo d. gli Ir-:-iduc,b,li continuamente comumcan(l ! ] "diren i\'o" nme le
notizie utili per colpire N intimidire personalmente LOTITO ed i sogge tti a lui vicini,
fornendo numeri di targa, nomi degli autisti, indirizzi privati di appartenenli alla DIGOS,
luoghi freque ntati dai " nemici".
Anche DI CO SIMO, BELLANTOm o, DI MARZIANTONJO e, in tono minore ma, come si
vedrà, essolutarnerrte esplicito, CHINAGUA, attraverso quotidiani contatti telefonici, benne
scientificamente fornito a TOFFOLO ed AR CIVIElU tutta quella serie di infurmazioni
finalizzate ad evidenziare circostanze da nnose per l'attività del Gruppo Chinaglia e per il
raggiungimento dell'obbiettivo comune, chiedendo l'Intervento del direttivo al fine di
esercitare la pro pria capacità di intimidazione non solo nei confronti del L OlIIO, ma anche
nei confronti di chiunque altri potesse apparit e come un ostacolo alla realizzaz io ne del
progetto di acquisizione wcietaria.
In t ale contesto il "Gruppo Chinaglia" ha. segnalato per gli oppor tuni interventi, ad esflllpio,
l'operato di giornalisti od opinionisti non ritenuti "amici ", le valutazioni fatt e da organi smi
quali la CONSOB, il comportamento di tifosi gravitanti nel mondo Lazio ritenut i vicini al
presidente LOllTO o colpevoli di nOo screditame la figu ra
Acquisit e le notizie, TOFFOLO ed AR CIVIERI si facevano promotori della diffusione delle
stesse agli altr i appartenenti del diretrivo - AL vrn e PISCITELU - cando indicazioni
suli' "t i\lzw che delle infot:lli!.Zio[O] and,,," f~tLD

[' "Gruppo Chìnsgtia'' ed il "éirestivo'' degli IRRIDU CIBILI;1 ,ono stabilmeme accordati per
esercitare una pre, sion" crescenle nei confronti dci LOTITO al fine di costringedo a cedere le
propri azioni ai soggetti rappresentati dal CHINAGLI1\, obiettivo altrimenti non conseguibile
per il rifiuto del LOTITO ,
L e conversazioni telefoniche intercettate forniscono prova obienjv3 di questo accordo tra i due
gruppi che agivano per tutelare i rispettivi interessi - per il gruppo Chinaglia il conseguimento
di lauti compensi ed incarichi socictarida [ ar"'te dell'acquiren te, per i quattro esponent i del

42
direttivo il mantenimento delle promesse circa numerosi privilegi ed aiuti per le attività
economiche gestit e dal quartetto - concordando e .<tÌmolando gli esponenti del primo gruppo
le azioni violent e ed intimidalO rie del secondo gruppo,
Uno dei segnali più fo rti lanciat i dagli indagati al LOTITO è quello rappreseotato
dall'allontanamento, operato con la fo rza, dagli spazi sportivi di tutti coloro che in qualsiasi
modo lo appoggiassero o semplicemente non a(krissero alle linee impo ste dil! quartetto del
direttivo,
Emblematiche sono le vice nde di Elisabetta C ortani, Presid ente del Lazio Calcio Femminile,
pressata e minacciata dallo stesso TOH OLO per non avere voluto dare ".,bbliea notizia di
una fideiussione non andata a buon fine COn 1HI p~sunto coinvolgimento del LOUTO,
prefe rendo invece trovare una soluzione soddisfac ente atta a risolver le difficoltà economiche
della società da lei rappresentata; in questa come in altre vicende colpisce la condotla ambigua
del BELL.6.1ITONIO e dell' AR CIVIERI che fingono di a=1tare e comprendere la Cortani
per poi riferire subito al T OF FOLD ed al DI COSMO il contenuto delle conversazioni e
progmmnare nuove pressioni sulla Cortani. Va anche sottolineato come tale vicenda abbia
dato al DI COSIM:O, che si trovava accanto al TOFFOlD mentre questi insultava e intimidiva
la COR'TAJ."IT al telefona, la prova di quale fosse la capacità di intimidazione del suo ~allealO~,
circostanza commentata poi con soddisfazione con il BELLA..1'fIONIO ,
Analoghe &ODO le vicende 'che riguardano l' allenatore Delio ROSSI,. che non "soddisfa~ le
pretelle del TOFFOlD nel corso di un incontro che avrebbe dovuto spingere il tecnico a
dissociarsi dal LOmO e portano gli "IRRIDUCIBa r a lanciare una campagna contro
l'allernt ore, reo in sostanza di avere dedicato un successo sportivo al Presidente Lotito. In tale
amb ito il TOFFOlD giung o a minacciare fisicamente - dal suo programma radiofonico - chi
osasse semplicement e non Cllndi~idere la contestazione al ROSSI.
Ancora più pesanti sono stati gli interventi anche fisici che hanno colpito la lA NNACCONE
ed il gruppo di tifosi a lei legati con l'accusa di apflOggiare il pre sidente Ù!titO,g;~el!4o il
TOFFOl;.o ~ :~.':'iej.~~.ra#iS $içlll_e cli ,$1J:Ì_iil<!o~ dj tali gruppi, a strappare g1i stiisdoiif non
grì:iliti.grazie :aIùifurza fisica ed alli violenza del SUOgruppll, Il impedire la partecipazione
'délla IANNACCONE ad iniziative della sccìen Lazio. di aggredire la Iannaccone il 21
f ebbTa.io 2006; insieme ad .A!:VITle.d ~CJ:Vll3:W, e~i ~imidiregli imervenctì ilil'moonlro ,
con la IANNACCONE presso l'Hotel swÌlrnit foìografafidiJ gli stessi coree achedarli per
ful\=Tappresaglie.
Jnin.lmerevoli SODO le violenze ed intimidazioni esercitate ne i confronti dei soggetti segnalati
come "nemici" e gli stessi TOFFOLO e PISCITELl..I si sono resi protagonisti di aggressioni
fi siche nei confrorrti del L OTIT O, atti che hanno reso ancora più esplicita la minaccia e sua
provenienza dai ben no ti capi degli l niducibili; TOFFOLO, il 14 maggio 2006, si è reso
protagonista di u na aggressione fisica nei confronti del LOTITO avvicinandosi alla sua
autovettura; per minacciarlo ed insultarlo nonostante la presenza del pers onale di scorta
PISCITEUJ, dopo avere concordato con TOFFOLO azioni r itorsive contro i politici che non
li avessero sostenuti ed aver ricoperto di insulti il Lotito per no n avere mai avuto a che fare
con loro, nella conversazione del lO aprilo 2006 (ore 19.36)' rifcrisce di un 'azione condotta
con il corcorso del fratello del PI SClTELU davanti ad un ristorante dei castelli ave il LotilO
si era recato a cenare ed aggiun ge '... lui deve eSse circonàa ... lui .,. noi dovemo ,wpe' ... oggi
d9ve~tm? .. ,00 Celestina? .•• n m annaj e qualcunofori ... il b~ffonl!:, Il pe;;zo dc ... '.(:(Upis.«
~!:~stit':i'o~ne . che i due capi della "tifoserie" appaio no dispiaciuti per i buoni
Hsilltalj sporth"i ottem.ui dalla squadra perché tali risultati aiutano il Ù!tlto ,

- Vice nda CDR TANI


La vicenda [dativa a CORTANl Elisabetta, pres idente dell a LAZIO Calcio Femminile pone
in risalt o la capacità, in quest o caso di DJ COSIMO Guido Carlo, BELLA.l\lTOI\'lO,Giuseppe
e del DI MARZIANTO:t\-ìO, di stirIlclar~ la!orza inlimùiatorill dogli JRRIDUCJB!JJ, oon lo
scopo di demolire la resistenza di Claudio WTITO, anche screditandone la figura agli oc chi
dell'op inion e pubblica.
Eli sabetta CORTA.NI, come detto, è la presidente della LAZIO Calcio Femminile e compare
nel oorso delle operazioni di "-'leG ho , già dal mes~ di marzo, in relazio ne ad alcuni co ntatti
telefonici con TOFFOLD Fabrizio ed ARCIV1F..RJ Paolo, in du~ dei quali, tra l'altro, pone
l 'acce[lto sulla cattiva impr~ssione ricevuta da DI COS M O Guido Carlo in occasione del
casuale incontro in cui sono st ati presentati.
_~;:S!rl'#R'\a;&u~a cla,_ . emtIANl. TOfFOLO ed ARCIVIERI, pone in luce un rap port.o
'consOlidlto tra.la presidente della LAZIO Calcio Femminile e gli II?RlDUClBIu, _
Dr fatto, la situazio ne si det.riolò-, fino ad arrivar e aU , minacce, nel mese di aprile, quan do la
Lazio Calcio Femminile vive una grave crisi finanziaria ch. ne mette a repentaglio la
prosecuzione dell' anìvità sportiva..
In tal e fiar.gente, si in."!Ìscono i co ntatti te lefonici quotidiani traCOR1 ANI ,EIisabetta, DI
MJ\,RZIAl\1'fDNID Febic e BElLANTQNIO Giuseppe, il cui rapporto con la donna è stato
favorito dalla comune amlci:ria con il DIMARZIANTONIO. ,
Il Gruppo Chinaglia c gli !RRJDUClB ill entrano in rotta di co llisione con la presidente della
LAZJO Calcio Femminil~ nd momento in cui la CORTAl\"I ~onfida a: quegli inlerlOClIlori, da
lei ritenuti di fiducia, che la problematica economica del ia società calcistica derivava da un
oontenzioSù con Sii organi fed.r:ùi, riconducibile ad una fi deiussione no n andata a buon fin e
ed in cui era coinvolto il LOTII O
La volontà della donna di non pubblicizzare la no tizia, almeno fino a che non tosse riuscit a a
ripienare l'amm anco finanziario necessario alla sopravvivenza della squadra femminile, si
scontra con la necessità di DI cosruo, BELLM"TONIO, DI MARZIANTONlO e degli
IRRIDUOBlll di divu lgarla con lo scopo di sferrare un colpo alla credibiht~ di Claudio
LO TI TO dinanzi all'opinione pubb lica.
Di fatto, per superare le legittime titub anze dell a donna, BE LLANTONIO e DI COSrMO, di
concerto con TOFFOLO, ARCIVl ERl e DJ MARZfANTO}.'}O, decidono di veicoiare la
notizia della fideiussione di L011TO attraverso l'emittenza. radìofonica local e, per prima
quella rapp resentata dalla trasmissione ''La Voce della Nord " e quindi di profferire, da parte
del TOFfOLO , minacce alla CORT ANI, che riesce a Mn far si intimorire nella S'Ja declsiolle
di non fare alcuna conferenza stampa sull'argomento.
VengOrlO ripnrta! e qui di seguito le conversazioni telefonich e più significative concemerlti la
vicenda:
U 13 aprile 2006 , alle ore 13.49.15, CORTA},'I Elisabetta chiama BELLANTONIO Giuseppe
suil'utenza 34&'4002526 per ribadìrgli la sua volontà di non vo ler far usci re la notizia:
• Elisabetta chiama BELLANTONIO e critica Fabio DI MARZ/A?>7VNIO dicendo '... sta
parlando dellafidejusstone e di queSie cose ... io non voglio che questa cosa iiSCI1 ••• Fabio si
deve tenere la lingua a posto ... '. BllUNIONIO le dice che glielo dir à ed Elisabetta
prosegue dicendo '... o si tiene la linguci a posto o poi io sono costretta afare una smentita
pu bblica ... '. BELLANTONIO la rassicura ed Ebsobetta prosegue dicendo '.,. intanto è luJIo
in l'io di accertamento ... ecco, aliora, cioè ... na .-. ma, Fabio non te delle ... se Fabio vuole
fare illegale ... illegale i tenuto ad un segreto .... '. BF1JANTONIO le dice che Fabio non ha
parlato. Elisabetta è scettica sulla cosa. BELLJ.NTDNIO le garantisce che dirIÌ a Fabio di
~1are atto.
Lo stesso giamo, alle ore 18.20 .3E, c!aJi 'u:'= 348/4 002526, BELL.l...."lTONIO chiama D i
:MARZlA..c,"TONlO ma, chiaramente, il motivo della telefonata no n è legat otal ri,erbo
richie sto dalla COR TANT. BELLANTO:r-.10 concor da con DI MARZIANTONIO Una
strategia nei rapporti CQn la donua .ed lronìzza sul fatto che farà credere alla CORTA1'i'I
di ave r appreso i t ermini precisi della q uc~tione solo ia qu el mo me nto, nel corso del
colloq uio con Itl MARZIANTOr\I O :
• BELLAN10NIO chiama DJ lvfARZIANTONIO a cui riferisce della telefonata avula COn
Elisabelta CORTAlI'!. BELlANIONTO dice " DI MARZIA!v70NTO '... mi stati spiegando
tutto in questo momento ....'. Ridono em'ambi e DJ MAKZLANTONJO ironi= S1II fati/) di
essersi liberato dal peso che non avrebbe potuto ra,x olltare la circostanza riferitagli da
E lisabetta CORTAlI'!. BELLANWJ-.il0 specifica '... IU, però, mi stai raccorwmdando che
rimanga Ira (parola incomprensibile). DI MA]UMA'TONIO ajJerma '... agli i1J/1ici di qucsla
situazione, io nOlI posso nOn dirle ote cose ...'. BELLAl'170 NJO dice Il DJMAR21ANTONIO di
chiamare Elisabetta. DJ J1ARZIANTONlO affernw '... comunque ti assir:uro che la grande ...
abbiamo già raggiunto il discorso ,che in federmiOlW è r(l1litwlo. ma VEL1RONI ha
telefonato tncosoto.. ma tu lo sai questo? ... non é che ha telefonato Fabio DI
MARZTANTONlO .•. '. BElLANlVh'[O àiu '... Fllhio, girxililInwci unII cosa cM ElisabrlJa
p"chi le donne so' furb I! e mullo paracuk. .. tu aliena la chiami... e le dici •.. mi ha
telefolWio Giuseppe e mi hll detto che ~i è sentito con te ... gli passo dire ... allora, tu mi
autorizzi? ... fa' ~Ia mossa •.• '. DI M4.RZJAATONIO è d accordo.
Semp re il 13 aprile 2006, alle ore 18.23.21, sull'utenza 348/40025 26, DI MARZIANTONIO
te lefona a BEllANT01';10 e, come COIlCOrdaiO, gli riferisce della telefonata "" n Elisabetta
CORl'A..'IT, arrivando a chiedere a BELLANTONTO se potessero essere interessati anche
all 'acquisto delle. LAZIO Calcio Femminile. Commentan o, altresì, la :figura di LOTITO nella
vicenda;
• DI J.1ARZlAN1DNIO chiama nuovamente BELLAJvTONIO e gli dice di lI\Jer telefonaro ad
Elisabetta. DI MARZIANTONIO offcrma '... eu> /W1I vuoi dire eh( .., se anche pagu la
fidej=rione, la societtì, possiamo intervenire 1IOi Jnpo ... ii( volete ... '. BELLANrONIO
risponde '..• ~tra1egica,,;ente bisogna ìevorare ... '. Prima di concludere, BElJANTONIO,
che specifica di essere in compagnia di DJ C0S1A10 , afferma ~ .. tu lo sai COm e si SCUO;I1tlO
gli tmimali ... th? ... gli animali si mette lo mCl1l0 nel mio e ~i scuoi= ... '. D!
MA]UJANIONJO chiede conferma se c 'è anche Guido e BELLANlVNIO risponde
affennativcmutnU. BELlANTONlO riprer.de il discorso dicendo '... t quindi, se non
passiamo arril'llre dnlla testa, artivUlnw àa1 culo ... '. DI MARZIANTOl\'lO interviene
dicendo ' cOl1lJlnque lui si è rovi"1110 già CM una cazzata... già si è 1'OI'ilUllo .•. ma ti rendi
eonùJJ '. BELlAII,TONIO afferma'.•.• ma è un truffalore, è un banarto th quattro soùli ... '.
n 14 aprile 2006, alle ore 10.47.4 1, CORTANI Elisabetta chiama l'OFFOlli Fabrizio
sull 'utenza 39210733 034 e gli spiega le ragioni per le quali preferisce non rilasciare alcuna
dichiarazione. TOFFOLO le precisa collie l' allontanamento di Claudio LOTIr O sia divenuto
il SIl0 scopo principale:
• Elisabetta CORTANI chiamo lOFFOLD e, tra l'auro, gli dice '... io fin o a mercoledì non
rilascerò nessunadichiarazione ...'. JOFFOW le chiede cosa ilo successo e la CORTAJ.'1 gli
risponde '.. , alcune cose .. . poi, prepariamoci ...'. lOFFOLO afferm~ '... speriamo che so
protlio F.1ùa bbe' ...'. La CORTANI prosegu~ '... si, ma ... vedi Fa bnzìo ... fino ad oggi
abbiamo porlalo de ... for se, capisci bene quello che te sto O di' ... '. TOFFOLO si dire stanco
ed affenna ~ .• c 'ha solo Un obiettivo dlEVllnii a me ... [,OTlTO ... pumo e ba~tlI il resto
non me interessapiù niente ... poi quando sejinirà. .rullo rilornerò a campa'pure io adesso
so' taimente inquadrato ... non ttiefrega niente Ile niente .,. ho fTa!a.çeiaJo amici, cotltroamici
... c 'ho LOTlTO ... d",'c perde ... punto e basta ... lui e tutti quelli che .\'(} "'ari co lui ...'. La
CORTANI /o i'!forma che S OlW j giorni che si trova in Federcalcio, dai vertici. 'lOFFOLO
no n comprende. La CORTA]'!! gli riMova la sua fi ducia e gli dice che ia cosa che gli vuole
raccontare non deve assoluurmenle uscire perché lei lo ha prome.' so in Feck rcoldo, almeno
. fiJlO a quando non si rrovera una soluzione O lei dedde ra di fare una conf erenza stampa.
TOFFOW iromzza sul fatto di non dirgli niente perché lui ha i telefoni sotto controlla, ma
ancora rumcomprende a cosa si riferisce la CORTA.V1. La CORTANI sottolme a che nonf ara
gli OlIguri ol l'reo/dente L07TTO. TOFFOLO afferma '... ma ... dunque ... c'ha i giorni

,~

. 45
conuui .•. .<10 buffone •.. e'ha i giorlli collIati ..••. La CORTAlvI ribodi.<u che. fino a
mercoledì, si allcrrà agli impegni presi con la Federcalcio. Si salutano.
I I ] 8 aprile 2006, alle ore 1] .19. T OFFOLO Fabrizio telefona alla CORTAM dalr utenza
3921073303 4. La CORTANI lo informa dell' evolvelO; d dJa ~ituaziDne ch~ Il riguarda e si
mo stra dispo nibile, per il futur(t, a far e delle dichiarazioni su quanto è ac.caduto rOfFOLQ le
rib adisce quale è il ~uo scopo:
• ... TOFFOf-O specifica che, a parere suo, lo vìcesdo dovrebbe e"u re re.<a pu bb/ka,
sotto'iuetlJfdo che, comunqu e, a lui se eSce o nOn eece. la 1UJtWa, pOClJ importa. TOFFOLO
ribadisce che potrebbe essere un 'occasione unica per "meitere ìn cattiva luca (teslu <l1e) '...
~·to buffolle ... "'. ripetendo che, in ogni caso, se ci sonO ancora dei tentennamenti, il
problema mm ~ il .<uo. La CORTANI dice a TOFFOLO che non è WUI questione di
tentennamenti ma è un jatlo di parola data. TOFFOLO ribadisce 'a Sila idea di rendere
immediatamente pubblica la questione. la CORIANI afferma di non sapere come agire per
organizzare Ulla cosa del genere e rOFFOLO le spiega che dovrebbero e~sere convocati i
giDrna/isti, con la diretta delle emittenti radWfoniehe.. In CORTARI chiede a lOFFOI O se
lui è COfll;apevoie che, q.mlora lei dovesse f are u.<cire la lIotizia , avrebbe COlltro la
PolisportiWl. TOFFOLO la rassicura dicendole che lei avrebbe il IUTo pieno appoggio,
volenti'? proprio vedere chi sorehbe in grtldo di difendere LOTITO. In CORTARI g li dice
"he sta per chiamare la Federcalr::io per vedere come risolwre la faccmda, altrimm ti
chiederà ad ogni tifoso della LAZIO 20 euro di contnbuto, spiegcmdD le ragioni della
richiesta. TOFFOLO lo illviUl Qnf;Ora tul uscire allo scoperto, ma la CORTANl gli dice che,
comU11ijUe, primo deve riuscire a risoivere i l problema pagando i 60 mila euro alla
Federazione. TOFFOLO le dice ehe, a qlloto punto, IWn sa ch e dirle, ribadeIl M1e. Se lei
,·..oie, l'appoggio di tutta la tifose.ria [oziaie, compreso quello ddle radio e delle televisioni.
TOFFOLO l o invita nnovamente LUi andilre t!aw",ti ai giornali., ti. La CORIANI gli di"e che
nominer à "ome avvocato Fabio (ndr DJ MARZ1ANlONlO) ed in proposito TOFFOLO le
dice di utilizzare anche gli avvocati cuinvofti nella vieenda GllNAGUA La CORTANI
qfferma che non vuole strumentalizzare quella circostanza. TOFFOLO le dice '•.• Elisobbe'
nan c'è (Xca.<ione migliore de butta' al muro sto bastardo ••. non ,,'è occasione migliore ~. io
al posto tuo non tlVrei perso UII mi/lllW.H'. In CORTANI sottolinea di essere in possesso di
un documento vero e detenninnnte. TOFFOLO la interrompe e, dicendole che è
un 'occaskine IÙJ- sfruttare, le ribadisce che attende k loro decisioni,lWn »olerdone essere
coirrvollo perché (testuale) •..• io c'ho altre eose che sto a pe/fSa' ..• ClflNAGLIA e LOTfTO
... c'ho soìo tbte obiettùi in testa da lO »U'Si _. il res/() Mn mi interessa nulla •.. '. .
L<J stesso giorno, alle ore 11.42, TOFFOLO chiama. DI COSIMO sull'uteuza 334/ 1437 3 17 e
lo av visa. immediatamente del contenuto del la telefonata con la CORTAN!. TOFFOLO
sottolinea. le titubanze della don na e ribadi sce che, rendere pubblica q uel la notizia, sarebbe
stato un ottimo strument o contro Claudio LOTITO. DI COSIMO riferisce a TOFFOLQ che
interverrà presso DI 11ARZIANfOl'.1 0 per stimolare la circostanza e lo avvertirà di fare passi
decisivi in tale sens o, altrimenti la sua pennaneuza nel gropp o non sarebbe stata più utile:
• TOFFOW chiama DJ C0SJ}.10 e gli dice •... ho parlato adesso con Elisabetta ... ma questi
c'haniw ancora dei temennamemì? ', DJ COSIMO è sorpreso e lVFFOLO prosegue la
conversazione dicendo '... cioè, dice no ... p~rché roi il problema che la P() !isportiva mi
viene contro , _ o dopo devo pagare i 60 mila euro ... semi, io gli ho det/o ... io ai posw tuo mc!'
ne fr egavo dei 60 mila euro ... avrei aeso flirto a tuui ... e poi quello cne succede. succede,
DJ COSIMO è d'accordo e TOFFOL Op rruegue dìccrda •... è ii minimo .. se non t ì sfrutta
sì'occasione ... a qllesto pumo. sta gente qua, lo stesso Fabio, se non escono filari COn
que.sta cos'a, ma ( he Ce n allno afa ,icino a noi Glli" ,.. '. DI COS1JvfO risp onde ',.. bram ,
bravo ... ma noi, noi facciamo in questo modo ... se loro non escono fuori adesso, perché
queslO ,.. lo cosa ... te posso dire uno che f a una truffa, no e 1I0n e.<ce fuon; poi mi
incazzo se Giorgio dice a o b D C no ... questo è un"discorso basta chiuso ... per 111ttl
<
••
'~.
;,
quanti ... capi/n ...'. TOFJ<ULO è d'accordo, DI COSIM O contimm dicendo '... io ad~sm
ftuxio UlW cosll ... io adesso sai chefaccio? .•• adesso d!!Va fare un giroper COllio mio ... 110
.,. io poi chwm<:> Fabio .0. dico Fobia incontriomoci urgentemente ._. no lo incontro C gli
o• •

tTu:.o, senti Fabio, "e non esce qu e.çto q/lÌ sul giornale enlro domani, il discorso con il
gruppo ~ chiuso ... non ce ne frego proprio Un cozzo ..• '. TOFFOtO concorrkJ ed afferma
'... perché io.le 1w detto ... Eli,<ohhe', io ti do tutto l'oppoggio ... l 'appoggio mio sarebbe ...
geme, radio e television e ... dice, t1Ul che d(!1!() fo'? .. devi fa ' una conferenlP- Slompo
0

colleglUa con tutte le radio. ce Saremo anche noi e basta .••', DI COSiMO concorda.
TOFFOLO prosegue .... però se ancora c'aveledei tentennamenti, vede/e voi ... non ce voglio
neanche en/ra' in questa storia. perchè c'ho altre cose da pensa' in testa '. DJ C0 Sllv10 oon
comprende toli atteggiamenti e TOFFOI.O spedfiea '... nul quale occasione migliore pe
spdlona' questo ,.. '. DI COSL'viO lo rllssiew-a e gli dice che ne porlm'I con Fabio e poi lo
richiamerà.
Sempre i118 aprile 2006, alle Ore I l .53. DI MARZIAh'TONlO Fabio telefona a DI. COSIMO
su ìl'utenzs 3341143731 7 e lo informa delle decisioni prese dalla CORTA.l\fl. DI COSlMO, in
relazione alle titubanze della donna., sottolinea come la stessa, in proposto, non può
lamentarsi se i tifosi o qualcun altro non souo con lei:
• . DI MARZU."fTONfO specìfìca a DJ COSIMO che la notizia uscirà comunque, o
attraverso una conjeremo; stampa o con 1m conlo.tto diretto con i giornalisti. DJ COSIMO
ribadisce di aver appreso da TOFFOW i tentennamenti della CORTA.IYJ. DJ
MARZfAlJTONIO Jo rassicura ancora e gli dice che ci penserà lui. DI COSh'r10 sol/alinea
: .. se la CORTAJ-rl n on esu f U(Jri, poi è normale ,., che poi non può dire che i tifosi O
qua/cullo non sta con lei dopo ... eh ... '. DJMARZlANTONIO lo rassicura ancora sull'uscito
della noltiia, specificaildo che la j ederw:ione voleva ,,,,I/anto attendere il marledi o mercoledì
successivo per la scadenza della fidejussione . In proposito, DI MARZIANTONIO sottolinea
•... t unica cosa è che po' esse che LOnw, improvvisamente, si mette paura epaga ... ma IWn
credo 0.0; DJ COSIMO sostiene che anche se w nro lo jacesse sarebbe comunque una
rntifa. Si vedranno poco dopo.
Alle ore 16.09, dall'utenza 348/4002526, BEI.L~ìDN10 Giuseppe telefona a CORTANI
Elisab etta e la donna gli r iferisce, sorpresa,. che alcune radio locali stanno facendo circolare la
notizia che la riguarda. A parere della donna., la circostanza è attribuibile al comportamtnto di
DI MARZ1A.."NTONlO, sottolineando come i termiui ut ilizzati nelle trasmissioni per
commentare la vicenda della fideiu ssione non sono corretti'
• BELLAJ.iTONIO chiama Elisaberta e questa gli dice '... senli, mo le radio stanno
comindamio a parlare, straporìare ... ~ B.ElLANroNJO afferma di non aver _,entilo nulla.
Elisabetta prosegue dicendo :.. ne hanno cominciato a parlare, Ira l'altro, con notizie
anch e piuttosto dist(Jr/e direi ••• perchéperiena di fiJeju sslone f alsa ,.. CMfaIsa non è ... per
cu:i .~ '. BELLANTONID le considera voc"i incontrollate ed Elisabetta afferma '.... io ho
sbaglialO e mettere Fabio dentro questa stanò ... ti dico oncstamente...', BEU..ANTOl>JO la
interrompe dicendo :,. che radio ertl? ... Clmeggianw il tiro ddle radia ... •. Elisabetta lo
ìrforma che ha parlato MARCHEnl e cM tutli i giornalisti si stanno attivando.
BELIANTONIO chiede ad Eììsaòetea chi può aver inf ormalo MARCHEm ed Elisahetra gli
risponde che è stato Fabio (ndr DI MAP..Y.I.ANTOA70). BELLAt-lTO,V!O dice ad Fl isabetta
çhe chiamerà immediatamente W ..RCHEffi. ma Elisabetta afferma cM 9:trà d(ffidle far
rientrare la notizia e di essere molto pref)(xupaia per la situazione.
Subito dopo aver interrotto la conversazione con la CORTANI, BELLANTOÌ\lO si
preoccupa di telefonare ad una serie di giornalisti e conduno ri radiofonici - Fabrizio
MARCHETTI, Giusep~ MONDll\'J, Stefano CARlETTl, h brizio PALANIA,Francelca
TURCO. Giuseppe SARZANINI e Paolo CQLA."ITQ1'<'TO - per avvisarli di nou parlare. in
merito alla vicenda della LAZIO Calcio Femminile, di fideiussio ne falsa, fornendo ai! Ogll UOO
di loro il t = ine corretto da ut ilizz1'.IC

47
Alle ore 18.10, DI MARZIA.i\/TONl:O telefona a BELLANfONlO sull'vrenza 348/4002526 e
wn lui concorda la necessità di far uscite la notizia coneem e1lte la COR TAN!.
BELLANTONlO irunizza sul fatto che lu i non racconterà nulla, consapevole di aver già
riferito tutto agli organi cl 'Informazione :
• DI AIARZIAJ.\'TD.VID chiama BELLANTOJ-,,7Q e questi gli racconta il contenuto del/a
lelefonata am Elisah erta, cOn la quale si incontrerà lo sera successiva. DJ MARZlANTONID
qffcrmo '... quando esce sia cosa? ... '. BEILANTO,wO risponde '_.. quale? ... non la so,
perché l'avvocato dall'altro Into le rliCIn'a quaIrosa e lei dice ... no, non si preoccupi ,..'. DI
!llARZL4NTONJO si inserisce nel discorso e dice '" , eniro dorrwni? ... '. BF.1J.ANTONIO,
che non ha inlerrotto il discorso, continua Cl dire ~ .. daparle mia non esce n;eme ,.. rwndicD
niente ". ', DI !l-fARZIANTONJO affenna '... notizia criminis•.• ma.<..imo dopodomani deve
uRire ... '. BELLA..I>,TONIO dice '... c lafaremo usci' ... '. DI A1ARZJA.I-,'TONIO racconta a
BELIANTONIO di aver parlato con Guido (mb DI COSlMO) e di aver apprew da
quest'ultimo che c'è. stato un alITO lenlallvo (testuale) '... di aggancio ... '.
TI 19 april e 200 6, si reg istrano due tel efonate nelle quali si evidenzia co me, in relazione al
comportamell1O di CORTAhl: Elisabetta, ritenuto non utile al Gruppo Chinaglia, DI COSIMO
Guido Carlo si adopera per Innescare la rea zione degli IRRIDUCIBIU ;
all e ore 21.29, ARCIVIERI Paolo chiama TOFFOW Fabrizio sull'utenza 392/0733034.
TOFFOLO, avendolo appr eso da DI COSIMO Guido Carlo, gli riferisce che, quella sem, la
CORTANl non si era presentata all' appu ntamento fisseto con BEIJ.AJ.'\lTONlQ: Entramh i
decidono di cominciare a ''presscue w la donna ed ARCIVIElU pen$a addirittura di andarla ad
interpellare al circolo sportivo dove si allena la compagine laziale femminile:
• ARCIVIERI chiama TOFFOLO e quest'ultimo gli racconta che la CORTANI non si è
presentata alla ceTlO con BELLANTOJvl 0.
ARCIVIERl commenta '... che basl<lnla ... è proprio infame ,.. l'avenw sgamata .,. che
b<lSlarda .... '. TOFFOLOdice '... .•1<1 miserahile .•. de che"" parla' sta mù-erahile •.. '.
Entl'ambi continuana ad insultare Elisabetta CORTAJo.7. ARCIVIERT afferma '... va be' ~ ,
mo domani la richi=.• domani la bombardamo ••. poije annamo, j e vaJb a/l'OSAKA
(ndr il centro sporti"" della LAZLO Calcio Feminj~jJe) .,. '. TOFFOLO replica '.~ certo..•
poi /nO me faccio di' bene la storia..• la tiramo fori noÌ.,. '. ARCIVIERI conferma che ci
andrà a parlare persiJnalmP:llte ed in proposito dice '•., che te pe/1$i co' chi stai aparla'. ~ a
SCl!:nUl ••. • "
Al le ore 2] .35, BELLANT ONlO telefona a DI COSIMO dall'utenza 34 8/ 4002526 e con lui
commenta il comportamento d ella CORTANL che non si era pres entata a11'appuntarnento
prefissato. In proposito, DI COSIMO afferm a d i aver gii provveduto ad avvertire TOFFOLO,
• BELLANTOA70 racconta a DI COSIMO i termini della telefonata con Fabio DJ
MARZIAl'ITONIO e concordano sul fano che Elisabetta è una cafona. BFll.AN TONIO,
commentando ancora il compurtamenlo di Elisabetta afferma '... questo ci chiude il cerchio
tra lei, B UCCIONI ed in un ceno senSoand2e W TJ1O, perché sbraitano, sorattano ma poi si
wprono ullO con l'altro ...'..DI cosoio dice ~ .. ma. intanto ho già avvisato a TOFFOJ.O.~
gli ho àettoguarda alI'appU&-'Imef/tu non si è preselltata..;'.
TI 2 0 ap rile 2 00G, alle ore 12.1 C TOFF OLO Fabrizio chiama DI COSIMO Guido Car lo
sull'utenza 334/14373 17, Anche quest a telefè'nata me!t. chiaramenr e in luce come DI
COSIMO e BELLANIOÌ\'1o' scieuriflcam e nrc, si adoper ino per srimc!m e l'intervento degli
IRRlDUClBJ]:I:
• TOFFOW chiama DI COSIMO'e concordano di incontrarsipoco dnpo.
La camu"içw;ione passa poi a BELIA."ITONIO e questi gli dice di essere: arrabbiato con lil
CORTANI. TOFFOLO afferma di sapere cosa è successo In quanto glielo ha roccomato
Guido e deftmscc la CORTAlvl (testuale) '•.. una mùerabìle ... ',

48
BFJJANTONIO continua a raCCOntare dell'appuntamentofmto saltare dalla CORIA11l stessa
ed afferma di ritenere che lale comportamento dipenda dal fatto che le siano slare proposte
delle soluzioni per lisalvere ilproble:mafinam:iariodeIlaLAZIO FEMMI NILE
B[<;LIA.NTONIO iltvlta TOFFOLO (lflJte (t~t1mitJ L illlJm ram ... 'con le radio in meriW
1J114vicCJJdil che ha visto coinl'01ta 1msahetta CORTAl\'L
Alfe ore '14.09.33, ARCfVIERI Paolo chiama BEU ANTONlO Giuseppe sull' utenza
0615430644 e riceve dal medesimo tun e le informazioni utili a veicolerc la vicenda
concernente CORTM'1 Eliswet:a, con Io scopo di colpire Claudio LOIITO:
• AJl.ClVIFRI chiama BEILANlONIO e gli di'ce di aver,rici:l'Uto il messaggio di Fabrizio che
gii comunicava di chiamare BELlANTOJ,,70 Urgentemente,
BFJ LANTONlO gli rferìsoe C!W era per il discorso della CORTAA7 ed ARClVJERl gli dice
che ha pro-.ato a chiamarla, ma lei nQn rispDNie. C"Oslringendolo ad andarci di persona,
A parere di BELLA}{rOJv70, lo CORTAJ,7 si comporla in quel modo per non farsi
coinvolgere da ewntuali dichiarazioni alla radio. In proposito, REI.LAN1VNlO afferma ....
ha strOJrzeggiCflo ieri sera, compdcc anche Fabio che insi!;teva, m~vam o un appuntamento
>o . .

a Cena .,' alle 9 mcnO 1m qoorfo all'Eur .., 9 ed ,m quarto =ora non si fa vede' nessun(!,
faccio il numero ... suona, suona ma non risponde ... 9 e = me ne vado .... avviso Fabio e
Guido ... aho' ... dice, ma po' esse ... poi mi avvisa Fabio, dice, ma guarda, verso le 11.00. io
1'00 rintracdma, m'ha detto che t'ha mandato un m~ssaggio ... ". ARCJVJERl si inserisce nel
discoTso e dice •... tut/e COZZfJ.te ... ". BE/LANTONI O fJTosegu e il discorso dicendo ..... io ho
l'imp Tessione che lei abbia sufficientemente per ora sta rogna •.' jenno n stondo che i nata
puzzolente e p1izzolente rimane .., eh ... allora C'O'(1 Guido che tliceo.'(l, dice ... clJnrincillltW a
fa u/tci' qualche cosa ... pero, bis<>gna slllre att~nti a che CIJSa e come si f a uscire .... perchi
si dovrebbe ewntualmente usare un linlJl'aggio molto cauto imI giro ... sul tipo ... da alcuni
giomi a Roma gira nolizia in casa LAZIO di unafi dejussiane, non si sa ancoro come è, Se è
coperta, se non i coperta casì puoi cominciarla a fare ... ". ARCIVIERI chiede a
BEIL 4N roNIO "... si, si. si ma lut l'ha f aila nei confronti di chi questafidejussiolU!? ...•,
BElL4NTO.'fJO risponde " nei confronti della LAZIO FEMMINILE ... •. ARCIVIERl
com/nua dicendo .... femminile e de mezzo chi ce sia. [a Lega ed il Comune? ... •.
BElLAl'iTONlO risponde •... c'è de mezzo la Lega perchè probabilmente garantiva qualche
cosa in lega o garwrliva l'iscrizione .... 50 mila euro era ... vra fìdejussione di 50 mila euro
.... quindi non si sa sefosse viziata all'origine, sejosseautmtica o similvera ... oro OSimil 0;0
... no ... non se niente .... ne chi la pagherà. ne chi la coprirà, euelcra ... dice, naturalmente,
non possiamo che apprezzare ._. io lo sai che sono sempre per la vasellina, ma sempre per il
cactus " . non possiamo non apprezzare la posizione di grOlJfk responsabilità della presidente
che ha e vitafo.firw adesso difare scandalo .... cosi p1ire se telefona e va' parla ' ... che io dice,
nego tutto .... però vorremmo fare presente che se ci sono estremi di una situazione
p enalmente perseguìòìle, anche a negarne l'esistenm $i commette lo sfesso un reato che è
quello di favoreggiamento ... io te $10' a di' la Sf)stOTJ;a Paolo ... crzplto ... ci oè, io [>OSilO pwe
smcnti'che la mia vicina de cosa è stata violentata, no, o il marito lo mena, però tì j ano
rimane .._ilfatto che lo lo neghi è come se iofossi a COIWS.cenIO e diventa unftncheggiamento
:.. capilO ... quindi, direi. cheforse non parla",e è (lIlcaro p iù grave, più grave del venirne"
conoscenza e quindi partendo sempre dal coso, dice che ... dal presl~DpOSIO dice ..
giustamente . .w. il quest'orafo,~," stara a casa nostra che succedeva una CQ,m del genere, o
una cosa grine o il casa nostra JRRlD!lClBJIl, a qliesi'ora si sarebbe scatenaio un casino
,-" ", ARCIVIJ!JiI conf erma. BELLA1v7DMO prosegue .... qui, imece, olla fine , lutli coprono,
perché era intervenuto p ure il Sindaco .... lei ha fauo inlerwmi VEL1RO"W con una ielcfonatil
alla ... Ù l Lega o il! Federaziane, non mi ricordo ". dicendo, un attimo, un po ' ... Elisabe tta
CORTA.W è staJl1 messa in difficoltà, datele tempo chI! sistemer à. evitiamo de fa ca,<ini ...
perchà se no, è già .,cadula la cosa .... ".

49
f
AROVIERl dice " e nw vemamo .••. lo fac ciamo usci' fuori ... da oggi in radio
cominciamo a pariame ... ".
BELUVTOA70 afferma ".., corre narizia negli ambienti delTa Jo7GC, ddia Lega •.. capito?
... p rendetela da li lo nativa, pcrckè li i vox p apali ... perchè è una notizia lalmenie co " .
nam ra/",enie ci si att(U;cu il fatta che i l pl!r$onaggio fa parte di quel comitato, la
n ....
commissione •.. no .•. de cinq ue, sei p residenti de caldo che ... quelli del ... ch e cosa lo
commissione della .••-fin =? ..• che ~? ... ". ARClnERI chiede se fosse quella per i diritti
Jv, ma BELLANTONIO die<o .... no . è rome una commissione de sorvegliwr.a
sull'ardanemo delle partile ._' Sllll'cmdamento delle gestioni ... correrte le gestioni .... la
correllezza delle gestioni ,.. ". ..
Alleore 14,20.5 6, TOFFOLO Fabrizio chiama CORTA.'N1 Elisabetta dall'utenza
392/0733034 , La donna chi" de a TOFfOLO il motivo del messaggio minatorio th e le ha
inviate :
• TOFFOLO chiama Elisabella CORTANI e questa gli ch iede'••• Fabrizio che so ' sii
messaggi? ••• '. rOFFOLO risponde '••• ma da i, non me chiama' più Elùahhe the manco
wg/io perde tempo COn te ... '.
Elisabe tta CORTAN! tenta di chiedere spiegazioni e TOFFOLO affermo. •... lo sai hene •.• ma
.<ei una miserab ile ... sei una misefahiJe ... mo sei rutta chiacchiera ••. comunqtu non et
frega n ieute /l n oi ..• '. Elisabetta CORTARI prova a replicare a TOFFOLO dicendogli che
non si deve p ermettere di componam in quella maniera e TOFFOJfl dice : .. ma statJene
WJI Bucrlm',,7 e con LOTITO ... U sto' a da' troppa imporl<ln:.a perchi .çfaj a parla' Con
una che rappresenta 15.000 p ersone ... ma falla finita ••• ma, si ... falla fi nita ... sei Una
m iserabile, u na miserabile ~. '. Cade la linea.
Subito dopo la !" lefonata con TOFFOLO Fabrizio, a'Ie ore 14.2L51, CORTA.."II Elisabetta
chitmo1 ARCIVIERl Paolo sull'utenza 33318251 626 per protestare con lui del tranamemo
ricevut o da. TOFFOW:
• PadoARClVIERI chiama Elisabelta COR TAA7 (ndr presidente dellaLAZJO Femminile).
La CORTA.N I dice : .• guarda sto f uori dalla g razia de Dio, perché nOn mi merito ceste
accuse ••• non m i merito ch e TOFFOLO si p ermdle di traitarmi co.I ... la battaglia In<': la
faccio per cazzi miei ...per cazzi miei ... '.
ARCIVIERI chiede spieglrioni su TOFFOW.
La COR TAVI prosegue :.. a da vede' che m'ha folto adesso .~ devi vede ' che m 'ha f atto
adesso ... '.
ARClVl1!Rl domo.n da se ciò è rucabto per telefono.
La CORTANIproseglle '... si ma che ne sanno? ... che ne sanno? .. .che ne sanno dc quello
che sto apassa' ed a mbi' io ~
A RCIVlERI dice alla CORTANI che loro sono vicino a lei per far sapere alla gente lfII-ale è
la siruaw)fIe, però /'imporlante è appufIJD divu lgare la notizia.
La CORTANI afferma '..• mi chiama li me adesso .•• mi sera bile ._ m a come cazzo te
permetti? ... mo come cazzo ti permetti? ... ma io sto ad usci' odes!;o dalla Federcakio,
= ...
Paolo ... ade.so _. adesso .•. non sapete llJl non ~'apete quello che sta a s.uxede ._ '.
ARCIJlIERl sostiene che la colp a è della CORTA'V! che non li informo Su qaeUIJ che
accade. . .
Al le ore 14.26.44. dall'utenza 33411437317, DI COSI:MO Guido Carlo chiama
BELLANTONIO Giu seppe:
• DI COSIMO chiama B EllA NTQNIO e gli diC! .... 1.0 fi ..' ita adesso di prendere un
::appaccino cIJn Fabrizio ... ade.<so sia chiamando Paolo ... '. BELLANTONJO lo imen-ompe
ed afferma di essere stato già chiamalO da Paolo. DI COSIMO pro segu e dicendo . .. l'ha
c/tum ulto ia CORTANI difrIJnte a me, perché lui le ha manrfnto un messaggio ... e lui l~ ha
dato allo CORTA..Vl, sei u n 'infa m e, sei una donn a. che non conta ... non conta? (ndr
rivolengendo~i a tiri è in n,1O compagnia in quel momento) ... sei una mis a ahile sei ... io
rappresento 15 tifosi s'ho tutte cazzlI1e in p ()(;h~ purole l 'ha mandata a/ anellI!! ... le ha
o •• o ••

IlJfChe staccato il telefono TOFFOL O


o • • o• •BELL4NlO1'ilD domanda '... lui a hi?
'. o • • '.

DJ COSIMO rispo nde '... no, lui o lei •." le ha detto sei una mi.. "robiie no, fil ... tu non
o •• o• •

sai ... no, So tutto o., non co nti un cozzo ... sei una miserabile ... io rappresento 1 5 mila rifosi
••. e l'ha mandata afanculo o, . m 'ha dato Gui' ,". co sta gen te bi. ogna f o cosìperché so tutte

CapI" .
... perché u na cosa di quel genere a me m'ho fatto capire .,. a noi ce romp l':'.'rmo il culo
o ....
o ••

BELLANI0NlO è d'accordo. DI COSL'tlO prosegue dicendtJ :•• oggi loro ne parlano eh o • •

... '. BEU..AN1'ONIO dice di saperlo.


Dr COS11'.fO consiglia BEILANTOf.70 di rifiutare, qualora glielo proponesse la CORTANI.
Wl incanlTo con lei. BELLANTONIO concorda con DJ COSIMO e gli dice che, se la dovesse
sentire, le dirà che non si può lamentare se fa notizia relativa alla sua vicenda. alla fi ne. i:
slala pubbìtcìssata. DI COSIMO ribadisce '... Fabrizio l'ha m andata o fa nculo difronte a
n lJi ... di hrutto •.• proprio di hrutto e gli ha staccato onde il telifono perehi lei ~'Oleva
giumjìcani •.• ha chiuso, ecco '. lIELLANTOI..'IO si ìnserìsce ed afferma '... belli'. bene:.. '.
DI cosmo con1inua dicendo ha detto, .<ci ilI'" mùerabile, non conti un cazzo... qunto
in poche parole ... io t e lo dico perché l'incontro Con lei /IO" deve esserci più ... capitlJ ...
udesso c 'ho. contro tutto c'ha ... '.
..\ l le ore 17.32.29, TOFFOLO Fab rizio chiama ARCIVlERl paolo dall'utenza 39210733034 e
con lui convers a in merito alle indicwollÌ ricevute da BELLANTONIO Giuseppe per
divulgare i termini del la vicend a che coinvolge CO RTANI Elisabetta e Claudi o LOTITO
.Fabi;;;o TOFFOLO chiama ARClVlERl e gli chiede se ha .chiamata BELLANTONIQ.
ARCIfllERJ risponde I=itilJamente ed aggiunge di aver sentito ande Elisabetta CORTANl
che era rimasta male pe r come l'UI'CVa trattata roFFOLG.
TOFFOW conferma di tlI'I!IU dlltlJ dclIa 'miserabile'. ARCIVIERIracconta a TOFFOfD fa
telefonata wnEusabetta CORTANl Il cui ha spiegato la reaziOlJe di 1OFFOW.
TOFFOLO dice :.. i f uttì p arlano chiaro PaiJlo ... if ldli parlano ch iaro ... questa '1 i:flIita
compro', sto miserobih . ~ :
ARCIVIEJ/.I concorda.
TOFFOLO afferma che bisogna parÙJ.re per radio della vicenda che riguard<J. la CORTA.'fl
"d in proposito dice '._ 11U1, inf atti, pariamon" ... vistb che comunque te t 'ha spiega10
BElLANT01li70 lo facdl1.mo u~CÌ a moIÙ;J nostro .., no ••. sta cosa •••"
ARClVIERl dice ',., I>i, m 'OO spiegaw che /101 odesso cominCÌamo a drue ddle piccole
pillofe _.lofacciamo uscire ,•• soppiomo che gira questa vOce ... '•
. r OFFOLO interviene dicend<J '... e damo addosso ... cosi c'a11acciamo lo poli:rportivl1 e
dtuniJ oddosso a BVCCIONI, CO/l nomi e cogrwmifacciamo _. '. ARClVIEJI.I concorda,
TOFFOL O ribadisce '.•. va be' ... tu intanto wme t 'ha spiegato GIu.'eppe comincia a
parlarne oggi per radio ••. e poi comincia afa' i nomi .., così quando f ai i nomi e cogitOmi
rendi credibile la cosa .•. se no provassero a chiamo' loro in diretlil per smen/irci '.
ARCIVIERI dice '... adesso infalti toccaf a CiJme lIVemIJ semprefatto cv sta Polisporllvo i
nomi, cognomi e le responsabilità ik/la genie ... c basta ... Iumno rotto il caa.o, perché
torniamo al vccchio discorso, Fa~ri ' ... che /o zero e zero non paga ... ma che semO solo noi
gli scemi a schieras.~e "ti a dil'lmta '.' i: come ... la Jt"ssa !toria degli i" terl'SSi no ... la stessa
storia m>n cambia mui ... '. .

Alle ore 19.43,57 , CORTA'Nl Elisabetta telefona a BELLANTOl-iIO Giuse ppe sull'uteaza
348/4002526 (RIT 1661) rifcrendogli della telefonata min atoria ricevuta da TOFFOLO
F abrizio ,
• Elisabetta CORl"ANf chiama BEllANTO!'v70 e questi, tra l'altro, gli dice che il giomo
dopo sarà aMiiano e Lugano. Elisabetia afferma '.•. mi devo prendere anche gli insulti dello

51
Cuna ... no ... lVFFOLO che manda i messaggi minatari ... cioè:, è: assurdo ..• quesa· non
rtescoro a capire che CI volte ci sono delle spiegazioniillogiche ...cioè, parliamoci chiari '.
BELLANTONIO si inserisce e dice '... non si pio affrontare lutto con le sciabole '. La
CORIANI è d'accordo e gli dice che, entro il mercoledi successivo, In FedEran one k avre bbe
risolto il p roblema. sottobneando che il sua dovere prindpale era quello di tutelare la
società, BELLAN TOl{fO concorda e la CORTAN1 gli ribadisce che peJ" lei erafondWlumtole
salvare la !AllO FEMMINILE BF-lLANTONIO è d·occorlÙJ., Cade la linea. .
La telefonata riprende alle ore 19.49.44, dill 'utenza 348/4002526 (RIT 1661). Nella
conversazione CORTAl'-H Elisabetta legge parzialmente il testo di un sms fattogli parvenll'c
da TOfFOLO Fabrizio e spiega chiaramente di aver capito che attraverso la sua vic enda si
voleva colpire il presidente LOTlTO:
. BEIL4NTONIO richiamaElisobetra CORTAJ.7 e questa gli dice •... te lo dic.a chiaramente
••. ' W l! ~ che questi parllllta con tutti .<caricatori di parta 0PP UM gente che usa linguaggi
veramente da trìvio ok M' perehi poi lo so USlUe anche io ••• ,lono nala in borgata, sono
o• •

cresciuta con i picchiaJori di de.<tra, alla sezione Acca 1.arenlia, menin quelli del PCI
draNIM le bombe •• quindi, cioè "OgOO dire ... il/oro linguaggio non va più b""",... ok? ...
0

anche perché lutto torna e lUtto divenla un boomerang, per lutti, anche pe r loro .,. è: chiaro
si? ... ~indi tutlO questo casi= .., esatto, c'è un limite a tut/o ... lui/o questo casino l'ha
crealo il buon DI MARZIA."!rOMO che ha mio awi$O. con mito l'amore che ho per lui e li
assicuroche il tantissimo, non sajare illegale .,. perché lui era li in veste professionale, era li
come iegale di Elisabetta CORIANI in qualità di presidente ... non era il segretario generale
... se fosse stato con l'occasione il segretario generale, ,ancor più era legaio al riserbo .... è
chiaro questo? ... allora, io per il nome della società cm rappresento. della sezione che
rappresento e pe r BUCaONI ... e lo mia non è una difesa o BUCClONI .., atlen...ione ... che t
una di.f= poi per BUCClONI presidente cioè, IlOn possa assoluUlmenu- acccttare. 'luci/()
o• •

che ara. ti roda a leggere ••• la dignilà non sa ' che cosa è .. 0 cosa l' o. ' ve be' poi questo è un
m ezzIJ pUlI/U}ico ... p<JgliafXia aie che ti sta intorno ... BUCCIONIin testa; comunque non
rompetecipii. i coglioni che n on gWChiamO ' MCM è una mintUcia? ... •.
B EIL A1'ìTONI O chiede ad Elisabetta di chifossera quelle puole e la CORTANI risponde
'... TOFFOLO _'. che t una minaccia questa? .. •.
BELLANTONIO non ritiene che sia una miruEcia ma che sicuramente sono delle parole
eccessive. ElisaheJta torna o domandare :.. ma che cosa è? ..• una m/mu:cla, un
iltJiJnidaVolle? che cosa è? ... •. BEU..A.NTONJO non ritiene leparole la/i.
o••

Elisabetfaprosc!Jl'e dicendo •... io a le cosa ii ha àelto daUa prima l'alta che ti /w vislo .•. DI
COSWO per me è un sola ... ho detto qu esio ,.. giusto? .,. può dnrsi che aMhe tu sei un
solll però fei un sola cke si presenta benmimo e &e noli altro è meglio fruiJQJ'e con un sola
cTu si presenta bene •.• tu sai che ho delle perpfes.mà in meriJo al gmppn ••• io non te l'ho
nuU nascosto ... ok? ... a11ara rli fro nte ad un pagamento ipotetico che fors _ l'a/rebbe
arrivar~ àclgruppo CHIN.AGLIA .,. ti dO una spiegazione logica... ok? ... aaudio LOTITO
m'ha presa in gira già una vo/la la seCiJtula nOn mi brucio, mi risolvo il mio problema da
sola nrJll debbo dire grazie a nessuno, ma mao qu""to include che io debba rispettare le
regole ... '.
BELLAN TO}1l0 ritiene che lali concetti nOn c'enlrinio mense con le parole iJS;Jrcsse in
precedenza da Elisabella. La CORTAll! prosef?Ue dicendo •.•• che poi mi venga ItlllnÙi110 UII
messaggio Ili questo genere .,. ti rendi conw da solo ... verat .'- " BELIA.NTON70 ribadì.lce
che sono cose eccessive.
Elisabetta continua dicendo '... perché se iu vuoi che io vado. alla radio a parlare di Clalldio
LOTIIO. vado a parlare di Claudio LOTITO per;; leggo ande i messaggi di IOPPOLO
.•. '. BEJJA,VTONIO è d'cuxordo, Elisabella prosegue dioenda '.. perché queslOfaparl~ tutto
di un bel coWre del momento .., ({'li mi sembra che si è caduti veramente in basso ... ',

52
BELUNTONlO le consiglia di rivulgersi a Fabio (ndr DJ !;1ARz1A.,VIOt.70), ma Elisabetta
sotloli>lea di non volerçi più parlare, perché inattendibile.
E lisi1h(t/:Q tiene a sottolineare :.. Qtten.zione perchi w n on mi lascio inlimidire da "ir.nte e
da /lC.'''''Q '" /tId guardn che qul!SlO PIlÒè un messaggia rhe può es"ere belll's,<inw .., çioè .~
Pcppe,.. che lIon si permetJano più, cM nOn si permettàno p iù .., ti dico anche un'altra casa
,., quarulque cosa succede" me, a BUCClON] o Il chillnqUe, in questo ""'1I1enJIJ li ritengo
in prima perwnl1 responsal>ili ... ~ . ch>'tu o? ,.. ', BELLANTOJ..70 le dice di conservare il
messaggio e !Il CORTANI gli risponde che lo ha già falto . ribadendo di ritenerli in prima
personarespansabili. BElLANTOJ..70 è dl1çwrtif;, . ..
Al le ono 22.12.11, BEUAlIlTONIO Giu5eppe chiama CORTM'l E lisabettl dall'utenza
34 8/4002526 (RH 16S1). La donna torna a parlare del comportamento di TOFFOLO
Fabrizio, in relazione all'intervento radiofonico dell 'ultra '>.
• BELLANrONIO chiama Elisabetta CORTA,\'l e questa gli dice '... hai S6fJuto dello shaw
di TOFFOLO alla radio? ,.. '. BElLANfONlO risponde negativamente.
Elisabetta afferma che, nel/a circostanza, TOFFOLO avrebbe p arlato di Il1Ul jidejllssione
ftdsa ed lW1'ebbe atttucato sia Ici cJu BUCClONI.
BEILA.,.'{TO]\70 Iii mostra sorpreso e ricordn alla CORTAJ.7 che, aicu"i giorniprima. avevo
fatto un giro di telefonate alle radio private per evirare che si utilizzasse la parola Jalsa' in
merito allafidejussione.
Elisab etta ritiene che la situazione creatasi sia responsabilità di Fahio (ndr DI
MARZJANTONlO).
BELLANTONfO /lOn comprende la posizione assunta da TOFFOLO ed ErisQhdla (ndr che
e1'idemenumte ignora che a "caricare" TOF1'01.0 erano proprio il BELLAJI<7Ql'v70 e DI
COSWO) dice ',.. TOpFOLO ha p reso sta posizione perchi qualcuno l'ha caricalo ,.,
P eppe ... '. BELLANTONIO non crede che lo COsa pOS:>'Q essere accaduta In funzione anti
LOnro (!ic! li l) e non nei confronti di Elisabella.
La CORT.4NI ribadi.<ce l'attad:o bruttissimo a lei ed a BUCClONI, n /mendo che dietro ci sia
Fabio (ndr DIl..1AR21ANTONIO)..

Dal comeauto delle telefonate che delineano la vicenda relat iva alla çORTMì si evidenzia
come sussiste un meccani smo di siucrgia tra il DI CO SIMO e gli altri del c.d. gruppo
Chinaglia da una parte e gli Irriducibili dall' ahra, dove i primi stimo lano all' intervento i
secondi (ovviamente posto in essere con i metodi propri del gruppo , ovvero la forza
intimidaìoria) e ne apprezzano i risultati ottenuti.

fcendil ROSSI

Nell'ambito di questa vanno inserititi i fatti accaduti tra il 7 e r s marzo, allorquando gli
IRRIDUGBlll intervengono sull'allenatore Delio Rossi medesimo, in ragione delle
dichiarazicm stampa rilasciate da quest'ultimo, ritenute dal direttivo offensive ne: confronti
della tifoseria e non in linea con la contestazione contro LOTlTO.
n 7 marac 2006, alle 15. 16,11, TOFFOLO Fabrlrio chiama ARCIVIERI Paolo dell'uteaza
392/0733034 (RlT l l J 5) :
. 10FFOLO chiama PaoIv ARCJVJFJU , critica le dichiarazioni de ìì'oiìenorore Deiio ROSSI,
ritenendole .limlJ/ate da LOTlTO Enlrambi lo consù!eran<J 'un l'erme' e riwngunQ cm, li
loro atreggiamemo stia dando verameme las/idio. Commenteranno il /UHo alla radio.
ARcmERl afimlla che andranno a contestare a Form ello.
Lo stesso giorno, alle ore J 5.35,02, alle ore 15.37,44 ed alle ore 17,28, TOff OLO Fabrizio,
dall'utenza 39210733034 (RH 1115), si mette in contatto con T JRDNE Gianluca, conduttore
della trasmissione radiofonica "La Voce della Nord"

5)
.,,,'"
• {J5.3501} lDFFOLO chiama Gianluca IJRONE. conduttore della trasmis,<jom 'La V<xe
della Nord' e gli racconto della dichiarazione de/l'allcnqlOre Delio ROSS1. rOFFOLO invua
a 'sfondeulo' per rOllio. Cade la linea.
• (15,37 4 4) JOFFOL O richiama Gianluca I1RONE e gli riferisce il testo dell'intervista
all'a/knatore Delio ROSSI. Aggiunge. inoltre, che il giorno succe..\lho. lui ed ALVII1
andrlmno a parÙlrei
• (17.28) roFFOW chiama Gianluca n RONE, conduttore della trasmissione 'La Voce deI/a
Nord'. djçendog li che ha il numero lelefoniw dell'allenatore Delio Rossi ed invitclIld% a
farlo intervenire in direi/a per commefllorele di chiaraziarri reSe agli organi d'i'!formazione.
Alle ore 15.51.15, sull'utenza 39110732497 (RIT 1117), ALVITI Yuri ricev e li. telefonata di
Giordano con il quale commenta le dichiarazioni dell'allenatore Dd io ROSS I:
• Giordano chiama AL JI111 e eommema negativamente le dichiarazioni deìì'alìenatore Delio
Rossi ALVITI gli nfm<ce che, per queno, il giorno .IUCCe.. ,";"" lui e Fabrizio rOFFOLO
andra nno o Formello per parlorgli Aggiunge, inoltre, che per il medesimo pomeriggio gli
chiedertmna di illtervenin in radio. ALVI]] e Giordano ricordano che il tecnico
biancoceleste aveva espresso loro la S!IG volotuà di non irrtervenire su vicende che esulavano
dall'aspetto tecnica. Giordano commenta le dk:hiarazioni di Delio Rnssi con l'espressioni! .•...
1"'rò, ma me pare che lui sesia un po ' Iliiallargà ...... ALVl1T ribatte che sicuramenre è stato
spinto iII lal senso da L OnIO. AggiW!ge, inoltre, che ci andranno a parlare per dirgli '... lei
flUria l'ollenatore e /loi j tifos i ... •.

_ Alle ore 17,4 1.41, P1SCrrEU.J Fabrizio t elefona a TOFFOLO Fabrizio sull'utenza
39210733034 (RIT l i 15), per sincerarsi dci fatto che sia s-tato interpellato I'alleaetore Delio
ROSSI
Alle ore 19.04J4, dopo averlo già contattato in precedenza, ALVITI Yuri chiama Delio
ROSSI dall'utenz a 392/0732497 (RlT 1117) e <:cm lui defin isce l' appuntamento del giomo
dopo a Formello.
Alle ore 19.0439, dell'utenza 39210732497 (RIT 1117), ALVITI Yuri chiama TOFfOLO
Fabrizio e lo ~vv:isa dell'apjJUIlla1llento dii giorno dopo con Delio ROSSI:
• Si vedramo direttamente a Formello alle 11.30.
Alle ore 20.55.04, PISCITELU Fabrizio ccctarta ALVITl Yuri sull'utcnza 392/0732497 (RlT
1117) ALVITI lo informa che, il giClrno successivo, in co mpagnia di TOFFOW Fabrizio
sarebbe andato a Formello per parlare con Delio ROSSI iIi. merito alle dichiarazioni rilasciate:
• PISCITELL! chiama ALVl17 Il commentano le dichiarazioni dell 'allenatore laziale Delio
ROSSI. AL VITI gli rif erisce che, il giO/"1W succemvo. andrtntni> a F(Jrmelib per dirgli •..•
non si inventi che lei va ~ia dalia Lozio per colpa nostra ..•. '. Ricorda, moìtre. quondo
l'allenatore gli disse '... io non voglio enlrare nella vostra guerra tra LOn TO ed i tifosi ' e
commenta '... allora se non ti interessa nulla, adesso metri bocca ... ma che sei impattito? .
ALVIn ritiene che le parok di DEllO ROSSI siano state fru ito di un intervemo di L017IO.
Rib4dis ce che. nell'incontro del giorno successivo, dirà al tecnico ~ .. tu pensa Il fa
l'altenasore ... ~ .
Alle o re 21.02.51, TOFFOLO Fabrizio lel4arra ad un amico giornalisla Q cui confida che il
gtorno successivo incontrerà l'allenatore Delio ROSSI a Formello. Gìì sugg erisce, mollre, il
testo di un em ic% che metta in risa lIO l'inopportuniiil delle dichiarazioni del tecnico. Lo
i'ifonna. altresi, delì'ornvo di Giorgio C1ilNAGi JA a Roma il i 2 marzO.

• L'g marzo 2006, alle ore 1J.2 3,44, dall'utenza 392/0733034 (RH 1115). r OFFOLO
Fabrizio telefona al conduttore radiofonieo TIRONc Gianluca e invita TIROJVE •.. a
sfondare ••. ' per radio l'ailelUl1ore Delio ROSSI E. idmtemen1e l' incont ro con Delio Rossi
svoltos! d ue ore prima no n ha avut o l' esito che TOFFOLO !i 2.! temlevlt e J'lllle[j atore
uou ha accelUto di ad ~guarsì alle prete.'~ del TOFFO L O.

54
\ ,
Alle ore 17.26.43, dall'utenza 392/0733034 (Rl T
1] 15), si rer
TIRONE Gianluca e TOFFQLO hbri2io, anche questa dedica'
• Gtanìuoa I1RDNE, conduttore della trasmissione 'La Vo
interventi radiofoni ci previsti per quel giorno. TOFFOLC
/'al/uwiore Delio ROSSI, gli rl1.CConumdo. dì fIO/I ci/w
comunque, di artaccarloper le ,'uedit:hi.ararioni.

L 'alìenatore biencocelcste è oggetto dì "attenzione" da parte del direttivo PUL "


stagio~ e, allorquando, nel COI1lO di un'intervista, dedica anche al presidente
ì'ottceìmcnto delta qualificazione alla Coppa Uefa da parte della compagine laziale.
circostanza. chiaramente, non egradita agli IRRJDUCJBIll.
L ' argo ment o Delio ROSSI si trascina fino alla metà di maggio e div enta, altresi, spunto di
commento anche alla trasmissione radiofonica "La Voce della Nord".

Al riguard,=" nello sprrito intimùimorio che contraddistingue il direttivo; è emblematica la


telefonata che si registra il13 maggio 2006, all e ore 19.19.54, daIl'ul enn 392/0733034 (RH
1115), nella quale T OFFOLO Fabrizio aggredis ce verbalmente e minaccia un radicascclnte-e
che aveva inviato un smS di appoggio all'operato dell'allenatore Delio ROSSI: .'
• roFFDLD chiama un asco/tatare della trasmissione 'La Voce della Nord' che aveva
tnvuuo un sms di appoggio aIl'alknatore Delio ROSSf.
TOFFOWaffenna ' ma che problema c'hai a carogna? .'. Ù! te vengo a pija' a ca.l a ...
cJ<ep1'Oblemn c'hai? a infame.~ '.
La persona tenta di intervenire.
TOFFOL O prosegue •... ma p erché rnm se incontromll ... a pezzo de merM.. invece de
scri~e sui compu tQ'. ~ tu t/o SUl coraggio? . t1Ul c'hai tutto n o coraggio? ..ma ""demose un
<I1tìnw.. a carogna... ancora p rendi k parti a quello... a buffone.•• a buffone ... '.
Si sente la persona che tenta di dire ~~ Delio ROSSI non si ioua ... '.
T OFFOLO prosegue '... e allora che problem.o. c'hai con noi? •.• 4ho ' •••'.
lA per_ona dice '... senti, se volenwp4l'14' con calma ... '.
TOFFOLO lo interrompe e dice :.. cheproblema .•• no, di",me ... che proble/lUl c'hai con
n oi? .. aho' ... noi sem o tanti ed 4v"elenllii p e tutt(I slo. storia e p e tutto quello che abbiam<J
subito ••• '.
La pcrsotJJJ dice ~ .. ne polemi} pa.rio. ' con cal/lUl? .... '.
rOFFOLO afferma ~ .• al/ora parlanw e vedenwse n O .. . incontramose no •.•'.
LiJpenonadice ~ .. senza che t 'avvelelli, pariamone COn calma ... ',
TOFF OLO lo tnterrompe '... lU)n m·tIVVeleno? .. non m'lJVI'eleno? ... m4 tu ho.i subito
quello che emo subito noi co' Sia carogna? ... alto' ma me stai ad atlaa:a' de Ro.SSI ...
JnlJ CM cauo parli? ... aho' ... '. Lapersona chiede ' ma perché wemte Delio ROSSI? ••. io
voglio capi· ... '.
TOF FOLO risponde .... perché ROSSI con noi Iw. sbagliaio .••'.
La persona domanda tn cOsa ì'allenatore ROSSI avrebbe sbagliatu.
TOFFOL O risponde •... perché ha dediauo la vittoria al presidente e nu" ai tifosi ... '.
La perw/U senra di dire la sua opinione. TOFFOLO lo interrompe e dice •... ma cOllle te
penmtti a manda' Mi messaggi ... cilora manda u" aitro tip o dc fI'.e1;!aggio ... paché ,'" te
mandi qUeT rn~ ,. aggio, in .'Ile te magno ... se te mandi un alf1"o tipn de messaggio io te
. L
nspal'''''' '!!
.
Un ' aura
.. t
nul nl•era ... ,.

L a contestazione re lativa all' allenatore prosegue anche nella ri presa della stagione calci~tica,
esten dendosi, su ind icazione del TDFFOLO, ad alcu ni calc iatori della squadra biancoccleste,
consircrati favorevoli alla geslione dell! presidenz a da part e di LOTlTO

55
Infatti a Norcia, durlmte la seconda parte del ritiro estivo della compagine laziaJ e, iniziato il2
agosto u.s., gli "IRRlDUCIBIU" presenti sul luogo, alla guida di TOFFOLO Fabrizio ed
AL VITI Yuri, hanno esposto alcuni suiscioni contro il tecnico Delio ROSSI ed il calciate re
BALLOTTA. Quest'ultimo ogg. tto di insulti i'l quanl:o ritenuto una "spia" di Claudio
LOTlTO.

• 3lJ07120061U2.03
Tojfolo chiama Alviti. Parlano delle dichiara. iOl!i di Di Canio e della risposta di LOlilo
attraverso il comunicato. Toffolo si informa per andare a Norcia al ritiro della !=io e poi
dice adAll'i/i 'voglio andare a p rendeu per Il collo quel comunista di Roni ': AMli (che no/l
condivide la conll'sianone a Rossi, n.d r.) lo invita alla calma I; gli dice chI; andranno insil;me
a parìarct.
• 0\J08J2006 12.38,44
PMf" chiama Andrea Torre e gli dice chI' si dewmo fare 314 smscionì da por/are a Norcia.
Saranno cosi composti: TANTO PE C»iTA..PERCHE LOn TO SE NE DEVE All'DARE -
JAMES BAU-OITA (J(J7 _ DEllO ROSSI SF.J<VO DJ J..o11TO - ed un quarto che nel quale
comenuto si deve dire che cmche se Lotito sta f acendo del male alla Lazio {oro "la som:rrw1J"IQ
per rimanere in serie A. Andrea Torre confida che 'non è d 'accordo sulla contestazione
dd/'allenaWre.
• Oli08l2006 15.52.36
Giordano e Alviti conversano sugli striscioni che devono portare a Norcia, su indic=ioni di
Toffolo ad Aroìwn: Fra gli smsctone che quest'uitimo ha prepara/o, ve ne è anche ufU)
contro Delio Ro.<sI. Entrambi concordano che quello nOlI deve uscire, almeno filW a quo:niJ:J
non avranno parloto con il tecnico. Poi Giordano dice che i pischelIi arriveranno Il
scaglione.. sabato, domenica, Manif estano l'intenzi,me di fare WlO sctrìsctone rmehe Contro
Ballotta.
. 0 l/OS!2006 18A5.35
G iordano chiama Toffolo e gli chiede se wolefare W/a soisaone suila squadra, lui gli dice
che lo dzvorwfare solo su lui (ndr loti/o) e qualcuno su Rossi.
• 0210812006 10.32.37
Alviti chiama vm e gli dice che Toffolo ha tutti e due itélefoni staccati, Poi p arlano degli
strìsciom da mettere al ritiro della Lazio e discutono sul fasto che TaJfolo fa sempre come
vuole lui e che tutti dicono U!UI cosa e poi davanti a lui non hanno il rom&,>io di contraddirlo.
• 05/0&1100619. 19.25
Mamini chiam<l Toffolo ch~ gli dice dinum d<ugli li BulÙJtJaperch llui vuole parlargii.
• 05/0012006 19.24.04
Manzin.i ch iama Toffolo I; gri dice che BJJ110tta gli P(frla m a lo rkve incontrare in. un'altro
p asto. Toffolo gei dice di farla passare per venire li.
. 05/0812006 19.56.23
Giordano chiama Alviti e g li dice che a Norcia 'c 'era quel bastardo di sollo lo5ladio' riferito
a qualcuno con cui hanno già avuto problemi. Giordano: 'Oggi pe rò hanno fatto un macello
(bestemm ia) hll111W faJt o un macello, haWlOauaceo to tutti, hanno f atto una strillaia, hanno
f aito il p anico in tribuna, Fabrizja e gli aftri' Aiviti: '!njo./ti li sbagliata sta coso, li ci \'anno
tutte famiglie, ste cose qui non le devi f a davanti a loro che ci stann o le famiglie, li pigli da
parle l! gFw;{e dici ìe cose, 'Wl' che gli fu i.la caciarata, Mn è così?' Giordtmo: ' E' cosi si,
hanno fano lD1 mac'ello ha detto Claudio' Aiviti:' Queslo deve SIa calmo (riferito a Toffolo)
questo però ormai non sta caimo' Giordana:' A questo ormai gli lÌ parti/a la ciavana' Alwti :'
Lo so ma non può fa cos~ é deleteria la gente nun Ir ""gl'e più dopo, spiegarelo pure a
Diabolik, io gliel'ho spiegato pure l'altra volta, pure Fobri;tio (Ptscitelli) lÌ wguale non li:
pensà, pure ier i gliel'ho detto detto -Fabn tu sei uguale te meut ajomemà- e lui ha deno si
c 'hai ragione..,. ma lasciamo sta va ..

56

.05108/20061959,04
Alviti chiama Piscitelli e gli dice chc a Norcia Sia succ edendo un macello. All'mcredulìtà di
PisciteJ1fj, Alviti risponde: ' Fabri, ma dai. pero, è lrUa:esso l'" macello, a litiga C<Jn la gente
in mezzo al puhhlico, purtroppo quelli lc cose IWn le sanno, me l'hanno detto lutti quanti'
Pisàtelfi.-' Ma pe rché che se SO messi a fa?' Al1riti: ' H anno muiaio a piglià de petto Ballotta
con l cori, allora lui hafatro un gesto e lutta lo. genie... Ballotta Ballotta.. e Fabrizio (foffolo)
si è m!wlwo.to, però li 111m lo puoifa, a Fabrì hai capito che mm lo puoifa o no' Allo stadio
~ un conto ma li che so IUttefamiglie nUn lo puoifa,poi Fabrizio (l'offolo) si è attaccato con
una sìgrcea.faccia a f acda gli si è meS.ID, che lui si èfatto ve"i le qUa/ira vene le venti vene e
meno male che sta ~'ignora il giorno prima ha detto -Tamo ho visto i vostrl verbali in
utbunale- Pìsate ìli: 'Ma chi è che JJ' Alviti : ' E che = 0 ne so, stalla col marito e col
figlio però Fabr i, andare li a con testare la squadra, De lio Rossi, è deleterio, non fo
capimo proprio' Piscitelli:'Ma lui era andato li P"" ride (foffolo)' AMti:' M a che pe ride a
Fabr ì, porco dine!, io manco in vacanza sto, sto mole dentro con lo stomaco che me U Sia a
rintorcinà tutto, io nun glielafaccio più per dav\lero (bestemmia), qui stano a perde 111/10, tu
dici i negozi, a parlarne con lui (Joffolo) , se tu parli con lui dei negozi. te dice che è perché
semo incapaci noi a l'abri' Pìscìteììi: ' Infatti se \lede quello che è successo in questi due
anni' Alviti:' E lo soFabri, perché siamo afa le coniestazion l e lo gente se ne va, però lui dice
che fin 'ora non ha sbagliato' manco na mOlla e però chi ci ha rimesso so i negoti e Fabri'
Ptscnelli ride forte . A lvi ti: 'Queslo l'ha detto lui non è che lo sto dicendo io, però chi ci ha
rimesso $O tutti i negozi, se noi continuiamo cosi la geme ce calpesta a Fabn, porco dinci
000' ancoroAlviti: ' Poi li la gente Sia con Ballata, Fabrl'. Piscitelli : 'M a la genie manco fu
sa. ' A /viti:' [rifarti, era una cosa p rivata, andavi dentro e dici cosi, così, cosi7 alloro fai no
cosa... (1nconpren sibile)' PisciteI1i: ' E' normale, dicono vengono da Roma o fa casino e
romp ono i coglioni, però que-sfaè gente che manco viene allo stadio'. Alvi/i:' .....h a dello mi
siete il male della Lazio ha detto. A pigliàde petto Delio Rossi adesso, li a Norcia è deleterio'
Piscitelli: ' .Ma mica Delio Rwsi sta a fa solo Ballotta..., ' A lviti : ' Pure Delio Rossi... o
pagliaccio a buffone... però li la gente a Delio Rossi lo vede come er salvatore dello patria, li
la gente de i meno I l non gliene frega un =0 e allora di stomo o parlà; lui od avvelenasse e
. a questi mm gliene f rega niente ' AIviti:' Fabr~ famo una cosa, chiudemo sta società perché
io te giuro, a partì daoggi 111m ce Iaf aed o più'. Piscitelli:' A Yu a me me lo dici? lunedìfamo
il purzto della situazione e annamo CI vede,perché qui e capm:e che tra due mesi te devi me/te
le mani in tasca ' Alviti:' N o no perché qui SIamO al 5 agosto, ancora deve ininà il
campionato, Ilncora dEvo andil. infen'e e siamo cosi avvelenati pe rché, giustamente. c'avcmo
un pezzo di merda de p residente, pe rò non se fa cosi la lotta a Fabrl, le giuro me Sia a senti
male, a me piglia prop rio ad andarmene. lui (fojfolo) sta a rimane da solo, lui non lo capisce'
Pìscìtellii'Mo lo richiamo pure io va' e si salutano.
• 05/08/2006 10.47.08
A/v;ti chiama Corbolo tti e gli dice che Ballotta quando ha parlato con Toffolo ha dello che
Yuri ha travisato quello che gli e $/010 dello. Corbolotti gli riferisce che a Ballotta gli hanno
tirato l'acqua mentre entrava in alb ergo e dicc '.Sano stati i nostri' e poi Wlcora, sentendo
Fab rizio (Toffolo) che insultava D~lill Rosa in campo, alCltfli, allo stesso Delio Rossi gli
hanno detto due o tre paroline. Alvili: 'Quello S'e lu deve fare amico non nemico', Corbalorti
semp re SI! Delio Rossi: ' fil creda che se ci parlate un po più spesso, cambia pure
atteggiamento perché l'altro gi orno... sai dello n nscìaie.... bo... ch e re devo di ' Alviti: ' ma 111
glie l'ho detto a Fabrizio, ma queilo.... Se sta li Fabrizio digliela sta cosa... que.<to fa
l'allenat ore, magari non jm-selo amicO ma almeno do portarsdo dalla pane nostra' Alviti
dice che mercoledi andrà anche lui o NorCia Con Daniele e Giordano.

-; ., '
;-: 57
- Vicenda IANNACCONE

Una ulteriore vicenda che testimonia il crescendo di violenza posto in ess ere dal direttivo
verso coloro che non si "adeguano" alla Strategia tesa ad allontanare Lctito dalla Presidenza
della LAZIO, è quella relativa a lANXACCONE Teresa .
Tersa IA.l\fNACCONE è la presidente del Coordinamento Lazio Club Onlus, nei confronti
della quale gli IRRIDUCIBIU operano una campagna vessatoria estremamente feroce,
scerurrta in un episodio di violenza accaduto presso l'hotel "Summìt" di Roma il 21 febbraio
200 6.
li 6 marzo 2iXl6 la IANNACCONE ha presentato denunci a per un grave fatto avvenuto il21
febbraio precedente presso l'hotel Summit, alla presenza di numClosi presidenti dei Lazio
Club la stessa era stata aggredita da TOFFOLO, AL\lITl E ARCIVIERI, che si erano
introdotti abusivamente nella sala e l' avevano accusala di essere vicina a L0 11TO. La
minacciavano inoltre di farle perdere il prestigio ed il posw in quanto si era macchiata
dcll'onta di non aver dato credito all'iniziativa di CHINAGUA, nel caso in cui non lo avesse
immediatamente appoggiato. Si premuravano, poi, di effettuare le fotografi e di tLltti gli
intervenuM all' incontro, realizzando cosi una sc hedatura degli "avversari" con il risultato di
i nt imorire pe santement e tali soggetti.
La J.M,,'NA CCONE cd i club di tifosi che fanno capo al Coordinamento, abitualmente presemi
nella Tribuna T evere dello stadio Olimpico, sono accusati dagli IRRIDUCIBIli di !.ppoggiare
la politica societa:ria del presidente LOTITO e, di conseguenza, di non aver seguito la via della
contestazione.
La forza intimidatoria degli IRRIDUCIBIli è tale che il direttivo si po ne com e obbiettivo
quello di isolare la IA1'<"NACCONE ed i tifosi che fanno a Ici capo, stimolando la costituzione
di u na nuova entità associativa, denominata SODAliZIO, che ,accolga i c1lib della Tribuna
T evere.
La figura di IAh'NACCONE Teresa, è stata molte volte al centro delle conversazioni dei
componenti del direttivo che, anche nel corso dei loro colloqui telefonici, nou hanno mai
mancato occasione per insulterla e per fa risaltare la loro ferma volontà di far sparire lei e la
sua associazione dallo scenario della tifoseria laziale.
Le telefonate che di seguito si propongono, mettono inequivocabilmente in luce quella efferala
azione intimidatoria che contraddistingue il cammino degli IRRIDUCiBIli nella vicenda in
esame, finalizzata a fare lerra bruciala di tutte quelle realtà che appoggiano il presidente
LOTITO, nell'ottica di costringere quest'ultimo a" ... metiersi seduto ... " per avviare la
trattativa di cessione della propri età biancoceleste.
Alcuni colloqui, inoltre, fanno proprio riferimento all'episodio delittuoso accaduto all'hotel
"Surnmit" il21 febbraio 'scorso.

• 07/0312006 - 18.35.12 - (utenza 392/0733034 . RIT 1115)


Una donna, tif= laziale , CF.NOA, appartenente al Lazio Club Garhatellll chiede a
FabritJo se gli serviva il numcro di telefono di Teresa IA NNA CC ON E. l'OFFOLO gli
rispnJUk negativameme ed affenna, in modo testuale, che '" , quella 111 sto a ìsoìa' ... '.
L'rnte rtocutncc gli riferisce di un prohlemll avuto con lo striscione del gruppo, in occasione
dell'ultimo derhy, sorto con altri tifOSi laziali, in particolare con twe 6'iDrgio, rùxmtlucihile al
soda/bo dello. IANl'i"ACCONE:, TOFFOW lo definisce '.. quellDcolluso conLOTITO ... ',
• 12/03/2006 - 15,00.34 (utcnz.a)9210732497 - RIT 1J 17)
TOFFOL Ochiama ALVIlI e gli riferisce delle inquadrature televisive dello stadio e degli
s/riseioni. Si rammarica, inolm, che wcuni tifosi siano entrati iII Curva Nord, ma ALVlU gli
nferìsce che non era proprio il caso di intervemre. wilando cDsi possibili problemi.
l'O FFOLO chiede se sona stau filttc le scritle '... contra quelill bastarda ... ', riferendosi a
Teresa ];J}olNA CCONE ed ALrl Tl gli rispo nde affermativamente, commentando ancora i
biglielli regalati da L0T11Q.
• 12/03/2006 - 15.0 5.48 (utenza 392/0733034 - RIT 1115)
TOPFVLO riceve la telefonata da PaoloARCJV1Fl/I che si congratula COn '.., il grande capo
.,,' per la riuscita della contestazione, ARCfl7ERI ritiene che adesso '.., Si menono proprio
paura ... ' vedendo come la genie li segue. TOFFOLOglifa c",oo al fano che le novità sano
più rosee di quelle che ci si aspe rtai'a. .Aggiungt. . inoltre '..• che bi<ogna mettete in negativo
la IANNACCO.\ 'E e chi l'ha seguita .... '. Si aaordano per l'appuntamento della sera
14/03/2 006 - 10. 12.49 (utroza 39210733034 - RIT 1115)
• TOFFOLO chiama Elìsa òena (CORTAN!, COli la quale non Il ancora intervemlta la rottura
e con lo quale gli effetti delle intimidazioni anti Lomo sembrano prodw"n i loro frutti) e le
dice che non l'annO all'i1U1ugura;jone per la pre<e"ZJl di Teresa IANNACCONE. ma lei lo
rassìcura delfat/o che lei ha parlato COli Artilio LOJvfBARDO e che ha avulo assicurw;ioni da
quest'ultimo sul fatto che la lANll'ACCONE ed i sua; gruppi nun sarebbero stati presenti,
TOFFOW chiede della conversasore con Altilia WMBARDI ed Eli.';{lbella gli dice di
avergli spiegato tuno: TOFFOLO vuole ,<apere se non sunu stali chiamali perché non
-meritevoli o soltanlo perché lo situazione sarebbe stata difficile. Elisabdla gli " "",{mra di
ava saputo do. LOMBA.RDI del loro intervenio alla riunione allil quale IIon "'''ilO stati
j,,~·jtati._ Aggiunge di aver criticato ìa postzlone dello lANNACCOJ.iE che non i", accettato
a!C1JTU1 apertura verso 'i, rag=i' (IIdrgli IRRlDUanlLl) . roFFOLO specifica di essersi
affeso de/falla che la WolNACCO},'E gli ha dato degli analfabeti. TOFFOLO le tÙJmanda il
nU11U'TO di tdefollo di LOMBARDI (3471604416). lOFFOLO chiede ulterion' notine e si
mostra risentito nei COIlfronli di WMBARDI. Elisnhetta in.l'ita TOFFOL O a sìaretranquilla
perché ritiene di avn" risolto la vicenda dell'invito ed esprime il suo dispiacm! se loro non
wngono. Consiglia TOFFOW di non chiudersi, ma TOFFOW le risponde '... io la
chiusura verso gli illiri Ce l 'ho p crcM gli altri me j an/W schifo ... non me serve Tl-t:Ssuna
p enhi io 5{1 ' una potenza e noli t pe p occà de presunzume, ma è un dato ik f aito ... '.
Elisabelta lo invita ancora a mantenere mimi i toni verso nati: Concordano di risentirsi.

L a telefonata successiva è que lla con la quale TOFFOLO Fabrizio, dopo aver ricevuto il
numero da El isabetta CORTANI" chiama LOMB ARDO Attilio, vice presidente del
Coordinamento Lazio Club Onlus, presente anche i fatll dell'hotel "Surnmit" .
E ' emblematico il timore con il quale L OMBARD O affronta la conversazione con
T OFFOL O, che gli chiede di Inconìrarlc ed a cui L OMB ARDO risponde di auspicarsi che
l' inContro stesso possa t ssere pacifico:
• 14/03/2006 - 10.27 .09 (utenza 39210733034 - RIT 1115)
TOFF OLO chiama LOMBARDO e gli dice che de.<iderlIVa incontrorlo. I due certano di
concordare tm i=l1lro tra giovedì e venerdì: LOMBARDO chiede quale può eSSere il
motivo ddl 'incontra e spera che possa eSU' e un diawgo pacìfìco. TOFFOW lo rassu-aa in
proposito: WMBARDO ritiene che ia poco conoscenza delle pe rsone po rla. spesso, a delle
tncomprensiont. Concludona fissando di risentirsi

Subito dopo, ;;nche CORT ANT Elisabena, che aveva fornito l'utenza di LOMBARDO a
TOf'FOLO, chiama l' ultras per sinceran i ~he l' illw ntro con il citate LOMBARDO fosse solo
legato ad un colloquio pacifico:
• 14/03/2006 - 1152.16 (uteaza 39210733034 - RIT 1115)
E lisabetta chil1nUl TOFFOL O e gli chielÙ' del coUoquio con A rtilio LOM8AlWo.
TOFFOW /e dice che si risenJjr(1J11JO g/(/v'f:di e del farto che LOMBARDO gli ho. detto che
l'imponanie ~arebhe stata parlare. TOFFOLO SpeClflClJ che lo vuole incontrare 5010 per
dirgli quello che p ensa perché non vuole aVere un dialogo con quelli ch e sranno Wl<
L0 11TO, Elisabetta considera WMBARDO più aperto risptt/o al/a IAA'NACCONE e pensa

59
che ci possono eSSU e dei problcm j all';nferno del loro soda.lirio. TOFFOLO specijù;a che i
problemi l'otTehbero essere <orti dopo il loro interven to allA riunione. Aggiung~, infme, che
lui t riuscito a svuotare uno stadio mentr~ loro (ndr il gruppo dellll IAiIlNA CCONF.) si
dewJno cons idallre f m iti..

In pre ce denze, CORTA..>fl Elisabcua aveva parlato dell'argo mento anche con iIRCIVIER1
P aolo:
.1 4/03/2 006 - 11.45.18 [uteaza 333/825162 6 RIT 1121)
Elisabetta chiama ARCIVlERl e gfi chiede se ha sentito TDFFOLO. ARClVIEFi gli riJponde
che lo ha visto ieri sera. Elisabetta lo informa che l'ha chiamata ed ha voluto il nome di
l. O,\4BARDO. Paolo gli racconta dei suoi impegni radi%nici. ARcmER] ha u~ 'opinione
positiva di quello che sta accadendo ed in relazione alle perpless ità dì Efi!ia betta afferma '...
t! che poI/c ... Elisabbe ' quj ce sia u" LOTJ1O <:be t "n figlio di puttana .... ed insieme ad altri
delinquenti de dietro .... '. ARCJVlERI aggiunge •... loro hanno intere....,,;grandi. chi la vuoie
acquisire c'ha gli stessi interessi grandi ... è uno scon tro tro. figli di p uttana .... è questa la
verità .•. è uno S{;ontro tra figli di putlcma .__ . '. FJi:>abetta concordn pienamente. ARCIVIERI
qlferma '... chi ai l'ha e non ìa vuole vende ... chi no.'! ce l'ha e la vuole prendere ... f uguale
..' rUm è che quelli da st'aura parte so ' angioletti -" '. Elisabetta e d'accordo. ARCIYlERI
cnnferma che 'IO" pU11eCipoannl1 all'i"i;jntil'll orgllnizzata da Elisnhella in ragIan~ dellu.
presenza delle pe~on~ ClIn cui non si trovano in linea (ndr i Lazio Qub tli Teresa
IANNACCONE) ed in proposito ojJerma •.... se vengono loro noi non veniamo perché non
tif,biu.11W niente a CUfu.u •.. quindi, le fu dico subito .... cioè, io IWll l'engo perchi s~ vengo
m 'avvelello ... perché è gu1e ch~ ce voli! pUiJllaliì dietro oik lipoIle, ce parla mak •..•.
Eltsabetza lo rassicura che /10n ci saranno. AROVlERlaggiUllge '.•. poi, lo te dico In vcrità,
se lo l'engo e me li !r1WO dl1Vu.nti te faccio .... succede un macdlo, li ~fo"no, paché
m'hanlW rotto proprio a C/lZZO .... t~ dico proprio la verità Elisobbè, 11011 m~ frega proprio
niente deIl'etiLca, tanto sIamD pe' stNuia e pe slnula po ' succede qualu1UJue l'ma ...• rllf'ito._
cIo€, non l ch ~ sta dI'litro casa sua, quellu come '"-'ce f uri dal centro, io sto' cordìoù con gli
mnici mia ... pija la SW'ja lei ~ chi sia COn Ici .... capito '. Elisabetta lo rassil-llra. Cade la
linea.

L a sera d el 14 marzo 2 006, alle ore 20.59. 11, dall'utenza 3 92/0733 034 (RIT 1115),
TOFFOLO Fabrizio ritiene utile avvertire anche DI COS1MO Guido Carlo ~lJll a situazione
riferita all a IA.."lNACCONE Teresa:
• rOFFOLO chiama GuiM l! gli [a cenno ad un'iniziativa prevista per il 20 marzo. Lo
illforma che 'Casa LtJzio' per quella da/ll ha i/ll'iUlto anche Teresa lANNCCONE, ma che
lui si è già prodigato pafm Cllf'ire ehe lo.lANNACCONE IWJl t ospite gradita. Concordano
di vedersi il giorno dnpo.
• 26/03/2006 - 14.46 .29 (utenza 392/0733034 RIT 1115)
Conversazione telefonica tra TOFFOLO Fabrizio e PI SCITEllJ Fabrizio
. .. Entrambi cnt ì cano taueggiamemo di 1.0 7110 ed ironiuano sulla sua pres enUl lIegli
uffiCi della DIGOS. Al riguardo, TOFFOLO riticne che Iìmerveruo del p refetto SERRA pflSSCl
essere legalo afavori ricevuti da LOllTO Entram bi criticano l'assegnazione della .lcono a
WTITO ed ironizumo sane indaginI ch~ ili DlGOS sllUehbe svolgeJIdo in merito al loro
intervento all'hatel 'Summit ' .
• 2610312006 - 16 .26 (ut enza 392/07330 34 RIT 1115)
[ln imer/6cvtore maschile. un giom ali.\1a presente allo stadjo, riferisce a TOFFOW dei
clima che si SIO vivendo sugli spolti " delle iniziative di W 7lTO per nOn far entrare
CH1.'I-,'AGLlA. 1VFFDW. in- relazione ad una domanda dell'tmerlocutore, gli dice '... si, t
una nuova assocIazione .... '. L'interwc"fo1"i: gli f a l'denco degli strìs csonì dei gruppi eTtI'
vede (mb- in Tribuna Tnoere) e dice '... praticIJmeflle non c't più l'ONLL'S (nd, i club

60
rifm ti a Te:resa LANNA CCONE), quella robu Il '. TOFFOLO afferma •.... la scansiamo
noi, la scansiamo .. lei p erché è riconosciura dal buffone .... '. Aggiunge. inolne, che bisogna
dare spazi o a que.<;/o nuO'IV a.<socia::ione e. per questo lo metter à in eontalto cnn Antonio. Si
rismtiranno
. 27/0312006 - 10.15 (utenza 3331825]626 RIT 1121)
ARCIVJF.RI chiama Gigi egli f ornilee le indicazioni per la manifestari one aclla' domenica
successiva, in modo da poter diffondere 1<2 notizia attraver.w la radio. ARCiVIERl afferma ',..
pe' dim ostra' ",,'allra volta che lo schifamo ... a lui .... e che se de vono sDriga' l'alll1 ... lutti
... '. Gigi gli chiede lkll'iniziat[va aJluata in Tribuna T evere ed in re/ariane a cio riffemlll
cos' la IANNACCONE ... '. ARCIVIERI risponde '. _ p olje lo f anw ""dc' noi Il fimi .,. '.
• 2 7/03/2006 · 20.20,56 (utenza 392/073303 4 RIT 1115)
Conversazione telefonica t ra CUOMO Fratesco, del disciolto gni ppo BcmdL1 de Nool1tri, e
TOFFOLO fabrizio.
. .. C UOMO gli fl! rif mmento, iiloltre, ai nuovi club raccolti ,w tto la ,igla 'S odnliVo' cd
allspica clw.si f acciano do. porte gli altri. TOFPOLO, in proposito, a/frmnn. ~. , credi> di si,
intanto, vojlo di ' qUld la puftllJla delfu IA l..'NACCO,VE ~ rtata sm as cherata .... l'Il be', p oi
lÙIpU le spiego _. ' .
• l Of04!2006 - 19.36.27 (utenza392/073J 034 RIT 1115)
Conversazione telefonica tra PISClTELLl f abrizio c TOFFOLO Fabrizio. U! persona
ctJ am at a CROCE a cui fanno riferimento è Luigi CROCE, otllmtenne presidente di uno dei
club che fanno capo a lANNACCOI\'E Teresa:
. PISClTEUI, chiedendu a TOFFOL O degli striscioni dei club. domanda a TOFFOLO
'... la L4NNACCONE sarà rim asta a =a ... ', TOFFOLO risponde •... ma quel/o no" CfI'AU
che vado. più. 0110 stadio ••• '. PISOTELU snobba le potemialità dei groppi che non f =
capo a 10M e TOFFOLO st1ttolinea •. .. eu ' CROCE de merda là ... '. PISClTEIJJ, al
n"guwdo, dice •.•• CROCE d ue s'erafuttu unI! rapiltlllÙ1 solo e ce l'aveva accollllla a noi •.•'.
TOFFOLO dice '. .. quel veuhil! tle merda ... '. .
• 21f0412006 - 16. 58.24 [utenza 39210733034 RIT 11 15)
.Fab rizio 1OFFOLO ch'ama PI SCfIEIll e questi g fi racconta di aver peulato Con
MEl>ilCHELLI. rappresentante di un LAZIO aUB, il qudc gli ha riferita dì non
appoggiar!! W77TO, di non fM parte dell'organi=zione della lANNACCONE e di voler
rimnnere autonomo. TOFFOLO, in proposito, dice ',•• ma dovae mori' .~ vecchiacci, voi e
CROCE (ndr Luigi CROCE) il porta bandiera vostro ... ikwJlW 1tWrire tuna quello
ZOUUII-e ••• dobbiamo radere tutto al suolo ••. da!k ceneri tl<JbbiamtJ ricostru;' tutuJ il resto
mond=a ... '. . .
• (4){)5/2006 _2 1.24.23 (utell7.a 392/0733034 RlT 1115)
Antonio chiama l'OPFOLO e gli chiede notizie in merito alla trCISferta d i Ascoli.
. TOFFOLO, dt:po avergli detto che andrà od A scod in pullman, afferma ~ •• senti ... aho'... li
la IANNACCONE ... /o stnseione Ti ... pure ••• li ilOR lo deve più mette aho' ."quel/a rtava a
cenq. a P alestrin a afa le solite serale loro con i ragllZli down, cOn du e gìoano rì ... '. Antonio
chiede a . TOFFOLO quOluio t accaduto e rOFFOLO risponde '... poi quabno l'ha
contestata ... lui. m'hanno d etto, COn la u:orla ah, andatelo ad identificare .. e c'era il
Lario Club Palestrina e c'era p ure sUl baslarda cioè. questa ...• aJw'. ma qui spl!1'gek la
voce per la tribll llil che qu esta nOn deve mette l'iede dcntro /o stadio ... aho ' .. ma che,
riave:ro, dovem ...'. N e njJeuleran no.
• 0710512006 · 1854.53 (ut eaza 392/0733034 RH 1115)
TOFFOLQ ch'ama Marco c con lui parla della trasferta ad A scoli. TOFFOW chiede a
M arco se si sono sentiti i cori con llo LOl1TO. M arco risponde negativamente.
r OFFOLO spiega a M arco che la siglia 'S ODALiZIO' che comp are sugli stritcioni è
queUa dei L azio a u b nuovi (ndr quelli SvillCO/ati dalla lA.NNACCONEj.

61
TOFFOLO NlUOHta a Marco : .. ad una me $D ' _.boglioto .<triscione, gliel 'M levato ... dice,
m4 perc/,i me lo stai a leva' ... p=hi te allo sciopero slavi dentro ... ma mica l'J"0 io, era il
club _. club o non club ... "mbe ', ma non è queslo il club dice, IW questo è st'mpre: quer
nolfW del paese però non è il club quello liJ. * . va be' sessa '. Rido no. !'rosegrJ-ono o parlare
della trasferta,
li 9 maggio 2006, alle ore2 1.09.07. dall'utenza 392Jù 733034 RH 1115, TOFFOLO Fabrizio
chiama PISCITEILI Fabrizio Nel corw della CODven azione. i due parlano di
lA}.'NACCONE Teresa, commentando il fatto che. in occasione dell'ultima partita di
campionato, il presidente LOTITO ie avrebbe reg alato un'aliquota d i biglietti per i club che a
lei fanno capo. _. . .
Le parole di TOFFOLD e PISCITElLI sulla donna. mostrano l'efferatezza dell'azione
intimidatoria che gli ultras si propongono di mettere in atto contro la presidente del
Coordinamento Lazio Club '
• TOFFOLO chiama PISCITELU e gli dice '... niemo , m'ha chiamalo CHINAGllA ..
PISClTELLI chiede a W FFOW cosa gl; ha de tto CHIlI'AGIJA.
TOFFOLO risponde '... nieme, gli ho spiegato la simaziane ._. lui nem V€dc l'ora di torro' a
Roma ... Je devono da ' SIO mandalo ... j'hv aeoo, guarda te lo daranno a giorni. perché sa che
mercoledi o giovedì de vono anda'fuori gli avvocati ... diu . eh __ . io non veda l'ora de qua, de
là ... j'lw detto. non le preoccupa' che stamo lulli con te. però Gio' sappilo che tutti quanti ...
ch e se deve fa al più p resto sia COsa __ . dice . __ cerio. cerio. cerio ... OOSIa che semO arrivati
aììa fìne ... ve be '. so ìue cose ... nw lui (ndr LOTITO) regala 3.000 big lietti •.. O' merda •.. lo
odio ... COn la lANNA CCONE la odio ... porco Dio ... ma guorda se una burina deve ..• '.
Entrambi comm""tano fu posizione della IA.NNACCONE nell'ambito dei Lazio Oub e
TOFFOLO sottolinea come, a parere suo, sia in atW un'operazi<Jne per distribuire i blglielli
gratuitamente in modo d le lo staditJ, per 1'lIltima p artita, sial'Iena.
TOFFOLO affamo. : ~ cheje possa pija Imo sbocco de IIl1JIgue •.• ', PlSCITElJJ aggiunge
'... j e deve prende quello cheJe deve prende ... .<ta basta ... mamma mia ... '.
TOFFOLO riprende.'... ma guarda re se ... dico . ~ guariÙl non me va giu ~ non lfW vagUl' ...
a me sta donna IWn me va giù ... non me va giù .•. sta maledetJ.a '.
PISClTELlJ ritiene che sia slma laLiNNA CCON7i IJ mandare la DIGOS ..• ' alla radino
ma TOFFOW afferma che di questo non è sicuro
PISCITELLI dice : .. guarda, comunque vruk jefamo ... [amoje male e basta .•• pu ché me
vengo IJ vede' una partita in Tevere •.• t(JJIto stai mtlle tutto il t('.lll1'O ... te dico che mmumi
vengo al &mumr estGi male .•. l'm pure che non vengo suu male tutta la sera ••. '. . .
• 11i05/2006 - 10.45.24 (utenza 392/0733 034 RII 1115)
Antonio chiama TOFFOLO e concorda cnn lui dì vedersi poco dopo.
TOFFOLO chiede ad Antonio •... senti, le l'hll!lJ1o deuo quelli de Palombara S abina Iii ...
jave»o fallo leva' lo striscio~ ... '.
Antonio risponde '.,. em èe ' ... ma là te non ce stai con ia testa '.
TOFFOLO riprende '.•. 110, c 'ho parÙlti) _.. 110, no, er = perché ce ne è-uno che ero ...
che appartiene all'altra as~·m: ..• '.
Antonio diu '... ma che neanche nconosct p iù gli stnscioni de .,.. '.
T OFF()LO riprende •.. asp etta ... p erii non ~ l1etto che que lli che .<'tarmo can [[
S ODAlJZIO so ' amici nos tri ... !ll lora, quando io ho /etto Palombara ... '.
Antonio lo inlerrompe '.. come no .., aho' ... va be ' pe rché hai fano la moina ... npo ...
r OFF OLU ajJl'J"1IW •. .. no, no ... perché m a te spieg o poi io c'ho parlaio con lu i ... e 'è un
altro Palombara che quan do c 'era lo sciopero ... io avevo letto Palombara che invece stava
dentro lo stadio all'epoca, qu anàn ce fu lo sciop ero de ... alloro pensavo che era lo slesso ...
cap ito ... '.
Antonio. ridendo, dice '". no. no ... ma che non lo vedi che è differente? .

, 62
,"
Per la realizzazione dei loro fini gli indagati hanno lanciato una crescente campagna di
contestazione con striscioni e slogw reSa sempre più minaccioso e intimorente grazie alla
ostentata eliminazione di qualunque voce disso nante nel mondo della tifoseri a, in modo da
rendere sempre più chiaro al LOTITO che egli doveva giungere ad un accordo con il
CHIN'AGUA. in quanto, altri menti, gli lRRIDUClBlU avrebbero rese ancora più
insosreaibile il clima in cui lavorava la squadra, con minacce al presidente, all' allenatore, a '
giocatori cl a rifcscric non allineate, comprom ettendo sia i risultati sportivi che quelli
economici della società, oltre al timore ~uscitato per la stessa incofumità personale
direttamente minacciata dal TOFFOLO e dai suoi adepti,

A tal i scopi, un ruolo fondamentale ila assunto il programma ,adioforuco "La Voce della
:Nord~, anrsverso il quale è stata accentuato il senso di quella diffusa ostilità nei confronti di
Claudio LallTO, screditando l' operato del mede simo o quello di tutti coloro che erano
scettici sulla reale consi stenza del progetto portato avanti da Giorgio CHTNAGLi A,

Come è sta to accertate il "direttivo" ha fisicamente allontanare dallo stadio e dalla iniziat ive
legat e alla società sportiva quaJu~q.J e soggetto che non adm sse alla ]0'0 linea contro il
LOTITO, ha organizzato e diretto una campagna sempre più aggressiva contro il W TlTO,
accompagnando alle offe3e ed alle invettive azioni ··eBplicitamente i"t imidatorie e scatenando
la base della tifos eria a loro legata.
I l tutla non per criticare la geslione della società e della squadra, quanto per ottenere personali
e r ilevanti ,'antaggi economici anche a scapito della società e dell~ squadra, giungendo a
boicottare la partecipazione dei tifosi alle partite e la campagna di abbonamenti.

In ordine alla consapevolezza della forza imimidatori a degli uflras ed all'utilizzo della stessa
per tentare di ottener e lo scopo di "far mel/ere seduto I m ito", obiettivo comune del gruppo
degli IRRIDUCffifLI e del c.d. gruppo Chinaglia, si riportano qui di seguito, in ordine
cronologico, il contenuto dcll e telefonate maggionnente significative

II 12 marzo 2006, alle ore 14.45.03, DI COSlMO Guido Carlo, che in compagnia di Giorgio
è

CHINAGLlA, chiama TOFFOLO Fabrizio sull' uter.za 392/073303 4 (RIT 1115). DI


COSIMO e CHINAGUA stanno guardando la partita LAZIOIREGGINA alla tele.isione. La
gara è quella nella quale i tifosi laziali hanno disertato lo stadio nell'ambito della
contestazione nei confronti di LOTITO:
• GuiOO, che afferma di essere anehe insiem e a Giorgio, riferisce a TOFFOLO del
CQmnrenlO dell'''pinionista di SKY Mass imo MAURO in merito alla contestazione.
GuUln sì miJstra infastidito li! TOFFOLO lo assicura che farollno 11 M protesta contro
/'emittenie disdicendo tIItti gli obionamenti.

Il 15 marzo 2006, alle ore 17.52.14; dalI'utenza 39210733034 (RIT 1115), TOFFOLO
Fabririo chillIILa DI CO SThfO l l\lid" Carlo per fissare un appuntamento COll!l.ll, Nell' ambito
del discorso , TOFFOLO chiede a DI COSiMO , che ID quei momento è in compagnia di ·
CHINAGLlA, come impestare il 3U O inkrvento radiofonico riferito 'al comunicate stmlp"-
clelia CONSOB. DI CO Sll\-fO lo inf ormi di un diverbio con il giornalista .GRECO e del
contenuto di un articolo . del quotidiafio "La Repubblica" nel q~ale veniva citato il
coinvolgimento di Claudio LOTITO in una vicenda giudiziaria:
• TOFFOLD chiama Guido t gli chiedi: difissargli un appuntamenlo. Guido gli dice che è
in macchi/U1 W" Giorgio e che st= o andando dagli avvocati a Talenti. I due concordano
di vederSi allo studio legale. TOFFOW chiede consiglio a Guido p er come impostare il
suo tntervemo radiofon/co legato al eumunicato stampa della CONSOB. Domanda,

63
ìnoure, a Guido se può far sa/u/are in dirella Giorgio. Gui do gli rifume che, quello
1.teo~a giorno, ha ma ndato (l quel p aese Greco il quale vorrebbe recuperare lo cattiva
figura f Mla. Guido gli dice di commentare in radio l'artic% publ1licato dal quotidiano
LI Repubblica re/ativo (l dIII' socìaè coinvulte in u nO scandalo giu diziario ueHe cui fila
co"'p~bbero i nomi di LOTlTO c COLETTA. TOFF OLO lo assi...ra in wl senso.

D 16 m;uzo 2006, alle ore 10,23 .34, dajl'utenza 392/0733034 (RH 11 15), rQFFO LO
Fabrizio chiama DI COSTh:\O Guido Carlo per avvisarlo che si trova nell'albergo ove
CHINAGLIA terrà la conferenza slampa. DI COSIMO torna a parlar!!li del giomalista
GRECO'
• TOFfV LO chiama Guido e gli dice che è arrivalO all'albergo dove si sWJ/gerà la
conferenza slampa. Guido gli dice che anche lui è aU'a lbergo con gli avvocati. Aggiunge
di aver visto '", que/ coglione •., ' di GlU.lJ e gli chiede di ollonumarlo.

-_Il 22 cd il 23 marzo 2006, l'argomento relativo al comportamento del giornalista GRECO è


DggetlO di due ,-",s, uno in entrata, l' altro 'n u scita, sul! 'ute= 392/0.73 3034 (RH 111 S) i~ uso
a TOFFOLO Fabrizio'
• 22/03/2006 2 1.0 1.35 - SMS entrante
DO!lfi'rJ mi portano cose che Greco .Ia diundlJ Hl que.sti sin dei c= e f~rse, -'! non
hanno letto mal!, ci sono cosepure su di noi.... 510 inilomane
• 22/03/2JJ06 2106.18 - SMS uscente
Gia.e.Slato, redarguito.gli abbiamoodato.La/tcomunqu efammi.sapere.und>e.se,ahhiamo.c
o:sepiu.imp<Jrlanfi.a.clil.pensare.ormai. i.giochi. sono.jatti,lasclamoli. scrivere.pUre,Icmtoo
nonpossono.nuocere

n 27 marzo 2006, alle aie 20.50,05, il giornalista GRECO diventa nuovamente oggetto di una
conversazione telefonica tra DI COSIMO Guido Carlo e TOFFOLQ Fabrizio, intercorsa
sull'utenza 392/073 3034 (RIT 111S):
• . .. roFFOLO sostiene '... c 'è da, c'è dll cOlllroI/arep ure Stefano GRECO, io MI! so' se
r1mgli iltfJlortaTU.J1- ma ha leao qUQkasa che .crive sul sito ... que.sto è proprio lino scemo
... " J)I COSllJO [o considera '... un defieente: .,. '. ....

Il 17 = 0 2006, alle ore 1432,19, dall'utenza 392/0n3034 (RIT 1115), TOFFOW


Fabrizio chiama DI COSI:M:O Guido C:!I1o e con lui conversa in relazione all'operaio della
giornalista Roberta Al\-fORUSO ed agli articoli comparsi sul quotidiano "II Corriere dello
Sport" , DI COSTh:\O, inoltre, informa TOFFOW che CHINAGLIA assisterà, allo stadio
Olimpic o alla partita -LAZIO/SA.\fPDQRIA CHINAGLIA stesso interviene nel colloquio
telefonico:
• TOFFOLO chiama Guido e gli f a riferimento a tale Roberla A1110 RUS O, venendo
inJerraltO da Guido che gli dice '... è stola denuncicta, querelata ... '. Conlil1llandn a
parlare, TOFFOLO chiede a Guid(J '... (lJlcora con tinua a scrivere? " .', lasciando
capire che è una giornalista, GuiM lo inf orma che, invecc, il quotidiano 'il Corriere
dello Sport' hafatro dei buoni articoli. 'iOFFOW chiede a Guido' .. e. invece, lui o. ,
ancora niente eh? ,.. ' . Guido gii rispondE si, c'è qualco sa ... " ma che ne parterorco di
'0 ' 0

persona. TOFFOLO prosegue chiedemlo notizie della pernumenza a Roma di


a nNAGLlA e Guidv lo inf orma in proposito, dicendo che sarà p resente anche alla
partita LA Z/OISAM PDORlA. l U Fl'OLO afferma •.... io, tra l'altro, l"m lrOpure per
quel14 partita ... •. Guido, allora. ajfem,a •... biwgna inventarei qualcosa di brutto ...'.
TOFF OL O concorda, poi passa a parlare Cbn CHJNAGLIA. Quest'ultimo gli dica che
non può da'gli la certezza Che per la partita IAZlOlSAMPD ORIA sarà ancora a Roma,
sottolineando che prima di /OrnIll"e i~ America dovrà andare a Londra lndtre,
CHLVA GllA afferma . .. ormai siamo arrivati agli sgoccioli adesso ... '. JOFFOLO gI;
rispondR ~ .. si. siamo omvasi agli sgoccioli ... fina/mente siamo in discesa secondo me
.. ..•. CHf}·/AGUA gli chiede quale è l'opinione dello gente e TOFFQLO gli riferisce clie le
persone sono enlusim,re, così COme /e lra smlssloni radio, fatta ea:e,;ione per quel/a
dc ll'em ìueme 'R4dio Radio '. Ca de la linea.

Lo stesso giorno, prontamente DI COSTh10 Guido Carlo informa TOFFOLO Fabrizio chc la
CONSOB sta creando delle problematiche alloro progetto, TOFFOLO Fabrizio appresa la
notizi a, si attiva immediatamente ed è emblemati co il ccmcnuto delle telefonate di seguito
proposte, tutte riferite alI'uìenza 392/073 3034 (RlT 1115)
17/0312006 18.58,33 TOFFOLO chiama Guido e quesl'u!limo r:li com unica ~ .. .pl!l·ché c 'è
q" alche problemll ..• adeuo è arrivato unfax degli an v eaii che la CO," iSOB "la rompendo i
coglioni ' .. gli awoeali .rono incazzatissimi ... perch~ vogliofl{) che noi fac ciama iì nomc .
a lla s tamp a, puchi loro htmno dato il nome a qualcuno ....'. Si ris entiranno pocv dopv.
" ~ 1 7/03 12006 18,59,30
TOFFOl.O chiama A RCJVI ERl e gli tif eri, C{' le /Ulli;;it app reu da Guido in meriw alla
COA'SOB. l"DFFOL O souolmca '... "~ qu i dovemu fa' una cosa p op olare sntta l'Agen::ia
delle Entrale ...: se ce danna gli al'l'li<;ati .... se fa' ... fama pllrlà gli u W"Cll/i. tutti ... '.
ARC/V1ERI r isponde '.., U film o ll1 CONSOB (ome l'AKenda delle Entrale .._ la. prenion"
.... .. TOFFOLO sostiene ( he anche gli avvocoti sj devono far semire.
~ 1 7/03 .12006 1 9. 5 8. 5 1
TVFFOW chiama Guido cd i due concordano di ri!lViare la ceno. Guido gli dia che ha
necessità di parlar~ co n gli 1rW0000ti dei problemi l7"eaJi dalla CONSOB, p reme nda affim:hé
Il. tale incontro partecipino anche rOFFOLO e:dARCIVlERI.

_18103/2 006 11.07,34


G" ido chiama TOFFOLO e gli riferisa< che 'R Corriei"~ dello Sp ort ' ha fauo altri articoli in
loro f avore. Gli ricorda ancora dei problemi con la CONSOR e gli dice che gli awocati, la
sera prima, anche con Fabio DI MARZANTONIO (fonetico), hanno deciso di rispomlere alla
CONSOB che loro non jmanno i nomi e che se la CONSOB proseguirà in tale arieggiamento,
Iii riSenw"al1!IO di jare un comunicato stampa demmeiando tale azione di diS/lJrho. GJlido
ajJermll ',.. loro del'ono stare attenti ... se lOTO creano casini a quc;la grande tra1hliiva,
Giorgio ha dello che gli man da 50 mila tifosi Botto la CONSOB e gli fa' rompe il CM'" '" '.
TOFFOLO risponde '... quello i assad4uJ ". '. Guido specifica che l'atteggiammto della
CONSOB non è co mprensibile e TOFFOW afferma '... c 'è la man o sua la' ... no' . Guido
concorda. Commentano di nuovo gli articoli di giornale e cri ticano l'atteggiamento assunto
dail'emillenle locale ·RadioRndio·. Si risintiranno.
~ 18i03!1006 J 2 2931
ARC/VIERI chiama TOFFOW e gli chiede il nlllnerO di Guido 334/143731 7. Commenumo
le notizie fllmite da Guida In ordine alla C ON SOB. TOFFOLO affenna '•.. bi&ogna
parlarne di qM ~sta per preparare la plaua ... perché se dobbiam o rialfdare sotto la
CONSOB C(JIJU l'Agenzia delle Entrare stavano c'annamn in ventimila ... •. ARClVIERI
concorda. TOF FOL O fom ìsce le istruzjQni per gli tnscrventt in radio legati Illfu. vicenda ,
ARCIVlERI rihatiisa il SIJo consenso ed rifferma . .. gli è rimastO fX'C'J -- anCora mmp<Jno il
c=UJ __ . no n si rendono conio che gli è rimasto poco .. rmcora 'n on ~j rend e con/() questo
personaggi o ... è lui che f a f a' le pressioni, che fo.' t'aggancì ... '. TOFFOLO aggiunge '... ma
non ha cap ilo che f a' ,<coppia fa piazza così .... poi se pijano lutti le responsabilità ... '.
ARCIVlERI rifferma ..... certo .. orccea non ha capito che è finilO ... ancora nOn l'ha capito
... sia' a tiriI fuori l'ullimo cosa ... buff'.me da quattro soldi ... '. ARClV1ERI conclude la
w
tdefonataparlandn della SIla recente vicenda. r OFFOL O invita ancora a insistere con la
twtizia della CONSOB

65
Alle ore 12.57.07, dall'utenza 333/8251626 (R.lT. 1121), ARCI'i'IERI Paolo chiama DI
CO SIMO Guido Carlo, che è in compagnia di Giorgio CHINAGUA L 'argomento è sempr e
la problematica relativa alla CONSOB, a cui si aggiunge quello COncernente l' op erato
dell'emittente "Radio Radio" :
• A1I.QVIFlU chiama Guido e quest'ullimo gli dice di eS~'ere in compagnia di Giorgio_ Gli
wecij'iro, inoltre, che lui e Giorgio $OnO arrabbimi per le notizie legate alla CONSOR,
inJalti sono in attesa di incontrare gli avvocati che ha nno ricl!Vulo una lettera dalla
CONS OR nella quoJe gli "iene ehiesto diJare il nome della suàetiì acquirenle Secondo
(;/lido è la CONSOB che .<Ia osltU:olanào la trattativa e p er qne!ita motiw gli INVocati
agirunrw di conseguenza ron una denuncill nel confronti dd preside111e della CONS OR.
Guioo, commenlando negaliliamen1e la linea assunta dnll'emi,leme 'Radio Rildio'
aff~rma ' Radio, Radio nOn ci inur/!$.,a più ..• inttl nlo Formello .e entrillmo "oi s~ Iu
scordano ', ARC1VIERI approva: Guido ribadàce the è il CIl' O di imlstert sulla nm izia
del/u CONSOB, perché 1'lnt<'rVento della sle'-<a potrebb e rovilWTc turto. ARCIVIERJ /0
rassicura i" tal seruo. /_a comU~iClll,ÙmC viene prcseJ d4 Giorgio CHl/liAGLH ed i due
critiCIUlO la sit" a:Jo ne che si è venuta Il creare. .4RCn7ERl nbosùsce '.... comunque,
<'omunque,. non ci preoccupiamo di q"ello che dica Radio Rildio ,... cerchiamo .•. adc>so
mo' et pcm;ia/tltl p u re noi Il [ar e un Ulm-Iam roùlofo nìco per far capirt allll gente COmi!
stanno alldamfo le <,ose tan'o a noi ci credono, a 'Radio Radio ' non ci creàono ..., '.
CHINAGLIA affenna ' <e Wl in posto bisogna toglierei le nostre soddisfazioni dopo
... '. ARCIVIERI solto/inca '... II Formello nOll flUeia mo ell/rore Cerili .tampa, certe
rtulio .•• non li preoccupare ••• oppure, tom tJat:.evlI CRAGNOTT! una vo/la, ufaaiamo
pagare ... '. La comunicazione /Orna Il (;uido che informa ARCIVIERI che il p residente ·
delfu CONSOB si chiama C4RDlA. AROVlERI rilSSU-UN Guido che informerà mtti j
tiJ l)sl.

All e are 13.30.47, TOFFOLO Fabrizio, che è stato raggiunto telefonicament e suU ;uienza
39210733034 (RIT 1115) da GianluC! TIRONE, conduttore della trasrni5sioneradiofonica "La
Voce della Nord", gli fornisce le indicario ni per gestire le notizie relative all'operate della.
CONSOB:
. 0 conduttore del 'L a Voce della Nord' Gianluca 7TRO,'vE chUmu1. TOFFOW e questi gli
dice di contauore ARCIVIERl il qu au , il sua volta, gli dirà la linea da r;eguire in radio
p er fa r fron~ alla situazione Consob. TOFFOL O sMlolinea '", pc' tene' calda la piazza
,.• che;<e daverno anna' la :;alto ce annamo 2(}.OOO stavo/ta ... '.
11 20 mano 2006, alle ore 10.56.35, dall'utenza 392/0733034 (RIT l1l5), TOFFOLO
Fabrizio telefona ad ARCIVIERl Paolo. L' argom~o è ancora la CONSOE '
• TOFFOL O chiama ARCIV1ERl il qual~ lo inJorma che lui sia ascollmido mite le raJ1io
P" verificare quali siano re linee dd/'informllzione in merito aIÙ1 vicenda àella
CONSOB. ARCIVIERI sottolinea che ; cresciuta la credibililà in merito alla vicenda
Chiefk, inoltre, a roFFOLD i.<ln'Zioni in merito ai rapporli da tenere con Guido e
CHJNAGUA. TOFFOLO gli dice che, comunque, ha sta tornando a Roma.

Tra il 23 ed il 25 marzo 200S , atrrave-so una serie ci.i contatti t elefonici DI CCSTh:fO
COn
Guido Carlo c, conseguentement e. con gli altri ap partenenti del direttivo , TOFFOW Fabrizio
ili men e a disposizione di D J COSLI"lO per organizzare una sorta di com;talo d'occoglien za
per GiClrgio CHINAGLlA, che sarà pres~nte allo ,tadio Olimpico per la partita
LAZIOISAMPDORlA TOFFOLO vuole evidenziare con qu el gesto, agli occhi di lUtto il
pubblico, la figura dell'ex calciatore e ".. mettere alla berlina " . " il presidente Claudio
LOn TO. Tutte le telefonate int~reorrono sull'utenza ail'utenza 392/0733034 (RIT 111 5):
• 23/0312006 1517.22
TOFFOLO c/Uama Guido e gli comunica '... le ,'olel'o dì che pe ' dom eniCd re sto ' Il
org llJliuà Un gruppetto de gente che .<ta in il/onte Ma riti in modo che quando arrivi, nr ril1
con tutta Id fo lla intorno ... '. Guid o ,.,; trova d'accordo. C{mcordnno di rismtini per i
de ttagli.
• 23i03/ 2006 17. 13.23
(La telefonata è tra PISCITElLIFoorizio e TOFFOLO FabrizioT'. TOFFOLD lo informa
che h1l orglUliz;ato un bel gruppeJIo di tifosi in Mo nte M ario che ~lI/rerà con CHIA'AGUA
ed in propo.'>ito afferma '..•. 1Irriw rÌl in pompa magna CIIL'VAGLlA ..• capilo .... CO/l futti i
f otografi .... è lai il n uovo p re.cirkn te ••.. il buffone dovrà essere meSSO alla b..rfitla ..•. zozzo
gli dovran no di' ... buffone, zouo, varUn.. via .... '. PLSCITELLl concorda- .
• 2410 3/200621.50,16
Guido ch iama TOFFOLO e gli dice '... Jomenicil viene il pre,idente .... '<'d alla domanda di
TOFFOLO SU chi fosse, Guido gli risponde ' come chi? Giorgio ... ' Concordano di
rtserutrsi per I detragti. Guido gli dom{mda come f one la ,-ifu,/Zione dei tifo" i per I"
do menica .,ucU Isil''' alla "tadia, ill ,,,dine al/a presenza di pubblico. TOFFOLO lo
ras.' ·Jéura.
. 25i03/2 'XJ6 13.29.59
Guido comunica a T OF FOL O ['oran·a di unù'O d; CIILVAG'LH allo ,radio. TOFFOLU ne
p re.. rk alto e r:1i rifuisu Ji aw:r già orgalli=fa rullo co n ulla pre.,,-en..a dei rif o.<;. Gli dICe.
moltre. della. cena p revi'la per Il 31 lItnr;o sucçes,<ivo , 'l/la qua.1e ho m ten..;o,," di invita, lo in
compagnia di CHfA'A GllA.
• 25/0312006 13.31.38
T OFFOLO rifcrl.sce ad ALVITI il confelluto della t4ifonlIla con Guido re/ati,'" all'orario
di arri\'O di CHJl1lAGUA " I/o stadio. Lo Ù1fonrw che l 'ex colciatore orrìver è direttamente
co n. la ttulcchin " den.tro lo sttulio e forMc", le indicazioni ad AL VI TI per f arsi trovare già
dentro la Trib una M onte Mario. TOFFOLO su rac col1llJ.1lda di sistemare prim" tutti gli
strùcioni;
• 26/031200619.26.47
TOFFOLO chiama GuirkJ e gli chiede le impresIio ni della giornata allo & tadio. Gaù1<, si
mostra soddisfatto e gli riferisa che ALVITI li h a raggiunti al bar 'Vamu'. Guido dice '••.
oggi in tribun a era morto, in tn"bun" .... era n wrto, 11WrW .•. era cUromlato, era cirwnJato
da noi ... ' '" considera posi tivamente l'ingresso illSieme a Daniela F~7. ...

n 28 marzo 2006, alle ore 16.36.08, DJ COSIMO Guido Carlo telefona a TOFFOLO Fabrizio
suìl'utenza 392/073303 4 (RIT 1115) e lo informa del fatto che la ~LAZIO EVENTS~ ha
risposto negativamente alla proposta ditrattativa del Gruppo Chinaglia:
• Guido informa T OFFOLO che hanllO riU l-'u /o la rispou" negatiwJ dalla LAZIO
e
EVENTS TOFFOW gli chiede se la nodzìa già di dominio p ubblico e Guido glielo
corferma. Gu ìdo sostìene '... in poche parole Cl lui non gliene frega un casso di nessuno
... '. TOFFOLO risponde c.. noi cOmJInque, JiJmenic" c'è una t1UJnife:;taziolle .... '. Guido
aggiunge che ip-ofes.çiOllisti che erono giunti dojuori pensavano di mettersi a tavolino.
TOFFOLO si mostra perplesso ed affe rma '. .. noi continui<ltno COn quel.'te p rOle!>te ...
m o ' vedremo .... vedrem o altre situazioni .... '.

TI 7 aprile 2006. alle ore 18,35,)6, dall'uìenza 348i4002526 (RIT 1661), BELLANTOl\10
Giuseppe chiama TOFFOW F~brizio, con il quale commenra la notizia circolata nel contesto '
dell'ambiente laziale relativa all'aggressione subita da tale Al\'ELUCCI, procuratore di
giovani calciatori, ad opera di due individui che lo avevano affrontato dicendo che doveva
lasciare stare COLETTA, responsabile dcl settore giovanile biancoceleste, e LOTITO.
çELLAJIo,T ONIO ~i fa p ro muto ~ presso TOFFOW dell'istitu ziulle di Ull servizio di
:H1fe!a, ad &per.1d egli uirra s, per qudle persone che sono vicine a Giorgia CHINAGLL\:

ft
~l~ · ~
_ . HEJ.LANTONIO è rima,·to a pensare all'aggressiom raccontatagli da 1DFFOLO e la
defini&e ancora uno. vergogna. 10 FFOLO. ili proposito, dice •... questa lÌ la IlUIZU1ta
finale quandn uscirà quesloparticolare _.. '. BEJJA.r.,TOl\i10 afferma •... poi Wl/e le altre
mintuce che w /10/1 sapevo ... a}\·fARaIEm a questi ... senti, io sta~o pensando aHa
""stra ..• perché visto che le istituzioni ch~ taw o si nominano sono carenli _. purtroppo'
poi 1l0/l si PIlÒ prevedere tutto ,.• obiettivamellte, non !ii PIlÒ prevedere tut1lJ ... potreste
fare un'iniziativa eclatante, potre,<te far~ un 'iniziativa ed atante ... [are un" .<Dna di
servizi" ... sO'Vizio di proiezione ... copito ... mic" .'lJJ'ebbe male .•. '. TOFFOLO non
capixe. BEILANT()]\,IO ribadisce '... porre!>'te fare ... una coso ... pubMicamenle
proprio ,dicendolo ... un .<en 'izio di proteV("''' a quelle persone ch e pu Ora .10M ~id"".
più ~icine a Giorgio CHIX·IGLlA e ,ono .,,;pvsle ...•. TOFF OL O si frvra d'lUcordo
BELL4ATONlO cominuo •... perchi cosi fate ... (parola incfJmpren.\ibile) ... proprio ;/1
grande stile ,oprartunu di tipu morale cile dc"" essen . c},~ de.'e c...-sere propw ,'},iarl1 a
fianco <ielle For.;e dl'Il'Ordine ... '. JOFFOIO ri.<ponde '... cerlv. cerio . . ~,"m messo In
juon gioco I", con rr..e'IO cosa diciamo ... però dobbiamo aspcllllre C/W esce fu ori qllPstll
' Ulia=w "e . . '. BELL1.i\To.YIO ,'ostiene cho .' '' /10 in pericolo ucni quelle perw ne cM
'<0/1-0 L"d/le a Giorgio CJJL":4 GLI4 .

Il 15 aprile 2006, DJ COSIMO Guido Carlo e DI ;"L\RZL""'''lO~'IO Fabio si recano alla sed.
deSii I RRID UCiBIll per avere 1m colloquio con TOFl-"OLO Fabrizio, a r; ~rov~ della l'alerl.Z a
de l rap porto installralO"; con gli 1J./lTas in ragione del buon esito del prog etto c dell'importanza
che viene attribuita al direl//vo

Di seguito si propongono le telefonate relative all' incontro ed all 'esito dello stesso, tutte
riferibili ali 'o t enza 334/143 7317 (RIT 1(60)'
_ W 04f2006 19.56.12
roFFOW chiama DJ COSiMO e fissano un appuntamenlo, per il giorno dopo, alle Ore
11.30. presso la sede degli IRRlD UCIBlLI.
_ 14/0412006 20 .29.23
Alessandro chiama DI COSJ}.fO e questi. tra l'altro, gli dice che il gionw successivo. allI'
ore Il. 00. incontrerà TOFFOLO e DIMARZIAN1DNIO alla sede degli ullra!>' alla
Piramide.
_ 15/04/2006 12.06.41
Pino WlLSON chiama DI COSIMO e questi. Ira l'auro, gli dice •.... 510 con Fabio ...
stiamo qui ad aspettare i tifosi, gli ultras ... stiamo qui solto la sede 10m ...'.
_ 15/0 412006 12.29,04
Alessandro chiamo DI COSiMO e questi, /10 l'altro. gli dice ~ .. io sto qui con Fabio. slo
ospetrando TOFFOLO ,.. rnarda ... sto qua ... '. DJ COSiMO sottolinea '... perché mi ha
deilo che ii uno cosa impOrtantissima. devo aspeaarìo ...'.
• 15/04/2006 12.32.50
BELLANTOMO chimna DI COSIMO e questi gli dice qui siamo a via Bartolomeo
BOS5i ... io 510 qui alla Piramide ... •, Si risentiranno.
• 15/04/2006 13.03 56
TOFFOLO chiamo DI COSIMO e gii chiede se è alla sede. TOF FOrO gli dice che SIO
arrivando,
Alle ore 17.20 .41 de1 15 aprile, Fab io DI MARZlANTOW O, che si trova allo stadio ove ha
assistite alla partita LAZlOiLlVORNO, chiama DI COSIMO Guido Carlo sull'utenza
33 4/ 14373 17 (RIT 1/560) e gli racconta del clima. vissuto sugli spalti, In tale contesto, DI


COSIMO cita un colloquio avuto COn TOFFOL O:
»Fabìo DI }.fAKZJANTo m o chiama DI COSIMO e commenta il falla che, allo ;1adio, nan
vengano p iù con/eS/erti coloro i quali contestano IDIllO. DI M4RZIANTONIo. inollTe,

68
'.;€. ~

informo. DJ COSiMO c/tc i tifo.<i hanno C5pOStO degli stri,<do ni nei confronti del
prtK'urOIOrc calcistico che è ,'1010 malmenato, joc'endo comp<rrlre. aUres; uno ssrisc ìone
con 1LJ dja tura 'GOLETTA e L OTlTO Sll pele nic"te ?'. DI COSIMO dia Il DJ
JfAKZIA.l'..' TONI() chc sapeva Illlto ciò. .wttolinecmdo '... si, lfUl te l'ho deltO che
iniziavano .•• lo sapevow... capìto poi ho parlalO Il lungo COli TOFFOLO ... su Ulla
certa' '-;IU<U.ione ed io ho tlato l'OK p ai ti dirò a mce .•. '. . , .

Sem pre il 15 aprile, alle ore 18.40.43, DI COSIMO rruido Carlo riceve una telefonata da
Giorgio CfIP.'lAGLlA sull' utenza 334/1437317 (RlT 1660), al qu~le riferisce anche
de ll' inco[ltro con TOffOLO fabrizio
• CHINAGJJA chiama DJ 1...'05['.40 e gli chiede se r i lO/lO nO" lIà tJ} COSJJfO, Ira Faln'o,
gli dice .... ho incontrato TOFF Ol O, tutti ...., CHIAA (jl L1 domarJda " DI COSlHO
q"a/~ fosse la JIl"a;i{)nc e Dr C051-"40 gli nspmuie "0, l 'ho i"co"trari ... l 'ho
incoMtrati al club ... " o ... rullo al'w'lo, rutlO ° pO!ilo ... hOMno l'a rfu.to rOn MEllA.'1.\ '0
.... TOFFOL O. ,. qU Qndo \'Ì<'ni c'è l'im:ontro an ch~ Cun ALEMAJ\ SO ... Ma a n" ...
p rop rio in<:ontT"o. ilU"onrro ,.. capi/<) ... perché adesso d"Ua p<mc Iua C'" ill';"tI!""" p c'è
"-nc h~ AT.L\f.4.A",'WJ ."' .• ;Q ia de.,tra c1u la , ;niw a CQP;/n .... '. DI COSI.'HO pro,'egue a
ra cc on tar" a CHLVA(i'Ll4. l'afltW'i era di <:o"u,tazione che. qud giarM. c'era allo
Matlio contro LO nTO. CHL":~ GllA ch'l'de a DJ COSrMO s' le p amne .<ono rimas'e
cantenie dei Sl<0I inrerW!mt radrofonici e DI COin tO glielo conjenna, AI riguardo, DI
r OSlliO afferma .... pai IIJJa co.<a imporlanle . c'ero rOFFOLO ' , ecco, p ai intamo è
finiro que,< lr discorsi qua ... ogni voila d r.e uno va in radio . no . , prima ;ntervemam o
sulla radio loro ... che c'hanno l'esclusiva e poi sugli "tiri ... '. CHINAGUA sonoìmea che
tali sil1mIioni sono gestile daBElLANTONlD.

I I 19 aprile 2006, eue ore 23.03.26, DI COSIMO Guido Carlo chiama E milIo CORONA (ndr
è una persona che convive con DI COSMO) dall' utenza 334/143 7317 (RTf 1660),
convers ando ero lui in merito alle notù:ie stampa concernenti Gi orgi o CHINAGLlA.
CORONA' chiede a DI COSL1,10 quale sia St3111a reazione dei t ifosi:
Guido DI COSIMO chiama Emilio CORONA e lo infonna SIIlfe ulilme novità giornalistiche
legate alla vicenda CHINA GllA ed alla UZlo. 1Mtole contesto, alla domanda di CORONA
che chiede cosa tlicano i tifosi, DI COSIM O ajJel"ma ' incazzatissima tutti ._ tutti incllZU/ti
... poi DIABOLlK ... se questo adesso c'oo fil scl1rla ha detto, adesso la SW7Ia non gli
serve, gli s""" dopo, se lo tenesse ..• ~
DI COS]},fO racconta a CORONA la Stia opera per il Monterotondo, squadra legata a
LEONARlJI. Si risentiranno.

TI 20 aprile 2006, alle ore 19 51.38, dall' ut=a 33411437317 (RIT 1660), DI CO SIMO Guido
Carlo telefon a a TOFFOLO Fabrizio e, puntualmente, lo informa delle mos se di PARISI
Alfredo, rappresentant e dei piccoli azionisti della S.S, LAZlO. Il comportamento dello stesso
è co nsiderato troppo morbido nei co nfronti dci pr esidente Claudio LOTITO, in ragione de l
fan o che i piccoli azionisti con hanno ancora dellLIDcialo il massimo esponente 50cietarin alla
Procura della Repubblica, per l'esi stenza di ua cosiddetto pa tto dj sindacato:
• DI COSIMO chiama r OFFOLO e gli dice '.., guardo. che h ai ragione !lI- e Paolo ci
stanno lutti prendendo p er il cuio ... '. rUFFOLU concorda. DI COSIMO prosegue ' ti
~piego quello che è- SUCCeSso ... io te lo dico Il til% infarmale ... se no metro nei guai gli
aVl'Ocati ... gli avvocati nostri oggi ... è I1JIdlllo PARISI n a p arlare Ca" foro, a fargli
-..,., vedere questa lettera mandata dalla CONSOB ... t una Jetlera de/la CONSOB che pertk
..~~ , ~qlo tempo e basla... e loro, arn;he gli 1lZi00lisri voglìono perdere loro un po ' di tempo ...
nu~fanno subito come d~e Paolo, "'1IIno in Pretura e a,>petla i 30 giOrt" •.. >tO .. . non
, , __ o • •

',"' . fQ,;:no un =0 ... perd91W ... '.


' k"
S';t: 69
.::r~-- ;/
T OFFOLO replica •... mo la qJin{jl1mo 1I0i per radio q u~sta COSa ... '.
DI COSIMO continua '•., loro p erdl)no solo temp o •.• capito •.. perché la ruNSOB
essendo in difficoltà ... e ha ri.pos to, dicilJnuJ, pe r modo di ,lire, non ce fr~ga niente .. _
cap ito •.. però i gWmali dicono !il CQ1lfSOB hil risposto ..• no, la CONSOB non ha
ri.'if'Mto Ili! cazzo, Wl> Ila rispmto ... 10m dtn'o,w andare in Tribunale, non ch~ perdono
tempo (l/Ich ~ loro cOJ'uo ... tl/tti perdono tempo .•. '.
TUFF aL O dice ' m a cerlo, certo ... cadranno tutte ._. teme masch ere ._. anch" que.'to
era prevol1i~ ato perdt.é quando ._ '_
DI COSL\/ O _'i inserisce ed afferma '... io u lo rto diundo, emi lo _<ai ._,', TOFFOLO
p rosegu e affermando •... si, . i ... p erché imant" le ,itu~io ni Ml!SCOnt' e poi Jifm m e alle
sitlla:iotli l'cdi fa gOlte clre ,i n'ra i Mdi~lm e adrmo le ma.<chere .... '
DI COSl.\ IO _<o/w linea che e per quesUi rag;'Jlle che m", C '" !Jlsu:-,>no, Jal camo ,!(" ". d,
dimOSTrare qualco_w il quub",o
rOFFOf.O crmcordn e DI cosr\-.'O _,pecifte" dlt' u rmul biSOgnél M'1a11l0 a_'PmUte
GIOTp O

ti 3 m"-53;o ~CIC"j, il ~O !k)q'l i o I,a DI COSIMO Gmoo C ario e lOfF OLO b brizio, innesca
l' interve nto degli lP.R1D UCIB!U sulla vicenda " lati"," a P ARISI Alrredo " l'ope-alo dci
picco li azionisti-

Alle ore 20,5 Ul , dall'utenza .1 92/07nm 4 IRI I , 1115), IOn OLO telefona ad
ARCIVIERl Paoh
• TOFFOf,O chiama ARClVIERI ed, alterato. gli dice '... J1UJ chiamamolo sto PARJSl
(ndr rappresentank dd piccoli azionisli), ma ch iamamn!o in dìreaa S1tJ PARISI,
splltlalU1mo!o in diretto. sta genk '. ARClVIERI replica '. .. ma CerIO. lumrw rotto il
= lutti a Fabbri' ... b<Hta, ba>tI1 : Si so vmppone la voce di TOFFOLO che dia '
Sf'Mta1Ulmoli ... rimediamo il telefona de PARfSI ... dOl1umi, senza àije nient~, lo
chiamianw .... '. AROV1ER1dice di avere il rromero telef onico di PARISl,
TOFFOW p rosegue '.•. 10 ch iamiamo donllUli... a PARI' voi interveni'? ... aI!bra, ~ti
ma come ~ illldllta afini' quella storia ••. e lo sfonJamn, e: lo sfantkmo :
ARCIVIERl concorda c dice '... hanno rotto il cazzo tutti Fabbri' /o.ntl1 adesso .•w
Sl'emo tk L OTITO ce IÙJ' l'=is/ p roprio ." Paolo DI CANIO, fine stagione,
abboMmenti da rinnova' ma dtJ ' vai a merdo. ... a mer<Ùl ... ma propria iII guerra ...
ormai in t:J'e'Ta Fabbri' basta, ormai proprio basta ... non è chefina adesso 1I0n u
.'remo stati ... eh, dico proprio ... proprio nel sen.<o ... proprio ancora l'w.
forle ... l'erebi
intanto ilpopow ~ Il'nito, il popolo Irdale ~ ulIito, pu nto e: basta ... '.
-'':~, TOFFOLO C<Jnco,da e dice '••• eom~lIqll-e cominciamo a spllrtlmalli a qUBi iII diretta
-~~-; . senza ... ', AROVIERI ribadisce .... hll1lJW rotto il cazzo, hanao rot/IJ ii CQZZIJ ••. sii
.'\ ""'j lnli J/'-l1IOCtistiani, sii rUlli ltJzj.ali ... un piede tk qua, un pietk de là ... a basUlrdi ... a
- -: :' baslUl"di ... "
TOFl'OW. riferendosi Il PAR/SI, tifleTma che è capace di c'hiamarl() soltanto per
.' organi=re una protesta con tro CA/>I1Ir/t VARo.
ARCJVlERl, riferen dosi sl'-mpre a PAR1'ìI, afferma ',_. c'hai un atto giuridico, c -hai Un
allo giuridico p a m ette in = 0 alla m erda LOl1TO ... ~ 'llm ~t'istilll!ioni, con la
CO!'lSO B ....<ta merda "" ste merde, oltre che un a m erda ... l'tn'errw sgllmilJi già ~1I
all'W f a ... '.

n4 maggio 2006, nella punt ata della trasmis sio ne "La Voc~ deJJa Nord" , ARCIVIERI Paolo,
in quel momento in onda dallo studio radiofonico, conla.'1a telefo nicame nte PARlSI Alfredo e.
non dicendogli di essere in diretta, comincia a parlare con lui chiedendog li le ragiDni per le
quali, i p i~'"Oli azionisti, do po esse,.,;; rivolti aJJ a CONSOB peI b v",ifica della PI"'illnta

70
esistenza di un parto di sindacato avvenuto in occasione dell' acquisto della soc ietà romana ad
apen di LOTIT O Claudio e non aVei" ricevuto risposta dall'orga no di co ntrollo. non avessero
pr esentato un esposto alla Procura cella Repubblica
PARI SI, inconsapevole di essere ascoltato. ~OIr~ncia un contraddittorio con ARCIVIERI
sul!' argomento. i toni del quale, ad un certo punto. divengono molto accesi ed ARCIVIERI si
rivo lge ~ PARISI dand"gli del buJfone, comunj=dogli altre si di essere in diretta radiofonica.
Nella circostanza, PARISI. continuando ad argomentare le sue ragioni, accusa ARCNIERI di
essersi tirato indietro, a nome del gruppo ultras che rap presenta, in relazione ad un asserito
accordo n ggiUIrto, ili passato , con Casa Lazio (la polisportiva della società biancoceleste),
non perfe zionatc si in quanto non era stata peifezionata un'int esa economica con
l'ARCIVIERl stesso. ~he aveva presentato una richiesta di denaro.
ARCIVIERI, prima di interrompere bruocaInente la conversazione telefonica. reagisce con
vee menza alle paro le di PARlSI, non smentendo il fatto, IruI sottofincando che raccordo era
salttlO perch é, in quell'occasione, lui si era acc orto che ai volevano ifruttare i tifosi della
Curva Nord.

U· 5 m aggio 2006. alle Or~ 14.54 .42, dal!'ut= 392/0733 034 (R1. T. 1115). TOFFOLO
Fabrizio chiama lui direttamente PARlSI Alfredo n motivo della telefonata e legato alle
parole usate da P ARlSI, nel CONO del colloquio radicfouico con ARClVIERl . nella parte in
cui ha fatto riferimento ad un accordo economico stipulato con gli IRRlDUOBIll in merito a
Casa Lazio
• Fabrizio TOFFOLO chiama AlfredoPARlSl e gli dice '.•• .,enti Alfre' ... io non ho sentito
ltl radio. però l'ho sentita reglstraiil iI cuUoquiotelefonico che c'lZI'evi in radio .•. '.
PARISI lo interrompe ed ClJfenna '... è .'fIato molto scorre tto ...'. TOFFOLO prosegm
diando . .. si. va be' .'. pfJI'Ò so ' sUlie anche dette delle cose che potrebbero anche
equivocan come giiJ succede s'ui siri ._ '{umzda tuparli di soldi chiesti da noi perfare un
qll.a1cosa nella lAZIO ...'.
PARISI smentisc~ di aver parlato nel SUl) intervento radioj onico di soldi e TOFFOLQ
g lielo ribadisce dicendo di avere registrato la trasmissione.
Concordano Wl intervento radiofonicodiPARlSIper chiarire la vicenda.
TOFFOLO dice a PARlSl . .. io, per rnordarmi se chiedeva al tifollO della lAZIO,
<Iimme seme ~bagUo, 50 euro a PO~01UJ, giu~to! per Casa Latio che sentva poi sta.
cosa, ricordami ... perchi se chieJeya ... '. PARISl rìsponde ' per ja.re, per fu""
Fabrizio, la eoft1Jlnitii che a.~Tebbe consentito poi di creare, di nominare, di aggregare
tutte quante la LAZIO e di nominare UII rappresentante all'intern o de/la Polisporliva e
"''Ìtt!u indi lJ1l?nterno aJU:he di l..AZJO Calcia ~ . '. .
. .·tOFFOLO tifferl1W ~ .• quituli CO" una tessera .'eprende ... Casa Lasio prendeva 'tue ...
ok ... quindi, dunqu e, quaruIo poi la p<!r"Ce:nl.. ale c/u! si chiedeva, che la. chiedevllJU) i
."ego;) o meglio, l'aveVa/m, chiesta noi per i negod . in qurmto i negozi avrebbero offerto
il servizio ...',
'p ARlSl p recisa ..... era un rimborso spese: per l'Ilftivilil che face vano... '.
TOFFOW ribadisce ch.- è necessario chiarire la que.mone.

Il 22 aprile 2006 . a lle o re 18.09.52, BElLANT01'<"'IO C""sep pe chiama DI COSIM:O Guido


Cario dall'utenza 348/4002526 (RH 1661) Nella circostanza, DI CO SLI,,1O ritiene ut ile
infor marlc cbe allo stadio di Torino. DVe si sta disputando la part ita JUVENTUS.iÌ.AZlO,
sono stati espost i degli striscicni contro L01 ITO e MElZ .4ROMA.

113 0 aprile 2006, alle Or e 12 53.20 ed alle ore 13.0 3.0 1. dall'utenza 334/143 1311 (RIT 1660),
DI COS IMO Guido Carlo telefona a TOFfOLO F abrizio e lo informa ct..e, suìl'emincnre

, 7J
\
T eler oma 56, in quel moment o, è in onde UDa trasmis sione t elevisiv a nella quale viene
critical o CHINAGLlA:
_ DJ COSfA10 chiama 10IFOW e lo informa che sull'eminente Teìeroma 56 è in onda
una trasnnsaone nella quale i giornalisti SANI1 e CA1vfIGUERl stanno criticando
CHINAGUA. TOFFOW dice di non sorprendersi più di tanto perché sono (testua/e) '...
dei wz:oni ,..' a favore di LOITlO.
_DI COSf}.fO chiama TOFFOWe lo continua ad informare dei contenuti deila trasmissione
televìsiva in onda in quel momento. dedicati alla vicenda CHIA'AGUA , TOFFOLO
ribadisce che ai/a fine la verità verrà jil('lri, in quanto (testuale) '... lasciano il tempo che
1r000000 qm;sti buffoni .. '.

L'l mag gio 2006, alle ore 15.51.29, Giorgio CHJNAGUA chiama DI CO SIM:O Guido Carlo
sull'utenza 06/5143 0961 (R1T 1931) e colloquia con lui in merito alle novità della gio~ta, In
t ale co ntesto, CIDNAGLIA chiede a or
COSIMO dell'esposizione deg li striscioci allo stadio:
_ CHJNAGLIA. chiede degli smscìoni contro, LonIO e DI COSIMQ g ll Cimferma che
o ••

sono stan esposti allo stadio, ma che nOl1rutanle queslO L011TO non ha fatro nessuna
dichiarru:i.one. ,..

L'i> maggio 2006, nella fase in cui il progetto portato avanti dal Gruppo Chinaglia è
ostacolato dalle vicende per le quali indaga la Procuri!. di N apoli, alle ore 0 .04.50, l'ex
calciatore laziale cbiama DI COSIMO Guido Carlo e, dopo aver parlato con lui in merito
lirintervento tel evisivo che CHINAGUA stesso aveva fatto, nello sperare che la trattativa
che li rigu arda possa andar e a buo n fine , si preoccupa di saper-e qu ale sia lo stato d'animo dei
tifosi. DI COSL"10 gli riferisce cheARClVIERl Paolo è inrerve not c alla trasmis sione
"massacrando" il giornalista nario DI GJOVAMBATTISTA
. DI COSIMO chiama CHINAGlli e oommemaposìtivameme il SIlO int(ffYento televiSivo
CHINAGUA dice •.. speriamo che questi la r:omprann la LAZIO Guido .. che ti devo dire?
"
DI COSIMO rispo nde "... speriamo che anche WTlro si metta seduto ... che dici? .. "
CHINAGUA dice ",.. no, quella si mette seduto ...•.
DI COSf},{O afferma ~... ì'ìmponomc adesso che se la comprano ... ".
DICOSIMO dice a ClllNAGUA che lo chiamerannoper Wl nuovo intervento.
CHL;"'AGLIA domanda se gli IRRIDUCIBILI erano i=a;zati e DI COSI MO ajJenna •
Paoìc ARCl VlERI IQ ha massacrato (nrd ad Rario DJ GIOVAMBATTISTA) ... gli ha detto
clu lui ruba i soldi, che t COme ... macchm.arida 128 mi/a lire lui li vendeva tJd Iln milione ti
metzo ... ",

Come si vede da quanto cSJXlsto in precedenza gli indagati, con u na condotta che integra il
delitto conte stato al capo A), hanno p-osto in essere, in concorso tra loro, una preordinata serie
di aggressioni fisiche e verba li quasi quotidiane al fme di intimorire il L OTITO,
raggiunto da invettive lanciat e da mas se di tifosi e da singoli soggetti violenti come il
TOFFOLO,
colpito negli interessi econo mici,
<eguito nella ,'-'a vita privata c raggiu nto d~ altre mtimidazione coinvolgenti anche ii
nucleo f2.II1iiiarc,
sempre più isolate nell'ambiente, mediante una metodica campagna di violell7-c.
aggressioni e di iruimidaz ìonì compiute nei confr onti di chiunque - tifosi, allenator",
giocatori, dirigenti - non conte stasse il Lotito o non sost<messe l'acqui sto della società da
-" ;; ,~ parte del Cbi naglia,
'. Tri'riildo da costringerlo. contro la sua dichiarata volontà , a vendere le azioni da lui detenute
'~~dia s .s. Lazio al "gruppo Ctili--.sglia".
- ---
05. IL REATO DI AGGIOTAGGIO.

Al capo B] si ascrive a tutti gli indagati il reato di aggiotaggio previsto da ll' an, 185 Djvo
58/98, rom~ modificato dalla legge 62/2005, pen:h é, in piÙ OCU-SIOIlied in eseCllzione del
medesimo disegno Cri min?so" .4ilf~ notiz:i~ false C(I!pelalll~nte 'idont.ea provocare
unasensibi!<fattèTà'iJone del prezzc del titclo S.S , L AZIO colfiéin eEretti avveniva nel periodo.
g. 15'reb-bdtb'tlòi3li (~uando il titolo si appr ezzava del 340/0 con indice MIB che variava del +
0,7%) e nèl periodo 14·20 marzo 2006 (quando il titolo 3i apprezzava del 27% con indice MIB
che variava del 't 0,55%) g)J)oltu:)'ipel1J.tamen"!'--'i'911)\I~~"~ i\.CO~.Sp)3 .edai otezzi di
infqrmazion~,che LfoIu:li necessan per l'acquistO deilli:lizit,iliLAZIO s.p.a. sarebbero stetì
dispçutÌ{,;H,p r'~ ' il oonl0 COIT~te,bll.llQU.iQinl~ato a ' CHlNAGU A Giorgio, 'nr. 1i2l93 '
~,~à1J'~~oIi.1:r,suCc: ,di~,
R:is\ilta~çal>lem~dilllostratoche.'il:h'i~a~ ha~, reitq~azn.eJi.!c fomite false ~tizie in:
ordiJ1e' ai soggetti èhe. iIitendevaito à&:;nUe~U ""paèd;,erio mmiario di COlltroUo della S.S.
I..aW ediu wdine alIaelfet!iVil disponibilità da parte del ClllNAGLIA della reWiva 30IDlJ\ll
ammontll,l1te.i € ~~Ji?nì,. f!!J,j1im~,,?::i,l1c-h,e .ÌJ1, eS,~ereo~onisim uhlt~c,Jl1d0t.te~, ,come
risuJ<abbiétlivamente provato; l1.'immJetemnna.to una sensibile alteraziòne del pnzw della,
azioni quorete in borsa della.S.S .Lazio s-p-e.. ' "~

Con nota informativa in data 28 marzo 2006 la CO:-<SOB ha trasmesso intorrnativa


preUminlll"e ai sensi dell'art. 187 decies D Jvo 58198 concernente accertamenti compiuti a
seguito di diffuslcne di notizie in merito ad ipotesi di acquisizione di quote di capitate sociale
della Società Sportiva LAZIO S.p_A-. In detta nota si segnalava che gli azio nisti rilevanti della
menzionata società sportiva risultavano essere L AZIO EVENI S s.r.L (L OTITO CillUdio) con
il, 29,868% del capitale ordinario, MEZZAROMA Roberto con il 14,6 10"/ . e Cooperativa di
Lavoro Team Service Scan con il 2,667%. Capit ale flottante 52,855%, L'organo
amministrativo era composto da L011TO Claudio , presidente, e MO SCffiNI Marco,
cons igliere .
Le notizi e rigulll"da.1.o l' interesse ad acquisire quote rilevanti di L AZIO S,pA da parte di
soggetti riferibili in qualche modo a CHINAGLIA Giorgio e l' eventuale esistenza di un patto
para;;ociaJe occulto tra gli azionisti rilevanti della predetta società sportiva c le iniziative in
materia poste in essere dai pi~li azionisti.
In merito al primo aspetto assumono rilievo '
l'aoticipazione il 28 settembre 2005 di una prossima conferenza stampa che lo stesso
CIllNAGLIA avrebbe inteso tenere a Roma circa l'irueressamemo all'acquisto di quote
della S.S. Lazio;
la conferenza stampa del 19 ottobre 2005 ne! corso della quale lo stes30 CHINAGUA
avrebbe affermato che"c 'èunFfandeJP1f.PJX!"ehimil;Ot~rope() che vuoìe /aLaiion e
~l'ini(;/'2$Se c ~è ed èaiiihilliiie,-'iiiif'rwn ]kJiofiS~e i 'témpi perché non li conosco.
Cmilunquc posso garantire che si stapar/1Inik> <ii un investimento inizIale che mc dai 300
"ii( 5bOmilioni di Euro." (agenzia ANSA ore 13.13);
gli arti coli e le agenzie di stampa, nel mese di febbraio 2006 , che rinnovano ed aggiornano
le notirie relat ive ai citat i propositi (fra i più significat ivi si segnalano: agenzia A!'iSA
delr8 febbraio 2006 · me 11.45; artioolo d, Il Sole 24 Ore dd 10 febbrai;:, 2006 dai tito,,,
"CHIl iAGLIA ri'sveglia il molo della Lazio "; aniceto de 11Messaggero del 16 fe bbraio
da titolo 7!ju ruro siamo noi - Gìorgìone "lancia: rappresento un gruppo fo rre che vuole
investire n):
."'.... il comunicato stampa diffuso dal CHINAGLlA in data 13 marzo 2006 , che in relazione
' > ~."\ all' inter essamento di un gmppo chimico-farmaceutico alla acquisizione dci controllo della
\\-·,t , ':-Lazio, "conf erma il pe rsislente interessamento, manifestato sin dail'ollobre 1005 da parte
4
:30 ' 4èl pr edetto gruppo chimico, ad in~taurart una trattati va in MI ~e!lSo" e "conf erma che i!
ii..;-
jt;; j ' 73
':: ':---/
-- ~
potmzia!e <u:quirente presenta carouertsncre economìco-fìramianc idonee a supportare
il rdativo investimento";
i{ comuIùCllt~,Sl1jrtIp~4iffii~,MqW{ot\9I.,IA.in data 1~ ~ 2996, in cui dichiara di
~ ''i~Q1!<i CONSOB stessa tutti i chiarimenti e la dr;>Cllmentaz.ione'!il. irUegrale
soddisfriziom di ogni richiesta smoraJorrillllata dalla CONSOlJ";
la conferenza stampa del 16 marzo 2006, vel corso della qual e il CIDNAGUA ha
affermato, fra l'altro, che "la banca (mir.: rratlas; dellalrrvestuedit Bank AG), per CanW
del gruppo, ha dato mandato a un impo rtante imprenditore molio crmosciulO negli
ambienti economici e politid europei (della cui identità la Consob è rima informata) il
quale, a sua \IO/ta, ha incaricato 111'10 studio legale dI Roma per effemrore un lenlafivo di
contatto con la S.S. Lazio tramik il principale azionista di riferimenlo soc. 1=io Eva,,!s
S.r.L, purtro/!po senza rìsulsno oìoeo; ottenendo anzi un netto rifiulo per ogni tipo dt
incontro d o dialago"; che "R M me della p rimaria società farmaceu tica sarà da noi
comunicato, in adempimento degli obblighi di legge, ove mai si arri vasse a una ~ventuale
acquisizione al momento in cui verrà pf!fjezionata la eventuale acquisizione d~1 conlrollo
de lla Lazio": e che ''No/t ho di.fficollà a comunicare che il nome de lla banco che cura i
nostri ropporliper la instalffazirme diWla psibile trattativa relatilKl all'acquisto del
,na
. cOTltP:i io della Lazio 1I1Vestkredit Bank AG"; .-
le notizie riportate dalle agenzie di stampa il 20 marzo 2006, secondo le quali (agenzia
Ansa - ore 17. J 5) il direttore dell'ufficio di Budapest della Investkredit Bank AG, Sig.
B ènce Nedasdy, ha smentito il coinvolgimento della stessa Banca in offerte o trattative
inerenti l'acqui sto della S.s. Lazio, mentre (ai=ia Radiocor - ore 19:18) il sig.
BELLANTONIO, portavoce di CHINAGUA, dichiara "io non posso che confermare il
modo assoluto e lassativo quanto dichiarato md giorni SCOrsi su mme, ragione sociale e
ruolo della banca", ed ancora " l'l banca de ve rispettare un segreto bancario edba tutto il
diritto a tutelare il suo cliente";
le dichiaraz ioni rilasciate dal CHTNAGLIA in data 23 marzo 2006, inerenti l'invio alla
soc ìetè Lazio E vents di una lettera al fine di confermar e "l'tnuressamemo di un primario
'gruppo Ja rmaceutico eurapeo a organizzare un incontro vallO all 'insta1lrazione di una
trattativa finalizzala all'acquisiziOlle del pacchetto azjonario~ detenuto dalla medesima
Lazio EvenU;
le . _9i~pIJi.i:~QeJla sles~ dala dal ~g. CH;il'<AGUA di aver "offerto in
C(Junmjcdtloni alla CONSòB .di:x:Imient/ attestanti l'avvenutaprucstitUtione p resso
primario irtituio di credìto della prowista per l 'eventuale acquisto di dette .1Ukmf'
(Adilbono. ore 12:07);
1&.~on.e spç:lIltanea _ ~laProcura Iii Roma, in data 24 marzo20~(i. del sig.
~LIA, accompagnato dlli legale Rma IZZO, per rClldeie infòrmazìoni
i'ehfjvamente alla trattati~ finalizzata all 'acquisizione del pacchetto azionario della
LiSo
Io "statemect" del 24 UliIIW 2006, con il quale il CEO della Gedeon Richte r RT, Sig. Erik
Bcgsch, comu nica, in no me e per conto della stessa, di non avere intenz ione ve di aver
intrapreso alcuna azione finalizzata a1l'acquisizion~ diretta o indiretta di partecipaziooi
nella società S S. Lazio S.pA., né nel200S né nel 2006.

Inoltre, con informative del.22 e 16 giugno 2006, la D J. G O.S ha evidenziat o che iu data 1(,
giugna il Chi'lagìla, alla presenza di Toffolo, era intervenuto nella trasmissione radiofonica la
Voce dell a Nord, rilanciando il progetto finalizzato all'a cquisiz ione del capitale sociale di
L AZIO SPA da parte di investitori non dichiarati.
.In data. 13 marzo 2006, pertanto, Giorgio CHINAGLIA veniv a convocato dalla CONSOR per
·tendere dichiaraziou i in m erito al suo interessamento all'acquisto di azioni della socieré
sPortiva I;AZIO S.pA E rano presenti anche gli avvocati Valeria GIORGI, Rina rz,ZO e
74
F rancesco Maria GRAZIANO in forza di mandato loro w nferilo dal predetto CHINAGLIA e
consegnata a CON SOB in data 16 febbraio 2006 . L' organo di vigilanza chied eva anzitut to a
CHINAGUA se in data 19 ottobre 2005 - secondo lIOtizia ANSA - riferendo di apposita
con ferenza stampa ave sse dichiarato · c'è un grande gruppo chimico europeo che vuole la
LA7l0. L'ìmeresse c>è ed è anchefo ne , ma so» poSliO fissare i tempi perché non li conosco.
Comunque posso gwantireche si sta parlando dì un irrvestimento ;ni;;ia[e che va dai 300 ai
500 milioni d; euro". .cHINAGLIA ri spo:Jdeva precisando di aver fatto affermazioni diverse
rispetto a quelle riponate dall'agenzia di stampa. In particolare dichilrava "abbiamo delta solo
che c 'erano più gruppi imprenditariali interessati al mondo ddcaldo tra cui il gruppo
. chimico". Ancora velleVl richiesto a CHJNAGLlA di riferire se in data 8 febbraio 2006 -
secondo notizia ANSA - avesse dichiarato "da tempo si sta cercandnil modo di prendere
azioni del club Iazia!e. Ci SO/lOdei gruppi m,,!ro importanti che sono interessa/i a/la LAVO
A gennaio è stato i/1contralo anche JNOCEf;71 titolare di Wl 2-3% di azioni, a lui S0/10 Slali
offerti dei soldiper un mlore ben superiore al doppio de mlore alllUJ!e delle azioni, ma anche
lui Ila rifiutato" . A questa domand a non rispo ndevl CHINAGLlA ben sì l'avv. rzzo che
e
dich iarava: " questo incontro, che awemao nella prima decade di gennaio, non c 'era il sig.
CH1NAGUA . Era un incontro injarmale no; legali eravamo preoe/lli ma non' avevamo alcun
mandato. La dichiarazione attribuila all"ANSA iP.pende dnlj allO che G llNAGLIA. di ritorno
dall 'America., SCeSe dall 'aereo fu intervista/o dai giornalisti e disse so!lanio di aver saputo
del! 'incontrocon lNNOCEJ,7L Non eravamo noi a fare la proposta. All'incontro c'era il doti.
B ElLAlffONIO, che <! il soggetw che ClUa ['immagi nE del sig. CHINAGllA in Italid'.

Tale circostanza emergeva anche dal contenuto di uni lettera dello studio legale "IZZO-
GRAZIANO-GIORGr', oggetto del sequestro di documentazione operato dalla Guardia di
Finanza. di Mondragone il 5 maggio 2006 nei confronti di DI COSllv.IO Guido Carlo,
indirizzata a Szilvès ZOLTAN, cittadinn ungherese coinvolto nella vicenda per la quale si
pro cede nei termini che si avri mo<!o di illustrare "",,ce,sivamento.

Nella missiva si leggo:


"lh dLr1a J l ~o 2006,~ lI(Ogo.lInin«mtropresro l'hotel Shera/on di Roma, tra ilsig.
li11lOcenri,leiAfii ·rifpìirt.sintàrlie~'·aella Cooperativa di lavoro Team Servite .s.1:.a. r.l. (di:
'ii:~fii{'''1ei:.m &rvice'J, wcielàèhedetiene arca !l 2,66% del capitale della s.s.
Lozio s.p.a:
JI:J i sigg. GuItTa Carlc Di Cosimo 8 Gtuseppe Be[lantollio.
Alia riunione. fissata allo scopo di avviare una possibile trallativa vol1a aU'ocquisitione
den 'intero pacciretto azionaria della Team Service, presenaavano quali "meri spella/ori" in
q!lOl1lo l'Provvisti di alc-un incaricoprojessìorale che ci consentisse e ci consenta di prestare
attiviià di consulenza in Suojavore. .
F{Q alsresì preseme all 'incontro uno dei capi della tifosen'a /aziale ''lRRIDUCJBlll'', sig.
FabrIZio' Toffolo, ' che nei giorni successiVI aila nunione (il 1 7 gennaio) nel corso di una
trasmissione radiojOllica, di propria iniziativa e a IWIItra completa insaputa, rilasciava
dichi(O'azioni palesando pubblicamente la VS propostaloffertn dia acquisto inerente alle quote
detenute dalia Team Servicene mo preàso valore monetario.
Per scrupolo projeSSionale, nello stìgmasisure un contegno tanto i/lcauto qua.'1/o superficiale
che po rrebbe e:;porre il sig Tottolo ad accertamenti dei!e compe tenri autorit à giudiziarie,
co",>ftamo l'occasione per rammeniarl:e che, come da noi più volle espresso, la necessità di
tenere riservate injormazioni e dnti "price "emi/ive", in linea con i severi e rigidi precetti
normotivi in mareria, st rivela comeesigenza suprema ed imprescindibile ";llÙe lettera quindi
'. segnala I' attivapaJ;t~p,azi(llJe' dllht()i-FOW·j~Jleyk~~e1),li Pacquistc de/Il aziòni
' ~< CA:ZIO' è4B:·~eW1~ ;--ù'egii"~W~iiti · i!tcr;"GRAZllJ'HY.i;G10RGlche si tratti di
.>. ' n:ò:/h.ie ''prfa 'seiisilive .. con possibili risvolti di natura penale.

75
L'audizion e del 13 marzo 2006 pro seguiva con CONSOE. che chiedeva quindi al
CHINAGLIA se in data ] 0 febbraio 2006 - notizia apparsa sul quotid iano Il Sole 24 Ore -
avesse dichiarato di COnOScere «groppi molto importanti interessati ad acqu;'-;r~ la società
biani:oceJeste" ed avrebbe trovato un gru ppo americarro disponi):!ile a lanciare un'offerta per la
'c ' quota del. 29 0/. di LOTlTO. Al riguardo CInNAGUA dichiarava «non s-o ossolutamente da
dove viene rp1esta dichiarazione che non ho in alcun modo rilasciato", CON SOB chiedeva,
infine, Il CHINA GLlA se rispondesse al vero la notizia apparsa sul Messaggero il 16 febbraio
2006 secondo la quale, comm entando il rialzo del titolo LAZ IO, avr ebbe dichiarato." significa
che qualcuno .<fa comprando e che stafacendo sul serio COn idee chiare sul piano da portare
avanti, come il groppo che rappresento, concretamente interessato alla LAZIO.. il gruppo
vuole raggiungere almeno il 2%, percentuale che costringe l'acqu irente ad uscire alw
.scoperlo... per oraposso dÌre che si tratta di un groppo europeo morto importanle, quotato in
diverse borse e che ha voglia di ìnvesure nella LAZiO". Rispondeva ancora l' avv. rzzo
affermand o che "la dichiarazione del 16 febbraio 2006 non'è ilatafatta dal sig, CHllI'A GLlA.
Quest 'ultimo non hafarto smentite in quamo non <1>'i>Vd avuto l 'informazione ddla Banca
Irrvestment di Budapest, che agiva come fidl1ciaria di un gruppo europeo il quale aveva
comuniçato di avere allo studio anche l 'tpozesi di OPA che però era sltIta scartata per
l'opacifà degli assetti proprietari della !AZIO. Per questo motivo la 50Cieui pensava di
rastrellare ill % per uscire allo scoperto"
Segnalava anoonl. CON SOE che nella stessa giornata del 16 febbrai o 2006 - secondo notizia
apparsa sul quotidiano n Sole 24 Ore - il sig. BELLANIONIO, qualificatosi portavoce del
sig CHlNAGUA, avrebbe dichiaralO che «/'iniziativa parte do un gn;ppo chimico -
farmaceutico operante in un paese tkli'Unione eW"(Jp~d" . Veniva quindi richiesl<> a
CHINAGUA di chiarire se avesse agito in forza di mandato ed in caso positivo d i comunicare
l' identità dei soggetti mandanti . CHINA GUA rispondeva affermando "conosco l 'identità del
sfiduciante ma non lo posso dichiarare per mottvi di rìservaiezsd". L'avv. rzzo in proposito
comunicava che Kil sig. CHINAGLlA si impegna a richiedere olla fìduc ìarìa l'autortreasione
per rivelare aila CONSOB il nome del sfìducìanu il prima possibile e comli/lque entro la
giornata di venerdì p.v,. "
CONSOB chiedeva quindi a CHINAGLIA di confermare l'affermazione seconde Ja qU<1le si
siiì"ebbetr)litaio di un grande gruppo chimico (ochinlito farmaceutico) eur{)~. Rispondeva
t'wv. G~O "sì wrifemtiamo dw si tratta di Wl grande gruppo euroPeo c1iiinico ma
nQll spppiQinoSe è giJQidio" ,
CONSOB quind i chiedeva a CHINAGUA di specificare come e quando era stato conlattillo
d al potenziale acquirente . Costui dichiarava "s(>"" stato contattato prima delia conferenza
. stampa di ottobre 2005 dal sig. ZOLTAN Szltvas per conto della Bança Investment di
B udape.stdi =ivi irrvieremo viaf ax l'esatta denominazione e sede sociale entro w nerdi p.v..
çoeeco 'il Sig, ZOLTANSz/iviis da almeno 15 anni": 'Sul ecato di ZOLIAN J' lWV. GIORGI
:dichiArava chequest'ultime "si è sempre pteselltato 'in p rOpriO senza spendere il nome di
P!fii';' . L'avv. IZZ O invece dichiarava che" il sig. SZUVAS aveva ricevuto l'incarico della
Banca Investmem di Budapest in parallelo al sig. CHL'l AGLlAper conio degli stessi soggelli
in quanto erano venuiifuori i problemi tra ii sig. LOlTTO ed il sig. CHINAGLIA"-

Nell'esposto sottoscf.tto da CHlNAGU A Giorgio no nché dag li ",'wlcali RIZZO,


GRAZ IANO e GIORGI pre~eutalo in sede di eudlzi one del l Lrn arze 2006 - nell'e'Primer.
l'opinione che ne ssuna responsabilità penale o mnmmistn:tiva pos:;a ascrivers i a CHINAGLL-\
Giorg io _. si segnalava a CONSOB, tra l'alito, che'
, l) in dala 19 otto bre 2005 il sig. Clfu'lAGUA teneva presso l'hotel Clodic di Roma
. >~' .confere nza stampa all'interno della quale r end eva noto l'interesse da part e di un gruppo
-::". clJimico Slrmiero all' acquisizio ne della società sportiva LAZIO Sp ~A . in qllella sed e il
,
h'..- ,"

76
sig. CHINAGLIA precisava espressamente cli essere privo di mandato conf~-rito dal
predetto gruppo;
2) il gioffioJ~l)UYembr:eJ:ìmNelldjtore\J11ghereseZOLTAN ~zilvas collferivaagli avvocaù
e
:~,,'GRAZIANÒ 'éGI0RGI ~<:arico pmfess(o~le'dràssistenzll consuknia. al fine
dì"a~(i-' iul-l' ii-attatiV;l fulliliz.zata ' all' acll)risizione dell'imero ,pllCchetto azionario
dd:Cfl,UIò#ia sooietàLAZIO EYENI'S nella società sportiva LAZIO S.p.A. . :
3) i menzionati legali in data l S novembre 2005 inoltravano comunicazione alla società
LAZIO EVENT S proponendo alla società medesima un incontro al fine di e,aminare la
possibilità di acquisto delle quote detenute nella società sportiva LAZIO S.pA delle quali
è titolare;
4) con dichiarazioni pubbliche del sig. LOTITO Claudio e successivamente con
comunicazione formale del 21 novembre 2005 LAZIO EVENrS rifiutava di il:Staurare la
debita trattativa:
5) in data 3 febbraio 2006 il sig. CHINAGLlA faceva ritorno in Italia e nel periodo di
permanenza sul territorio nazionale, riferi va la sua conoscenza della persi51:ente volontà da
part. del predetto gruppo chimico, di proc. dere all'acquisto della società sportiva LAZIO
S.p.A.. ,

Nel predetto esposto si ribadiva che il sig. CHJNAGLlA "non ha mai rilasciato alcuno
dichiarazion e che possa assumere connotazione di falsità e mcndac ìo".
CONSOB quindi svolgeva attività dì indagine interessando l'autori!il. di Vigiianza Unghffi"ese
(fJFSA)

• n 16 marzo 2006 CONSOB inviava una lettera alla HFSA perché questa chiedesse
formalmente alia predetta Gedecn Ricbter RT di dichiarar. se la stessa:
a. fosse interessata ad acquisire partecipazioni nella S.S. Lazio S,pA ;
b. agisse per il tramite di un intermediarioJfiduciario e, nel caso, di indicarne l'identità.

• il 17 marzo 2006 CONSOB inoltrava una nota di richiesta direttamente alla predetta
Gedeon Richter RT trasrnettendone con copia alla I-IFSA. Con la predetta not a CONSOB
chiedeva alla società di dichiarare se:
a. fosse interessata ad acquisire partecipazioni nella S.S. Lazio S.p A.;
b. agisse per il tramite di un intermediarioifiduciario e, nel caso, di indi=e I'ideruhà,
nonché di produrre i documenti auestanti il conferimento del mandato;
c. avesse conferito un mandato al Sig. Giorgio CHINAGLIA elo al Sig. Zoltan Szilves e,
nel caso, di produrre i documenti attestanti il conferimento del mandato;
d. avesse acquistato azioni S.S_Lazio S.p.A.. e, nel caso, in quale quantità

• il 20 marzo 200<i, a seguito di contatti intercorsi per le vie brevi, la Cc nsob riceveva
una e-mai! della HFSA con la quale la stessa inform ava di aver avviato contarti con ili.
società, la quale a sua volta avr ebbe fatto pervenire il giorno segnent.e una dichiarazione
del proprio Amministratore Delegare (CEO).

• II 22 marzo 2006, nella tarda serata la HFSA comunicava aiia Consce tr~mit. e-mail
il comenarc della dichiarazione rilasciata dall' Amministratore Delegato di Gedeon
R ichter RI, Sig. Bogsh, nella quale si attesta che la società non ha conferito mandati
.:~- > ~ per es.rre ra opr esentata n " dlrettam ente né inrlirettame, lIle sul mn r ato italhllo e che
, la lt e~sa nOn h a alcu n piano Der 1'1I<9ui~izion. diretta o ind iretta di partecipazioni in
'società italian e.

77
~ 1123 marzo 2006 perveniva alla Consob una nuova e-mail della HFSA con la quale si
lrasmet!eva una traduzion e non uffi ciale in inglese della dichiarazione di cu i sopra

~ In pari data la Consob inoltrava una m ova richiesta formale alla HFSA con la qU<ùe
si è comunicato che l'informazio ne cont.nula nella dichi:rrazione dell ' AmministratOre
Delegato di Gcd con Richter RT rive stiva carattere rilevante ai futi di assicur are la corretta
informazione del mercat o it aliano . avrebb. dovuto, p"ltanto, eSSere re sa pubblica. N ell.
more della pubblicazione, la Consob avrebbe chiesto 11- Borsa Italiana S .p.A. di sospendere
il titolo. Per qu anto atti ene alle modalità di diffusione al pubblico della predetta
informazione la Consob richiedeva alla HFSA di:
a. far pubblicare un comunicalo stampa direttamerrte alla Gedeon Richtcr RT 0, cv e ciò
non fosse possibile
b_ di consentire alla Consob stessa di rendere pubblica l'informazio ne.

~ n 24 marzo 2006 La HF SA ha trasm esso via e-mail il t esto originale ungherese di


una nuo va dichiarazione ("'st atement") del Sig. Bogsh, fumata e pred isposta per la
pubblicazione, accompagnato da una traduzione non ufficiale. Rispetto alla pledente
dic hiarazione nel nuovo lestQV.prmIP1Hlpte,samentHhe n"iI ~12(l(l5Dé no;! 2026 yi
~a Statoalfun ~erl'$st'~~ ' l·atgl:iiSb1'0n'~cilil!.rtedpari(lilindJ" mìttiS~S. Lazio
~rih~b::lIPSA ·i iiltf'6Ìj~ comllni~ava' ehe la predetta dlibianuione ,antiliè "sfata
Q~,;!~,w!:'!R\ ,,~,1tt9 " '=Yeb dclla ~dçtl, W! sit? we:bdiilla b? 01.I d i Bndapest e
lÙl!d'nntt «lIllno'clIzione)ld ,agenzie di stampa mtern,uiooali ,p r ima ileHe ,8.00 di-
IUft~ ii marZo. 2006; oostd.eonsentiul.ì. snct:lisj!ivA rìàmmission~ dei titolo alle
negpl;jazioni. cl/mc riçhiçs10 da'b Cònsnb.

~ TI 27 mano 20 06 il citato "statement' era diffuso sul sito del Budapest Stock Excbange
(www.Bse.ba) e ,uc~ ss iYame!ll:e ripreso anche dalle agenzie di stantpa ital iane

Sempre nella nota informat iva in data 28 marzo 2006 CONSOB analizzava gli . ff. tti
provocati sul mercato dalb. diffus ione delle citate notizie

Con la nota informativa in data 7 a pril e 2006 CONSOB ,egnalava che nell 'aud izioru: del 13
marzo 2006 C:HINAGLIA presentava, tra l' altro, copia della documentazione relativa
all'apertura del conto corrente nr. 621 93 presso san Paolo IMI S.pA N el pomeriggio del 28
marzo 2006 lo studio legale RIZZO, GRAZIANO. GIORGI faceva pervenire a CONSOB
comunicaz ione di "un nuovo contratlo di conio correrne" aperto dal sig. CHlNAGLlA
"wsiitutivo di quello già aperto, sempre presso il San Paolo M e .wl quole affluirà la
prov visill per una rNentuale acquisaiore di titori della società sportiva IAno Sp.A.~
Richie sto da CONSOB di fornire spi~gilZioni in proposito ad Wl eventuale accred ito - i citati
avv oc ati infatti avevano comuni cato a CONSOB eh. 'II )0 marzo 2OO6 .ci sarebbe stato la
prim. valuta di uno dei tre ordini di bonifieo lIispp.lti milata221 )1= 2006 dal sig.Guido
Carl~."W, ç9W\-:!P"~,,,~VQR d>?l .sig , tHiNAÒL!A Giorgio .i. l1 {5tedct±6' isill:ùto. Bancario
iIiehva che nessuno dei due rapport i bancari intestati a CHINAGLIA Giorgio ~è stato
auinéfllato co n bonifiCi di alcun genere".

78
Sull a base dcua informati va 28 .3.2006 della CONSOB, in particolare, sussistono ekmenti
suffici enti a delineare la su ssist enza dell'ipotesi di reat o di cui al capo B) delle imput azioni,
_ atteso che, allo stato, tutte le dichiarazioni rese da CHINAGLIA. c diffus e in più occasioni
- pubblicamente dal medesimo - ccadiuvato in tale op era di diffmion e medial ica dal DI
COSIMO e dal BELLANTONro, nonché dagli esponenti del gruppo IRRIDUCIBILI -
sull'interessam ento da parte di tII1 gruppo europeo ad acquisire il colltrollo della S5 LAZIO
S,pA , anche indicando alla CON SOB tale gruppo prima in GEDEON RlCHTER RT poi in
BANK 1'NESTMENT ltd ed infine in INVESTKREDIT BM 'K AG Budapest, si sono
, ril evate infondate,
Infatt i la CONSOB ha rice vuto le ,mem ite da parte dci predetti 50gg etti, di essere interessati
ad acquisizioni dirette o indirette di partecipazioni in so cietà ita liane e di aver conferito
incarichi di sorta al CIllNAGL IA.
Ta-Iédiffusione dinoti;tje false è risultata coacretamcsrte idonea' a provocare una sensibile
iai'eÌ'àz.iline del prezzo, del titolo SS LAZIO, come risulta nel. prospetto ,allegito all' informativa
( si veda pago 21 informativa CON SOB), in particolare si evidenziano le seguenti variazioni:
nel periodo 8-15 febbraio 2006 (qua.ndo il titolo si apprezzava del 34% con indice M lB che
variava del + 0,7'%), nel peri odo 15 febbraio - l marzo (quando il titolo si deprezzava del19,
05 % (con indice:MIB che cresceva nel medesimo periodo dcl + 2,72 %) ; nella seduta del 2
marzo (quando il titolo IIIlovamente si apprezzava del 7,15% con indice MIE che variava del
+ 0,910/.), nella seduta del 3 marzo (quando il titolo nuovamente si apprezzava del 4, 1 i% con
indice hfIB che variava del + 0,25 %), nella seduta del 6 marzo (quando il titolo invece si
deprezzava dci 5 % CCI} indice MlB che variava del + 0,83 %), nel periodo 14.20 marzo
2006 (quando il titolo sì apprezzava 00127% con indice 1\00 che variava del + 0,55%), nella
seduta del 6 marzo (quando il ti tolo invece si deprezzava del 5 % con indice MIB che variava
del + 0,81 %), nella seduta del 2 1 marzo (quando il t itolo invece si deprezzava del 3,49 %
con indice MIE eh e variava del + 0,27 %), nella sedut a del 22 marzo (qu ando il titolo invece
si appre=ava del 1,20 % con indice MlB che variava del + 0,83 %), ne lla seduta del 23
marzo [quando il t itolo invece si appre=va del 9,76 % COn indic e MIB che variava 001- O,
63 %). Nellaseduia del24ffiarzoil tiiolo veniva sospeso per disposizione della CONSOB.
N el prospmo suìrdicaro è ben 'evidenziato come ogni variazione indicata è legata alla
diffusione di notizie inerenti la vicenda della possibile cessione della 5S LAZIO al gruppo
rappresentato dal CHINAGLJA.
~par-e du,nque evìdente.come la vicenda. legata alla contestazìeee degli IRRlDUCIBIll nei
ooXlfro~tideIpresid'enteClaudjo LOTlTO , pubblieamenìeinvila(Q a lasciare le redini della
.~. cial~~ca,-,l!Zi,a!~~b,iatr(;l'f~ Wlanellp di Conghmzione nell'operato del groppo di
persone rappteseatarc da Giorgio CHINAGLIA. .
Appare altresì evidente come l a variazione dei prelZi di mercato att uata con le modalità
suindìcate, ovver o tram ite la diffusion e di notizie false, si evid enzia come strettamente legata
e finalizzata a co stringere il LOmO a determinarsi alla cessione della SS LAZIO, malgrado
la sua diversa volontà, piu volte pubblicam ente ribadita, " com e il medesimo possa
prcvedibilmente subire un danno parrimo niale da tale eventu ale cessione, determinatosi dallo
stabilizzarsi di un deprezzam ento dei titolQ una volt a derrnitivam ente accertata j~
inconsistenza d ella proposta di aCQUlsto di cui il CH1NAGLJ A si sta faceIldo portavoce.· ~
titolo~lifintiVQ si può indicare quanto avvenuto i gibrni20 e.z t marZO ~ quando" il
tito~Jtà; pei:dUto oltre il 15% in correlaz \one con la smentita della INVESTr CREDIT BANK
AGrtsa JlI"oblica tramite le agenzi e di stamjla, a seguito di specifica richiesta della CONSOB.

79
Con informa tiva iII da ta 12 luglio 2006, il Nucl eo Speciale <ii P olizia Valutaria della
Guardia di Finanza denunciava BELLANrom o Gius eppe, CHL'lAG LIA Giorgio , DI
COSIM O Gu id o Car lo e SZILVAS Zollan per il delitto di manipolazione d e] mercato previst o
d all ' '!rt, 185 D .lvo 58/98 in relazione alla diffu sione di notizi e concernenti l' acquisto di quot e
del capitale sociale di LAZIO S.pA

Innanzìtutto la P.G. riferiva sull'esito di alcuni accertam ent i t esi a deli neare i profili dei
soggetti coillvolti, tra cui anc he que llo di DrmA Giuse ppe, attraverso le virend. economiche
e g iudizi arie di cui erano stati protagonisti.
•,DICOSIMO GuIDo Earlo in data l otWbre 1986 OlÌll trRtto in arresto dai cerabinierì d i
MessiIlilperJalsO, iii data l dicen,ibre ~,\'tImIM!\lltP-PC{ bancarottllfraud(}I~'%, ~data~
ma.W'0 2006 ' deÌi,iDci210; unita..neìlte,:ilJ,',DIANA,-GiW,;ppe, _~ ~fUlfu ,di'FinitMa di
Mondragone per ricìclaggio.
• In data 5 nov embre 1998 il DI COSL'v10 , qual e presi de nte della DICOBE
JN1ERNAI10NAL ASSOCIATED LTD, apriva tlll conto corrente estero presso Banca di
Roma venando 1lT. 3 assegni da 16 milio ni di d ollari cadauno da rimettere al dopo incasso.
~ '~~~ON:IO Git,l~epll:l';.in ~ ? .fel:>br~Q 2()00 era trattoin arr~~to3l:ill~J:ì\l:llPia d i
f~ dUlllperia per riciclaggio, ÙiJpiego di deearobent e utilità di pnlVenÌ<';ttzl lII«ita
e j.1'~lI,Urottl frà udolenu.
a CIìlNAGI1A Giorgio dal 10 1llaJ>gio .1995 era stat a procuratore speciale della DICOBE &
A$SOCIATES ~\" Indata. 25 luglio2001 era SiatosegnaIitodal iaGuartlia di Finanza per'
riejclaggio, In d~tà 5 maggiQ' :z.0(i6,uniumente:iI DIANA ed al DI COSIM O, eri stato
denù'liçiitto dalli Gllardi. di Fill&ilza diMoodragOlie per ridclaggio. .
• DIANA Giusepp e - nat o l Casal di Principe (CE) il 15 ap ril e 19 59 iv l residente in via Pietro
N ennì, 13 - era d al 19 84 amminis tratore unico delia DIANA G AS s.rL con sede in Grazzanise
(CE ) esercente l'attivi tà di miscelazione di gas petroliferi liquefatti (Gpl) ~ lo ro
imb ottigliamento. Inoltr e dal 28 febbraio 2005 era ammini stratore unico nonché socìo di
maggio ranza d ella OOMlZIANA GAS s.r,l, con sede in Isernia. Ancora era dal 13 gennaio
iOO6 amministratore unico della DOMIDIANA GAS s.r.l. con sede in N apo li, nouché socio di
Jlllr.ggio ranzadella NUOVA DIANA GAS in liquidazione con ~e:ie in Napoli,IIlfine.in.dal,. 5
maggio 2D06ventva denunciato dllllaGu ard ia di Finall7.2 di Mii~dragoÌJe per
issOclazione a de1inqueà !ii tipo maflese ed estcrsìcne.

Per quant o concerne i fondi che se condo il CHINAGUA dovevano essere utilizzati per
l'acquisto della quota di controllo della società sportiva LèZlf) ep.e- la PG. ha riferito che:
l) in dat a 22 mm;o 2006 DI Cp SIM:O Guido Carl o richiedeva l' ap ertura di un c/c
ba ncario presso la VOLKSBANK di Budape st sottoscrivendo tre disposizioni di bonifìcc
recanti rispettivam ente il nr. 213719, 2137.20 e 213 72! per un importo complessivo pari a €
24 m ilioni in dicanti quale or dina nte DI. COSIMO Guido Carlo , quale beneficiario
CHINAGU A Giorgio sul dc pres so San P aolo IMI, sucCllrsa1e di Roma, .c6licailsale
-ac<:Juislzioni titoli socim sportiva LAZIO S ,p.A . In merito l' Uffi cio Italiano Cambi
comumcava che il Dr COSIMO si pr esentava presse l' istituto bancario estero, al fine di aprire
;.1c' c ed ha con p resentato le d ispo sizioni sopra descritte. Tuttavia i trasferimenti non venivano
eseguiti ID. quan to la necessaria provvista di denaro non era mai stata rcs a d isponibile Sul
citato dc non risulw.vano registrate altre transazio ni;
2) sempre nei ma rzo 2006 CHINAGLIA Giorgio aveva aperto duc conti correnti presso
. _~an Paolo L\1I, agenzia 83 di via Andrea Manteng a, Roma. T ali conti, per come dichiarato dal
CHINAGLIA e dal DI COSIMO al direttore dell a citata agenzi a Sai"! Paolo IMI, BAIOCCHI
Roberto, sareb ber o stati utilizz ati per accreditare entro tren ta giorni la so mma di € 24 milioni
che sarebbero do vu1i perve nire da u n gruppo farmaceutico ungherese. Tale somma doveva
;~. ,.consentire l' acqu isto di azioni della società sportiva LAZTO s p-e. . n BAlOCCHI, inoltre, ha
;> ,
e- " EO
, -., "
dicbieratn che nel di,cembre 2005 .Szlivas ZOLT."'-'-' si era preseoreto presso la filiale da lu i
direÌ4 dove IIveva >U:ccso' un conto ccrrentc bancario sol quale dovevano dichiaratamente
confluire . sòn;m~ ,col}Si_otCl.ltl, circa € .. 18 milioni, " provenienti .dall'Cngheria fi n.i.li~tc
alrà<::quisto di azioniL-AZIO :;ì,p.A;.J>iceva anche che sulqud tonloavrcbbe dèlègato ad
opera'rey t ìiTh'AGLlA-' ll BAI"OCCni' dichi.arava: 'inoltr e, di .avere. oonoscluto pIA."<A
Giuseppe perChé nei m~ggio~dd 2006 si era presentato presso la sua filiale eccouipegnazo dai
slgg.ri MEZZÉRo Anna e ERRICO Vittono, ammmistratori e ntrante e uscente della L.P
GAS s.'1.1., società che aveva' aperto un rapporto bancario presso la citata filiale San Paol o
JMl

Quanto sopra illustrato trova risco ntro dalla parallela attiv ità di indagine S"\'ulta d alla
DIGO S, in modo prevalente trami te l' ascolto e la disamina dell ' enorme flusso di
comunicazioni tra i sog gftti coinvo lti ncl tentativo di acquisto del pacchetto azionario della SS
L AZIO .

In particolare_taJ.e,~i~ hl! consentite dì.accertere:


l'.u:sirtqlu iiel gruppo imp rendit oriale che viene ìndicetc ufficialmeote daCHINAGLIA e
d:iì su.61 portavoce oome interessato ili' acquisto delle quote della rocietàbiancoeelestc (come
già la CONSOB aveva accertalo); .
l~' l\Iler&: pti)fuse dal~ ChilfOJlia e dagli IRRlDUCIBHJ per far sì che l'opinione
ptib1;ìHéi è,reqa iIl~t'~Steìità dèf jJre'rnnio gruppo id ustriale,
e
ir',nioì6: prep-ondèr~ nell a g esticne delìe trattati~ della preperazicne 'dei necessari
dOCUIllent1"delDiCoSÌ1)lo, tramite i suoi contatti con lo ZOL TAN e operando insieme ad
:I21UqCO, per çonto. diPJA,."'l'A;.'
IlI;tqtaJe 'oon:saPevQl~:.e informazione del dremvo sulle vicende economlcc ,---
. ~~~CJ1.e ,$u~,~~J:!:II.ttativeper l'acquista del pacchetto azionario d a parte del
gì'ijW'faedlte.capo iii Chfn<\glìat 'aggi c rna menro di queste informazioni trova il canale
privil egiato nei continui C?ntatti tenUti in. particolare da Ardvieri e da Tofiolo, con Di
Cosimo , Be ììanroaio il Chìnaglia. .. .

Si richiamano qui di seguito le telefo nate più significative evidenzi ale nella ri~hiesta di
emissione di misure cautelari in merito all'ultimo punto indicato:
}- 22103/2006 15,2350 oteeea 392/07330 34 (RIT. 1115)
Fal1rinoMARC1;lEnT chiama TOFFOLO e gli dice '.., so' arrivati i sof4i •.. so' arriroti i
soldi datr(hghe;ia ... noii dj'nienie ... rimanga tra me e le ... la posso condivide solo.con te
... '. 1VFFOW chi'ede '... mdi' che lui haaa:ettato? ...' . Fabrizio risponde ',.. no, no ... so'
arrivati, intanto sul conto di Giorgio ... so' arrivati ... so' aTrivati dalla banca che ha negalO ...
la CQsa più bella ... no, ti spiego ... aspetta ... sonocurivati dalla casa madre ... hai visto
Inl'e-'1i1 Credil .•. ma' ti faccia un esempio ... è come se OriginaI Fans f osse possedJita al lOO
per cento dii lRRIDUCIBIll spa ... f=cio un e,çempio n . IRRlDUClBlLI spa ha mandato il
bordfìco a Giorgia ... cioè, proprio la casa madre di lTfWstit Credil ... l!a be', io ufo dico
perclli me./,h0riJ!iJ dello tJiH:'yoc.ati .... c~~lentissimi ..:hanno chùJln;~IO, .m'hanno'ri'ngrm iaiV
.... 'k( glf ìW &itO'una mano n.' sii giomi,', ,: 'ho'rimediatoaelle é'ai-tè, dillé"'C:òsè ':.n' FabTlùiJ
cffermache lo notitia, nei chv-~rt modi, io Il!fJondera lui per radio, Aggiunge, moùrc, in modo
testuale '.... '<7a alle corde secondo me ... poi li dico una cosa tmponame ... molto brulla ... lui
non vuole che CHIN'A GLIA vada allo stadio tinmenica ,..'. TOFFOLO chiede a Fotmzio come
~ielo potrebbe impedire. Fabrizio specifica .... p erché, perché ... questi siccome qU"sti mno
>m'g~etli di fribUJlO " ""ore, d'autorità ... so' posti COntati ... lì adesso vediomo eh! gioca a
, f O\ior:.e suo .,,-llii'ée'l'hin m {jjlli1i/o, spèriamrj'di TilisCln ,...'. TOFFOLO si dtoe fìducioso, anche
,,~ se affe rma '... sta'pagltaccìo da quattro soldi ... gli è rimasto solo dafa' ste cose ...•. Fabrizio
.,',r- è ottimista.

81
» 28/0311006 20. 18. utenza 333/&25]6 26 (.R.l.T, ] 12 ])
Guido DJ COSIMO chiama ARCIVIF..RI e gli comunica cile è in albergo con Giorgio,
rJUSON e BELLANlVNIO, in compagnia delle persone (testuale) '.__ vercule da fuori,
pensando che c'era la tratlativa in questi due giorni... sono venuti il responsabsìe dd gruppo,
dell'atienda ... starmo tu /ti quanti qua ... saranno fi no a dnmani, perché domani wranno
prima aspili de! Circolo Canottieri L=io e poi andranno in un altro ò rcolo e oopo, ad un
certo punto ... questi sarmo tu/IO quello che sta succidendo ...sono veramente tulli ilUXlzzati
perché pe nsavano di incontrare questo signore ... poi il comunicalo che ha tafto lui è
umiliante nei confronti di CHINAGU,A e delle persone che rappresenta lui ... no ... '.
Aggiunge, inoltre, che gli avvocati hannofalto unf m: e (teSluale) '... quesw nOn può giocare
più con nessuno ..,•. Guido souoìmca nU(fJIQmente che le persone partiranno il giorno
successivo e che avr~bbe piacere di presentarglieli. Al rigu:J1"do Guido affenna ' noi
andiamo a pranzo al Circolo Canonìen, dopo uno nuniolU! di meeting con gli QVvocali poi
tIt rimi però allKJlo ... e quando sti(JIlJO li li presenJo io come mio comme7"Cialista, perché.
loro mJn vogliono vedere nessuno ... capito', Gli spiega cha incontrerà V'e persone, una aha
che è l'ammmi!,1raiore del gruppo, poi un'altra cha t l'n amminis/ratora di PERUZZI ad una
terza che è l'avvoccuo del gruppo. All'incorllro ci sarà anche CHlNAGU A e
DIMARZIAN'IONIO. Guido gli ricorda che lui è il $11(> comme7"Cialisla.

)- 29/03/2006 20.58 .13 ll1enza 392/0733034,<R-LT , 1115)


JOFFOW chiama AR.CJVIERl e questi gli ra<::conto delì'incontro (IVUto in mattinata conDI
COSMO e le altre persone. ARCIVIERf dice '... stamattina so' stato ... stamattina a
meszcgiomo emeua so' sw.to li al Circolo Cannottieri ... 1m parlato Con Guido e poi c'erano
quattro, cinque peW grossi che ;n maniera molto rosì semplice mi hanno presenta10 com e
ragioniere dell'azienda, delle aziende di Guido ,..perché quesli non volevarw,.. IlOh lo so:... '.
lOFFOLO lo interrompe e gli dice che DJ COSIMO glielo aveva detto. ARCJVlERI prosegue
dicendo ~ .. niente, quindi, sti pezzi wossi, tutti acchittatoni ... de qUJ:I e de lil ... quindi io co'
loro ho avuto solo un saluto cosI formale di preSl!J1tazione _.. poi c'ara Giorgio, Pino ...
Giorgio, tre mirmti, quattro minuti m'ha detto ... oh, fioo adesso SIamO afa'/Y-tto quello che
bisognafa' ... nw' se cambieràpure strategia... gli hofatto, guarda ... ;0 in maniera ignorante
e semplice pO'"so dire che la fase, che t quella più importante, =che nalla ... quando s/lNamo
nella pr ima fase era .<empre quello il nodo crociale, è fimJJlziaria la lottn ... quindi ... e
Giorgia con lo testa me fa de si ... e diu ... si, irifatti adesso questi spingeranno SU .sta
strategia qua ... a livello diciamofìnanuar ìo bancario e spingonoli ... Guido m'hafalto, pura
lui in cinqu.e minuti, dieci minuti non di l'iii, un resoconto ... tipo ... abbiamo ...' . TOFFOW
/0 interrompe e gli dice '... non divenUl p iù WlTJV nemico ... diventa un altro •
ARm7ERI nOn lo capisce a TOFFOLO ribadisce il concetto '... diventa un altro il nemico se
mi dici finanziario ... di.·enta UJJ altro il nemico ... non più tanto LG ITTO ... ., ARCfVJERI
affe rma .... non è più solo LOmO ~ . bravo, adesso ci sono pure altre entità, perché lo
sempre in maniera elomemorc noi parliamo ... f acd amo la lotta al/a CONSOB !lUI
ricordiamoci che l'orgmw di vìgììanza nominato alla CONSOB lo nomina CAPITAllA ... che
il 29% quO!tdo W ITlO ha comprato f'opriom del 14% gliel'ha lasciata sempre
CAPITAU A . " loro dicono si, è verissimo.. ilun perché mm c'avevano pensato i; perchi
caso mai f ino adesso hanno punta/o ullO soio ma bisogna p unlà p iù persona ...JS0 1JTO non
bis<?gnatu::earlhQlkJma bìsOgiwfa capì pure a CAPITALIA ... sappiamo c he sei te chi stai O
~jigiWde jmtiiinti ..; pe rché è que$1O il SllC<:O del discorso ... ', TOFFQLO chIede ad
5;. 4RCIVIERl .se loro vanno awmti ed ARaVlERI confennando afferma •.., na, va"m'avanti,
:, ' non d2mordoJlrY, andle perché ormai hanno capito che il popolo ce l'hanno ;11 l/U11IO ,.. ',
iO; Al5-ClVlf:R1 infarma di aver saputo, durante l'incontro, che la strategia p revede che parrano
'-':le richieste a L o n IV, lvfEZZARO.MA ed I NNOCENn , sonoltneando ' , dopo di che puntano

82
la strada quella finanz iaria pure dnlf'estero m'ha detto. capùo ... m'ha detto sta cosa
CHIN.4GllA ... /Gl'ca balte la pista finanziaria dall'estero così ha detto ... capilo
TOFFDW repfjm •... lo scalzano a "to SCemo ...'. ARcmERl concorda, rOFFOLO lo
iJifoimaciellq manifrstatirme dellil,dJ:Jmeniea successiva e di quella della senìmura sucea.l:l'iva
'PJr fr raecoltafirme.
)o> 1810412006 18.29.44 utenza 33 4/ 14373 17 (RTf 16( 0 )
TOFFOLO chiama DI COSIMO e gli domanda dell'arrivo di Giorgio a Roma. DJ COSLUO /o
informa che Giorgio sarebbe arrivato nei p ros.limi giorni. dicendo '.... perché st=
preparando da fuori tutti i mandati per l'acquisto della LAZIO. in poche parole ..: .
TOFFOW chiede ancora dell'arrivo e DJ COSIMO non specifica una data, svtiolinecmdo
che, comunque, le cose stanno andando bene. DI COSIMO prosegue dicendo '... Ii ho
chiamato prima per avvisarli le lo dico a tepersonalmente che un avvocato di LOTITO ha
chiamato gli av-ocati nostri '. TOFFOW domanda a DJ COSIMO . .. per incontrarsi? ... ..
DJ COSMO risponde affermativamente e sottolinea che l'incontro ci sarcbbe slato, Cl livello
injonnale. Il vellerdì successivo. TOJ<"FOLO ritiene la d rcostanw po sitiva
~ 05105/2006 17.23.30 utenza 39210733034 (RiT. 1115)
Fabrizio ,TOFFOtO ehia:ma Giorgio CmNAGLIA In merito alle noti:zie di quel giorno,
I,elll,tfye alla eecusa di riciclaggio nei confronti di CHINAGLlA da parte della Proi=adi
Napoli:
TOFFOW chiede a CHIlfAGLlA. •.•• tu che dìci Gio" ...',
cEiNAGUA risponde '... io non su' ... io stamalIina mi SO/IO a.lmto ho ... dove sei tu? vuoi
che ti chilI11lo io? ...:
TOFFQW dice a C1lJ};:4.GLlA di non preoccuparsi e CHINAGLlAprosegue '... io non so'
chi cazzo sono questi ... io lWn ho fa .minima idea ,.. .ho ;ieuo :.: non,ho la minima idea ...
nioJI~ ~~ ; ·: numero due, ollaJm.:,:P2!/q,iJtCf!. o/1! ~.che.i#f,~!(:'fCmlpr:'fT.eJ! Lt?!O -; a. ,
"J"c''!fJfi-1Jl! JreZ:~;I,IIV::P:;;9 ·"·);qq~'?cY i
·...perché a m~ ... io.c'/w messociml'JOn1otto anni pe! il mio nome '." mo ogni -.olta esce il mio
nome ... stamattina mi è ~to un colpo a vedere la televisione ... dico a/w' ... che cazzo ho
eo,mbimiJo odissr;t ...',
TÒFFOLO domonda o CllJNAGLlA '... ma tu c'hai i contatti dire/Ii. come sappiamo con gli
acquirenti .... quindi io sto lr(JJ1qUilio SU questo ...'.
CHINAGllA risponde '... ~, io ( 'ho cOn ... quelfo che dovrebbej are il presidente ... capilo ,..
.. 'avvocato...,,CQme
qJ!eII ' , S!'h "
C lama. :;' ... aspetta '... (IZUlOml
. .'... ,.
TQFFOU? dice '... avvocato, non lo 50 .•. no. bUsta che tli so con cerlt= che tu c'hai
éontat/icOn chi vorrebbe prendere ra UZIO •.• Che 11' conosci .•• capilo ... /Il direttamenle, no
che/;llp1lil!f1Oie fi poiia avupresentati ...'. '
Cf;l}Jf:A.GllA risp<mde '." 110, queìloé$1($ Guido a presentanni quem ... sia ben chiaro ... '.
jQFfQLO chiede.tXmfernm sulh ' drroSll1&a e CJfl NA.GUA. ribqdisce che a llli.queffe
persotJe,' gliele ha pr~nialeGuido (»dr DJ COSIMO).
·'EiUranJbi zjle!1gono che 19 si/l;a.."ionr si èfattg difficile.
TOfFOra afferm4 ',.. il problemç, i]IO'/iai quald? .. ade ... che tu no" c'entri llimt~ se sa,
COSI come non c'emramo noi ... però, nell'assurdità delle cose. metti che le so SUlle presentaie
lép~rsonl' chI' a:.tIla i.~.I'IIJYuto ch0sà che imenzioni cavevalW'o che persone erano •.
C11p'{A.OLlA lo iniPrr.ompe " dice '_ .. no;qtlellil'IO. no ." quelli 110:" a me nO, no no quelli
=
: 1~ ,quiffì che dicano I giornali io manco u omosco ... non $O miZ/lCO dii sona.. '.
i '..,l!JFFOW dice . '... lo so, J!f!Tò. guarda, nell'assurdità. che rimanga tra me e te. se qualcuno
;--.. __t'avrebbe presentato o t'avrebheproposto che ce fossero delle persone che hl nOn conoscevi ...
S' eh, 'Gio', Q tlo mondo sai come fimziona .. tu in buonajede, io in buonajede, pero l'altri che
, ·;ne so se stanno in rmonajede? ... e SU queslO c'avrebtoro meS'O in mezzo a me ed a te ... ed
, ' ~iindremm(} (l perde fajaccia io e te ..
CHINACIJA comprende e chiede a TOFFOLO se hd ha il numero di telefono degli avvocati
di Talenti. TOFFOLO risponde negativamente e CHINAGllA glielofornisce.
TOFFOLO domanda a CHINA GUA che tipo di ;nfonnazioni potrebbe chiedere loro e
CHJNAGUA risponde '. ..perché loro hailno avuto il mandato dall'Ungheria .,. hai capito che
vog ììo dire? cioè. il mandato t harmo avuto loro do.ll'Ungheria, non ~ che i'Jw avuto io
o • • o

capilo quello che voglio dire ... io davew venire in Italia a prendere il mandato dalla
fiduciaria a Milano ... '.
TOfFOLOCifferma ',.. nOn vorrei che qualcW10 ti POssa aver messo in mezzo a te ed a noi ,..
usando a me ed a le .:. io miJido te aGio' ',' ile,l'altri te d,co lo ventà non, rwn, IWn si, meo• •

fiiIo perché 17io conosciuti,wnt? ..'.' '


CHlNAGLlA siJltolinea che loro non hannofatto mente di male, 10 FFOLO concorda:
CHINAGLIA dtmtanda a 10FFOLO se ha parlato con Guido, ma TOFFOLO dice che ha
provato a chiamarlo ma era impegnato in riunione con gliavvocati.
CHINAGLlA consigliaa TOF"FOW di sentire gli awocatL
TOPFOLO domanda a CHINA GUA '.0. ma tu c'hai (Omplela fiducia delle persone che poi
siamo in romatto pure noi? ,.. ; r;J;J1J:fAfjJd4 rtSpdrriIe '... io penso di si ... perché,~ gente che
c'ha sra òarca di soldi .•, questi :.'. SOnJJ azì<mde,nQn/J{:lIi.4uotat.e)n}orsa ... e che cazzo,..
ciOè., '/iiQ CflPitb ... s tt.lr1ientk so' quotate in borsa, che e'entra con il ricickJgglD... ~
lDFFOLO ribadisce che la sua preoccupazione è cm loro possono esseno stati ingannati.
CHINAGIJA non crede. TOFFOLO sottolinea che porlaà con gli avvocati Q cui chiederà
spiegarionl. CHlNAGLIA, qfferma che lui tiene alla sua rapuunione, sottolineandn di non
aver, fino ai/ora, rlcr:vulo alcun lXlmpenSo.
TOFFOW conjenna lo loro assolulabuona fede , pUi" se nbadnce di aver timore dle possano
essere stati ingannati da altre persone.
CHINAGllA dice '... no, no ." ;0 so' solo Gitido ... Guido poi m'ha '.. come si chiama adesso
qee ìt'avvocato? ..... noBELLANTO... BOITARfNI ... che si chiama FahioBOTlARINI ...',
'roFFOW afferma =orache chiamerà gli avvocati.
CHINAGLlA dice '... cl quello che Sia a Londra hai COpiIO? ... che nOn c'entra niente
l'Ungheria, 1UJll c'entra un ca::w questa roba qua hai capito ... allora. io gli altri rum li
conosco. perciò rum posso aiutare nessuna su queslo falio qua ," '. 1OFROW domanda. a
CHJNAGllA .... ma le de COse wncrete, oltre alle parole. insomma, s(li qualcosa inpiù che te
po ; fa, crede che c'è la volontà reale deqUe:<ti Che 'l'Oglionor:;omprare, che sono
econo{llfcammle validi chene so ... ce l'hai qualche pr(JV{1 concrf;1a? ... '.
CHINAGUA risponde no ... io posso parlare ... perché. non è che m'ha lo devo venire in
o• •

Italia a prendere sta ... sto mandato. toglìerìo dagli awocati, darlo a me per lo fiduciaria no
... quelli che c'hanno i soldi ..
o '.

TOFFOW afferma '... a sto punlo u.'iCissero fuori però '.. dassero sto mandato, perché
adesso come adesso pc ' quello che hannopassato le nofirie devono ,< alo di' chi so e chi non so
questi o.. ••

CHINAGllA qffel1lla che anche gli avvocati sono disposti afare i nomi.
,Tf?FFOLO d ia' '... R"~SM sqi.che è che mo parecchi, capito, la gente pure ... che ne so
~1.af.tt9"jqqt,e1J!-rJq St!/kir:cmJg 'oramaì siamo amvasi che o fc:/1JJO i nomi, oppure la
'gtiJleTwnnt0M ... lo sai come è no? "'. '_ '
cifn{AGllA so/to/inea,e;t>me anche loro devono salvarsi e TOFFOW concorda con ha. p..r
sUriErqdise8 i Jiimore di tS!ie-re i/ati utilizzati.
Si risentiranno e Cl-IINAGLIA lo imita ancora a teiefonare agli avvocati.

» \ m0512006 20,51.38 utenza 34 8/4002 526 (RIT 1661)


i :Pabrlzio TOFFOW chiama BELUNT01'l1D e gii dice 'o.. senli ho visto Paolo ieri ,.. mi ha
? ,.-ai::.cemJOto ai vostro colloquio ... mi ha acr.emuIto __ , credo che opportuno a sto pu mo vederci
i" , bii-!i e quattro, anche con Guido ... tu che pensi? ... '.
,/ , '" .
Ì-'> <,/ '
--;' /
~ 84
BELLAN70A'JOrispmule '... io ... si, pemo .__. ' J OFFOLO prosegue '.,_perché quella è
l'unica strada da far e ... btso .,. certamente ...'. BEILANTONlO afferma '.,. eh he' ... ma
I/'!Somma .. è una .<ituazione che no" può rimanere nelle ume di grigio ... u ~ bianw o è nera
. ,. O continua con tutic le cose come devonoessere. parjeue, precise, apro1!Q di ogni verifica O
c'è sfala qualche cosa che bi.logIJ{I _chiarjre ... '. TOFFOLO è d'accordo e dic e di organizzare
/'incontro in quei giorni, domandando inollre a BEll.ANTQNlO la daia di arrivo di Giorgio
(hdr CHlNAGllA). BEll.ANTONJO 1I0 n è in gradodi indicargliela. Si risentiranno.

>- 0810512006 11.56.4 5 ut enza 392/0733034 (R,I.T. 11 J 5)


Fabrizio MARCHETTI richiama IOFFOLO e con lui commenta tutta la vicenda legata
all'=qui:;izi{me della LAZJO, al/a luce dellè navilàgiudiziarie delia Procura di Napoli.
In tale contesto. quasi al termine della Ielefonala, MARCHEI1J dice '... perché certezze
francamente non ne ho ... perché io ho mai parlato con questi del gruppo ... io ho vìsto un
ungherese che è venuto qui in Ilalia ... si. questo l'ho visto ._. è venuto un ungherese, ha
firmato !DJ mandaloagli avvocatipot non si è più visto ... che fin e hafatio questo non si sa ...
questo quanti soldi c'ha sto ungherese .. sto ungherese c'era . . quello, WLTAN. le lo
ricordi HO? .. . '.
TOFFOW risponde '... si, come no .., '. MAl-/CHET17 prosegue '._. che fme hafarto quello
me chiedo io? ... quello mI si dice che qualche soldo ce l'aveva ... non so' se c'avevo i soldiper
comprare lo LAZIO però i soldi ce l'aveva, è venuto qui in Italia un paio de volte, dUe, tre
volte anzi ... hafirmato un mmuk110 agli (1\-'\I(JCQti, il mandato sia in CONSOB •.. quello si ... e
me chiedo perché la CONSOB que!;to n07l l'ha mai sentito ... le dico pure oucsia ... perché lo
CONSOBnon 1M mai interrogatoa questo? .'.
TDFFOLO wnolinea che la Situazione è difficile. eMARCHEm concorda.
lVFFOLO domanda a MARCHEW se WlTTO ha falto qualche dichiarazione e
MARQIEnl risponde negauvamente.
MARçJlEJT1prpiJt!cà a sen.1ire gli avvocati e JOFPOLO. in proposito, dice '... prova a daje
una biittu;a :.. (parole incomprensibili) ... senti" ma ... cioè, qui i tifo'ri ,.. che poi quesri
Je"oJW capi' clw il traik-union diciamo tra CHlNAGllA ed il reuo. sìanlO »», non è G-ullin e
non è BELlANI'ONIO ... dice ...
tud!<#..::m.tJcfWnoVftJde $la!Inoper sti tifosi. perché SenO questi non ce lafanno più. a
'rew;s/ii sittu<z[ane ... dopa se cascano loro siele ahMndonaif. COftIJ?kjql!JPlf~ '" '.
» 1lI0512006 12.38,36 utenza 333i8251626 (RJ ,T 112 1)
DI MARZiANTONIO chiama ARCIVIERI" gli &ce che sta cercando di risolvere ìa questione
di Elisaheita CORIANI.
DI MAR7-fA},TOJ-.'JO, sull'argomento, riferendosi a LOTlTO, dice •... questo sta afa' COTile
de porco '., una cosa allucinante ...'.
Passano a portare del coirrvolgimemodella L,jZlO nello scandalo relativo al calcio ualiano:
DlMAR2JA}JTONI0, parlando dell'eventualità che la LAZIO venga retrocessa ,m serie B,
~f(k : adAft.(:IYIERJ " .. ma Uiorgio che, poi ... se la prenderebbe ugualmente? ...,'.
~ERI' ri$pOhi:k' ~ . . eh. çil'1Q C!Je S6 la prmde ugualmente ami se la pijamò pure
.<0

megllosel({piamo ... ok ... capito ... ~ Si rtsennromo per parlare della vicenda CORTANL

Consid=t~ 1<\ gran mole di comunicazioni tele foniche registrate, più che ripet ere i contenuti
'""";"riport aii nell'inJormativa DIGOS del 28,7.2006 (cfr, da pag 120 a 182), al fi ~e di chiarirne i
.~' " 'co ntenuti e per dare un senso logico agli accadimenti, si riporta di seguit o una cronologia dci
_ . fatti sali enti dalle stesse emersi:

: ,. ,. • ' Il 12 novemb r e 2005, gli avvocati Rina lzZO, France~co Maria GRAZIAN O e Valerio
., ,G 10 RGi ottengono da Szlivas ZOLTA."l il conferimento di Un incari co professionale di
com;ulen.;'..a ed assistenza legale, firmat" dalle parti, c" n lo scopo di assi!rtere il
committente nell' instauraziOIlC di una trattativa finaliuala ali' acquisizione del!' intero
pacchetto v ionario, in p<J"e"o di Roberto MEZZAROMA, della S.S LAZIO s.p.a..
• Il 24 novembre 2005, lo studio legale IZ ZO·GRAZIAN()..{)IORGI, invia una tenera a
Szilvas ZOLTAN dalla quale si evince che:
a) in data non indie.ta, lo studio legale, per conto di Szilvas ZOLTAN, ho inviato una
lettera/fax alla Ltzio Ev em, s.r.l co n la richiesta di un incontro con il legale
rappI e s enta.t~;

b) alla dala della lettera dcl 24 novembre 2005, la L azio Evcnts s r.L non aveva ancora
recap itato risposta allo studio legale, a fro nte del termine per la rispo~ta stessa fissato per
il 25 nove mbr e 2005,
c) il 12 DOvembr~ 2005, gli avvocati Rina 1220, Francesco GRAZIANO e Valerio
GIORGI hanno incontrato SzlfvasZ OLTAN;
d) in rel az ione alla mancata ri~posta della Lazio Events s.r.l., i legali ritenevano
concluso \'incarico professionale affidatogli da Szilvas ZOLTAN
• In data imprecisata, ma sicuramente successiva al J 2 novembre 2005, lo studio legale
IZZO-GRAZJANO-GIORGI invia una lett era a Szilvas ZOLTAN nella quale risulta che
gli avvocati citat i hanno ricevuto un incarico per:
a) or:ganizzare un incontr o tra Szilvas Z OLTAN e la Lazio Events H l finalizzato
all' acqui sizion e del pacchetto azionario detenuto da Lazio Event$ s.rl, nella 5 ,S
LAZIO s p.a. ;
b) organizzare lm incontro tra Szilva' ZOLT Al" e Roberto MEZZAROMA finalizzato
ad avvia re un'ev entuale trat!ativa per l'acquisizione del pacchetto azionario detenuto
di Roberto ME72AROMA nella SS. LAZIO s.p.e.

• il 19 g~DnJlio 2006, lo ,tudio legal~ lZZO-GRAZIANO"GIORGI, invia una lettera a


SzilvasZOLT AN, dalla quale si evince che:
a) l' 11 gennaio 2006, presso l'hotel Sheraton ha avuto luogo un incontro tra
INNOCENZI Emilio, legale rappresentante della Coope.-ativa di Lavoro Team
SeNice s c a d,. detentrice del 2,66% circa del capitale sociale della S.S. LAZIO
s.p.a. e DI COSIMO Guido Carlo e BELlANTONIO Giusepp e;
b) l' incontro era finalizzato ad avviare una po ssibile trattativa volta all'acquisizione
dell' intero pacchetto aLionario deUa Team Servicc;
c) all'incontro hanno presenzisto come meri spettatori, senza un incarico professionale
specifico, gli avvocati Rina IZZO, Francesco GRAZIANO e Valerio GIORGI,
nonch é TOFFOLO Fabrizio, rappresentate del gru ppo della tifoseriaIRRJDUCIBIll.

• Il 21 marzo 2006 , viene sottoscritta da DI COSIMO Guido Carlo e Szilvas ZOLTAN, una
scrittura privata, in lingua ungherese ed italiana, nella quale risulta che:
b) DI C05lMO Guid o Carlo ha concesso a Szilvas ZOLTA,N un prestito di 6 milioni di
eUro, per un periodo DÙnimo di 2l) anni, con una morer orìa di l Oanni;
c) il prestito prevede che Szilvas ZOLlAN, COn il <»""""80 di DI COSItvfO Gttido
Carto, "investa là somma i~ varie societ à che svolgono la loro attn~tà nei ramo
alimentare e nel calcio

· 1I:!21l1iu."o21106, ilgiornaJista FabrizioMARCHETTI confida a T Of FOL O Fabrizio che


!IOno:~Ya.tI i Si.l ldidaU'Ungberia

TI 28 marso 2006:
a) DI COSIMO Guido Carlo ò in albergo con Giorgio CHINAGLlA, Pino WlLSON
(ndr ex calciatore della S.S. LAZIO, già compagn o di squadra di CHINAGUA) e
BELLAJ'<TO:-.rIO Giuseppe, in compagnia "., delle persone venute dafuori .
•egnatamcnte il responsabile del gruppo, dell·azienda . ";
'O.,

h) DI COSIMO Guido Carlo invita ARCIVJERI Paolo all 'incontro che, jJ giorno dopo,
avra con lutte le persone citate al punto precedente, pre sso il Circolo Cauottieri
LAZIO;
c) DI COSThfO Guido Carlo presenterà ARCIVIERl Pa olo come il suo commerciali<la.

• n 29 marzo 2006. ARCIVIERl Paolo part(>Cipa ad un incontro presso il Circolo Canottieri


Lazio al quale partecipano DI COSfM:O Guido Carlo, CHIN AGLlA Giorgio e delle
persone che ARCIVIERI definisce quattro, cinque. pezzi grossi .-" " ARCIVIERI e
'O . ..

stato presentato da DI COSMO come ragioniere delle aziend e dello stesso.

· t'l ll~ le_ 20M,. viene emessa rìcewta dall'hotel "011' di R o ma per il iIOggiorno di
CHENAGLLA G iorgio. BUSATTI Ugo, LEVANtE Lajos e FARINA Alessandro.

• Il 3 ap rile 10~6> DI COSIMO Guido Carlo è in po,sesso di bonifici che deve presentare a
BAIOCCHI Robeno, direttore dell'agenzia della Banca San Paolo di viaMantegna

• Jn data imprecisata si è ,>'Olto un Ì/lCorJtro al Circolo Canouterì La:.io a cui hanno


partec ìpaso; sicuramente, DI COSIMO Guido C(JJ"lo, DJMARZIANTO!'>'IO Fabio, Daniela
FJNl e Szìlvas ZOLTAN, durante il quale Szuvas WLTAN ha illustrato 'l"ale fosse il
gruppo farmaceutico imeressato an'acquisto della s.s. !AllO, forn endo. altres~
indi cazioni sulla sua persona.
• Sempre il 3 aprile 2006 , ore J2.47.1O, lrtenza 334/14373IT.DICOS/MO chiama Giorgio
CHINAGllA e gli dice di essere in riuni(Jl1e con Pietro (ndr LEONARDJ). Giuseppe (ndr
BELLANTONJO) e Ptno (ndr WlLSON) e prosegue .... $0/0'~": <tifa San Paolo ~ .
Ro~lo era arrab.bÙJtiMimo di. 'l"~lf9 c/",i Atp19scr!~I(/~ , e~h!r~ ... ed ir(Ptit afJhiamo
i~;"#~ifimaiib1iiatte)re 40 ...'j-Kt9· t46':.':tVè~ gilite chjUor i emi ha detto,
-'nj ,;. {lpeTd1J di /Ulto quello'cM ~SUIXW,SO sui giornali ... Giorgio, .. como non conia
un'co=) ... Giorgio ... .io SOrJO molto in=zato .., Chi .•: n/le lo Sp Iego con calma'dopo ...
chi,ha farto rut/O'!"-es/9C4#no 'èiijamosii.:8JtiititiJEitI ,..i, CHINA GUA chiede chifosse
costui. DI COSIMO contilWa .... BENEDEl'l1 ... chi ~ fJfl"1(.D-4T!J?,...(]i01l<X1r1o ,..'.
CHlNAGUA si mostra .'ilJrpreso. DI COSLUO prosegue '!;\;:rl llcmt_4; di fiyn tud/a
San fAolo. è'n nuto l'rplIiCb di PIANA. l 'g,;ielUk di fas e mi hadettotutlo ,:. ecco
perché i giornali dicevano delle rose particolari .... '. CHJNAGllA dice di capire e DJ
COSJA.fO aggiunge '... e c·t un massacro ... completo ... dove io. questa martina, ho
raggiunto un accordo poi. quel signore che tu hai incontrato all'aeropono, prima di ...
'l '

partivi ,·. NOLE Antonio, ch~ io dovevo wnì a PianaMazzini ,... non è venuto ... e poi ho
saputo altre COse -" . io ho f alla vc/1ire questo qui pe r raccontarm i rolto ... ed to adesso
sono incazza to e lutto quanta pe rché il giornali.wadel 'Afessaggero ' che sla qui non conia
lUllla non conia niente ... 'lula'; Jff-n&.ehe &i prC$Q !PI sacco di soldi ed ha raccontato
QjJche chi SQrw lO ... no /1fiJ Ne w JerscY.raziendà',~.fJjf(o ... ikyd,ronliflWl"C Gio'? , ,
'o '

n[COSIMO riferisce a CHJNAGU A che dffVe fare un po' di riflessioni ed aggiunge .


anche perché qui, laL4Z1O lq possillmlJ preltilerla anchc;n 3'riorm, SC.mffllnW. • __
solamente devo riflettere un antmmo, adesso qui. con gii amici nosm .... quale è lo
migliore strategia ... e poi. tra parenlesi. ne parliamo con calma di tul1.O Giorgio ...'.DJ
_~ , COSIMO gli racconta deli'intervento di BELLAhTOlv10 ai/a trasmissione 'Goal di Nolle'
c di Michele PLAsnNO. Illustra, inoltre, ti CHJNAGllA le sue inten:!ioni. dicendo '... far
i: ., Capire " SENEDE l 71 certe situazioni ... pnmO,.. seconth, incontrare NOLE' difronte U/1
awocato e dirgli che W71TO P"ò rimaneTe un """O nel consiglio d'ammini,<lrazione
,d d la f ederazkme e loro sono d 'accordo afare f/iicslo ... terzo. fui ti ha detto che porta

c
\
c

.::,.;,--- "'
l'qcquaminerale ne({1i Swti Uniti .,. diciamo di si .../ocòamoq,;esto caao di <:anfratto ,...
e tiLtJo il re!;to, COÌl'SQB, TnQunaié svan'tsce Immediatamente Giorgir ... se no qui sai chc
sUCCedi Giorgio? .., succede dw noi buttiamo denaro. denaro, denaro perché adesso che
dam-Y.J il mandato e ci 1',.5enllamo con il mandato. con 1u1l0 . non """ve nulla Giorgio ...
Lo sai che succe& ? .., che Il.<a' allo sc0l"!rtp lasPcletà ... la società la sa' tullo il mondo
, -albfinelui dice 'di no ... nO(poid~ la LA'zJO non laprendi~opiù .,. allora, noi
al'biamo.'dieo. Ire o tjuatiro itomi adesso .., adefSo ne piIrleremoqu:a ..:__di~?!_~f' ,:ome
mu(>wrCit!Òi":1e jiò's:siatnd prmJii;{I pies,ta soc!e!4 diversament<>~~_(iJ1Q#r()ltr~ ...'.
DI OJSIMO soft';[inio. . .. t!"a paren tesi. la San· Paolo rwn ha avuto nessun tipo li;
persOlle ad informarsi perché, ne perché ... perché. ha detto, noi siamo tulti regolari ...
perchli tutto quello che è venuto è venuto <hlla (fonetico) 'BOSBAlofX ' ... abbiamo m",to
conf erma da loro ... tutto,. . no ...'. CHINAGIlA nOn capisce. DI COSIMO specifica ' la
San Paolo ... m'ha detto ...'. CHINAGLL4 interviene '... neSSUnOl'ha ìme rpetìcaa DI
COSIJ;fO prosegue '... no. nO ... perché è lutto regolare quello che stiamo facendo no .
nessuno ha detto a. b. c ... niente, tutto a posto ... a livello bamx:uio è tutto a pol>lo Gio' ,..'
Df,.COSIMO informa CHINA(}llA di essete stato chiamato da ';" quelli di Budapest ... •
pe:rç;hf. _V/) l~vano Sapere .•... come muoversi ... ·; In pi"opo$ito DI COSIMO afferma di l'OIi:rsi
iiruavere personalmcmcl'erché non si fi<h più-di ne.ss/lno ed è pronto afar partire ddle
querele Per tutelaie CHJNAGUA stessa e tutti i loro am'CI.

Da quest~ wnven:azione e dalle altre im en ;" tta1e' appare quindi chiaro che gli indag~ti
attendeva no disponibilità economiche riferibili al DIA."'!A Giuseppe e che, al contrario,
cciosapevolmenie e di comune accordo, in pubblico ed all'organo di vigilanza, dichiaravano
I'inrercsse del gruppo chimico-farmaceutico ungherese all'acquistCl dal capital e sociale della
so cietà sportiva LAZIO S,p,A.

• 11 4 aprile 2(1(16:
a) DI COSThfO Guido C3rICl riferisce da chi saranno ricop erte le cariche all 'interno della
S.S. LAZIO, nel momento in cui la compagine roman a sarà acquistata dai nuovi
imprenditori ;
1) P,resi4enteF1ibio BO'ITERINI DE PELOSI;
2J.DirettQrtlConynerciale Mdre,a V ALENTlNL già presidente del Credito Sportivo;
3)' ~~e Piem;r.EONARDL
b) Dr COSIM:O Guido Carlo chiama BUSATTI Ugo e gli dice che, nel pomeriggio, ha "
i'ok ... " per quel suo documento, per " ... dimostrare che quel versamento c'ho
un 'autori;<;<az,one ... ";
c) DI C OSIMO Guido Carlo chiama Arturo e gli chiede in quanto tempo ha bisogno per
'"... tamponare quella situazione __ o , .

d) CHINAGLlA Giorgio ha. lasciato tutte " ... le cose in bianco ... " rel ative ai conti
correnti. In ragione di ciò, DI COSTh-lO Guido Carlo ritiene di po tere fare quello che
vuole;
e) Szilvas ZOLTAN chiede notizie a DI COSTh-fO Guido Carlo L'l merito ad ~n .!c'1lcnlo di
giornale, uscito ;n Ita lia. cac lo riQ;llarda. DI C OSM O Guido Carlo d lerma che ie
rorizie riportate sono stare smentite;
f) BAIOCCHI Roberto chiede a DI CO SlMO perché no n fesse passato in agenz ia c
.~ domand a allo stesso se "__ . i soldi SOflO partiti. ";
'..(" ::,~
i .
g) DI COSIMO Guid o Carlo dice che, quel giorno, ricever à la deiega dal consiglio
"'"'( ;'., d'am ministrazio ne e, dopo avena firmat a. immediatamente ci sarà il primo trasferimento
";' di denaro.
, ,
.F »:
,.: , ;/
'. ;.f
88
• Il 5 aprile 2006:
al l'avvocato Francesco Maria GRAZIANO invia un fax alla BETAFID-BETASERVJCE,
al 'luale i legali hann o apportato le correzioni ri chieste;
~l DI COSlJ\.10 Guido Carlo comunica a FARINA che , quella sera, gli avr ebbe inviato la
. procura per Giorgio CHINAGLIA E' previsto un viaggio a L ondra al quale pal1eciperi
anche FARINA, la cui organizzazioue è curata da DI COSIMO.

• 11 6 apri le 2006:
a) Diego FRANCHETTI comunica a DI COSIMO Guido Carlo di aver ricevuto il fax (~i
riferisce a quello ch e gli ha ieviato l'avvocato Francesco Maria GRAZIANO il 5 aprile
2(06);
b) DI COSIMO avv erte ue avvocato di aver consegnato a BAloccm Roberto, ddla filiale
di via Manregna della Banca San Paolo, i documenti rel ativi ai trasferimenti (ndr di
denaro) e la procura data a Giorgio CHINAGLH. L ' ex calciatore avrebbe presso tale
agenzia dci cont i che ha lasciate in bianco;
c)DI ,CQ~IMo, 90~I1ic:a "a4 un legal ~ di aver ricevuto la telefonata di ;oieso
FRANò ll::'ttI dalla Svizrera; che sta pt cp et aa do.il ma ndatc;
d) FARlNA chiama DI COSIMO e quest' ultimo afferma di aver ricevuto i d~menli della
procura;
e) Diege FRANCHETT!,' della BETAFJD..BETASERVICE, comunica a DI COSIMO che
non può rendersi di sponibile per quanto richiesto (ndr. si riferisce al1a proCura per
Giorgio CHINAGLIA);
f) l'avvocato Francesco Maria GRAZ L-\NO chiede aDI COSIMO se può fargli Inviare da
Rob~ BAlOCqP,le lettera dell3.",KORONA FACTORmG";
g) jl'gkrii3liSta, FRbririò'PATANIÀ del quotidiano "Il C op:ier:e dello Sport" è una delle
persone che parteciperà al viaggio che sta organizzandO::ortò SrMOGuido Carlo.'

• TI 7 aprile 2006'
a) DI "CQ$lM:O Guido Carlo illustra li LEONARDIPietro" che la so.cieti ungllerese
" lO'fCBER GEDEON'" darà il mandato ad una società fiduciaria che, li sua volta, lo
tomìrt a Giorgio CHINAGLTA ~e LEONARDI parteciperà al viaggio che sta
organ':t711n'do DI COSIMO;
bl »rcosoao invia in Ungheria, a ,BUSATIl Cario, un fax con la procura per Giorgio
CHINAGUA BUSATTI comunica a DI COSIMO che il co nteIlUto della procura non va
bene;
c) FARINA chiama DI COSIMO Gui do Carlo e gli chiede se sono pronti i documenti che
sta aspe:ttIDldo , ,DI C OSIMO g li risponde che devono dec idere se farli a Ginevra o
!.ondrl. F ARINA dice li DI COSIMO di essere st3to interpellato da lla banca che
.chiedeva istruzioni , DI COSIMO riferisce l FARINA che il primo traiferimento avverrà
entro n martedi succ essivo. FARINA preaonuncia l'invio di un fax o di una e.mai!;
d) DI COSTh.-iO chiama F ARINA e gli dice che è pronto per rice vere la documentazione
che gli invia;
e) All' es~o della co municazione con la quale Di ego .FRAN CHE ITT, oeìta fiduciaria
sVi~en 'BETAFID -BE:rA$RVICE, hariferito aDl COS1MQ Guido CarJo' *',liiua
so,~ n.ç~,P9t,e~J~~rsidisponibil~ per quanto richiesto, BEIL~"tOMo CiiUseppe
~
ci)'fuln'à'il l'a' ricerca di una nuova società fiduciaria contattando, nell'ordine,' Lerenzo,
,; > ,~ ~l:jtta" eZUlANI Pi.erino;
~ ' fi'< L 'awocato Rina IZZO analizza della documentazion~ cile gli ha fornito
~'" . , -,.B ElLANTONI O Giuseppe, in merit o alla quale consiglia a BELLANT O:\IO di togliere
;' 'r, parte in cui si " .. pW"la del conIO corrente di Budapest che è stato aperlo .~mza
" 'prendere "
, }X
, 89
-Il 9 aprile 2006, U!l0BUSATTl.cbiede a DI COSIMO se ha ricevuto il mandato. DI
CO SIMO afferma di averlo riceVlJto il venerdì precedente e che lo spedirà a Londra il
giorno dopo. Il mandato è stato visto anche dal l egale COLOMBEm a Londra, che lo ha
giudicato perfetto.

_ IlIO aprile 2006:


a) un interlccutore maschile (l 'utem:a da cui proviene la tel efonata è intestata a
PII'ERNO Clelia - Roma, via Pavia 38) chiede a DI COSl.MO Guido Carlo istruzion i
in merito ad un co ntr atto , domandando se lo stesso deve essere fatto a CHINAGLIA
od a DI COSIMO st esso;
bl, "Titl:a" trova la fiduciaria a BELLANfONlO{ì:iJm ppe. Concordano di ve9ersi a
'l'àltmìo il 13 ap rile suc cessivo.
_L ' lI aprile 2006:
a) DI COSL" m Guido Carlo Cornuru "~ al I' ~vvucato Ri na 12 1.0 cbe, il giorno dopo,
ri~verà i a pT6C:(J t<i. per lui. L'<iV\ii)ç<ito IZZO la defin iste " ,::qaeOache s,m,lva a lei
p;me'cijpertuta ... "; ,
JJELLANTOXlO Giuseppe chiama "Titta" e gli conferma l'appuntamenro Il
Palermo per il 12 aprile;
b) . BELLA.>.IT0).l10 Giu seppe chiama Lorenzo. Lorenzo è ancora alla ricerca di una
società fiduciaria per BELLANTON10.

_Il 12 apn1e 2006:


a) DI COSIM O Guido Carlo comunica ad Ugo BU SAro che è pronto il mandato e che
DI COSIMO stesso si recherà a Londra a ritirarlo . BUSATTI chiede a DI COSIMO
quando arrivano i bonifici. DI COSW O risponde çbe il primo bonifico avverrà
all' esito positivo dci mandato, specificando che un altr o mandato lo stanno preparando
per lui. I bonifici verranno effettuali preSlo la " VOSBANK". Nel mandato è contenuto
il nome della società;
b) DI COSIMO Guido Carl o attende BAIOCcm R oberto all' esterno della banca per .•
quel documento ";
c) DI COSIMO chiama Szi\vas ZOLTA,"'1 e gli domanda chi ha vinto le elezioni in
Ungh eria;
d) ztnANI Pierino trova la società fiduciaria a BE.U.ANTONIO Giuseppe. Si tratta
dell'lJlIIlONE FlDUClARllITAlL!NA.di Milariò . Zl)lANI è riuscito a trovare la
fiduciaria anr averso tale':AitOSl(:1' f.èileiico;"che16 ha messo in. contatto con tale
GlUSSO. responsabile dell' area pianificazione fiscal e della fidu ciaria;
c) BEILANTQNIO Giuseppe disdice il viaggio aPalenno.

• 1113 aprile 2006:


al BELLANTONlO Giuseppe chiama DI COSIMO Guido Carla e gli comunica di aver
trovato la società fiduc iaria, nCnpi\l a Palermo, ma al nord (ndr ~filano);
" _-. bl DI COSIMO Guido Carlo comunica n Roberto BAlOCCHI che, dal martedì
l>~ successivo, a~Tà lutti i docume nti necessari. Le procure di Giorgio CHINAGLlA
',;;Jtt .\ saranno preparate da un gruppo di Milano (ndr la fiduciaria che ha trovato
'; \l' ' \ BELLANTONIO Giuseppe);
1l'lr~ ~~ B~LLANTO.NlO chiama il douor GlU SSO del!' UNl0l'fE FID UCIARIA ITALIANA di
i~~;' Milano, con Il quale fissa un. appun.tamento per li 18 apn le.

~1I 17 aprile 2006:

90
a) Szilvas ZOLTAN il g iorno successivo si re ca in Tribunale a Budapest per prendere dei
documenti che verranno spediti via fax a DI COSIM O Guido Carlo;
b) DJ COSIMO Guido Carlo firm~rà i documenti inviati da ZOLTAN e poi glieli
l'imand erà;
c) BELLANTONIO Giuseppe propone a DI COSlli10 Guido Carl o di spedire di d ocumenti
direttamente da Milano, ove loro saranno, ma DI COSIMO non si fida pienamente delle
p ersone ddla fiduciaria che illContreranno .

• [118 a prile 2006 :


a) BELLANTONìO Giusepp e ' pie ga al dottor GIUSSO della UNIONE JoIDUCIARIA
JTAllANA i termi ni del!'operazione che viene richiesta alla fidu ciaria stes sa;
b) DI COSIMO Guido Carlo comunica li- Robeno BAIOCCHI che, qu el giorno o que llo
'uccessivo, riceverà il fax di quel documento che serve a lui, BAIOCCHI c hiede
conferma a DI COSIMO se do po l' arri vo dd documento, arriveri. il bonifico. DI
COSIMO confero,". BAIOCCHI affer ma che, un a volta arrivati i soidi, CHINAGLIA
fIrmerà l' accredito sul couto este ro e non su quello interno, p<J ;, da li, v erra con fermata
quel!'operazione in Ameri ~a;
c l DI COSThlO Gui da Carlo cl:tiama l' avv ocato e cornuniç a auch e Il 1m l'arrivo del
documento . CHINAGI.IAdcve firm.1r~ la procura che gli ha dato il gruppo e cii! avverra
"... al nord ... " (ndr a ~l ano presso la soci~tà fiduciaria che ha reperi m
BELL AN TONIO Giuseppe) . Se riescono a "" far mettere seduto ... ~ Claudio
LOTITO, l'acquirente esce allo scopert o. QuaIllio saranno ..... al nord ... .. inconlreranno
.anCh~MOREUJ:;
d) BELLANTONIO Giuseppe comunica a DI COSI:M:O Guido Carlo che l'appu ntam ento a
Mi lano è fissato tre le ore 1\ .00 e le ore 12.00 del 21 april e, nonché il 27 aprile. A
Mi lano si rec herà solo BElLl\},ì ONIO;
e) BELLANTONIO Gimeppe e DI COS IMO Guido Carlo li incentrano per organizzare le
cose alla luce del 'iaggio a Milano di BELLANTONIO;
f) BELLANrONIO Giuseppe chi ama Wl avvocato per chiedergli i nominativi della
Commissione MIla CONSOB chc si è occupata della vicenda della rifer ita a Giorgio
CHINAGLlA;
g) TI Gl1lppo Chinaglia viene informato dall'avvocata Valeria GIORGI che un avvocato
(ndr. successivam<ln~' emerge cbe si tr atta dell'avvocato $\~lW C1D:MEm1),
asseffiamente per "9!lto di Claudio LOTITO, avrebbe avvicinato i legali per
prorOrre un
primo incontro tra le parti .

• I/ 19 lprile 1006:
a) P ICQSIM O Guido Carlo e PI MAR,ZIANTONIO fabio raggiungono un accordo
fudr D.I MARZlANTONIO ver sa una somm,1di denaro a DI COSWO);
b} BElLANTONIO Giuseppe fornisce un'indicuione a DI COSIMO-Gnido Cario in
merito a1ia quale DI COSIMO invia UIUl busta in un albergo non meglio indicato
(ndr si ritie ne possa essere !'Oly Hotel di Roma) , non con il nome che avev ano
concordsao; ma
b'eMÌ allOm ~ D:AMlCO Zaira;
c) DI COSlMO Guido Carlo inform a BELLANTOhl0 Giusepp e, il qu ale gli a Veva
chi~slQ se c' ~rano delle novità (ndr si riliene ch e il BELLANTONìO si riferisse a
novità legate a versamenti di denaro), di aVer parlato COli Roberto BAIOCCHI e con
Szilvas Z OLTAN, ili modo da fare H lutto ... ,. nel pomeriggio;
•• •

d) BELLANTONIO Giuseppe forni sce a DI COSI1-fO la dicitura esatta della fiduc iaria :
UNIONE FIDUCIARIA spa- via Mose Bianchi 6Mi!aoo;
e) BELLANTONIO Giuseppe chiede al gio mali sta.Fabri~oPATANIA quali sOnO le
quote azionarie precis e della LAZIO EVENTSili MEZZAROMA e della TEAM
SERVICE di INNOCENZI;
f} DJ COSIM O Guid o Carlo infor ma BELLA,"'ITONl O Giuseppe che è arrivato il fax in
banca, lui lo va a finnare, cosi lo possono mandare indiet ro e la mattina successiva
arriva quello definitivo. DI COSIMO afferma c he uno dei documenti lo deve portare
iII Tribunale. BELLANTONIO spera cbe queste operlm oni siano fatte in tempi
,apidi,

• 1120 aprile 2006


a} DI COSIMO ('", ido Carl o riferisce a d Ugo BUSATIl che si t rov a l Londra per una
riunione finalizzata ad orgar.ìzzare le c ose, ma non ~ vero;
b) L'avvocato Valcrio GlORGI no n è riuscito ad inco ntrare l'avvocato Stan.slac
CHTh.1ENTI, con il quale ha posticipato l'a ppuntamento al gi o11lo dopo ;
cl DJ COSIMO Gu ido Carlo chiama DELLANTO!'-<1 0 Giusep pe e dopo avergli detto di
aver letto qualcosa che non sptcifi(:<l, wnc Ci ~a w n lui J i mandarla via e.ma il a Giorgio
cm,'>JAGU A;
cl) DI COS1MO Gu ido Car lo conseg na a HfJ.LANTON IO Gi usepp e la lerreTa da ma'ldarc
via e,mail • Giorgio CHINAGLIA;
e) BELLANT 01-<10 Giusepp e chiama (jinrgio CHlN AGLlA e g li prea nnuncia l'invio di
llil dO ellr.Jcnto via e.rnail aIl'indiriz.w (!SJ2Q$il@l.(1ll!9Il9~ ç4H. BELLANTONIO defi nisce
la docume nt azione "... una autocertificaz'une ... ., in merito alla quale sarà Di CO SN O
Guido Carlo a spieg are tutto a CHINAGLIA;
f) BELLANTONIO Giuseppe chiedo istruzioni ~ DI COSIMO Guido Carlo in merito alla
procedura per l'autenticazione di un atto nello Stato del New Jersey;
g) BELLANTONlO Giuseppe, che sta cOlTeggelldo la lettera che gli ha portato DI
COSIMO Guido Carlo, chiede a quest'u1J.imo conferma in merito alla dicitura" .. che il
15 seuembre 2005 ... fin 00115 settembre 2005 ... ". DI CO SIMO risponde "... prima
che facesse la cariferenza ... ";
h) DEILA,WONIO Giuseppe invia il documento • Giorgio CHINAGLIA che,
su«essivamente, riC<Werii istruzioni da DI COSlMO Guido Carlo;
i) BElLANTONIO Giuseppe si incentra con DI COSIMO Guido Carlo Il cui consegna il
documento inviato Il Giorgio CIDNAGLIA;
j ) BFlLANTONIO Giuseppe chi ama DI MARZIANTONlO Fabio c gli chiede
l'organigramma della struttura societeria della S.S. LAZIO;
1::) BEILANI:ONfOGiuseppe chiasm i! giornalis~ MARCHETll Fabrizio e glidomacda i
ll\lininaiivil\eUe p!lT'Sone che compongoao l'organigramma della struttura societaria
ddlaS.S. L;.zIO;
I) Giorgio CHINAGLIA haricevuto la e.nu iL BELLANTOl\'IO Giusepe gli d ice che " ... è
utile per la ricostruzione delle cose falle fino adesso e perché ti sei mosso tu "

• Il 21 aprile 2006:
a) DI COSThfO Guido Carlo informa Szilvas ZOLTAN che BELLANTONIO Gtnscppc il a
Milano per le procure Cche lo richiam erà: per definire il progr amma;
b) BELLANTONlD Giusep pe il a Mil ano presso l'UNI ONE FIDUCIARIA Si'a, si incontra
con il dottor GlUSSO;
~~>'?J BELLANTONIO Giuseppe ha concluso il suo incontro con il dottor Grosso ed avvisa
~:: " ~,:;:' _ DI CXlSIMO Guido Carlo . DI COSIMO gli comu nica che ha parlato con Szilvas
"C" '- . ZOL'TAN e con BAIOCCI-ll Roberto che stanno face ndo lut/o ... ".
.".";':. . - ~ELLANrONIO è preoeCÌ1pato per la sua situazione finanriaria;

:: >f;
i'~;,J:
:2..':_-'
d) llELLANTONIO Giuseppe dice a DI COSIMO Guido Carlo che ~ importante registrare
il documento che hanno inviato a Giorg io CHINAGLIA via e meìt;
e) DI COSIM"O Guido Carlo ritiene che il mandato deve e.l sere dalo ",., (Ii loro tlVV(JCali
_.. " e non a Gio rgio CHLNAGUA,

. 1122 aprile 2006:


a) DI COS IMO Guido Cario riferisce a CfifNAGL\ A Giorgi o ehe ha firmato il fax che
serviva per la. ba nca e per i trasferiment i di denaro sul cento di CflJNA GL lA sresso;
b) CHINAGU A Giorgio ha rice, u to da BAIOCCm Roberta la documentazio ne relativa
all'apertuI1l <.I d conte> w rrente r re",,,, l'agenzia della Ban ca San P aolo, in me rito a cui DI
COSIMO afferma di aver venero dei soldi sullo stes so;
ç) DJ MARZIA..>-"ONlO Fabio c hiede notizie a DI COSIMO G~i d() Carlo io merito a " ,
qudle altre cose "~ DI COSIMO ri sponde che .. ._ 5 J son o MOSSI " (MI" SI ritiene
che la domanda possa e>sere legata alla SO mma di denar o che DI !I-:L>JZl IA:-rlOl'\ lO ha
fornita a DI CO SL1I.-to )

• Il 13 april e 2006
' l Ug o BUSATTT è" Roma eD! COSIMO gli pro pone un incont ,o per fargli vlSio nare dci
doc umenti;
bl DI COSLM:O Guid o Carlo ritiene che il pos, esso" d i Ipe! dOCMmm!O può
<Xlnsentirc a lo ro di " , respirure diversamente ... " rifere ndosi alla situazione
finan ziaria che mo lt o preoccupa I3ELL<l.NTONro Giuseppe;
cl BEILANTONlO Giuseppe spiega a CBJNAGLL"'- Giorgio che il document o inviatogli
è una m a dichiarazione che, una volta regi.ltrata, ottiene u n valore legale:

• TI 24 aprile 2006:
al ,J;n cO SJM'O Guido CarlQ çrg.l ~ì 7:Za con l'ietm ~ONAPJ)I un incontro a pranzo,
pltlisa'il{iStorwrte''LaCaJuvana'',oon Andrea VAlENTINl (ndrlapersonadesignata,
~)pqfeti~:,~ 'sDdeta.rio; coriié. Direttore Commerdale d~1a SeS. 'L'AZIQ), lo
stéì;S/:fLEQNARPlPietro (ndrla penom. designata, -ilcl\ ' ipote\ico MiettosociétariO,
com:e[)~~ .~I"de~aS.S. LAZIO) e 'BAIOCCHI Roberto (ndr Direttore ilella
, fil1Ak,4;,1lal1li,nei'Siut l'iiò1ò slti ilRnmajll via. Mantenga);
b) OlCOSrMO Guido Certo incontra 001 pomeriggio Ugo BUSATTJ c poi si reca allo
studio degli avvocati Rina IZlO, Francesco Maria GRAZIANO e Valeric GIORGI;
c) DI COSIMO Guido Carlo ritiene che la data della conferenza stampa che si organizzerà
per Giorgia CIllNAGUA deve CClincidere con il possesso " .__ del documento da far
vedere ..... e con la possibilità ~he CHTNAGLlA possa annunciare il nome della società
fiduciari a, BElL-ANTONlO Giuseppe non il d'accordo sull 'uscita. del nome della so-cietà
fiduciaria.

• Il 26 aprile-2006'
a) DI COS IMO Guido Carlo comuoica a BA10 CCm Roberto di aver appreso da Szilva s
ZOL TAN che, quel giorno , il medesimo si ~ra recata al Tribunale p"r mandare qu el
docemcrao, che BAlOCCHI definisce "... qud la procura famosa ... ";
b) 3 AIOCCHI, riferendosi ad un'operazione dì DJ C OSTh-fO, gli ar rirà un conto per fare
un versa me nto;
i "-·,c) L'avvocato Stanislao c:HTh-1ENn comunica all'avvocato Valeria GIORGI che il
~.':." ? c, presidente Claudio LO TITO sarebbe dispo!;[o a presenziare ad un incontro preliminart , a
:~':,i~: ,":patto cile i legali del Gruppo Chinaglia fossero disposti a g arantire la serietà della
('i 'ii', __uanenva;
l'" . ;-~,

;":i)
. , . 93
~/
d} PI~ONlO afferma che .1000 sei mes~ con precisione era il Lnovembre
~S.daqUll,Ddo lui ha c!ljesto al presidente Claudio LOm O dì-rendersi disponibil~ per
li tratt:rUv~:

• li 21 aprile 2006:
a) DI COSIMO Guido Carlo comunica a DI :MARZIANfON10 Fabio che, quel giorno,
Fabio BO'ITERINl DE. PELOSI' (ndr la persona designata, nell'ipot etico assetto
sOcietano, come Presi dente della S,S. LAZrO) .è a Roma per WUl riunione alla
Confindustria e che poi lo riacwmpagnerà all'aeroporto, da dove partirà per Londra La
cìrco"sUma non é. vtti, cOllJC poi ci:iriferinerà DI COSIMO in lilla telefonata con
BEUANTONIO CìlusePpe;
b) DI'COSIMO Giiido Carlo comunica all'a"vocato Valeria GIORGI di essere uscito dalla
banc l , dove ha firmato tutti i documenti;
c) BEUANTONIO Giuseppe e CHTNAGLIA Giorgio condividono le loro preoccupazioni
mU'opera1o di DI COSIM:O Guido Carlo in relazione alla loro situazione ewnornica;
d) CHINAGLlA Giorgio chiede notizi e ~ DI CO SIM:O Guido Carlo in merit o all'arrivo dci
soldi;
e) SACCHI Lorenzo dell' UNIONE fiDUCIARIA spa chiama BELLIINTDNIO Giusepp~
e gli suggerisce delle modalità divers e rispetto all'operazione da fare cd alle indicazioni
ricevu te dallo stesso BElLANTOt-.10;
f) DI COSIM:O Guido Carlo spiega ad Alessandro che Szìlvas ZOLTAN si sta attivando
per risolvere una questione PIesso il Tribunale di Budapes t, legata all'operazione del
Gruppo Chirw,glia.

• il 28 apr ile 2006;


a) BELLA."'UONIO Giuseppe e CHINAGLlA Giorgio condividono ancora le
pre occupazioni sulla loro situazione economica;
b) DI COSIM:O Guido Carlo riferisce a CHINAGUA Giorgio che la Banca San Paolo gli
ha aperto un conto corrente;
c) Roberto BAIOCCm è d'acco rdo con DI COSIMO Guido Carlo che i primi pagamenti
saranno per Giorgio CIUNAGUA;
d) p 1C:OSIM-Q Guido. Carlo .4estinera 25 mila euro ciascuno per gli avvocati Rìna IZZO,
' JI~ Maria GRAZIANO eValerio GIORGI;
e) I documenti di ClnNAGUA Giorgio verranno fatti recapitare presso l'albergo di Roma;
f) Giorgio CHINAGUA ricevera i wldi entro il4, 5 maggio.

• TI 29 a prile 20 06, BEILANTONlO Giuseppe commenta con DI MARZIANTO}.'!O


Fabio l'andamento borsistico del titolo azionario della S .S. LAZIO.

• Il 30 ap rile 2006:
a) DI CO SIMO Guido Carlo e LEONARDI Pietro concordano di vedersi nei gio rni
successivi in quanto sarà presente a Roma Andrea VALtc"'"NTIN1;
b) BELLA"Ni O},'10 Giuseppe e Dr OVI..ARZIANT ONIO Fabio parlano del mercato
azionario della S.S. LAZIO.

• L ' l maggio 2006:


>"X? DI COSIMO Guido Carlo incontra Diego FRANCHETTI, che si trova a Roma per
:t " turismo, presso l'hotel "Atlante Garden", 10 co munica anch e a BElLANTONiù

,
\ '\ Giuseppe, a Giorgio CfID.rAGLlA ed a DI MARZIA,Vro!\'IO Fabio;

\
b) BEUANTO},'IO Giuse ppe riferisc e a DI COSMO Guido Carl o di essere stato
ccmanato dall 'UNIONE FIDUCIARJA ' pa. L' operazione non può eSSere fatta secondo
le modalità indicate daBEILANTONlO e DI COSIMO stessi;
cl BE LLANTONlO Giuseppe e CHlli'AGUA Giorgio condivid ono nuovamente le loro
preoc<:upazioni economiche.

• TI 2 maggio 2006:
a) DI COSIMO GuidI) Carlo concorda con Ugo BUSATTr, che è a Roma, un incontro per
il giorno dopo, anche alla presenza del fig lio di BUSATTL DI COSIMO gli prea.nnu ncia
che deve cOnlurncargli molte novità;
b) Si incontrano a pranzo DI COSIMO Guido Carlo, LEONARDI Pietro, Andrea
VALENTINL DI !I.1ARZIANTOt'<10 Fabio e MENEGHINO Raffael e (ndr d irettore
dell'emi ttente televisiva locale "Rete Oro"):
c) DI COSIMO, nel pomeriggio, si reca pres so la filiale della Banca San Paolo di T orino e
si incontr a ronRoberto BMOCCffi:
d) BF.llA.·'nONIO Giuseppe comunica a DI COSThlO Guido C u lo che la sua situazione
fin anziaria è di venut a insostenibile e çhe se la uotizi1l usci~3e sar ebbe.dannosa per tutti;
el DI COSlMO Guido Carlo riferisce a CnINAGLlA Gio rgio di essere state in banca, di
aver firmato dci documenti e di dov erne ritirare d egli altri, che sono arrivati in albergo a
nome di CHINAGUA e che dovranno esse re port at i anch'essi in banca

• Il 3 maggio 2006:
a) DI COSIM:O Guido Carlo chiede all'awocato Rina IZZO quanto tempo è necessar io per
risolvere le SIle cose in Tribunale, in qua nto lo deve comunicare alla SaJI Paolo;
b) DI COSIMO Guido Carlo COIrnlllÌça a Roberto BAIO CCli che sono arrivati i
dc>cUlIlent~ che devono essere perii firmati Giorgio CIDNAGLlA;
c) r do cumenti d. DI COSfMO arriveranno entro 20 giorni e per questo BAlOCCHI riti ene
che non cì siano problemi;
d) BAlOCCHI consente a DI COSIMO di far e un investimento;
e) DI COSIMO vuole fare un investim ento di 5 mila euro e con altri 10 mila euro vuo le
far e dei pagament i;
1) BAIOCall ha problemi con i libretti degli assegni cd avreb be necessità de lla
documentazione che gli deve fornire: DI COSIMO;
g) DI COSIMO Gui do Carlo incarica l'avvocato Arturo CECCARINI affin ché faccia una
lettera alla Banca San P aolo nella qual e venga evidenziato che, pe r i fatti riferiti ad un
procedimento penal e nel quale era ~oinvl)lt(l DI COSTh10 in Sardegna, era intervenuta la
prescrizione;
h) DI COSlMO Guido Carlo avvisa BAIOCCm Roberto che i documenti che lo
riguardano sono in possesso del!' lVVOcato Art.uru CECCARINI;
i) BELLANrONIO Giuse ppe chiama DI COSIMO Gu ido Carlo e g li ricorda le SIle attuali
diffico ltà economiche . DI COSIMO afferm a di aver parlato con Roberto BAIOCCHI per
risolvere tale prob lernatica. Riferisce a BELLANTONIO che i documenti sono arrivati e
che gl i è stato aperto il canto, BELLA:NìONIO è in debito cnn diverse pennne;
j) DI C031:110 Guido CSIla <osti.ne che deve acquisire 100 mila euro:
k) BELL.t>u'ITO)JJO Giuseppe ha organizzato U!l incont ro presso l'UNlOKE fIDUCIA RIA
ara, a 1.lilano, 1'11 maggio;
l) BELLA..NTONIO Giuseppe e CIITNAGLIA Giorgio crit icano il comportamento di DI
COSIMO Guido Carlo rispetto alle loro compromesse condizioni economiche:
· ìn) DI COSIMO Guido Carlo comunica a CHINAGLIA Giorgio che so no arrivati i
documenti, li and rà a prendere ed il giorno dopo li porterà in banca a BAIOCCm
Roberto

95
.]l 4 maggio 2006:
a) DI COSIM O Guido Carlo mform a BELLA..."'TONlO Giusep pe di aver O!tellUto liquidità
per 100 mila eur o;
h) DI COSIMO Guido Carlo informa BAIoccm Roberto che farà un'anticipazione a
titolo personale di 10, 12 mila eur o al fratello di Pietro LE ONARDL TI fratello di Pietro
LEONARDI ha chiesto un prestito presso la banca ove opera B AIOC Cm Roberto, che
gl i è stato prese ntato da DI COSIJv(O;
c) DI COSIJv(O eOIDulle-a a BATOCCHI che passerà in banca per versargH quel denaro che
gli è arrivato;
d) DI COSTh10, quella mattina, in compagnia di TOFFOL O Fabrizi o, ALVITI Yuri,
ARCIVIERI Paolo, BELLANTONTO Giuseppe e DI MARZIANTONIO F abio, ha
Incontra to il ministro Gianni ALEMANNO;
e) DI COSIMO Guido Carla informa Ugo DUSAITI che il figlio di quest'ultimo
comincerà a lavorare presso l' emittente "Rete Oro" la domenica succe ssiva.

• il 5 maggio 2006 (giorno delle perquisiziani a cu i oo di DIANA, DVI COSIMO,


DIANA, CHINAGUA)·
a) DI COSIM O Guido Carlo è oggetto di perquisizione domiciliare ad opera della Guardia
di Finanza di Mondragone (CE);
b) BELL.A1'<'TONIO Gimeppe lo raggiunge a casa dopo essere stato avvertito al termine
del l'atto di P.G.;
c) PRlOLO Dani ela, una commercialista, chiama BELLANTQNIO Gius eppe in merito al
suo onorario, riferito a prestazioni fomite anch e a DI COSlJ\.10 Gu ido Carlo;
d) T OFfOLO Fabrizi o chiama Giorgio CffiNAGLIA per sapere quale fosse l'evolver si
della situazione in r elazione alla vicendagiudiziaria di N apoli. CHINAGLIA afferma:
~ di non avere co ntatti diretti COn i potenziali acquirenti della s.s. LAZIO;
P- di co noscere solo Fabio DE PELOSI BOTI'ERINI, la persona destinata al ruolo di'
presidente della società calcistica romana;
:;. è stato DI COSIMO Guido Carlo a presentare a CHINAGUA le person e interessate
ella trattati va;
»- di non aver ricevuto ~ eBSUIl mandato che, invece, è stato tr asmesso agll avvocati Rin a
IZZO, Fran cesco Maria GRAZIANO e Valeric GIORGI;
:;. che sarebbe dovuto andare a Milano per prendere il mandato da lla fiduciaria;
:;. nella vicenda è coinvolto Fabio DE PELOS I BOTTERINI, che si trova a Londra,
mentre CIllNAGUA non ha cc ntczze dci rappo rti con l'Ungheria.

• 116 maggio 2006:


a)gli avvocati Rina IZZO , Frances co M rna GRAZIANO e Valeria GIORGI inviano a
Gi orgio CHJ:NAGLlA una lett era, sequestrata dalla Guardia di Finanza di Mondragor.e
nell'abit azione di DI COSMO, nella quale si evince che;
'" i legali in parola sono stati informaìmcate contattati dall'avvoc ate Stanislac CH!MENTI
che ha d.to la sua disponibilità ad ocganizn.rc un incontro preliminare con C I ~udio
LOTI T O ti naiizzato a verificare la possibilità di instauraro una trattativa pe r la cessione
della quo ta detenuta da Lazio Events s rl. nel capitale sociale dell a S.S. LAZIO s.p.a.;
._ ..
)- uell'umbito di tale trattativa, l' avvoC3to CHIMBNTI si fa latore di una richiesta di
Claudio LOTITO di conoscer e prevemivamente il nome della società fiduciaria che
do vreb be e,sere presente all'incontro, al fine di valuta re la serietà della possibile
,, trattativa , in rel32io ne I!lla quale, soddisfatta la richiesta, Claudio LOTITO sarebbe
pcrscmalmeote present e sin da questo primo incontro ;
? l'avvocato LUBRANO, al fin~ di dirimere la controversia con Giorgio CHINAGLlA,
dovuta alla mancata corre'poosiol)~ di onorari relativi all' attività professionaJ~ 5valta in
relazione alla po'sibil~ acquisizione del LANCIANO CALCIO, richiede la somma di 35
mila euro;
» BElLANTO}."'IO Giuseppe ha formalizzato le sue dimissioni da portavoce di Giorgio
CHINAGUA;
b) DI COSL'v10 Guido Carlo conferma a LEONARD I Pietro che la società inter e, sata
aìl'acquisro della S.S , LAZIO è quella farmaceutica ungherese;
cl CHINAGLIA Giorgio dice Il DI COSIMO Guido Carlo che l' importante ~ tiwlvere la
questione finanziaria;
d) DI COSTh-10 Guido Carlo confm na a CHINAGUA Giorgio che la situazione
economica può essere risolta solo da Saìlvas ZOLTAN.

o Il 7 magg]c 21106, TOFfOLO Fabrizio chiede a BElLANTONIO Giuseppe un incontro, al


quale parteciperanno ARCIVIERI Paolo e DI COSIMO Guido Carlo.

oL '8 ma~i o 2006:


a) DI COSIMO Guido Carlo' concorda con LEONARD I Pietro lIlI appunta.mento presso lo
studio di DI M.ARZIANTONlO Fabio, Si incontranD;
b) Sz ilvas ZOLT AN telefona a DI COSIMO Guido Carlo che lo infullIla. sulla situazione;
c) Il dottor GIUSSO dell'UNlONE FIDUCIARlA spa comunica a BELLANrot'nO
Giuseppe elle la. società fiduciaria recede dall'incarico conferitogli;
d) TI giornalista Fabrizio 1I-iARCHETIT, nei mesi proc-edenti, ha incon trato ed ha parlato
co n Szllvas ZOLTAN,

-n s maggi(l 20 06:'
a) BELL ANTONIO Giu seppe e CIllNAGLlA Giorgie so no sbigottiti dal ccmportamcino di
DI CO SIMO Guido Carlo. Entrambi ritengono clte la situazione possa essere ~bl=a
esclusivamente da DI COSIMO o da Salvaa ZOLTAN;
b) DI COSIMO Guido Carlo riferisce a CffiNAGLIA Giorgio che ba parlato con LE
BLANC.

o 11 10 maggio 2006 ;
a) Szi lves ZOLTAN telefona all'avvocaìo Arturo CECCARINI;
b) DI COSIMO Guido Carlo si incontra con DIMARZIANTONIO Fab io;
c) CHINAGLIA è preoccupato per la situazione.finanziaria;
li) DI COSIMO Guido Carlo conferma a CffiNAGLIA Giorgio che il progetto del
cosiddetto Gruppo Chinaglia continua,

o L'lI mag gio 2006:


al ZUIANI Pierino, la persona che aveva t rovato la fiduciaria di ]I,fi!a-'lO a
HELLANTONIO Giuseppe, lo thi<tm a e gli dice di chiamare AROSIO , Quest' ultimo è
la persona che, di fatto, ha indicato a ZUI~ì il no me dell' UNIONE FIDUCIARJA.
ITALIANA;
b) DI MARZIANTONlO Fab io ha parlato con il direttivo degli IRRIDUCIBILI, che a lui si
era rivolto per capire cos a stesse succedendo, dopo il coinvolgimento di DI COSIlvIO
Guido Carlo e di ClID'rAGLIA Giorgio nei fatti della Procura di Napoli;
'?>,C
) DI l\.1ARZIANTONlO Fabio consiglia agli ultras di insistere sulle tematiche relative al
f. .,.., ' presunto patto parasociale esistente Della società calcistica laziale, alI' esito delle quali
.",.
,," "
,
verrà fatta una contro OPA. DI MARZIANTONIO rit iene che questo sia l'unico modo
per manda r via Claud io L011TO;

97
I
,
d) ARCVIERl P aolo ritiene che, dopo il ccinvolgirnemo della S,S. LAZIO nei fatti relativi
al cosiddetto scandalo noto come cakiopoli, Giorgio CHINAGLlA sarà ancora
interessato a portare a termine la trattativa per l'acquisizione della società biancoceleste
e che l' operazione, in tali condizioni, sarÌl facilitata.

• n 12 trulgg io 2006:
a) rOFFOLO Fa brizio chiede a DI COSIMO Guido Carlo un in«>ntro per chiarire la vicenda;
b) DI COSIN\O Guido Carlo fornisce a TOFFOLO I'utenza telefonica degli avvocati Rina
IZZO, Francesco Maria GRAZIANO e V ale60 GIORGI ;
c) T OFFOLO Fabrizio chiama CHINAGLIA Giorgio e que,t'ultimo gli fornisce l'ut = a
cellulare dell' avvocato Rina JZ20;
d) T OFFOLO Fabri zio chiama l'avvocato Rina IZZO e le chiede un appunta'Ilerrto;
cl TOJ'FOW Fabrizio ed ARClVIElU Paolo si re= o allo studio legale di via Ugo Ojeltl 79;
1) TOFF OLO Fabrizio comunica a PISCITELLI Fabrizio l 'esito dell'inoonlro con gli
avvocati , al quale era presente anche DI MARZIANT0 N10 Fabio. TO FFOLO riferisce:
l' DI COSIMO 'Guido CiIr\oh,a,ott,eJ:lL1to-daDLMARZIANTONlO Fabio 2S mila. euro
sost enendo cil e sarebbero serviti a T OFFOLO Fabririo per " ... una ,l:tTada ... " utile a
ri~ofvere la sitnAii~eçhe li vedeva Ci)mpanecipi; ,
:;- dioiro ii :.iiguÌaDfrosì:Mo Guido tarlo non esiste niente;
}> l'mte resSam ento all'acquilto d.elill S.&'<bitZIO, htwllim ente, U l t eme, dnp<ldicht
1.l per~oo.a intereHl.t1l a t ale eperazicu e si è tirati!. lndìerre, ma ))I COSJl\lO Guido
Ca rln hll continuato '1. so~teoere pubblicamente che fosse ancora cninvoita' nel
progetto di .acquisizinne.
g) TOFFOLO Fabrizio comunica a CHINAGliA Giorgio l'esito dell'incOlltrO con gli
avvocati e gli dice che lo vuo le raggiungere a New York;
h) DI },,1ARZIANTOJ\'IO Fabio chiede a BELLANfONIO Giuseppe " ... la nota della
Fedtirmmiager "che ... quando ci siamo visti la prima volta lì ... che ralXonra un po '
n uta ìa storia tra ... ". BEU..ANTONIO sostiene di aver dato lutto agli avvocati;
i} BELLANTONIO Giuseppe comunica a ZUIANl Pierino di aver fatto la telefonata
richiesta.

• 11 13 maggio 2006:
a) DI COSIMO Guido Carlo incontra TOFFOLO Fabrizio c DI M ARZIANT0 N10
Fabio;
b) TOFFOLO e DI MARZIANTO:NIO chiedono spiegazioni a DI COSTh1D sul
comportamento da lui tenuto c che gl i fa riten ere che DI COSIMO stesso abbia
mentito;
c) DI COSIMO Guido Carlo, in difficoltà, telefona al! 'avvocato Arturo CECCARINI che
non vuol e sentir parlare di T OFFOLO Fabrizio;
d) DI COSIMO Guido Carlo telefona ad ARCIVIERI Paolo, che non era stato presente
all'incontro di TOFFOLO e DI MARZIANTONIO, al quale tenta di dare delle
giustificazioni alla luce del colloquio in qu estione;
e) DI COSIMO Guido Carlo chiama BELL ANTONIO Giuseppe a cui fornisco il
re~oconto dei colloqui di quel giorno wn i tifosi, in meriio a cui ritiene che DI
.MA.R.Z1ANT ONIO Fab io abbia fatto della confusione.

'";x, Solo ad indagini ava nzate eltlerge la riìcvanza della. figura di DIANA Giuseppe.
~: 'l\, segu it o delle dichiarazioni pubbliche di CIDNAGLIA in merito alla volontà di terri di
~.?~'~~tare le quole deUa Lazio s.p.a. infatti, il 27 aprile 2006 la Procura Distrettuale
';'·'<Antimafia di Napoli disponeva, nell'ambito del procedimento n.49946/03 R.G.N.R- pendente
> i ;~ ':a· carico di DIANA Giuseppe, la perquisiz ione delle . bitazioni, degli studi professionali eia

98
dei luoghi in cui esercitano le attività lavorative di CHINAGUA Giorgio, DI COSIMO Guido
Carlo, BENEDETTI Giancarlo e DIANA Giu sePP",trasrnettendo poi copia degli atti alla
ProCUI1. capitolina con nota in data 5 giugno 2OG 6,

Ril~ la D~szi0ne Dirtrettaal<: Ant imafia dj Napoli che ~la somma di denaro che si
ìi:ui-h4fMJti1fziari!;per~i~e. r,! L4Zl0 sia P/',oprio quella tratta dalla risorse[manzlarle
delDIANA GiIlsePJU e che vie /diida to m'otivo di ritenere che il reper imento di documenti elo
altri atti presso le abitw:lom o gliufjìci ...possa risultare di importallza /rrvesfigativa" .

)
~el decreto di perquisizio ne si deduce che, "DIANA Giuseppe, imprenditore ritolQ}"e della
_ DIANA GAS operante ne:! settore della commercialiuazione del G.p.l. lo di (lltre artJVItà
econon ìohe, ritenlllO ìruraneo al sodalizio camorrtstico denom in ato clan del Casalesi
operant~ In Mondragone - f acente capo al/afamiglia Fragnoli - C<Jn riferimento ai rapporti
intercorrenti con la società ECO 4 spa, qffJdataria dei servmo per la TOccolla dei rifi uti solidi
urlxmi nel cenlro del litorale domizio"'ed ancora" a seguito di alIivitii ;" l'e.r ng lLt;" e ~ emerso
che il D UNA aveva la ,Iisponibilitil di un'Ingentissima somma di den aro -pari ad "ltre 21
milioni ili d olIo.ri _ immobiliuata in inve&timenti in ('..sere in Ung heria SOmma
assolutmmnie sproporzionaJa rispetto alle attività kcile del DLiNA e rite"uw
e>' denteltlLnte di perti"en ;a do prol'enim;a dei &oJali;i = momYlici di riferimento " ed
inoltre si deduce ancorache: dalle medesim~ attivi fil di indagine svoìte è emerso il te"tati"" di
reintrOlbl;Jone in Italia da parle del DIANA della rile.ante somma maschera ndo i/ rie"tro
dietro ape:rarioni di invemmenw .. ; cOnMerato r:hepO' l'tittività di rientro dell~ snmma in
Itolia il DIANA ,si è gW affidata Il d"e l'rof~nisIi J)J COSIMO GlliJ/o Carla '"
BE,NEDETi'I 'GilUlCarW-ai qJJalimultllYllJW tkmsndok ìe modtl1ità . e lil gimtificazion e
nègo;jQh ]i'!T l'ingresso &ul territorio nazionale del CllJ'itaie, avendQ - qua/e p" nto di
rl/erimndoinUngheria'- unfin.a.nzilln di lWmLZOLTAN S w vas ,.. rilevato che di recente
è emerso chi le steSse p ersone SOno risullate coiJrvolte in una analoga operazione di rientro
di capitali dall 'estero - analogo arene sotto il profilo quantitativo - (J quella già ;palizzata e
cioè Z'OCquISID di. una socieià di calcio _ 7I"-1la specie la LAZIO ~ co" denaro prOl'eniente
proprio dalI'Ungheria e per il tramite del medesimo finam:iere ungherese glà emerso nelle
indagini relative al DIANA",

La perquisizio ne veniva eseguita e, nel do micilio di DI COSIMO, venivano r inve nuti diversi
documenti lilevaiilì, . attestanti i rapporti personali .ed economici intercorrenti tra lui,
CHINAGLIA, ZOLTAN, PIANA e lo studio legale IZZO-GRAZIANQ,.GIORGI, come da
erti trasmessi dallliD.DA di Napoli).

A seguito della perquisizione, effettuata in data 5 maggio 2006, il DI C O SThIO Inviava all a
autorità giud iziaria di Napo li una memoria dife ns iva, nella quale, con l'intento di scagionarsi,
minimizz.ando la portata di quanto rinvenutoglì dagli inqulrenri, pur non pot endo negare
l'evide nza, riferiva e confermava circostanze u tilissime per il' indagini, Riferiva in detta
raemona
• di aver costitui to negli Stati Uniti con il BENEDETIl Giancarlo lo. società DICOBE
L110J'ti:I:> .neJl' anoo 1995 ' ed in It alia la 15rCOBE !.fl. Sempre con il BOODETn
Gian carlo aveva costituito in U"gheria lo. società: D.C.A-Cuns111ting L'l d i Budapest.
Tutt~ tali società avevano interessi nel mondo del calcio ed io.articolare si proponevano di
~'''- diffOnderlo e fàrlo app rezzar e negli Stati Uniti.
in
""", • " Sempre quel periodo aveva conosciuto il sig. ZOLD'IN Szliv as tri\IIlite il rappresentante
'della Carnera di Commercio Italiana a Budapest.
','

.-. ,{ .
• Aveva co nosciuto CHINAGLIA Giorgio a Jl.1ilano presso il Jo lly Hotel (non ne specifica
l'epoca) e ne era nato un ottimo rapporto rafforzato dal comune amore per il gioco de l
calcio
• Aveva conosciuto DIANA Giuseppe a Milano negli anni 1995-19%. n DIANA operava
quale proprietario della DIA."1"A GAS di Napoli. Si instaurava un rapporto di cordialità
t anto che aveva partecipato al ballesUno dells figlia di quest'ultimo. Precisava, inoltre, di
aver conosciuto il DIANA come Un imprenditore e di non av er mai avuto sospetti di sorta
in ord ine alla poss ibilità che potesse essere perr.ona diversa da qu el1a che appariva.
• Si era reCato in UngÌlenacon il DIANA per intraprendere iniziative ecoIlOrniche. In ul1
Caso era presente anche. CHiNAGllA Giorgio e ZOLTAN Szfivas.
• D iARA'gìi ave-iia' conispo stonei corse degli anni "aiuti (COnOllliCl"' per € 400mila circa.
• Dal ,econdo se mestre del 2003 i rapporti con il DIANA si erano raffreddati tanto da
divenire del tutto episodici ed indiretti.
• Qualche vo lta si era sentito con il commercialista del DIANA, Bruno ERRlCO, de lo
aveva avvertito di una malatt ia card iaca del DIANA.
• Di r €Cente aveva presentato l'azienda di gas del DIfu"'A alla Banca San Paolo IMI di
Roma.
• Precisava che il DIANA non gli aveva mai conferito incarichi "turuomcno mai egli mi ha
dato un qualche incarico di inviar. all"eslero o ricevere dall 'es/ero una qualche SOmma di
denaro O Ii/o/," . Gli aiuti economici li aveva accertati solo a t itolo di prestito temporaneo
ut iliuandoli per pagare spese del suoi ospiti,j)J]~i J1.ppm;:eru;anza, spostemeati ·deI5ig,
CHINAGU A In molti casi il sig. DfAJ.'iA, aveva fatto direttamente fronte a del pagamenti
per cene, viaggi, aere i c alberghi utiliu1lIIdo la sua carta di credito .
• Negli tilt imidue mesi aveva incoritratO un paio di volte' ilDtANA in compagnia del suo
commercialista ERRICO per programmare la restituzione del denaro anticipato dal
DIANA.
• Riguardo al possesso di titoli di società estere riferiva ch e si t rattava di "materiale
acqutsrato m.<ieme ad (1J:ioni USA presso bam:hetti o piccoli negozi in WalI Street New
forl in libera vendita ad uSO de; turisti... sano azioni finte e conSeguenti (11Ii finti che
ciasqmo puà acquistare liberamente s-ulle 'fKmcarel1e .. fatti pe r i c uriosi i colfezionisti di
COSI! similvere" .
• RIferiva ancora 'che "tra coloro che credeYanl) nellam<lR.nlicilà di questecose similvere vi
erano i sigg. Giancarlo BENEDEm DLWA Giuseppe e Szfivas ZOLTA.'r .
• A proj>Os ito del ventilato acquisto dalla LAZIO dichiarava di aver conosciuto l' avv.
George LEBLANC nel 2005 a Budapest presso l'hotel K em piski in compagnia di
SZLIVAS Zoltan. ,llLEBLANC si era qualificato consulente della GEDEON
RICHTER Ltd società cbimico farmaeeudea. Il LEBLANC gli aveva detto che la
società farmaceutica avrebbe acquistato volentieri la LAZIO poiché' aveva dei progetti
industriali iii Italia, aveva assicurato la disponibilità di ingenti somme JIff più anni e aveva
detto 'anche che ~sal"ebbero stali onorati se Giorgio çHlNAGllA avesse diretto quàta
operazione". Aveva-incontrato l' a"". LEBLA-~C a Roma insieme a CHINAGLlA ove si
era concluso l'accordo .
• n LEBLAl'C aveva detto che avrebbe coni'erito iIlCilri~o allo ~tes ~o DI COSTh-10 cd a
CHINAGLlA cii traltar e J'acqJi ;io della LAZìO.
,-,., • Il DI COSIMO qu indi aveva chiesto al suo amico Szlivas ZOLTAN di conferire incarico
c ·, ad un legale di Roma per le trattative. ZOLTA."l però nulla sapeva dell'incaric o ricevute
~ -, '.'
;,'c \' . dal DI COSIMO e da CIUNAGLIA dall'avv. LEBL AN C pe rché erano vincolati al
e
"f '~greto . Ci erano stati ~ucce$sivi accordi anche con emissari del LEBLANC per
l'accreditamento di € 24 milioni ma dopo la p.rquisi:cione subita dal DI COSIMO il
,•
,LEBLANC era risultato irreperibile.

[GO
• Concludeva la lunga memoria affermando che "non esiste alcun /lesso'di causaleffello da
questa ventilata operazione dell'acquisto d eìlo Lazio, la mia per= e quella del sig.
CHINAGUA, con il sig. DIANA Giuseppe O con gli intere.~,i dello stessa O dallo stesso
rappresentati".

A seguito della pl'rqui5izione di~posta dana Procura di Napoli e del risalto giornalistico dato
alla vicenda in cui veniva inserita la DIANA GAS e il DI COSIMO,LO'l"110':c!atidio,
escusso dalla D .l. G.O,S in data 9 maggio 2006,dichiarava di aver conosciuto in passato una
persona che si era preseniatll com~ rappresentante della società DIANA GAS,
Costui' gli era stato presentate da CHINAGLIA e DI COSIM:O e si era dich iaratodisponibilc a
sponsorizzare [a società sportiva LAZIO S.p...\. pagando per la sp<Jnsoriu azione una somma
e
di 2m ilì6rii'-''[Q1ITìY,' diceva, gli aveva consigl ialo dirivoìgcrsi a marco CARNIGIANI,
d irigerne deU 'ufficio marketing della LAZIO.
Sentito a sua volta, in data 9 maggio 2006 CARNIGL.....-..rl Marco dichiard'ia alla DIGOS di
aver cono Sl:iuto la società DIANA GAS per una trattativa inerente UM sponsorizzazione della
società sporti>-"!\. LAZIO S,pA . In particolare il DI COSIMO aveva proposto di sponsorizzare
la LAZIO per le gare di coppa UEFA e coppa Italia per una ci fra dìe 2 milioni che però
voleva corrispondere io denaro contante. Tale .modalità di pagam~.to "non venne accettitta,
invitaooo il DI COSIMO ad effettuare i paMment1 pii< asSegni o per bonifico , ma i COllta!ti si
interiuppenl.' DOPo qu'alche t empo il DI COSTh-fO era t ornato negli uffici della LAzIO COn
document i contabili dalla società DIANA GAS, il bilancio e le visure camerali, Il volume di
affari però sì preseeteva del tutto incompatibile con l'impo rto offerto per la sponsorizzazione
ed anche in quest a occas ione le trllttalive si 'eeanc interrotte.

Da quante sopra espos to emerge con evidenza cbe ~ soggetto che voleva acq uistare la
S.S. L azio ed utilizzava come paravento il CHINAGLIA, il DI COSL'\lO e le socìet à
lgna re cbe cost or o aveva no coin volto o ten tato di co involgere a ltri nOn ~ che il DIANA;
con il DJA." ìA i va ri CHINAGLlA, DI COS IMO, BENEDETO, Z.OLTAN erano da
tempo in rapp orti di affa ri con specifico riferimen to ad invest imenti sulla 8.S. L aJ:io e nel
mondo deI calcio e gli stessi soggetti l i sono ri t rova ti in questa ultima impr esa finanziata
dal DIANA con ben quattroccntomila euro, come amm esso dal DI COSIMO Della citatA
memoria precisa ndo che la som ma è serv ita a finanziare le spese, cum e i frequenti viagg i
di CHINAGLIA, res ide nte negli U.S,A., in Italia cd altri Paesi eu ropei, sostennte dnunte
l'agg re ssiva campa gna di acqu ist o della S.S. Lazio.
Quello che cantterizz:a tutta J'op enttion e ~ la l\JsoluUl necess ità d ei v..1 indagati d i
negaTe, a'lChedi fronte a lla evidenza, iI coinvolgimen to del DIANA; a t al fln e sono state
fOnlite faJ.oi~ n"tizie anche alla CONSOli indicando come acqui re nti soggetti che banno
poi shugiard at o gli indagati, ovvero sostenendo che i cap itali necessari per l' acqu isto
della societ à proven issero da loggelti diversi da q uelli .-wli (sempre elle il DIANA Il chi
per lui dis ponga effettivamente delle so mme in questleue). N on stupisce tale
com po rtamento ove si consideri, a prescindere dag li eventuali risvolti crfmlneli ed alla
ritenuta oper azione di nC iclaggio, che hl sifu az.ionc economica ddle società. del DL<\NA
norr cons cm:ivadi sost enere neanche l'offerta ,jj d uemilioni d i euro annui ~er la
t ponsorizzazione della soc ietà, come riferito dal.teste CARN IGlA~1.
Ove fosse stata ind icatll tale ;:>ronnien'l;R dei capitali la r eazione degli ambient i
economici, con particola r e r iguardo alla ten uh del titolo della Lazio in bona, av rebbe
~e riame ntc compromesso Poperaaìone e magari luscitato, CO me è acca du to, l'attenzione
- <
;;:::::-/il egli in quircnt i.
T :'i(:GJi h.ldaga ti C HINAG LIA, DI COS IMO, BENEDE1TI, ZOLTAN .llll.ll luce delle prov e
"_i, , e sopra menzionate hann o eomaiesso il eon tesrato del itto d i aggiotaggio•
.." ." 'e.. nlvoch

101
Analogamente si evinw no elementi concreti a carico dell'ERRICO, collaboratnre dd
' D IA.c" lA, atteso che costui, n wnOSCell l.a di tutti i fatti ascritti, ha COllCOrsO nel
' p redisporre tecnicamente le operazinn i . b:lRcarir necessaetc pc.r la riuscita
dell'op erazione fla anztaria, condona necessaria per la perpet razi on c del delitto di
aggiotaggio e eompluta solo in funzione di esso.
';Nl"J:l si r illn n gon o vll1i4i Indizi per tale reato a carico di TOFFOLO, ARClVIERl,
"PISt :rn r.U-e' Atvmattesn tbe daJle .Jollti di prova s~pra menrìonatc emer ge che
eosi,oro. içnoravann chde affennazioni degli .Itri inda ga.!i e lellotizi! d~ lo ~,?,Iip~~lI,te al
p,ll~blic,o.fosseto de.! , tuttO fals~"'!.!:11~)~S,~~_~\,_"j~,,,~!9<,Jl,,nipWl~~t~ J !ùR;eSsllti, li.
lal'~~5,hl_~JlX~~~~)8~P;t.u.i!~ l'nJ1'9.~t;li,aaelfl", ,~tl~.,ì;li,p~j!§s!lJlltta, Ifa ClllNAGLlA
.e djJ~uo gruppo fOS~_tLma._~~~'f~9_~~J!P~g~i.o ~~ ,(l!?P'1età. ..
' stc~~~I'6$iii):!e.};"n\'~llZlo.rlì·l'~~cHe, nel, corso .del!equah II
CHIN'AGLIA, di fronte aDe smentite degli indicati acquirenti e delle perquisizioni
subÌ/e, sfacciatam ente nega a TOFFOLO ed agli altri di sape r chi fosse il soggetto ch e
y,o,levlI romprare la so>ciéti fo.rnendn il capita le.

06. n. REATO DI RICICLAGGIO.


Dalle font i di prova so pra richiamate l'ipotesi accusatoria appare certamente mnlto verosimile.
Difficilmente può spiegarsi altrimenti la sfacciat a negazione del ruolo del DIk'\A da parte di
CHINAGLIA e DI COS1\10 e la necessità (Ii indicare acquirenti fittizi.
Anche la circostanza della anomala offerta di duemilioni di euro in contanti, rifiutando di
versare La somma train it" bonifici bancari, n.! COrso della trattativa sulla spousorizzazione
sembra indicare che le somme di cui dispone il DI ANA siano di origine inc.Jnfessabik
Come so pra evidenzi ato il DIANA è indagato peri delitti previsti dagli artt. 416 bis c.p . e 629
c.p., ma non 50110 stati acquisiti atti utili per affermare la effettiva mssi stenza, ovvero
desumerne l' esistenze sulla base di prove logiche, di tali reati ed ancor meno la provenienza
da essl dell e somme che dovevano essere impiegate per l'acquisto de l pacchetto azionario di
co ntrollo della S.S. Lazio detenuto dal LOTITO.
Anch e il fatto che: tali somme siano deì tutto sproponion :rte rispetto ai redditi ufficiali del
DI ANA, come sostenute nei provvedimenti della D.DA di Napoli, non è elemento sufficiell1e
per ritenere la sussistenza del delitto previsto dall'art. 648 bis c.P., costituendo al più uno del
pre suppo sti per l' applicazione di misure di prevenzi one patrimoniali; del rest [) non sono stati
acquisiti atti che indichino quale sia la capacità patri moniale del DIANA

...•
****0

102
07. CONCLUSIONI

Susslstoao dunque le condizioni previste dall 'art 273 c.p.p. in relazione alle imputazioni di
cui ai capi A) c B) a carico degli indagati sopra indicati, alla luc e delle fonti di pro va
richiamare, precise ed univoche, mentre non emergono allo stato validi indizi pcr affermare la
sussistenza del reato di cui all 'art. 64& bis C P..

Qui!-ntO.lllle -esigenze ClIutdari sinkva c he la reiterazione dei fatti, la necessità per gli
irulallatidi portare a termine l' imp resa crlmìnosa concordata per risolvere anche i propri
problemi, finanziari, \l~ spregiudieatezza ed il' "I1veilo'organizza'tivo che ha caratterizzato
l' uione eriJili.nosajlOit3no~ atrfl"!l:l!lt'c,insieme ai precedenti.penali reìterarì di PISCI1ELLI,
ALVITI, ToFFOLÒ, :ARcrViERi; or e
C'O SIMO BEI,.LANT ONlO, la eststenaa di un
ceacrete perìè ojo dei renereetoee dei reati in contestazione.,
Infatti, la tentata estorsione nei confronti deU'attuale dirigenza della 55 LAZIO, attuata con le
modalità e finalità descritte in p recedenza, non si è affatto esaurita ne lla c<.mdotta co ntestata,
risultando che a tutt'oggi il Direttivo d egli IRRIDUCIBILI tn primis, ma anche il
CHlNAGLI,A. e le persone a. lui collegat e, perseguo no tenacemente l' obiertiVo di costringere
ClaUdio rorno , Iasèiue la Presidenza dell a LAZIO ed Il cedere le eaìonì.,
Va ricordato come per il'illartetto del "direttivo" risulti esse lLli a.l.e raggiungere tal~ scopo per
ottenere 0011 dovuti privilegi e risolvere la difficileisiniazionc finanziaria delle attività
economiche da loro gestit~.
Del-pari solo realizz a.ndo tale scopo i vari CHINAGLIA, D I COSlM O, BELLANTONIQ ed
ERRICO possono sperare di ottenere adeguati compensi, mentre il DIANA mostra di avere
necessità di inv estire l'importante somma Stanziata a.vendo altrimenti difficol tà ad etitt:are nel
merceìc ufficial e, -
Là volonti dì colpire il LOTITO a qualu nque costo è emblematicamente espressa, oltre che d a
innumerevoli telefonate e messaggi tra le convers azio ni telefoniche c he sono irrtercorse tra
TOFFOLO Fabrizio, PISCITELU Fabrizio, ARCIVIERI Paolo cd ALVlTI Yurì, dal
T OFFOLO nella CQnv=azione del 14!04/2006 - 10.47.41 (utenza 392/0733034 RIT 1115)
già richiamilta (VìcerJda. Ccrtanì).
Elisa betta CORTA1;7 chJama TOFFOLQ; nei corso della conversazione rOFFOLO si dice
stanco ed afferma '... e'ho solo un obiettivo davanti a me ... LOITTO ... p unlo e basta ... il
resto non me ìnìeressapiù niente poi quanda se finirà luI/o ritornerò a campa' pure io ...
adesso so' la/menJe inquadrato non me frega merue de niente ... ho tralasciato amici.
controamiei ... c'ho LOl1 TV •.. deveperdi! ... punii! e basta ... lui e tutti quelli che so stati co
lui ... ',
In modo ancora più esplicito il TOFFOLO ha manifestato la propria volontà di compiere atti
violent i contro il LO Tl TO, visto come "il nemico" cui ad debitare tutte le proprie difficoltà, il
14 Irulggio 2006 , allorquand o lo stesso all'uscita dallo stadio, mentre percorreva una strada
clttadiua, accortosi dell a presenza dell' autovettura. con a bordo il presidente Claudio LOTrrO,
noncurante che la stessa fosse, tra l' altro, scortata da personal e dell a Polizia di Stato,
l'affiancava rivolgendosi nei confro nti del LOllTO COli le parole "A PEZZO,D I MERDA"-·
«L OTITO R,OT W -- IN CULO" - "TI SEI VENDFTO LE PARTITE SCENDI SE HAI
CÒItAGGIO"',
Analo ghe iniziati ve vio lent e- direttamente cont-o il L otirc sono state organizzate da l
?>.. 'PI SCTIELLl, p ron to a colpire il Louto in unrismrantelndividuato grazie al fratello, fermato
;;:: ~\ . solo dalla presenza di lium~ose pcl'sone di scorta
{fi~\- "D avvero allarmanti e giustamente sottolineate nella richiesta in esame so no le telefonate nelle
f,'> ! \luali TOFFOLO, ALVITI e P1SCl TElJJ conversano in merito a particolari circosta nziati
"':/1/: relativi ai movime nti di LOTITO, ai locali frequentati da qu esti, a. chi fosse l'autista che lo
~;5-" - !
<, 103
,
\
accompagnava , alla targa ddla sua autovettura ricordata a memoria da TOFFOLO O qu ello in
relazione a cui emerge l a spavalderia di PISCITELLI che si dichiara pronto ad affronl.llu
anche la reazione del personale di ocorta:
• 26 marzo 2006, alle ore 14.38.31, dall'utenza 392/0 733034 (RlT 111S), TOFFOLO
Fa brizio colloquia con ALVITI Yuri che, in quel momento è allo stadio Olimpico in attesa
dell'arrivo di Giorgio CHINAGU A: TOFFOW chiede ad ALVJ1T norizie dallo stadio .
TOFFOLO afferm a _'.,. ooe;;s<) arrivrTà pllre il maiale qu an do slatt la' ... '. ALVI1T,
dicendogli che sta aspettando da p iù di venticinque min uli, dice '... arriverà si ... du.
spll/ai;chì '. r OFFOLO ri''Ponde '... pe'fona; ma peforza .... >'ediamo can chi arriva
di autista '. AL VITI dice ',.• fOn Luea ." '. TOFFOLO aggiunge ; .. cv ' Luca .•, ehe è
uno z<>uo pure lui ... che m 'hanno detto un'altra cosa pure de J.uca. ALVJ77 lo infonna
di aver parlaln con Gianni RUSSO in merilo alla vicenda dei biglietti (ndr quelli per
CHJNAGU A). TOFFOLO la invita a rìparìarcì. AJ.,VlTl aJJl!rma '... ce sia a lirva' la vaa
,•• aho .•. 'e TOFFOL O rispomù '...• gliela levamo a lu i, c fiela levamo ll lui ~~' : ALVI1T
coila?rda e 1VFFOLOaggiunge '... gliela ìevamo a iui. __ perche è fini lO ...'. A LVITlln
ìnfonna CM sta arr/wmihJ L01ITO C TOFFOLO gli dice :.• Sputllje ... '
• 4 maggio 2006, alle e re 2l.4 5.2B. dall'utenza 39210733034 (RIT 1l 15), TOFFOLO
Fabrizio conversa con PISCIIEIlI Fabrizio in m€rito al fatto che una persona gli ha
riferito di aver visto il presidente Wl1TO camminare a tarda nott e. da solo, per il centro
cittadino: TOFFOLO racconta a PISClTELLI che dtwr.<e persone, tra le quali una
soprannominata 'il tassinaro', gli avrebbero racconlOlO di aver visto LO rrm, da soio, in
giro per Roma. anche Il tarda notte. In proposito, PlSCITEILl ojjerma '... qu esto
comunque è 1IUZUl matto ... t 'ho detto, hai vislO pure Tommy che ha det/o ,.. dice che
.ç!avan fllì <kfori al n.torante .•. vedono PlUsa' Sia m atto Cfln l~mpermeabile turto casi ...
ma crHluwqlle, se ptJSseCgi4S5e l'u/ti1rUl •.• Ii mon acd Sila ••. e pure oggi il nostro
pcnsierino glielo abhi anw dedicalo •..'. TOFFOLO llggiung e ~ •. sicuro ••• Iln bel
rigoletto di sllngue ... j e vafina al menta e poi goccia. .., hai capita ... dal mento goccia


qu alche pullman se _le .., '. TOFFOLO p recisa " , 0 no, da quareh e mtU;ehma ... han1l o
pre,<;o, 11 0 o. m<U:eh ina sua ma la m<U'chilla delle guardi e e so' ch e poi l'hanno f erumti ."
p iù ""o.nti so che o.vevano f u mato sto. macchina ,.. conw.nq ue j'è arrivata na bottiglia
" 0 ' . PISClTEUJ aggiunge : .. p oi comllnqlle ste gu ardie ch e s'atteggian o pure e se lo
"entlmo pure callo ... ste guardie me stanno anna' ... già m c stanno .ur cauo ,.. me
imnulgU1-O, questi se la sentono calla ,.. ogni cosa le fermano ... dacumenti a dejiccntc
" 0

... '. TOFFOW aifentlO '... no, ma cc voleva ch e ce stavamo noi a Palestrina (ndr Il
Palestrina c'è stato lino r;,mi one dei club riferiti alla JANNACCONE ed alfa quale ha
panecìpato L0111V) ...'. PISelTELU sovrappone la voçe e dice ',.. si, glieli lasc;amo. _
tìje ' ... me li vengo a riprende in Qu e:o;turo ... tije ' ... noi momaltW in macchina ... '.

La attualità della volontà degli altri indagati di portare a ter mine i reati è ben evidenziata da
qu anto riferit o nell' informativa depo sitata il Z2.9.2()06 dalla DIGO S, emergendo che nelle
ultime settimane sono ripresi prepotentemente ; molteplici contatti t ra DI CO SIMO c coloro
che lo avevano seguito nella vicenda che doveva portare all'acquisizione della SS. LAZIO,
tra cui ZOLTAN e DIANA
In particolare DI COSTh:fO'
l. ha contarrato DW'lA, progettando con lui un futuro inco ntro;
2. è stato oontanato da ZOLTAN, che gli ha chiesto I'utcuza di tale CM'NIZZO
Giacom o, il quale, a S'..Ia volta, chiama DI COSIMO e lo incontra a Roma, consegnandoli della
documentazione relativa all'assoluzione ne\ l'rocesso penale che vedeva. coinvolto, tra gli altri,
DI COSIMO, per una vicenda riferita alla squadra calcistica del MARSALA;
3. è nuovamente in contatto con BELLANTONIO, DI MARZI A."'TO NlO e
LEONARDI;
4. attraveno il 1egam e tr a CffiNAGLtA e TOFFOLO, appr ende dall'ex: calciatore che
['ultras ha chiesto notizie in merito alla loro vicenda cd agli svilupp i pos it ivi che dovevano
arrivare dall'inco ntro a Londra tra CHINAGLlA e DI COSIMO;
5. è in co ntatto con BAIOCCH I, direttore dell'agenzi a della Banca San Paolo di via
Mantegna, che gli chiede notizie in merito ad un conto corrente rifer ito a LEONARDI;
6. cerca un co ntatto con la CITY BAl\"'K di New York e fornisce indicazioni a tale
Stefano per approntare un fax da inviare a Fabio DE PELOSI BOTTERINI con il quale, a
segu ito di inte rvenuti accordi, dispone un'operazione finanziaria di trasferimento dalla CITY
BANK di New York alla Banca San Paolo di N ew York, per inve stimenti.
n JO maggio 200 6, alle ore 14.16.46, dall'utenza 39210733034 (RlT I1 I5), ,~,OFAoLO
FidltiziiCéhiàriùi: ntlVIE,RI P&.>tç. ed entrambi, riflettend o sul fatto che la ~gGia" dfr:iI
cos'iMO'Guido Cario e BELLANTONIO Giuseppe è compromessa dai fatti legali al
Pròceé\.imento della Procumdi Napoli, rit engono che sia arrivato il momento che il dire tttv<;
, çeglilnjduct~ili possa- prendere in mano direttamente, con CHINAGUA, le redini della
trattativa finalizzata ad indurre LOmo alla cessione della S.S.LAZIO
CO I] informativa 5.10.2006, da ultimo, la DI(iQ$ha nrerito Còme ' dalle conver sazioni
ihtert:;ettate emerga. che gl i indM:ati suno ruìtorn impegnati nel portare a termine un nuovo
tenteaive d iscaiata aì la società sempre co stringendo ~ LD TITO a vend ere le proprie azioni;
~r;aC'IllNAGUA gode dell'appo ggio Incondizionato di T OFFOLO c degli
IRRIbUc Iim.leancora; dietro el Gruppo di Chinaglia, si staglia la figura del DIAN A.

In relazi one cl concreto p,ric(l\o di recidiva del reato sotota misura della custodia in carcere
' ,,- ' . appweade~a e utile per fornire.tutele a tali esigenze cau,td ari.
'.;. :':'-L e modalità dei fatti, le condotte ed i collegamenti degli imlagati con terzi soggetti che
~2~~· Po.trebbero agire per conto loro e sotto le loro direttive, avete anche riguardo alla sal!um-ietà
'\;;t~ ed-o cca siora lità dci controih previsti per misure meno grav ose come gii arresti domiciliari
:C'V- afl)d at e per il rispetto delle prescrizio ni alla buona volo ntà degli ind agati stessi, rendono
,>;;>
. .v~
o

;':";. .
105
.evidente chll simili misure meno gravose elle non. imped irebbe la rciterazio n.e del rwo , ~nche
ln considerazione del fatto che gli indagati non si SOno affatto tirati indietro nean.chc dopo le
perquisì zioni subire il 5 maggio 2006 e continu ane> ~ manifostare la pervicace quan to violenta
volo nt' di portare ad ulteriore compimento j reati.
[n proposito va osservato come agli indagati, dopo il 5 maggio 2006, non potesse sfuggire che
laodov e il loro' piano fosse stato realizzato avtebbéru esposto le azioni delia S.S: Lazio s.p.a.
ad un co ncrete rischio ' di confisca ex: arlL .J ter legge n. 375/1965 e 12 quinq,:,ies DL.
306/1991, con i prevedibili devastanti effcrti per lo stesse futuro della società sportiva e della
squadra di'calcio ca pitolina. ' .. .
La pena edillaie p revista per i delitti ascritti esclude la concedi biliti. del benef,cio della
sospen,ione condiziona le della pena e tale beneficio è comu nque escluso dalla progro si circa
la ricaduta nel reato, ai sensi dell'an. 164 comma l c.p.
0sla.n-!? ,1lltre$Ìalla . C?neessitme di tale beneficio i precedenti pe nali degli indagati,
N scrtElil 'DI CÒ SIMÒ, éÌJINAGuA, BELLANTDNIQ, ARCIVlERI, TOFfOLO. ,

P.Q.M.
Visti gli artt . 273, 274, 275 c. P.P.

a
APPLICA

L PlSCITEL LI Fa brizia, nato a Roma il 2 luglio 1966, domicilialO a


11_f~
GU._
2. ALVITI Y uri, nalo a Roma il24 ottobre 1962, resìdem

~FabriziG' ~~
_Ib
3, nato a Roma il 16 luglio 1965,

4. AR CIVIERl Paolo, nato a Roma i129 giug no 1966, residente" -:' -

S. CHINAGLfA G iorgio, nato Carrara (MS) il 24 gennaio 1947 residente negli Stati
&

Unili d' America .~I!I• •W • •~ ' "


6. DI COSIMO Guida C arlo, nate a Vittmia (RG) 23 ottobre 1952 residente jfjFU _ _

7. e, nato a Reggio Calabri a il 6 ge nnai o 1945 residente in

8. ZOL T AN Szlival, nato in Ungheria 1' 8 aprile 1959 res idente in ~~

9. ERRlCO Bruno, nato a N apoli il5 giugno 1942 e residente

la misura della cust odia in carcere in relazione alle irnp ut ll2ioni sopra riporta te ai capi
Al (tutti) e B) (solo C hin aglia, Di Cosimo , u ena ntooto, Zol t an, l'; rrko).

Riget ta la richiesta di ap pticazicne di misura tl1"te iare pe ~ q uanr-alrm (ta!,o "C', capo
',. "B" llmìrats meme l'tic pos tztou ì di FISCLTELLI Failrizio, ALYIT I Yur i, TO FFOL O
>'fahrlzi(l, ARQVIERI Paolo).
,<>:..Manda alla Cancelleri a di trasmettere immcdia~amerrte la presente ordinanza LIl copia il
: \\"'\pù~blico minist ero ch e ha richiesto la misura, per l' csecuzione
; " .~ .~/ Manda alla Cancelleri a per gli ulteriori adempimenti di competenza.
f , i" :>" ·
,'o.. ,-', Roe-e I Oottobre 2006

;;;:: 'lC~ no ;-.~_}~T·


;;i . '
~ ·~
-
?:;t,;-,- , ',~
. . ""m
~G~~I~~ i~~NI
~~ ~ ~ . L..:> 1\ . - "--:
-. . "-" --.-',,/ - !06
'_ :' , 'i ';' ; '