Sei sulla pagina 1di 17

Il NAIRU

Non accelerating inflation rate of unemployment

Politica economica e disoccupazione


Negli anni 1965-1975 i governi e le banche centrali dei principali paesi erano convinti che mediante politiche espansive, attuata per esempio mantenendo bassi i tassi di interesse delle banche centrali, fosse possibile diminuire il tasso di disoccupazione fino a livelli molto bassi, con dei costi alquanto modesti in termini di maggiore inflazione.

Disoccupazione e inflazione
Phelps e Friedman intuirono che quelle convinzioni erano infondate e che quei tentativi di far diminuire fino a livelli molto bassi la disoccupazione mediante politiche espansive avrebbero comportato in realt aumenti progressivi dellinflazione.

Tasso naturale di disoccupazione


Essi intuirono che esiste un certo tasso naturale di disoccupazione in corrispondenza del quale linflazione effettiva uguale allinflazione prevista, e linflazione stabile. Tasso di disoccupazione non inflazionistico NAIRU
Non accelerating inflation rate of unemployment

Tasso naturale di disoccupazione


Se le misure di politica economica mantengono il tasso di disoccupazione al di sotto del suo livello naturale, linflazione effettiva supera quella prevista, e gradualmente anche linflazione prevista aumenta, e successivamente aumenta ancora di pi anche quella effettiva, e cos via , innescando una spirale inflazionistica crescente.

Conferma empirica
Le intuizioni di Phelps e Friedman furono confermate clamorosamente dallesperienza di diversi paesi negli anni settanta: il tasso dinflazione aument fino a oltre il 10 per cento negli Stati Uniti, e a oltre il 20 per cento in Inghilterra e in Italia.

Fonte: Blanchard, Scoprire la macroeconomia, 2009, Il Mulino.

Il NAIRU nei principali paesi

NAIRU
Media 85-87 Media 95-97 Francia 8.3 9.9 Germania 6.1 7.7 Italia 8.2 9.6 Giappone 2.6 3.4 Spagna 12.8 13.8 UK 10.0 7.8 USA 6.6 5.6 Euro area 7.9 9.0 Total OECD 6.2 6.7 2005 8.6 8.7 6.9 4.2 9.7 5.3 5.0 8.0 6.1 2006 8.5 8.6 6.6 4.1 9.1 5.3 5.0 7.8 6 2007 8.3 8.4 6.3 4.1 8.9 5.3 4.9 7.6 5.9 2008 8.2 8.2 6.4 4.1 9.5 5.4 4.9 7.6 5.8 2009 8.2 8.2 6.7 4.1 11.1 5.5 5.0 8.0 5.9

Fonte: OECD, "Economic Outlook. Dicembre 2009.

Confronto tra paesi


Il livello naturale del tasso di disoccupazione diverso nei diversi paesi, e nello stesso paese pu cambiare in misura significativa nel corso del tempo. Guardando ai grandi paesi industriali, il tasso naturale di disoccupazione appare attualmente particolarmente elevato in Italia, Francia e Germania, e molto pi basso negli Stati Uniti e nel Regno Unito.

UK
Nel regno Unito il tasso di disoccupazione naturale diminu in misura significativa fra gli anni settanta-ottanta e gli anni 19952008.

Italia
Il tasso ufficiale medio di disoccupazione italiano risulta essere attualmente intorno al 7 per cento, ma se si tiene conto dei potenziali lavoratori del Mezzogiorno non inclusi fra i disoccupati ufficiali perch scoraggiati dal cercare lavoro, si ottiene una stima del tasso naturale effettivo di disoccupazione in Italia dellordine del 12 per cento, risultante dalla media di un tasso del 4-5 per cento nelle regioni del Nord e di circa il 25 per cento in quelle del Mezzogiorno.

Italia
La causa principale dellelevato tasso naturale di disoccupazione medio italiano la struttura della contrattazione nazionale per il lavoro dipendente, che comporta un prezzo ufficiale del lavoro sostanzialmente identico in regioni molto diverse dal punto di vista della produttivit.

Germania
Anche se in misura minore che in Italia, anche in Germania le differenze regionali (fra Est e Ovest) contribuiscono a mantenere elevato il tasso naturale medio di disoccupazione in Germania.

Germania
Un altro fattore che mantiene elevato il tasso naturale di disoccupazione in Germania sono gli elevati sussidi per i disoccupati che consentono ai disoccupati tedeschi di poter rimanere anche per periodi relativamente lunghi alla ricerca di un lavoro che meglio corrisponde alle loro aspirazioni ed esigenze.

Francia
Nel caso della Francia, le principali cause dellelevato livello del tasso naturale di disoccupazione sono il livello relativamente elevato del salario minimo, e le forti garanzie previste per i lavoratori dipendenti a tempo indeterminato che rendono pi prudenti le aziende nellassunzione di persone che potrebbero difficilmente licenziare nel caso la situazione aziendale lo richiedesse.

Esercizio determinazione r di piena occupazione Illustrare la determinazione del tasso dinteresse di equilibrio di piena occupazione per una economia chiusa, ipotizzando: G=0 e T=0 forza lavoro = 200 milioni; tasso naturale di disoccupazione = 6%; valore della produzione annua per occupato = 40.000 euro; propensione media al consumo e c= 0,9; I = 980 57*r .