Sei sulla pagina 1di 2

IL MANIFESTO DEI GENITORI SALMONI

Vi sono due categorie di genitori: i genitori replicanti ed i genitori salmoni. I replicanti seguono la logica del cos fan tutti. I genitori salmoni vanno controcorrente; lo dice il loro limpido manifesto.

Nativit di San Giovanni Battista 24 Giugno 2012


Foglio informativo parrocchiale ad uscita settimanale. Ciclostilato in proprio ad uso interno. Parrocchia di BRENTA SS. Vito e Modesto Parrocchia di CARAVATE SS. Giovanni Battista e Maurizio

I genitori salmoni Sanno che amare significa sostenere il figlio non cadergli ai piedi Sanno che buona potatura, buoni grappoli assicura. Sanno che, talora, appartenere all1% una fortuna. I genitori salmoni Lasciano che il bambino se la cavi al pi presto da solo. Non lo fanno crescere con il sedere nel burro. Non lo eleggono a capo famiglia. I genitori salmoni Non ammettono che il bambino abbia la televisione personale nella sua cameretta. Non trasformano il primo giorno di scuola in una sfilata di moda. Non perdono la testa per la festa del compleanno. I genitori salmoni Rifiutano che il bambino sia spremuto da tanti Corsi. Preferiscono che sia felice pi che famoso I genitori salmoni Credono nellalto valore pedagogico delleducazione religiosa. Si impegnano perch il figlio diventi grande, non solo grosso. I genitori salmoni Hanno la collera buona. Sono convinti che oggi, per fare passi in avanti, occorre fare passi indietro, per non fare passi falsi. Sanno che il tempo delle parole scaduto. Lora dellimpegno ora!
Da Il Bollettino Salesiano

31

Prima lettura (Dal libro del profeta Isaa 49,1-6) IL SIGNORE Ml HA CHIAMATO Salmo responsoriale (Dal Salmo 138) IO TI RENDO GRAZIE: HAI FATTO Dl ME UNA MERAVIGLIA STUPENDA. Seconda lettura (Dagli Atti degli Apostoli 13,22-26) GIOVANNI AVEVA PREPARATO LA VENUTA Dl GES VANGELO (Luca 1,57-66.80) GIOVANNI IL SUO NOME Per Elisabetta si comp il tempo del parto e diede alla luce un figlio. I vicini e i parenti udirono che il Signore aveva manifestato in lei la sua grande misericordia, e si rallegravano con lei. Otto giorni dopo vennero per circoncidere il bambino e volevano chiamarlo con il nome di suo padre, Zaccara. Ma sua madre intervenne: No, si chiamer Giovanni. Le dissero: Non c nessuno della tua parentela che si chiami con questo nome. Allora domandavano con cenni a suo padre come voleva che si chiamasse. Egli chiese una tavoletta e scrisse: Giovanni il suo nome.Tutti furono meravigliati. Allistante

gli si apr la bocca e gli si sciolse la lingua, e parlava benedicendo Dio. Tutti i loro vicini furono presi da timore, e per tutta la regione montuosa della Giudea si discorreva di tutte queste cose. Tutti coloro che le udivano, le custodivano in cuor loro, dicendo: Che sar mai questo bambino?. E davvero la mano del Signore era con lui. Il bambino cresceva e si fortificava nello spirito. Visse in regioni deserte fino al giorno della sua manifestazione a Israele. Domenica 1 Luglio 2012 Prima lettura (Dal libro della Sapienza l,l3-15; 2,23-24) LA MORTE ENTRATA NEL MONDO Salmo responsoriale (Dal Salmo 29) TI ESALTER, SIGNORE, PERCH MI HAI RISOLLEVATO Seconda lettura (Dalla seconda lettera di S. Paolo apostolo ai Cornzi 8,7.9.13-15) GES DA RICCO SI FATTO POVERO VANGELO (Marco 5,21-24.35b-43) LA BAMBINA DORME

Pag. - 4 -

Pag. - 1 -

FORMA BREVE

In quel tempo, essendo Ges passato di nuovo in barca allaltra riva, gli si radun attorno molta folla ed egli stava lungo il mare. E venne uno dei capi della sinagga, di nome Giiro, il quale, come lo vide, gli si gett ai piedi e lo supplic con insistenza: La mia figlioletta sta morendo: vieni a imporle le mani, perch sia salvata e viva. And con lui. Molta folla lo seguiva e gli si stringeva intorno. Dalla casa del capo della sinagga vennero a dire: Tua figlia morta. Perch disturbi ancora il Maestro?. Ma Ges, udito quanto dicevano, disse al capo della sinagga: Non temere, soltanto abbi fede!. E non permise a nessuno di seguirlo, fuorch a Pietro, Giacomo e Giovanni, fratello di Giacomo.

Giunsero alla casa del capo della sinagga ed egli vide trambusto e gente che piangeva e urlava forte. Entrato, disse loro: Perch vi agitate e piangete? La bambina non morta, ma dorme. E lo deridevano. Ma egli, cacciati tutti fuori, prese con s il padre e la madre della bambina e quelli che erano con lui ed entr dove era la bambina. Prese la mano della bambina e le disse: Talit kum, che significa: Fanciulla, io ti dico: lzati!. E subito la fanciulla si alz e camminava; aveva infatti dodici anni. Essi furono presi da grande stupore. E raccomand loro con insistenza che nessuno venisse a saperlo e disse di darle da mangiare.

Parrocchia SANTI VITO e MODESTO - BRENTA Parrocchia SANTI GIOVANNI BATTISTA e MAURIZIO - CARAVATE calendario dal 25 giugno al 1 luglio 2012 LUN 25
Caravate S. Agostino ore 17.30 Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico

MAR 26
Caravate Brenta S. Agostino ore 17.30 Oratorio ore 20.45 Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico Consiglio Pastorale Parrocchiale

MER 27
Caravate S. Agostino ore 17.30 S. Messa def.ti ANDIDERO PAOLO e GIOVANNI def.ta BONETTI EVELINA

GIO 28

memoria SANTIRENEO
ore 9.00 S. Messa ore 18.00 S. Messa def.ta CARSETTI CINZIA def.ti ZANOTEL TERESA e NATALE

Caravate S. Agostino Brenta Parrocchia

PARROCCHIA DI BRENTA - AVVISI


Consiglio Pastorale Parrocchiale
Il Consiglio convocato per marted 26 giugno in Oratorio alle ore 20.45.

VEN 29

solennit SANTI PIETRO e PAOLO


ore 9.00 S. Messa int. particolare ore 17.30 Rosario, celebrazione della Parola e culto Eucaristico

Brenta Parrocchia Caravate S. Agostino

SAB 30
Cabiaglio Brenta S. Quirico Brenta Parrocchia Caravate Parrocchia ore 11.00 S. Messa per il Campo dei ragazzi di Brenta ore 16.00 Matrim. PEDOTTI LORENZO e RUSCONI FEDERICA ore 18.00 S. Messa ore 18.00 S. Messa def.ti Fam. VEDANI e BRUNELLI def.ti BIZZOTTO WLADIMIRO e CESTER ROSA

Inizio Santa Messa della Domenica in San Quirico


La Santa Messa della Domenica in San Quirico inizier il 1 luglio alle ore 18.00.

Solennit Patronale.
Il pranzo comunitario e la sottoscrizione hanno fruttato Euro 1.565 che saranno utilizzati per i bisogni della Parrocchia. Essendo lultima solennit patronale che celebro come parroco tra di voi, desidero ringraziare di cuore tutti coloro che in questi anni (specialmente in questo che stato un po disagiato) hanno sempre partecipato al pranzo comunitario, credendo nellimportanza dello stare insieme. Dico grazie anche alla concreta generosit dei partecipanti; il tutto sempre stato destinato a sostenere le molte spese che derivano dalla gestione della parrocchia e di cui tutti beneficiano.

DOMENICA 1 LUGLIO: XIII TEMPO ORDINARIO (anno B)


Caravate S. Agostino Brenta Parrocchia Caravate Parrocchia Brenta S. Quirico ore 8.00 S. Messa def.to CADARIO don LUDOVICO ore 10.00 S. Messa def.ti AGNELLI don PIETRO e CROCI don SERGIO ore 11.15 S. Messa def.ti MALACRIDA PIETRO e ROMERI MARIA CLARINA ore 18.00 S. Messa def.ti Fam. SONCIN

Pag. - 2 -

Pag. - 3 -