Sei sulla pagina 1di 14

Il Buddismo

Significato

Buddha significa letteralmente illuminato, mentre il Buddismo un complesso di dottrine che risalgono a Buddha.

Siddharta Gautama il fondatore del Buddhismo. Era un principe Ind, il padre lo tenne lontano dal dolore e dalla morte.

Un giorno Siddharta viene a contatto con queste realt che lo impressionano fortemente, e cos decide di capirne l'origine.

Cos a trent'anni abbandona tutto per condurre una vita eremitica per capire le origini della miseria umana. A soli trentacinque anni riceve l'illuminazione e comprende le quattro nobili verit

La prima verit riguarda il dolore. Infatti secondo Siddharta l'intera esistenza umana sofferenza, perch l'uomo continuamente desidera qualcosa che non riesce ad ottenere, e quindi soffre per la sua mancanza.

La seconda verit ci spiega l'origine del dolore; infatti Gautama insegna che il dolore nasce dal desiderio di avere un'esistenza.
Origine-> esistenza-> attaccamento alle cose che si desiderano->sofferenza per la mancanza delle cose desiderate.

Anche l'attaccamento agli esseri viventi l'origine del dolore quindi si pu dedurre che se si desidera qualcosa si soffre.

La terza verit ci dice come sopprimere il dolore. Il male di vivere pu essere soppresso distruggendo completamente il desiderio e facendo in modo che non si desideri pi nulla.

Inoltre cos si raggiunge anche il Nirvana che lo stato di vuotezza dell'uomo, in quanto si sta bene soltanto se non si hanno pi desideri.

La quarta verit ci spiega come allontanare il dolore. Per liberare gli uomini dalla illusione che la vita sia un tessuto di piaceri che li trascina in un circolo indefinito di esistenze (Samsara), suggerisce alcune pratiche come la meditazione e lo yoga.

Il simbolo Buddista la ruota a otto raggi che sta ad indicare l'ottuplice sentiero, ovvero la via di Buddha.

1) La retta fede, ci invita a seguire la quattro verit incondizionatamente. 2) La retta risoluzione, che significa star lontano da ogni desiderio. 3) La retta parola, ovvero l'astensione dalle parole false.

4) La retta azione, cio l'astensione dall'uccidere esseri viventi. 5) Il retto comportamento di vita, ovvero la pratica di tutte le norme del parlare e dell'agire.

6) Il retto impegno, che ci stimola a incrementare le buone qualit. 7) Il retto ricordo, avere la mente priva di confusione. 8) La retta concentrazione, quindi la concentrazione e il raccoglimento della mente.

Il Buddismo nel Giappone


La Cina ha importato il Buddismo nel Giappone attraverso la Corea nel 552.

Il suo nome ufficiale san-zo (tre ceste), ma quello pi usuale issai-kyo (tutti i testi).

Pertanto questo fu ufficialmente riconosciuto dal principe reggente Shotoku Taishi, ma soltanto nell'Ottavo secolo si ebbe un notevole sviluppo del Buddismo in Giappone.

Il buddismo fu ben accolto dalla classe colta del paese perch era pi complesso del culto indigeno basato su divinit naturistiche e risolveva i massimi problemi dell'esistenza.