Sei sulla pagina 1di 3

Treviso, 20 giugno 2012

Ai membri della Direzione Ai Segretari di Circolo

Carissimi Segretari, Carissimi Componenti della Direzione provinciale, con lAssemblea provinciale convocata per domani 21 giugno si conclude la cosiddetta fase di transizione decisa dalla Direzione provinciale il 28 febbraio scorso in seguito alle dimissioni rassegnate dal Segretario provinciale Enrico Quarello. Nei quattro mesi trascorsi, il Gruppo di coordinamento provinciale si dedicato alla gestione ordinaria e straordinaria della vita del Partito in provincia di Treviso: dalle elezioni in diciotto Comuni, allapprovazione del bilancio consuntivo, preventivo e del Regolamento finanziario; dalla nomina delle Commissioni di garanzia e per il tesseramento (oltre ai Revisori dei conti), alla programmazione e convocazione della Conferenza programmatica di fine settembre. Senza per questo dimenticare laltro aspetto del mandato assegnato a questo Gruppo di coordinamento dalla Direzione, su proposta del Segretario

regionale del Partito: creare le condizione per giungere, entro il mese di giugno, alla nomina del nuovo Segretario provinciale. Limpegno del Gruppo di coordinamento, sotto questo aspetto, stato quello di riconoscere e indicare ci di cui il Pd provinciale ha bisogno pi di ogni altra cosa in questo momento: sanare le ferite, compiendo ogni sforzo per andare oltre ed essere in grado di affrontare le importanti sfide elettorali che ci attendono nel 2013: rinnovo di alcune Amministrazioni comunali (tra le quali il Capoluogo) ed elezione del nuovo Parlamento. In questo senso, il Gruppo dirigente che ha accompagnato questa fase ha sperimentato nei fatti - proprio attraverso lesperienza della condivisione di responsabilit e del lavoro fianco a fianco e sistematico di tutti i diciotto componenti il Coordinamento provinciale - la possibilit di un governo unitario del Partito in provincia di Treviso, esplorando nel contempo la disponibilit di tutti a concorrere a una soluzione della crisi che consenta, evitando lanticipazione del Congresso provinciale, di rendere pi forte il Pd, in virt di una maggiore coesione e di una pi generale corresponsabilit. Posto che lelezione del Segretario in capo allAssemblea provinciale (articolo 6 del Regolamento di applicazione dello Statuto regionale), il Gruppo di coordinamento provinciale consapevole che una compartecipazione dei circoli territoriali, in questo delicato e importante passaggio, sarebbe stata da ricercare per tempo perch oltremodo preziosa. Daltro canto, non solo per la scadenza del mandato assegnatoci, ma anche per lesigenza che avverte forte il Pd di Treviso di avere una guida certa (segretario ed esecutivo), si ritenuto doveroso onorare i tempi stabiliti, chiudendo una fase di precariet che avrebbe rischiato di prolungarsi sin dopo lestate, per giungere a ridosso delle primarie nel capoluogo e nazionali. Limpegno che in ogni caso, nel passaggio di consegne, chiederemo al nuovo segretario e allesecutivo, sar quello di calendarizzare un incontro in ogni

circolo o zona per condividere il senso di una proposta che come Gruppo di coordinamento sentiamo di poter fare allAssemblea provinciale di domani: candidatura unitaria allincarico di Segretario provinciale, fino a scadenza congressuale ordinaria, sulla piattaforma programmatica risultata maggioritaria al Congresso del 2010 e arricchita del contributi che scaturiranno dalla Conferenza programmatica di fine settembre, dalle proposte della minoranza congressuale che concorrer al governo del partito e dalla considerazione del mutato scenario politico in Italia e in Europa dopo le ultime consultazioni elettorali. Confidando che lAssemblea provinciale reputi valida la proposta, ci congediamo dallincarico ricevuto nel mese di febbraio, ringraziando tutti per la fiducia e chiedendo comprensione per le tante altre cose che non ci stato possibile realizzare. Con i pi cordiali saluti Il Gruppo di coordinamento provinciale