Sei sulla pagina 1di 6

Anno 10 - n 1/2 gennaio-aprile 2012

ISSN: 2038-7741

La rivista del consulente dazienda

edizioni

Speciale
Autorizzazione Tribunale Roma n 569 del 15/10/2002 POSTE ITALIANE S.p.A. Spedizione in A.P. 70% Roma Prezzo per copia 12,00

Trattamento a basso impatto delle acque reflue


De-costruzioni controllate
Rimuovere una struttura pi pericoloso che erigerla

Sfalci e potature da gestione del verde urbano


Perch non sono biomasse?

Associazione Italiana Certificatori Energetici

Lutilit di abbonarsi
Consulenti e Imprenditori sono chiamati oggi ad affrontare una duplice sfida:
mantenersi costantemente aggiornati nelle rispettive aree di competenza ed essere in grado di comunicare senza scendere in tecnicismi burocratici. Consulting costituisce un mezzo di aggiornamento di tipo trasversale in quanto fornisce ai diversi profili professionali gli spunti pratici, sia sul piano tecnico che legislativo, senza fermarsi al solo aspetto teorico o formale di una problematica. Consulting si rivolge perci a quanti, coinvolti nella gestione aziendale, hanno bisogno di ritrovarsi in uno spazio aperto di confronto e di discussione, fornendo loro un aggiornamento preciso, puntuale, ma allo stesso tempo concreto, sui principali argomenti tecnici e normativi.

Offerta promozionale Per n 1 abbonamento annuale: 48,00 Per n 3 abbonamenti annuali: 144,00 Per n 5 abbonamenti annuali: 240,00

130,00 210,00

Modalit di pagamento per la sottoscrizione degli abbonamenti, si prega di inviare il modulo via fax al numero: 06-5127106 / 06-5127140 o via e-mail: info@gevaedizioni.it

COSTO ABBONAMENTI 2012


Per n 1 abbonamento annuale cartaceo: 48,00 - elettronico: 40,00 - Singoli numeri: 12,00 - Numeri arretrati: 14,00

Assegno Bancario non trasferibile intestato a Geva S.r.l. Bonifico su conto corrente Intesa San Paolo S.p.A., Ag. n. 27, Via del Giorgione, 93 intestato a Geva S.r.l. ABI: 03069 - CAB: 05102 - CIN: U - IT39U0306905102081991520171-GEVA S.r.l. Bollettino di c.c.p. n 33203746 intestato a Geva S.r.l., Via dei Lincei, 54 - 00147 Roma ABI: 07601 - CAB 03200 - IBAN IT77B0760103200000033203746

Le condizioni di abbonamento sono quelle indicate nel sito www.gevaedizioni.it Partita Iva: 05480791002
Intestatario dellabbonamento Cognome/Nome Societ Via/Piazza Citt Sito web Tel.
La rivista del consulente Firma dazienda

P.I./C.F. P.I./C.F.

Cap E-mail Fax

Prov.

Cell.
anno 10 n 1/2 Data gennaio-aprile 2012

La rivista del consulente dazienda

Amministrazione, Direzione, Redazione GEVA S.r.l. Via dei Lincei, 54 - 00147 Roma Tel./fax: 06 5127106 - 06 5127140 www.gevaedizioni.it - e-mail: info@gevaedizioni.it GEVA S.r.l. Tutti i diritti sono riservati.
Partita Iva: 05480791002 Direttore Responsabile: Nicola Giovanni GRILLO Coordinamento editoriale: Leonardo EVANGELISTA Abbonamenti: Katia PILOTTO Impaginazione e grafica: Stefano SERRA Pubblicit: GEVA S.r.l. - Via dei Lincei, 54 00147 Roma Tiratura complessiva: 3000 copie; Chiuso in Tipografia: aprile 2012 Autorizzazione Tribunale di Roma n 569 del 15/10/2002 POSTE ITALIANE S.p.A. - Spedizione in A.P. 70% Roma ISSN: 2038-7741 Se questa rivista Le stata inviata tramite abbonamento, le comunichiamo che lindirizzo in nostro possesso sar utilizzato anche per linvio di altre riviste e comunicazioni o per linoltro di proposte di abbonamento. Ai sensi della Legge n 196 del 30/06/2003 (modificato dalla Legge n 45 del 26/02/2004) nel Suo diritto richiedere la cessazione dellinvio e/o laggiornamento dei dati forniti. Inoltre, ai sensi dellart. 10 della legge citata, la finalit del trattamento dei dati relativi ai destinatari del presente periodico, o di altri dello stesso editore, consistono nellassicurare uninformazione tecnica, professionale e specializzata a soggetti identificati per la loro attivit professionale. LEditore, titolare del trattamento, garantisce ai soggetti interessati i diritti di cui allart. 13 della suddetta legge. Le fotografie appartengono allarchivio di GEVA S.r.l., se non diversamente indicato. Per i diritti di riproduzione dei quali non stato possibile identificare la titolarit, leditore si dichiara disponibile a regolare le eventuali spettanze. Gli articoli firmati impegnano esclusivamente i singoli autori. La riproduzione totale o parziale degli articoli della rivista consentita con citazione dellautore e della fonte. La recensione di libri pu essere proposta inviandone copia alleditore accompagnata da una breve sintesi. Costo abbonamento: Abbonamento per 12 mesi, 6 numeri (Italia): 48,00 Singoli numeri: 12,00 Numeri arretrati: 14,00 Per le aziende: - n 3 Abbonamenti contestuali annuali: 130,00 - n 5 Abbonamenti contestuali annuali: 210,00 Gli abbonamenti possono essere sottoscritti inviando una fotocopia della ricevuta dellavvenuto pagamento specificando i propri dati, via fax ai numeri: 06.5127106 / 06.5127140, oppure via e-mail: info@gevaedizioni.it Modalit di pagamento: 1) Versamento in c/c p. n 33203746, intestato a: Geva S.r.l. - Via dei Lincei, 54 - 00147 Roma CAB: 03200, ABI: 7601, IBAN: IT77B0760103200000033203746 2) Bonifico su conto corrente Intesa San Paolo S.p.A., Ag. n. 27, Via del Giorgione, 93 intestato a Geva S.r.l. ABI: 03069 - CAB: 05102 - CIN: U - IT39U0306905102081991520171-GEVA S.r.l. Condizioni di abbonamento: Labbonamento decorre dal mese successivo a quello della data di pagamento. Qualora labbonamento sia sottoscritto nel 1 trimestre dellanno, esso decorrer dal 1 gennaio precedente, dando tuttavia diritto a ricevere la rivista fino alla scadenza. Labbonato pu richiedere, per lanno in corso, linvio dei fascicoli precedenti, qualora siano ancora disponibili. La disdetta dellabbonamento deve essere comunicata, per posta ordinaria o via e-mail, con accertamento di avvenuta ricezione da parte della GEVA S.r.l., almeno due mesi prima della scadenza. Sar cura della GEVA S.r.l. comunicare tempestivamente, se variate, le modalit di rinnovo entro lo scadere dellanno di abbonamento. A norma dellart. 74, lettera c), del D.P.R. 26 ottobre 1972, no 633 e del D.M. 9 aprile 1993, lI.V.A. sugli abbonamenti compresa nel prezzo di vendita ed assolta dalleditore, che non tenuto ad alcun adempimento ex art. 21 del suddetto decreto no 633/72; di conseguenza, in nessun caso si rilasciano fatture. Per quanto riguarda la propria contabilit la prova dellavvenuto pagamento costituisce documento idoneo ad ogni effetto contabile e fiscale.

De-costruzioni controllate Quando demolire una struttura assai pi complicato (e pericoloso) che erigerla
di Nicola G. Grillo . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 7

Oli alimentari esausti Dal recupero si ottengono biocombustibili etici e a basso impatto ambientale
di Domenico GRILLO
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 11

Mezzi autospurgo Perch conviene bonificare la cisterna dopo ciascun trasporto


di Stefano BERNARDI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 13
Speciale

Trattamento a basso impatto delle acque reflue I sistemi di fitodepurazione consentono di trovare numerose soluzioni tecniche
di Leonardo EVANGELISTA. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 15 Greenergy Rubrica di Leonardo EVANGELISTA

Energia semplice Lingegnoso sistema del lago solare. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 19 Tecniche di bonifica delle discariche Sicurezza ambientale garantita tramite il capping
di Marco TAVANI . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 21

Recupero domestico delle acque piovane Una pioggia di benefici


di Simone CONTI. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 23

Rifasamento elettrico Perch conviene farlo nel modo corretto


di Nicola G. GRILLO . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 25

Come far crescere unimpresa Col bilancio sociale aumenta il valore dellazienda
di Silvia MAZZIERI. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 27

Energia da gas non convenzionali Il dilemma della sostenibilit ambientale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 29 Sfalci e potature da gestione del verde urbano Perch non sono biomasse?
di Ngg . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 31

Professioni verdi Cosa fa lingegnere per lAmbiente e il Territorio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 33


Tesando Rubrica di Ferdinando SALATA

A Bracciano ledilizia popolare risparmia energia


Tesi di Alessio GIANSIRACUSA . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . Pag. 36 Energon Il grillo parlante Ultima pagina Pag. 42 Pag. 44 Pag. 46

La rivista del consule consulente dazienda

anno 10 n 1/2 gennaio-aprile 2012

RIFIUTI
Denaro & Potere

engono percorsi gli ultimi ventanni di emergenza rifiuti urbani, una emergenza senza fine, sul cui conto numerose Amministrazioni, da due decenni almeno, si dichiarano impotenti e sconfitte; quasi che i rifiuti urbani fossero il male di tutti i mali, lanima nera delle nostre societ. Viene percorsa, parallelamente, unemergenza ambientale vera, via via sempre pi acuta ma sottaciuta, quella dei rifiuti speciali. Rifiuti derivanti dagli scarti industriali, molti dei quali estremamente pericolosi. Veri e propri veleni sottratti dal circuito legale del trattamento e smaltimento, anche a causa di quei produttori che, desiderosi di perseguire la logica della riduzione dei costi (costi quel che costi), pure quelli a tutela dellambiente e della salute umana, sono portati a disfarsene a prezzi sempre pi bassi. Un giro daffari di alcune decine di miliardi di euro lanno: un pasto prelibato per molti criminali, un business per limprenditoria deviata, un convito irresistibile anche per chi, con le proprie collusioni e complicit, autorizza tali attivit, e per chi, con i propri silenzi compiacenti, con le proprie omissioni, non controlla, non vigila sul puntuale rispetto della legge, dando cos il colpo di grazia al gi precario equilibrio ambientale.

Novit

Con la conseguenza che gli ortaggi crescono avvelenati, gli animali muoiono bevendo le acque di falda e di ruscello, le persone si ammalano, silenziosamente, inaspettatamente.

Dallindice Rifiuti, ostaggio di organizzazioni malavitose Rifiuti urbani e rifiuti speciali Due facce della stessa medaglia? Stanze del potere Acerra: il primo nesso tra inquinamento e sintomatologie Il caso Salento La valle del Sacco Nuove frontiere Milano

GEVA S.r.l. Via dei Lincei, 54 - 00147 Roma Telefono e Fax 06 5127106 - 06 5127140

www.gevaedizioni.it
e-mail: info@gevaedizioni.it

la recessione, chiudono le aziende, migliaia di lavoratori perdono il loro impiego. La situazione, purtroppo, non buona e sono numerosi e sacrosanti i motivi per cercare di ridurre i costi, tagliare le spese, rinviare gli investimenti di risorse sempre pi scarseggianti, compiere azioni di contenimento degli effetti dellattuale tendenza al peggioramento e via dicendo Il comparto editoriale, ovviamente, non fa eccezione e deve registrare langosciosa chiusura di testate di ogni genere, fra cui anche alcune di quelle considerate storiche o, solo fino a poco tempo fa, prospere e seguite da un popolo di lettori affezionati. E qui veniamo al punto, parlando proprio di lettori affezionati e ci sia concesso anche di Consulting nel suo stesso editoriale; questultimo, evento pi unico che raro. Consulting, come molte altre riviste omologhe, sta soffrendo perch non solo attanagliato dalla stritolante congiuntura economica, ma anche provato da una sintomatica crisi esistenziale. Per la prima volta, infatti, ci si trova nella scomodissima posizione di dover decidere quale direzione prendere dinnanzi a un bivio spietato: 1. continuare a pubblicare la rivista perseguendo gli standard di qualit ormai acquisiti e tributatile sia dalla critica sia dai lettori anche a costo di operare cambiamenti radicali in alcune sue parti essenziali, e col rischio di lasciare, per cos dire, disorientata la frazione pi appassionata e tradizionalista dei suoi abbonati; 2. sospenderne la pubblicazione a tempo indeterminato, fino a che non si ripristini lo status quo ante Per fortuna, quando la tensione sale alle stelle e si chiamati ad operare una scelta che fa tremare le vene dei polsi, interviene un fattore decisivo: la passione. solo grazie ad essa che un dubbio, da amletico, diviene una banale questione retorica e si opta per lunica alternativa percepita come accettabile. E allora eccoci qui, con un notevole ritardo, certo, ma ancora vivi e decisi, pi che mai, ad andare avanti e fornire il nostro servizio di corretta informazione a chi vorr continuare a fruirne.

A proposito, ringraziamo fin dora tutti coloro che dimostreranno di essere pazienti nei confronti delle dolorose quanto necessarie strategie di sopravvivenza editoriale pianificate a partire da questo numero, quali: a) accorpamento, reiterato, di numeri doppi in una sola uscita, con la promessa di aumentare sia il numero di pagine, sia la quantit dei singoli articoli presenti in ciascuna uscita accorpata per supplire alla riduzione della cadenza inizialmente prevista; b) conversione di tutti gli abbonamenti da cartacei in elettronici, col riconoscimento di uno sconto del 10% a tutti gli abbonati. A coloro i quali sono gi in possesso di regolare sottoscrizione, in corrispondenza di ciascuna uscita per lanno in corso, verr inviata in anteprima la rivista in formato PDF leggero, apribile e stampabile, e successivamente, solo a coloro che ne faranno specifica richiesta, anche una copia cartacea; c) diminuzione della tiratura di copie in formato cartaceo, la cui quantit servir solo a coprire in modo mirato le precipue esigenze di visibilit degli inserzionisti e di diffusione nelle Fiere di settore. In ogni caso, per controbilanciare tale variazione, si deciso di aumentare la tiratura elettronica, per una quantit complessiva di 3mila copie fra cartacee ed elettroniche. Auspicando che, fra tutte, la notizia pi gradita sia quella del prosieguo della pubblicazione di Consulting, vogliamo concludere con una nota dottimismo: brindiamo allinizio del nostro decimo anno dedizione, una ricorrenza importante alla quale siamo giunti contando esclusivamente sulle nostre forze e sullautorevole quanto grazioso contributo dei moltissimi qualificati articolisti che si sono via via avvicendati fino ad oggi. In fondo, forse, sapere di non poter ricorrere ad altri tipi di contributi leggasi governativi in qualche modo (e diversamente da quanto successo ad altri) ci ha abituato a saper resistere alle condizioni avverse come quella odierna. Di questo, almeno, siamo grati alle varie legislature dellultimo decennio!

Nicola G. GRILLO

La rivista del consulente dazienda

anno 10 n 1/2 gennaio-aprile 2012

Editoriale

Editoriale

Associazione dei Responsabili Tecnici Ambientali

Qualificazione, formazione, aggiornamento, assistenza tecnica e giuridica