Sei sulla pagina 1di 2

Meda 19/06/012 SINISTRA E AMBIENTE sul PGT di Meda Ieri 18/06/012 s' tenuto il Consiglio Comunale avente come

OdG il PGT (Piano di Governo del Territorio). In tale occasione, Sinistra e Ambiente ha esplicitato la sua posizione in merito con un intervento del suo Consigliere Comunale Alberto Colombo. Da tempo, Sinistra e Ambiente aveva ripetutamente chiesto e proposto agli alleati di maggioranza del PD, un tavolo tecnico e politico allargato anche a urbanisti conosciuti e apprezzati da entrambi per definire collegialmente come operare sul PGT. Purtroppo, tale proposta non stata presa in considerazione. Cos, su un tema cos delicato, il PD, e con esso la giunta tutta di sua espressione, hanno fatto una scelta senza condividerla con Sinistra e Ambiente e con la coalizione di centrosinistra che ha vinto le elezioni e che ha portato Caimi alla carica di Sindaco. Di nuovo quindi, in solitudine e autosufficienza, il PD ha preso la decisione di approvare il PGT cos com', per rimandare a una prossima possibile variante le ipotetiche revisioni da apportare. Approvare il PGT cosi com', significa approvarlo con gli ATR (Ambiti di Trasformazione) ove sono previsti interventi con indici edificatori massimi molto alti (fino a 3mc/m2) in buona parte sulle ultime aree verdi di Meda. La giunta insiste nel dire che questa scelta determinata dagli obblighi di approvare il PGT entro il 18/06 e che lo stralcio degli ATR determinerebbe la necessit di rifare completamente il Documento di Piano e la VAS (Valutazione Ambientale Strategica), attivit che non consentirebbe, secondo loro, di approvare il PGT entro le tempistiche previste. Sinistra e Ambiente e tecnici qualificati, anche di area PD, sono di opinione diversa. Sicuramente, un tavolo allargato di consultazione con gli urbanisti avrebbe meglio focalizzato le criticit e dato elementi concreti per le opportune scelte operative. Sinistra e Ambiente, sempre supportata dal parere dei sopracitati urbanisti interpellati, pensa che lo stralcio degli ATR sia possibile accogliendo prima di tutto le osservazioni che vanno in tal senso, investendo poi gli uffici comunali del compito di MODIFICARE la VAS e gli altri documenti di piano, qualora necessario. Questo percorso garantirebbe la rispondenza al criterio di STOP AL CONSUMO DI SUOLO, elemento fondamentale del programma elettorale del Centrosinistra. Su queste basi, e in considerazione che questo PGT non il PGT della coalizione che attualmente amministra, ma quello elaborato dalla Lega, Sinistra e Ambiente ha deciso di astenersi sulle controdeduzioni alle osservazioni. Nel proseguo dei lavori del Consiglio,interverremo per con EMENDAMENTI sulle controdeduzioni che interessano gli ATR affinch quest'ultimi siano stralciati dal PGT. L'accoglimento o meno degli emendamenti, determiner il giudizio finale sulla delibera che approver il PGT. Il nostro atteggiamento in consiglio stato comunque diverso dalle forze di minoranza che hanno ritenuto di opporre una forma di ostruzionismo nel merito procedurale dellapprovazione. Per noi semplicemente il PGT stato redatto dalla Lega, non nostro e quindi non possiamo renderci corresponsabili di questo scempio urbanistico dando il via libera a previsioni di trasformazione che

andranno a consumare ulteriormente il territorio con nuove cementificazioni pari a un volume che si avvicina ai 400.000mc. Per nessun motivo. Sinistra e Ambiente Meda