Sei sulla pagina 1di 13

50

E’ INIZIATA LA FINE DEL TEMPO?


Dio Stesso ci dà la Risposta

Ricevuto profeticamente e scritto secondo la Promessa in Giovanni 14, 21 da


Bertha Dudde.

Ristampa – Settembre 1981

Edito dagli Amici della Nuova Rivelazione.

1
Questi scritti sono ultra confessionali !
Questi scritti non vogliono far abdicare alcuna appartenenza religiosa e nemmeno
Attirare a nessuna associazione religiosa. Hanno unicamente lo scopo di rendere
accessibile per gli uomini la Parola di Dio secondo la Volontà di Dio.

Questi fascicoli vengono distribuiti gratuitamente.


Tutti coloro che vogliono ringraziare per questo, sono invitati a pregare, in particolare
Per le anime che ne hanno maggiormente bisogno.

Editi dagli Amici della Nuova Rivelazione.

Responsabile per la Pubblicazione:

Ingo Schneuing
Flörekeweg 9, D- 21339 Lüneburg (Germania)
Tel.: +49 (0)4131 32589
www.berthadudde.de

Traduzione di Ingrid Wunderlich


Revisione di Vincenzo Manzoni

Si possono ottenere gli Scritti gratuitamente soltanto su floppy dischetto da:

Ingrid Wunderlich
Corso Roma, 10/1
10024 MONCALIERI TO
Tel. 011- 640 51 89

Vincenzo Manzoni
Via Don Minzioni, 24
48024 MASSA LOMBARDA RA
Tel. 0545 81392

2
INDICE

BD Nr. Cap.

8054 La Bibbia è conclusa? 1


6936 Dichiarazioni di veggenti e profeti
sul tempo della fine 2
7423 Dio Solo è il Signore della Creazione 3
8781 Cambiamenti nel Cosmo II 4
7421 Apocalisse 16, 18 5
4861 L’Annuncio di un Giudizio precoce –
Una Stella in arrivo 6
7405 L’Annuncio di una Stella 7
6324 L’avvicinamento di una Stella 8
3773 L’Intervento di Dio 9
9030 Avvertimento dal cambiare la Parola di Dio

3
B. D. Nr. 8054 1 03. 12. 1961
La Bibbia è conclusa?

1) Quanto vi sbagliate presumere, che con la Scrittura, il Libro dei padri, la MIA PAROLA è
conclusa, che IO Stesso avrei posto un limite in quanto IO non MI esprimessi più, che IO non
parlerei più agli uomini. Chi vi da il diritto ad una tale supposizione? Chi MI vuole vietare,
quando IO come PADRE parlo sempre di nuovo ai figli? Chi vi dà il diritto, di esprimere una
tale affermazione, che la Bibbia da sola è sufficiente, che voi uomini non avete più bisogno di
una ulteriore Parola?
2) Voi che rifiutate ogni Nuova Rivelazione, vi trovate ancora nella più profonda oscurità dello
spirito! Ed in quest’oscurità non comprenderete nemmeno la Bibbia – e quindi questa è per voi
ancora un Libro chiuso! Perché non comprendete il senso spirituale della lettera, altrimenti
trovereste anche le indicazioni sulle Mie continue Rivelazioni – e vi sarebbe comprensibile
l’Agire del Mio Spirito. – Ma finché voi stessi siete ancora di spirito non risvegliato, non
afferrate il senso della Parola, che IO Stesso ho dato ai Miei discepoli, quando camminavo sulla
Terra.
3) Quanto sareste poveri voi uomini, se dovreste accontentarvi di un Libro, che voi stessi non siete
più in grado di esaminare sul suo contenuto immutato, se non vi fosse offerta sempre la pura
Verità dall’Alto, dalla quale potete misurare se vi muovete nella Verità.
4) Voi, che volete lasciare valere soltanto questo “Libro dei padri”, voi stessi non siete penetrati
nella “Parola”, l’avete letto soltanto con l’intelletto, ma non avete lasciato parlare lo spirito in
voi, che vi istruisce e vi dà chiarimento sul senso della Parola. Siete ancora attaccati alla lettera
e non comprendete il suo senso spirituale. E quando Io Stesso vi introduco nella Verità, allora
negate il Mio Agire, e sospettate i Miei servi di frequentare il Mio avversario. Voi MI negate la
Mia Volontà ed il Mio Potere di parlare con coloro, che si offrono a ME al servizio nella
pienissima fede, e che perciò sono anche in grado, di percepire in sé la Mia Voce. E voi rimanete
caparbi dell’opinione, che la Mia Parola sarebbe conclusa con la Scrittura, che voi riconoscete
come Libro unico, mediante il quale MI sono rivelato. E questo è il vostro danno! Perché con il
vostro rifiuto della Mia Parola dall’Alto dimostrate: Che siete soltanto dei cristiani morti!
5) Perché un cristianesimo vivo è nell’ “Agire nell’amore”, e questo vi farebbe guadagnare
l’illuminazione dello spirito, e quindi anche la comprensione per il Mio straordinario Aiuto nel
tempo di miseria spirituale! Allora comprendereste anche le Parole della Bibbia, le Promesse,
che IO Stesso vi ho dato e che indicano, che IO Stesso MI rivelo a coloro, che osservano i Miei
Comandamenti. (Giov. 14, 21).
6) Come volete dunque interpretare queste Mie Promesse, se negate ogni “Nuova Rivelazione”?
Volete sgridare ME Stesso della menzogna, quando IO vi annuncio il “Mio Consolatore”, che
vi “introduce” in tutta la Verità” ?(Giov. 14, 21). Come comprendete queste Parole, che si
devono compiere, perché si adempie ogni Promessa, che IO ho dato agli uomini nel tempo del
Mio cammino terreno.
7) E perché non volete credere? Perché siete di spirito arrogante! Perché vi manca la vivacità
interiore, il risveglio dello spirito, e perciò credete di poter determinare ME ed il Mio Agire
come piace a voi!
8) Ma vi sbagliate, ed anche se credete di aver ottenuto un sapere mediante lo studio, che vi
autorizza a rifiutare la Mia Parola dall’Alto, siete di spirito arrogante e perciò non potete
nemmeno mai ricevere una Mia Rivelazione! Perché IO dono la Mia Grazia soltanto all’umile
ed a voi manca quest’umiltà! E perciò camminate anche nell’oscurità, e non la spezzerete

4
perché sviate dalla Luce che potrebbe donarvi la conoscenza, quando desiderate di entrare nel
suo splendore.
9) Il Mio Amore per le Mie creature non finisce mai e mai mancherò di parlare a voi uomini, dove
soltanto ne esistono delle premesse. E la Mia Parola risuonerà sempre a coloro che sono di una
buona volontà, ai quali IO posso parlare come PADRE ai Suoi figli, che credono vivamente in
ME. Ed a loro MI manifesterò, ed i Miei riconosceranno anche la Mia Voce, perché a loro posso
Essere Presente e rivelarMI, come l’ho promesso. Amen.

B. D. Nr. 6936 2 05. 10. 1957


Dichiarazioni di veggenti e profeti della fine del tempo

1) Udite ciò che lo Spirito di Dio vi annuncia: I veggenti e profeti sono eletti da ME Stesso,
perché a loro spetta un grande ed importante compito: di dare Comunicazione agli uomini del
Giudizio del mondo in arrivo, e di ammonirli a prepararsi.
2) Questi veggenti e profeti non parlano da sé stessi, ma danno soltanto ciò che annuncia loro il
Mio Spirito. Quindi vi giunge direttamente da Me Stesso una Dichiarazione, CHE MI devo
servire soltanto di un mediatore per non rendere voi uomini non-liberi nel vostro pensare ed
agire. Voi potete quindi crederlo, ma non ne siete costretti. Lo crederete, quando riconoscerete
gli annunci di veggenti e profeti di quei mediatori, lo rifiuterete se mettete in dubbio la loro
missione. Ma IO voglio rendere a voi uomini facile di credere a coloro, voglio presentare
visibilmente la loro missione facendo accadere gli avvenimenti che loro annunciano, che
precedono il Giudizio. Voglio prenderMi cura affinché questi Annunci trovino diffusione. Che
gli uomini ne possono prendere conoscenza, e che sperimentino poi anche la conferma di ciò,
perché tutto avverrà come l’ho fatto annunciare da veggenti e profeti.
3) Ho bensì avvertiti gli uomini da falsi Cristi e falsi profeti, quando camminavo sulla Terra, ed ho
fatto notare, che anche gli inviati del Mio avversario compiranno il loro malefatti, ed ora IO
avverto di nuovo gli uomini di essere catturati dalle sue reti di cattura e di dare credibilità alle
sue macchinazioni, perché è all’opera e cerca mediante insolite prestazioni, di risvegliare negli
uomini la fede attraverso opere di miracoli di specie materiale, che le “Forze del Cielo” si
manifestano.
4) Ma proprio il suo insolito agire nel tempo della fine richiede anche il Mio Agire opposto, che
consiste nell’impiegare dei mezzi, che fanno rivivere la debole fede, oppure per far nuovamente
sorgere la fede perduta. E questo non può avvenire diversamente se non attraverso la pura
Verità, che procede dalla Fonte della Verità, ma che deve giungere a voi uomini attraverso dei
mediatori, perché voi stessi non la potete ricevere. E così IO sottopongo agli uomini ciò che è
davanti a loro. E quelli che IO ho eletto per questo ad essere mediatori tra ME e voi uomini,
potete anche riconoscere come veri profeti, alle cui parole potete dare fede. Ed IO Sono anche
disposto a darvi una dimostrazione, che parlano su Incarico Mio e vi annunciano ciò che
avverrà, mentre IO faccio molto presto avverare i primi Annunci.
5) E la funzione più importante di quei veggenti e profeti è l’Annuncio della fine, che è per voi
uomini della massima importanza e che dovete perciò attendere preparati. E vi deve essere dato
ancora un lasso di tempo che può bastare, che salvate la vostra anima dalla rovina.
6) E perciò IO non indugerò più, IO confermerò la missione dei Miei veggenti e profeti, ai loro
Annunci IO farò seguire il fatto, prima della fine, IO scuoterò la Terra e MI manifesterò a tutti
gli uomini mediante l’avvenimento della natura, che è sempre di nuovo stato annunciato
mediante la Mia Volontà. Perché IO Stesso ho dato a quelli l’Incarico e loro hanno soltanto
parlato come mezzi Miei, come Miei rappresentanti sulla Terra, che devono avvertire ed
ammonire gli uomini al Posto Mio.

5
7) Non dovete consideravi al sicuro davanti a tali avvenimenti, che testimoniano di un Potere
superiore, dovete temerli e credere che la Mia Parola è Verità, che IO STESSO parlo ed ho
parlato attraverso questi e che con certezza andate incontro ad un tempo estremamente difficile,
se la Mia Grazia non vi richiama già prima.
8) Vi trovate davanti ad una svolta del tempo e rispetto a questa certezza dovete condurre la vostra
vita, sempre in vista ad una fine improvvisa, che però non deve spaventare nessun uomo, che
lavora coscientemente su di sé, che pensa più alla sua anima che al suo corpo terreno, perché
questo non perderà nulla, ma soltanto guadagnare. Amen.

B. D. Nr. 7423 3 05. 10. 1959


Dio Solo E’ il Signore della Creazione

1) Già eternamente girano le costellazioni nell’orbita, che è stata loro assegnata dal divino Creatore
e che viene anche mantenuta nel Piano di Creazione secondo la Mia Volontà. Ed è un’iniziativa
impossibile, voler cambiare l’orbita prescritta di una costellazione, di spingere una Stella fuori
dalla sua orbita oppure orientare diversamente, di come è stata determinata dal divino Creatore.
2) E così è pure impossibile di fermare il decorso di una costellazione, di limitarla nel suo percorso
di tempo, quindi di impedire in qualche modo di fare la sua strada.
3) Questo sia detto a tutti coloro che credono, di poter stabilire un altro Ordine nell’Opera di
Creazione di Dio attraverso proprie invenzioni, che credono, di poter introdurre dei prodotti
umani nell’Opera della divina Creazione, che presumono, che tali esperimenti possono essere
mandati nel Cosmo senza serie conseguenze dannose.
4) Sul Cosmo Sono soltanto IO il SIGNORE. Ed IO risponderò adeguatamente anche ad ogni
voler penetrare nella Mia Opera. Verrà fatto un ulteriore esperimento ed a lui ne seguiranno
altri, finché gli uomini non ne vengono impediti. Ed IO lascio anche fare, ma IO rispondo,
quando è venuto il tempo. Perché mediante il procedere degli uomini non può più essere fatto
molto nel cosmo, perché il tempo è trascorso sul quale l’umanità può ancora contare in genere.
5) E tutte le esperienze che gli uomini vogliono ancora raccogliere, non serviranno più a nulla,
perché IO S tesso impongo il fermo. Ma IO risponderò nella stessa maniera, perché questa
Risposta verrà ugualmente dal Cosmo nel quale cercano di penetrare, e tutte le loro invenzioni
saranno inutili, di voler evitare o deviare la Stella che porta loro stessi nel più grande pericolo.
6) E così è lasciato a ME, per quanto tempo IO tollero ancora l’operare degli uomini, ma IO lo
tollero solo limitatamente. Non posso dichiararMI d’accordo con certi esperimenti, che non
hanno nessuno scopo spirituale e rafforzano soltanto di più gli uomini nella loro fede, di essere
o diventare signore anche sul Cosmo.
7) Ma presto arriva la fine ed in questo tempo gli uomini sperimenteranno ancora molto, che
dimostra la loro assenza di Dio, la loro arroganza spirituale e la loro povertà spirituale. Verranno
fatti ancora diversi esperimenti, con contribuiranno notevolmente alla dissoluzione della Terra,
all’ultima opera di distruzione e quindi alla fine di un’epoca di Redenzione, che deve fare posto
ad una nuova, se le Mie creature non devono andare totalmente perduti.
8) Ma voi uomini, che MI appartenete mediante la vostra volontà, non lasciatevi impressionare da
tutto ciò che succederà. Ricordatevi sempre che il Creatore del Cielo e della Terra non Si lascia
respingere e che mostrerà chiaramente il Suo Potere, senza poter esserne ostacolato dagli
uomini.
9) IO guardo ed aspetto, finché verrà il giorno che è prestabilito dall’Eternità. Perché il tempo è
limitato che il Mio avversario sfrutta in un modo che gli uomini, da succubi, fanno tutto ciò che
pretende, che però a loro non riuscirà.
Amen.

6
B. D. Nr. 8781 4 16. 03. 1964
Cambiamenti nel Cosmo – II

1) E’ un avvenimento insolito che IO vi annuncio. Crederete di sbagliarvi, e sempre di nuovo


sperimenterete la stessa cosa, scuotimenti della Terra che non provengono da eruzioni, ma si
manifestano sempre quando la Terra si trova in una certa costellazione di Stelle, in modo che gli
scuotimenti possono aspettarsi regolarmente e non mancheranno. Saranno appena percettibili e
perciò inquieteranno anche soltanto pochi uomini, ma le ricerche degli scienziati daranno
soltanto motivo per un timore di specie peggiore, ed allora scuoteranno anche gli uomini
indifferenti, dato che riconoscono il pericolo del loro Pianeta “Terra” da altre costellazioni,
perché le costellazioni che escono dalla loro orbita si muovono verso la Terra e giungono
sempre di nuovo una costellazione, che fa scaturire appunto quelle conseguenze.
2) In vista della vicina fine gli uomini devono ancora essere scossi dalla loro quiete, devono
ricordarsi del loro Creatore ed occuparsi con il pensiero della loro propria caducità ed anche con
il fatto che non hanno nessuna garanzia, di essere definitivamente finiti con la morte del loro
corpo, devono ancora essere avvertiti della fine della loro vita ed anche della sorte che li
attende, quando credono in una continuazione della vita della loro anima.
3) Il tempo della fine mostrerà molto del contro naturale, dato che già il fare e pensare degli
uomini è contro natura, ed ha anche delle conseguenze più gravi. Gli uomini si arrogano, di
intraprendere delle ricerche nel Cosmo oltre la loro autorizzazione. Loro disdegnano le Leggi
della natura e ciononostante non saranno impediti nel loro fare e volere, ma gli effetti ricadono
su loro stessi.
4) Ma la fine si avvicina sempre di più, e se gli uomini devono ancora essere aiutati, che giungano
alla riflessione loro stessi e si rendano conto della loro grande responsabilità, allora anche da
Parte di Dio deve essere mostrato loro un insolito Agire, dato che sono poi sempre ancora nella
loro libera volontà di badarvi e di predisporsi di conseguenza.
5) E l’umanità vivrà un tale Agire insolito nel tempo futuro, che non viene prodotto da uomini, ma
si svolge nel Cosmo, in un campo, che è sottoposto solo al Creatore Stesso, che ora sembra
avvenire nell’irregolarità, ma anche questo avvenimento è incluso nel Piano del Rimpatrio dello
spirituale, perché può produrre un cambiamento in molti uomini, perché è insolito, ma senza
costringere la fede dell’umanità, perché un uomo miscredente non si sforza nemmeno di trovare
una spiegazione, perché vive del tutto da irresponsabile. E lo stato spirituale degli uomini nel
tempo della fine è già così basso, che non si lasciano muovere alla fede nemmeno tramite
insoliti avvenimenti della natura e perciò possono anche essere impiegati tali mezzi, che
possono essere ancora di utilità per gli uomini indecisi, che hanno bisogno di forti scosse, per
riflettere fieramente e di orientare ancora nel modo giusto la loro volontà.
6) Perché quello che può ancora essere fatto per preservare delle anime dalla sorte della Nuova
Rilegazione, verrà anche fatto da Parte di Dio, il QUALE ama gli uomini e non vuole lasciarli
andare perduti.
7) Ma ogni volta, quando EGLI SI manifesta nel modo annunciato, ci saranno delle vittime,
altrimenti gli uomini non si lascerebbero impressionare e si accuserebbero vicendevolmente di
auto inganno. Perché gli effetti saranno in differenti luoghi anche differenti e ci vorrà un certo
tempo, finché la scienza sarà riuscita a trovare la giusta chiarificazione, ma allora i segnali si
manifesteranno anche più sovente in continuazione e fornire agli uomini la dimostrazione, che
nel Cosmo avviene qualcosa, contro la qual cosa loro stessi non possono fare niente. E così sono
esposti anche alle conseguenze che sono sempre più periodici, finché alla fine subentrerà quel
grande avvenimento della natura, che dimostrerà a quegli uomini il Potere e la Grandezza di
Dio, che credono in LUI e che vengono anche protetti in ogni miseria.

7
8) Ed anche se agli uomini viene sempre di nuovo annunciato una vicina fine, anche se a loro viene
sempre di nuovo indicato le catastrofi della natura che precedono, loro non credono e non
cambiano minimamente il loro percorso di vita, non fanno nulla per prepararsi, vivono nel
mondo e lo amano e vedono nel mondo il loro dio. E perciò rimarranno anche attaccati alla
materia quando la fine sarà venuta.
9) Ma tutto è stabilito nel divino Piano di Salvezza e nulla avviene che non è già previsto
dall’Eternità. E così si svolgerà anche quell’avvenimento contro natura secondo la Volontà di
Dio e per questo è anche stabilito il giorno e verrà anche mantenuto.
10) Ma voi dovete essere prima messi al corrente, affinché la vostra fede sia rassodata, perché tutto
avviene come è stato predetto, e perché riconoscete sempre di più la Verità di ciò che vi viene
apportato direttamente dall’Alto. Perché dovete stabilire il collegamento da Dio con il mondo,
con i vostri prossimi, che vanno increduli e spensierati. Voi potete parlarne soltanto quando i
primi avvenimenti si sono svolti, perché prima nessun uomo vorrà ascoltare il vostro discorso,
troverete delle orecchie e cuori aperti solamente, quando si è svolto uno scuotimento, che fa
interrogare gli uomini, e solo allora dovete parlare e dipenderà dalla volontà degli uomini, quale
utilità traggono da quell’avvenimento. Amen.

B. D. Nr. 7421 5 03. 10. 1959


Apocalisse 16, versetto 18

1) Un enorme tremito scuoterà la Terra. La Terra si troverà davanti ad uno scuotimento spirituale
come anche terreno, come gli uomini non ne hanno ancora visto sin dall’inizio di quest’epoca.
Ma questo è previsto, perché è l’introduzione alla fine che seguirà non molto dopo. Non c’è più
molto tempo, e vi viene indicato con sempre maggiore urgenza, perché dovete sfruttare ancora
ogni giorno di aiutare la vostra anima alla maturità, perché il tempo corre e voi andate incontro
alla fine con passi giganti.
2) E poi segue una notte infinitamente lunga per tutti coloro che non hanno sfruttato il giorno per
lavorare per la salvezza della loro anima; perché solo pochi sopravvivranno a questa fine e
potranno abitare sulla nuova Terra, soltanto pochi resisteranno nell’ultima lotta su questa Terra.
3) E sempre di nuovo degli uomini vi sottoporranno i segni della fine e l’ultimo potente segno è il
grande terremoto. Come si costituisce, vi è già stato detto: Che una Stella si stacca dalla sua
orbita e corre con velocità gigantesca verso la Terra. Che non ne sapete ancora niente, è causato
dalla grande distanza, che questa Stella deve ancora percorrere prima che giunga nel campo
visivo di coloro che la vedono.
4) Ma allora l’agitazione sarà grande, perché ognuno riconosce il pericolo, nel quale il Pianeta
“Terra” si trova ora, ma nessuno può fare qualcosa, per impedire il pericolo. E questo breve
ultimo tempo che sapete, lo dovete sfruttare particolarmente bene, perché nessuno di voi sa se
sopravvivrà all’avvenimento, nessuno di voi sa in quale giorno la Terra verrà colpita e nessuno
deve contare sul fatto che passi oltre a lui.
5) E’ l’ultima grande Chiamata d’Ammonimento di Dio, che LUI fa ancora risuonare prima
della fine, per trovare appunto per questa “Fine” la fede ed ancora un ritorno di pochi, che non
sono ancora del tutto caduti all’avversario. Non pensate con troppa leggerezza su queste
previsioni, non lasciatevi irretire dall’apparente opera di costruzione, che potete osservare nel
mondo, ma sappiate, che già compaiono le ombre della distruzione, che non passa più molto
tempo, finché ricevete conoscenza di quel disastro, che vi si avvicina in forma di una Stella.
6) Esso viene scagliato fuori dalla sua orbita perché la Volontà di Dio, che la Terra viene colpita da
uno scuotimento, che deve e può ancora salvare degli uomini la cui volontà è buona. Non
mancheranno davvero i segnali della vicina fine, ma questo segnale è di immenso effetto e molti
uomini vi perderanno la loro vita. E nessuno potrà fingersi sordo, perché è troppo immenso, da
non toccare tutti gli uomini.

8
7) Soltanto il successo è differente, perché gli uomini lasceranno rivivere in parte la loro debole
fede e si daranno di nuovo a Dio, ma in parte perderanno anche la debole fede e si rivolgeranno
all’avversario, che si manifesterà nell’aumentata caccia per il possesso materiale, quasi sempre
in modo contro la legge.
8) Ci sarà molta miseria fra gli uomini. Ed allora si dimostra la vera forza di fede, che significa
aiuto per ogni uomo, che si affida soltanto credente a Dio. Perché EGLI aiuterà tutti coloro che
vogliono essere Suoi, che si ricordano anche nel loro grande bisogno di COLUI, CHE da Solo
può aiutarli.
9) Ed inizierà il tempo, in cui deve essere svolto ancora del vero lavoro nella Vigna, per venire in
aiuto a tutti coloro, che sono ancora deboli nello spirito e che devono sperimentare la
fortificazione della loro fede. Perché allora segue il tempo dell’ultima lotta di fede, che richiede
ancora un’ultima decisione dei credenti. Ma chi preserva fino alla fine, sarà beato. Amen.

B. D. Nr. 4661 6 07. 06. 1949


L’annuncio di un nuovo giudizio –
Una Stella in arrivo

1) Vi è stato annunciato un vicino Giudizio, ma ne dubitate e non prendete abbastanza sul serio la
Mia Parola, altrimenti non trovereste più nessuna preparazione terrena e vi preparereste soltanto
per il giorno, in cui si adempiono i Miei Annunci. Voi non sapete, quando è questo giorno, ma vi
dovrebbe bastare, quando IO, come vostro Creatore e Padre dall’Eternità, ve lo descrivo come
in breve avvicinamento, che IO con ciò vi do da intendere, che è tempo per la vostra
preparazione, altrimenti IO non ripeterei costantemente gli Ammonimenti ed Avvertimenti, ma
vi lascerei inavvertiti.
2) E così ascoltate dunque, che il lasso di tempo si abbrevia sempre di più, che sarà trascorso in
modo ultra veloce. Tutte le preoccupazioni terrene sono inutili, perché IO provvedo per i Miei,
in modo che abbiano ciò di cui hanno bisogno. Ma gli altri non potranno tenersi a nulla, persino
quando hanno il patto con il Mio avversario, quando al tempo sono ben messi nel terreno con il
suo aiuto e salgono sempre più in alto, sia con beni o onori terreni, oppure con sapienza terrena.
Il Mio avversario non potrà proteggerli nel giorno dello spavento, dato che IO voglio portare gli
uomini alla riflessione mediante la natura, che si ricordino del loro Dio e Creatore che Gli si
affidino nella miseria più profonda.
3) Poi sarà tutto una rapina delle violenze della natura. Nulla rimane conservato agli uomini,
eccetto ciò che IO voglio conservare loro. E perciò devono cercare di conquistare Me mediante
l’agire d’amore e l’interiorizzazione. Devono parlare con Me ed ascoltare la Mia Risposta e
conquisteranno un guadagno molto maggiore che se si preoccupano del benessere del corpo, di
ricchezza terrena o salita terrena.
4) Credetelo, che presto si adempie ciò che IO ho già predetto tanto tempo fa, credetelo, che non
rimane più molto tempo e non preoccupatevi più, come potete conquistare dei vantaggi terreni,
perché questa preoccupazione è inutile, e presto lo riconoscerete. Ed IO vi voglio dare un
segno, che diffondete la Mia Parola, affinché sosterrete questa con piena convinzione.
5) IO vi voglio far sapere, che è in arrivo una Stella, che a causa della sua velocità si avvicina
oltremodo veloce alla Terra, e che quest’apparizione avverrà poco prima che IO rendo reale il
costante Annuncio. Allora voi iniziati sapete, quale ora è suonata, allora fate secondo la Mia
Volontà, date conoscenza ai prossimi di ciò che arriva e rivolgete l’attenzione di tutti su questo,
collegatevi voi stessi il più intimamente possibile con ME, affinché IO possa rivolgere a voi
direttamente la Forza, di cui avete bisogno nell’ora del pericolo.
6) Non temete, ma credete solamente, che IO vi salvo da ogni miseria, affinché possiate eseguire la
vostra missione, per la quale IO vi ho istruito, affinché dopo portiate ai prossimi il Mio Vangelo,
perché molti uomini accoglieranno la Mia Parola con cuore affamato, che da questo

9
avvenimento sono usciti indenni. Sappiate che non avete più molto tempo fino alla fine, ed a
questa fine precede ciò che IO annuncio del continuo. Credetelo e preparatevi a questo, perché il
tempo è trascorso e molto presto MI manifesterò. Amen.

B. D. Nr. 7405 7 05. 09. 1959


L’Annuncio di una Stella

1) Quello che vi viene dato tramite lo Spirito, lo potete accettare senza riserva. E così dovete
sapere, che anche nell’Universo si fa notare la vicina fine della Terra, che risultano dei
cambiamenti cosmici, perché questa è la Volontà di Dio, che ad ogni termine di un periodo
terreno si fanno notare dei segnali in ogni modo, che l’uomo non può spiegare come naturali,
che gli devono dimostrare il Potere di un Creatore e che quindi indicano oltremodo chiaramente
quel Creatore.
2) E questi cambiamenti cosmici riguardano quasi sempre delle deviazioni del solito percorso di
costellazioni, che intraprendono un’altra orbita e tali procedimenti sono e rimangono
inspiegabili per gli uomini, e non possono comunque essere negati. Più si avvicina la fine, più
gli uomini potranno constatare tali procedimenti, dapprima poco riconoscibili, ma si
manifestano sempre più chiaramente, in modo che gli uomini possono dire in Verità: “Le Forze
del Cielo si muovono,”
3) E questo non dipende dalla volontà di nessun uomo, sarà unicamente la Volontà di Dio che Si
manifesterà e perciò tutti gli uomini potrebbero anche credere in un Dio se soltanto volessero
seguire con attenzione tali insoliti fenomeni. Ma chi non vuole credere, non può nemmeno
essere chiaramente convinto dell’Esistenza di un Dio e Creatore, al QUALE tutti gli elementi
della natura devono obbedire. Ma chi vi bada sa anche, quale ora è suonata.
4) E così si staccherà una Stella dalla sua solita orbita e prenderà la via verso la Terra. E questa
Stella percorre la sua via indipendente dalla volontà degli uomini e significa un grande pericolo
per questi. Ma la sua corsa non viene ostacolata, perché la Terra deve subire uno scuotimento,
per il danno ed il bene degli uomini su di lei. Perché con questo molti uomini perderanno la loro
vita, come è annunciato da tanto tempo.
5) E la Terra subirà uno scossone. Nessuno potrà immaginarsi, in quale situazione pericolosa
entrerà tutto il Pianeta, ma questa catastrofe naturale non condurrà alla totale distruzione, ma
sarà comunque di una dimensione inimmaginabile, che per molti uomini con ciò sarà già venuta
la fine.
6) Ma chi sopravvive, non molto tempo dopo va incontro alla fine, ad un Atto di distruzione, che
la volontà umana provoca, che è ben la Concessione di Dio, ma non la Sua Volontà. Mentre la
prima catastrofe cosmica ha comunque ancora uno scopo salvifico, affinché agli uomini
miscredenti sia ancora dato un’ultima indicazione su un Potere, CHE guida tutto e che niente
avviene arbitrariamente.
7) Ed a loro deve essere dato ancora un mezzo di salvezza, un ultimo mezzo, per giungere alla
fede, affinché non vadano perduti. Dio Stesso parla attraverso questo avvenimento agli uomini,
che non badano alla Sua dolce Voce, ma la Sua Voce forte risuona sovente dolorosa e molti ne
soccomberanno, cioè molti vi troveranno la morte, ma ai quali rimane ancora la possibilità, di
recuperare nel Regno spirituale ciò che hanno mancato sulla Terra. Ma molti avranno ancora la
Grazia, di vedere l’ultimo breve tempo fino alla fine, ma anche ora è di nuovo determinante la
volontà alla fede, perché i miscredenti non traggono nessuna utilità per le loro anime da ciò che
hanno vissuto. Ed a loro la fine apporterà soltanto la Nuova Rilegazione, da cui Dio nel Suo
Amore vorrebbe preservare gli uomini.
8) E perciò EGLI ammonisce ed avverte prima ed EGLI fa notare agli uomini tutti i fenomeni
nell’ultimo tempo, e beato colui che vi bada, chi lo crede e vive di conseguenza la sua vita sulla

10
Terra, verrà guidato attraverso ogni difficoltà e comunque cosa venga su di lui, è bene per la sua
anima, per la sua maturazione su questa Terra. Amen.

B. D. Nr. 6324 8 03. 08. 1955


L’avvicinamento di una Stella

1) Spalancate i vostri cuori, rendetevi ricettivi per il Mio Raggio d’Amore dall’Alto ed ascoltate
ciò che IO vi voglio dire: Un sicuro segnale della vicina fine è l’avvistamento di una Stella, che
si muove in direzione alla vostra Terra e che intraprende comunque un’orbita strana, che sovente
si sottrae alla vostra vista e poi comparirà di nuovo all’improvviso, perché è accompagnata da
nebbie impenetrabili che di tanto in tanto di dissolvono, per poi sempre di nuovo raddensarsi.
2) E voi uomini sperimentate qualcosa di sconosciuto per voi, perché l’effetto di questa
costellazione sulla vostra Terra è strano, che vi assalirà un timore, perché credete che la Terra
potrebbe essere vittima di questa sconosciuta Stella, che produrrà dei notevoli disturbi sulla
Terra che però vi sono inspiegabili.
3) Esistono degli uomini che non si lasciano scuotere da niente, qualunque cosa irrompa su di loro,
ma che ora perdono la loro calma perché si vedono, come tutta la Terra, esposti a delle forze
della natura che temono, perché non le possono affrontare. E per via di questi uomini si
“muovono le Forze del Cielo”. IO voglio parlare in particolare a questi uomini, per ottenere che
si affidino ad un Dio e Creatore, quanto vedono sé stessi totalmente impotenti.
4) Quello che provoca la volontà umana, per quando sia spaventoso nel suo effetto, non scuote tali
uomini. Ma diventano piccoli e deboli, quando si vedono esposti a delle potenze della natura. Ed
allora è possibile, che si rifugino in COLUI CHE E’ SIGNORE di ogni Creazione. Allora è
possibile che MI trovino nella loro massima miseria.
5) E questo spettacolo della natura susciterà un immensa insurrezione tra gli uomini e la paura
sarà anche giustificata, perché per quanto strani fenomeni accompagnino questa Stella, si
avvicina sempre di più alla Terra ed un impatto sembra inevitabile secondo i calcoli di coloro
che scoprono la sua comparsa e seguono il suo percorso.
6) Ma IO ho predetto questo già molto tempo fa, che IO vi mando un nemico dall’aria che voi
uomini aspetta ancora una catastrofe naturale della massima dimensione che precede l’ultima
fine, cioè la totale trasformazione della superficie della Terra, e costerà innumerevoli vittime. IO
vi faccio sempre di nuovo notare e la Mia Parola è la Verità e si adempirà. Ma prima dovete
ancora essere avvertiti, perché voi uomini dovete riconoscere la Mia Volontà ed il Mio Potere,
perché dovete sapere che niente può avvenire senza la Mia Volontà e che niente è senza senso e
scopo di ciò che avviene, che in ciò IO penso a coloro che sono totalmente senza fede e che non
vorrei comunque perdere al Mio avversario.
7) E perciò voi uomini dovete sapere ciò che vi attende, affinché arriviate più facilmente alla fede,
quando nella grande miseria pensate a COLUI CHE E’ SIGNORE sul Cielo e sulla Terra, su
tutte le costellazioni e mondi, ed alla CUI Volontà tutto è sottoposto. Già prima dovete ricevere
conoscenza di questo, che poi vi può aiutare alla fede, se soltanto siete di una buona volontà. Su
di voi verrà un disastro, Ma per ogni singolo questo può anche essere di benedizione, se con ciò
guadagna la vita per la sua anima, persino quando dovesse essergli riservata la morte terrena, se
soltanto MI invoca nella sua miseria. Amen.

B. D. Nr. 3773 9 17.05. 1946


L’Intervento di Dio

1) La volontà umana andrà in rovina mediante la Mia Volontà, quello a cui gli uomini tendono,
verrà ostacolato dal Mio Intervento ed ogni potere subirà in breve un allentamento in quanto
che lui stesso è impotente di fronte alla Mia Volontà. Perché IO voglio mostrare al mondo che

11
non MI può escludere e che IO guido l’avvenimento del mondo in altri binari, dato che gli
uomini stessi non ne sono più in grado. IO lascio all’avvenimento il suo corso finché è
chiaramente visibile, quale potere vuole affermarsi sulla Terra. Ma allora IO non indugerò più e
spezzo questo potere, anche se soltanto temporaneamente, affinché sia compiuto il tempo.
2) Prima della fine IO MI manifesterò, facendoMI conoscere come la Forza insuperabile, che si
manifesta in modo distruttivo, perché soltanto la paura degli uomini li può indurre ad
invocarMI. La paura della morte, alla quale cadranno non salvabili senza il Mio Aiuto, Perché
diversamente i loro sensi non si possono più rivolgere verso ME. Ed il potere terreno
sprofonderà in un nulla, non potrà opporre resistenza contro le potenze della natura, attraverso le
quali IO parlerò.
3) Ed all’improvviso subentrerà un cambiamento, tutto cadrà quello che il pensare dell’uomo ha
mosso. Saranno da risolvere nuovi problemi, nuove miserie si manifesteranno e richiederà di
nuovo molta forza per poter affondare la nuova situazione della vita. E questa è la Mia Volontà.
MI commuove l’umanità, che malgrado la massima miseria terrena non MI trova, che dà
considerazione soltanto all’avvenimento del mondo ed in ciò non riconosce l’effetto del pensare
abbagliante e la massima lontananza da Dio, che vede tutta la colpa e causa della miseria nella
volontà umana, ma non nella propria miseria spirituale, che ne è la causa, e che per alleviarla
dovrebbe essere l’intenzione di ogni uomo.
4) E così voglio mettere gli uomini davanti alla Mia Volontà affinché debbano riconoscere, che
sono esposti anche ad un altro Potere, che si avvicinino a questo Potere cercando aiuto, che MI
riconoscano, perché soltanto allora posso assisterli per aiutare. Gli uomini hanno urgentemente
bisogno di Aiuto, ma loro stessi si chiudono alla Forza di cui hanno bisogno; e per renderli
volonterosi di accettare per questa, IO lascio venire su di loro la grande miseria.
5) Ancora un breve momento, e MI sentirete, vi sarà confermata la Verità della Mia Parola e beati
coloro che credono, prima che IO fornisco loro la dimostrazione; beati coloro che si preparano
ed attingono la Forza da ME, come anche le potenze della natura non causeranno loro alcuna
sofferenza, perché questa è la Mia volontà. Amen

B. D. Nr. 9030: 23. 08. 1965


Avvertimento dal cambiare la Parola di Dio

Che vi urtiate comunque sempre di nuovo alla forma, come vi giunge la Mia Parola dall’Alto.
Questo è da spiegare in modo così semplice, che Mi servo del dono dell’afferrare di una persona,
ma questo non deve essere confuso con l’istruzione generale, perché trovo solo raramente una
persona a cui è possibile di ricevere la Mia Parola nel Dettato, perché questo richiede la capacità, di
afferrare fulmineamente dei pensieri che la toccano e di scriverli secondo il Dettato, cosa che però
non è da scambiare con dei pensieri nati nel proprio intelletto. Questo potrebbe condurre all’errata
supposizione, che fosse del proprio bene mentale ciò che ora la persona cercherebbe di
rappresentare come ricevuto spiritualmente. In quel momento l’intelletto umano non lavora, ma
ascolta nell’interiore ciò che gli dice lo Spirito di Dio. Ciò che ricevete come la Mia Parola non vi
sarà mai incomprensibile quando la leggete con la necessaria apertura che richiede un intelletto. Ed
un cambiamento non è adeguato in quanto anche voi uomini cambiate sempre nella vostra forma
d’espressione, quindi la Mia Parola deve essere lasciata così com’è stata ricevuta, perché il
contenuto testimonia dell’Origine divina, e secondo della sua facoltà di ricezione ora il ricevente
ode la Mia Parola, anche se viene irradiata sulla Terra da uno spirito di Luce, perché costui non può
fare altro che irradiare la Mia Parola. Più l’uomo stabilisce il collegamento interiore, più
chiaramente si forma il Dettato, ma non sarà mai difettoso, perché dove s’insinua un errore
attraverso dei disturbi, questo viene anche presto fatto notare al ricevente, in modo che lui stesso
possa correggerlo. (23. 08. 1965) Perché proprio in questo si trova il pericolo, che la Mia Parola sia
molto facilmente esposta a tali cambiamenti, perché gli uomini, secondo il loro “grado
d’istruzione”, vogliono darle una forma che però è del tutto inadeguata, perché Io so come devo

12
rivolgerMi ad una persona per essere compresa da lei. Ed il senso del Mio Discorso è sempre
comprensibile, se soltanto attraverso l’amore sia stato raggiunto un certo grado di maturità, che però
non viene sostituito da una formulazione per quanto possa essere comprensibile. Ed una cosa dovete
ricordare, che in vista della vicina fine a voi uomini viene offerta la Mia Parola davvero in un
modo, che la potete accogliere senza dubbio come Verità, perché Io so che soltanto unicamente la
Verità significa Salvezza per voi uomini e che faccio di tutto per guidare a voi la Verità, ma vi
avvertirò anche costantemente affinché voi stessi non apportiate dei cambiamenti, anche se questo
succede con la migliore volontà. Amen.

Fonte: CD-ROM La Parola di Dio – pubblicato dagli Amici della Nuova Rivelazione –
Informazioni per tutti, in riferimenti a tutte le Comunicazioni, CD-ROM, libri, libretti tematici ecc.
in Internet su: http/www.bertha-dudde.info

****************************

13