Sei sulla pagina 1di 2

Filippo II: vita, morte e miracoli

Filippo II era il figlio di Carlo V, che gli aveva lasciato in eredit la Spagna nel 1556. Non lavesse mai fatto! Manco una nocciolina avrebbe dovuto lasciargli! Be, fatto sta che lui il fulcro della vita politica della seconda met del Cinquecento. C da sapere che egli era un grande assolutista nonch cattolico convinto, tant che da lui dipese lInquisizione spagnola del tempo. Torture spagnole, momenti di vero godimento (con tono sensuale). La sua prima preoccupazione, date le sue inclinazioni, era di lottare contro le eresie e appoggiare incondizionatamente la Chiesa di Roma. Sostanzialmente un fottuto integralista che vuole far fuori tutti i musulmani Turchi, gente pericolosa quella, che ormai avevano occupato buona parte del mediterraneo. Nel 1570 i Turchi presero Cipro che scandalo in Francia, cosa venite a fare nel mio mare a soli duemila chilometri di distanza dalla mia terra, fuori dalle balle! Quello che fa, allora, organizzare una Lega Santa composta da lui, il papa e la Repubblica di Venezia. Chiaro che i bastardi stravincono a Lepanto, e voglio ancora vedere, erano tre contro uno! Da quel momento in poi, inizia la riconquista cristiana. Ma simpatico comera, Filippo II non era mica contento: decide pure di perseguitare i Moriscos, ovvero i musulmani convertiti con forza al cristianesimo residenti in quel momento in Francia. Cio non gli bastava che si fossero convertiti, minimo minimo avrebbero dovuto anche baciargli i piedi! Era un tipo tollerante, mi dicono. E be, nel 1609 li caccia tutti dallo stato. Solo che leconomia spagnola ne risent, e questo si che un momento di vero godimento. Nel 1578, poi, il re del Portogallo mor senza eredi. gi almeno il secondo che fa questo giochetto, scopatevi una troia e piantatela con sta storia! E Filippo reclam allora qualche diritto di parentela, del tipo che lui era il cugino di terzo grado del pronipote di riserva del nonno sordomuto, e ottenne pure quella corona. Per una volta per va tutto liscio: i mercanti addirittura erano contenti perch si trovavano cos un mercato unico. Che significa che potevano truffare pi persone in una volta. Poi c la Storia dei Paesi Bassi. Perch quellincosciente del padre Carlo V gli aveva lasciato anche quelli. Loro erano l tranquilli, non davano fastidio a nessuno, al Nord erano bravi calvinisti, cavevano quel poco di autonomia che tutti i paesi fighi avevano Ma a Filippo II di lasciare le cose cos come stanno non che gli vada molto, sicch decide di limitare lautonomia di quei luoghi. Il suo modo di farseli amici di alzare le tasse per finanziare le missioni di guerra. Contro il calvinismo dei Paesi Bassi. Cio una presa per il culo. Cio vi alzo le tasse perch mi servono i soldi per farvi la guerra. Con una reazione assolutamente imprevedibile, nel 1556 i Calvinisti nordici si rivoltarono, e iniziano a dare addosso ai Cattolici. Filippo II allora incaric il Duca di Alba di occuparsene. Mentre finiva di spolpare un ossicino, gli disse di annientare la resistenza, e senza alcuna piet. Quel ritardato dun generale ottiene solo unespansione della rivolta, che scende anche al sud. Addirittura, permette lemergere di Guglielmo dOrange che, nel 1576, unifica il sud cattolica e il nord calvinista in una rivolta unica nel suo genere contro Filippo II. E mo so uccelli senza zucchero. Il Duca di Alba, evidentemente, era troppo poco spietato: viene richiamato e rimpiazzato con tale Alessandro Farnese. Finalmente, una mezza mente illuminata: tratta con il sud riuscendo a dividerlo dal nord, pur concedendo loro qualcosa. Pare che questo qualcosa fossero spille con sopra scritto I<3Filippo, autografate dallo stesso Filippo II. Su al Nord sono sempre pi incazzati, tanto che proclamano indipendenza come Repubblica delle Sette Province Unite, delle quali lOlanda ne la pi importante. No no no mio caro Guglielmo, questo non me lo dovevi proprio fare, cos mi costringi a farti fuori! Eh ma lui non mica cos sprovveduto: crepa, ma un erede ce lha, ed tale Maurizio dOrange.

Nel 1609 Spagna e Olanda fanno pace carote e patate, anche se ancora la prima non riconosce lindipendenza della seconda. In Inghilterra, nel 1553, regnava Maria la Sanguinaria. Era cos apprezzata da Filippo, che addirittura decise di sposarsela. Un guerrafondaio che sposa una vampira, qui c lo spunto per una storia di successo, chiamata la Meyer! Enrico II, re di Francia, si caga in mano e fa sposare il proprio figlio con la principessa di Scozia Maria Stewart. Come a dire che i miei compagni hanno gi fatto sesso e io, per non sentirmi indietro, vado a puttane. Non fa una piega. Nel 1558 mor Maria la Sanguinaria, e sal al trono la sorellastra Elisabetta I. Filippo propone il matrimonio anche a lei che ormai gli sembrava tradizione, solo che ella preferisce evitare. Lei promuove di nuovo latto di supremazia, e anzi si allontana anche come teologia dal Cattolicesimo a favore del Calvinismo. Nel frattempo, nel 1561, Maria Stewart diviene regina di Scozia, solo che una cattolica in mezzo a una bolgia di calvinisti. Prova a chiamare Filippo II, che ormai era come lacqua santa: risolveva ogni problema; ma non sort alcun effetto degno di nota. Insomma, lei non sa giostrarsela e scappa in Inghilterra da Elisabetta I. Una Cattolica in fuga dal calvinismo che si rifugia alla corte di una regina calvinista. Quante menti illuminate. Sotto Elisabetta I, lInghilterra registra uno sviluppo economico notevole, in particolare nei settori tessile ed estrattivo del ferro. E incentiva i contadini a impiantare colture moderne. Roba da OGM, insomma. E, last but not least, protegge i pirati inglesi che depredavano le navi spagnole provenienti dallAmerica. Cio, una regina con le palle. A Filippo bruciava che gli avesse rifiutato il matrimonio, e sta cosa del calvinismo non gli piaceva per niente. Quale amore platonico, la vuole ammazzare! E ingaggia Maria Stewart per farlo. Ma Elisabetta lo scopre, e la fa fuori. Una sfigata di meno. E Filippo, imbestialito comera, allestisce la flotta Invincibile armata con laria del te lo faccio vedere io. Mentre le sue navi spezzate colavano a picco facendo le bolle, completava la frase: S, ti volevo far vedere questo nuovo trattato con cui io porterei via le balle, se sei daccordo.