Sei sulla pagina 1di 30

CORSO FIDES V. 1.

2
www.ammcomputer.com
0.

Introduzione corso Fides ........................................................................................................................ 9

0.1

Obiettivi del corso................................................................................................................................. 9

0.2

Cos' Fides ............................................................................................................................................ 9

0.3

Cosa NON Fides ................................................................................................................................. 9

0.4

Vantaggi ................................................................................................................................................. 9

0.5

Considerazioni Generali ..................................................................................................................... 10

0.6

Come ottenere aiuto ........................................................................................................................... 10

0.7
1.

Informazioni sul manuale FIDES online ........................................................................................... 10


Introduzione .......................................................................................................................................... 11

1.1

Generale ............................................................................................................................................... 12
1.1.1
Introduzione al Virtual Body Shop (VBS) ................................................................................... 13
1.1.2
Descrizione strumenti del Virtual Body Shop Tools ................................................................... 13

1.2

Fixture layout and standard ............................................................................................................... 14

1.3

3D Modelling (Modellazione 3D) ........................................................................................................ 14

1.4

Progettazione pinze e punti di saldatura .......................................................................................... 14

1.5

Cinematica - Kinematics .................................................................................................................... 14

1.6

Drawing ................................................................................................................................................ 14

1.7

Assembly Manager ............................................................................................................................. 15

1.8

Concurrent Engineering ..................................................................................................................... 15

1.9

Distinta base........................................................................................................................................ 15

1.10

Rilascio (Releasing) ........................................................................................................................ 15

1.11

Info geometry................................................................................................................................... 15

1.12

Sistemi di coordinate ...................................................................................................................... 16

1.13

Interfacce scambio dati (DATA I/O) ............................................................................................... 16

1.14

Connessione a metaphase ............................................................................................................. 16

1.15

Altre caratteristiche ........................................................................................................................ 16

1.16
2.

Varie capacit batch ....................................................................................................................... 16


Elementi di base ................................................................................................................................... 17

2.1

Primi passi ........................................................................................................................................... 17


2.1.1
Avviare FIDES............................................................................................................................ 17
2.1.2
Mouse e gestione menu ............................................................................................................. 19
2.1.3
Finestra di help .......................................................................................................................... 20

2.2

Assembly manager ............................................................................................................................. 24


2.2.1
Panoramica ................................................................................................................................ 24
2.2.2
Menu .......................................................................................................................................... 25
2.2.3
Struttura generale di una fixture................................................................................................. 30
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 1 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
2.3

Finestra grafica ................................................................................................................................... 31


2.3.1
Operazioni con tastiera e mouse ............................................................................................... 31
2.3.2
Cambio della vista con i sistemi di coordinate ........................................................................... 32
2.3.3
Il menu della finestra grafica ...................................................................................................... 32

2.4

Modificare l'interfaccia FIDES ........................................................................................................... 34


2.4.1
CONFIGURAZIONE AMBIENTE DI LAVORO .......................................................................... 35
Progettazione di una attrezzatura ......................................................................................................... 37

3.
3.1

Caricare i dati (DATA I/O) ................................................................................................................... 38


3.1.1
Caricare dati PDGS ................................................................................................................... 38
3.1.2
Importare dati I-DEAS ................................................................................................................ 39
3.1.3
Altre interfacce ........................................................................................................................... 40
3.1.4
Virtual Body Shop interfaces VISFLY, ROBFACE..................................................................... 40

3.2

Parametrical Standard Library - Layout e Standards...................................................................... 41


3.2.1
Creazione di una fixture ............................................................................................................. 42
3.2.2
Caricamento di standard parametrizzati .................................................................................... 44

3.3

Comandi Globali ................................................................................................................................. 45


3.3.1
Selezionare e cancellare geometrie .......................................................................................... 45
3.3.2
Posizionamento delle geometrie ................................................................................................ 45
3.3.3
Il menu Point .............................................................................................................................. 47
3.3.4
Definizione dei sistemi di coordinate ......................................................................................... 48
3.3.5
Interrogare dati delle geometrie (Info Geomety) ........................................................................ 50
3.3.6
Propriet..................................................................................................................................... 51

3.4

Problematiche di modellazione ......................................................................................................... 52

3.5

Modellazione 3D .................................................................................................................................. 52
3.5.1
L'editor Wire ............................................................................................................................... 54
3.5.2
Altre funzioni per la modellazione 3D ........................................................................................ 65
3.5.3
Manipolazione delle geometrie 3D ............................................................................................ 69
3.5.4
Aggiungere altri particolari ricorrenti .......................................................................................... 77
Elaborazione Distinta Base ................................................................................................................... 80
Creazione Tavole - Drawings ............................................................................................................... 87

4.
5.
5.1

Il modulo Drawing ............................................................................................................................... 88


5.1.1
Fogli distinta base - Stock List Sheets ....................................................................................... 90
5.1.2
Disegni - Drawing Sheets .......................................................................................................... 90
5.1.3
Il nuovo standard per le tavole ................................................................................................... 93
5.1.4
Inserire elementi stamps ............................................................................................................ 94
5.1.5
Stampa di drawing sheets .......................................................................................................... 94
5.1.6
Creare e modificare le grid ......................................................................................................... 94
5.1.7
Inserimento e disposizione della pallinatura .............................................................................. 95

5.2

Quotatura ............................................................................................................................................. 99
5.2.1
Quote lineari ............................................................................................................................. 100
5.2.2
Angolari .................................................................................................................................... 102
5.2.3
Radiali ...................................................................................................................................... 103
5.2.4
Finitura superficiale .................................................................................................................. 103
5.2.5
height Symbol .......................................................................................................................... 103
5.2.6
Tolleranze di forma e posizione ............................................................................................... 103
5.2.7
Leader Lines ............................................................................................................................ 103
5.2.8
Sistema coordinate auto (world coordinates) .......................................................................... 103
5.2.9
Creazione dei default ............................................................................................................... 103
5.2.10 Opzioni di modifica generali ..................................................................................................... 104
5.2.11 Datum Dimensioning ................................................................................................................ 104
5.2.12 Display Mode ........................................................................................................................... 104

5.3

Il modulo iterattivo 2D ...................................................................................................................... 105


AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 2 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
5.3.1
5.3.2
5.3.3

Nuova geometria ...................................................................................................................... 105


Modifica corrente ..................................................................................................................... 106
Funzioni generali ...................................................................................................................... 107

5.4

Sezioni ............................................................................................................................................... 107

5.5

Linee nascoste .................................................................................................................................. 109

5.6

Diagramma funzione cinematica ..................................................................................................... 109

5.7

Revision stamp ................................................................................................................................. 109

5.8

Change sheet .................................................................................................................................... 111

5.9

Copy Sheet ........................................................................................................................................ 111

5.10

Vista esplosa ................................................................................................................................. 112

5.11

Tabella fori ..................................................................................................................................... 112

5.12

Standards nel modulo drawing.................................................................................................... 115

5.13

Metodi per creare decals personalizzate .................................................................................... 115

5.14

Visualizzatore tavole ..................................................................................................................... 117

5.15
6.

Consigli Drawing ........................................................................................................................... 117


Modulo cinematico - Kinematics ......................................................................................................... 120

6.1

Generazione di uno studio cinematico ........................................................................................... 120

6.2

Elementi geometrici - Body ............................................................................................................. 123


6.2.1
Body Elements ......................................................................................................................... 123
6.2.2
Polygon Elements .................................................................................................................... 124
6.2.3
Moto rotazionale ...................................................................................................................... 124
6.2.4
Fixed Cylindrical Drive Element ............................................................................................... 124
6.2.5
Guida cilindrica variabile - Variable Cylindrical Drive .............................................................. 125

6.3

Cambiare, cancellare e aggiungere giunti e connessioni ............................................................ 125

6.4

Riferimento a geometria 3D e altri studi ......................................................................................... 126

6.5

Calcolo delle forze ............................................................................................................................ 126

6.6

Path Markers ..................................................................................................................................... 127

6.7

Cambiare gli attributi cinematici ..................................................................................................... 127

6.8

Animazione-....................................................................................................................................... 127
6.8.1
Animation menu ....................................................................................................................... 127
6.8.2
Drive Control Window .............................................................................................................. 129
6.8.3
Record...................................................................................................................................... 130
Modulo Pinza di saldatura .................................................................................................................. 132

7.
7.1

Tipi di pinza ....................................................................................................................................... 137

7.2

Creare un disegno della pinza ......................................................................................................... 138

7.3

Caricare e creare pinze di saldatura - Load and Create Weld Guns: .......................................... 140
7.3.1
Element Filter: .......................................................................................................................... 142
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 3 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
7.4

Weld path: .......................................................................................................................................... 145

7.5

Orientare una pinza di saldatura ..................................................................................................... 146

7.6
8.
9.
10.

Weld Path Sections: ......................................................................................................................... 146


Releasing ............................................................................................................................................ 154
Tool shop applications ........................................................................................................................ 158
Strumenti - Tools................................................................................................................................. 162

10.1

Parametric Design Language ....................................................................................................... 162

10.2

WGS Element editor ...................................................................................................................... 162

10.3

Image Works .................................................................................................................................. 162

10.4
11.

Data Checker ................................................................................................................................. 164


Concurrent Engineering ...................................................................................................................... 168

11.1

General ........................................................................................................................................... 168


11.1.1 Data Storage ............................................................................................................................ 169
11.1.2 Program Mode ......................................................................................................................... 170
11.1.3 Locking of data ......................................................................................................................... 170
11.1.4 Solo visualizzazione dei dati .................................................................................................... 171

11.2
12.

Descrizione dei comandi ...................................................................... Error! Bookmark not defined.


PDL Parametric Design Language ..................................................................................................... 172

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 4 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

CORSO FIDES V. 1.2

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 5 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
Organizzazione del corso

Agenda

30min. Domande/Risposte/Varie
1h

Teoria

1h

Esercizi/Pratica

15min. Pausa
1h

Teoria

1h

Pranzo

1h

Esercizi/Pratica

1h

Teoria

15min. Pausa
1h

Esercizi/Pratica

30min. Domande/Risposte/Varie

Domande e risposte
Per ottimizzare il tempo a disposizione del corso, si prega di

quando possibile, annotare le domande, da porre nelle sezioni pianificate in agenda

durante le spiegazioni, interrompere solo per domande/chiarimenti relativi all'argomento trattato

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 6 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
CONSIDERAZIONI GENERALI
FORD si aspetta

di ricevere tutte le attrezzature generate allinterno di FIDES in 3D.


ricevere modelli ripuliti.

Lavorando con FIDES, tenere sempre presenti i seguenti obiettivi:

Rispetto delle FIDES Design Guidelines richieste da FORD.

FIDES DEV'ESSERE UTILIZZATO SEGUENDO QUANTO RIPORTATO NELL'ULTIMA VERSIONE


DELLE DESIGN GUIDELINES AGGIORNATA DA FORD IN LINGUA INGLESE.
FORD RIFIUTA LAVORI CHE NON SEGUONO QUESTE SPECIFICHE.
Per evitare inutili perdite di tempo, RISPETTARE con attenzione queste specifiche.

Creare le attrezzature allinterno di FIDES

Anche se previsto lo scambio dati in vari formati, VIETATO lutilizzo di modelli provenienti da sistemi
CAD che non fanno parte del C3P.

Distinta base

Per il corretto funzionamento importante che sia definita una struttura composta da
Primo livello
Secondo livello
Terzo livello

Fixture
Unit
Fabrication, Stock, Standard, Elementi geometrici

Non appena si crea un nuovo oggetto, utilizzare il comando Stocklist per definire gli attributi della
distinta base.

Eseguire spesso il backup dei dati su cui si lavora.

Almeno ogni giorno, fare il backup totale dei dati.


Quando possibile, ogni utente
1. compatibilmente con i tempi, eseguire pi volte durante la giornata una copia di sicurezza della fixture o
del gruppo su cui sta lavorando.
2. almeno alla fine della giornata (meglio pi spesso), verificare il lavoro con il Tools/DataChecker/Extended
Consistency Check
3. se il checker non segnala problemi, rimuovere la copia di sicurezza.
ATTENZIONE: LUTENTE DEVE VERIFICARE LA DISPONIBILIT DI SPAZIO SU DISCO.
CONTATTARE IL PROPRIO AMMINISTRATORE DI SISTEMA PER APPROVAZIONE.

Utilizzare SPESSO il Checker per prevenire corruzioni ai dati

FIDES molto sensibile ai problemi di corruzione dati.


I dati corrotti non sono recuperabili.
Per riprendere il lavoro necessario ripristinare una versione pulita dei dati da backup.
Un elemento corrotto, tende a rendere instabile tutta la struttura che lo contiene.
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 7 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

Prevenire, scoprire ed eliminare questi problemi sul nascere, consentono di

non perdere lavoro fatto


lavorare con maggiore sicurezza
risparmiare tempo

Come buon'abitudine, eseguire le verifiche con il checker almeno ogni giorno.


Anche se porta via un po' di tempo, si guadagna ampiamente evitando perdite di dati.

Utilizzare pesantemente il Wire Editor per costruire i modelli 3D

A lavoro ultimato, prima di consegnarlo a FORD valutare se il caso di CANCELLARE la storia


dei modelli.

Per maggiori informazioni sul Data Checker, consultare sez. 10.5 e manuale in linea.

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 8 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
0.

Introduzione corso Fides

0.1 Obiettivi del corso


Mettere lutente in condizione di utilizzare al meglio FIDES per la produzione dattrezzature di fissaggio e
saldatura.
Saranno affrontati i moduli

Layout & Standard


Struttura e Standard
3D Modelling
Modellazione 3D
DATA I/O
Scambio dati
Drawing
Disegni
Kinematics
Cinematica
Weld Guns & Weld Spot Pinze e punti di saldatura
Tool Shop
Produzione

Con particolare attenzione a

utilizzo interfaccia di FIDES


definizione di wireframe
modellazione di particolari
modellazione di unit/gruppi
studio cinematica
pinze di saldatura
creazione tavole e distinte base
utilizzo data checker

0.2 Cos' Fides


Fixture Design and Evaluation System (FIDES) levoluzione del Ford Manufacturing CAE&CAD/CAM
System and Body Construction.
lo strumento utilizzato a livello mondiale da FORD e dai fornitori per progettare in 3D, valutare (inclusa
analisi cinematica e attributi di controllo) e produrre attrezzature di fissaggio, preclinch fixtures e pinze di
saldatura. FIDES consente l'accesso diretto ai dati I-DEAS, PDGS e Robcad.
un CAD specifico per le esigenze di FORD, rivolto allo sviluppo di attrezzature.
0.3 Cosa NON Fides

I-DEAS, Unigraphics, Pro-Engineer, CATIA etc. etc.


CAD generico per qualsiasi applicazione
Modellatore di superfici
CAM (tranne alcune semplici operazioni)

0.4 Vantaggi

completamente gratuito...

definizione di una struttura gerarchica (Fixture, Unit, Fabrication)

ampia libreria di componenti standard FORD,


completa di definizioni cinematiche, distinta base, PLC e attributi materiali

Semplifica la creazione di distinte basi e cataloghi d'ordine

PDL (Parametric Design Language) per estendere la libreria e le potenzialit di FIDES


AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 9 / 230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

Interfacce avanzate verso I-DEAS, Robcad e VisProducts


per garantire la massima integrazione tra i sistemi

0.5 Considerazioni Generali


Nell'utilizzare FIDES prestare attenzione:

Nella modellazione dei particolari, utilizzare quanto pi possibile il modulo wire editor
Ridurre al minimo le operazioni di modellazione booleana (unione, sottrazione di solidi etc.)
Ottimizzare la storia dei particolari, cercando di mantenerla al minimo
Rimuovere dati/geometrie inutili

0.6 Come ottenere aiuto


Help

Apre una finestra con laiuto sensibile al contesto

Manuali in linea

fides/doc/fides contiene i manuali del software

Info

Fare attenzioni alle informazioni riportate in quest'area.

Sito Ford

web.c3p.ford.com

Sito AMMCOMPUTER www.ammcomputer.com Area Utenti


Contattare

Massimo.magris@ammcomputer.com

0.7 Informazioni sul manuale FIDES online


Il team di sviluppo di FIDES disponibile ad accogliere segnalazioni per

migliorare le funzionalit del prodotto secondo le esigenze degli utenti


problemi/bachi riscontrati nel software

apprezzata una descrizione scritta e dettagliata (possibilmente assieme ai dati).


Si prega di raccogliere tutte le richieste di miglioramento e presentarle al prossimo FIDES workshop, o
inviarle a:
info@ammcomputer.com
Questo manuale aggiornato alla versione 4.2 update 2

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 10 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
1.

Introduzione

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 11 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
1.1 Generale

Fixture Design and Evaluation System (FIDES) lo strumento per la costruzione/progettazione di Body
Construction e l'analisi di attrezzature di fissaggio e pinze di saldatura (inclusa quella cinematica e del
controllo d'attributi).
Lattrezzatura pu essere esportata ad altri strumenti come Technomatix (Robcad simulazione robot) EAI
(Vismockup per revisioni elettroniche, compresa la fusione con Digital Bulk Data)
Assieme a FIDES questi strumenti costituiscono il VBS (Virtual Body shop)
FIDES consente di:

Progettare le attrezzature e standards


Modellazione 3D
Pinze di saldatura
Cinematica
Creazione Tavole
Assembly Manager
DATA I/O
Progettazione collaborativa (Concurrent Engineering)
Left/Right, Multplant, Model support
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 12 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

FPDS la ridefinizione del ciclo di sviluppo prodotto di FORD, per migliorare la progettazione, processi
d'ingegneria e di produzione.
C3P (CAE CAD CAM PIM) consente la progettazione concorrente, in modo che pi compiti ad esempio
progettare, produrre- si possano svolgere contemporaneamente. Questo riduce il time to market.
Elementi strategici del C3P:

un singolo sistema: facilit d'accesso e scambio delle informazioni


un singolo modello di dati: Questo modello elettronico master rimuove la necessit di disegni cartacei
miglior accesso alle informazioni: per fornire le informazioni di produzione dove e quando sono
richieste
architettura aperta e la possibilit di integrare altri software

FIDES conforme alla filosofia del C3P.

integrato nel C3P,


accede direttamente ai dati I-DEAS,
gestisce il modello di dati del C3P.

Inoltre FIDES supporta il cuncurrent engineering, che uno dei punti chiave di C3P.
FIDES pu essere usato da FORD e dai fornitori d'attrezzature. FIDES include una libreria in continua
espansione d'elementi standard. Quindi FORD e i fornitori lavorano sulla stessa base stessi dati.
1.1.1

Introduzione al Virtual Body Shop (VBS)

Limplementazione del piano di transizione allattrezzatura 3D a met del 1997 stato uno dei passi pi
importanti verso la visione del Virtual Body Shop.
La disponibilit d'attrezzature 3D e dati di simulazione, combinate con gli strumenti di VisMockup, ha
dimostrato che gli ingegneri di progettazione e produzione dispongono di strumenti che supportano FPDS.
Questi strumenti consentono a FORD di ridurre il tempo e costo dei programmi, incrementando la
qualit del prodotto.
I vantaggi maggiori derivano dalla possibilit di simulare con largo anticipo processi di produzione ed evitare
blocchi della linea.
1.1.2

Descrizione strumenti del Virtual Body Shop Tools

I-DEAS
I-DEAS Master Series un software per la progettazione meccanica che integra Computer Aided
Design, Computer Aided Manufacturing e Computer Aided Engineering.
FIDES
utilizzato per progettare, valutare e produrre attrezzature di fissaggio, attrezzature di groffatura e
pinze di saldatura.
ROBCAD
Lapplicazione per lo sviluppo di celle di lavoro e la programmazione di robot non in linea.
VISMOCKUP

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 13 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
Strumento per visualizzare e simulare. VisMockup legge la geometria e gli output di movimento da
FIDES e ROBCAD. Gioca un ruolo centrale nel Virtual Body Shop.
lo strumento principale di comunicazione degli ingegneri di progettazione e produzione di FORD e
fornitori.
Tutti i dati di progetto e simulazione devono interfacciarsi con VisMockup
I dati di VisMockup vanno forniti con queste propriet:

i dati attrezzatura devono essere forniti per cella di lavoro, incluso lalbero completo della gerarchia
(.jet files)
i dati della cella di lavoro devono essere forniti per cella di lavoro (.jet files)
tutte le attrezzature devono essere solidi 3D (B-rep nei.jet files)
attrezzature e movimenti devono essere visualizzati con VisMockup (.vfm files)
per il supporto futuro dei prodotti VisLine, segnali, dipendenze e dati di layout sono richiesti (.vi files)

1.2 Fixture layout and standard


FIDES dispone di una libreria di componenti standard, legati alla distinta base e ai cataloghi.
Definizione di una struttura gerarchica (Fixture, Unit, Fabrication)
1.3 3D Modelling (Modellazione 3D)

Generazione di solidi (piastre, estrusione, rivoluzione, skin, sweep, pipe)


Manipolazione di solidi (unione, intersezione, sottrazione, taglio..)
Modifica dei solidi, albero della storia
Manipolazione wireframe (fondi, dividi, offset, inverti)
Accesso a libreria di primitive (cono, cilindro, blocco..)
Accesso a libreria di fori parametrici; sono modificabili tramite la storia
Creazione d'assiemi speculari (inclusa cinematica, tavole, distinta base)

1.4 Progettazione pinze e punti di saldatura

vasta libreria di pinze di saldatura (robotizzate e manuali) e componenti


possibilit di calcolare automaticamente quali pinze adottare in base alla saldatura e ai parametri della
pinza
generazione di studi di saldatura, compresa la distinta base e timbri standard
generazione del percorso di saldatura con i movimenti delle pinze lungo il percorso, possibilit di
modificare la rotazione e inclinazione in ogni punto: verifica collisioni utilizzando sezioni create
automaticamente
generazione automatica delle sezioni in ogni punto di saldatura
cinematica delle gun per consentire un controllo visivo delle collisioni
modulo per importare e modificare i dati dei punti di saldatura
riflessione dei punti di saldatura, generazione di sfere per la visualizzazione delle saldature
generazione e aggiornamento automatico di annotazioni 2D per la saldatura

1.5 Cinematica - Kinematics

insieme di movimenti prestabiliti


definizione semplificata di parti mobili, giunti e poligoni
simulazione dei movimenti 3D e generazione di linee di "traccia"
sequenza operazioni

I movimenti e le sequenze di operazioni possono essere trasferiti a Visplus.


1.6 Drawing
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 14 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

tavole associate al modello 3D


compilazione automatica del cartiglio
supporto automatico della distinta base.
sezioni, hidden/dashed, griglie
posizionamento semiautomatico della pallinatura
viste esplose
generare tabelle di foratura
generazione codice a barre
libreria di timbri standard
supporto per gli standard Ford e NAAMS (North American Automotive Metric Standard)
aggiornamento automatico tavole, sezioni in seguito a modifiche del modello
modulo interattivo 2D
aggiunta di testi, simboli di saldatura, frecce, timbri etc.
modulo di quotatura
varianti multiple di simboli per la quotatura secondo standard DIN e NAAMS

1.7 Assembly Manager


Strumento visuale per organizzare le attrezzature
Caratteristiche

copiare, muovere e cancellare entit con drag&drop


controllo della visualizzazione d'entit e dell'assieme
creazione e modifica di note e attribuiti legati alle entit
Fixture Manager
Organizza i dati sul disco

1.8 Concurrent Engineering


Consente l'accesso concorrente ad un progetto.
Sotto progetti (unit design) possono essere distribuiti a diversi progettisti.
Il permesso di scrittura consentito solo per i sottoprogetti dove l'accesso in scrittura dato a tutti i
membri del progetto.
possibile lavorare in ambiente eterogeneo (NT, Unix, Linux) sullo stesso progetto
Left/Right Multiplant model support
1.9 Distinta base

possibilit di definire attributi della distinta base per entit singole e assiemi
generazione automatica dei fogli delle distinte basi; Ford e Naams BOM sono sopportati
lettura e scrittura ASCII della BOM per interfacciare la distinta base con altri database
aggiornamento automatico della distinta base, rispetto ad input ASCII

1.10 Rilascio (Releasing)

Supporto delle procedure di rilascio Fixture Design


Possibilit di creare nuove release, accedere a vecchie release, evidenziare differenze tra versioni
Generazione automatica di fogli di modifica

1.11 Info geometry

Funzioni per misurare distanze e angoli 2D/3D


Propriet di entit e assiemi, quali centro di gravit, peso e momenti d'inerzia

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 15 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
1.12 Sistemi di coordinate

Funzioni per creare, modificare e cancellare sistemi di coordinate

1.13 Interfacce scambio dati (DATA I/O)


Formati letti da FIDES

FIDES (.dc)
I-DEAS
PDGS
SAT (ACIS)
IGES

Formati scritti da FIDES

FIDES
VISFLY
ROBCAD
SAT
IGES wire
STL
DXF

1.14 Connessione a metaphase

check in e out di fixture data

1.15 Altre caratteristiche

Tool shop application

1.16 Varie capacit batch

stampa (tutti i fogli, i fogli di un'unit, lista di fogli)


data i/0 (Robface e Visplus format)
aggiornamento delle distinte base
sheet Update
distinta base ASCII Output
subset Import
get Content
flame Cut Output
generare/modificare/cancellare dati grafici

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 16 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
2.

Elementi di base

2.1
2.1.1

Primi passi
Avviare FIDES

Il programma si avvia digitando il comando `bin/fides' oppure da I-DEAS nel menu


Ancillary Application.
Windows
Doppio clic su icona Fides
Unix
da terminale lanciare fides o runfides
Fides accetta delle opzioni dalla linea di comando (consultare il manuale in linea per l'elenco completo).
Fides si pu avviare in modalit

Master
User Mode

fides m
fide

Se lutente ha in carico lattrezzatura completa, pu avviare FIDES in modalit master per avere il controllo
totale dei dati.
Se pi utenti collaborano ad un progetto devono avviare FIDES in modalit user mode, caricando in modifica
solo le unit di loro competenza.
Consultare il capitolo Concurrent Engineering per ulteriori informazioni sulle differenze tra Master e User
Mode
L'interfaccia composta da tre finestre principali:
Assembly Manager
Gestione della gerarchia, gruppi, unit etc. Gli elementi sono rappresentati da bottoni.
Fixture Design
Comandi per la generazione e analisi delle attrezzature
Graphic Window
Finestra dove sono visualizzati i dati.

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 17 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

La disposizione e dimensione di queste aree possono essere definite dall'utente (vedi customize)
Assembly manager visualizza la struttura logica dellattrezzatura.
Assiemi, entit geometriche e finestre grafiche sono rappresentate nellassembly manager da bottoni.
L'assemlby manager ha funzioni per la creazione e modifica della struttura logica e funzioni che agiscono
sullentit dellassieme.
La visualizzazione delle entit geometriche fatta nelle finestre grafiche. Ci sono ad esempio funzioni per
cambiare la vista o passare dalla visualizzazione filiforme a quella solida.
Il menu Fixture Design diviso in tre aree

area superiore contiene i comandi globali ed sempre disponibile.

area centrale applicazioni FIDES.

area inferiore menu Customize, Additional tools e il pulsante EXIT per abbandonare FIDES

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 18 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
2.1.2

Mouse e gestione menu

2.1.2.1

Operazioni con il mouse

La maggior parte delle operazioni fatta con il tasto sinistro del mouse.
Per selezionare un entit, evidenziarla premendo il tasto sinistro del mouse.
La selezione di pi elementi pu essere fatta tenendo premuto il tasto "SHIFT o CONTROL".
Il tasto destro e centrale sono utilizzati solamente per eseguire operazioni di visualizzazione nella finestra
grafica.
Gli elementi dellassembly manager:

Assembly element
Window element
Arrow
Slash
Bin
Filled bin
Basket (cestino)

Il cestino appare solo se sono selezionati pi elementi nell' assembly manager.


Click singolo

Assembly element
attiva l'elemento selezionato e disattiva quello precedente
Window element
attiva e porta in primo piano la finestra
Arrow
porta a un livello superiore nella struttura dati
Slash
si sposta in cima alla struttura dati
Waste bin
cancella l'elemento attivo
Assembly manager win
disattiva l'elemento attivo
Tree window
visualizza lalbero della struttura
attiva un menu a tendina (tenendo premuto il tasto sinistro)

Click con il tasto sinistro e tasto SHIFT premuto (selezione multipla)


Assembly element

Selezione multipla

Attiva l'elemento. Se sono selezionati pi elementi, appare il cestino.


Click singolo con tasto control
Premendo il tasto control o shift
possibile fare selezioni multiple disegnando una cornice attorno ad uno o pi gruppi di elementi.
Tutti gli elementi che cadono all'interno della cornice, sono selezionati.
Doppio click con il tasto sinistro
Geometry element
Group element
Reference
Window element
Waste bin

apre una finestra per modificare gli attributi dell'elemento


apre il gruppo, si entra nel gruppo selezionato
apre una finestra per modificare gli attributi dell'elemento
il nome della finestra pu essere cambiato
se attiva la funzione un-delete in customize/miscellaneous
possibile recuperare oggetti cancellati

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 19 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
Trascinare un elemento di assieme a
Group
Arrow
Slash
Tree window

l'elemento spostato nel gruppo indicato


l'elemento spostato al livello superiore
l'elemento spostato nella radice alla struttura
l'elemento spostato nel gruppo evidenziato

Trascinare un elemento window a


Waste BIN

La finestra rimossa

Esempio dal menu globale


Positioning
New Window
rilasciato.

Si apre una nuova finestra


Si apre un menu pull down. Il mouse dev'essere trascinato sulla funzione desiderata e

I campi editabili richiedono input numerici o testuali.


Un click con il tasto sinistro abilita l'inserimento dei dati da tastiera.
Il tasto Escape svuota il campo. Selezionando una stringa con il tasto sinistro possibile copiarla
nel campo attivo.
Una sottile barra rossa sopra la finestra del menu, indica che FIDES non accetta altre operazioni fintanto che
la finestra aperta.
Per accedere al menu d'aiuto (Help), possibile cliccare sulla barra rossa e selezionare help dal sottomenu.
Nel caso d'input numerici, sono consentite solo cifre.
La calcolatrice pu essere attivata/disattivata tramite Customize/Miscellaneous.
2.1.3

Finestra di help

Nella finestra FixtureDesign, presente la funzione Help.


Selezionando questo menu, si apre una finestra dove appare la scritta "help text" per
l'aiuto interattivo.
Selezionando un qualsiasi comando, visualizzato un aiuto sensibile al contesto.
Per chiudere la finestra di help, selezionare Close Help Window
2.1.3.1

Fixture Design

Finestra per accedere alle applicazioni di FIDES:

Layout & Standards


3D Modelling
Data I/O
Drawing
Kinematics
Weld Gun & Weld Spots
Locators
Tool Shop

Definizione struttura e standard


Modellazione 3D
Scambio dati
Messa in tavola
Analisi cinematica
Pinze Saldatura Punti di saldatura
Produzione/Officina

Nel menu Fixture Design sono presenti:


AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 20 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

Help
Asbly. Mgr
Global Commands
Select Application
Customize
Tools
Exit

2.1.3.2

Avvia lhelp interattivo


Porta in primo piano la finestra dellassembly manager
Comandi globali sempre disponibili (es. Select, Delete,Stock List)
Mostra le applicazioni disponibili
Apre il menu per modificare i parametri di sistema
Strumenti FIDES (Importante Data Checker)
Esce da FIDES

Graphic Window

In questa finestra sono visualizzate le entit geometriche

View

Cambio di vista
Ortho
Plan
Back
Front
Rear
Side (xz)
Side (zx)

vista piano XY
vista piano YX
vista piano YZ
vista piano ZY
vista piano XZ
vista piano ZX

Rotate

Ruota la vista di 90 gradi

Display

Modifica della visualizzazione


Wireframe/Shaded
Update Wireframe
Layers

visualizza la parte in modo filiforme (wireframe) od ombreggiata


Aggiorna i contorni della figura
Mostra o nasconde livelli 2D

I livelli standard sono


- inner
contorni interni di un elemento (es. fori)
- detail
informazioni della tavola (es. dimensioni o testi)
- assdet
elementi dell'assieme
- altri esempi es. KinLayer informazioni dei cinematismi
Gli utenti possono creare dei livelli con il comando 2D Interactive
Ci sono tre diverse opzioni di visualizzazione
Drawings view dependent
Drawings always on
Drawings always off

visualizzata solamente la parte che appartiene alla vista


Visualizza i livelli selezionati, indipendentemente dalla vista
attiva
Nessuna informazione di disegno visualizzata

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 21 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
Clear

Ripulisce la finestra grafica


No Hidden Lines/
Dashed hidden lines
Opzioni linee nascoste della parte visualizzata

Position

Posizionamento del contenuto


Reset
Riscala e porta a tutto schermo la geometria visibile
By point
Un punto selezionato spostato al centro dello schermo
By Window
Definisce una finestra di zoom. Premere il pulsante sinistro e trascinare il mouse
By geo-point
Un punto selezionato si sposta al centro dello schermo.
Questo punto diventa il nuovo centro di rotazione.
Save View
Crea un sistema di coordinate al centro della vista, bisogna indicare:

origine: centro della finestra grafica

x axis: asse orizzontale della finestra

y:
asse verticale

z:
perpendicolare dello schermo

Window

Gestione della finestra

Toggle
Porta la finestra a tutto schermo
Plot
Spiegato nel capitolo 2.1.4.3
Hardcopy
Invia il contenuto della finestra al plotter (funziona anche con shade)
Section
Apre una finestra per sezionare in dinamico le entit a video.
Utile per verificare situazioni di interferenza.
Associate
Crea una copia identica della finestra grafica
Hide Menu
Nasconde il menu della finestra grafica, premendo il tasto sinistro riappare
Color
Imposta il colore dello sfondo
Co-Sys.off
Attiva/Disattiva la visualizzazione dei sistema di coordinate
Grid options
Apre un menu con le funzioni per creare, rimuovere e modificare griglie nella
finestra grafica.
Le opzioni possono essere applicate a tre diverse griglie
Il tipo di griglia pu essere selezionato nello spigolo superiore/destro del menu
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 22 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

WOC rappresenta il world coordinate system.


La griglia visualizzata solamente quando le viste sono parallele ai piani x-y, y-z e x-z
HVM, sempre visualizzata nel piano dello schermo
Close
2.1.3.3

Chiude la finestra grafica attiva

Plotting

Plot
Plot Devices
Plot Parameters
Plotter
Plot File
Scale
X-Offset
Y-Offset
Autofit
Autorot
Ok Full
Ok Clip

Selezionare uno dei plotter definiti


Impostare i parametri di stampa
Indica il plotter selezionato
dove scrive il file di stampa
Definisce una scala (solo se Autofit off)
Sposta la stampa in X
Sposta la stampa in Y
Adatta la stampa al foglio
Rotazione automatica
Stampa tutti gli elementi (anche se non oltre i limiti visibili nella finestra)
Stampa quanto visualizzato nella finestra grafica

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 23 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

2.2

2.2.1

Assembly manager

Panoramica

Nella prima riga, il menu principale per la gestione dei dati.


La seconda riga, la barra degli strumenti.
La riga graphics window elenca le finestre grafiche disponibili
Current Group, indica il gruppo attivo.
Nell'area interna sono rappresentati gli elementi dell'assieme tramite bottoni
Vi sono quattro tipi di elementi (rappresentati da bottoni) nell'assembly manager. Ogni tipo ha un colore
diverso.
Window Element
Sono elencati nella Graphic Window rappresentano le finestre grafiche
della sessione corrente.
Elementi geometrici
Si riferiscono a entit geometriche come solidi, o coor-sys che si possono visualizzare
nella finestra grafica.
Group Elements
Consistono di elementi geometrici e/o gruppi di elementi
Reference Elements
Rappresentano dei puntatori. Puntano a gruppi di elementi o elementi geometrici. Una modifica
dell'elemento originale modifica in automatico gli elementi che ne fanno riferimento.
Sono utilizzati negli studi cinematici.

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 24 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
Se la nuova geometria generata nell'applicazione o con il bottone "Load", i corrispondenti elementi
dell'assembly sono creati nel gruppo attivo.
In alcune funzioni (es. crea gruppo, crea reference, muovi) richiesto un nome dell'elemento.
Nomi validi sono percorsi completi che iniziano con / oppure nomi relativi.
I nomi relativi si riferiscono al gruppo corrente. Il nome relativo in un gruppo dev'essere unico.
Gli elementi degli assiemi possiedono attributi.
Alcuni sono modificabili, altri leggibili e alcuni privati.
Ogni elemento ha come attributo modificabile il proprio nome completo.
Molte funzioni dell'assembly manager o dell'applicazione agiscono sull'elemento attivo. (es. display,
positioning)
Quando viene selezionato un elemento o gruppo, sono evidenziate in rosso le entit corrispondenti nella
finestra grafica.
- E - Indica che l'elemento vuoto
- @ - presente una nota
2.2.2

Menu

Se la struttura dell'assieme vuota compaiono i seguenti menu:


Load Session (Carica Sessione)
Appare una finestra con le attrezzature disponibili nella directory definita dalla
variabile d'ambiente FIXTURE_LDSV_PATH. Selezionando unattrezzatura caricata l'intera
sessione compresa la struttura d'assieme, il gruppo corrente, la finestra grafica e le entit
geometriche.
Load
Appare una finestra con le attrezzature disponibili. E caricata solamente la struttura d'assieme
dell'attrezzatura selezionata e non la parte grafica.
La matematica caricata non appena gli elementi sono selezionati con il comando globale Select o
Info Geometry.
VIEW ON/OFF
Visualizza lanteprima della feature selezionata (se disponibile l'immagine).
INFO ON
Visualizza in una finestra gli attributi standard dell'attrezzatura selezionata.
possibile aggiungere ulteriori informazioni come testo standard.
Le informazioni testuali sono aggiunte sotto la linea *** START OF USER ATTRIBUTES ***
New Group
Crea un nuovo gruppo

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 25 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

Fixture Mng Gestione fixture

I dati sono salvati nella directory puntata dalla variabile dambiente


FIXTURE_LDSV_PATH (di norma /fixtures).
NB: le directory sono create allinterno di "fixtures"
Attrezzature esistenti possono essere spostate, copiate, rinominate o cancellate.
In caso di progettazione concorrente, il subset dell'utente pu essere gestito.
Per abilitare il path PLANT DC, dev'essere definita la variabile PLANT_TDC_PATH (unix ->.fides_varbs NT > env.bat)
La finestra divisa in due parti
PLANT DC
LOCAL DC

Archivio dati stabilimento completo


Archivio dati locali

A sinistra selezionare la cartella.


A destra l'elemento contenuto nella cartella
Delete
Rename
Copy

Cancella l'elemento (dir) selezionato


Rinomina
Copia

Create Directory
OpenDir
Move
Copy
Edit Project

Crea una directory


Apre la directory selezionata
Sposta lelemento selezionato
Copia lelemento selezionato
Edita un progetto, consente di cancellare con Delete dei subset definiti

Esempio Creazione Fixture


Directory
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 26 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
/fixtures
/Prova-fixmng
.rev

File testo, contiene data creazione e revisione


E importante perch indica a FIDES che la cartella rappresenta una
fixture. va visualizzata nel lato destro
ATTENZIONE: Se la fixture appare a sinistra manca il file .rev

master
.prj
.readlock
00000.dta

master.ad

Sono i file con la geometria


Se FIDES segnala la mancanza della geometria, lunica
soluzione il backup.
Tiene traccia dei file di tutte le unit di una fixture

Esempio Progettazione concorrente


Switch Mode
Passa da modalit user a master
Se una sessione/attrezzatura caricata, nel menu di assembly manager compare
File
Concurrent Engineering (CE)
System
Display
Entity
File
Questo menu consente di

salvare i dati,
per caricare altri dati,
importare dati,
rimuovere tutti i dati correnti e ripartire da zero.

Save Session
Salva l'attrezzatura senza richiedere informazioni all'utente.
valido solo se la fixture stata salvata precedentemente o caricata dopo un 'New (delete
all).
Altrimenti si comporta come Save Session as
Save Group
Esporta il gruppo selezionato nella directory della attrezzatura.
Questo gruppo pu essere caricato come una fixture o in un altro assieme con 'Additional
Loaded'
Save Data As
Salva la fixture senza la parte grafica. Riduce la dimensione occupata della fixture
in quanto salva solo la rappresentazione matematica.
New (delete all)
Cancella tutte le entit.
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 27 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

Additional Load
Carica ulteriori elementi (memorizzati nel disco locale). Questi elementi sono memorizzati
nel livello corrente
Concurrent Engineering
Nella modalit User Mode:
Edit
Importa come subset il gruppo/i selezionato/i
Salvare, cancellare tutto e caricare i gruppi esportati.
Update From Master (clear import)
Aggiorna lattrezzatura, ripristinando i subset presenti nel Master
Update From Master (keep import)
Aggiorna lattrezzatura, mantiene i subset correnti.
Import Subset
Per caricare e sostituire sottogruppi per aggiornamento (view only)
Refresh imports
Se caricato un sottoinsieme tutte le entit in sola lettura sono aggiornate alla versione
master.
Fixture Info
Se caricato il master di un attrezzatura o un sottogruppo, appare una finestra con le
informazioni.
Export To Master
Non supportata attualmente

Fixture Mng
Avvia il fixture manager
Gestisce i file o le directory delle fixture (copia, sposta, rinomina, cancella)
Inoltre pu essere avviato data manager per gestire le directories delle attrezzature e dei subset di
utenti che lavorano in concurrent eng.
System
Category (Session)
Differenze nella progettazione (destro/sinistro, stabilimento, modello) pu essere visualizzata
o presa in considerazione.
Show Tree
Visualizza la struttura completa dellattrezzatura
Category (Entity)
Notes
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 28 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com
Higl ON/Off
Attiva7Disattiva evidenziamento entit nella finestra grafica

Display
Display/Hide
Co-Sys ON/Off
Shade On/Off
Entity
Create Group
Crea un nuovo gruppo privo di attributi.
Create Ref. )Reference)
Crea una referenza. Inserire il nome di un elemento esistente e del modello che ne fa
riferimento.
Modifiche alloriginale saranno visualizzate nel modello di riferimento.

AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 29 /
230

CORSO FIDES V. 1.2


www.ammcomputer.com

2.2.3

Struttura generale di una fixture

Una attrezzatura sempre costituita da diversi gruppi di assiemi.


Ogni gruppo, anche la geometria di un elemento singolo, pu essere strutturata in modo gerarchico
nell'Assembly Manager.
L'intera fixture pu risiedere sotto la definizione principale di FIXTURE.
Questa suddivisa in gruppi individuali chiamati UNIT.
Le unit possono essere composte o da gruppi o parti singole. Questi elementi possono contenere altri gruppi
(es una struttura saldata, divisa in altri componenti, oppure in un singolo componente)
Un entit nell'assembly manager un gruppo o una geometria
La codifica delle Units deve seguire gli standard FORD. Ad esempio il basamento si chiama UNIT101.
Il codice di parti caricati da librerie esistenti, pu essere mantenuto. Di norma il nome del componente ne
rispecchia la funzione.
I nomi di tutte le entit si possono modificare, rispettando gli standard di codifica FORD.
importante definire gli attributi corretti delle entit, tramite Create Group As fixture o unit.
In FIDES, l'esatta e chiara identificazione di un gruppo e/o un elemento singolo data dal percorso
completo della parte.
Es. /FIX_7A/UNIT104/BRACKET/RIPPE
Come norma, elementi individuali che non sono suddivisi ulteriormente, si distinguono dai gruppi in base al
colore.
Nelle impostazioni standard FIDES, le entit raggruppate sono colorate in rosso mentre gli elementi singoli in
grigio.
AMMCOMPUTER
Uffici:
Maniago: Via Don Bosco 23,- 33085 Maniago - Tel. +39 0427700190, Fax +39 0427700190

Pag. 30 /
230