Sei sulla pagina 1di 107

HighDesign 1.

8
Manuale Utente

2003-2008 Ilexsoft. Tutti i diritti riservati. Ilexsoft HighDesign Guida Utente per computer Apple Macintosh. La riproduzione, copia o traduzione non autorizzate sono strettamente proibite. I contenuti di questa guida sono protetti dalle leggi e dai trattati internazionali sul copyright, anche se non distribuita con un software accompagnato da una licenza per lutente nale. Questa guida fornita unicamente per scopi informativi e pu essere soggetta a modiche senza preventiva comunicazione. Ilexsoft nega espressamente ogni responsabilit su eventuali errori contenuti in questa guida. Questa guida stata scritta da Giovanni Suraci. Licenze e marchi. Apple, Mac, Macintosh, Power Macintosh, Mac OS, Aqua, Mac OS X, QuickTime, TrueType e Balloon Help sono marchi registrati di Apple Computer, Inc. AutoCAD, DXF e DWG sono marchi registrati di Autodesk, Inc.. Acrobat un marchio registrato di Adobe Systems, Inc.. Microsoft e Windows sono marchi registrati di Microsoft Corporation. Altri prodotti e Ragioni Sociali possono essere marchi o marchi registrati di altre aziende e sono usati solo per esigenze dimostrative a favore dei titolari, senza intenti di violazione.

ILEXSOFT Contratto di Licenza con l'Utente Finale HighDesign

Questo un contratto legale tra voi e Ilexsoft riguardante il vostro utilizzo di HighDesign. LEGGETE ATTENTAMENTE QUESTA LICENZA PRIMA DI USARE IL SOFTWARE. INSTALLANDO, COPIANDO O IN QUALUNQUE MODO UTILIZZANDO QUESTO SOFTWARE, VOI ACCETTATE I TERMINI E LE CONDIZIONI DEL PRESENTE CONTRATTO, INCLUSE IN PARTICOLARE LE LIMITAZIONI RELATIVE A: UTILIZZO, TRASFERIBILIT, GARANZIA, RESPONSABILIT. L'UTENTE ACCONSENTE CHE IL PRESENTE CONTRATTO VALIDO ALLA PARI DI QUALSIASI ALTRO CONTRATTO CHE SIA STATO NEGOZIATO E SOTTOSCRITTO. QUALORA L'UTENTE NON SIA DACCORDO, NON DOVR UTILIZZARE QUESTO SOFTWARE.

1. Denizioni. Con "Software" si intende (a) il contenuto della cartella denominata "HighDesign 1.4" al momento del download o della copia sul proprio computer, ivi compresi software o informazioni relative a prodotti di Ilexsoft o di terzi; (b) immagini digitali, fotograe o alte creazioni artistiche; (c) materiali scritti o documenti digitali esplicativi e di documentazione (riferiti come "Documentazione"); (d) eventuali miglioramenti, versioni modicate, aggiornamenti, aggiunte e copie del Software concesse in licenza all'utente da Ilexsoft (riferiti come "Aggiornamenti"). Con "Utilizzare" o "Utilizzo" si intende accedere, installare, scaricare, copiare o avvalersi in qualunque altro modo dell'uso della funzionalit del Software in conformit con la Documentazione. Con "Numero Consentito" si intende uno (1), se non diversamente indicato in una licenza valida. Con "Computer" si intende un dispositivo elettronico che accetta informazioni in forma digitale o simili, e le elabora per ottenere uno specico risultato basato su una sequenza di istruzioni.

Licenza per l'uso del Software. Questo Software protetto dalle leggi sul diritto d'autore e dai trattati internazionali sul diritto d'autore, cos come da altri trattati e leggi sulla propriet intellettuale. Il Software viene concesso in licenza, non viene venduto.

2. Diritti di Licenza. Finch l'utente rispetta i termini di questa licenza, Ilexsoft garantisce una Licenza non esclusiva per Usare il Software per gli scopi descritti nella Documentazione, come descritto di seguito. 2.1. Uso generale. Sono consentiti l'installazione e l'Utilizzo di una copia del Software su un singolo computer compatibile, no al Numero Consentito, oppure 2.2. Utilizzo su un server. L'utente potr installare una copia del Software sul Computer server per consentire lo scaricamento e l'installazione del Software su altri Computer interni alla rete locale dell'utente no al Numero Consentito. 2.3. Utilizzo su un Computer portatile. L'utente principale pu installare e Usare una seconda copia del Software su un Computer portatile, per proprio uso esclusivo, a condizione che il Software sul Computer portatile non venga utilizzato contemporaneamente al Software sul Computer principale.

2.4. Copia di backup. E' consentito fare una copia del Software su cd-rom, cartuccia Zip o altro supporto removibile al solo scopo di averne una copia di sicurezza, a condizione che la stessa non venga installata n Utilizzata su alcun Computer. 2.5. Versione di Valutazione (Trial). Senza un numero seriale unico inviato all'utente da Ilexsoft, il Software una versione di prova con funzionalit limitate. L'UTENTE RICONOSCE CHE IL SOFTWARE DIMOSTRATIVO CONTIENE FUNZIONALIT LIMITATE. ILEXSOFT DA' IN LICENZA IL SOFTWARE "NELLO STATO IN CUI SI TROVA" CON IL SOLO SCOPO DI FORNIRE UN MODELLO DIMOSTRATIVO. Se il Software un versione di prova, l'utente non avr accesso alle funzioni di salvataggio, esportazione e stampa. Per estendere il vostro utilizzo del Software, dovete contattare Ilexsoft o un rivenditore autorizzato da Ilexsoft per acquistare una licenza completa e ricevere il vostro numero seriale. Se il Software identicato come versione di valutazione, dimostrativa, o NFR (Not For Resale), l'utente potr utilizzarlo solo per valutazione e dimostrazione. L'utente non potr utilizzarlo per ni commerciali, professionali o a scopo di lucro. 2.6. Versione ad Uso Didattico (Educational). Se il Software identicato come versione ad Uso Didattico (Educational), l'utente potr utilizzarla al solo ne di esercitazione ed istruzione come insegnante attivamente impegnato nell'utilizzo del Software nel suo corso, classe o laboratorio, o come studente regolarmente iscritto. Non consentito l'uso per ni commerciali, professionali o a scopo di lucro, n consentito l'utilizzo di alcun documento creato con questa licenza per ni commerciali. Non consentito l'uso di questa licenza nella gestione dell'istituzione. Se la licenza comprende un periodo di validit, dopo la scadenza di tale periodo il Software cesser il funzionamento. Licenza "@Lab" (Utenti Multipli): l'utente pu installare ed usare il Software sui computer dell'istituto no al Numero Consentito. La licenza @Lab identica il Software anche come Versione Network ed soggetta alle condizioni e limitazioni d'uso descritte nel paragrafo 2.7. Licenza "@Home" (Utente Singolo): l'utente pu installare ed usare il Software sul suo computer domestico e di lavoro, a condizione che le due copie del Software non vengano utilizzate contemporaneamente. L'uso del Software in versione Educational soggetto ai termini della Licenza Educational ed agli altri termini di questa Licenza ove applicabili. 2.7. Versione Network. Se la licenza corrente identicata come Versione Network, l'utente potr installare il Software su un numero qualsiasi di computer all'interno della rete locale del proprio ufcio o laboratorio e Utilizzare contemporaneamente un numero di copie del Software non superiore al Numero Consentito, inclusa la copia identicata come "Server". 2.8. Trasferimento. All'utente consentito trasferire tutti i diritti a Utilizzare il Software ad altra persona sica o giuridica a condizione che: (a) l'utente trasferisca a tale persona sica o giuridica il presente Contratto, il numero di Serie, il Software e tutti i componenti software inclusi con l'installazione originale; (b) l'utente non trattenga copie del Software, ivi incluse copie di backup e copie memorizzate su Computer; e (c) la persona sica o giuridica che riceve il Software accetti le condizioni e i termini del presente Contratto. 2.9. Distribuzione. L'utente pu distribuire copie inalterate del Software in versione di prova (TRIAL) a terze parti, su cd-rom, archivi software on-line o siti web a condizione che non venga fornito alcun numero seriale alle terze parti e che non venga alterato in alcun modo la congurazione originale in cui il Software stato trovato.

3. Limitazioni. 3.1. Aftto. All'utente non sono consentiti l'aftto, il leasing, la vendita, la concessione in sub-licenza del Software, n il suo disassemblaggio e/o riconfezionamento al ne di distribuzione o vendita; l'utente non pu neanche autorizzare la copia di parte o dell'intero Software su Computer di altri, fatta eccezione per i casi espressamente contemplati nel presente Contratto.

3.2. Limitazioni sul reverse engineering, decompilazione e disassemblaggio. All'utente non consentito decodicare, decompilare, disassemblare o tentare in altro modo di scoprire il codice sorgente del Software fatta eccezione per i casi in cui la legge vigente lo consenta espressamente.

4. Copyright. Il Software e tutte le copie che Ilexsoft abbia autorizzato a fare costituiscono propriet intellettuale di Ilexsoft. Tutti i diritti di propriet intellettuale sui contenuti accessibili dall'utilizzo del Software sono propriet dei rispettivi titolari e sono protetti dalle leggi vigenti sulla propriet intellettuale e dai trattati internazionali sul copyright. Il presente Contratto non concede all'utente alcun diritto nell'uso di tali contenuti.

5. Nessuna garanzia. Ilexsoft espressamente non riconosce alcuna garanzia sul Software. IL SOFTWARE E OGNI DOCUMENTAZIONE ALLEGATA SONO FORNITI "NELLO STATO IN CUI SI TROVANO" SENZA GARANZIA DI ALCUN TIPO, ESPLICITA O IMPLICITA, COMPRESA, IN VIA ESEMPLIFICATIVA, LA GARANZIA DI COMMERCIABILIT, DI IDONEIT AD UNO SCOPO PARTICOLARE O DI NON VIOLAZIONE DEI DIRITTI ALTRUI. NON VIENE GARANTITO CHE LE FUNZIONALIT CONTENUTE NEL SOFTWARE INCONTRERANNO LE NECESSIT DELL'UTENTE, O CHE IL FUNZIONAMENTO DEL SOFTWARE NON SUBIR INTERRUZIONI O SAR PRIVO DI ERRORI, O CHE TUTTI I DIFETTI NEL SOFTWARE SARANNO CORRETTI. Il rischio derivante dall'Utilizzo o dal funzionamento del Software ricade interamente sull'utente.

6. Limitazione di responsabilit. IN NESSUN CASO ILEXSOFT O LE AZIENDE CHE DISTRIBUISCONO O RIVENDONO IL SOFTWARE POTRANNO ESSERE RITENUTE RESPONSABILI PER DANNI DI QUALUNQUE GENERE (COMPRESI, SENZA ALCUN LIMITE, DANNI PER PERDITA DI PROFITTO, INTERRUZIONE DEL LAVORO, PERDITA DI INFORMAZIONI COMMERCIALI O ALCUNA PERDITA PECUNIARIA) DERIVANTI DALL'UTILIZZO O DALL'INCAPACIT DI UTILIZZARE IL SOFTWARE, ANCHE SE ILEXSOFT STATA AVVISATA DELLA POSSIBILIT DI TALI PERDITE, DANNI O COSTI. Siccome alcuni stati/giurisdizioni non consentono l'esclusione o la limitazione delle responsabilit per danni conseguenti o incidentali, le precedenti limitazione potrebbero non essere applicabili al vostro caso. La responsabilit complessiva di Ilexsoft in relazione al presente Contratto sar limitata alla somma eventualmente pagata per il Software.

7. Termine. Ilexsoft pu considerare terminato il presente Contratto se l'utente non rispetta i termini e le condizioni del presente Contratto. In tale eventualit, l'utente deve distruggere tutte le copie in suo possesso del Software e le sue parti componenti.

Tavola dei Contenuti 1. Benvenuto in HighDesign


Contenuto Introduzione Cosa potete fare con HighDesign. Supporto Tecnico. Come contattarci Installare HighDesign HighDesign Trial Licenze Standard e Professional

1
1 2 3 3 3 4 4 4

2. LAmbiente di Lavoro
Contenuto La Finestra Principale. La Barra dei Menu La Barra degli Strumenti di Disegno La Barra dei Metodi La Barra degli Strumenti di Editing La Barra delle Propriet Righelli I Pulsanti Zoom e Utility Pulsanti Strumenti Speciali Le Palette Mobili Il Dialogo Preferenze Generale Disegno Ambiente Griglia Unit

6
6 7 8 9 9 10 11 11 12 12 12 13 13 13 14 14 15

Scorciatoie

15

3. Concetti Base
Contenuto LOrganizzazione di un Progetto Fogli I Lucidi Stili Gruppi Librerie di Simboli Il Disegno Gestire i Documenti Creare un Nuovo Documento Salvare un Progetto Aprire un Documento Unire due Progetti Inserire unImmagine Importare Disegni da altri Programmi* Importare una Libreria di Simboli Esportare un Progetto Propriet del Documento Selezionare la Dimensione del Foglio Stampare

16
16 17 17 18 19 19 20 20 21 21 21 21 21 22 22 23 24 25 26 26

4. Disegnare con HighDesign


Contenuto Gli Strumenti Base del Disegno Freccia Oggetti di Costruzione Linee

29
29 30 30 31 31

Poligoni Irregolari Poligoni Regolari Curve Cerchi, Archi ed Ellissi Blocchi di Testo Quote Muri, Colonne e Finestre Retini e Campiture Simboli Strumenti di Visualizzazione Posizione Quadro Zoom Misure Area di Stampa Snap Strumenti di aiuto nel disegno Direzioni vincolate, Parallela, Perpendicolare Estendi alla Retta Lunghezza denita Angolo denito Coordinate Assolute Coordinate Relative Attivazione tramite il tasto TAB Impostazione e Modica delle Propriet Lucidi Colori Tipi di linea Frecce e markers Spessori delle Penne

32 32 33 35 35 37 39 42 43 45 45 46 46 46 47 48 48 48 49 49 49 50 50 50 50 51 51 51 51

Propriet degli Oggetti

52

5. Modicare il Disegno
Contenuto Funzioni del Menu Edit Annullare o Ripetere unoperazione Sospendi Annulla Taglia, Copia, Incolla e Cancella Operazioni di Selezione Selezione per Tipo Funzioni di Ricerca: il comando Cerca Cambiare lOrdine di Visualizzazione Allineare Oggetti Funzioni del Menu Disegno Cambiare la scala del disegno Vista Traslare Elementi Duplicare Elementi Moltiplicare / Distribuire Elementi lungo un Asse Moltiplicare / Distribuire Elementi lungo un Arco Dividere Linee in pi Parti Uguali Unire Due Linee Trovare lIntersezione fra due Elementi Cambiare la Lunghezza di una Linea Tagliare una Parte di una o pi Linee Estendere una o pi Linee Rompere una Linea Dividere una Linea Ribaltare Elementi

53
53 54 54 54 54 54 55 55 56 56 56 56 56 57 57 57 58 58 58 58 59 59 59 60 60 60

Ribaltare Copie di Elementi Stirare uno o pi Elementi* Ruotare Elementi Angolo di Rotazione Estrudere Elementi Copiare le Propriet Assegnare le Propriet Preferenze Disegno

61 61 61 62 62 63 63 63

6. Strumenti Avanzati
Contenuto Fotogrammetria Introduzione Impostazione dei Dati Fondamentali Disegnare e Visualizzare gli Elementi Proiettati I Comandi di Fotogrammetria del Menu Strumenti Esportare la Proiezione Creare unImmagine Impostazione delle Opzioni dellImmagine Opzioni di Dimensioni Immagine Opzioni di Propriet Grache Esportare le Immagini Correggere unImmagine Applicare Effetti allImmagine Strumenti Avanzati per il Disegno Cancellare Elementi Duplicati Esplodere Elementi Complessi Modica Simbolo Trasformare Linee Concatenate in Poligono

64
64 65 65 65 67 69 69 70 70 71 71 72 72 72 74 74 74 74 74

Applicare un Retino alla Selezione Calcolare le Superci Calcolare il Centro di Massa Tangenti a due Archi / Cerchi Arrotondare e Smussare due Linee Offset Strumenti Speciali per i Muri Modicare le Proporzioni del Disegno Correggere lOrientamento Verticale

75 75 75 75 75 76 76 77 78

7. Organizzare il Progetto
Contenuto Finestra Gestione Disegno Lucidi* Linee* Retini Colori Organizzare Gruppi, Lucidi e Fogli Gruppi Lucidi Fogli

79
79 80 80 81 83 84 85 85 86 86

8. Finestre e Palette
Contenuto Introduzione Il Menu Finestra Palette Mobili Palette Viste Stili Fogli

88
88 89 89 90 90 91 93

Info Oggetto Snap

94 95

1. Benvenuto in HighDesign

Contenuto
Introduzione Cosa puoi fare con HighDesign S u p p o r t o Te c n i c o Installare HighDesign Licenze Standard e Professional

Manuale Utente di HighDesign - 1. Benvenuto in HighDesign

Introduzione
HighDesign unapplicazione CAD 2D (Computer Aided Design) che vi permette di creare disegni tecnici e illustrazioni grazie a strumenti di disegno potenti e intuitivi, ad un'interfaccia di semplice utilizzo e ad avanzate funzioni di gestione del disegno progettate per incrementare la vostra produttivit personale. Le principali caratteristiche di HighDesign sono:
Strumenti di disegno potenti e intuitivi; Snap automatico agli oggetti e alla griglia; Interfaccia semplice e diretta, pensata per ridurre al minimo lo spazio richiesto da strumenti, palette e barre di propriet; Compatibilit con gli altri software CAD attraverso il formato di interscambio AutoCAD DXF, supportato dalla versione 12 no alla versione 2004; Elevate capacit di modica del disegno grazie agli Annulla/Ripeti multipli e avanzate funzioni di editing; Versatili comandi per la gestione completa del progetto, come Unisci, Esporta Selezione, Selezione Intelligente, etc; Unorganizzazione gerarchica degli elementi del disegno attraverso Tipi, Gruppi, Lucidi e Fogli; Avanzate funzioni di ricerca e selezione di precisione; Retini e Tipi di Linea personalizzabili; Guida in linea; Scorciatoie da tastiera e aiuti in linea per guidare lutente durante ogni operazione; Salvataggio automatico e backup dei documenti; Illimitate Viste del progetto; Strumenti per la correzione delle immagini, come Ribalta, Ritaglia, Contrasta, Sfoca, Luminosit, Contrasta Bordi, etc. Strumento per la generazione di immagini ad alta qualit e antialiasing in tempo reale. Paletta Zoom in tempo reale e legata allo snap; Calcolatrice integrata.

Inoltre, HighDesign pu generare restituzioni fotogrammetriche in scala partendo da qualsiasi tipo di fotograa e conoscendo non pi di due sole misure reali: l'intero processo di impostazione dei dati avviene in 5 semplici passi che permettono di disegnare direttamente sulla fotograa in prospettiva e, contemporaneamente, ottenere il disegno raddrizzato e in scala, il tutto con minima fatica. Infatti, la tecnica di fotogrammetria architettonica utilizzata non richiede all'utente alcuna conoscenza specica. Comunicare le proprie idee facile con HighDesign: i disegni realizzati con HighDesign possono essere: esportati nei pi diffusi formati graci vettoriali; stampati ad alta risoluzione su qualsiasi formato di pagina; salvati come immagini ad alta qualit (senza la scalettatura tipica del monitor), con effetti graci per presentazioni di grande impatto; Questo signica che HighDesign un programma aperto a chiunque: studenti, geometri, architetti, ingegneri, graci, web illustrators, interior designers.

Manuale Utente di HighDesign - 1. Benvenuto in HighDesign

Cosa potete fare con HighDesign.


HighDesign un'applicazione versatile e pu essere usata per molti compiti differenti. Solo alcuni di questi sono:
Disegno tecnico bidimensionale per architettura, ingegneria e meccanica che, per mezzo di potenti strumenti di disegno CAD, consente di produrre elaborati esecutivi di progetto; Rilevamento fotogrammetrico e, in particolare: Rilievo architettonico di facciate, essenziale nell'ambito del restauro architettonico; Rilievo di affreschi, mosaici, decorazioni parietali e pavimentazioni con rappresentazioni stratigrache per mezzo dei fogli; Restituzione vettoriale di carte topograche per la pianicazione urbana e territoriale; Disegno architettonico facilitato grazie alluso di comodi strumenti come muri, pilastri, porte, nestre e simboli di libreria personalizzabili come, per es., elementi di arredo; Illustrazione e impaginazione degli elaborati grazie alla possibilit di scegliere un formato di foglio di riferimento, di generare immagini con antialiasing dei propri disegni, di inserire testi e fotograe e alluso dei fogli per la gestione dei singoli disegni.

Supporto Tecnico.
Ilexsoft valuta di primaria importanza la qualit del supporto ed sempre disponibile per rispondere ad ogni vostra domanda. Luso dellemail fortemente consigliato, perch ci consente di rispondervi nel minor tempo possibile.

Come contattarci
E-mail:
Richieste di informazioni: <info@ilexsoft.com> Supporto tecnico: <support@ilexsoft.com> Errori di funzionamento e di documentazione: <feedback@ilexsoft.com>

Web:
Home page: <http://www.ilexsoft.com/> Pagina del supporto clienti: <http://www.ilexsoft.com/support/>

Indirizzo postale e Fax:


Ilexsoft Str. San vetturino, 20/T 06126 Perugia, Italy Tel: +39 (0)75 38182 Fax: +39 (0)75 3887729

Manuale Utente di HighDesign - 1. Benvenuto in HighDesign

Installare HighDesign
Se state installando HighDesign da un CD, inserite il CD nel lettore CD-ROM del vostro Macintosh. La versione download un documento Disco Immagine (.dmg) compresso con StuffIt. A seconda delle vostre Preferenze Internet, il le potrebbe essere stato automaticamente espanso dopo il download. Una volta che il le sia stato espanso, dovreste vedere sulla vostra scrivania (o nella vostra cartella Download di default) il documento .dmg HighDesign. Fate doppio-clic per montare sulla scrivania il volume virtuale. Per installare HighDesign, trascinate la cartella HighDesign su una cartella del vostro disco locale o di network. Non c una posizione richiesta; tuttavia, se avete utenti multipli sul vostro computer, potete installarlo nella cartella Applicazioni principale per renderlo accessibile a tutti. Dovrete avere accesso da Amministratore per poter copiare dati nella cartella Applicazioni.

HighDesign Trial
Senza un numero seriale valido, HighDesign funziona come una versione dimostrativa con funzionalit limitate: Le limitazioni della versione Trial sono:
funzionamento per 12 ore duso effettivo, non consecutivo; la pagine stampate hanno una ligrana HighDesign Trial;

HighDesign Trial vi permette di esplorare tutte le caratteristiche disponibili, incluse tutte quelle della versione Professional come Muri, Fogli, Viste, Fotogrammetria, etc. Al termine del periodo di demo, sar ancora possibile aprire HighDesign, anche se le funzioni di salvataggio, esportazione, copia e stampa saranno disabilitate. Il prossimo paragrafo offre un confronto dettagliato sulle differenze tra le licenze Standard e Professional. Al momento dellacquisto di una licenza, lanciate HighDesign ed inserite i dati di registrazione nel dialogo di Registrazione.

Licenze Standard e Professional


HighDesign disponibile in due differenti licenze per meglio adattarsi alle vostre esigenze: una versione Standard e una versione Professional. Il vostro numero seriale attiva la licenza corrispondente: non necessario fare un download separato per le due versioni. HighDesign Standard un programma CAD sviluppato per fornire allutente tutti i pi comuni strumenti di disegno e di editing. Questa versione indirizzata ad utenti domestici o a piccoli ufci.

Manuale Utente di HighDesign - 1. Benvenuto in HighDesign

HighDesign Professional include tutte le caratteristiche della versione Standard, pi molte altre progettate per aumentare la produttivit personale e soddisfare le esigenze avanzate di utenti professionali come architetti, ingegneri, progettisti.

Questo un elenco di funzionalit esclusive della versione Professional, evidenziate con il bollino Pro. 1. Fogli di Progetto. I fogli sono uno strumento di grande utilit nellorganizzazione di un progetto consentendo linserimento di disegni multipli con scale differenti in unico progetto. 2. Viste con Nome. Le viste illimitate del progetto consentono di spostarsi rapidamente tra diverse aree del progetto e impostazioni di visibilit dei fogli. 3. Preset degli strumenti: per registrare combinazioni di settaggi degli strumenti Testo, Quote, Retini, Muri, Pilastri, Finestre. 4. Stili per organizzare gli oggetti del progetto e gli strumenti con propriet e comportamenti predeniti. 5. Fotogrammetria. Uno strumento scientico ma di semplice utilizzo per rilevare facciate architettoniche e superci piane da una singola immagine. 6. Strumento Crea Immagine. Crea immagini di grande impatto visivo del vostro progetto. 7. Strumento Correzione Immagine. Un programma di fotoritocco dentro HighDesign: ribalta, ritaglia, scala di grigi, contrasta contorni, sfoca, inverti colori, luminosit, contrasto e saturazione. 8. Conversione diretta di una libreria di simboli DWG/DXF in simboli nativi di HighDesign. 9. Muri e Colonne. Muri con intersezioni automatiche e propriet grache personalizzabili. 10. Strumento Converti in Muro. 11. Porte e Finestre parametriche. Bastano due clic per inserire una porta o una nestra in un muro. 12. Compatibilit in importazione / esportazione attraverso il formato DWG/DXB dalla versione R9 alla versione 2008. 13. Importazione in automatico di una cartella di le DWG/DXF. 14. Esportazione diretta in PDF. Crea documenti PDF multipagina e vettoriali, con supporto per colori RGB e CMYK, compressione delle immagini e meta-dati. 15. Personalizzazione delle scorciatoie da tastiera. Un apposito pannello delle preferenze consente di assegnare e modicare i comandi per eseguire tutte le operazioni di disegno. 16. Comando Cancella Sovrapposizioni. Uno strumento per rimuovere facilmente tutti gli elementi sovrapposti dai disegni importati. 17. Strumento Correggi orientamento. Ruota gli oggetti e le immagini no a portarli a 90. 18. La possibilit di associare dati di testo ai simboli di libreria.

Manuale Utente di HighDesign - 1. Benvenuto in HighDesign

2. LAmbiente di Lavoro

Contenuto
Finestra principale e barre degli strumenti Palette mobili Dialogo preferenze

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

La Finestra Principale.
Questo quello che dovreste vedere al primo lancio di HighDesign: la nestra principale del programma con le barre degli strumenti e le palette mobili.

HighDesign Professional A. Finestra principale; B. Strumenti di Disegno; C. Barra di Metodi; D. Barra degli Strumenti di Editing; E. Righelli; F. Barra delle Propriet; G. Pulsanti di Utilit; H. Guida rapida; I. Strumenti speciali (Pro); J. Paletta Viste; K. Paletta Stili (Pro); L. Paletta Fogli (Pro); M. Info Oggetto.

Le barre degli strumenti assicurano laccesso a funzioni essenziali ad HighDesign, come gli Strumenti di disegno e relativi Metodi, gli Strumenti di editing, e le Propriet. Le palette mobili presentano funzioni opzionali usate principalmente per organizzare il progetto; queste sono: la paletta Viste, la paletta Fogli, la paletta Snap e la nestra Guida Rapida. Come qualsiasi altro programma per Macintosh, HighDesign ha la propria barra dei Menu che garantisce laccesso a quasi tutte le funzionalit del programma. HighDesign Standard ha uninterfaccia leggermente differente: non sono presenti lo strumento Muri, i pulsanti degli Strumenti Speciali nellangolo superiore destro della nestra principale, il pannello delle Viste di Progetto nella paletta Viste, la paletta Stili e la paletta Fogli.

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

HighDesign Standard

La Barra dei Menu


Come su tutte le applicazioni, la barra orizzontale che si trova sul margine superiore dellarea visibile e contiene i menu: HighDesign, il menu dellapplicazione. Contiene le voci Info su..., Preferenze, e i comandi per la gestione dellapplicazione (Nascondi, Esci da HighDesign, etc.); Archivio, per la gestione dei documenti (apertura dei les, registrazione, importazione ed esportazione, chiusura del documento, scelta di un formato di foglio di disegno) e per le operazioni di stampa; Edit, contiene i comandi per annullare o ripetere unoperazione, tagliare, copiare, incollare o cancellare una parte selezionata del disegno, selezionare o deselezionare determinati oggetti del disegno, cercare nel documento specici oggetti, raggruppare o separare oggetti diversi e ordinare, in base alla visualizzazione, oggetti sovrapposti. Contiene inoltre la voce per limpostazione degli strumenti di disegno; Disegno, il menu dei comandi per cambiare scala di rappresentazione, per il settaggio delle viste del foglio di disegno, per modicare parti del disegno e per eseguire operazioni come duplicazione di oggetti, intersezione, estensione o rotazione di linee e oggetti, etc.; Strumenti, per laccesso a funzioni complesse dellapplicazione come la fotogrammetria piana da fotogramma singolo, la creazione e la correzione delle immagini, il ridimensionamento del disegno o di una parte di esso e per laccesso a comandi di utilit; Organizza, per lorganizzazione del progetto e, in particolare, per impostare i lucidi, i tipi di linea, i tipi di retino e i colori e per la gestione dei fogli; Finestre, consente di minimizzare o espandere la nestra principale, di visualizzare le palette dello zoom e delle viste, dei fogli e delle modalit di snap e di chiamare la calcolatrice;
Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

Aiuto, per chiamare laiuto in linea e controllare presso il sito web <http:// www.ilexsoft.com> la presenza di aggiornamenti del software.

La Barra degli Strumenti di Disegno


E la barra verticale che, posta a sinistra dellarea di disegno, contiene gli strumenti base del disegno bidimensionale, facilmente identicabili dalle rispettive icone. Per attivare uno strumento, fate un clic sulla rispettiva icona. Alcuni pulsanti hanno tre puntini nellangolo inferiore destro: sono infatti strumenti che hanno un dialogo specico per le rispettive opzioni. Per aprire il dialogo delle opzioni dello strumento e cambiarne le impostazioni, fate un doppio clic sul pulsante. Gli strumenti di disegno possono essere attivati anche per mezzo delle scorciatoie da tastiera: ogni pulsante ha un tasto corrispondente sulla tastiera. Per vedere la scorciatoia di uno strumento, posizionate il puntatore sopra il pulsante ed aspettate per 1-2 secondi: si aprir una nestrella col nome dello strumento e la relativa scorciatoia (ad es. Strumento Freccia (A)).

Freccia Oggetti di Costruzione Poligoni Poligoni Regolari Freehand e Curve di Bezier Testi Quote Muri, Porte, Finestre (Pro) Retini Libreria di Simboli Muovi Quadro Zoom Misure lineari e percorsi Aree di Stampa Cerchi, Archi, Ellissi

Linea

La Barra dei Metodi


Parallelo Ortogonale Esteso alla Retta Lunghezza Angolo

Snap

Forzature Disegno

Metodi Strumento

Aiuto

Contiene il menu per impostare i metodi di snap ed i pulsanti per denire le condizioni di parallelismo, ortogonalit, angolo e lunghezza da assegnare agli elementi (linee, poligoni, archi, etc.) creati con gli strumenti di disegno. Con un semplice clic sulle icone, o premendo gli appositi tasti di scorciatoia da tastiera, si impostano tali condizioni.

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

Sempre nella medesima barra si trovano le icone che consentono di scegliere il tipo di elemento e il metodo di tracciamento di esso (per es. linea semplice o doppia, arco tracciato dal raggio o dal diametro o da tre punti, oppure ellisse o arco di ellisse etc.).

La Barra degli Strumenti di Editing


Si trova sul margine superiore dellarea di disegno, immediatamente sotto la Barra dei Metodi, e contiene i pulsanti dei principali comandi per modicare il disegno (accessibili anche tramite Menu Disegno e Strumenti). I pulsanti della barra sono attivabili solo quando sono presenti le condizioni per lutilizzo dello strumento, come numero e tipo degli elementi selezionati.

A. Trasformazioni geometriche B. Modiche degli oggetti C. Strumenti compositi. Le funzioni attivabili tramite i pulsanti della Barra sono:
Traslare Elementi; Duplicare Elementi; Moltiplicare / Distribuire Elementi lungo un asse; Moltiplicare / Distribuire Elementi lungo un arco; Ruotare Elementi; Angolo di Rotazione; Ribaltare Elementi; Ribaltare Copie di Elementi; Stirare uno o pi elementi; Modicare le Proporzioni del Disegno; Trovare lIntersezione fra due Elementi; Intersecare due Linee; Estendere una o pi Linee; Dividere una Linea; Tagliare una Parte di una o pi Linee; Dividere Linee in pi Parti Uguali; Rompere una Linea; Arrotondare due Linee; Smussare due Linee; Offset, per duplicare concentricamente elementi lineari ad una data distanza; Estrudere, per duplicare oggetti generando linee di proiezione; Esplodere, per convertire la selezione in componenti elementari; Convertire in Muro, per generare muri con il tracciato degli elementi selezionati.

Luso di questa Barra rende estremamente veloce il processo di disegno, consentendovi di accedere con un solo clic ai comandi pi comunemente utilizzati in HighDesign.

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

10

La Barra delle Propriet


La parte inferiore della nestra principale occupata dalla barra delle propriet. Potete usarla per impostare rapidamente gli attributi degli elementi del disegno da creare, o leggere e modicare gli attributi di quelli selezionati.

A. Annulla azione B. Lucido corrente C. Visibilit lucido D. Blocco lucido E. Colore penna F. Riempimento G. Tipo di linea H. Frecce inizio e ne I. Spessore J. Coordinate K. Lunghezza e angolo

Partendo da sinistra, abbiamo: il pulsante per annullare unoperazione in corso; il menu per scegliere i lucidi, contrassegnati da propri colori; il pulsante per rendere visibili o invisibili tali lucidi; il pulsante per bloccare o sbloccare i lucidi; il menu per scegliere il colore delle linee e dei bordi; il menu per scegliere colore e trasparenza dei riempimenti; il menu per scegliere il tipo di linea; i menu per scegliere i tipi di marcatori del punto iniziale e nale dellelemento; il menu per assegnare lo spessore;

A destra possiamo leggere le coordinate cartesiane assolute, x e y, che indicano la posizione del puntatore rispetto allorigine degli assi. Quando si traccia o si trasla un elemento, le coordinate diventano relative e sono indicate da dx e dy. Allestremit destra della barra, L ed A indicano rispettivamente la lunghezza e langolo relativo dellelemento selezionato.

Righelli
I righelli, posti sui margini sinistro e superiore dellarea di disegno, consentono una rapida visualizzazione degli ingombri del disegno e delle coordinate del puntatore per mezzo di guide associate al cursore. I righelli sono dinamicamente legati allunit di misura, alla scala corrente ed al fattore di zoom per assicurare in ogni condizione un controllo graco ottimale del disegno: lingombro della selezione viene evidenziato sui righelli con un colore differente. Il pulsante quadrato posto allincrocio dei due righelli viene usato per spostare lOrigine degli Assi con il procedimento clic sul pulsante - movimento - clic per il posizionamento. Il pulsante a destra del righello orizzontale consente di richiamare il pannello Unit delle Preferenze o di impostare direttamente la nuova unit di misura tramite il menu visualizzato.

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

11

I Pulsanti Zoom e Utility


Sono pulsanti posizionati sullangolo superiore destro e inferiore sinistro della nestra principale e servono per chiamare rapidamente funzioni e utilit di HighDesign.

A. un pulsante consente di impostare il fattore di zoom tramite il menu e, facendo un clic, riportare lo zoom al 100%; B. due pulsanti dimezzano e raddoppiano il fattore di zoom; C. un pulsante adatta il fattore di zoom alla dimensione dello schermo; D. un pulsante per cambiare la visualizzazione degli spessori a schermo (linee sottili, bitmap o dello spessore di stampa); E. un pulsante indica la scala attuale della rappresentazione e consente di modicarla; F. un pulsante consente luso della calcolatrice integrata.

Pulsanti Strumenti Speciali


Nel margine superiore destro della nestra principale, tre pulsanti attivano gli strumenti complessi della Fotogrammetria, della Correzione delle Immagini e della Creazione di Immagini, disponibili solo per HighDesign Professional.

Le Palette Mobili
Sono nestre di piccole dimensioni, utilizzabili insieme alla nestra principale, che visualizzano funzioni di utilit. Luso delle palette semplica la gestione del lavoro, consentendo allutente di muoversi rapidamente tra le diverse viste del disegno, di selezionare il foglio in cui operare o di scegliere le modalit di snap agli oggetti. Le palette di HighDesign sono: Viste, che visualizza un ingrandimento 3x dellarea in cui si trova il puntatore oppure, entrando col puntatore nellarea della paletta, una miniatura panoramica del disegno; il pannello Viste di HighDesign Professional consente di salvare la vista corrente con relativa visibilit di lucidi e fogli e di creare un elenco delle viste; Stili, che in HighDesign Professional consente la gestione degli stili personali di disegno; Fogli, che in HighDesign Professional consiste in un elenco dei fogli correnti del progetto e riporta i pulsanti per creare nuovi fogli e gestire gli stessi; Info Oggetto che consente la modica analitica degli oggetti selezionati. Snap, che gestisce le modalit di snap, o sensibilit del puntatore, agli elementi ed alla griglia.

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

12

Il Dialogo Preferenze
Lambiente di lavoro pu essere personalizzato impostando le preferenze di HighDesign per mezzo del dialogo che, su Mac OS X 10.x, si trova nel menu HighDesign. Il dialogo composto da cinque pannelli: Generale, Disegno, Ambiente, Griglia e Unit. HighDesign Professional include in pi il pannello Scorciatoie.

Generale
il pannello attivo di default allapertura del dialogo e consente di: scegliere la lingua dellutente; attivare lopzione per aprire allavvio il documento pi recente; attivare il controllo automatico degli aggiornamenti. Il controllo automatico avviene ad ogni avvio dellapplicazione e non pi di una volta ogni 12 ore. In mancanza di una connessione Internet o di nuovi aggiornamenti, nessun messaggio viene mostrato allutente. impostare il salvataggio automatico dei documenti; attivare lopzione per creare automaticamente una copia di backup del documento; impostare il numero massimo di azioni annullabili, no a 150 azioni; attivare il reset automatico delle azioni annullabili ad ogni salvataggio del documento.

Disegno
E il pannello per impostare le propriet generali del disegno e, specicamente: metodo di disegno, per impostare lopzione Clic-Drag, il cassico metodo Macintosh clic + trascina e rilascia oppure Clic-Clic, il metodo standard per il CAD clic, muovi, clic. la tolleranza dello snap espressa in pixel; la visualizzazione dello spessore delle penne (senza spessore, con spessore bitmap, con spessore reale di stampa); opzione estremit, arrotondate o quadrate; larrotondamento delle linee a mano libera; la modalit di tracciamento delle linee a mano libera.

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

13

Ambiente
Con questo pannello si pu personalizzare lambiente di lavoro. E possibile, infatti: scegliere un colore di sfondo; inserire unimmagine o una texture come sfondo; associare dei suoni allesecuzione dei comandi; disattivare la visualizzazione di messaggi daiuto; disattivare la visualizzazione del rettangolo di selezione trasparente con lo strumento freccia; impostare lopzione per attivare lo scorrimento del quadro con i tasti cursore; se attiva, questa impostazione consente di muovere il quadro usando i tasti freccia e di spostare gli oggetti selezionati con Shift-Freccia; altrimenti le impostazioni sono invertite; disabilitare lautoscorrimento nella nestra principale: con questa opzione attiva il disegno scorre automaticamente quando il cursore esce dalla nestra principale durante unoperazione di disegno; mostrare il rettangolo di ingombro degli oggetti selezionati durante lesecuzione dei comandi Muovi, Duplica e Moltiplica; attivare il refresh automatico dello schermo durante lo scorrimento; visualizzare le palette semi-trasparenti per avere una maggiore visibilit dellarea di lavoro; non scalare le frecce con lo zoom; aggiornare sempre le opzioni degli strumenti (ad es., modicare il font del testo di una quota selezionata imposter il nuovo font come default per tutte le nuove quote).

Griglia
E il pannello per personalizzare la griglia di disegno visualizzabile nella nestra principale e contiene: i campi per impostare le dimensioni orizzontale e verticale; il pulsante per scegliere il colore; le opzioni per visualizzare la griglia dietro o davanti al disegno; i pulsanti per selezionare il tipo di linea (continua o puntinata); il pulsante per mostrare o nascondere la griglia; lanteprima nella scala attuale.

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

14

Unit
Il pannello Unit vi consente di determinare le unit di misura lineari ed angolari del disegno. Le opzioni disponibili sono: il menu per scegliere le unit lineari fra unit metriche, anglosassoni e pixel; il menu per determinare la precisione in cifre decimali; il menu per scegliere le unit angolari fra gradi decimali, gradi - minuti e gradi minuti - secondi; il menu per determinarne la precisione; lopzione di rappresentare le unit angolari secondo direzioni geograche; il controllo per determinare lorientamento geograco. lopzione per la scelta del separatore dei decimali (virgola o punto).

Scorciatoie
Utilizzate questo pannello per assegnare comandi di tastiera e personalizzare le scorciatoie. E possibile modicare le scorciatoie di quasi tutti i comandi dei menu di HighDesign: Archivio Edit Disegno Strumenti Organizza Finestra Strumenti di disegno Per cambiare una scorciatoia, selezionate uno o pi check-box corrispondenti ai tasti Shift, Opzione e Control, fate doppio-clic sul campo a destra ed inserite il nuovo comando di tastiera.

Manuale Utente di HighDesign - 2. LAmbiente di Lavoro

15

3. Concetti Base

Contenuto
Fogli Lucidi Stili Gruppi Simboli Creare, Salvare ed Aprire Documenti

Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

16

LOrganizzazione di un Progetto
Lavorando con un programma CAD ad un progetto complesso, facilmente il disegno arriva a contenere migliaia di elementi graci (linee ed altri elementi semplici, simboli complessi etc.) che devono essere ordinati, gestiti e modicati. HighDesign facilita molto la gestione dei vostri progetti pi articolati, mettendovi a disposizione strumenti potenti che vi aiutano ad organizzare in modo semplice e razionale il lavoro, ottimizzando i tempi e lasciando pi spazio al processo creativo.

Fogli
Esattamente come nel disegno tradizionale, il progetto si compone di diversi fogli, ognuno della sua dimensione o formato e con delle propriet speciche come la scala di rappresentazione, la visibilit o il nome ad esso associato. Luso dei fogli si rivela quindi particolarmente utile nellorganizzazione di un progetto: possibile, infatti, associare ad ogni foglio un disegno diverso gestibile in maniera indipendente. In questo modo il progetto, sia esso di architettura, di ingegneria o di graca, si viene a comporre di pi disegni, corrispondenti ad altrettanti fogli, contenuti in un unico documento. La possibilit di rendere visibili contemporaneamente uno o pi fogli consente, grazie alla trasparenza, limpaginazione di pi disegni, rappresentati anche con scale differenti, in un unico layout. La presenza dei fogli porta quindi diversi vantaggi al progettista pi esigente:
scala di rappresentazione e dimensione di layout sono speciche del foglio; i fogli possono essere protetti in scrittura e nascosti; possibile cercare e selezionare elementi nel singolo foglio o, trasversalmente, in pi fogli; si possono unire i fogli visibili in un unico foglio; se ne possono creare di nuovi o eliminare quelli esistenti; il foglio, o i fogli visibili, possono essere stampati come un unico disegno; si pu salvare il foglio corrente come un documento autonomo; i fogli possono essere ordinati e rinominati a piacimento tramite la paletta Fogli; lordine dei fogli corrisponde ad una sovrapposizione che, nel caso di elementi opachi come le campiture, anche visiva.

I Fogli sono gestiti per mezzo della paletta Fogli e del menu Organizza, che forniscono tutti i comandi per creare, rinominare, cancellare, riordinare, mostrare o nascondere fogli e spostare e duplicare oggetti fra i vari fogli.

Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

17

I Lucidi
Il lucido di appartenenza la principale propriet di un oggetto graco ed utilizzata nei programmi CAD per raggruppare logicamente gli elementi del disegno. Lidea di questa propriet deriva dalluso dei fogli semitrasparenti sovrapposti nel disegno manuale. Proprio come nel disegno manuale, i lucidi sono usati in HighDesign per organizzare un disegno complesso nelle sue diverse parti componenti, ma, a differenza dei lucidi tradizionali, ogni lucido del CAD dispone di ulteriori propriet speciche. Scomporre un disegno nei suoi componenti una delle operazioni pi importanti nel disegno digitale. Qualsiasi oggetto, anche il pi complesso, pu solo essere analizzato separandone gli elementi in gruppi logici, applicando criteri che dipendono dalla natura delloggetto e dallobiettivo del progettista. Ogni elemento di un disegno in HighDesign appartiene ad un lucido: non esiste alcuna restrizione sui tipi di oggetti che potete assegnare ad un lucido. Avete la massima libert di raggruppare elementi differenti nel modo pi efcace per voi I lucidi in HighDesign dispongono delle seguenti propriet subordinate: Ambito: un lucido pu essere legato allapplicazione o al documento. I lucidi Applicazione vengono caricati ad ogni avvio del programma e sono disponibili per ogni nuovo progetto; i lucidi Documento sono disponibili solo per il progetto in cui li avete creati. HighDesign fornisce di default alcuni lucidi Applicazione che potete riutilizzare, rinominare o cancellare secondo le vostre esigenze; Nome: i lucidi vengono identicati attraverso il loro nome; Visibilit: un lucido pu essere visibile o invisibile. Gli elementi appartenenti a lucidi visibili vengono visualizzati a schermo e possono essere stampati e selezionati; i lucidi invisibili non vengono stampati. Blocco: i lucidi possono essere bloccati per renderne gli elementi non selezionabili. Colore: i lucidi possono avere un colore di default a 32 bit. Se lopzione Dal Lucido attiva (potete modicarla aprendo il menu pop-up Colori nella Barra delle Propriet e selezionando Dal Lucido), ogni nuovo elemento riceve il colore del proprio lucido. La gestione avanzata dei lucidi avviene per mezzo della nestra Gestione Disegno, disponibile nel menu Organizza, mentre la scelta veloce di un lucido e delle sue propriet avviene attraverso la barra delle Propriet.

Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

18

Esempio di utilizzo dei lucidi: ogni lucido contiene differenti parti del disegno, raggruppate per categoria.
A. Foglio attivo B. Superci ed esterni C. Muri, colonne, porte e nestre D. Quote ed etichette di testo E. simboli e arredi

Stili
In HighDesign Professional i lucidi possono essere associati alle altre propriet degli strumenti di disegno, come il colore ed il tipo di linea, per costituire dei set personali, gli Stili, di rapido accesso e gestione tramite unapposita paletta. Possiamo quindi denire gli stili come dei raggruppamenti personalizzati di propriet e settaggi graci dei vari strumenti, riutilizzabili nei nuovi progetti, ordinati in un elenco ed immediatamente disponibili per luso. Per luso degli stili si consulti lapposito paragrafo nel capitolo 8 Finestre e Palette.

Gruppi
HighDesign offre la possibilit di raggruppare elementi eterogenei come se fossero un unico elemento. La maggior parte delle operazioni di editing e delle trasformazioni possono essere applicate solo ad elementi selezionati, sia ad oggetti singoli che a gruppi di oggetti. I gruppi sono un metodo conveniente per connettere elementi che devono essere selezionati tutti insieme. Quando selezionate un elemento appartenente ad un gruppo, anche tutti gli altri membri del gruppo vengono selezionati. Quando un elemento selezionato parte di un gruppo, possibile ugualmente applicare singole trasformazioni usando lo strumento relativo al tipo di oggetto selezionato. Un gruppo si comporta come se fosse un oggetto semplice, e come tale pu essere trasformato e modicato con i comandi della barra degli Strumenti di Editing. I comandi di rotazione sono applicati a tutti i membri del gruppo relativamente ad un unico centro di rotazione, ma il rettangolo dingombro del gruppo rimane sempre allineato secondo gli assi..
Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

19

Un gruppo pu essere ridimensionato e spostato con lo strumento Freccia. Le propriet applicate al gruppo sono applicate a tutti i membri del gruppo. I gruppi sono gestiti per mezzo delle corrispondenti voci del menu Organizza.

Librerie di Simboli
Una delle operazioni che richiedono pi tempo in un progetto CAD la duplicazione degli stessi elementi (per esempio una nestra su una facciata) diverse volte e in diverse posizioni. Creare decine o centinaia di copie degli stessi elementi pu anche rallentare le routine di ridisegno e sovraccaricare il documento. I Simboli sono un metodo semplice per risolvere questo problema: invece di fare copie di un gruppo di elementi, un simbolo vi consente di visualizzare copie di un solo oggetto in posizioni differenti e con dimensioni, angolo di rotazione e propriet indipendenti Uno dei maggiori beneci delluso dei simboli che anche macchine pi vecchie possono facilmente gestire progetti grandi e complessi. Per creare un nuovo simbolo, dovete disegnare il simbolo utilizzando gli strumenti di disegno, selezionarne gli elementi e scegliere Archivio > Registra Speciale > Selezione Come Nuovo Simbolo. I simboli in HighDesign dispongono anche di una caratteristica essenziale: le viste. Ogni simbolo pu avere diverse viste (per es. Pianta, Fronte, Lato, etc.), ma potete anche utilizzare le viste per creare famiglie di simboli, come Proli metallici, Tasselli di ssaggio, etc.

Il Disegno
Per iniziare a disegnare con HighDesign, dopo aver personalizzato lambiente di lavoro, bisogna scegliere lo strumento di disegno, posto nella barra degli strumenti, impostarne gli eventuali parametri (metodi di tracciamento, offset etc.) e selezionare le propriet per mezzo dei menu e dei pulsanti della Barra delle Propriet. La scelta della scala di rappresentazione funzione del livello di dettaglio del disegno e delle dimensioni nali di stampa. Si pu disegnare sia con il mouse che con la tavoletta graca (questultima pi indicata, in associazione con le linee a mano libera, per ricalcare immagini inserite nel disegno). Il metodo di tracciamento generale usato in HighDesign Clic-Muovi-Clic: ad esempio, per disegnare una linea si fa un clic sul punto iniziale, si muove il cursore e si fa un nuovo clic per impostarne il punto nale. Alcuni strumenti, come i poligoni, possono richiedere un doppio-clic per terminare il tracciamento. Per annullare unoperazione in corso, sia di tracciamento che di editing, possibile fare un clic con il tasto destro del mouse (se presente), oppure fare Control-clic, o ancora premere il tasto Esc della tastiera oppure, inne, premere il pulsante ad X nellangolo in basso a sinistra della nestra principale. I metodi di tracciamento di tutti gli strumenti saranno comunque trattati in modo pi esteso nel capitolo successivo.

Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

20

Gestire i Documenti
Per gestire correttamente i propri documenti importante conoscere alcune operazioni basilari, tutte eseguibili dal menu Archivio, per lo pi comuni a quasi tutti i programmi e, quindi, di rapido apprendimento.

Creare un Nuovo Documento


Allavvio di HighDesign, la nestra principale si presenta con lo sfondo bianco, la griglia visibile e riporta il titolo senza titolo / Foglio 0 - 1:50. Signica che il nuovo documento non ha ancora un nome, il foglio corrente (solo per la versione Pro) si chiama provvisoriamente Foglio 0 e la scala di rappresentazione 1:50. Potete dunque personalizzare lambiente e iniziare a disegnare. Se avete chiuso un documento e intendete realizzare un nuovo lavoro, basta selezionare la voce Nuovo dal menu Archivio.

Salvare un Progetto
Dal menu Archivio si effettuano tutte le operazioni di salvataggio dei documenti: Registra il comando per registrare le modiche ad un documento gi esistente; Registra come... crea un nuovo documento col nome da voi scelto; Registra speciale chiama un sottomenu contenente: - Selezione come nuovo documento, per registrare gli elementi selezionati come un nuovo documento; - Foglio come nuovo documento (solo per la versione Pro), per trasformare il foglio corrente in un documento indipendente; - Nuovo simbolo, per registrare gli elementi selezionati come un simbolo graco di libreria; - Vista di un simbolo, con il quale si pu registrare la selezione come la vista di un simbolo esistente.

Aprire un Documento
Per aprire un progetto HighDesign selezionate Archivio > Apri...; se volete aprire rapidamente un documento recente, scegliete Archivio > Apri Recenti > nome del documento. Lo stesso comando consente di importare disegni DXF/DWG.

Unire due Progetti


La voce Unisci... del menu Archivio consente di aprire un progetto dentro il documento corrente, unendo i due progetti con tutti i fogli, lucidi e gruppi. Infatti il progetto unito porta con s tutti i propri lucidi, simboli e fogli, che saranno aggiunti a quelli esistenti del progetto corrente.

Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

21

Inserire unImmagine
HighDesign vi consente di aggiungere al vostro disegno immagini registrate in molteplici formati graci (TIFF, JPEG, PNG, GIF, Macintosh Pict, etc.). Le immagini inserite nel progetto mantengono la propria risoluzione e vengono visualizzate nelleffettiva dimensione di stampa: inoltre possibile gestirle come qualsiasi altra entit vettoriale. Per inserire unimmagine nel progetto, selezionate Archivio > Inserisci Immagine... e posizionatela nel punto desiderato con un clic. Con la versione Pro di HighDesign possibile anche controllare parametri come luminosit, contrasto e saturazione e ritagliare limmagine.

Importare Disegni da altri Programmi*


HighDesign pu importare i documenti prodotti da altri programmi CAD per mezzo del formato di interscambio DXF, dalla versione DXF 12 no alla versione DXF 2007 e, solo per la versione Professional, tramite il formato DWG dalla versione 9 alla versione 2008. Il comando Apri... del menu Archivio consente quindi di aprire in maniera del tutto trasparente anche disegni DXF/DWG: il dialogo mostrer infatti sia documenti HighDesign che documenti DXF/DWG. Quando si apre un le DXF/DWG viene visualizzato il dialogo per le impostazioni di importazione.
Dialogo Importa DXF/DWG. A. Unit di misura da usare per convertire gli elementi DXF/DWG; molti disegni DXF/DWG sono realizzati in mm o pollici decimali. B. Scala di destinazione del disegno. C. Quando questa opzione attiva, HighDesign prova a impostare le eventuali unit trovate nel le. Se non viene trovata alcuna unit questa opzione non ha alcun effetto. D. Opzione per il colore di sfondo nero

HighDesign Professional gestisce anche documenti DXF/DWG che abbiano disegni organizzati in layout e posizionati su Spazio Modello e Spazio Carta: allapertura il disegno vero e proprio viene posizionato su un foglio chiamato Foglio 0 e le informazioni del layout vengono posizionate su un foglio chiamato Paper Space. Le nestre mobili, o viewports, nel foglio Paper Space vengono convertite in Aree di Stampa le cui etichette mostrano il nome Viewport + numero ed il relativo fattore di zoom: le stesse etichette vengono duplicate anche nel foglio Foglio 0 con gli stessi nomi ed un differente fattore di zoom.
Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

22

Per far coincidere gli elementi di Spazio Carta, generalmente cornici, annotazioni ed etichette, e Modello, cio il disegno, occorre: 1. Ridimensionare gli oggetti di Spazio Carta per il fattore di zoom mostrato nelletichetta dellarea di stampa, se diverso da 1:1. Per esempio, unarea di stampa con un fattore di zoom di 1:1.27 indica che la stessa e gli oggetti al suo interno devono essere ridimensionati di un fattore di 0.787 (1/1.27=0.787), cio 78.7% nel dialogo Proporzioni del disegno. 2. Spostare gli oggetti ridimensionati utilizzando come riferimento langolo superiore sinistro dellarea di stampa del foglio Paper Space e farlo coincidere con langolo superiore sinistro della corrispondente area di stampa del Foglio 0.
Nel menu Archivio, il comando Importa Gruppo di le DXF/DWG consente di aprire automaticamente tutti i disegni DXF/DWG contenuti in una cartella. Dopo aver selezionato il comando, scegliete la cartella contenente i disegni da importare ed impostate le preferenze di scala ed unit di misura. I disegni verranno importati in successione e inseriti in nuovi fogli.

Importare una Libreria di Simboli


Lo strumento Importa Libreria di Simboli converte una cartella di blocchi/disegni DXF/DWG in simboli nativi di HighDesign. Convertire una libreria di simboli un processo che si compone di due passi successivi, entrambi eseguibili in una singola nestra. Nel menu Archivio, scegliere Importa Libreria di Simboli per aprire la nestra.

Dialogo Importa Libreria. A. Clic sul pulsante Importa per scegliere una cartella contenente simboli DXF/DWG. B. Quando il processo di importazione terminato, usare la tabella C per rivedere e modicare i simboli importati. D. Anteprima del simbolo. E. Opzioni di conversione. F. Clic sul pulsante Converti per registrare i simboli HighDesign nella cartella Libreria corrente.
Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

23

Il primo passo consiste nello scegliere la cartella per importare tutti i disegni leggibili contenuti in essa. I formati supportati sono tutte le versioni DXF dalla R12 alla 2007 e DWG dalla versione R9 alla 2008. Premere il pulsante Importa per selezionare la cartella. Se la cartella selezionata contiene documenti leggibili, si aprir il dialogo Apri Disegno DXF/DWG che consente di impostare le opzioni di scala ed unit di disegno. Con il secondo passo possibile impostare le opzioni e completare la conversione in simboli di HighDesign. La tabella mostra nome, scala, larghezza, altezza ed anteprima di ogni simbolo, consentendo la modica degli attributi del simbolo prima che sia registrato. Lultima opzione consente di scegliere il formato dei simboli, se gli stessi debbano essere registrati come pi simboli in una nuova cartella o come viste diverse di un simbolo di riferimento (in questo caso il primo simbolo in ordine nella tabella viene utilizzato come simbolo di riferimento). La lista dei simboli pu comunque essere riordinata trascinando le righe.

Esportare un Progetto
Il lavoro prodotto con HighDesign pu essere registrato nei pi diffusi formati graci. Selezionate Archivio > Esporta come... e scegliete il formato del documento:
disegno DWG dalla versione R9 a 2008 (.dwg), solo per la versione Professional; disegno DXF dalla versione R12 a 2004 (.dxf); documento DXB dalla versione R9 a 2008, solo per la versione Professional; documento di stampa HPGL (.plt); PICT vettoriale (.pct) PDF vettoriale (.pdf), solo per la versione Professional; TIFF (.tif); JPEG (.jpg); PNG (.png); Macintosh Pict (.pct); Bitmap (.bmp); formati graci gestiti tramite QuickTime.

Il dialogo di esportazione DXF/DWG di HighDesign Professional presenta alcune opzioni:


scelta della versione del formato tramite menu, presente anche nella versione Standard; lista dei fogli del progetto HighDesign e relative opzioni per selezionare i fogli da esportare; opzione per esportare i fogli selezionati in un unico documento DXF/DWG; opzione per esportare ogni foglio selezionato in un documento separato (i vari documenti vengono raccolti in unapposita cartella).

Quando esportate un disegno in JPEG, formato consigliato per pubblicazioni su internet, potete impostare la qualit di compressione e le opzioni di registrazione per mezzo della nestra di dialogo Registra come JPEG. Questa nestra mostra anche lanteprima del documento JPEG calcolandone le dimensioni.

Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

24

Esporta come PDF A. Pagine del documento: Pagina Singola crea un documento PDF di una pagina; la dimensione della pagina calcolata in base allingombro dei disegni esportati. Pagine Multiple crea tante pagine quanti sono i fogli visibili. Le dimensioni di pagina sono calcolate in base allingombro del disegno del foglio corrente o alla dimensione del foglio, se disponibile. B. Opzione del metodo Colore: RGB o CMYK secondo la periferica di output di destinazione. C. Compressione delle Immagini: scegliere None per includere le immagini a piena dimensione e qualit; scegliere JPEG per includere le immagini con il formato di compressione JPEG. D. Informazioni del Documento (opzionale): aggiungere negli appositi campi le informazioni relative al documento. In Mac OS X 10.4 Tiger, queste informazioni vengono indicizzate e rintracciate da Spotlight.

Propriet del Documento


il pannello che consente di aggiungere al progetto informazioni come nome dellautore, descrizione, stato di avanzamento o impostare una data di consegna; il campo Tempo di Lavoro mostra le ore spese sul progetto. In presenza di una scadenza, ogni volta che si apre il progetto una nestra mostra il tempo rimanente alla data di consegna, a partire dal quindicesimo giorno precedente tale data.

A. Informazioni generali riguardanti il documento e lautore. B. Stato del Progetto: campo utilizzato per descrivere uno stato di avanzamento del documento. C. Data di Consegna: campo per impostare il termine di consegna del progetto. D. Calendario: clic per aprire un calendario pop-up ed assegnare la scadenza. E. Tempo di Lavoro: visualizza, in ore e minuti, il tempo totale speso sul progetto.
Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

25

Selezionare la Dimensione del Foglio


Durante la stesura del progetto e, comunque, prima della stampa pu essere utile vericare lingombro del disegno in relazione alle dimensioni del foglio su cui desiderate stampare. Selezionate Archivio > Dimensioni del foglio... o fate doppio clic sullicona Pagina nella paletta Fogli (se disponibile). Il dialogo permette di scegliere fra i sistemi ISO, ASME e US ARCH; potete anche selezionare un formato Personale, impostando direttamente le dimensioni nei campi X e Y. La scelta del formato avviene facendo un clic direttamente sullanteprima dei fogli; per invertire lorientamento sufciente un clic sul pulsante Inverti.
Dialogo Dimensione Foglio. A. Opzione per visualizzare le dimensioni della pagina sul foglio selezionato B. Menu pop-up per scegliere gli standard disponibili: ISO, ASME, Architettura US e personalizzato C. Dimensioni della pagina D. Opzione per invertire le dimensioni E. Mostra i margini della stampante selezionata F. Dimensioni standard del sistema selezionato: clic per scegliere il formato.

Stampare
Con HighDesign potete stampare disegni ad alta qualit su tutti i supporti e formati previsti dalla vostra stampante. Il concetto fondamentale che regola la stampa in HighDesign ci che si vede a schermo lo stesso che si ottiene in stampa, indicando che non solo la pagina stampata sar il pi possibile fedele al disegno sullo schermo, ma anche che non sono richieste operazioni come scalare o nascondere il disegno per poter stampare. Se il progetto include fogli con scale differenti, questi verranno stampati esattamente con le stesse proporzioni relative.
Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

26

Alcuni oggetti del progetto non sono tuttavia stampabili: Le cornici delle Aree di Stampa. La Griglia del disegno. Le maniglie di selezione. Gli oggetti di costruzione come i punti di riferimento e le linee di costruzione possono essere stampati se la corrispondente casella nel dialogo Anteprima di Stampa attiva. Lo strumento Area di Stampa, accessibile dalla Barra degli Strumenti di Disegno, vi consente di delimitare delle porzioni rettangolari del disegno e salvarle con un nome allinterno del documento; potete cos stampare solo le aree del progetto che vi interessano, scegliendole dallelenco visualizzato nel dialogo Anteprima di Stampa. Per una descrizione dettagliata dello strumento Area di Stampa, consultate il Capitolo 4 Disegnare con HighDesign. Le operazioni di stampa si eseguono per mezzo degli appositi comandi, contenuti nel menu Archivio, che chiamano le nestre di dialogo proprie del Sistema Operativo e la nestra Anteprima di Stampa... di HighDesign. I comandi di stampa sono: Formato di Stampa, per selezionare le impostazioni, il formato specico della stampante, le dimensioni del foglio, lorientamento delle pagine e il fattore di zoom espresso in percentuale; Anteprima di Stampa, per visualizzare le dimensioni del disegno e il numero di pagine necessario per comporre lintero disegno, dipendente dalla dimensione e dallorientamento delle stesse e dalla scala di riduzione o ingrandimento. Questa nestra contiene anche il menu pop-up delle Viste di Progetto per scegliere la vista da stampare con le proprie impostazioni di fogli e lucidi visibili (solo per HighDesign Professional), il menu pop-up Layout per scegliere limpaginazione del disegno nel foglio, ed il Menu pop-up Area di Stampa per scegliere di stampare lintero disegno, solo gli elementi selezionati o una delle aree di stampa precedentemente create. Lanteprima verr aggiornata automaticamente in base alle opzioni scelte. La nestra Anteprima di Stampa include diverse caselle per selezionare le seguenti opzioni: Adatta ad una pagina: estende / contrae larea di stampa adattandola ad una sola pagina; Stampa gli spessori: se non selezionata, il disegno verr stampato con linee sottili; Scala gli spessori: gli spessori verranno adattati al fattore di ingrandimento / riduzione; Stampa le guide di taglio: stampa piccoli marker agli angoli dei margini di stampa; Stampa oggetti di costruzione: per stampare punti di riferimento e linee di costruzione; Tutti i colori in nero: se selezionata tutti gli elementi del disegno, ad eccezione dei riempimenti e delle immagini, saranno stampati nel colore nero.

Stampa, che apre il dialogo dei settaggi di stampa della stampante selezionata. Questo dialogo pu includere pannelli e opzioni diversi per ogni modello o driver di stampa.

Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

27

Dialogo Anteprima di Stampa A. Viste (Pro). Usate questo menu per selezionare una vista di progetto e mostrare o nascondere fogli e lucidi secondo le relative impostazioni. B. Anteprima. C. Estensione reale dellimmagine di stampa. D. Menu Risoluzione. Scegliete la risoluzione di stampa da 180 a 1200 dpi (il valore di default 600 dpi). E. Posizione del disegno nel layout. F. Selezione dellarea del disegno da stampare. Le opzioni sono: Intero Disegno, Elementi Selezionati e Area di Stampa. G. Opzioni di stampa:
Adatta ad una pagina: estende / contrae larea di stampa adattandola ad una sola pagina; Stampa gli spessori: se non selezionata, il disegno verr stampato con linee sottili; Scala gli spessori: gli spessori verranno adattati al fattore di ingrandimento / riduzione; Stampa le guide di taglio: stampa piccoli marker agli angoli dei margini di stampa; Stampa oggetti di costruzione: per stampare punti di riferimento e linee di costruzione; Tutti i colori in nero: se selezionata tutti gli elementi del disegno, ad eccezione dei riempimenti e delle immagini, saranno stampati nel colore nero.

H. Pulsante Formato di Stampa: apre il dialogo standard per il formato di stampa. I. Numero di pagine necessario per stampare il disegno (righe x colonne).

Manuale Utente di HighDesign - 3. Concetti Base

28

4. Disegnare con HighDesign

Contenuto
Gli strumenti base del disegno Strumenti di visualizzazione e stampa Snap Forzature del disegno Impostazione e modifica delle propriet

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

29

Gli Strumenti Base del Disegno


Freccia
Lo strumento Freccia di selezione consente la selezione diretta degli elementi e degli oggetti visibili con un semplice clic o con il trascinamento che individua unarea rettangolare di selezione. Per selezionare un elemento, un gruppo o un simbolo graco, sufciente un clic su un punto notevole o su un punto qualsiasi di una linea o di una curva: quando la freccia in prossimit di uno di questi punti, cambia forma diventando simile ad un segno di spunta se vicina ad un punto notevole e ad una punta bianca se incontra una linea o una curva. Cliccando su altri elementi, questi si selezioneranno aggiungendosi alla selezione precedente: per deselezionare un elemento bisogna cliccare sullelemento selezionato e, per deselezionare tutto, basta un clic sullarea di disegno. Per usare la selezione rettangolare, fate clic su una parte bianca dello schermo e trascinate il puntatore. Il rettangolo di selezione pu essere usato in due modi: Inclusivo, che il modo normale e seleziona tutti gli elementi che hanno almeno un punto di controllo allinterno dellarea di selezione; Esclusivo, che viene attivato premendo il tasto Opzione, ha un bordo tratteggiato e seleziona solo gli elementi che hanno tutti i punti di controllo allinterno dellarea di selezione. Premendo contemporaneamente anche il tasto Shift possibile, per entrambe le opzioni di selezione col trascinamento, aggiungere nuove selezioni alle precedenti. Lo strumento Freccia pu anche essere utilizzato come strumento di editing generale.
Tipo Oggetto Linea Poligono Linea a Mano Libera Curva Bzier Arco Cerchio / Ellisse Testo Quota Lineare / Angolare Muro Campitura / Retino Azione di Editing ridimensionamento; muovi editing vertici; muovi editing punti di controllo editing punti di controllo; muovi editing angoli; muovi muovi ridimensionamento; editing testo muovi ridimensionamento editing vertici

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

30

Oggetti di Costruzione
uno strumento pensato per marcare punti notevoli del disegno per mezzo di riferimenti visivi. Il primo metodo lOrigine Assoluta degli assi: clic per cambiarne la posizione ed aggiornare automaticamente i righelli e le coordinate del disegno. Il secondo metodo il Punto di Riferimento: clic nella posizione desiderata per inserire un punto o premere i tasti X e Y della tastiera per immetterne le coordinate. Il metodo Linea di Costruzione consente la creazione di linee innite: clic per posizionarla ed assegnarle la direzione, oppure immetterne langolo premendo il tasto A della tastiera o, ancora, fare un clic su un oggetto lineare esistente per disegnare una linea di costruzione parallela ad esso. Per impostare la distanza lineare della linea di costruzione dalloggetto di riferimento, dopo il primo clic sul riferimento, premere il tasto L della tastiera, immettere il valore e di nuovo clic nella posizione desiderata. Le linee di costruzione possono essere disegnate anche come guide orizzontali e verticali: trascinatele dai righelli no alla posizione desiderata. Le linee di costruzione possono essere riposizionate tramite lo strumento Freccia.

Linee
Probabilmente lo strumento pi utilizzato, lo strumento Linea consente di tracciare linee rette di qualsiasi lunghezza e angolo da un punto iniziale ad uno nale. Nella barra dei Metodi possibile scegliere fra Linea Singola, Linea dal Centro e Linea Doppia: Linea Singola: per disegnare linee da un estremo ad un altro. Linea dal Centro: per tracciare linee dal punto medio ad un estremo Il metodo Linea Doppia genera due segmenti paralleli della stessa lunghezza posti ad una distanza nota da assegnare premendo il pulsante Offset vicino alle icone dei metodi. Le linee doppie possono essere tracciate dallasse o da uno dei lati. Il procedimento standard per disegnare una linea di lunghezza data : ssare il punto iniziale con un clic o con le coordinate (tramite i tasti X e Y della tastiera), premere il tasto L della tastiera, immettere il valore e premere Invio; per ssare anche langolo premere A sulla tastiera ed immettere il valore premendo successivamente Invio, altrimenti ssare il punto nale con un clic.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

31

Per ridimensionare gracamente una linea, selezionarla e, con lo strumento Linea attivo, fare clic su un estremo per riposizionarlo o clic sul punto medio per spostare la linea. Usare in alternativa lo strumento Freccia.

Poligoni Irregolari
Lo strumento Poligoni Irregolari consente la creazione di poligoni, aperti o chiusi, e di polilinee, semplici o doppie. Il tipo di tracciamento e la modalit dello stesso vengono scelti nella Barra dei Metodi per mezzo degli specici pulsanti. Per disegnare un poligono o polilinea, clic per impostare il primo vertice, quindi clic per il vertice successivo. Per terminare il disegno del poligono, doppio-clic sullultimo vertice. Durante la costruzione di un poligono, possibile eliminare lultimo vertice con un clic sullicona X vicino ad esso. Per chiudere un poligono, o posizionate lultimo vertice sopra il primo, o fate doppio-clic sullultimo vertice tenendo premuto il tasto Comando. Le polilinee doppie non sono differenti dalle linee doppie: scegliete il lato di tracciamento ed inserite una distanza relativa utilizzando il pulsante Offset nella barra dei Metodi. I vertici delle polilinee parallele vengono costruiti automaticamente dallintersezione dei segmenti. Un poligono pu essere modicato in diversi modi: attivate lo strumento Poligono e selezionate loggetto (se non gi selezionato); quindi fate un clic su un lato per aggiungere un vertice, un clic su un vertice esistente per modicarne la posizione e posizionate un vertice sopra un altro per eliminare un lato del poligono.

Poligoni Regolari
Con questo strumento potete rapidamente generare rettangoli, quadrati e poligoni regolari aventi un numero di lati da voi predenito. Per disegnare un rettangolo fate un clic nel primo vertice e muovete il mouse lungo la diagonale denendo cos la gura desiderata: a questo punto con un altro clic chiudete il rettangolo. Per disegnare un quadrato, fate un clic nel primo vertice e, premendo il tasto Shift, muovete il mouse lungo la diagonale e chiudete, con un nuovo clic, la gura.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

32

Per assegnare le dimensioni del rettangolo, clic per il vertice iniziale, quindi premere il tasto W per immettere la base e H per laltezza. I valori positivi sono concordi con le direzioni positive degli assi cartesiani. Nella Barra dei Metodi potete selezionare lopzione per disegnare un rettangolo con i lati ruotati. Tracciate prima il lato che vi funger da base come se fosse una linea semplice, quindi denite, con il movimento del mouse, la gura geometrica voluta: cliccando unaltra volta il rettangolo sar chiuso. Per assegnare le dimensioni del rettangolo, clic per il vertice iniziale, Premere il tasto A per immettere langolo, il tasto W per la base e H per laltezza. I rettangoli hanno una propriet di riempimento con colore e trasparenza: scegliete il colore dei bordi e del riempimento nella Barra delle Propriet. E possibile disegnare rettangoli come linee al posto di singoli oggetti vettoriali, premendo il tasto Comando al momento del clic nale. Il terzo metodo nella Barra dei Metodi consente di disegnare un poligono regolare di n lati fra 3 e 60: il numero dei lati lo denite voi premendo il pulsante posto alla destra di quello usato per selezionare il poligono regolare. Impostato il numero dei lati del poligono, il tracciamento avviene cliccando nel centro e muovendo il mouse lungo il raggio della circonferenza circoscritta: con un nuovo clic denite la lunghezza del raggio chiudendo il poligono.

Curve
Lo strumento Curve si usa per disegnare linee a mano libera e curve cubiche, cio curve di Bzier singole e curve di Bzier multiple. La linea a mano libera uno strumento particolarmente indicato per ricalcare immagini. Infatti questo strumento si rivela efcace per tracciare curve di livello, per disegnare oggetti dai lineamenti non denibili con linee o curve geometriche, per restituire rilievi archeologici o architettonici e riportare decorazioni o pitture murali . Nel dialogo Preferenze possibile impostare la precisione delle linee a mano libera agendo sul controllo Arrotonda linee a mano libera del pannello Disegno: con il valore 0 la linea rimane fedele al disegno originale, con tutte le incertezze del tratto a mano libera ed un numero elevato di vertici; con il valore 5 larrotondamento massimo e la forma della linea potrebbe essere leggermente diversa dal disegno originale. Lopzione per tracciare le linee a mano libera con il metodo del trascinamento, soprattutto con lausilio della tavoletta graca, consente un uso molto intuitivo dello strumento perch somiglia al metodo naturale di disegno con penna. Il tracciamento pu anche avvenire, come per le linee, con un clic iniziale, un movimento del mouse o della penna sulla tavoletta e un clic nale.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

33

Con il metodo curve di Bzier, singole o multiple, scelte nella Barra dei Metodi, potete disegnare qualsiasi oggetto dal contorno curvilineo senza limiti di complessit. Per disegnare una curva singola, con due clic del mouse impostate i due punti di controllo della curva (punti neri) e, muovendo e stirando le tangenti per i rispettivi punti di controllo (punti rossi), date forma al prolo della curva. Per le curve multiple, agite come sopra per la prima curva e poi disegnate la successiva che sar automaticamente legata alla prima per il punto comune e per la tangente in quel punto: per terminare la sequenza, fate di nuovo clic sull'ultimo punto nero di controllo. Per editare le curve di Bzier, con lo strumento Curve cubiche, selezionate le curve che volete modicare e agite singolarmente su ogni curva per mezzo dei punti di controllo delle curve e delle tangenti. Per ricostruire la continuit delle curve multiple, sovrapponete i punti di controllo neri comuni e, ssato con la tangente di una delle due curve contigue il nuovo prolo in quel punto, agite sulla tangente dell'altra curva no a sovrapporre i due punti rossi senza fare clic: a questo punto ssate l'angolo della tangente premendo [A] e quindi [INVIO] dalla tastiera e stirate quanto volete la tangente. In questo modo le due tangenti risultano di nuovo legate.
Modica di una curva Bzier. Facendo clic su uno dei quattro punti di controllo della curva selezionata, potete editarne la posizione e regolarne visivamente il prolo.

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

34

Cerchi, Archi ed Ellissi


Il disegno di archi, cerchi ed ellissi avviene per mezzo dello strumento apposito della Barra degli Strumenti: nella Barra dei Metodi si seleziona la modalit di tracciamento. ARCO / CERCHIO da centro e raggio: per disegnare un arco sufciente 1) un clic per denire il centro, 2) un clic per impostare raggio e angolo di partenza e 3) un clic per denire langolo darrivo. Per disegnare rapidamente un cerchio, semplicemente fate il terzo clic sul punto 2. possibile assegnare la lunghezza del raggio premendo il tasto L della tastiera e langolo iniziale / nale premendo il tasto A; ARCO dal diametro: per disegnare larco sufciente tracciarne il diametro come se fosse una linea, con un clic iniziale e un clic nale; ARCO da tre punti: il tracciamento avviene cliccando in tre diversi punti appartenenti alla circonferenza; ELLISSE dal rettangolo dingombro: il tracciamento avviene disegnando il rettangolo, contenente lellisse, da un vertice e dalla diagonale; ELLISSE RUOTATA dai due raggi: si disegna con un clic nel centro, tracciando il primo raggio con linclinazione desiderata, con un nuovo clic e con il tracciamento del secondo raggio no al clic nale; ARCO DELLISSE: per disegnare larco di unellisse si traccia la corda dellarco dal punto iniziale no al punto nale. Il punto iniziale coincide sempre con la tangente verticale e il punto nale coincide con la tangente orizzontale, per cui larco tracciato un quarto dellisse.

Blocchi di Testo
Questo strumento vi permette di inserire testi multilinea ed etichette a linea singola nel vostro progetto. I testi ed i paragra di testo possono avere diversi stili, allineamenti rispetto al rettangolo di ingombro e posseggono delle propriet grache personalizzabili come il bordo o il colore di sfondo delletichetta. Per impostare le propriet del testo e del paragrafo, fate doppio clic sullicona dello strumento Testo o selezionate Edit > Propriet > Testo... Per cambiare le propriet di un blocco di testo esistente, selezionate il testo e fate doppio clic sullicona dello strumento Testo oppure selezionate Edit > Propriet > Testo... La nestra Opzioni Testi consente un accesso rapido a tutte le propriet grache del testo. Se non selezionato alcun oggetto di testo nel disegno, mostra i valori di default che vengono applicati a tutti i nuovi oggetti; se uno o pi oggetti di testo sono selezionati, il dialogo mostra le propriet dellultimo oggetto selezionato. In HighDesign Professional i valori ed i settaggi graci correnti possono essere registrati come preset tramite il menu pop-up Preset, posizionato nella parte alta della nestra: con questo stesso menu possibile visualizzare e selezionare i settaggi precedentemente registrati.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

35

La nestra Opzioni Testi fornisce le seguenti opzioni: A. Menu Preset: salvate un nuovo preset con i settaggi correnti o caricate un preset gi registrato. B. Anteprima del font scelto con i settaggi correnti; C. Tipo di Font, selezionabile da un elenco completo dei font installati nel vostro system; D. Dimensione del testo, espressa in qualsiasi unit di misura supportata; E. Stile del testo (grassetto, corsivo e sottolineato), che si applica allintero testo; F. Allineamento (sinistra, centrato, destra), per paragra multilinea ed etichette a linea singola; G. Forma del bordo del testo (paragrafo semplice, bordo rettangolare o smussato, ovale o circolare); H. Colore e trasparenza del bordo; I. Colore e trasparenza del riempimento di sfondo. Per assegnare il colore al testo, usare il pulsante nella Barra delle Propriet.

Per inserire un testo: 1. Clic per impostare il punto iniziale della linea di base. 2. Muovere o trascinare il puntatore per impostare lampiezza del campo di testo. 3. Inserire il testo nel campo di immissione; questo campo supposta i comandi Taglia, Copia, Incolla e Seleziona Tutto. Per inserire unetichetta od un paragrafo ruotato, dopo aver immesso il testo nel campo, impostate langolo di base muovendo il puntatore e facendo un clic. Per modicare il contenuto di un testo o paragrafo, selezionate lo strumento Testo e selezionate letichetta od il paragrafo e fate un clic allinterno del campo per renderlo attivo ed operare le modiche; la modica del contenuto di un testo anche possibile con lo strumento Freccia, facendo doppio clic sul testo. Per ridimensionare il paragrafo, con lo strumento Testo attivo, trascinate un vertice del campo selezionato e ridimensionate il rettangolo dingombro: il paragrafo verr aggiornato automaticamente in base al nuovo layout. I blocchi di testo possono essere ridimensionati solo in larghezza, non in altezza: infatti, laltezza viene calcolata in base alla larghezza, contenuto e stile del testo.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

36

Quote
Lo strumento Quote consente di inserire nel disegno le etichette e le quote per dimensionare i vari elementi di progetto: nella Barra dei Metodi possibile scegliere quote lineari, quote lineari multiple, quote radiali / etichette, quote angolari e quote altimetriche. Per impostare le propriet delle quote, doppio clic sullicona Quote della barra degli strumenti oppure scegliere Edit > Propriet > Quote... per aprire il dialogo Opzioni Quote.

Dialogo Opzioni Quote (quote lineari).

Pannello Testo
A. Menu Preset B. Font delletichetta C. Dimensione del testo D. Altezza delle tolleranze, percentuale relativa allaltezza del testo principale E. Stile delletichetta F. Unit di misura e Precisione delletichetta G. Opzioni delletichetta: presso, testo personale da sostituire alla misura, visualizzazione delle unit dopo la misura, tolleranze.

Pannello Graca
H. Tipo di linea della linea testimone I. Frecce della linea testimone J. Dimensione delle frecce (nellunit corrente) K. Visualizzazione delle linee destensione e parametri graci L. Posizione delletichetta di testo (centrata, interna, esterna) e distanza delletichetta dalla linea testimone M. Opzione per la cornice delletichetta N. Angolo delletichetta, orizzontale o allineata alla linea testimone O. Zero Altimetrico: nelle quote altimetriche, imposta il livello di base del foglio corrente.

I valori ed i settaggi graci correnti dei pannelli Testo e Graca della nestra Opzioni Quote possono essere registrati come preset tramite il menu pop-up Preset, posizionato nella parte alta della nestra: con questo stesso menu possibile visualizzare e selezionare i settaggi precedentemente registrati.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

37

Lo strumento Quote dispone di cinque metodi: QUOTE LINEARI: il metodo di quotatura che vi consente di denire, di due punti dati, la distanza lineare, la distanza dx e la distanza dy in valori assoluti. Per tracciare la quota dovete cliccare sui due punti dellelemento da dimensionare e spostare il mouse 1) secondo la direzione ortogonale ad essa per denire la distanza lineare, 2) secondo lasse X, partendo dal punto medio della loro distanza, per la distanza dy, 3) secondo lasse Y, sempre partendo dal punto medio, per la distanza dx e cliccare nel punto in cui volete posizionare letichetta. con questo metodo potete denire le distanze lineari relative dx e dy di pi punti posti in successione. Per questa operazione bisogna cliccare sui primi due punti e, muovendosi secondo lasse X per le distanze dy e, secondo lasse Y per le distanze dx, cliccare nel punto in cui volete la prima etichetta; a questo punto sufciente cliccare in successione sugli altri punti che intendete quotare. QUOTE RADIALI / ETICHETTE: questo metodo pu essere utilizzato sia per le quote radiali che per le etichette con freccia. Per creare una quota radiale fate clic su un cerchio / arco di cerchio e muovete il puntatore dentro o fuori dal cerchio per posizionare la quota; fate clic di nuovo per impostare il punto nale. Un dialogo presenta poi le opzioni disponibili per il testo della quota (raggio, diametro, angolo e lunghezza). Per creare unetichetta con freccia, potete fare clic in una qualsiasi parte del disegno, tranne che su cerchi / archi, muovete il puntatore e fate nuovamente clic; inserite poi il testo delletichetta. QUOTE ANGOLARI: questo metodo vi permette di dimensionare langolo compreso tra due linee: fate clic sulla prima e sulla seconda linea; muovete il puntatore per impostare il raggio e la posizione delletichetta e fate di nuovo clic. Se fate clic allesterno delle linee di riferimento, la quota angolare sar relativa allangolo complementare. QUOTE ALTIMETRICHE: questo metodo pu essere usato per inserire quote altimetriche sia in una vista planimetrica che in una sezione. Per usare le quote altimetriche, fate clic per impostare il primo punto che deve essere sempre 0.0. Tutte le quote successive mostreranno valori relativi al primo punto; se spostate la quota 0.0, tutte le altre quote altimetriche del foglio aggiorneranno i propri valori di conseguenza. Le quote planimetriche vi consentono di posizionare marcatori con testi personali. Fate clic sul disegno per inserire una quota planimetrica.

In HighDesign possibile modicare le quote selezionate intervenendo con il puntatore sui punti di controllo. Con lo strumento Quote attivo fate un clic su uno dei punti di estensione e muovete il puntatore per ridimensionare la quota (se la linea testimone orizzontale o verticale verr rispettato lorientamento); fate un clic su uno degli estremi della linea testimone e muovete il puntatore per distanziarla o avvicinarla allelemento quotato; clic sul punto di controllo delletichetta per riposizionarla con il mouse lungo la linea testimone. Le quote radiali sono associative, per cui sufciente modicare larco quotato per aggiornare di conseguenza la quota associata.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

38

Facendo un clic sullarco possibile modicare il raggio delle quote radiali; per modicarne lampiezza, fate clic sui vertici e, per modicare la posizione delletichetta, fate clic sul relativo punto di controllo. Le quote altimetriche possono essere riposizionate con lo strumento Muovi: la misura visualizzata sar automaticamente aggiornata in base alla nuova posizione.

Muri, Colonne e Finestre


Questo strumento, disponibile solo per la versione Pro, consente di disegnare con rapidit muri, setti, pilastri, colonne e una serie di aperture parametriche che vanno dal semplice foro no alle nestre a pi ante con stipiti editabili a scelta. I muri sono connessi automaticamente ai vertici e sui anchi e possono essere modicati in qualsiasi momento come oggetti vettoriali parametrici complessi oppure possono essere esplosi e trasformati in linee e riempimenti. Per impostare le propriet dei muri, doppio-clic sullicona dello strumento Muri oppure selezionate Edit > Propriet > Muri... per aprire il dialogo Opzioni Muri. I valori ed i settaggi graci correnti dei dialoghi Opzioni Muri/Pilastri/Colonne possono essere registrati come preset tramite il menu pop-up Preset, posizionato nella parte alta della nestra: con questo stesso menu possibile visualizzare e selezionare i settaggi precedentemente registrati. Le opzioni disponibili sono:
A. Menu Preset B. Visualizzazione dellanteprima C. Spessore nellunit corrente D. Lato di costruzione: tre pulsanti per selezionare il lato di costruzione del muro ( possibile accedere a questa opzione anche con un clic sul triangolo nel pulsante Muri dei metodi) E. Penna dei bordi del muro F. Tipo di linea G. Colore dei bordi H. Colore del riempimento I. Tipo di tratteggio ( i tratteggi dei muri hanno unorigine assoluta) J. Colore del tratteggio

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

39

Per disegnare un muro, clic per ssare il primo punto, muovere il puntatore e di nuovo clic per ssare il punto nale: lo strumento Muri si comporta come lo strumento Poligoni ed il punto nale di un muro coincide con il punto iniziale del muro successivo. Per disegnare un muro analiticamente, ssare il punto iniziale con le coordinate premendo i tasti X e Y della tastiera, impostare le lunghezza con il tasto L e langolo con il tasto A: in alternativa, ssare il punto nale del muro premendo nuovamente i tasti X e Y. Per modicare un muro, selezionatelo e spostatelo, allungatelo, accorciatelo con lo strumento Freccia oppure modicatene i parametri analiticamente per mezzo della paletta Info Oggetto. I muri esistenti evidenziano il proprio lato di costruzione quando il cursore si posiziona sopra di essi. Per inserire colonne e pilastri, selezionate il metodo corrispondente nella barra dei Metodi e fate un clic per posizionare loggetto. Dato che i pilastri possono essere orientati con qualsiasi angolo, necessario un secondo clic per ssare langolo voluto. I pilastri circolari richiedono invece un solo clic. PORTE E FINESTRE Porte e nestre possono essere inserite esclusivamente allinterno dei muri: quindi necessario fare un clic su di un muro esistente per aggiungere una porta / nestra ad esso. Per modicare o impostare i settaggi di questo strumento, selezionate Edit > Propriet > Porte / Finestre... per aprire il dialogo Opzioni Porte / Finestre. Questo dialogo fornisce le seguenti opzioni: un menu pop-up per salvare, visualizzare e selezionare i settaggi registrati: si pu anche accedere rapidamente al menu con un clic sul triangolo nel pulsante Porte e Finestre della barra dei Metodi; tipo: un menu pop-up per scegliere il tipo di porta o nestra; telaio: due pulsanti per scegliere tra il sistema costruttivo in muratura e in legno (frame); gli stipiti verranno disegnati differentemente secondo il sistema costruttivo; dimensioni del telaio: possibile assegnare tre dimensioni per modicare la forma degli stipiti; soglia: la casella Disegna la soglia abilita quattro campi per impostare le dimensioni e la forma della soglia nellapertura; bordi del muro: opzione per scegliere come visualizzare le linee di proiezione del muro (nessuna proiezione, lato esterno, entrambi i lati); numero delle ante: il numero di divisioni nella cornice di una nestra; spessore dellinsso / porta; punto dinserimento dellapertura, relativo al clic: sinistra, centro, destra; larghezza dellapertura nellunit di misura corrente. Per inserire una porta / nestra in un muro, selezionate lo strumento Muri e Finestre nella barra degli Strumenti di Disegno; selezionate il metodo di disegno Porte e Finestre nella barra dei Metodi e scegliete i settaggi corrispondenti; ssate la posizione della nestra con
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

40

un clic sullasse del muro; clic sullarea interna / esterna al muro per scegliere il lato di apertura. Per esempio, per inserire in un muro orizzontale una porta con lato di apertura superiore destro, fate un clic sul muro per posizionarla, quindi di nuovo clic sul quarto superiore destro della regione descritta dagli assi cartesiani centrati sulla porta per ssarne il lato di apertura. Per inserire unapertura ad una distanza nota da un punto di riferimento dellasse del muro, premete il tasto L per immettere il valore, fate clic sul punto di riferimento e nuovamente clic sullasse del muro. Aiuti visivi facilitano questa operazione fornendo lingombro in tempo reale dellapertura quando il puntatore si sovrappone ad un muro: quote temporanee aiutano linserimento, mostrando la distanza dellapertura dagli estremi interni / esterni del muro. Modicando la posizione di una porta / nestra tramite la paletta Info Oggetto, le distanze dei vertici dellapertura dalle intersezioni o dagli estremi interni / esterni pi vicini dei muri vengono evidenziate gracamente quando il cursore entra nella paletta (fare clic sui piccoli triangoli della paletta per scorrere i diversi vertici dellapertura). La direzione ed il lato di apertura di una porta / nestra possono essere modicati tramite il menu contestuale: selezionate la porta, quindi Control-clic o clic col tasto destro per aprire il menu contestuale e scegliere Inverti Lato dApertura o Inverti Direzione dApertura.

Tipi di Porte e Finestre: Apertura generica Apertura generica con linea dasse Finestra generica con linea semplice Finestra ad ante o saliscendi Porta ad anta Porta ad anta doppia Porta scorrevole Porta scorrevole estrerna Porta scorrevole a incasso Porta scorrevole a incasso doppia Porta pieghevole Porta pieghevole doppia

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

41

Dialogo Opzioni Porte e Finestre. A. Menu Preset: salvate un nuovo preset con i settaggi correnti o caricate un preset gi registrato. B. Menu pop-up Tipo: clic per selezionare il tipo di porta o nestra. C. Tipo di telaio: selezionate Muratura o Legno per modicare laspetto degli stipiti. Potete utilizzare i tre campi di immissione per impostare le dimensioni degli stipiti e la distanza dellapertura dal lato esterno del muro. D. Visualizzazione della soglia e campi per impostarne le dimensioni. E. Proiezione dei bordi del muro. F. Numero delle ante. G. Spessore dellinsso; se il tipo corrente una porta, indica lo spessore della porta. H. Punto dinserimento dellapertura relativo al clic: sinistra, centro, destra. I. Larghezza dellapertura.

Retini e Campiture
lo strumento per disegnare aree campite e retini vettoriali di riempimento. Le campiture con colori uniformi possono essere scelte fra sedici milioni di colori, per avere la massima libert di personalizzazione del disegno, mentre la scelta dei retini avviene da un elenco cui potrete aggiungere a vostro piacimento nuovi motivi. Potrete inoltre combinare retini e campiture ed ottenere cos svariati effetti graci per arricchire il disegno. Per impostare o modicare gli attributi di un retino, selezionate Edit > Propriet > Retini o fate doppio clic sullicona corrispondente nella barra degli strumenti. In HighDesign Professional i valori ed i settaggi graci correnti possono essere registrati come preset tramite il menu pop-up Preset: con questo stesso menu possibile visualizzare e selezionare i settaggi precedentemente registrati.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

42

Opzoni Retini A.Il Menu Preset. B.Lopzione Retino per abilitare il riempimento della regione con un tratteggio; il colore del tratteggio pu essere selezionato tramite il pulsante a destra. C.Il controllo per variare langolo globale dei tratteggi. D.Lopzione Legato alla scala per disegnare i tratteggi nella scala corrente del disegno. E.Lopzione Bordi per disegnare il contorno della regione tratteggiata ed il pulsante per sceglierne il colore. F.Lopzione Riempimento per abilitare il riempimento della regione con un colore ed il pulsante per sceglierne il colore. G.Il controllo per determinare il valore di opacit del riempimento. H.Il menu per modicare la scala dellanteprima. Non modica le propriet dei retini. I.Tabella dei retini: elenca tutti i tipi di retino installati, compresi i retini personalizzati.

Per disegnare una retino / riempimento, usate questo strumento come se doveste disegnare un Poligono, oppure utilizzate la funzione Applica Retino del menu Strumenti. Disegnando un retino / riempimento, possibile eliminare lultimo vertice con un clic sullicona X vicina ad esso. Per modicare il vertice di un retino selezionato, con lo strumento Freccia fate un clic sul vertice e muovete il puntatore; in alternativa attivate lo strumento Retini e Riempimenti, fate clic sul vertice e muovete il puntatore. Per aggiungere un vertice, fate clic su un lato del retino; per eliminare un vertice, spostatelo sopra un altro vertice e fate clic.

Simboli
Luso dei simboli costituisce il modo pi efcace per riprodurre senza limiti il medesimo gruppo di elementi con parametri indipendenti come la rotazione, la specchiatura ed il fattore di scala. Per modicare o impostare le propriet dello strumento Simboli, selezionate Edit > Propriet > Simboli o fate doppio-clic sullicona Simboli della barra degli Strumenti di Disegno.

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

43

Il dialogo delle impostazioni dei Simboli fornisce diverse opzioni per scegliere un simbolo ed impostarne gli attributi: la tabella a sinistra mostra la cartella della libreria attualmente selezionata: questa cartella pu contenere diverse sotto cartelle e pu essere organizzata a vostra scelta. Utilizzate questa tabella per selezionare il simbolo di libreria; quando il simbolo viene selezionato, la seconda tabella elenca tutte le sue viste: selezionate una vista dallelenco per attivarla; doppio-clic sul nome per cambiarlo; se il simbolo contiene pi di una vista, possibile eliminarne una selezionandola e premendo il pulsante a forma di cestino sotto il pannello delle Viste. Questa operazione non pu essere annullata. lanteprima visualizza la vista selezionata del simbolo con i parametri correnti; i parametri del simbolo sono: larghezza e altezza (che possono essere ridimensionate proporzionalmente), specchiatura secondo gli assi, rotazione (in gradi), lopzione per visualizzare il simbolo con i colori originali, lopzione per visualizzare i riempimenti del simbolo con il colore di sfondo e lopzione per scalare il simbolo coerentemente con la scala corrente del disegno. Nella versione Professional possibile associare ad un simbolo, ad una vista o alloggetto selezionato delle informazioni testuali: premendo il pulsante triangolare Dati Oggetto in basso a sinistra, viene visualizzato il pannello con i campi di testo per aggiungere i dati. Le informazioni inserite saranno relative alla classe indicata dal pannello attivo (Simbolo, Vista oppure Oggetto) e verranno registrate automaticamente cambiando vista o premendo il pulsante OK; il pulsante alla destra del campo consente laccesso al menu delle operazioni Taglia, Copia, Incolla, Cancella ed Eredita dati dalla classe precedente.
Dialogo Opzioni Libreria. A. Navigatore della libreria B. Pulsante per selezionare la libreria e nome della libreria corrente C. Viste del simbolo D. Pulsante Cancella la vista selezionata E. Anteprima del simbolo e punto dinserimento F. Trasformazioni rapide G. Larghezza, altezza e angolo H. Opzioni di visualizzazione I. Dati Oggetto: campi di testo per linserimento di informazioni per il simbolo selezionato, la vista selezionata e loggetto corrente.

Per creare un nuovo simbolo, disegnato loggetto o gli elementi che volete registrare, lo selezionate e scegliete il menu Archivio > Registra Speciale > Nuovo Simbolo...; date quindi
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

44

un nome al simbolo e scegliete in quale libreria collocarlo; a questo punto un dialogo vi chieder un nome per questa vista di simbolo. Per aggiungere invece una vista ad un simbolo, selezionate il menu Archivio > Registra Speciale > Vista di un Simbolo... e date un nome alla vista; potete ora selezionare dallelenco della libreria il simbolo a cui associare la nuova vista. Per inserire un simbolo nel disegno: 1.aprite la nestra Libreria di Simboli scegliendo Edit > Propriet > Simboli o facendo doppio clic sullicona dei simboli nella barra degli strumenti; 2.selezionate un simbolo nella tabella Cartelle e scegliete una delle viste disponibili; 3.impostate le dimensioni e i parametri opzionali; 4.trascinate il simbolo dallanteprima al disegno o premete OK e fate clic sul disegno. Se allapertura del documento i simboli appaiono come dei rettangoli vuoti, signica che HighDesign non stato in grado di trovare quei simboli nella libreria corrente. Ci pu avvenire per diverse ragioni: il documento proviene da un computer differente e contiene simboli personalizzati non disponibili nella vostra libreria locale; localizzate quei simboli o assicuratevi che siano stati inviati assieme al documento in una cartella specica e copiateli nella vostra cartella della Libreria; lapplicazione HighDesign e la cartella della Libreria di Simboli non risiedono nella medesima cartella; localizzate la cartella della Libreria di Simboli e posizionatela allinterno della stessa cartella contenente lapplicazione HighDesign. Per modicare un simbolo o una vista di un simbolo inserito in un disegno, selezionatelo allinterno dellarea di disegno ed attivate lo strumento Modica Simbolo del menu Strumenti. Le modiche apportate ad un simbolo sono immediatamente visibili in tutti le suoi duplicati.

Strumenti di Visualizzazione
Posizione Quadro
lo strumento che vi consente di spostare rapidamente il quadro, dandovi la possibilit di muovervi allinterno di disegni molto grandi. Il metodo per utilizzare lo strumento quello del trascinamento: fate clic e, tenendo premuto il pulsante del mouse, muovete il quadro no al punto desiderato. Con un doppio clic sul pulsante dello strumento il quadro si posizioner al centro del disegno. Lo strumento Posizione Quadro pu anche essere attivato temporaneamente con la pressione della barra spaziatrice. Con un mouse a pi pulsanti possibile spostare il quadro premendo il pulsante centrale e trascinando il puntatore.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

45

Zoom
Lo strumento zoom vi d la possibilit di ingrandire particolari del disegno no ad un massimo del 51.200 per cento. Larea di ingrandimento si individua come se si dovesse disegnare un rettangolo contenente il dettaglio da ingrandire. Se invece desiderate ridurre il disegno per avere una vista panoramica, tenendo premuto il tasto Opzione, individuate larea di riduzione come per loperazione precedente. Il fattore dingrandimento o di riduzione inversamente proporzionale alla dimensione del rettangolo di zoom e, facendo doppio clic sul pulsante dello strumento, il disegno sar visualizzato con un fattore del 100%. Lo zoom dinamico attivabile premendo i pulsanti + o - sulla tastiera oppure, con un mouse a piu bottoni, ruotando la rotella: ruotarla in avanti per ingrandire e indietro per ridurre lo zoom.

Misure
Lo strumento Misure ha due metodi: Misura Linea e Misura Percorso. Il metodo Misura Linea consente la verica rapida di distanze lineari fra due oggetti del disegno: per misurare una distanza lineare, attivate lo strumento ed il metodo corrispondente, fate clic per impostare il punto iniziale della linea di misura e di nuovo clic per il punto nale. Unetichetta visualizza la distanza nellunit corrente. La distanza viene visualizzata anche nella paletta Info Oggetto. Il metodo Misura Percorso consente la misurazione di tracciati complessi. Clic per impostare i vertici del percorso e doppio-clic per terminare; per modicare un vertice, fate clic su di esso e spostate il puntatore. Letichetta visualizza la distanza totale di tutti i segmenti del percorso. Le linee di misura ed i percorsi sono visibili e modicabili solo quando lo strumento Misure attivo.

Area di Stampa
Per mezzo di questo strumento potete circoscrivere delle aree del disegno da stampare isolatamente e registrarle allinterno del documento con nomi specici. Le aree di stampa possono quindi avere un nome, un colore ed un lucido come qualsiasi altro oggetto del disegno. Potedte decidere di nascondere le aree di stampa durante una normale sessione di disegno scegliendo la voce di menu Disegno > Vista > Nascondi Aree di Stampa. Lo stesso comando pu essere utilizzato per mostrare le aree di stampa nascoste. Per creare unarea di stampa, fate un clic e disegnate un rettangolo che includa il particolare del progetto che vi interessa stampare: assegnate quindi un nome allarea corrente utilizzando lapposito dialogo (altrimenti nominata automaticamente con una numerazione progressiva). Durante il tracciamento, vengono visualizzati diversi formati di pagina negli standard ISO e ANSI. Per evitarne la visualizzazione, tenete premuto il tasto Comando.

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

46

Per modicare unarea, selezionatela e, con lo strumento Area di Stampa attivo, fate clic su uno dei suoi vertici e muovete il puntatore. Per cambiare il nome di unarea, selezionatela e fate clic sulla sua etichetta: inserite quindi il nuovo nome nel dialogo. Nel dialogo Anteprima di Stampa potrete scegliere dal menu Area di Stampa il particolare da stampare.

Snap
HighDesign offre lo snap automatico alla griglia, agli oggetti, ai vertici, alle intersezioni, alle perpendicolari e tangenti agli archi ed agli allineamenti. Lo snap una funzione, propria dei pi evoluti programmi CAD, che consente di disegnare con la massima precisione indipendentemente dal livello di zoom impostato. Quando attiva la funzione di snap, il puntatore attratto dai punti notevoli degli oggetti (ad es. estremit e punto medio di una linea) e dalle intersezioni di pi elementi, sensibile alla vicinanza ad un oggetto e al punto di tangenza o perpendicolarit (rispetto alla direzione del tracciamento in corso); se attiva lopzione di snap alla griglia, il puntatore attratto dai nodi della griglia. Queste condizioni sono evidenziate da una differente graca del puntatore che vi permette di riconoscere il tipo di snap e realizzare velocemente disegni accurati in cui le intersezioni e i nodi sono analiticamente determinati. Gli snap possono essere attivati e disattivati per mezzo menu Snap, posizionato nellangolo superiore sinistro della nestra principale, o per mezzo della paletta Snap. Sono disponibili le seguenti opzioni di snap: snap alla griglia (A): il puntatore viene attirato dai nodi della griglia; snap ai vertici degli oggetti (B, C); snap agli oggetti (D, E): il puntatore riconosce una distanza minima dal corpo delloggetto; snap alle intersezioni (F): tutte le intersezioni sono interpretate come vertici; snap alle perpendicolari (G): il puntatore cambia quando la linea corrente ne interseca unaltra con un angolo retto; snap alle tangenti (H): il puntatore cambia quando la linea corrente tangente ad un cerchio / arco; snap agli allineamenti (I, L): se questa opzione attiva, il puntatore attratto da due guide temporanee, una orizzontale ed una verticale. Quando il puntatore intercetta un estremo di un oggetto, la posizione viene memorizzata come origine corrente delle guide; le guide vengono visualizzate quando il cursore si trova in prossimit dellasse X o Y del punto di riferimento.

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

47

Strumenti di aiuto nel disegno


Questi strumenti vi permettono di disegnare con precisione elementi cui imporre condizioni come parallelismo e ortogonalit, inclinazione con angolo denito e lunghezza denita e vincoli come i punti iniziale e nale di tracciamento.

Direzioni vincolate, Parallela, Perpendicolare


Per disegnare un elemento orientato secondo gli assi cartesiani (orizzontale o verticale) oppure con un angolo di 45 gradi, fate un clic nel primo punto e, premendo il tasto Shift, denite lorientamento e la lunghezza con un secondo clic. La Barra dei Metodi contiene i pulsanti per imporre le condizioni di parallelismo e ortogonalit a linee, singole o doppie, lati di poligoni o polilinee singole o doppie, rettangoli ruotati, muri e lati di retini o campiture. Per tracciare un segmento ortogonale o parallelo ad un altro: 1.fate un clic nel punto iniziale; 2.fate un altro clic sul pulsante corrispondente alla condizione da imporre; 3.fate ancora un clic sul segmento di riferimento; 4.denite la lunghezza del segmento con un ultimo clic o per via analitica.

Estendi alla Retta


il comando della Barra dei Metodi per estendere, durante il tracciamento, una linea o un lato di un poligono ad una retta individuata da un segmento di riferimento. Per imporre questa condizione: 1.fate un clic nel punto iniziale; 2.fate un altro clic sul pulsante Estendi alla retta; 3.fate ancora un clic sul segmento di riferimento; 4.denite la lunghezza del segmento con un ultimo clic o per via analitica. Il medesimo risultato si ottiene premendo il tasto Comando + clic sulla linea, poligono, muro o riempimento / retino di riferimento.

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

48

Lunghezza denita
Per assegnare una lunghezza denita ad un segmento, linea, raggio, diametro o muro: 1.clic sul pulsante corrispondente o premere il tasto L della tstiera; 2.inserire il valore desiderato della lunghezza nel campo di immissione; 3.premere Invio per confermare; 4.muovere il puntatore per assegnare la direzione del segmento.

Angolo denito
Per vincolare il movimento del puntatore ad un angolo denito: 1.clic sul pulsante corrispondente o premere il tasto A della tastiera; 2.inserire il valore desiderato dellangolo (in gradi) nel campo di immissione; 3.premere Invio per confermare; 4.muovere il puntatore per assegnare la lunghezza del segmento.

Angolo relativo
E possibile imporre al puntatore un angolo relativo ad una direzione data: 1.premete il pulsante Angolo denito o il tasto A della tastiera; 2.un campo di testo vi consente di inserire il valore in gradi dellangolo (N.B: non premere Invio); 3.fate un clic sulla direzione di riferimento (linea, poligono o muro); 4.muovete il puntatore per assegnare la lunghezza del segmento.

Coordinate Assolute
Potete impostare le coordinate assolute rispetto allorigine degli assi per inserire un elemento o denire il punto iniziale di una linea: 1.premete i tasti X o Y della tastiera; 2.un campo di testo che vi permette di inserire le distanze X o Y dal punto di Origine; 3.premete Invio per confermare.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

49

Coordinate Relative
Impostato il punto iniziale di un elemento, potete immettere le coordinate relative del punto nale rispetto al punto iniziale: 1.premete i tasti X o Y della tastiera; 2.un campo di testo che vi permette di inserire le distanze dx o dy dal punto iniziale; 3.premete Invio per confermare.

Attivazione tramite il tasto TAB


Le condizioni di vincolo per la lunghezza, angolo, X ed Y possono essere attivate anche con la pressione del tasto Tab. Una prima pressione del tasto richiama la funzione L (Lunghezza); pressioni successive attivano in ordine A, X, Y. Lattivazione di Y registra gli eventuali valori immessi in X, in modo tale da rendere immediata limmissione delle coordinate di un punto.

Impostazione e Modica delle Propriet


La maggior parte delle propriet comuni a tutti i tipi di elementi del disegno possono essere impostate e modicate tramite la Barra delle Propriet. Queste sono: lucido, colore del contorno, colore del riempimento, tipo di linea del contorno, marker iniziale e nale e spessore della penna. Per impostare le propriet dei nuovi oggetti, assicuratevi che non vi siano oggetti selezionati, quindi utilizzate i controlli della barra, molti dei quali sono menu pop-up. Per modicare invece le propriet di un oggetto, selezionatelo e cambiate lucido, colore o altro per mezzo dei controlli della barra. In HighDesign Professional le propriet possono essere raggruppate in stili personali riutilizzabili in ogni nuovo disegno: per luso degli stili si veda il paragrafo Stili nel capitolo 8 Finestre e Palette.

Lucidi
Usate il menu pop-up nella barra delle propriet della nestra principale per creare un nuovo lucido, per impostare il lucido corrente e cambiare lucido agli elementi selezionati. Lelenco riporta, accanto ad ogni lucido dei pulsanti per cambiarne direttamente il colore, la visibilit e la protezione (lucido accessibile o bloccato). Per cambiare lucido ad un elemento, sufciente selezionarlo e scegliere il nuovo lucido dallelenco del menu. possibile collegare ogni strumento di disegno ad un lucido specico: per compiere questa operazione, aprite il dialogo Gestione Disegno (Organizza > Gestione Disegno) e, nel pannello Lucidi, scegliete lopzione Collega i lucidi agli strumenti di disegno. Quando uno strumento collegato ad un lucido, ogni volta che selezionate quello strumento sar attivato il suo collegamento al lucido.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

50

Colori
Potete assegnare colori ad hoc, diversi da quelli preimpostati, agli elementi del disegno (linee, curve e bordi) per mezzo del menu Colori. La scelta pu avvenire fra i 256 colori della tavolozza (composta dai 216 colori HTML pi 40 colori per i canali Rosso, Verde, Blu e Grigi) oppure fra 16 milioni se optate di prendere il colore dal lucido; ci signica associare il colore al lucido specico dellelemento del disegno, preimpostato oppure creato da voi, scegliendo nel menu la voce dal lucido. Per cambiare colore ad un elemento sufciente selezionarlo e scegliere il nuovo colore. Se attivo lo strumento Poligoni Regolari o Retini & Riempimenti, accanto al colore del bordo viene visualizzato il menu per modicare rapidamente colore e trasparenza del riempimento.

Tipi di linea
La scelta del tipo di linea avviene dallapposito menu, riconoscibile dallanteprima del tipo selezionato, fra linee continue, tratteggiate, puntinate e speciali. Il tipo di linea associato a linee, poligoni, archi, curve, retini e muri. Per cambiare il tipo della linea, selezionate lelemento e scegliete il nuovo tipo dal menu (per i muri la scelta avviene dal menu allinterno del dialogo delle relative impostazioni).

Frecce e markers
Le estremit delle linee possono avere graca ad hoc scelta nei menu specici della Barra degli Attributi. Potete cos disegnare frecce comunque orientate con linee, poligoni ed archi. I due menu si riferiscono ai due estremi della linea, poligono o arco, di cui rappresentano la graca dei marcatori (ad es. base e punta della freccia); cambiando separatamente gli estremi possibile invertire il verso della freccia.

Spessori delle Penne


il menu che serve ad assegnare uno spessore alle linee ed a diversi elementi del disegno; la scelta avviene fra 15 differenti spessori espressi in millimetri e pollici decimali e rappresentati con una graca simbolica. Per cambiare lo spessore ad un elemento, selezionatelo e scegliete il nuovo spessore dal menu. A causa della bassa risoluzione dello schermo, gli spessori delle penne non possono essere rappresentati esattamente come appaiono in stampa; quando attiva la modalit di rappresentazione Spessori > Spessore reale (stampa) delle preferenze di disegno, HighDesign visualizza le differenti penne a schermo con una buona approssimazione al reale spessore di stampa. Al contrario, quando attiva la modalit Spessori > Spessore bitmap, le penne sono visualizzate con una graca simbolica. Per cambiare la modalit di visualizzazione delle penne, aprite la nestra Preferenze, selezionate il pannello Disegno e scegliete una delle tre opzioni disponibili per gli spessori, oppure fate clic sul pulsante Spessori posizionato nellangolo inferiore sinistro della nestra principale. In stampa, se utilizzate carta di bassa qualit, gli spessori potrebbero risultare leggermente differenti da quelli scelti nel menu.
Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

51

Propriet degli Oggetti


Quando un oggetto ha propriet complesse, come nel caso di muri o retini, potete o selezionare Edit > Propriet > --settaggi oggetto/strumento-- o, se disponibile, fare doppio clic sullicona della barra degli Strumenti per aprirne il pannello delle propriet. Potete accedere al pannello delle propriet anche per mezzo del menu contestuale o del pulsante apposito nella paletta Info Oggetto. I pannelli Propriet sono disponibili per i seguenti oggetti: Testi Quote Muri Finestre Retini e Riempimenti Simboli Immagini

Manuale Utente di HighDesign - 4. Disegnare con HighDesign

52

5. Modicare il Disegno

Contenuto
Menu Edit Menu Disegno

Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

53

Funzioni del Menu Edit


Annullare o Ripetere unoperazione
Quasi tutte le operazioni eseguibili con HighDesign possono essere annullate, permettendovi di tornare indietro no ad un massimo di 150 passi; le medesime operazioni possono essere ripristinate nel caso in cui decideste di ripensarci. Annulla e Ripeti si applicano alle seguenti operazioni: Creazione di nuovi elementi (ad es. nuova linea, nuova bzier, etc.) Eliminazione di uno o pi elementi selezionati Modica degli elementi selezionati (ad es. estendi, modica, taglia, sposta, etc.) Operazioni complesse (ad es. arrotonda, smussa, incolla, etc.)

Sospendi Annulla
Questa funzione consigliabile soprattutto con luso di computer meno veloci. Per alcune operazioni che potrebbero impegnare la memoria (ad es. moltiplicare un numero molto elevato di elementi), pu essere utile sospendere la possibilit di annullare, poich ci comporta un incremento delle richieste di RAM. Scegliendo questa opzione determinate operazioni risultano velocizzate.

Taglia, Copia, Incolla e Cancella


Queste operazioni, comuni a tutti i software, consentono la gestione pi elementare degli elementi del disegno selezionati: Tagliare [Comando+X] vuol dire copiare in memoria un elemento cancellando loriginale; Copiare [Comando+C] signica creare un duplicato dellelemento nellarchivio appunti; Incollare [Comando+V] vi permette di posizionare il duplicato nel foglio o nel documento voluto; Cancellare loperazione per eliminare lelemento o gli elementi selezionati.

Operazioni di Selezione
I comandi di selezione del Menu Edit sono pensati per la selezione generica degli elementi presenti nel foglio corrente o nellintero disegno o corrispondenti allo strumento attualmente in uso. Seleziona Tutto effettua la selezione di tutti i diversi elementi presenti nel Foglio corrente; Seleziona Tutti i Fogli (solo per la versione Pro.) il comando per selezionare tutti gli elementi del progetto in ogni Foglio; Seleziona tutti- nome strumento - seleziona nel foglio corrente tutti gli elementi generati dallo strumento attualmente in uso; Inverti Selezione consente di deselezionare gli elementi attualmente selezionati e selezionare tutti i rimanenti elementi del progetto; Deseleziona il comando per deselezionare gli elementi attualmente selezionati.
Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

54

Selezione per Tipo


La selezione di singoli elementi, oltre che con la freccia di selezione, avviene anche, premendo il tasto Shift, con un clic sullelemento specico. Se per pi elementi diversi sono sovrapposti (ad es. un retino con bordo coincidente con un poligono), potete forzare la selezione per riconoscere solo lelemento che volete evidenziare. La forzatura della selezione avviene scegliendo nella Barra degli Strumenti lo strumento che ha generato lelemento da selezionare e, attivando il tasto [Blocco Maiuscole], con [Shift] + clic sullelemento in questione.

Funzioni di Ricerca: il comando Cerca


Per cercare elementi allinterno di un progetto selezionate Edit > Cerca... attivando la funzione di ricerca.

Il dialogo Cerca vi permette di cercare elementi allinterno del foglio corrente impostando criteri che riducono lambito della funzione. Le condizioni che potete impostare sono:
Criteri richiesti: A. Tipo: premete il pulsante corrispondente al tipo di elemento che volete cercare. B. Foglio (solo Pro): selezionate il foglio nel quale volete cercare gli elementi. Criteri opzionali: C. Lucido: il lucido di appartenenza degli elementi. D. Colore: il colore degli elementi da cercare. E. Spessore: lo spessore della penna con cui sono disegnati gli elementi da cercare. F. Tipo di linea: il tipo di linea con cui sono disegnati gli elementi da cercare. G. Testo: ricerca del testo digitato nel disegno. H. Stile: ricera mirata degli elementi aventi uno stile delle propriet. I. Avete tre opzioni: selezionare tutti gli elementi corrispondenti ai criteri attivi (Cerca Tutti); selezionare solo un elemento per volta (Cerca / Cerca Successivo); deselezionare tutti gli elementi attualmente selezionati (Deseleziona).

Scegliendo lopzione Centra la Vista sulla Selezione la vista sar automaticamente centrata sulla selezione.

Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

55

Cambiare lOrdine di Visualizzazione


Pi elementi sovrapposti vengono visualizzati in base allordine con cui sono stati creati; cos lultimo elemento creato va a sovrapporsi al precedente coprendolo, specialmente se si tratta di una campitura, del tutto o parzialmente. comunque possibile cambiare lordine di visualizzazione mettendo in primo piano lelemento che volete evidenziare o portando in secondo piano quello che volete coprire. Per compiere questa operazione, che pu anche facilitare le operazioni di selezione e di modica, sufciente selezionare lelemento e, dalla voce Ordine Oggetti del menu Edit, scegliere: Metti Davanti per portare in primo piano lelemento; Sposta Avanti per far scorrere in avanti di una posizione lelemento; Sposta Indietro per far scivolare di una posizione lelemento; Metti Sotto per portare lelemento ad un livello di sfondo.

Allineare Oggetti
possibile allineare elementi selezionati del disegno tramite il sub menu Allinea Oggetti: i comandi Allinea a Sinistra / Destra / in Alto / Basso ordinano gli elementi prendendo come riferimenti i margini della selezione; i comandi Allinea Centri in Riga / Colonna ordinano gli elementi prendendo come riferimenti gli assi della selezione.

Funzioni del Menu Disegno


Molte delle funzioni descritte di seguito sono facilmente raggiungibili dalla Barra degli Strumenti di Editing e immediatamente riconoscibili dalle relative icone.

Cambiare la scala del disegno


Questa voce del Menu, come il pulsante Utility alla base della nestra principale, permette di modicare la scala di rappresentazione del disegno nel foglio corrente (solo per la versione Pro), scegliendo fra quelle in elenco oppure impostandola ad hoc; anche possibile decidere di applicare la variazione a tutti i fogli del disegno.

Vista
La voce Vista del Menu d laccesso ai comandi che consentono la modica della vista del disegno; questi comandi, il cui uso diventa veloce con le scorciatoie da tastiera, agiscono sullo zoom, sulla visibilit della griglia, sul ridisegno dello schermo e sulla possibilit di visualizzare lantialiasing in tempo reale. Vista Precedente: reimposta il fattore di zoom e il centro della vista come nella vista precedente a quella attuale. Questo comando pu anche essere richiamato tramite il menu contestuale oppure tramite la scorciatoia <+ clic; Ridisegna il comando per effettuare il ridisegno dello schermo dopo la modica o la cancellazione di elementi del disegno; Adatta allArea Visibile agisce sullo zoom adattando la vista allarea effettivamente visibile; Centra la Vista sposta la vista al centro del disegno, mantenendo lo zoom corrente;
Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

56

Ingrandisci / Riduci sono i comandi per raddoppiare o dimezzare il fattore di zoom; Mostra / Nascondi Griglia si riferisce alla griglia di disegno; Mostra / Nascondi Righelli; Mostra / Nascondi Aree di Stampa: se nascoste, le aree di stampa non sono visibili a schermo ma sono comunque disponibili nella nestra Anteprima di Stampa; Mostra / Nascondi Linee di Costruzione; Antialias il comando che abilita il disegno in tempo reale degli elementi senza la scalettatura tipica del monitor. Lantialiasing pu ridurre sensibilmente la velocit di ridisegno di progetti molto grandi.

Traslare Elementi
Per spostare uno o pi elementi selezionati da un punto ad un altro scegliete il comando Muovi o premete i pulsanti Comando + T; a questo punto fate un clic per denire il punto di partenza, che pu essere anche un punto notevole dellelemento, e un nuovo clic sul punto di destinazione. Potete anche usare lo strumento Freccia di Selezione facendo un clic sul punto medio di una linea, di un muro o sul centro di un arco, per denire il punto di partenza, e un altro clic sul punto nale. Un altro metodo per spostare gli elementi selezionati, facendoli scorrere solo orizzontalmente o verticalmente, quello di premere Comando + tasti cursore.

Duplicare Elementi
Per posizionare una copia di uno o pi elementi selezionati in un punto preciso dellarea di disegno, scegliete il comando Duplica (o premete Comando + D) e fate un clic sul punto di riferimento della selezione e un altro clic sul punto stabilito oppure inserite le coordinate X ed Y del nuovo punto o, ancora, denite L ed A del vettore spostamento. La funzione Duplica pu anche essere attivata con lo strumento Freccia premendo il tasto Opzione mentre si spostano gli elementi selezionati.

Moltiplicare / Distribuire Elementi lungo un Asse


Pi copie di elementi selezionati sono possibili con il comando Moltiplica che apre il dialogo con il campo per inserire il numero di copie desiderato e le opzioni per un incremento lineare a partire da un intervallo denito o per distribuire le copie lungo un segmento. Per lincremento, come per il comando Duplica, fate un primo clic sul punto di riferimento della selezione ed un secondo clic per determinare lintervallo fra una copia e laltra. Per la distribuzione operate con un clic sul punto iniziale ed uno sul punto nale del segmento lungo il quale volete distribuire le copie.

Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

57

Moltiplicare / Distribuire Elementi lungo un Arco


Con questo comando sono possibili le operazioni polari di moltiplicazione e distribuzione di pi elementi lungo un arco di circonferenza; il comando Moltiplica Polare... apre il dialogo con il campo per denire il numero delle copie e le opzioni per un incremento a partire da un offset denito o per distribuire le copie lungo un arco. Nel caso dellincremento degli elementi selezionati, fate un clic per denire il centro della rotazione e un clic sul punto di riferimento della selezione, quindi un ultimo clic per determinare lintervallo fra una copia e laltra. Per distribuire le copie lungo un arco, fate un clic sul centro della rotazione, un clic sul punto iniziale, in genere il riferimento della selezione, e uno sul punto nale per determinarne lampiezza.

Dividere Linee in pi Parti Uguali


Per mezzo del comando Dividi in potete suddividere una linea selezionata in segmenti uguali, oppure potete distribuire su di essa punti fra di loro equidistanti; un dialogo vi chieder il numero delle parti in cui volete suddividere la linea e se volete dividerla in segmenti distinti o in parti uguali per mezzo di punti di riferimento.

Unire Due Linee


Con il comando Unisci due linee o muri non paralleli selezionati vengono estesi no al punto di intersezione; ci signica che se le linee non si toccano verranno allungate e, se invece gi si intersecano, verranno accorciate.

Trovare lIntersezione fra due Elementi


Questa funzione vi permette di denire con dei punti di riferimento le intersezioni fra elementi diversi, anche distanti fra loro. Potete infatti determinare i punti di intersezione di Linea - Linea; Linea - Poligono; Linea - Linea a mano libera; Linea - Curva di Bzier; Linea - Arco / Cerchio; Linea - Ellisse; Poligono - Poligono; Linea a mano libera - Linea a mano libera; Curva di Bzier - Curva di Bzier;
Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

58

Per compiere questa operazione basta selezionare uno degli elementi che volete intersecare, scegliere Trova Intersezione dal Menu Disegno (o premere i tasti dellapposita scorciatoia da tastiera) e fare un clic sul secondo elemento.

Cambiare la Lunghezza di una Linea


possibile cambiare la lunghezza di una linea o di un muro selezionati per mezzo del comando Cambia Lunghezza: selezionate la linea, scegliete Disegno > Cambia Lunghezza o premete il tasto L ed immettete il nuovo valore; fate quindi un clic sulla porzione da allungare o accorciare.

Tagliare una Parte di una o pi Linee


Questa funzione pensata per tagliare le linee che si estendono al di fuori o allinterno di un determinato perimetro. possibile usare come taglierine linee, rettangoli, poligoni, retini, curve, archi, ellissi e muri. Per applicare il comando: 1. Selezionate il prolo taglierina. 2. Scegliete Disegno > Taglia una Parte. 3. Clic sulla porzione della linea da tagliare. 4. Clic su unarea vuota o premere Esc per terminare il comando. Per eliminare la porzione interna di una linea che interseca il perimetro in due punti, usare invece il comando Rompi del menu Disegno.

Estendere una o pi Linee


Questa funzione estende le linee selezionate, allungandole o accorciandole, no alle loro intersezioni con un altro oggetto. Gli oggetti utilizzabili in questa funzione sono: Linea di Costruzione Linea Poligono Rettangolo Linea a mano libera Curva di Bzier Arco / cerchio Muro.

Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

59

Selezionate le linee che volete estendere, scegliete Disegno > Estendi e fate clic sulloggetto di destinazione. Il comando Estendi si applica anche ai muri, con la sola limitazione che possono essere estesi ad una linea di riferimento, di costruzione o ad un altro muro. Per terminare il comando premere il tasto Esc.

Rompere una Linea


Rompere una linea vuol dire interromperla da un punto ad un altro punto eliminandone la porzione centrale e trasformandola in due segmenti separati e distinti; ci avviene, dopo aver selezionato la linea e aver scelto Rompi dal menu Disegno, con un clic sul primo punto di interruzione e con un altro clic sul secondo. I punti di interruzione possono essere anche punti di intersezione con un altri oggetti.

Dividere una Linea


E il comando per suddividere le linee in pi segmenti in corrispondenza delle intersezioni di queste con altre linee, poligoni irregolari, rettangoli, retini, archi, cerchi, linee a mano libera e bezier; per questo sufciente: 1.Selezionare la linea da dividere 2.Scegliere Disegno > Dividi 3.Clic sulloggetto dintersezione.

Ribaltare Elementi
Gli elementi selezionati possono essere ribaltati rispetto ad un asse per mezzo del comando Ribalta. Per ribaltare elementi rispetto ad un asse arbitrario: 1.Selezionate gli elementi 2.Scegliete Disegno > Ribalta 3.Clic per assegnare il primo punto dellasse 4.Secondo clic per assegnare la direzione dellasse di ribaltamento.

Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

60

Ribaltare Copie di Elementi


possibile duplicare simmetricamente rispetto ad un asse gli elementi selezionati, creando cos delle copie speculari; selezionate gli elementi, scegliete Ribalta una Copia dal menu e operate come se doveste ribaltare elementi.

Stirare uno o pi Elementi*


il comando che modica la geometria degli oggetti applicando la traslazione degli elementi che ricadono interamente entro il rettangolo di selezione e lallungamento/accorciamento degli elementi che hanno almeno un punto allinterno di esso. Per luso del comando: 1. Selezionate il comando Stira; 2. Tracciate il rettangolo di selezione attorno agli elementi da stirare come con lo strumento Freccia di selezione; 3. Determinate lo spostamento gracamente con clic sul punto di partenza e clic sul punto nale; 4. In alternativa clic iniziale, premere L per lo spostamento noto ed A per langolo noto.

Ruotare Elementi
Con questo comando potete ruotare elementi selezionati attorno ad un centro di rotazione da voi determinato gracamente. Per utilizzare lo strumento Ruota: 1. selezionate gli oggetti che volete ruotare; 2. scegliete Disegno > Ruota; 3. fate clic per determinare il centro della rotazione; 4. fate clic per assegnare langolo iniziale; 5. muovete il puntatore e fate di nuovo clic per denire langolo di rotazione. Al posto del passo - 5 - potete direttamente assegnare, nellapposito campo, il valore dellangolo nale premendo il tasto A della tastiera.

Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

61

Angolo di Rotazione
Questo strumento vi permette di ruotare in tempo reale gli elementi selezionati attorno al centro della selezione. Per utilizzare lo strumento Angolo di Rotazione: 1. Selezionate gli elementi che volete ruotare. 2. Scegliete Disegno > Angolo di Rotazione. 3. Immettete un valore (in gradi) o usate il controllo angolare. 4. Premete OK per applicare la rotazione o Annulla per annullare questa operazione.

Estrudere Elementi
Estrudere elementi selezionati vuol dire duplicarli costruendo delle gure solide con le linee generatrici; per es. un poligono estruso secondo una direzione e per una lunghezza da voi impostate genera una gura solida avente come base il poligono stesso, come altezza la misura da voi scelta e come spigoli le linee generatrici corrispondenti ai vertici del poligono. Questa funzione, che comunque non produce modelli 3D, si rivela utile nel disegno di assonometrie per la rappresentazione tridimensionale di volumi o di particolari costruttivi.

Per compiere questa operazione selezionate la gura da estrudere, scegliete il comando Estrudi dal Menu, fate un primo clic sul punto di riferimento, impostate langolo e la lunghezza delle generatrici oppure determinate gracamente lestrusione con un secondo clic.

Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

62

Copiare le Propriet
Questa funzione vi permette di prendere le propriet (lucido, colore, tipo di linea, markers e spessore) dellelemento selezionato in modo da assegnarle poi automaticamente al successivo elemento che andrete a disegnare; loperazione avviene selezionando lelemento e scegliendo Copia Attributi nel menu Disegno. Copia Attributi pu essere attivato anche tramite lequivalente da tastiera: Opzione-clic su un elemento per copiarne le propriet.

Assegnare le Propriet
Questo comando vi consente di assegnare le propriet precedentemente copiate a tutti gli elementi sui quali farete clic. Quando il puntatore sopra un elemento, il cursore cambia in un secchiello: fate un clic per applicare gli attributi a quellelemento. Clic in una regione vuota per uscire dallo strumento Assegna Attributi. Questo strumento pu anche essere utilizzato attraverso lequivalente di tastiera ComandoOpzione-clic.

Preferenze Disegno
Apre il pannello Disegno del dialogo Preferenze per un accesso rapido a impostazioni come le unit di misura e la visualizzazione degli spessori delle penne.

Manuale Utente di HighDesign - 5. Modicare il Disegno

63

6. Strumenti Avanzati

Contenuto
Fotogrammetria Creazione di Immagini Correzione di Immagini S t r u m e n t i Av a n z a t i d i D i s e g n o

Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

64

Fotogrammetria
Introduzione
HighDesign Professional dispone di un potente strumento per il rilevamento fotogrammetrico da fotogramma singolo; questa funzione, che si avvale di conoscenze scientiche maturate in anni di esperienza nel campo del rilievo architettonico e della rappresentazione geometrica, permette il rilievo accurato di superci piane, richiedendo soltanto un discreto apparecchio fotograco ed un metro per prendere due sole misure sul posto. A differenza di altri software, HighDesign non effettua le operazioni di fotogrammetria attraverso la deformazione dellimmagine originale, ma si basa su un metodo esclusivamente vettoriale; il raddrizzamento dellimmagine comporta, infatti, unintrinseca diminuzione del dettaglio a causa dellinterpolazione usata nel riposizionamento dei pixel. Il metodo vettoriale di HighDesign, invece, garantisce sempre il livello di dettaglio e nitidezza originali, non intervenendo in alcun modo sui pixel. Le inquadrature della supercie da rilevare possono essere molteplici, avendo solo laccortezza di rispettare alcune condizioni:
sarebbe bene che fossero visibili dei riferimenti che consentano la ricostruzione della geometria interna del fotogramma, come degli allineamenti verticali e orizzontali (porte, nestre, lesene, marcapiani, ricorsi di muratura, giunti di pavimenti, etc.) e, ove possibile, anche di profondit al ne di denire i punti di fuga delle linee; in caso contrario questi riferimenti dovrebbero essere costruiti sul posto (evitate di danneggiare loggetto del rilievo, per) con dei li tesi orizzontalmente e verticalmente (sarebbero sufcienti due li orizzontali tesi su chiodi e due li a piombo), possibilmente di colore arancione per un pi facile riconoscimento; sarebbe meglio evitare vedute troppo scorciate (ne potrebbe risultare una restituzione aberrata e non accurata); lobiettivo utilizzato non dovrebbe essere un grandangolare spinto (<28 mm) perch produrrebbe delle deformazioni ottiche eccessive (deformazione a barilotto o sh-eye), incompatibili con una corretta restituzione; nellinquadratura deve essere presente almeno un elemento di cui conoscete una misura orizzontale e una misura verticale (per es. un concio di muratura o una nestra). Tuttavia, se non disponete delle misure reali, potete comunque impostare delle misure ttizie e, successivamente, proporzionare la restituzione in base alla misure reali.

Nel caso di inquadrature prive di riferimenti di profondit si pu ugualmente procedere alla restituzione fotogrammetrica, avendo soltanto cura di non tagliare i margini dellimmagine, in modo che questa mantenga le proporzioni originali (in questo modo possibile ricostruire il centro del fotogramma che coincide con il centro della proiezione).

Impostazione dei Dati Fondamentali


Il processo di impostazione molto semplice e non richiede alcuna conoscenza specica. Per iniziare una fotogrammetria, selezionate Strumenti > Fotogrammetria... o premete il pulsante corrispondente nella barra sopra la nestra principale. Si aprir un dialogo con alcune opzioni per iniziare.
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

65

Per selezionare limmagine da usare, premete il pulsante Seleziona... e scegliete limmagine da aprire. I tipi di le supportati sono: PICT; TIFF; PNG; JPEG; Tutti i formati supportati da QuickTime (ad es. Jpeg, Jpeg 2000, Gif, Windows BMP, MacPaint, Photoshop, Maya IFF image, TGA, SGI image, etc.). Questi tipi possono variare e dipendono dalla versione installata di QuickTime.

Quando limmagine aperta, selezionate dai pulsanti il tipo geometrico corrispondente: 1. Nellimmagine sono visibili tutte le tre direzioni: ci sono almeno due linee orizzontali, due verticali e due per la profondit 2. Limmagine mostra almeno due linee orizzontali e due verticali, ma non sono visibili linee per la profondit 3. Limmagine stata ripresa con lobiettivo ortogonale alla supercie da rilevare (ma anche il caso di planimetrie digitalizzate) Effettuato questo passo premendo il pulsante OK, limmagine viene inserita in un nuovo foglio, chiamato Fotogrammetria e viene mostrata la nestra per le impostazioni. Nellimpostazione dei dati basta seguire le istruzioni dellassistente, organizzate in passi successivi che vi guidano nella costruzione della geometria interna e nellinserimento delle misure note. Secondo il tipo di geometria precedentemente selezionato, i passi da seguire nellimpostazione saranno da un minimo di due ad un massimo di cinque. Primo Tipo: 1. Usando lo strumento Linea, ricalcate due o pi linee verticali dellimmagine; selezionatele e premete il primo pulsante a sinistra della nestra di impostazione; 2. Ricalcate due o pi linee orizzontali dellimmagine; selezionatele e premete il secondo pulsante; 3. Ricalcate due o pi linee di profondit, selezionatele e premete il terzo pulsante; 4. Disegnate una linea verticale di dimensione nota, selezionatela (se coincidente con una delle linee verticali potete direttamente selezionare la linea verticale) e premete il pulsante con licona del righello verticale: immettete la dimensione attuale nel campo di testo e premete OK per confermare o Annulla per tornare indietro. 5. Disegnate una linea orizzontale di dimensione nota, selezionatela (o selezionate un segmento precedentemente tracciato, se coincidente) e premete il pulsante con licona del righello orizzontale: immettete la dimensione attuale nel campo di testo e premete OK.
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

66

Secondo Tipo: 1. Usando lo strumento Linea, ricalcate due o pi linee verticali dellimmagine; selezionatele e premete il primo pulsante a sinistra della nestra di impostazione; 2. Ricalcate due o pi linee orizzontali dellimmagine; selezionatele e premete il secondo pulsante; 3. Disegnate una linea verticale di dimensione nota, selezionatela (se coincidente con una delle linee verticali potete direttamente selezionare la linea verticale) e premete il pulsante con licona del righello verticale: immettete la dimensione attuale nel campo di testo e premete OK per confermare o Annulla per tornare indietro. 4. Disegnate una linea orizzontale di dimensione nota, selezionatela (o selezionate un segmento precedentemente tracciato, se coincidente) e premete il pulsante con licona del righello orizzontale: immettete la dimensione attuale nel campo di testo e premete OK.

Terzo Tipo: 1. Disegnate una linea verticale di dimensione nota, selezionatela e premete il pulsante con licona del righello verticale: immettete la dimensione attuale nel campo di testo e premete OK per confermare o Annulla per tornare indietro. 2. Disegnate una linea orizzontale di dimensione nota, selezionatela e premete il pulsante con licona del righello orizzontale: immettete la dimensione attuale nel campo di testo e premete OK.

Esempio di una proiezione fotogrammetrica: il dialogo di impostazione ha richiesto i dati per unimmagine senza il terzo punto di fuga (secondo tipo).

Disegnare e Visualizzare gli Elementi Proiettati


Quando il processo di impostazione completato, lambiente di lavoro di HighDesign si trasforma nellambiente Fotogrammetria, le cui caratteristiche sono le seguenti:

Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

67

set limitato di strumenti. Nellambiente Fotogrammetria sono disponibili solo alcuni degli strumenti di disegno. Qualsiasi elemento andrete a disegnare verr proiettato in tempo reale. Gli strumenti disponibili sono: Strumento Freccia; Punto di Riferimento; Linea; Poligono; Polilinea; Rettangolo; Linea a Mano Libera; Curve di Bzier; Retini e Riempimenti; Posizione Quadro; Strumento Zoom.

Esempio di una proiezione fotogrammetrica.


Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

68

Forzatura delle direzioni ai punti di fuga: tenendo premuto il tasto Shift quando disegnate delle linee, queste verranno forzate a convergere nei punti di fuga delle linee orizzontali o verticali; premendo i tasti Shift e Opzione forzate la direzione al terzo punto di fuga (la profondit), se disponibile. Anche i rettangoli rispettano queste direzioni e verranno anchessi disegnati in prospettiva. La nestra Proiezione aperta: gli elementi ricalcati e disegnati nellambiente Fotogrammetria vengono restituiti in tempo reale e qui visualizzati. Questa nestra ha le seguenti caratteristiche: facendo clic su un elemento viene mostrata la sua dimensione lineare; la vista sincronizzata con quella della nestra principale, cos che, scorrendo il disegno principale, scorre anche la proiezione; potete inserire il disegno proiettato nel progetto in qualunque momento, trascinando la proiezione (con il drag and drop) nella nestra principale: verr cos creato un nuovo foglio chiamato Proiezione; cancellare o modicare un elemento nella nestra principale aggiorna automaticamente anche la proiezione; non potete invece cancellare elementi direttamente dalla nestra di proiezione.

I Comandi di Fotogrammetria del Menu Strumenti


Sono i comandi relativi alle funzioni di fotogrammetria del Menu Strumenti, di cui consentono la gestione delle diverse fasi: Fotogrammetria: utilizzato per cominciare una nuove proiezione fotogrammetrica. Questo This item is only available when no projection is active, since there can only be one projection per time; Sospendi Fotogrammetria / Riprendi Fotogrammetria permette, nel primo caso, di sospendere la funzione in corso, riabilitando luso di tutti i normali strumenti di disegno e di tutti i comandi prima non accessibili; altrimenti riabilita le funzioni di disegno e proiezione proprie dello Strumento Fotogrammetria. Proietta Tutto / Proietta Selezione vi d la possibilit di proiettare nella restituzione tutti gli elementi del disegno oppure solo quelli selezionati. Reset Impostazione cancella leventuale restituzione gi proiettata riportando il procedimento allimpostazione dei dati della geometria dellimmagine. Chiudi Fotogrammetria elimina limmagine e la restituzione ma non gli elementi di disegno utilizzati per ricalcare limmagine.

Esportare la Proiezione
La proiezione pu essere esportata in diversi formati facendo un clic sulla freccia pop-up nellangolo superiore destro della nestra di proiezione. Le diverse opzioni sono: Copia: copia tutti gli elementi in un le temporaneo; potete quindi incollarli nel progetto;
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

69

Salva come...: vi permette di salvare la proiezione come un nuovo documento; Esporta come Documento DXF/DWG: per esportare la proiezione nei formati DXF/ DWG di scambio documenti; File HPGL esporta la proiezione nel formato HP Graphics Language (.plt) usato per stampare disegni con i plotter a penna.

Creare unImmagine
I disegni realizzati con HighDesign Professional possono essere trasformati in immagini di alta qualit per mezzo di un rafnato algoritmo di arrotondamento che provvede ad eliminare la scalettatura tipica delle immagini a video. Questo strumento non si limita a generare rendering del vostri disegni, ma consente anche di personalizzare la dimensione di stampa e la risoluzione dellimmagine; inoltre possibile applicare degli effetti che renderanno limmagine perfetta per presentazioni o pubblicazioni, con risultati di sicuro impatto. Limmagine cos creata, inoltre, pu essere manipolata allinterno di HighDesign ed esportata nei pi diffusi formati graci. Laccesso a questa funzione avviene dal Menu Strumenti, oppure premendo il pulsante nellangolo superiore destro della nestra principale.

Impostazione delle Opzioni dellImmagine


Usate questo dialogo per impostare le opzioni e gli effetti da applicare allimmagine per creare unillustrazione.
Dialogo di Impostazione dellImmagine. A. Preset: scegli uno dei pi comuni formati dimmagine B. Dimensioni in Pixel: dimensioni attuali dellimmagine; Dimensioni di Stampa: dimensioni reali dellimmagine nellunit corrente C. Risoluzione dellimmagine D. Fattore di scala E. Tema: scegli un tema esistente o registra le impostazioni correnti come un nuovo tema F. Tipo di sfondo G. Spessore e colore della cornice H. Distanza del disegno dai margini dellimmagine I. Colore di output del disegno J. Stile di linea da applicare agli elementi del disegno.

Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

70

Opzioni di Dimensioni Immagine


Preset: consente di scegliere il formato pi adatto fra i molti formati standard visualizzati nel menu; Dimensioni in Pixel: questi campi per impostare dimensioni ad hoc dellimmagine in pixel; Dimensioni di Stampa: utilizzare questi campi per assegnare le dimensioni delloutput di stampa, ed il menu sulla destra per scegliere le unit; Risoluzione: impostare una risoluzione di 72 dpi per pubblicazioni su Web o presentazioni con Keynote ed una risoluzione di 300 dpi o maggiore per le stampe; Ridimensiona: opzione per assegnare un fattore proporzionale di scala allimmagine con la possibilit di congelare il valore desiderato.

Opzioni di Propriet Grache


Tema: il menu mostra una lista di temi pre-caricati e la possibilit di registrare le impostazioni correnti come un nuovo tema personalizzato. Sfondo: un menu pop-up vi consente di scegliere da un elenco di tipi di sfondo disponibili; questi sono: Sfondo Bianco; Colore Pieno, da scegliere con un clic sul pulsante rettangolare; Colore Pieno, come nella nestra di progetto; Gradiente orizzontale: utilizzate i pulsanti sotto il menu pop-up per impostare i colori degli estremi sinistro e destro; Gradiente verticale: utilizzate i pulsanti sotto il menu pop-up per impostare i colori degli estremi superiore ed inferiore; Immagini Afancate, che crea un pattern con i motivi da scegliere in unapposita libreria; Immagine - Ridimensiona, che inserisce unimmagine di sfondo a scelta, automaticamente scalata in base alle dimensioni precedentemente impostate. Cornice: impostate spessore e colore della cornice rettangolare; per produrre unimmagine senza cornice, assegnate 0 pixel al suo spessore; Spaziatura: vi permette di assegnare un offset tra il bordo interno della cornice ed il disegno; Colore del Disegno: potete scegliere di mantenere i colori originali del disegno o di assegnare un nuovo colore unico a tutti gli elementi del disegno; Stile Linea: possibile assegnare un nuovo tipo di linea per tutti gli elementi del disegno o mantenere i tipi pre-impostati scegliendo Default. In basso, a sinistra, il pulsante Reset annulla le impostazioni recenti e le riporta al loro stato iniziale. Utilizzate il pulsante Crea Immagine per confermare ed aprire la nestra che visualizzer limmagine realizzata oppure fate clic su Annulla per annullare.
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

71

Esportare le Immagini
Limmagine prodotta viene visualizzata in una nuova nestra e pu essere esportata in tutti i formati graci supportati. Selezionate Archivio > Esporta come... per scegliere il formato di destinazione. Potete inoltre trascinare limmagine nella nestra principale per inserirla nel foglio corrente.

Esempio di illustrazione.

Correggere unImmagine
Spesso, quando si inserisce unimmagine nel disegno, si ha la necessit di migliorarla e adeguarla alle proprie esigenze: ad es. pu essere utile aumentare il contrasto di una fotograa quando la si usa per una restituzione fotogrammetrica, oppure modicarne i parametri al ne di utilizzarla come sfondo. HighDesign vi permette di intervenire direttamente sulle immagini, senza dover utilizzare altri software, con un risparmio considerevole di tempo. La funzione di manipolazione delle immagini in HighDesign permette sia di modicare unimmagine selezionata, intervenendo sui diversi parametri di controllo, sia di ritagliarne una parte o di ribaltarla secondo lasse orizzontale o verticale; le modiche dei differenti parametri possono essere applicate a tutta limmagine oppure solo allarea selezionata. Le funzioni di rotazione o di ridimensionamento avvengono, invece, con i normali comandi del Menu Disegno, essendo anche limmagine un elemento del disegno.

Applicare Effetti allImmagine


La nestra per la correzione dellimmagine viene aperta tramite il comando Correzione Immagine... del Menu Strumenti, oppure facendo un clic sul pulsante centrale del gruppo dei tre posizionati in alto a destra nella nestra principale.

Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

72

La parte superiore della nestra organizzata come una barra contenente i pulsanti corrispondenti alle possibili azioni di manipolazione: Ribalta Orizzontale, produce unimmagine speculare rispetto allasse verticale dellarea selezionata; Ribalta Verticale, produce unimmagine speculare rispetto allasse orizzontale dellarea selezionata; Ritaglia, elimina la parte dellimmagine al di fuori dellarea di selezione; Scala di Grigi, converte la selezione (o limmagine intera) in unimmagine a 256 livelli di grigi; Contrasta Bordi, rafnata funzione per la messa a fuoco dellimmagine (o dellarea selezionata) che rende pi nitidi i contorni; Sfoca, diminuisce la nitidezza; Inverti, produce un negativo dellarea selezionata; Luminosit, controllo per aumentare o diminuire la luminosit; Contrasto, controllo per aumentare o ridurre il contrasto; Saturazione, controllo che esalta contemporaneamente tutte le tonalit di colore.

Al di sotto della barra dei pulsanti ci sono i campi riportanti le coordinate del punto iniziale (in alto a sinistra) dellarea di selezione, le relative dimensioni in larghezza e altezza e il pulsante per scegliere lunit di misura, altrimenti espressa in pixel; in questi campi possibile inserire le dimensioni volute dellarea di selezione e le coordinate del suo punto di inserimento, per un controllo analitico. Lanteprima dellimmagine, che potete ingrandire o ridurre con i pulsanti di zoom, riporta in alto a sinistra, evidenziate da un campo giallo, le coordinate relative, in pixel, del puntatore rispetto al vertice superiore sinistro dellimmagine. Larea di selezione viene individuata anche gracamente con il metodo del trascinamento; le dimensioni di questa possono essere modicate intervenendo sugli angoli e, sempre con il trascinamento, potete spostarla allinterno dellimmagine. Gli effetti vengono applicati premendo il pulsante corrispondente della barra e, per aumentare leffetto voluto (ad es. Sfoca Maggiormente), premendo nuovamente il pulsante; se siete soddisfatti delleffetto ottenuto, premete il pulsante Applica, altrimenti annullate lultima operazione con il pulsante Annulla in alto a destra. Ovviamente, agendo pi volte o variando di volta in volta larea di selezione, potete applicare pi effetti no ad ottenere unimmagine ben diversa dalloriginale. Il pulsante Reset annulla tutti gli effetti applicati, riportando limmagine alle condizioni iniziali.
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

73

Strumenti Avanzati per il Disegno


Cancellare Elementi Duplicati
Lo strumento Cancella Sovrapposizioni si rivela molto utile quando nel vostro disegno pi elementi identici si sovrappongono nel medesimo foglio; ci pu avvenire, ad es., quando importate un le DXF o quando moltiplicate elementi. Selezionando il comando Cancella Sovrapposizioni, inizia una scansione di tutti gli elementi del disegno che vericher la presenza di eventuali elementi sovrapposti da eliminare; a operazione terminata, viene mostrato lesito della ricerca con il numero e la percentuale degli elementi cancellati rispetto al totale. La funzione stata scritta con il metodo del multi-threading: questo vi permette di interromperla in ogni momento, oppure di continuare il vostro lavoro durante la sua esecuzione per ottimizzare al massimo la vostra produttivit.

Esplodere Elementi Complessi


Tutti gli elementi complessi del disegno (poligoni, linee a mano libera, curve di Bzier, archi, cerchi, ellissi, muri, pilastri, porte, nestre, retini e simboli graci) possono essere convertiti in linee semplici; questo strumento vi permette, ad es., di personalizzare simboli o modicare muri secondo speciche esigenze (muri di spessore variabile o nodi particolari). Per compiere questa operazione sufciente selezionare lelemento da esplodere e scegliere Esplodi dal Menu Strumenti.

Modica Simbolo
Questo strumento consente la modica rapida di simboli o viste di simboli. Le modiche apportate ad un simbolo risultano immediatamente visibili in tutti i suoi duplicati nel disegno. Per modicare un simbolo: 1.Selezionate il simbolo nel disegno; 2.Scegliete Modica Simbolo nel menu Strumenti per aprirne il dialogo; 3.Modicate gli elementi del simbolo; 4.Premete il pulsante OK del dialogo per salvare le modiche. Durante il processo di modica del simbolo tutti gli altri elementi del disegno vengono nascosti.

Trasformare Linee Concatenate in Poligono


Pi linee unite alle estremit in successione (ad es. una polilinea), una volta selezionate, possono essere trasformate in un poligono con il comando Trasforma in Poligono del Menu Strumenti. Il vantaggio di utilizzare un poligono consiste ad esempio nella possibilit di modicare la posizione di un vertice senza interrompere la continuit.
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

74

Applicare un Retino alla Selezione


Con il comando Applica Retino potete direttamente riempire con il retino o la campitura corrente la regione descritta dagli elementi di contorno selezionati. Gli elementi compatibili con questa funzione sono: linee unite ai vertici (polilinee); poligoni; linee a mano libera; curve di Bzier; archi; cerchi;

Per usare questo strumento, selezionate gli elementi di contorno e scegliete Strumenti > Applica Retino: verr creato un nuovo retino o campitura con le impostazioni correnti dello strumento Retini.

Calcolare le Superci
Con HighDesign potete rapidamente conoscere larea di retini e campiture, oppure larea racchiusa da: polilinee; poligoni; rettangoli; linee a mano libera; curve di Bzier; cerchi, archi, ellissi.

Per loperazione dovete semplicemente selezionare lelemento (oppure gli elementi nel caso di linee concatenate) e scegliere Calcola Area dal Menu Strumenti; larea viene indicata con unetichetta di testo editabile nellunit di misura corrente. Le propriet delletichetta sono quelle correnti dello strumento Testi: per modicarle potete aprire il dialogo Impostazioni Testi facendo doppio-clic sul pulsante Testi oppure scegliendo la relativa voce del menu Edit.

Calcolare il Centro di Massa


Il comando Trova il Centro di Massa del Poligono consente di determinare con esattezza il baricentro di poligoni e polilinee chiusi e di retini o campiture; per calcolare il baricentro di curve chiuse dovete prima esplodere la selezione.

Tangenti a due Archi / Cerchi


lo strumento per denire le tangenti a due archi o cerchi selezionati; scegliendo lapposito comando del Menu Strumenti, i punti di tangenza delle tangenti esterne ai due archi verranno evidenziati con dei punti di riferimento.

Arrotondare e Smussare due Linee


I comandi Arrotonda e Smussa vi permettono di congiungere due linee non parallele per mezzo di un arco di cerchio oppure di un segmento. Le funzioni costruiscono, con il
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

75

centro sulla bisettrice dellangolo formato dalle due linee, rispettivamente larco e la corda di arco, di raggio da voi denito, ed estendono le linee stesse no ai punti di tangenza. Esistono due modi per utilizzare questi strumenti: Con due segmenti selezionati: 1. selezionate due segmenti non paralleli; 2. scegliete Strumenti > Arrotonda o Strumenti > Smussa; 3. inserite il valore del raggio e premete OK; Senza selezione: 1. scegliete Strumenti > Arrotonda o Strumenti > Smussa; 2. inserite il valore del raggio e premete OK; 3. fate clic sul primo segmento, quindi clic sul secondo segmento per applicare il comando; 4. ripetete loperazione per ogni coppia di segmenti alla quale volete applicare il comando, o fate un clic in unarea vuota per terminare lesecuzione del comando.

Offset
Questo strumento utilizzato per generare duplicati concentrici di oggetti lineari (linee, poligoni, rettangoli, linee a mano libera, archi, cerchi ed ellissi) ad una distanza data. Si dimostra utile per disegnare ad es. cornici ed oggetti lineari paralleli come tubi e strade. Per attivare il comando: menu Strumenti > Offset... ed immettere la distanza nota, quindi clic sugli elementi da duplicare ed inne clic sul lato dove si vuole posizionare la copia. Premere ESC per terminare il comando.

Strumenti Speciali per i Muri


Dalla voce Muri del Menu Strumenti accedete alle funzioni speciali dedicate ai muri. Questo menu include tre funzioni: Ricostruisci Intersezione, Separa Muro e Converti in Muro. Ricostruisci Intersezione serve a ricostruire gracamente, con un clic sul punto dintersezione, i nodi fra i muri quando questi non dovessero essere automaticamente determinati. Separa Muro disconnette il muro selezionato da qualsiasi altro muro ad esso legato sul quale fate clic. Converti in Muro si applica a linee, poligoni, archi e curve, trasformandoli in muri con gli attributi correnti; possibile sia selezionare lelemento da convertire e quindi scegliere Strumenti > Muri > Converti in Muro che selezionare il comando e quindi fare clic sugli
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

76

elementi da convertire. Questo comando anche disponibile come pulsante nella Barra degli Strumenti di Editing.

Modicare le Proporzioni del Disegno


Lo strumento Proporzioni Disegno, per scalare il disegno secondo nuove proporzioni, agisce sia sullintero disegno del foglio attivo che sui soli elementi selezionati. Selezionate Strumenti > Proporzioni per impostare i valori. Se ci sono elementi selezionati, il dialogo si apre con lopzione Solo elementi selezionati attiva: disattivatela per applicare le modiche allintero disegno.
Dialogo Proporzioni Disegno. A. Proporzionamento simmetrico: proporzionate gli elementi del medesimo fattore per entrambe le direzioni. B. Proporzionamento asimmetrico: immettete un fattore per le direzioni orizzontali e verticali. C. Riproporzionamento secondo le dimensioni: attiva i pulsanti orizzontale/verticale per modicare le direzioni corrispondenti. D. Dimensioni attuali. Se non ci sono elementi selezionati, questi campi visualizzano le dimensioni dellintero disegno. E. Campi per linserimento delle nuove dimensioni. F. Opzione per applicare le modiche solo agli elementi selezionati. G. Opzione per applicare il riproporzionamento anche ai testi.

La nestra per modicare le proporzioni permette un duplice controllo dello strumento: Proporzionale: utilizza il fattore percentuale per scalare gli elementi in modo simmetrico (con un campo unico per immettere il valore percentuale) o asimmetrico (con un campo per intervenire sullasse X e un campo per lasse Y). In base alle dimensioni note: riporta lingombro orizzontale e verticale della selezione (o solamente uno dei due valori se scegliete di scalare asimmetricamente) e i campi per immettere le nuove misure: 1. selezionate un segmento orizzontale e / o verticale oppure selezionate tutti gli elementi che volete modicare; 2. scegliete Strumenti > Proporzioni...; 3. attivate lopzione della direzione corrispondente: se uno o due segmenti sono selezionati vengono visualizzate le rispettive dimensioni correnti; se invece sono selezionati pi di due elementi, queste opzioni mostrano laltezza e la larghezza totali della selezione;
Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

77

4. inserite i nuovi valori; 5. premete il pulsante Uniforme se volete scalare il disegno mantenendo le proporzioni; 6. deselezionate lopzione solo elementi selezionati se volete applicare le modiche allintero disegno; premete OK.

Correggere lOrientamento Verticale


Questa funzione determina la rotazione attorno al centro della selezione di tutti gli elementi di orientamento qualsiasi, no al raggiungimento di un orientamento normale allasse X; potete usare la stessa funzione anche per orientare immagini secondo una direzione verticale. Selezionate gli elementi da raddrizzare, scegliete Strumenti > Correggi Orientamento e ricalcate un segmento che dovrebbe essere verticale.

Manuale Utente di HighDesign - 6. Strumenti Avanzati

78

7. Organizzare il Progetto

Contenuto
Creare ed organizzare lucidi Creare ed organizzare tipi di linea Creare ed organizzare retini Colori Il menu Organizza

Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

79

Finestra Gestione Disegno


La nestra Gestione Disegno del Menu Organizza permette di organizzare e gestire alcuni elementi fondamentali di un disegno: lucidi, tipi di linea, tipi di retino e colori.

Lucidi*
Il pannello Lucidi consente la gestione dei lucidi disponibili per il disegno. Per la denizione di lucido, si rimanda al capitolo 3 - Concetti Base.

Gestione Lucidi
A. Collegamento dei Lucidi agli strumenti di disegno B. Destinazione dei Lucidi: applicazione / documento C. Nome del Lucido e numero di elementi presenti in ogni lucido D. Visibilit E. Blocco F. Colore G. Esempio di Lucido del documento H. Pulsante Nuovo Lucido I. Pulsante Cancella Lucido J. Opzione per collegare i Lucidi agli strumenti di disegno.

Quasi tutte le operazioni con i lucidi possono essere effettuate per mezzo del pannello principale, dove ogni riga visualizza tutti gli attributi del lucido. La prima colonna consente il collegamento del lucido ad un determinato strumento di disegno: clic sul pulsante per scegliere lo strumento nel menu; la seconda colonna relativa allambito di appartenenza del lucido: con un clic sullicona scegliete se attribuire il lucido al solo documento oppure se renderlo disponibile per lapplicazione come preferenza; i lucidi del documento esistono soltanto allinterno del
Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

80

progetto per cui sono stati creati, mentre i lucidi dellapplicazione sono sempre disponibili per ogni nuovo documento; la terza colonna visualizza il nome del lucido ed il numero di elementi appartenenti al lucido: doppio clic sul nome per cambiarlo; le colonne successive indicano la visibilit, il blocco ed il colore di default: un doppio clic sul simbolo permette di modicare la relativa propriet. Per riordinare la lista dei lucidi sufciente trascinare una riga nella nuova posizione, mentre i due pulsanti in basso consentono di creare e cancellare i lucidi. importante notare che lordine dei lucidi non ha alcun effetto sulla loro visualizzazione, ma serve soltanto per agevolarne la gestione. possibile cancellare qualsiasi lucido, ma almeno uno deve essere sempre presente. Sia i nuovi lucidi che quelli importati da altri documenti vengono automaticamente attribuiti al documento, evitando cos di generare una lista di lucidi disordinata e in continua crescita; tuttavia sempre possibile cambiare lappartenenza di un lucido secondo le proprie esigenze. Il pannello lucidi consente anche di impostare lopzione per collegare i lucidi agli strumenti di disegno: con questa opzione, ad ogni strumento pu essere associato un lucido che si attiva automaticamente con luso dello strumento; per esempio, in un progetto architettonico le linee a mano libera potrebbero venire usate solo per la progettazione delle aree verdi: in questo caso potrebbe essere molto utile associare allo strumento Linea a Mano Libera un lucido chiamato Terreno - Aree Verdi.

Linee*
Questo pannello consente la creazione e lorganizzazione dei tipi di linea; le opzioni disponibili sono: creazione di un nuovo tipo di linea; duplicazione e modica di un tipo di linea esistente; lettura di un tipo di linea da un le;

Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

81

Gestione Tipi di Linea A. Tipi di linea installati B. Nuovo tipo C. Duplica tipo selezionato D. Cancella tipo selezionato E. Anteprima F. Tipo di tratto G. Nome H. Controlli specici del tipo selezionato: con linee tratteggiate, campi dimmissione di tratto e spazio no a 6 coppie; con linee speciali, frequenza ed intensit; con linee bitmap, selezione immagine, maschera e frequenza. I. Menu unit di misura

Per creare un nuovo tipo di linea, seguite questo procedimento: fate un clic sul pulsante Nuovo (quello con il segno +); selezionate un tipo base dal menu pop-up Tipo di Linea; compatibilmente con il tipo scelto, verranno abilitati alcuni controlli del dialogo che vi permetteranno di impostare le propriet del tipo di linea. Ci sono tre famiglie principali di tipi di linea: Linee Tratteggiate con Tratto e Spazio come attributi modicabili. Inserite un valore (nellunit di misura a scelta fra millimetri, pollici decimali e pixel) nei campi corrispondenti e fate clic sui pulsanti di opzione sottostanti per aggiungere o rimuovere un motivo alla linea; potete aggiungere no a 6 differenti motivi al tipo di linea. Linee Artistiche con attributi di Frequenza e Intensit. Aggiustate il valore agendo sul controllo corrispondente oppure inseritelo numericamente nel campo. Linee Bitmap con attributi di Immagine, Maschera e Frequenza. Pu essere utilizzato qualsiasi tipo di immagine di dimensione massima 128x128 pixel; la maschera unimmagine in scala di grigi che controlla la trasparenza dellimmagine principale, dove il valore di trasparenza di ogni punto uguale al livello di grigio della maschera. La Trasparenza varia da 0 (bianco trasparente) a 1 (nero opaco). Per impostare gli attributi dellimmagine e della maschera, fate clic su uno dei riquadri danteprima, quindi ancora clic sul pulsante Seleziona Immagine / Seleziona Maschera per scegliere i documenti immagine; Il riquadro di sinistra mostra lanteprima dellimmagine, mentre il riquadro di destra si riferisce alla maschera.

Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

82

Quando avete denito il tipo di linea, premete il pulsante Salva linea... per salvarlo nella sua cartella di default (Supporto applicazioni/Ilexsoft/HighDesign/Tipi di Linea/), oppure premete Esporta... per salvarlo in una cartella a vostra scelta. Per duplicare un tipo di linea esistente, fate clic sul pulsante Duplica e modicate la linea duplicata allo stesso modo delle nuove linee. Potreste voler caricare un tipo di linea esterno nella vostra applicazione (ad es. avete ricevuto un documento tipo di linea da un altro computer nel vostro network locale) senza dover rilanciare HighDesign: premete il pulsante Carica e selezionate il documento che volete aprire. I tipi di linea esterni sono disponibili solo per la sessione di lavoro in cui li caricate, cio non saranno disponibili al successivo lancio di HighDesign; per rendere sempre disponibili tipi di linea esterni, dovete spostare il documento nella cartella Tipi di Linea oppure salvare un duplicato.

Retini
Questo pannello usato per creare e modicare i retini. HighDesign dispone di retini vettoriali che possono avere no a sei trame sovrapposte, ognuna con il proprio angolo, spaziatura e tipo di linea.

Gestione Retini. A. Tipi di retino installati e pattern personalizzati. B. Nuovo retino C. Duplica retino D. Cancella retino personalizzato E. Pattern sovrapposti F. Scala corrente G. Angolo del pattern corrente in gradi H. Anteprima I. Spaziatura del pattern attuale e unit di misura J. Tipo di linea del pattern attuale. K. Distanza del pattern corrente dallorigine del retino.

Sul lato sinistro del pannello una tabella mostra tutti i tipi di retino disponibili: i tipi personalizzati sono evidenziati con un differente colore di sfondo. Le opzioni disponibili sono: creare un nuovo tipo di retino; duplicare un tipo esistente: selezionatelo dalla tabella e premete il pulsante Duplica; modicare un tipo esistente; cancellare un tipo di retino personalizzato.
Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

83

Per creare un nuovo tipo di retino: fate clic sul pulsante Nuovo (quello con un +) per creare un nuovo tipo temporaneo; fate clic sui pulsanti + o - per aggiungere o rimuovere pattern supplementari rispetto al primo; per modicare langolo potete sia inserire un valore in gradi nel campo di testo Angolo o regolare manualmente il controllo; per modicare la distanza tra le linee, inserite un valore nel campo di testo Passo o regolatelo utilizzando il relativo controllo; le distanze sono indicate di default nellunit di misura attualmente in uso, ma potete modicarle selezionando una nuova unit dal menu pop-up ( importante notare che la scelta dellunit di misura in questa nestra non ha effetto sullimpostazione globale); per scegliere un tipo di linea, selezionate un nuovo tipo dal menu pop-up Linea; premete Salva Retino... per salvare il tipo di retino appena creato e inserite un nome. Per duplicare un tipo di retino esistente: selezionate un tipo dallelenco e fate clic sul pulsante Duplica; modicatene gli attributi, poi premete Salva Retino... per registrare il nuovo tipo, o premete Annulla per cancellare loperazione. Per modicare un tipo di retino esistente: selezionate un tipo personalizzato; solo i retini personali possono essere modicati; modicatene gli attributi, poi premete Salva Modiche... per registrare il nuovo tipo, o premete Annulla per cancellare loperazione. Per cancellare un tipo di retino: selezionate un tipo personalizzato; solo i tipi personali possono essere cancellati; premete il pulsante Cancella.

Colori
Gli elementi del disegno in HighDesign possono avere un qualsiasi colore da una tabella di 256 colori indicizzati. Il pannello Colori offre la possibilit di collegare un indice di colore ad uno spessore di penna, in modo tale che gli elementi disegnati con quei colori avranno automaticamente anche lo spessore associato. Per connettere una penna ad un colore, attivate lopzione Collega agli spessori, fate clic su un colore e selezionate uno spessore dal menu pop-up; il numero di penna selezionato viene visualizzato nel riquadro del colore. Per rimuovere lo spessore da un colore, premete il tasto Opzione (Alt) e fate clic sulla casella del colore. La connessione colore-penna agisce solo in una direzione: selezionare un colore attiva anche leventuale penna associata, mentre selezionare uno spessore di penna non modica il colore. Questo consente di modicare lo spessore di un elemento senza necessariamente modicarne anche il colore.
Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

84

importante notare che tutte le connessioni che create sono relative allapplicazione, cio sono salvate nelle preferenze di HighDesign sul vostro computer e non nel documento corrente. Qualsiasi elemento del disegno ha il proprio spessore che lo rende totalmente indipendente dal computer su cui si lavora. Questo conferisce una grande essibilit ai progetti HighDesign, perch quando un progetto viene trasferito su un altro computer non dovete preoccuparvi delle impostazioni locali di penne e colori.

Gestione Disegno - Colori A. Tabella dei Colori: clic per selezionare un indice del colore. B. Indice del colore e valori RGB. C. Opzione per connettere gli spessori ai colori. D. Menu spessori penne.

Organizzare Gruppi, Lucidi e Fogli


Il menu Organizza contiene numerosi comandi e funzioni per la gestione veloce di gruppi, lucidi e, nella versione Professional, fogli che vi consentono un agevole controllo del progetto.

Gruppi
Un metodo efcace e rapido di organizzazione consiste nel riunire elementi eterogenei in un solo gruppo: la selezione di un membro di un gruppo attiva anche la selezione degli altri elementi del gruppo. Un elemento che appartiene ad un gruppo pu comunque essere modicato singolarmente. Tutte le funzioni relative ai gruppi si trovano nel menu Organizza: Raggruppa, Separa, Raggruppa Automatico, Separa Tutti. Raggruppa consente di unire in gruppo gli elementi selezionati; i gruppi cos creati sono selezionabili con un solo clic come un unico elemento. I singoli elementi di un gruppo possono comunque essere modicati separatamente se decidete di intervenire su di essi. Separa il comando per sciogliere i gruppi selezionati, i cui elementi tornano ad essere distinti. Raggruppa automatico, se abilitato, permette di raggruppare automaticamente, al momento del tracciamento, polilinee, poligoni, rettangoli e muri.
Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

85

Separa Tutti il comando per sciogliere tutti i gruppi presenti nel disegno, senza dover prima effettuare la selezione.

Lucidi
Questi comandi forniscono alcune opzioni utili alla gestione dei lucidi, e comprendono: Lucidi: apre un sotto-menu con lelenco di tutti i lucidi attualmente disponibili; selezionate un lucido per attivarlo o per modicare lattributo Lucido degli elementi selezionati; Nuovo Lucido, un comando per creare rapidamente un nuovo lucido; il dialogo Nuovo Lucido presenta tutte le opzioni per impostare le propriet del nuovo lucido; Seleziona Corrente: seleziona tutti gli elementi che appartengono al lucido attivo; Mostra tutti i Lucidi: rende visibili tutti i lucidi nascosti.

Fogli
Questo insieme di comandi viene utilizzato per organizzare e gestire i fogli del progetto. Le opzioni disponibili sono: Attiva il Foglio: apre un sotto-menu con lelenco di tutti i fogli del progetto; selezionate un foglio per attivarlo; Trasferisci a: disponibile solamente quando ci sono elementi selezionati e pi di un foglio disponibile; apre un sotto-menu con tutti i fogli del progetto: selezionatene uno per trasferirvi gli elementi selezionati; Nuovo Foglio: crea un nuovo foglio e lo aggiunge alla lista; inserite un nome nel dialogo e premete OK; il nuovo foglio viene attivato automaticamente. Duplica Foglio: crea una copia del foglio corrente e aggiunge un + al suo nome; Rimuovi Foglio: cancella il foglio corrente; fate attenzione nellusare questo comando, poich questa operazione non annullabile;

Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

86

Unisci i Fogli Visibili: crea un nuovo foglio contenente tutti gli elementi appartenenti a fogli visibili; fate attenzione nellusare questo comando perch i fogli originali vengono rimossi e loperazione non pu essere annullata; Unisci Tutti i Fogli: fonde tutti i fogli in un unico foglio, includendo anche quelli non visibili, e rimuove i fogli originali; come per i precedenti comandi, questa operazione non pu essere annullata.

Manuale Utente di HighDesign - 7. Organizzare il Progetto

87

8. Finestre e Palette

Contenuto
Il menu Finestra La paletta Viste La paletta Stili La paletta Fogli La paletta Info Oggetto La paletta Snap

HighDesign Users Guide - 8. Windows and Palettes 88

Introduzione
Lambiente di lavoro di HighDesign include alcune palette o nestre mobili che ospitano funzionalit utili per lorganizzazione del disegno: la paletta Viste, la paletta Info Oggetto e, solo per la versione Professional, le palette Fogli e Stili. I comandi per la gestione di queste palette si trovano nel menu Finestra.

Il Menu Finestra
Questo menu diviso in 4 sezioni, ognuna con comandi afni. La prima parte del menu ha i comandi per la gestione della nestra principale: Contrai Finestra [Comando-M]: la nestra viene ridotta a miniatura e spostata nel Dock. Questo comando equivalente al pulsante centrale con il simbolo - delle nestre del Mac OS X. Pieno Schermo: si applica solo alla nestra principale e ne imposta le dimensioni no ad occupare lintera area visibile dello schermo, esclusa la barra dei menu e, su Mac OS X, il dock. Pre-Impostato: riporta la nestra principale alle dimensioni di default impostate al primo avvio di HighDesign dopo linstallazione. La seconda sezione del menu ospita i comandi che servono a mostrare o nascondere le palette Viste, Snaps, Info Oggetto, Stili e Fogli. Seguono i comandi relativi a nestre speciali. Info sul Progetto...: apre una nestra che contiene le informazioni relative al numero di elementi presenti nel progetto, il numero di quelli selezionati e il numero per tipo. Un secondo pannello mostra i lucidi effettivamente utilizzati e il numero di elementi contenuto da ognuno di essi. Calcolatrice: mostra la calcolatrice di HighDesign. Proiezione: quando attiva la fotogrammetria, apre la nestra Proiezione. Lultima sezione composta dallelenco delle nestre visibili (escluse le palette): selezionandone una voce si riporter in primo piano la nestra relativa.

HighDesign Users Guide - 8. Windows and Palettes 89

Palette Mobili
Palette Viste
Ununica paletta fornisce tre funzionalit: Ingrandimento in tempo reale: con il pannello Zoom attivo, questa paletta mostra un ingrandimento 3x in tempo reale della posizione corrente del puntatore; un cursore a croce cambia colore in funzione dello stato dello snap: ciano per lo stato normale (nessun oggetto attivo), giallo per lo snap agli oggetti e magenta per lo snap ai vertici.

Anteprima del Progetto: quando il puntatore entra nella paletta, la vista di zoom cambia in una anteprima dei disegni attualmente visibili del progetto; fate clic sullanteprima per centrare la vista sul punto corrispondente.

Gestione delle Viste: il pannello Viste fornisce una lista di tutte le viste di progetto salvate. Fate clic sul nome di una vista per attivarla o doppio-clic per rinominarla. Per aggiungere una vista, premete il pulsante Salva vista corrente e inserite un nome: le viste salvate includono la posizione del quadro, il fattore di zoom, i fogli ed i lucidi visibili. Per eliminare la vista corrente, fate clic sul pulsante Elimina Vista. Il pulsante Aggiorna Vista ridenisce la vista corrente con le nuove impostazioni.

HighDesign Users Guide - 8. Windows and Palettes 90

Stili
Tramite la paletta Stili possibile creare e gestire gli stili personali delle propriet grache degli strumenti di disegno.

Finestra e Menu Stili - A. Nessuno stile B. Stile generico C. Stile specico dello strumento D. Nuovo stile dalle propriet o dalla selezione E. Cancella stile corrente F. Aggiorna stile selezionato secondo le propriet correnti G. Menu gestione stili

Creare un nuovo stile Per creare un nuovo stile, dopo aver selezionato le propriet grache tramite la barra delle propriet, premete il pulsante + della paletta che apre il dialogo Stili. Sotto il campo Nome Stile vi viene chiesto di scegliere il comportamento dello stile per mezzo di due pulsanti: Generale, per uno stile associabile a qualsiasi strumento di disegno; Specico dello strumento, per uno stile il cui uso attiva un determinato strumento ad esso univocamente associato. La tabella sottostante visualizza tutte le propriet associabili allo stile. La colonna di sinistra elenca i check box corrispondenti alle propriet: se attivati, vengono mostrati sulla destra i settaggi correnti in base a quanto impostato tramite la barra delle propriet. Nel caso di uno stile associato ad uno strumento, la tabella elenca solo le propriet compatibili (ad es., nel caso dello strumento Testi visualizza solo Lucido e Colore Bordi), ma lo stile include anche il metodo dello strumento e tutti i settaggi correnti specici come font, dimensione, allineamento, etc.. In questo modo, ad esempio, uno stile associato allo strumento Muri, oltre al lucido di appartenenza ed al colore dei bordi letti dalla barra delle propriet, memorizza anche lo spessore, il lato di tracciamento, il riempimento e tutti gli altri settaggi correnti propri dello strumento.
HighDesign Users Guide - 8. Windows and Palettes 91

Creare un nuovo stile dalla selezione possibile creare un nuovo stile anche partendo da una selezione: 1. Selezionate loggetto dalle cui propriet volete ricavare un nuovo stile 2. Premete il pulsante + della paletta o scegliete Crea Nuovo Stile dalla Selezione nel menu attivabile tramite il triangolino nero nella colonna destra della paletta 3. Nella tabella delle propriet del nuovo stile sono elencate le propriet delloggetto selezionato 4. Assegnate un nome allo stile e decidete se debba essere uno stile generale o specico dello strumento 5. Scegliete inne le propriet da includere nello stile attivando i corrispondenti check box.
Nuovo Stile / Modica Stile A. Nome dello stile B. Tipo, generico o specico dello strumento. Questultima opzione non disponibile con tutti gli strumenti. C. Tabella della propriet. Quando il tipo impostato su Generico, la sezione Propriet Generali elenca tutti gli elementi della barra delle Propriet, indipendentemente dallo strumento corrente; quando il tipo specico dello strumento, questa elenca le propriet che non sono gestite direttamente dallo strumento. La sezione Propriet dello Strumento attiva solo con stili specici di uno strumento.

Applicare uno stile Per applicare uno stile ad uno o pi oggetti, selezionate gli oggetti e fate clic sul nome dello stile nella paletta Stili. Per rimuovere uno stile da un oggetto, selezionate gli oggetti e fate clic su Nessuno. Quando applicate uno stile, le propriet ad esso associate vengono trasferite agli oggetti selezionati. Modicare uno stile Esistono due diverse opzioni per modicare lo stile corrente: Aggiornare lo stile corrente, tramite il pulsante Aggiorna Stile della paletta Modicare lo stile corrente per mezzo del comando Modica Stile del menu della paletta
HighDesign Users Guide - 8. Windows and Palettes 92

La prima opzione consente di aggiornare rapidamente le propriet (lucido, colore, tipo di linea, etc.). Quando si sceglie ad es. un colore differente nella barra delle propriet, il triangolino alla destra dello stile corrente diventa rosso per indicare che sono in atto delle modiche alle propriet salvate nello stile: per confermare le modiche occorre premere il pulsante Aggiorna Stile. Allo stesso modo le modiche delle propriet apportate ad un oggetto connesso ad un certo stile possono essere estese allo stile per mezzo del pulsante Aggiorna Stile. Il comando Modica Stile apre il dialogo Stili e consente di cambiare le impostazioni dello stile corrente (nome dello stile, tipo e propriet associate) e di salvare anche le modiche alle propriet precedentemente apportate tramite la barra. Salvare uno stile Gli stili appartengono al documento in cui sono stati creati, ma anche possibile salvarli come risorse utilizzabili in nuovi documenti: il comando Salva Stile del menu della paletta Stili consente di creare una libreria di stili personali o da condividere in gruppi di lavoro. Per utilizzare in nuovi documenti stili precedentemente salvati, necessario caricarli di volta in volta tramite il comando Carica Stile del menu. Eliminare uno stile Il pulsante - della paletta Stili ed il comando Elimina Stile del menu consentono di cancellare lo stile selezionato. Se lo stile utilizzato nel documento, gli oggetti connessi ad esso devono essere associati ad un nuovo stile: un dialogo permette di scegliere il nuovo stile da attribuire agli oggetti prima di eliminare lo stile selezionato.

Fogli
Questa paletta viene utilizzata per lorganizzazione e lattivazione dei fogli. Utilizzatela per creare, rinominare e cancellare i fogli, modicarne gli attributi di visibilit, protezione, dimensione e scala di disegno. Per riordinare i fogli, trascinate le righe della tabella nelle nuove posizioni: lordine della tabella riette lordine di sovrapposizione dei fogli, con il primo foglio in cima alla lista. Il foglio corrente selezionato nellelenco evidenziato visivamente nella nestra principale mentre gli altri fogli visibili risultano sbiaditi, a meno che non sia stato appositamente scelto di evidenziarli tutti tramite il pulsante Opacit degli altri fogli.

A. B. C. D. E. F. G. H.

Visibilit Nome del Foglio: doppio-clic per rinominarlo Protezione: clic per cambiare Dimensioni del Foglio: doppio-clic per modicarle Scala del Disegno: doppio-clic per impostarne unaltra Nuovo foglio Cancella foglio Opacit degli altri fogli.

HighDesign Users Guide - 8. Windows and Palettes 93

Info Oggetto
La paletta Info Oggetto fornisce un accesso facile alle coordinate ed agli altri valori numerici delloggetto selezionato. possibile utilizzare questa paletta per leggere e modicare le coordinate di ogni punto di controllo delloggetto, la larghezza, laltezza, la lunghezza, langolo, etc., secondo il tipo di oggetto. La nestra organizzata in quattro sezioni: informazioni sulloggetto corrente, coordinate del punto corrente, dimensioni, valori calcolati. Quando selezionate uno o pi oggetti nel disegno, la paletta Info Oggetto visualizza immediatamente tutte le propriet numeriche dellultimo oggetto selezionato. Licona del tipo di oggetto ed il nome vengono visualizzati nella barra superiore della nestra assieme alle frecce Indietro e Avanti usate per scorrere gli oggetti nella selezione. Quando loggetto ha propriet speciali, come i testi o le quote, licona puo essere cliccata per aprire la corrispondente nestra delle propriet. La sezione successiva visualizza le coordinate X e Y del punto corrente. Il punto corrente evidenziato nel disegno ed possibile utilizzare i pulsanti circolari Indietro e Avanti per scorrere i vari punti dancoraggio delloggetto. Per modicare un valore, fate clic sul campo, inserite il nuovo valore e premete il tasto Invio della tastiera. Secondo il tipo di oggetto ed il punto attivo, il risultato pu essere un allungamento / accorciamento oppure uno spostamento. Per esempio, se modicate il Punto 2 di una linea, questa verr allungata; se modicate il Punto 3 di un cerchio (il centro), il risultato sar uno spostamento. La sezione centrale della paletta visualizza i valori che descrivono la dimensione e lorientamento delloggetto, come la larghezza, laltezza, il raggio, la lunghezza e langolo. I campi Larghezza e Altezza possono essere legati per mantenere le proporzioni delloggetto. Lultima sezione visualizza valori di sola lettura che sono calcolati in base a dimensioni e coordinate correnti, come il perimetro o larea. Alcuni oggetti, come le quote ed i percorsi di misurazione, visualizzano i propri valori in campi di sola lettura, dal momento che in realt sono subordinati ad altri oggetti graci.
Info Oggetto A. Icona delloggetto, tipo, indice nella selezione e frecce Avanti e Indietro per scorrere la selezione. B. Coordinate del punto attivo e frecce per scorrere i punti delloggetto. C. Valori relativi a dimensioni e orientamento. D. Valori calcolati in campi a sola lettura.

HighDesign Users Guide - 8. Windows and Palettes 94

Snap
La paletta Snap gestisce tutte le possibili opzioni di snap. Consiste di cinque pulsanti: snap alla griglia, snap agli oggetti, snap alle intersezioni, snap alle perpendicolari e snap agli allineamenti. Fate clic su un pulsante per attivare / disattivare il tipo di snap corrispondente. importante notare che possibile attivare insieme lo snap alla griglia ed agli oggetti, ma non potete attivare lo snap alle intersezioni ed alle perpendicolari senza lo snap agli oggetti.

HighDesign Users Guide - 8. Windows and Palettes 95