Sei sulla pagina 1di 30

Corso: Idrodinamica docente Prof. G.

Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
generalit
Lo strato limite Lo strato limite
strato entro il quale gli effetti viscosi sono importanti quanto gli effetti inerziali
al crescere di Re gli effetti convettivi prevalgono su quelli viscosi
gli effetti viscosi risultano significativi in strati adiacenti alle pareti solide (e anche
alle interfacce tra due fluidi)
lo spessore dello strato limite diminuisce al crescere di Re
consente di imporre la condizione di aderenza sulla superficie del corpo nei moti ad
alti Re in cui gli effetti viscosi risultano trascurabili in gran parte del campo di moto.
consente di superare il paradosso di dAlembert e calcolare la resistenza esercitata
sui corpi da un fluido.
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Lo spessore dello strato limite Lo spessore dello strato limite
definizione (necessariamente convenzionale):

0
distanza dalla parete alla quale la velocit ha raggiunto il 99% della velocit esterna
Per calcolare il campo di moto si deve:
1. calcolare il moto ideale irrotazionale attorno al corpo (velocit e pressione sulla superficie del
corpo)
2. calcolare lo strato limite che si sviluppa sul corpo (si ottiene quindi una stima di
0
)
spessore di spostamento:
misura dello spostamento subito dal moto a potenziale esterno per effetto della presenza dello
strato limite
spessore di quantit di moto:

\
|
=
0
1
1 dy
U
u

\
|
=
0
2
1 dy
U
u
U
u
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Equazioni dello strato limite piano:
parete rigida bidimensionale e liscia con un raggio di curvatura elevato
si ipotizza che lo spessore dello strato limite sia piccolo rispetto alle dimensioni
caratteristiche del corpo
Grandezze scala U
0
, L, , L/U
0
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Per semplicit consideriamo una parete bidimensionale e liscia.
L equazione di continuit consente di stabilire che:
La componente lungo x dellequazione di Navier-Stokes conduce a:
poich
2
2
1
y
u
x
p
y
u
v
x
u
u
t
u

\
|
U
L
O v
0

Grandezze scala:
U
0
, L, , L/U
0
2
2
2
2
y
u
x
u

< <

Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori


Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
il termine inerziale e quello viscoso devono avere lo stesso ordine di
grandezza quindi :
Lequazione di Navier-Stokes lungo la direzione y conduce a:
cio la pressione (dinamica):
non varia in direzione normale alla piastra
2
2
1
y
u
x
p
y
u
v
x
u
u
t
u

2
1
0

Re
L
0
1
= +

g
y
p
0 =

y
p
d
gy p p
d
+ =
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Le equazioni semplificate dello strato limite dunque sono:
con le condizioni al contorno:
0
1
0
2
2
=

y
p
y
u
x
p
y
u
v
x
u
u
t
u
y
v
x
u
d
( ) ( )
iniziale velocit e 0 in x profilo
0 0
0
= +

= = =
y
per t x U t y x u
y per v u
, , ,
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Poich per il moto irrotazionale esterno vale:
lequazione del moto nello strato limite pu essere scritta come:
x
p
x
U
U
t
U

1
( )
y
u
v
x
u
u
x
U
U u U
t y
u

2
2

NB:
la formulazione precedente valida solo se il moto laminare (Re
x
< 5 10
5
)
la formulazione precedente non valida in vicinanza del bordo di ingresso
strati limite non si formano solo in prossimit di pareti rigide
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Strato limite su piastra piana equazione dello strato limite in forma integrale
(V.Karman)
( )
y
u
v
x
u
u
x
U
U u U
t y
u


2
2
Equazione del moto
( ) ( )
y
v
u U
x
u
u U

= 0
Equazione di continuit moltiplicata per (U-u)
Sommando membro a membro e osservando che
( ) ( ) [ ] ( ) ( ) [ ] ( )
( ) ( ) [ ]
( )
( ) [ ] v u U
y y
u
v
y
u U
v v u U
y y
u
v
y
v
u U
x
U
u U u U u
x
u U
x
u u U u
x x
u
u
x
U
U
x
u
u U
x
u
u
x
U
U

Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori


Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
si ottiene:
integrando tra 0 e si ottiene:
( ) ( ) ( )
( ) [ ] ( ) [ ] 0
poich
0
0
0 0 0 0
= =

=
|
|

\
|


u U v dy u U v
y
dy u U
x
U
dy u U u
x
dy u U
t y
u
y
( ) ( ) [ ] ( ) ( ) [ ] u U v
y x
U
u U u U u
x
u U
t y
u


2
2
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
( ) ( ) ( )


=

=
|
|

\
|

0 0 0
0
dy u U
x
U
dy u U u
x
dy u U
t y
u
y

la
Pu anche essere espressa come:
( ) ( )
( ) U
x
U
x
U
t
U
1
2
2 1 0

=
Dove lo spessore di quantit di moto dello strato
limite

\
|
=
0
2
1 dy
U
u
U
u

Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori


Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Nel caso di piastra investita da un moto stazionario e uniforme, lequazione
di Von Karman:
diventa:
( )
x
U

=
2
2 0

a tale relazione si perviene anche facendo un bilancio di quantit di moto in un


parallelepipedo appoggiato alla piastra
( ) ( )
( ) U
x
U
x
U
t
U
1
2
2 1 0

=
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
( )
( ) ( ) ( )

= =
+ =
=
=
0
0 0
2
0
2
: che noti si
dove
: porge x lungo moto di quantit della principio il
dy u U U dS U dS u
dy u U U dy u M
dy U M
M M
CD CD
ux
ix
x ix ux
n u n u
strato limite
moto irrotazionale
A
C
D
B
x
y
U
(x)

0
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
( )
( )

> >

|

\
|

+ =
+ =
AB
x
x
AB BC
x
AD
x
dx
x
u
p O
L
U
x
u
O U p O
x
u
p t
dx dy t dy p
0
2
0
2
0
0 0
: cui da
quindi
e 2
BC su ma
inoltre
;
strato limite
moto irrotazionale
A
C
D
B
x
y
U
(x)

0
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
( )

= + =

AB
x ix ux
dx dy U dy u U U dy u M M
0
0
2
0 0
2
: quindi
strato limite
moto irrotazionale
A
C
D
B
x
y
U
(x)

0
dy
U
u
U
u
U dx
x


|

\
|
=
0
2
0
0
1 emente equivalent o,
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
dy
U
u
1
U
u
U dx
0
2
x
0
0


|

\
|
=
si pu ottenere una soluzione approssimata ipotizzando che il profilo di velocit
dentro lo stralo limite sia:
2
y y
2
U
u
|

\
|

\
|

=
=
|

\
|

15
2
dy
U
u
1
U
u
0
;
dx
d
U
15
2
2
0

=
|
|

\
|

=
U
2
y
u
0 y
0
ma
dx
d
U
15

=

( )
2
1
x
48 5
x

Re .
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Resistenza su un tratto L di piastra

=
L
0
0
dx R
2
1
0
0
48 . 5
2
2
|

\
|
= =
|
|

\
|

=
=
Ux
x
U U
y
u
y


( ) L
2
U
c
UL
L U 73 0 dx R
2
R
2
1
2
L
0
0
=
|

\
|

= =

Re .

= =
UL 46 1
c
R
Re
Re
.
dove
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit

= =
UL 46 1
c
R
Re
Re
.
( ) L
U
c R
R
2
2
Re =
Regime laminare (Re < 5 10
5
)
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Quanto i risultati ottenuti dipendono dal profilo di velocit scelto?
Re
.
Re
. sin
Re
.
Re
.
312 1
c
1
79 4
x
y
2 U
u
156 1
c
1
46 3
x
y
U
u
R
x
R
x
= =

\
|

=
= =

=
Esiste una soluzione esatta per (x) ?
Re
.
Re
.
46 1
c
1
48 5
x
y y
2
U
u
R
x
2
= =

\
|

\
|

=
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
SOLUZIONE DI BLASIUS
strato limite stazionario su lastra piana
L x 0 y per 0 v
L x 0 y per U u
L x 0 0 y per 0 v u
y
u
y
u
v
x
u
u
0
y
v
x
u
2
2


= = =

0
p t p t U = = = cos cos
Equazioni semplificate dentro lo strato:
Nella zona esterna allo strato limite:
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Si cerca una soluzione similare del tipo:
( ) ( )
[ ]

=

d f f
2
1
g
quindi
f
2
1
f
d
d
2
1
d
df
2
1
d
dg
g U v
cui da
2
1
x
* *
* *
*
Re
( )
x y x 2
1
x
y
x
U
x
y
con Uf u
2
1
x
2
1
2
1
x
Re
; ;
Re
*
=

\
|

= = =

0
v
x d
df
U
x 2
1
0
y
v
x d
df
U
continuit di equazione
2
1
x
=

Re
* *
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
[ ]


= = =
= +
= =
= =

per f
per f f
: porgono contorno al condizioni le
' ff ''' f : porge moto del equazione l'
f f U v ' Uf u
f f d f f posto
x
1
0 0 0
0
2
1
2
1
2
1
'
'
'
' Re
'
*
*
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Tensione tangenziale alla parete
Resistenza della piastra:
[ ]
2
1
x
2
0 y
0 y
U 33 0
y
u
=
=
=
(

= Re .
( )
2
1
x R
L
0
2
1
2
0
9 4
x
33 1
c
UL
L U 665 0 dx R

=
|

\
|

= =

Re .
Re
.
.
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Quale leffetto della decelerazione (o accelerazione) del moto esterno sullo strato
limite?
Dal punto di vista qualitativo si pu dire che:
una decelerazione (spaziale) del moto esterno comporta un ispessimento dello
strato limite
La decelerazione spaziale del moto irrotazionale esterno corrisponde ad un
gradiente di pressione positivo
( ) 0 dy
x
u
y v 0
x
u
y
0
>

= <

0
x
U
<

0
x
p
>

Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori


Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Unindicazione delleffetto della decelerazione del moto irrotazionale esterno ottenuta
attraverso la soluzione di Falkner & Skan (1930)
determinazione moto irrotazionale esterno attorno ad un diedro che
forma un angolo
1
2
+
=
m
m

Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori


Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
decelerato moto
n
m n
accelerato moto
n
m n
piastra una ad attorno moto m n
n m
m
n
n m
m

2 0
2
1
2 0
2
1
0 0
2
1
1 2
2
1
2
1
2
> < <
< > >
= = =
=
+
= =
+
=
; ;
; ;
; ;
;
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
soluzione similare allinterno dello strato limite che si genera sulla superficie del diedro
se m <0 i profili di velocit presentano un punto di flesso
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Separazione dello strato limite
d luogo a zone di ricircolazione poste a valle del corpo
legata alla decelerazione del moto
la posizione del punto di separazione non pu essere predetta analiticamente ma esistono regole
empiriche:
si considera coincidere con il punto in cui il valore della tensione tangenziale si annulla
la separazione avviene in corrispondenza di spigoli vivi (se esistono)
su corpi di forma regolare le linee di corrente formano con questa un angolo di 180
o
nel punto di
separazione.
separazione
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit
Controllo dello strato limite
diminuzione della resistenza
massimo della portanza
Metodi:
Controllo della separazione aumento della portanza e riduzione della
resistenza di forma
Controllo della transizione riduzione delle resistenze e aumento della
portanza
Corso: Idrodinamica docente Prof. G. Vittori
Moti ad alti numeri di Reynolds: gli effetti della viscosit