Sei sulla pagina 1di 4

1) Sistemi di supporto alla comunicazione: a)Quali sono le caratteristiche (oggettive) comuni a tutti i clienti (o sistemi) di posta elettronica?

b) abbiamo parlato di conversazioni (versus messaggi); atti linguistici e teoria linguaggio-azione; regole di filtraggio (sovraccarico informativo); multi-canalit, posta- attiva. Oppure dal punto di vista di alcuni sistemi citati, dei seguenti sistemi: Coordinator, Info Lens,UTUCS, Milano(e Safe-Tel), Gmail e Google wave. Scegli 1 o 2 argomenti (1 o 2 sistemi) e parlane pi in dettaglio.

a)Caratteristiche della posta elettronica:


asincrona: la comunicazione non vincolata alla disponibilit fisica del ricevente assenza di attesa da parte del mittente gestione ottimale del tempo di lettura per il ricevente distribuita: i partecipanti sono in luoghi diversi indirizzamento multiplo: comunicazione uno a molti facile scambio di informazioni (allegati) facilit di risposta e re-indirizzamento per il ricevente definizione del gruppo gestita dagli utenti stessi (versus administrator) differenziazione leggera del grado/ruolo degli appartenenti al gruppo (es: ricevente, CC, BCC-CCn) con memoria e direttamente elaborabile dal computer supporto allorganizzazione dei messaggi (ricerca,archiviazione dei messaggi in cartelle) composizione di messaggi multimediali integrazione/interazione con applicazioni esterne b) Coordinator pro e contro: Gli atti linguistici sono appropriati per formalizzare il significato e soprattutto laccordo/impegno sotteso ad uno scambio comunicativo Alcuni problemi di Coordinator: Le persone in una singola comunicazione effettuano pi atti linguistici La struttura e formalizzazione delle conversazioni percepita come costrizione alla libert di comunicare (es: formalizzazione a priori della comunicazione) Information Lens: Information Lens il primo mailer che affronta il problema del sovraccarico informativo con strumenti per organizzare la casella postale Messaggi semi-strutturati (la parte strutturata rielaborabile dal computer): Definizione di campi liberi (free-text) o predefiniti con sintassi fissa (es: data di scadenza); Definizione di regole utente Permette di filtrare i messaggi con regole di archiviazione, cancellazione, instradamento Permette di ordinare e filtrare temporaneamente la In mailbox (viste sui messaggi) UTUCS: Supporta e memorizza non solo messaggi di posta elettronica ma eventi comunicativi scambiati tramite altri media/canali (smooth media switching, multimedia continuity)

Milano: un evoluzione di UTUCS, supporta conversazioni in formato libero multi-canale: Le conversazioni sono lunit fondamentale che da significato alle singole comunicazioni Le conversazioni sono composte di eventi comunicativi parzialmente ordinati scambiati tramite vari media (es.: meeting, e-mail) Le conversazioni sono non strutturate ma si possono allegare oggetti strutturati, activity template, per formalizzare impegni Le conversazioni sono tra pi persone con differenti gradi di partecipazione o ruoli La posta elettronica diventa un mezzo attivo poich i messaggi contengono anche programmi (e dati per il programma) che vengono eseguiti automaticamente Problemi non essendo server/web-based: Tutti gli utenti devono avere il programma installato Molteplicit di piattaforme utente (devessere quindi portabile) Safe-Tlc: Safe-Tcl un linguaggio che si basa sullo scripting Tlc il cui interprete integrato con il gestore di e-mail crea un ambiente di posta enabled. portatile essendo tcl portatile a sua volta. Gmail: Gmail integra la tecnologia di ricerca Google con pi di 7522 MB di spazio a disposizione gratuito. propone di evitare la cancellazione e lorganizzazione dei messaggi Vista conversation-like (thread) Chat (solo testuale o anche audio-video) direttamente da Gmail: multicanale + awareness presenza + cronologie chat (ricercabili) Accesso tramite cellulare: multidevice Integrazione utenti Gmail e Google Talk (IM) Google Wave: La radicale differenza nellapproccio shared allemail, cio una sola copia condivisa tra tutti i partecipanti della conversazione. 2) Descrivi brevemente l'area di ricerca denominata CSCW. Su quali aspetti si focalizza, che tipo di discipline coinvolge, ecc. Larea di ricerca CSCW focalizza le sue attenzioni sulle attivit nellambiente di lavoro, impatto delle tecnologie nellorganizzazione/gruppo, la co-evoluzione delle tecnologie e dei gruppi che le adottano. CSCW interdisciplinare poich fa uso delle tecnologie informatiche per facilitare e massimizzare la cooperazione tra gli utenti, ma allo stesso tempo si avvale delle scienze sociali per sfruttare e implementare al meglio le tecnologie usate nel lavoro cooperativo ed individuale nel gruppo.

3)Per categorizzazione raggruppare applicazioni e sistemi CSCW Groupware. Si possono utilizzare due possibili tassonomie. Scegli una delle due e caratterizzala fornendo ad esempio, le seguenti informazioni: su che cosa si basa la tassonomia; quanti raggruppamenti prevede; fornisci esempi di tipi di sistemi(WMS, CMS, DMS) all'interno delle varie categorie/gruppi individuate dalla tassonomia. Tassonomia Spazio-Tempo: Questa tassonomia, come da nome, raggruppa e suddivide applicazioni o artefatti tenendo conto del loro utilizzo nel tempo in concomitanza dello spazio in cui vengono utilizzate. Infatti si divide in 4 categorie: stesso tempo/stesso luogo, stesso tempo/ luogo diverso, tempo diverso/stesso luogo, tempo diverso/luogo diverso. Ad esempio Stesso tempo tempo diverso Stesso luogo sala riunioni Group decision support Electronic meeting room post-it team rooms large public displays

Luogo diverso

telefono Tele-videoconferenze Desktop conferencing Shared Workspaces

Posta,fax email,forum,blog workflow managment system

Tassonomia 3c: supporto alla comunicazione: sincrona: Tele/video/desktop conferencing, chat, Instant Messaging (IM) asincrona: email,forum,blog supporto alla collaborazione e condivisione di informazione: sincrona: facilitazioni ai meeting, electronic meeting room,GDDS asincrona:gestione della collaborazione condivisa (DMS,CMS) collaborative editor/writing (Wiki) supporto al coordinamento: group calenda,workflow managment system 4)Fisher e altri nel 2006 hanno effettuato uno studio riguardante l'uso dell'email (rivisitando i risultati di un lavoro precedente). Elenca in maniera sintetica Alcuni dei risultati di questa analisi eventualmente confrontandoli con lo studio di 10 anni prima. Lo studio compiuto da Fisher ed il confronto con i vecchi dati ha portato i seguenti risultati: il numero di messaggi totali pi di 10 volte superiore la met dei messaggi hanno pi di 3 mesi 9% meno di un mese nel 2006 si tende a tenere pi messaggi rispetto a dieci anni prima la inbox non cresiuta inbox usata in tutte e due i periodi come to-do-list o promemoria maggiore numero di folder, in correlazione anche allaumento di spazio darchiviazione, scorrelati dallet dellarchivio. il numero di folder correlato negativamente alla dimensione di queste

5)DMS(Document Management System) a cosa servono, quali servizi fondamentali offrono? Elenca alcuni servizi aggiuntivi che eventualmente, non tutti i sistemi mettono a disposizione. I DMS sono applicazioni usabili in momenti diversi, luoghi diversi, sono di supporto alla collaborazione e condivisione di informazione in maniera asincrona, quindi permettono una gestione dellinformazione condivisa.Principalmente servono quindi a condividere e gestire informazioni e dati prodotti in un gruppo tra i vari membri desso. Possono essere condivisi al suo interno anche collegamenti web, rubriche contatti, messaggi etc. Permettono la suddivisione degli utenti in gruppi e ruoli. Mettono a disposizione strumenti come ricerca e filtraggio delle informazioni. Permettono la tracciabilit di modifiche,creazioni, cancellazioni,lettura etc. dei dati/informazioni in esso, producendo cos statistiche allaccesso dei dati. I DMS sono adattabili e personalizzabili, permettono la gestione e la personalizzazione dellambiente di condivisione e dellinterfaccia utente come la visualizzazione degli utenti online e chat.

6)Cos' un WMS (come si pu definire, a che cosa serve)? Nei Workflow Management System si possono distinguere tre componenti o moduli sw, quali sono? Elencare brevemente le funzionalit principali di ognuno di essi.

Un workflow (flusso di lavoro) modella e definisce un flusso di attivit o passi tra loro collegati. Un singolo passo rappresenta, usualmente, lattivit lavorativa di un impiegato o di un gruppo di impiegati, quindi visto come un flusso di attivit. Un WMS pu essere anche il ciclo di vita di un documento/prodotto,

Routinary Process o Procedura :flusso di attivit pre-definito (es: gestione ordini, fidi bancari) Planned Process o Piano di Progetto:flusso di attivit definito all'inizio e cambiato, solo se necessario, durante l'esecuzione (es: progetto SW) di ricerca) Evolutionary Process : flusso di attivit definito di volta in volta (es: progetto di ricerca) 7)Considera l'articolo email in personal information management di Whittaker Bellotti, Gwizdka del 2006.