Sei sulla pagina 1di 25

La storia.

Loggetto.
Loggetto.
la distribuzione dei redditi
concentrata su quelli maggiori
ricavata dai dati di tassazione
diretta.
a carico di ogni singolo
contribuente privato (tax unit).

concettodi
direddito.
reddito.
IlIlconcetto
Nelloriginale lo si chiama income o
market income. In italiano la
traduzione pi corretta sarebbe
incremento annuale di ricchezza
delle unit familiari. Pi brevemente:

soggetto(unit
(unitdi
di
IlIlsoggetto
contribuzioneootax
taxunit).
unit).
contribuzione
Comprende: capifamiglia, con persone a
carico; coppie e single. Insomma
contribuenti, limitatamente alle imposte
dirette, indipendentemente dal fatto che
debbano/facciano o no la dichiarazione
dei redditi. In questo studio intesa pari
al totale degli adulti di 20 anni e pi.

Lafonte.
fonte.
La
Alvaredo, Facundo, Anthony B. Atkinson,
Thomas Piketty and Emmanuel Saez

ricavo privato.

The World Top Incomes


Database

comprende
comprende

http://g-mond.parisschoolofeconomics.eu/topincomes

stipendi, salari e pensioni


professionisti e partite IVA
(self-employment)
compensi imprenditoriali
(entrepreneurial income)
remunerazione capitale (capital
income)
rendite

Lorizzontetemporale.
temporale.
Lorizzonte
1974-2004. Di pi non passa il convento.
Inoltre gli anni 96/97, delle rilevazioni sui
redditi, misteriosamente mancano. Per
cui sono stati interpolati, in modo da non
interrompere il quadro storico.

Leriserve.
riserve.
Le
la fonte costituita da statistiche
sulle tasse, raccolte con scopi
eminentemente amministrativi, non
sempre coerenti con quelli scientifici
il guaio ricade gi sulle definizioni
centrali, come reddito e unit di
contribuzione; si usato quanto
cera e non quanto si sarebbe voluto
la differenza di politiche fiscali fra
paese e paese non soltanto un
limite per i confronti, ma anche per
lerrore introdotto in certe
grandezze, in particolare per rendite
e redditi da capitale
elusione ed evasione minano
profondamente la ricerca
soprattutto in un paese come il
nostro, dove se ne suppone
unestensione sterminata
ma ci sono misurazioni
economiche non discutibili, da pi di
un punto vista?
senza contare che il nostro
obiettivo: dare un quadro della
crescente minacciosa
ineguaglianza economica, dalle
omissioni non pu che risultare
magnificato.

anno

correnti

costanti

1974

38024

379612

1975

43551

371678

1976

54798

401071

1977

66585

415992

1978

78328

436770

1979

95820

465287

1980

119735

480332

1981

147622

502004

1982

171679

501161

1983

197993

504085

1984

224118

515068

1985

250349

526819

1986

273351

543554

1987

296784

563487

1988

323010

583701

1989

357028

607152

23000

1990

391847

626004

21000

1991

426907

641842

19000

1992

460140

657204

17000

1993

463227

632362

1994

481633

631888

1995

500762

624301

1996

552375

662060

1997

577133

677912

1998

576049

663661

1999

603172

683509

2000

624709

690429

2001

661206

710930

2002

682992

716714

2003

715112

730918

2004

742429

742429

m iglaia

unit

Italia tassazione

dichiarazioni

47000
45000
43000
41000
39000
37000
35000
33000
31000
29000
27000
25000

15000
anno1974

1976

1978

1980

1982

1984

1986

1988

1990

1992

1994

1996

1998

2000

2002

Un continuo avvicinamento delle dichiarazioni (tax returns), in larga misura


dipendente dalle politiche fiscali e probabilmente dai controlli sullevasione.
2 rotture nel processo (1976 e 1991). Cambiamento radicale nel 1999.

2004

concettodi
disegmento.
segmento.
IlIlconcetto

calcolo.
IlIlcalcolo.

Si considerino le dichiarazioni dei redditi


annuali ordinate: da quella che riflette il
massimo valore imponibile in gi, in
sostanza dal contribuente pi ricco al pi
povero, in termini di ricavo e non di
patrimonio, secondo il reddito accertato.
Quindi si raggruppino le unit, in frazioni
del totale dei contribuenti. In questo
studio si definisce Top il primo 10% dei
contribuenti, che in Italia nel 2004 voleva
dire quasi 4.7 milioni di contribuenti, su un
totale di circa 46.8 milioni totali. Laltra
parte, cio il 90% dei contribuenti si
definisce Bottom. Laggregato
(segmento) Top ulteriormente diviso
in frazioni, con lo stesso criterio.

effettuato sulle unit di contribuzione, vale a dire sul totale degli adulti di 20
anni e pi.

Numerositdei
deisegmenti
segmentinel
nel2004
2004
Numerosit
Bottom 0-90

Top 90-95

Top 95-99

Top 99-99.5

Top 99.5-99.99

Top 99.99-100

42129900

2340550

1872440

234055

229374

4681

45000000
40000000
35000000
30000000
25000000
20000000
15000000

i segmenti
#

nome

Bottom 90%

10000000

da %

a%

90

Top 10-5%

90

95

Top 5-1%

95

99

Top 1-0.5%

99

99.5

Top 0.5-0.1%

99.5

99.9

Top 0.1-0.01%

99.9

99.99

Top 0.01-100%

99.99

100

5000000
0
Bottom0-90

Top 90-95

Top 95-99

Top 99-99.5

Top 99.599.99

Top 99.99100

Si va dagli oltre 42milioni della fascia bottom, fino ai quasi


4mila700 superricchi, che cio occupano le prime posizioni
in classifica, raggiungendo l1/10mila. Insomma, lo studio
mette al top dei Top un adulto su 10mila.

anno

correnti

costanti

1974

38024

379612

1975

43551

371678

1976

54798

401071

1977

66585

415992

1978

78328

436770

m ilioni

correnti

Italia: reddito totale

costanti

750000
1979

95820

465287

1980

119735

480332

1981

147622

502004

650000

1982

171679

501161

600000

1983

197993

504085

550000

1984

224118

515068

1985

250349

526819

1986

273351

543554

1987

296784

563487

1988

323010

583701

350000

1989

357028

607152

300000

1990

391847

626004

250000

1991

426907

641842

1992

460140

657204

1993

463227

632362

1994

481633

631888

100000

1995

500762

624301

50000

1996

552375

662060

1997

577133

677912

1998

576049

663661

1999

603172

683509

2000

624709

690429

2001

661206

710930

2002

682992

716714

2003

715112

730918

2004

742429

742429

700000

500000
450000
400000

200000
150000

0
anno 1974

1976

1978

1980

1982

1984

1986

1988

1990

1992

1994

1996

1998

2000

2002

2004

Gran parte della crescita dovuta allinflazione. In ogni caso, nella


dinamica a prezzi costanti, sono riconoscibili 3 velocit, che vale la pena di
evidenziare: 74-81, 82-92, 93-2004.

anno

inflazione

1974

0.1002

1975

0.1172

1976

0.1366

1977

0.1601

1978

0.1793

1979

0.2059

1980

0.2493

1981

0.2941

1982

0.3426

1983

0.3928

1984

0.4351

1985

0.4752

1986

0.5029

1987

0.5267

1988

0.5534

1989

0.5880

0.50

1990

0.6259

0.45

1991

0.6651

0.40

1992

0.7001

0.35

1993

0.7325

0.30

1994

0.7622

0.25

1995

0.8021

0.20

1996

0.8343

0.15

1997

0.8513

1998

0.8680

1999

0.8825

2000

0.9048

2001

0.9301

2002

0.9529

2003

0.9784

2004

1.0000

Indice dei prezzi al consumo, cio media ponderata dei consumi finali (panel), espresso come rapporto di
ciascun anno rispetto al 2004
2004=1
1.00

Italia: inflazione

0.95
0.90
0.85
0.80
0.75
0.70
0.65
0.60
0.55

0.10
1974
anno

1976

1978

1980

1982

1984

1986

1988

1990

1992

1994

1996

1998

2000

2002

2004

In questo studio, in cui i redditi sono sempre espressi a prezzi costanti, cio al
netto dellinflazione, si potrebbe ignorare. Ma, nella storia del nostro paese, il peso
dellinflazione sempre stato rilevante e la menzione necessaria.

valori assoluti: in Euro 2004

La differenza dei valori rende il diagramma opaco, ma lirresistibile ascesa dei superricchi, dal 1983,
prende la massima evidenza, come si percepisce che le dinamiche positive sono proporzionali alla
posizione in classifica del segmento e i bottom sono pressoch fermi.

var. % (t-tprecedente)/tprecedente

Oscillazioni pronunciate, proporzionali alla posizione in classifica. Insomma pi si ricchi, pi si a rischio.


Consoliamoci cos.

1974=100

1974=100
290
280

Bottom 90%
Top 0.5-0.1%

Italia reddito medio

Top 10-5%
Top 0.1-0.01%

Top 5-1%
Top 0.01-100%

Top 1-0.5%

270
260
250
240
230
220
210
200
190
180
170
160
150
140
130
120
110
100
90
80
70
1974

1976

1978

1980

1982

1984

1986

1988

1990

1992

1994

1996

1998

2000

2002

Fino al 94 i 7 segmenti viaggiano di conserva, poi prevale la ragione dei pi ricchi, con una crescita
complessiva che di quasi 3 volte per i superricchi e via via scende, fino a mezza volta dei bottom.

2004

Distanza top-bottom

Sono questi i numeri a fare pi impressione: i 4 segmenti inferiori stanno fra le 3 e le 12 volte, il secondo
sfiora le 30 volte, il primo supera le 100 volte. Una gerarchia nella gerarchia, e con una distribuzione
esponenziale.

valori assoluti: in Euro 2004

anno

Bottom
90%

Top 105%

Top 51%

Top 10.5%

Top 0.50.1%

Top 0.10.01%

Top 0.01100%

1974

7741

21333

31077

51327

77442

150373

461144

1975

7454

21762

31201

49336

74833

138670

351008

1976

8160

24566

28486

50804

77618

150996

418141

1977

8670

20932

29638

50177

75642

151942

419933

1978

9089

21538

30459

51879

77762

155961

426709

1979

9605

22613

32245

55582

83730

168911

463185

1980

9849

23003

32922

56959

86413

178505

486831

1981

10333

23726

32939

56286

84239

169671

454325

1982

10340

23661

32600

55939

83468

165186

440963

Leconomia dei paesi occidentali, lunica che conta in quel


momento, subisce i primi smacchi del dopoguerra, dopo che
Nixon era stato costretto ad abolire il sistema di Bretton
Woods (1971), che permetteva il cambio del dollaro in oro. Si
sperimenta per la prima volta la scarsit dellenergia. LOpec,
che rappresenta i paesi arabi produttori di petrolio, taglia
drasticamente i rifornimenti, come ritorsione allennesima
sconfitta militare subita (Guerra del Kippur. 1973). Replica nel
79. Specialmente in Europa si varano severi provvedimenti di
risparmio, che culminano, specie da noi, in allegre domeniche
senzauto in giro. Nel 73-74 crolli in borsa. Linflazione dilaga
ovunque e nel 1981 gli Stati Uniti sperimentano il prime rate
(costo base del denaro) al 20%. La produttivit sale di
pochissimo. Loccupazione va e viene.

Il pensiero di Keynes, che ha dominato il dopoguerra, cede il


passo al liberismo sfrenato di Milton Friedman e della Scuola
di Chicago.

Tra il 1960 e il 1974 lItalia ha avuto una crescita nel PIL a


prezzi costanti di oltre il 5% medio, negli 8 anni successivi
scender a poco pi del 2.5%. Sperimentiamo inoltre il primo
anno di PIL negativo (1975). Morde linflazione, la media sfiora
il 17% nel periodo. Cresce la spesa per consumi finali come
quella pubblica (pi del 3% medio), poco gli investimenti (1%).
Lexport cresce come limport e la bilancia del periodo
leggermente in negativo (uno scarso 1%). La storia ancora
non lha detto, ma leconomia italiana del decennio si colora
nettamente di sindacalismo, che mette le basi delle grandi
realizzazioni di welfare: pensioni e sanit, ma si gonfia verso
una regolamentazione folle del costo del lavoro (lindennit di
contingenza, che fa scattare la retribuzione al variare
dellinflazione e naturalmente genera a propria volta inflazione,
perch le imprese non mancheranno di far ricadere il
crescente costo sui prezzi), si arroga prerogative nellambito
dellorganizzazione del lavoro, carriere, comando, allinsegna
di un appiattimento generale delle professionalit, in nome di
un egualitarismo, giustificabile solo sul piano di ideologie, che
altrove stanno segnando il passo, per non dire di peggio.
Arriver la Marcia dei 40000 (1980), la middle-class della Fiat,
a spazzare via tutto e successivamente un referendum abolir
la contingenza, riportando il pendolo allopposto.

var. % (t-tprecedente)/tprecedente

anno

Bottom 90%

1975

-3.72

1976
1977

Top 105%

Top 51%

2.01

0.40

9.47

12.88

-8.70

6.26

-14.79

4.04

1978

4.83

2.89

2.77

1979

5.68

4.99

1980

2.53

1.72

1981

4.92

1982

0.06

Top 10.5%
-3.88

Top 0.50.1%

Top 0.10.01%

Top 0.01-100%

-3.37

-7.78

-23.88

2.98

3.72

8.89

19.13

-1.24

-2.55

0.63

0.43

3.39

2.80

2.65

1.61

5.86

7.14

7.67

8.30

8.55

2.10

2.48

3.20

5.68

5.11

3.14

0.05

-1.18

-2.51

-4.95

-6.68

-0.27

-1.03

-0.62

-0.92

-2.64

-2.94

Oscillazioni marcate nel 75/76, anni di


crisi economica, poi stabilizzazione per
tutti i segmenti.

1974=100

anno
1974

Bottom 90%

Top 10-5%

Top 5-1%

Top 1-0.5%

100.00

100.00

100.00

100.00

1975

96.28

102.01

100.40

96.12

1976

105.40

115.15

91.66

98.98

1977

112.00

98.12

95.37

97.76

1978

117.41

100.96

98.01

1979

124.08

106.00

1980

127.22

107.83

1981

133.48

1982

133.56

Top 0.5-0.1%
100.00

Top 0.1-0.01%

Top 0.01-100%

100.00

100.00

96.63

92.22

76.12

100.23

100.41

90.67

97.68

101.04

91.06

101.07

100.41

103.72

92.53

103.76

108.29

108.12

112.33

100.44

105.94

110.97

111.58

118.71

105.57

111.22

105.99

109.66

108.78

112.83

98.52

110.91

104.90

108.99

107.78

109.85

95.62

3 velocit:
bottom, con un incremento del 30%
superricchi, che perdono il 5%
gli altri, attestati fra un + 10 e + 5%

Distanza top-bottom

anno

Top 10-5%

Top 5-1%

Top 1-0.5%

Top 0.5-0.1%

Top 0.1-0.01%

Top 0.01-100%

1974

2.76

4.01

6.63

10.00

19.42

59.57

1975

2.92

4.19

6.62

10.04

18.60

47.09

1976

3.01

3.49

6.23

9.51

18.51

51.25

1977

2.41

3.42

5.79

8.72

17.52

48.43

1978

2.37

3.35

5.71

8.56

17.16

46.95

1979

2.35

3.36

5.79

8.72

17.58

48.22

1980

2.34

3.34

5.78

8.77

18.12

49.43

1981

2.30

3.19

5.45

8.15

16.42

43.97

1982

2.29

3.15

5.41

8.07

15.98

42.65

Scende e lo fa in modo proporzionale alla


classifica, particolarmente per i
superricchi, che passano da quasi 60 volte
il reddito dei bottom, ad appena (!) 42
volte o poco pi. Teniamolo presente, non
succeder pi. Anzi

valori assoluti: in Euro 2004

anno

Bottom
90%

Top 105%

Top 51%

Top 10.5%

Top 0.50.1%

Top 0.10.01%

Top 0.01100%

1983

10333

23538

32503

56078

82671

160662

414926

1984

10422

23934

33359

58115

86025

171342

446056

1985

10490

24077

34483

60644

90644

182076

490316

1986

10667

24317

35771

64090

96597

197810

553867

1987

10814

25564

38014

68242

103921

213634

595767

1988

10977

26792

40543

72817

109433

219253

569749

1989

11246

27789

42435

76204

115308

235551

615933

1990

11458

28699

43554

77526

117387

240543

643616

1991

11639

28749

44669

79974

120035

241144

683791

1992

11696

29425

45705

80686

120730

241626

674886

Sono gli anni della de-regulation, che parte con le linee aeree
e culmina a livello di banche e finanza, innescando un
movimento che tender a plasmarla sempre pi come sistema
chiuso, dominato da pochi colossi, collocati in pochi ettari nei
pressi di Wall Street. Si alza anche il peso della Fed, la banca
centrale americana, che vince linflazione con forti
innalzamenti dei tassi di interesse. Nei paesi occidentali si
attiva anche la de-industrializzazione. Lesempio lo d lauto
americana, che cede in un anno un terzo di occupati. il
trionfo dellindustria giapponese Coi suoi punti di forza nella
motivazione del personale, lorganizzazione dei processi,
lenfasi sulla qualit, dominer il decennio. In America si
varano le reaganomics, imperniate sulla riduzione delle tasse
e il liberismo pi estremo. Crescono i consumi privati, come
dovunque, diminuisce anche la disoccupazione iniziale, ma
comincia a crescere anche il debito pubblico..

Il monetarismo di Milton Friedman, che attribuisce le


dinamiche dei prezzi, dunque linflazione solo alla quantit di
moneta in circolazione domina ed apre la strada alla teoria
della supply-side, secondo cui leconomia si dirige operando
solo dal lato dellofferta.

Il sorpasso, come PIL, prima della Gran Bretagna (1987), poi


della Francia (1991), porta lItalia al quarto posto nel mondo.
Ma il vero successo dei governi la decisa riduzione
dellinflazione, che per si assesta su un 7.5%, pagata da un
costo del denaro ancora superiore mediamente. E, a dispetto
delle teorie dei liberisti, la disoccupazione cresce ancora,
attestandosi tra il 9 e l11%. Parte decisamente il debito
pubblico. Faremo pagare ai posteri il welfare ed anche i costi
della politica, che scoppiano nel 92, facendo sparire i
taglieggiatori, senza per far scoppiare il bubbone.

var. % (t-tprecedente)/tprecedente

anno

Bottom 90%

Top 10-5%

Top 5-1%

Top 1-0.5%

Top 0.5-0.1%

Top 0.10.01%

Top 0.01-100%

1983

-0.07

-0.52

-0.30

0.25

-0.96

-2.74

-5.90

1984

0.87

1.68

2.63

3.63

4.06

6.65

7.50

1985

0.65

0.60

3.37

4.35

5.37

6.26

9.92

1986

1.69

1.00

3.73

5.68

6.57

8.64

12.96

1987

1.38

5.13

6.27

6.48

7.58

8.00

7.57

1988

1.50

4.80

6.65

6.70

5.30

2.63

-4.37

1989

2.45

3.72

4.67

4.65

5.37

7.43

8.11

1990

1.89

3.28

2.64

1.74

1.80

2.12

4.49

1991

1.58

0.17

2.56

3.16

2.26

0.25

6.24

1992

0.49

2.35

2.32

0.89

0.58

0.20

-1.30

Oscillazione tanto pi ampie, quanto


maggiore la distanza rispetto ai bottom,
che sembrano stabilizzati in tutto.

1974=100

anno

Bottom 90%

Top 10-5%

Top 5-1%

1983

100.00

100.00

100.00

1984

100.87

101.68

1985

101.52

102.29

1986

103.24

1987

104.66

1988

Top 10.5%

Top 0.5-0.1%

Top 0.1-0.01%

Top 0.01-100%

100.00

100.00

100.00

100.00

102.63

103.63

104.06

106.65

107.50

106.09

108.14

109.64

113.33

118.17

103.31

110.05

114.29

116.85

123.12

133.49

108.61

116.96

121.69

125.70

132.97

143.58

106.23

113.83

124.74

129.85

132.37

136.47

137.31

1989

108.84

118.06

130.56

135.89

139.48

146.61

148.44

1990

110.89

121.93

134.00

138.25

141.99

149.72

155.12

1991

112.65

122.14

137.43

142.61

145.20

150.09

164.80

1992

113.20

125.01

140.62

143.88

146.04

150.39

162.65

Tutti in corsa, con una velocit


proporzionale al reddito, tanto che i
superricchi crescono di oltre il 60%, i
bottom meno del 15%.

Distanza top-bottom
anno

Top 10-5%

Top 5-1%

Top 1-0.5%

Top 0.5-0.1%

Top 0.1-0.01%

Top 0.01-100%

1983

2.28

3.15

5.43

8.00

15.55

40.16

1984

2.30

3.20

5.58

8.25

16.44

42.80

1985

2.30

3.29

5.78

8.64

17.36

46.74

1986

2.28

3.35

6.01

9.06

18.54

51.92

1987

2.36

3.52

6.31

9.61

19.76

55.09

1988

2.44

3.69

6.63

9.97

19.97

51.91

1989

2.47

3.77

6.78

10.25

20.95

54.77

1990

2.50

3.80

6.77

10.24

20.99

56.17

1991

2.47

3.84

6.87

10.31

20.72

58.75

1992

2.52

3.91

6.90

10.32

20.66

57.70

Il distacco ricchi-poveri cresce, distribuito


fra le quasi 60 volte e poco pi di 2.

valori assoluti: in Euro 2004


anno

Bottom 90%

Top 10-5%

Top 5-1%

Top 10.5%

Top 0.5-0.1%

Top 0.1-0.01%

Top 0.01-100%

1993

11109

28529

44075

77624

116006

237104

687443

1994

10986

28388

44152

77578

115798

238385

696209

1995

10755

27855

43378

76231

116061

240099

724943

1996

10823

28344

44450

78196

119073

249016

811987

1997

10961

29323

46595

82127

125098

266850

924568

1998

11029

29812

47667

84093

128110

275767

948963

1999

11252

31088

49653

87239

132283

286467

989312

2000

11255

31357

50865

89721

137074

300413

1057318

2001

11549

32021

51972

92464

141565

320623

1225607

2002

11610

32298

52269

92368

141985

324191

1263826

2003

11753

32565

52708

93177

144503

335156

1326588

2004

11870

32735

52695

92306

141552

317203

1189511

LEuropa prende corpo col trattato di Maastricht (1992),


acquisisce nuovi paesi e diventa Unione Europea nel 1995,
per arrivare nel 99 allintroduzione dellEuro. Gli US vedono
uniniziale prosperit, crescita del PIL e notevole riduzione
della disoccupazione, che si assesta su un 5% scarso. La
loro economia in particolare e allinsegna dellinnovazione e
del cambiamento: sono gli anni delle dot.com, la cui bolla
scoppia allinizio del 2000. Ma sono soprattutto gli anni della
globalizzazione, con laffermazione dei paesi dellEstremo
Oriente, che stanno diventando la fabbrica del mondo,
accaparrandosi interi settori manifatturieri.

Finanziarizzazione delleconomia, digitalizzazione,


globalizzazione mettono durante in crisi il pensiero
economico, che non riesce pi ad esercitare il suo ruolo di
orientamento e influenza. Si fa strada timidamente un
ritorno a Keynes, attraverso principalmente Stiglitz, cui si
deve la teoria delle asimmetrie informative, attraverso la
quale cerca di spiegare i cosiddetti fallimenti del mercato,
come la disoccupazione.

Il repulisti di Tangentopoli lascia lItalia coi suoi problemi di


debito interno ed esterno in crescita, lesigenza di ridurre la
spesa pubblica, privatizzare imprese, che in mano allo stato
producono indebitamento e corruzione, sconfiggere levasione
fiscale, che arriva al 25% del PIL, secondo le stime pi
accreditate. In un modo o nellaltro si riesce a riverniciare la
facciata ed entrare nellEuro, rinunciando allarma delle
svalutazioni competitive, che hanno funzionato da pezzo forte
nelle strategie pubbliche, dagli anni 70 in poi. Ma il vero
problema che quel tessuto fitto e vivo, come nessun altro al
mondo, di piccole e minuscole imprese, efficienti ed attrezzate
alla competizione, spesso aggregate in distretti industriali, si
comincia a rivelare impari per la globalizzazione. E il tasso di
crescita del PIL comincia a scendere, per assestarsi su valori
infimi, inferiori anche alla media dei paesi europei, che pure
non brillano rispetto al mondo.

var. % (t-tprecedente)/tprecedente

anno

Bottom
90%

Top 105%

Top
5-1%

Top 10.5%

Top 0.50.1%

Top 0.10.01%

Top 0.01100%

-3.57

-3.80

-3.91

-1.87

1.86

1993

-5.02

-3.05

1994

-1.10

-0.49

0.18

-0.06

-0.18

0.54

1.28

1995

-2.11

-1.88

-1.75

-1.74

0.23

0.72

4.13

1996

0.64

1.76

2.47

2.58

2.60

3.71

12.01

1997

1.27

3.45

4.82

5.03

5.06

7.16

13.86

1998

0.63

1.67

2.30

2.39

2.41

3.34

2.64

1999

2.02

4.28

4.17

3.74

3.26

3.88

4.25

2000

0.02

0.86

2.44

2.84

3.62

4.87

6.87

2001

2.62

2.12

2.18

3.06

3.28

6.73

15.92

2002

0.53

0.86

0.57

-0.10

0.30

1.11

3.12

2003

1.23

0.83

0.84

0.88

1.77

3.38

4.97

2004

1.00

0.52

-0.02

-0.93

-2.04

-5.36

-10.33

Variazioni molto pronunciate per la fascia superiore, pi


attenuate, ma sempre notevoli nella successiva.
Entrambe per si muovono sempre nella zona positiva.
Insomma per loro si cresce sempre, salvo lultimo anno.
Per gli altri i primi anni sono negativi, poi c ripresa, tutto
sommato costante. Poi con lintroduzione delleuro le
dinamiche sinvertono, sia pure con un cammino lento.

1974=100
Top 105%

Top 5-1%

Top 10.5%

Top 0.50.1%

Top 0.10.01%

anno

Bottom 90%

1993

100.00

100.00

100.00

100.00

100.00

100.00

Top 0.01-100%
100.00

1994

98.90

99.51

100.18

99.94

99.82

100.54

101.28

1995

96.81

97.64

98.42

98.21

100.05

101.26

105.45

1996

97.43

99.35

100.85

100.74

102.64

105.02

118.12

1997

98.66

102.78

105.72

105.80

107.84

112.55

134.49

1998

99.28

104.50

108.15

108.33

110.43

116.31

138.04

1999

101.29

108.97

112.66

112.39

114.03

120.82

143.91

2000

101.31

109.91

115.40

115.58

118.16

126.70

153.80

2001

103.96

112.24

117.92

119.12

122.03

135.22

178.28

2002

104.51

113.21

118.59

119.00

122.39

136.73

183.84

2003

105.80

114.15

119.59

120.04

124.57

141.35

192.97

2004

106.86

114.74

119.56

118.91

122.02

133.78

173.03

Crescita pronunciata per i primi in


classifica, con brusca, pronunciata
inversione lultimo anno. Passo
decisamente pi lento di tutti gli altri, di
velocit proporzionale alla ricchezza
senza sorprese finali.

Distanza top-bottom
anno

Top 10-5%

Top 5-1%

Top 1-0.5%

Top 0.5-0.1%

Top 0.1-0.01%

Top 0.01-100%

1993

2.57

3.97

6.99

10.44

21.34

61.88

1994

2.58

4.02

7.06

10.54

21.70

63.37

1995

2.59

4.03

7.09

10.79

22.32

67.41

1996

2.62

4.11

7.22

11.00

23.01

75.02

1997

2.68

4.25

7.49

11.41

24.35

84.35

1998

2.70

4.32

7.62

11.62

25.00

86.04

1999

2.76

4.41

7.75

11.76

25.46

87.92

2000

2.79

4.52

7.97

12.18

26.69

93.95

2001

2.77

4.50

8.01

12.26

27.76

106.12

2002

2.78

4.50

7.96

12.23

27.92

108.85

2003

2.77

4.48

7.93

12.29

28.52

112.87

2004

2.76

4.44

7.78

11.92

26.72

100.21

Le distanze non possono che crescere,


fino allinversione finale.

valori assoluti: in Euro 2004

anno

P90

P95

P99

P99.5

P99.9

P99.99

1974

18835.70

24689.53

45899.98

60167.74

110944.45

269387.08

1975

19425.61

24947.46

43053.04

58392.16

105202.11

237236.69

1976

19318.90

21512.92

43951.14

60353.72

110841.12

267509.49

1977

19032.76

23656.37

43576.58

59125.18

109488.29

269757.89

1978

19507.05

24327.32

44898.01

60856.97

112971.69

275916.63

1979

20557.96

25605.60

48277.04

65147.76

122158.64

302154.53

1980

20918.54

25995.23

49488.35

66658.88

128175.79

320775.98

1981

21762.90

26425.00

49157.42

65770.71

123226.24

303919.08

1982

21704.17

26285.51

48782.52

65284.96

120334.68

290580.06

1983

21617.16

26209.87

48787.45

65398.86

118412.52

276015.55

1984

21745.06

26549.86

50606.18

67592.78

124904.80

298742.92

1985

21899.70

27048.49

52828.26

70637.03

132984.38

318189.54

1986

22052.06

27638.66

55618.52

74758.49

143009.31

348494.77

1987

23081.62

29044.72

59474.22

80284.63

154307.18

378986.82

1988

24123.67

30687.99

63425.88

85072.68

160793.82

376440.36

1989

24979.86

31867.58

66382.03

88999.64

171197.64

409844.99

1990

25804.06

32790.54

67823.29

90782.63

173881.18

418560.50

1991

25615.46

33359.55

69975.58

93260.02

175956.42

428120.06

1992

26150.19

34303.74

70814.27

94003.22

176479.76

426655.27

1993

25462.78

33150.88

68182.86

90337.04

171009.99

424711.40

1994

25222.85

33044.26

68068.07

90004.53

171578.65

427094.34

1995

24636.73

32520.89

66821.31

89033.61

172283.32

438095.41

1996

25025.40

33162.74

68579.34

91359.55

177459.46

460285.74

1997

25802.73

34446.43

72095.39

96011.43

187811.74

504666.39

1998

26191.39

35088.27

73853.42

98337.37

192987.88

526856.71

1999

27446.85

36665.66

76388.27

101639.69

199579.90

549094.26

2000

27581.55

37222.80

79015.80

104909.92

207303.84

582907.05

2001

28195.68

37719.67

81265.72

108058.33

215753.34

643898.42

2002

28407.64

38149.47

81041.69

107979.83

217827.84

656125.65

2003

28655.36

38470.37

81756.14

109451.63

223709.04

683761.52

2004

28814.87

38626.36

81280.19

108129.09

216238.03

670396.70

Con quale reddito si entra nel 10% pi ricco? Nel 2004 bastavano poco pi di
28mila euro, ma ne occorrevano pi di 670mila allanno, per entrare nel primo,
quello dei superricchi. Si noti la relazione esponenziale, molto pronunciata, dalla
prima soglia a quella inferiore.

var. % (t-tprecedente)/tprecedente
anno

P90

P95

P99

P99.5

P99.9

P99.99

1975

3.13

1.04

-6.20

-2.95

-5.18

-11.93

1976

-0.55

-13.77

2.09

3.36

5.36

12.76

1977

-1.48

9.96

-0.85

-2.04

-1.22

0.84

1978

2.49

2.84

3.03

2.93

3.18

2.28

1979

5.39

5.25

7.53

7.05

8.13

9.51

1980

1.75

1.52

2.51

2.32

4.93

6.16

1981

4.04

1.65

-0.67

-1.33

-3.86

-5.26

1982

-0.27

-0.53

-0.76

-0.74

-2.35

-4.39

1983

-0.40

-0.29

0.01

0.17

-1.60

-5.01

1984

0.59

1.30

3.73

3.35

5.48

8.23

1985

0.71

1.88

4.39

4.50

6.47

6.51

1986

0.70

2.18

5.28

5.83

7.54

9.52

1987

4.67

5.09

6.93

7.39

7.90

8.75

1988

4.51

5.66

6.64

5.96

4.20

-0.67

1989

3.55

3.84

4.66

4.62

6.47

8.87

1990

3.30

2.90

2.17

2.00

1.57

2.13

1991

-0.73

1.74

3.17

2.73

1.19

2.28

1992

2.09

2.83

1.20

0.80

0.30

-0.34

1993

-2.63

-3.36

-3.72

-3.90

-3.10

-0.46

1994

-0.94

-0.32

-0.17

-0.37

0.33

0.56

1995

-2.32

-1.58

-1.83

-1.08

0.41

2.58

1996

1.58

1.97

2.63

2.61

3.00

5.07

1997

3.11

3.87

5.13

5.09

5.83

9.64

1998

1.51

1.86

2.44

2.42

2.76

4.40

1999

4.79

4.50

3.43

3.36

3.42

4.22

2000

0.49

1.52

3.44

3.22

3.87

6.16

2001

2.23

1.33

2.85

3.00

4.08

10.46

2002

0.75

1.14

-0.28

-0.07

0.96

1.90

2003

0.87

0.84

0.88

1.36

2.70

4.21

2004

0.56

0.41

-0.58

-1.21

-3.34

-1.95

Le variazioni sono estremamente pronunciate a tutti i livelli, con unampiezza


relativamente proporzionale alla ricchezza.

1974=100
anno

P90

P95

P99

P99.5

P99.9

P99.99

1974

100.00

100.00

100.00

100.00

100.00

100.00

1975

103.13

101.04

93.80

97.05

94.82

88.07

1976

102.57

87.13

95.75

100.31

99.91

99.30

1977

101.05

95.82

94.94

98.27

98.69

100.14

1978

103.56

98.53

97.82

101.15

101.83

102.42

1979

109.14

103.71

105.18

108.28

110.11

112.16

1980

111.06

105.29

107.82

110.79

115.53

119.08

1981

115.54

107.03

107.10

109.31

111.07

112.82

1982

115.23

106.46

106.28

108.50

108.46

107.87

1983

114.77

106.16

106.29

108.69

106.73

102.46

1984

115.45

107.53

110.25

112.34

112.58

110.90

1985

116.27

109.55

115.09

117.40

119.87

118.12

1986

117.08

111.94

121.17

124.25

128.90

129.37

1987

122.54

117.64

129.57

133.43

139.09

140.68

1988

128.07

124.30

138.18

141.39

144.93

139.74

1989

132.62

129.07

144.62

147.92

154.31

152.14

1990

137.00

132.81

147.76

150.88

156.73

155.38

1991

135.99

135.12

152.45

155.00

158.60

158.92

1992

138.83

138.94

154.28

156.24

159.07

158.38

1993

135.18

134.27

148.55

150.14

154.14

157.66

1994

133.91

133.84

148.30

149.59

154.65

158.54

1995

130.80

131.72

145.58

147.98

155.29

162.63

1996

132.86

134.32

149.41

151.84

159.95

170.86

1997

136.99

139.52

157.07

159.57

169.28

187.34

1998

139.05

142.12

160.90

163.44

173.95

195.58

1999

145.72

148.51

166.42

168.93

179.89

203.83

2000

146.43

150.76

172.15

174.36

186.85

216.38

2001

149.69

152.78

177.05

179.60

194.47

239.02

2002

150.82

154.52

176.56

179.46

196.34

243.56

2003

152.13

155.82

178.12

181.91

201.64

253.82

2004

152.98

156.45

177.08

179.71

194.91

248.86

Soglie in crescita e non poteva essere diverso, cos come ormai dobbiamo accettare
che la crescita tanto maggiore, quanto pi consistente la ricchezza e che i
distacchi si accentuano esponenzialmente. sufficiente per dedurre che siamo gi
in una societ di signori e tutti gli altri poco a poco entreranno in una massa grigia,
appiattita, senza speranze di crescita sociale, una specie di medioevo non agricolo.