Sei sulla pagina 1di 28

DAL SEME ALLA PIANTA

Classi 2^A e 2^B Scuola primaria di via Mazzini e di via Scansanese Insegnanti: Nuzzi Fiorenza Pantalei Chiara
a.s. 2011/2012 febbraio-maggio

OSSERVIAMO I SEMI
OSSERVA I SEMI CHE LA MAESTRA HA PORTATO IN CLASSE, AD OCCHIO NUDO E CON LA LENTE. DISEGNALI SUL TUO QUADERNO E DESCRIVI COME SONO FATTI.
Linsegnante ha portato in classe 6 tipi di semi: fagiolo, cece, zucca, grano, orzo, mais e ne da uno di ogni tipo ad ogni bambino, che seguendo lordine dato, dal pi grande al pi piccolo, li rappresenta, li nomina e li descrive sul proprio quaderno.

FAGIOLO: E BIANCO, LISCIO, DURO, ALLUNGATO, A FORMA DI LUNA

CECE: E ARROTONDATO, ASSOMIGLIA AD UN CERVELLO, E MARRONE E GIALLINO

MAIS: E A FORMA DI GOCCIA, GIALLO, ARANCIONE, HA UN PUNTA

ZUCCA: E A FORMA DI GOCCIA, E GIALLO CHIARO CON UNA PUNTA

ORZO : HA DUE PUNTE, E GIALLO MARRONCINO

GRANO: E MARRONCINO, GIALLINO, HA DUE PUNTE

SMONTIAMO I SEMI E SCRIVIAMO COSA VEDIAMO


IERI ABBIAMO MESSO I SEMI NELLACQUA, SI SONO INGROSSATI E AMMORBIDITI , OGGI POSSIAMO APRIRLI ED OSSERVARE COME SONO FATTI.
Ogni bambino la mattina precedente ha messo a bagno dentro un bicchiere i semi che ha osservato la scorsa settimana; ora che i semi si sono ingrossati possono essere aperti e osservati. Per ogni seme i bambini disegnano, scrivono e nominano come sanno le parti che hanno trovato.

SEME FAGIOLO CECE ZUCCA MAIS ORZO GRANO

COSA VEDO BUCCIA, DENTRO 2 PARTI, PUNTINA BUCCIA, DENTRO 2 PARTI, PUNTINA BUCCIA, DENTRO 2 PARTI, PUNTINA BUCCIA, DENTRO 1 PARTE SOLA CHE NON SI DIVIDE, PUNTINA BUCCIA, DENTRO 1 PARTE SOLA CHE NON SI DIVIDE, PUNTINA BUCCIA, DENTRO 1 PARTE SOLA CHE NON SI DIVIDE, PUNTINA

CLASSIFICHIAMO I SEMI
LA SETTIMANA PASSATA ABBIAMO SMONTATO I SEMI, RILEGGI COSA HAI SCRITTO E RISPONDI ALLE DOMANDE

QUALI SOMIGLIANZE CI SONO TRA I SEMI?


In tutti i semi io e i miei compagni abbiamo trovato la buccia e una puntina.

QUALI DIFFERENZE CI SONO TRA I SEMI?


Le differenze sono che alcuni semi sono grandi ed altri piccoli, hanno le puntine di varie dimensioni, hanno colori diversi, sono di varie dimensioni, alcuni non si possono dividere in due. Ogni bambino risponde individualmente sul quaderno; linsegnante poi fa leggere alcune risposte e cerca di sintetizzarle con laiuto dei bambini. Le conclusioni vengono scritte alla lavagna, si aggiungono i termini specifici -tegumento, cotiledone embrione- per nominare le parti comuni dei semi e vengono classificati i semi in monocotiledoni e dicotiledoni; i bambini trascrivono tutto sul quaderno.

LE SOMIGLIANZE Tutti i semi hanno la buccia, il dentro e la puntina

LE DIFFERENZE Alcuni semi dentro hanno due parti. Alcuni hanno solo una parte.

LE PARTI DEL SEME: I TERMINI SPECIFICI


L'insegnante introduce i termini esatti per nominare le parti del seme BUCCIA- TEGUMENTO DENTRO- COTILEDONE PUNTINA- EMBRIONE

LA SEMINA
I bambini sul quaderno descrivono e illustrano le fasi della semina che loro direttamente hanno effettuato. 1) ABBIAMO MESSO LE ETICHETTE CON I NOMI DEI SEMI SUI

BICCHIERI DI PLASTICA TRASPARENTE.

2)ABBIAMO FODERATO ALCUNI BICCHIERI DI PLASTICA CON UN FOGLIO DI SCOTTEX. 3) ABBIAMO RIEMPITO CON IL TERRICCIO IL BICCHIERE. 4) ABBIAMO INSERITO TRA IL BICCHIERE E LO SCOTTEX I SEMI. 5) ABBIAMO ANNAFFIATO I BICCHIERI.

DISEGNIAMO E DESCRIVIAMO I CAMBIAMENTI DI UN SEME MONOCOTILEDONE


Segue una griglia predisposta dallinsegnante, ogni bambino sul proprio quaderno disegna e descrive i cambiamenti di due semi, uno da lui piantato e uno scelto a piacere nellaltro tipo. La registrazione dei cambiamenti continua anche nelle lezioni successive

Sono cresciute tante radici fini e due foglioline.

Il mio orzo ha le foglie che sono cresciute ancora di pi, lunghe e sottili

La mia pianta ha i gambi cos grandi che si sono abbassati, le foglioline stanno crescendo

Abbiamo messo le piante nei vasi, purtroppo le piantine si sono appassite, ma sono gi cresciute nuove foglioline.

DISEGNIAMO E DESCRIVIAMO I CAMBIAMENTI DI UN SEME DICOTILEDONE

E' cresciuta una radice grossa

Al seme sono Dalla radice sono cresciuti il gambo cresciute le e il bocciolo radici piccole e sono nate tante foglie

Abbiamo messo le piantine nei vasi e sono cresciute molte pi foglioline.

OSSERVA LE RADICI...
Linsegnante chiede ai bambini di confrontare le proprie osservazioni con quelle compagni,e di verbalizzare quali somiglianze si notano Linsegnante lascia conversare gli alunni e li guida nella produzione delle conclusioni che vengono verbalizzate e rappresentate sul quaderno.

I SEMI MONOCOTILEDONI HANNO TANTE RADICI LUNGHE E FINI CHE PARTONO DAL SEME.

I SEMI DICOTILEDONI HANNO UNA RADICE GROSSA CON ATTACCATE ALTRE RADICI PIU PICCOLE.

OSSERVA LE FOGLIE
Linsegnante chiede ai bambini di confrontare le proprie osservazioni con quelle compagni,e di verbalizzare quali somiglianze si notano Linsegnante lascia conversare gli alunni e li guida nella produzione delle conclusioni che vengono verbalizzate e rappresentate sul quaderno.

DAI SEMI MONOCOTILEDONI E' SPUNTATO UN GAMBO CHE TERMINA CON FOGLIE LUNGHE E SOTTILI.

DAI SEMI DICOTILEDONI E' SPUNTATO UN GAMBO E DA UNA PARTE E DALL'ALTRA TANTE FOGLIE LARGHE E SPESSE.

DAL FIORE AL FRUTTO


L'insegnante invita i bambini ad osservare i cambiamenti avvenuti sulle piante, a descriverli e a rappresentarli.

SONO PASSATE ALCUNE SETTIMANE E SULLA PIANTA DEL CECE SONO NATI ALCUNI FIORELLINI BIANCHI.

SULLA PIANTA SONO CRESCIUTI ANCHE ALCUNI FRUTTI: I BACCELLI

DAL FRUTTO AL SEME


L'insegnante coinvolge direttamente i bambini nell'osservazione del frutto e nella sua apertura, per ritrovare dentro il seme da cui tutto iniziato.

IL FRUTTO DEL CECE E' PICCOLO, VERDE, LEGGERO, OVALE E PELOSO.

APRIAMO IL BACCELLO E DENTRO TROVIAMO IL SEME, UN ALTRO CECE.

IL CICLO VITALE DELLE PIANTE


L'insegnante predispone alla lavagna uno schema in cui i bambini devono correttamente inserire le immagini e i nomi del seme, della pianta, del fiore e del frutto.

L'insegnante chiede agli alunni di descrivere individualmente sul quaderno il ciclo vitale della pianta osservata, quella del cece.

Il cece era un piccolo seme, poi ha messo le radici, ed erano lunghe, e poi ha messo le foglie. Ora una grossa pianta, ha un fiore, un baccello con dentro un altro seme...e il giro ricomincia.
A conclusione del lavoro e come verifica finale del percorso l'insegnante assegna due schede da svolgere individualmente cos strutturate.
SCHEDA N.1 Completa la tabella inserendo le frasi al posto giusto SEME RADICI GERMOGLIO

FAGIOLO ,CECE E ZUCCA

MAIS, ORZO E AVENA

IL SEME HA LA PARTE INTERNA FORMATA DA DUE PARTI, SONO DICOTILEDONI IL SEME HA LA PARTE INTERNA FORMATA DA UNA SOLA PARTE, SONO MONOCOTILEDONI DAL SEME SPUNTANO TANTE RADICI LUNGHE E FINI DAL SEME SPUNTA UNA GROSSA RADICE CON ATTACCATE ALTRE RADICI PIU' PICCOLE IL GERMOGLIO HA UN GAMBINO LUNGO DAL QUALE SPUNTANO FOGLIE A DESTRA E SINISTRA IL GERMOGLIO SI ALLUNGA COME UN FILO D'ERBA E FORMA DUE O TRE FOGLIE LUNGHE E STRETTE

SCHEDA N.2 Inserisci le seguenti parole al posto giusto NUTRONO GERMOGLIO SEME RADICI TRASFORMANO CRESCONO FOGLIE FUSTO FIORI PIANTE FRUTTI - MUOIONO RIPRODUCONO

DAL SEME SPUNTANO ............................. E ...................................... ATTRAVERSO LE RADICI LE PIANTE SI ................................... ATTRAVERSO IL GERMOGLIO LE PIANTE .............................. E SI

.................................... IN PIANTE ADULTE FATTE DA ...................., ........................ E .............................. QUASI TUTTI I FIORI SI TRASFORMANO IN .................................. I FRUTTI CONTENGONO I .................... I SEMI SERVONO PER FAR NASCERE NUOVE ................, CIOE' ATTRAVERSO I SEMI LE PIANTE SI ................................. ALLA FINE SI SECCANO E ......................................