Sei sulla pagina 1di 2

Complesso di Edipo

Amore ( + ) Padre Identificazione ( )

Genitore

P+ M+

P M

Definizioni: Complesso di Edipo semplice: P-, M+ = Complesso di Edipo positivo per il bambino, negativo per la bambina P+, M- = Complesso di Edipo positivo per la bambina, negativo per il bambino Complesso di Edipo completo: Nelluomo il complesso di Edipo semplice assai raro, pi frequentemente si incontra la sua forma completa data dalla combinazione, con intensit diverse, delle tendenze positive e negative di base nei due sessi (P+, M-, P-, M+). Le tendenze semplici sono quelle negative e positive allo stato puro nei due sessi. Tra questi poli estremi, Freud pone i casi intermedi che danno luogo alla forma completa con una partecipazione varia delle due componenti. Antecedenti Nel corso della fase fallica dello sviluppo psico-sessuale, il bambino diventa consapevole che le donne non hanno un pene e sono cio evirate (complesso di evirazione), mentre a sua volta la bambina si rende conto che il suo organo erogeno (clitoride) pi piccolo e non un sostituto effettivo del pene (complesso di virilit). Nel corso della fase edipica e alla sua conclusione, questi fatti anatomici svolgono una parte di rilievo nel differenziare lo sviluppo psicologico dei bambini rispetto a quello delle bambine. Soluzione del complesso edipico - Nel bambino: il complesso edipico completo presenta due principali possibilit di soddisfacimento: un desiderio attivo verso la madre (complesso positivo), che implica lusurpazione del ruolo paterno, e un desiderio passivo verso il padre (complesso negativo), che implica lassunzione del posto della madre. Dato che il soddisfacimento di entrambi i desideri mobilita la minaccia dellevirazione, linvestimento narcisistico del pene costringe lIo del bambino a distaccarsi da entrambi i genitori: si attua il tramonto del complesso edipico. - Nella bambina: durante la fase edipica levidenza della mancanza del pene la costringe a rimuovere i desideri fallici attivi (complesso negativo) e a sostituire il desiderio del pene con il desiderio di avere un bambino. In funzione di questo obiettivo, la bambina si allontana dalla madre, che diventa oggetto di gelosia, e prende il padre a oggetto damore (complesso positivo). Si assiste ad un complicato doppio passaggio: la modifica della zona erogena (da fallica a genitale) e la modifica della scelta oggettuale (dalla madre al padre). A motivo di questa complessit, nelle bambine il distacco dal complesso edipico pu non avvenire con le stesse modalit decisive che si riscontrano nei bambini.

Madre

Analogie tra i due sessi: - Condizione di partenza del complesso di Edipo in entrambi i sessi sono la bisessualit di partenza e la fase fallica dello sviluppo psicosessuale; - Secondo Freud, in entrambi i sessi il risultato del complesso di Edipo, e cio lidentificazione con uno dei genitori, dato dalla combinazione dei seguenti fattori: a) intensit relativa delle quattro tendenze del complesso di Edipo completo (P+, M-, P-, M+); b) disposizione sessuale maschile e femminile, determinata costituzionalmente. Differenze tra i due sessi: - Nelle bambine sono presenti due zone erogene (la clitoride e la vagina) che si attivano in successione; - Nelle bambine presente una fase pre-edipica caratterizzata dalla presenza di un complesso negativo (P-, M+) le cui polarit sono identiche a quelle del bambino; - Il complesso di evirazione implica per il bambino un conflitto tra gli investimenti libidici verso i genitori e linteresse narcisistico per il proprio pene. Il trionfo di questultimo porta al ritiro degli investimenti libidici oggettuali, allidentificazione con i genitori (in particolar modo il proprio padre) e alla formazione del Super-Io; - In relazione alla scelta oggettuale (madre/padre) e alla zona erogena (fallica/genitale), la vita sessuale femminile si divide normalmente in due fasi, di cui la prima (pre-edipica) ha carattere maschile e la seconda specificatamente femminile; - Il complesso di Edipo nel bambino tramonta con il complesso di evirazione, quello della bambina reso possibile e introdotto da questultimo; - Il tramonto del complesso di Edipo, cos come avviene nei bambini, non possibile nello sviluppo delle bambine: si assiste di solito ad un suo lento abbandono o alla sua rimozione perch i desideri libidici ad esso connessi non si realizzano. - In relazione alla sua complessit, nelle femmine lEdipo pu evolversi lungo tre direttive, delle quali le prime due costituiscono un mancato superamento del complesso: a) rimozione e abbandono della sessualit; b) complesso di virilit e inferiorit (fantasie di riuscire prima o poi ad ottenere un pene e di essere un uomo); c) normale strutturazione definitiva della femminilit (fase genitale). Implicazioni: La bambina permane nel complesso di Edipo per un tempo indeterminato, lo demolisce solo tardi e in maniera incompleta per effetto delladattamento alla realt (permane a livello inconscio); I livelli qualitativi del Super-Io sono pi elevati nelluomo che nella donna; Identificazioni alternative con il genitore delluno o dellaltro sesso si rilevano pi facilmente nelle bambine che nei bambini; La bisessualit si rileva pi chiaramente nella donna che nelluomo.