Sei sulla pagina 1di 16

LInfermiere e lurgenza

Linfermiere specializzato

Importanza dellInfermiere specializzato nellurgenza: Aiuto al paziente Aiuto al medico Carenze formative del personale di reparti non specializzati

LInfermiere di Area Critica


Caratteristiche Familiarit con le tecniche Atteggiamento psicologico operativo e collaborativo

Lurgenza: cosa fare

Urgenza non uguale a panico, ansia, nervosismo. Urgenza uguale a calma:

Agire rapidamente, in fretta!!! Ricordare le priorit delle cose da fare Considerare che in quel momento il paz. ha bisogno di manovre terapeutiche e di decisioni che richiedono tutta la nostra lucidit mentale

Agli aspetti psicologici dellassistenza si provvede dopo, mai durante una emergenza

Compiti dellInfermiere
1. 2.

3.

Si deve porre 3 domande vitali: Il paziente in coma? Il paziente respira? Sono presenti i polsi periferici?

???

Compiti dellInfermiere

1.

Risposte:

2.

NO se il paz. risponde alla chiamata SI se non risponde alla chiamata o allo stimolo doloroso. NO arresto respiratorio SI valutare tipo ed efficacia della respirazione: Tachipnea >25 atti/min. Bradipnea < 7 atti/min. Rantoli: inalazione di vomito-ristagno di secrezioni Fischi : broncospasmo Russa: caduta della lingua

Compiti dellInfermiere
3. ASSENTI: Arresto cardiaco PRESENTI: Deboli (shock ipovolemia)

Cosa fare

Rimanere calmi, lagitazione produce solo errori Pensare alla gerarchia delle cose da fare, agire con rapidit: Mettere il paz. supino Liberare le vie aeree Dare lallarme rapidamente Iniziare la respirazione artificiale e il massaggio cardiaco (m.c.e.)

Cosa fare
1. 2. 3. 4.

Portare al letto del paziente: il carrello delle urgenze La tavola da m.c.e. Laspiratore elettrico Il monitor E.C.G. Preparare i flaconi per linfusione Preparare deflussori,rubinetti, pompe dinfusione gocciolatori di precisione Preparare loccorrente per lincannulazione centrale o periferica Preparare i farmaci

Suggerimenti

Evitare sovrapposizioni di Infermieri nelle

manovre terapeutiche Che ci sia una figura che coordina la situazione Parlare piano, non gridare. Comunicazioni concise, chiare, precise. Usare sempre guanti di protezione (da sangue, urine, feci, ecc.)

Il carrello delle urgenze

Deve contenere tutto il materiale per provvedere alle urgenze Deve essere facilmente trasportabile Deve essere controllato frequentemente Deve stazionare in un posto accessibile e noto a tutti

Contenuto del carrello


Materiale per intubazione: 2 manici di laringoscopio (con batterie cariche) Set di lame (lampadine funzionanti) Pinze di Magill Mandrini Set di tubi endotracheali Pinze di Kocher Siringhe Strisce di cerotto Crema anestetica/ lubrificante

Materiale per incannulazione venosa


1. 2. 3.

4.
5. 6. 7. 8.

Set di cateteri venosi centrali Set di cateteri venosi periferici Telini sterili, guanti, disinfettanti Flaconi con deflussori Rubinetti a 3 vie Fiale di soluz. Fisiologica 10 ml. Bisturi a lama retta Gocciolatori di precisione

Farmaci

Il materiale va sistemato nei vari ripiani in modo logico, secondo la sua funzione

Contenuto del carrello


Pallone di AMBU Set di maschere facciali Set di cannule orofaringee di MAJO Tubi di connessione tra pallone di AMBU e O2