Sei sulla pagina 1di 6

COMUNE DI MONTOPOLI IN VAL D'ARNO

__________________________________________________________________________
Via Francesco Guicciardini n 61 - 56020 - Montopoli in Val d'Arno (PI) - ( 0571/44.98.11)

- COPIA -

DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE


N. OGGETTO: APPELLO AL CONSIGLIO DI STATO PROMOSSO DA REGIONE TOSCANA, ARPAT E WASTE RECYCLING AVVERSO L'ORDINANZA DI SOSPENSIONE CONCESSA DAL TAR TOSCANA 199/2012. Lanno DUEMILADODICI add VENTIDUE del mese di MAGGIO e alle ore 18.00, in Montopoli in Val dArno, nella Casa Comunale, si riunita la GIUNTA COMUNALE convocata nei modi di legge. 85 del 22/05/2012

Presiede la seduta: VIVALDI ALESSANDRA Assiste DOTT. PAOLO DI CARLO Segretario del Comune, incaricato della redazione del verbale. Risultano rispettivamente presenti e assenti i Signori:

Cognome e Nome VIVALDI ALESSANDRA CAPECCHI GIOVANNI MATTEOLI SARA FALORNI SIMONE BELLOFATTO DARIO LORENZO GIOVANNI

Qualifica SINDACO VICE SINDACO ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE ASSESSORE

Presenti

Assenti

X X X X X X

Accertata la legalit del numero dei presenti, trattazione della pratica di cui alloggetto. IMMEDIATAMENTE ESEGUIBILE

si

passa

alla

1 di 1 GC_12_85

Oggetto: APPELLO AL CONSIGLIO DI STATO PROMOSSO DA REGIONE TOSCANA, ARPAT E WASTE RECYCLING AVVERSO LORDINANZA DI SOSPENSIONE CONCESSA DAL TAR TOSCANA 199/2012 LA GIUNTA COMUNALE Premesso che : - la Waste Recycling (azienda di trattamento rifiuti ubicata in Castelfranco di Sotto, Via Malpasso n. 63/65.) ha presentato un progetto al Comune di Castelfranco di Sotto denominato Ristrutturazione produttiva ed energetica finalizzato, in particolare, alla realizzazione di un impianto di pirogassificazione per rifiuti speciali non pericolosi; - il Comune di Castelfranco di Sotto, nella fase di verifica di assoggettabilit ha richiesto di sottoporre il progetto preliminare a Valutazione di Impatto Ambientale (di seguito V.I.A.) e comunque, in ogni caso, ad un processo di approfondimento pubblico; - l Amministrazione Provinciale, Servizio Ambiente, ha disposto di non sottoporre a VIA il progetto preliminare, ma ha accolto la richiesta del Comune di Castelfranco di Sotto di sottoporre il suddetto progetto a percorso di approfondimento pubblico; - stato disposto dal Comune di Castelfranco di Sotto di dar corso ad un processo di partecipazione in seguito denominato Insieme per capire insieme per decidere, formulato in conformit della L.R 69/2007, che si concluso con un parere negativo sulla proposta di realizzazione dellimpianto di pirogassificazione contenuto nel progetto di ristrutturazione produttiva ed energetica proposto da Waste Recycling; - coerentemente con tale parere il Comune di Castelfranco di Sotto ha espresso parere negativo in sede di conferenza dei servizi per la realizzazione dellimpianto - in data 23.12.2011 il Dirigente del settore Ambiente dellAmministrazione Provinciale di Pisa, con atto n.5845, ha approvato il progetto dellimpianto di pirogassificazione limitando lesercizio ad un anno e condizionandolo ad un protocollo tecnico di monitoraggio, in contrasto con il parere espresso dal Consiglio e dalla Giunta Provinciale nonch dal Presidente della Provincia di Pisa; - lautorizzazione si fonda anche sul parere espresso dalla Giunta regionale in data 09.11.2011, con atto n.961/2011, che ha osservato che il preavviso di diniego dellautorizzazione allimpianto non appare sorretto da idonea motivazione e che i pareri negativi espressi dal Comune di Castelfranco e dai cittadini non appaiono pertinenti ed ha rimesso allAmministrazione Provinciale il rilascio delleventuale autorizzazione; - questa amministrazione con deliberazione della Giunta Comunale n. 18 del 09.02.2012, esecutiva, ha effettuato un intervento ad adiuvandum nel ricorso RG n. 163/2010 con il quale il Comune di Castelfranco di Sotto ha impugnato il provvedimento di autorizzazione unica dellimpianto di Pirogassificazione, richiedendo contestualmente lemissione di un provvedimento cautelare che sospendesse gli effetti dellautorizzazione;
2 di 2 GC_12_85

il suddetto ricorso stato notificato alla Provincia di Pisa, alla Regione Toscana, allARPAT, allASL nonch alla Waste Recycling; - il Tar Toscana, sezione II, con ordinanza 199 del 21 marzo 2012 ha accolto listanza di sospensione cautelare degli effetti del provvedimento ed ha fissato per il giorno 20 novembre 2012 ludienza di merito;

Considerato che: La suddetta ordinanza del TAR Toscana stata impugnata davanti al Consiglio di Stato dalla Regione Toscana, dallARPAT e dalla Waste Recycling con tre distinti ricorsi in appello notificati al domicilio eletto; Che il Comune di Castelfranco di Sotto si costituito nei suddetti ricorsi davanti al Consiglio di Strato, in quanto ha ritenuto palesemente illegittima e produttiva di danni lautorizzazione rilasciata alla Waste Recycling, dando incarico agli avv. Luisa Gracili e Piera Tonelli dello studio Gracili di Firenze, di rappresentarlo in giudizio; avendo gi effettuato nella precedente fase del ricorso al Tar un intervento ad adiuvandum, si rende opportuno per questa amministrazione costituirsi nel suddetto giudizio, affidando lincarico allavv.Natalia Princi dello Studio Gracili Associato di Firenze la quale ha gi assistito LEnte nel ricorso presentato davanti al Tar;

Dato atto che il presente atto trover copertura finanziaria sul cap. 270 Spese legali del Bilancio di previsione del corrente esercizio; Visto il decreto legislativo n. 267 del 18.08.2000 e successive modifiche ed integrazioni; Visti pareri favorevoli in ordine alla regolarit tecnica e contabile espressi ai sensi dellart. 49, comma 1, del D.Lgs. n. 267/2000 che si allegano al presente atto quale parte integrante e sostanziale; Con voti unanimi, resi e riscontrati nei modi di legge; DELIBERA 1. Di approvare la premessa quale parte integrante e sostanziale della presente deliberazione. 2. Di affidare lincarico di cui in premessa allAvv. Natalia Princi dello Studio Gracili Associato con sede in Firenze Via dei Servi n. 38 Codice Fiscale e P. IVA 04226670480 3. Di dare atto che il compenso presunto pari a diritti ed onorari sar di circa 1.000,00 euro, oltre CPA ed IVA , e trova stanziamento al Cap. 270 T.01 F.01 S.02 I.03 del Bilancio di Previsione 2012, che presenta la necessaria disponibilit. 4. Di incaricare il Segretario Generale di procedere allassunzione dellimpegno di spesa ed a predisporre gli atti di gestione necessari. 5. Di trasmettere il presente atto allo Studio Gracili Associato con sede in Firenze, Via dei Servi, 38 - 50121 Firenze.
3 di 3 GC_12_85

6. Contestualmente alla sua affissione allAlbo pretorio il presente atto trasmesso in elenco ai capigruppo consiliari ai sensi dellart. 125 del Decreto Legislativo 18.08.2000, n. 267. Indi, la Giunta Comunale, con separata votazione e con voti unanimi, stante lurgenza di provvedere, DELIBERA Di dichiarare il presente atto immediatamente eseguibile ai sensi dellart. 134, comma 4 del Decreto Legislativo 18.08.2000 n. 267, stante lurgenza del provvedere.

AppelloGracili

4 di 4 GC_12_85

PARERE SU DELIBERAZIONE DI GIUNTA/CONSIGLIO N. ____85______ DEL __22/05/2012___________

Oggetto: APPELLO AL CONSIGLIO DI STATO PROMOSSO DA REGIONE TOSCANA, ARPAT E WASTE RECYCLING AVVERSO L'ORDINANZA DI SOSPENSIONE CONCESSA DAL TAR TOSCANA 199/2012.

Ai sensi dellart.17, comma 1 del vigente regolamento degli uffici e dei servizi, nonch dellart.49 -comma 1- del D. Lgs. N. 267/00 , si esprime parere favorevole in ordine alla regolarit tecnica del presente atto.

Il Responsabile del Settore f.to Dott. Paolo Di Carlo

Per la regolarit istruttoria il Responsabile U.O. e/o del procedimento

Montopoli V.A., ________________

Ai sensi dellart.17, comma 2 del vigente regolamento degli uffici e dei Servizi, nonch dellart.49 -comma 1- del D. Lgs. N. 267/00, si esprime parere favorevole in ordine alla regolarit contabile del presente atto che comporta: - diminuzione di entrata - impegno di spesa.

Montopoli V.A., ________________

IL RESPONSABILE SETTORE FINANZIARIO Servizio Economico/Finanziario (Benedetti Dott.ssa Carla)


5 di 5 GC_12_85

Fatto. Letto e sottoscritto. IL SINDACO f.to Alessandra Vivaldi ___________________ IL SEGRETARIO f.to Dott. Paolo Di Carlo ________________________

Il Sottoscritto Segretario Comunale certifica che la presente deliberazione viene affissa allalbo pretorio per 15 giorni consecutivi a partire dal 23/05/2012 IL SEGRETARIO COMUNALE f.to Dott. Paolo Di Carlo

_________________________ La presente copia conforme alloriginale in carta libera per uso amministrativo e dufficio. L 23/05/2012 IL SEGRETARIO COMUNALE

Il sottoscritto deliberazione : -

Segretario

Comunale

certifica

che

la

presente

stata pubblicata allalbo pretorio come sopra indicato giusta la relazione del messo comunale e che contro di essa non sono stati presentati reclami ed opposizioni da parte dei Consiglieri comunali ai fini del controllo eventuale di cui allart. 127 del D.Lgs. 18.08.2000 n. 267. per:

La presente deliberazione divenuta esecutiva il -

decorrenza del termine di dieci giorni dalla pubblicazione ai sensi dellart. 134, comma 3, del Decreto Legislativo n.267/2000. __ /__ /____ IL SEGRETARIO COMUNALE

6 di 6 GC_12_85